Olio di semi d’uva: quali benefici per il viso?

Ultimo aggiornamento: 18.07.24

 

Uva che passione! Il frutto coltivato fin dall’antichità per produrre la bevanda degli dei è anche un ingrediente principe della cosmesi. Dai suoi semi si ricava infatti un olio estremamente pregiato che, oltre a essere un ottimo condimento per l’insalata, è anche una soluzione ideale per prendersi cura della pelle del viso. 

In questo articolo abbiamo riassunto i benefici dell’olio di semi d’uva per il viso, un uso poco consueto di un prodotto dalle qualità organolettiche di altissimo valore.

 

Proprietà dell’olio di semi d’uva

Frutto antico e benefico, l’uva è da sempre molto gradita non solo per il suo piacevole sapore dolce e rinfrescante ma anche per l’incredibile patrimonio nutrizionale che la caratterizza. Ben documentato è il suo effetto ipocolesterolemizzante dovuto alla presenza di grassi di buona qualità, tra cui spicca l’acido linoleico, fonte principale degli acidi grassi essenziali omega 6. Sono poi molti i polifenoli e le vitamine (A, E, B6) che contiene e che ne certificano il potere antiossidante e protettivo per il cuore.

Va però precisato che le qualità dell’uva sono sfruttate non solo in campo alimentare ma anche in quello cosmetico. Sta infatti diventando sempre più diffuso l’uso di un olio vegetale ricavato dalla spremitura a freddo dei vinaccioli, i semi contenuti nella polpa degli acini in numero variabile, per i suoi effetti positivi sulla pelle. 

Sono molteplici gli usi che si possono fare di questo prezioso ingrediente, dall’abbinamento a crudo con l’insalata all’impiego come olio per il viso. Ma quali sono i benefici dell’olio di semi d’uva per la pelle?

 

Olio di semi d’uva: toccasana per la pelle del viso

L’olio ricavato dai semi del frutto della vite vanta un’elevata concentrazione di principi attivi che, oltre ad avere effetti benefici sulla salute, sono un toccasana per la pelle. I polifenoli di cui è ricco proteggono dai danni dell’ossidazione che le cellule subiscono a causa dei radicali liberi, permettendo alla cute di rigenerarsi e ritrovare la luminosità perduta. Dato il suo effetto anti-age, può essere usato per prevenire e attenuare le rughe intorno agli occhi e alle labbra.

Ottimo per schiarire le macchie cutanee, quest’olio è apprezzato anche per la sua azione idratante, che lo rende un perfetto alleato delle pelli secche e screpolate, a cui fornisce una protezione dalla disidratazione cutanea. Non solo: grazie alla sua azione stimolante sulla microcircolazione locale, tonifica la pelle e ne preserva la giovinezza.

Se usato esternamente, l’olio di semi di vinacciolo conferisce l’effetto antiossidante desiderato senza il rischio di eccedere con l’apporto calorico e di omega 6. 

Ma come si usa? Basta emulsionare un paio di gocce con una noce della propria crema preferita e stendere il miscuglio su viso, collo e décolleté. Si assorbe facilmente e non lascia fastidiosi residui oleosi sulla pelle. 

Può essere impiegato anche da solo come siero nutriente ed emolliente. Attenzione però: l’olio di semi d’uva tende ad alterarsi con il calore, va quindi conservato al fresco, soprattutto nella stagione estiva.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI