Ultimo aggiornamento: 13.06.21

 

Stanche di spendere tanti soldi per maschere che hanno conservanti e prodotti chimici? Ecco qualche ricetta per realizzarle in casa

 

Realizzare delle mascherine fai da te efficaci non è semplice se non si utilizzano gli ingredienti adatti. Se fatta ad arte, infatti, è in grado di agire non solo contro i punti neri, ma anche i pori dilatati e i brufoli, che spesso deturpano la pelle.

Integrare una maschera viso nella propria routine vuol dire pulire a fondo la pelle, contrastando efficacemente tutti gli inestetismi, specialmente se si ha la pelle grassa o mista.

Come fare la maschera fai da te? Vediamo insieme qualche ricetta facile per tutti.

 

Come si formano e come si contrastano i punti neri

Quando parliamo di punti neri intendiamo quelle impurità scure, che si chiamano anche comedoni e che si formano perché i pori si dilatano in quanto c’è un’eccessiva produzione di sebo. Facendo quindi pressione sulle pareti, il grasso comporta l’apertura dei pori: appena viene a contatto con l’aria, diventa scuro, trasformandosi appunto in un punto nero. 

Ciò accade in particolar modo alle pelli impure e molto grasse, quindi più soggette alla produzione di sebo in eccesso, soprattutto dove ci sono più ghiandole, quindi nella famigerata zona T.

Quali sono le cause della seborrea nel naso, mento e fronte, che portano alla formazione dei punti neri? Ce ne sono diverse e possono essere tanto degli sbalzi ormonali, climatici, un eccesso di stress, la cattiva alimentazione, quando troppo ricca di grassi o fritture, una pulizia del viso non adeguata, l’uso di creme grasse, oleose o di trucchi non adatti alla pelle.

Non dimentichiamo che è di fondamentale importanza non struccarsi o farlo in maniera sbrigativa o, al contrario, eccedere con la pulizia della pelle, che ne comporta irritazione e anche un aumento nella produzione del sebo, come protezione. 

Come fare una pulizia del viso contro i punti neri? Si deve optare per dare via a una beauty routine mirata, che deve includere detergenti o creme specifiche opacizzanti e, soprattutto, almeno una volta alla settimana, una maschera purificante fai da te per sgrassare al meglio l’epidermide. 

Naturalmente è necessario scegliere i prodotti giusti e i trattamenti beauty più adatti: optare per un siero oleoso o una maschera nutriente non farà altro che peggiorare la situazione. 

 

Come togliere i punti neri con la maschera fai da te?

Ecco qui alcune ricette per maschere per punti neri che potrete comodamente realizzare a casa e che sono in grado di purificare tutta la pelle, perché utilizzano ingredienti con proprietà astringenti e che possono opacizzare la pelle impura.

 

Maschera viso uovo e limone

Per la pelle grassa è una buona idea usare l’albume d’uovo, che è in grado di restringere i pori ed eliminare le impurità. Potrete aggiungere anche un cucchiaio di farina e del succo di limone, per aumentare la potenza sgrassante. 

Vi basterà mescolare per bene, fino a ottenere un composto sodo, da stendere successivamente sul viso, lontano dagli occhi, e lasciandolo in posa per circa un quarto d’ora. Successivamente basterà risciacquare con un po’ di acqua tiepida.

Maschera all’argilla 

L’argilla verde per i punti neri è una soluzione molto intelligente, soprattutto in presenza di pelle grassa e impura. Ha infatti proprietà astringenti e detox, quindi è sconsigliata per chi ha invece l’epidermide secca perché tende a peggiorare la situazione.

Per preparare questa maschera avrete bisogno di:

quattro cucchiai di argilla (meglio se verde)

due cucchiai di acqua

due gocce di olio essenziale di salvia

due gocce di olio di tea tree

Mescolate l’acqua e l’argilla, dopo di che aggiungete le gocce di olio alla salvia e quelle di tea tree oil. Il composto può essere steso a questo punto sul viso per circa un quarto d’ora, specialmente sulla zona T.

Appena sentirete che la pelle tira, procedete al risciacquo con acqua tiepida. Se state pensando a come fare una buona pulizia del viso fai da te, valutate anche di usare uno scrub delicato (non di certo una pialla filo e spessore) almeno una volta alla settimana, perché in questo modo consentirete alla maschera di agire più a fondo.

Maschera al bicarbonato e limone o al miele

Unire in una miscela bicarbonato e limone vuol dire creare un mix molto efficace contro i punti neri e tutte le impurità. Quello che andrete a creare è una maschera purificante, dall’azione abbastanza aggressiva, quindi da non usare quotidianamente.

Potrete anche optare per il miele al posto del limone, se avete intenzione di optare per un utilizzo molto più intenso, così da renderla meno invasiva. Per realizzarla servono:

due cucchiai di bicarbonato

due cucchiai di succo di limone

in alternativa, un cucchiaino di miele

Mescolate gli ingredienti e poi spalmate la maschera sul volto utilizzando movimenti circolari. Lasciate in posa per una decina di minuti e poi risciacquate con acqua tiepida. 

 

Maschera al carbone

Tra gli ingredienti da preferire per realizzare una maschera purificante c’è il carbone vegetale, una risorsa dalle proprietà antiossidanti, che blocca la produzione di sebo e quindi è indicato proprio per le pelli grasse.

Potrete realizzarla da soli in casa, utilizzando i seguenti elementi:

tre cucchiaini di carbone vegetale

due cucchiaini di acqua distillata

due gocce di un olio essenziale a piacimento

miele

Versate il carbone in una ciotola e aggiungete l’acqua distillata: mescolate per bene, fino a quando non otterrete un composto omogeneo. Aggiungete il cucchiaino di miele e continua a mescolare, poi versate le gocce dell’olio essenziale che avrete scelto in precedenza, meglio se di camomilla o di lavanda.

A questo punto spalmate la maschera sul viso e lasciatela in posa per circa 15 minuti; successivamente sciacquate con acqua tiepida e poi tamponate il viso con una salviettina in cotone, per eliminare gli eventuali residui della maschera dal viso. 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments