Ultimo aggiornamento: 15.10.19

 

Strisce sbiancanti – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Tanti si chiedono se le strisce sbiancanti funzionano e se siano in grado di restituire un sorriso brillante con denti bianchissimi. I miracoli non si vendono al supermercato, ma di certo l’innovazione presentata negli ultimi anni per la cura del proprio aspetto può rivelare interessanti sorprese. Si tratta di striscette da applicare sui denti quotidianamente per un certo lasso di tempo e lasciare che agiscano in modo da schiarire le macchie dello smalto. Non tutte sono efficaci allo stesso modo o impiegano le stesse sostanze sbiancanti, e come ogni cosa nuova sul mercato suscita un certo clamore ma poco se ne sa in profondità. Informarsi, studiare le diverse possibilità d’acquisto sono degli step necessari per essere certi di spendere bene i propri soldi, ma possono richiedere molto tempo e tanta pazienza. Di seguito vi presentiamo una selezione di prodotti interessanti da non lasciarsi scappare. In particolare queste sono le più apprezzate dagli utenti e meritano di essere prese in considerazione. Le LDREAMAM – Teeth Whitening sono proposte in una confezione da 14 coppie per essere usate nell’arco di due settimane. Anche le RAY OF SMILE – Qualità Professionale offrono prestazioni notevoli e sono facili da usare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere le migliori strisce sbiancanti

 

Se ne fa un gran parlare e rappresentano una innovazione made in UK che sta facendo contenti milioni di utenti. Ma cosa sono le strisce sbiancanti e sono davvero in grado di restituire un sorriso smagliante?

 

 

Guida all’acquisto

 

In cosa consistono le strisce sbiancanti

Si tratta di sottili striscette di polietilene, una plastica molto sottile e flessibile, usata per svolgere pressoché qualsiasi compito. Sono facili da applicare direttamente sui denti e lasciando fuori le gengive per poter aderire perfettamente sulla superficie senza richiedere particolare dimestichezza.

Il principio attivo che opera lo sbiancamento è del semplice perossido di idrogeno o perossido di carbamide. Il prezzo finale di uno di questi trattamenti completi è molto contenuto e di certo non si può paragonare con quello che si deve sostenere in caso vogliate affidarvi a un igienista dentale.

 

Non tutte le marche sono uguali

Per il momento la migliore marca si afferma essere la Bright White, cioè quella che le ha lanciate in commercio all’inizio degli anni 2000. Ma chi confronta prezzi può di certo scoprire piacevolmente che esistono altri prodotti altrettanto efficaci e venduti a prezzi più contenuti.

Il trattamento dura di solito 14 giorni e in queste due settimane è possibile notare miglioramenti. Specie se le condizioni delle macchie dentali non sono disperate, già dal quarto giorno c’è chi nota migliorie.

 

 

Come si usano

In classifica proponiamo la recensione di modelli diversi, quindi è bene considerare la necessità di verificare in ogni caso le istruzioni fornite da ogni fabbricante.

Ma alcune regole vanno seguite sempre e che permettono di trarre il massimo beneficio dall’applicazione di queste strisce.

È importante assicurarsi di lavare bene i denti prima di iniziare l’applicazione. Un buon lavoro di fino con spazzolino e dentifricio, o meglio con uno spazzolino elettrico, consentirà di rimuovere buona parte della placca e dei batteri naturalmente presenti nella bocca ma che, se a contatto stretto con lo smalto, potrebbero comprometterlo.

Sul mercato sono presenti prodotti diversi, quindi alcuni richiederanno tempi di posa di 20 e altri di 30 minuti. Il risultato finale dovrebbe essere sempre costante. Basta assicurarsi di far aderire la striscia sullo smalto dei denti, in maniera precisa anche sulla parte posteriore.

Trascorso il tempo di posa sarà sufficiente rimuovere le striscette e non mangiare o bere bevande che trasferiscano il loro colore subito dopo il trattamento. Tanta costanza e dedizione sono necessarie per ottenere buoni risultati. Trattandosi di prodotti che vanno a stretto contatto con la nostra persona, sarà imprescindibile fare attenzione a eventuali reazioni sgradite, prima tra tutte la sensibilizzazione dei denti. Un buon consiglio è quello di informare il proprio dentista dell’intenzione di eseguire il trattamento prima e durante la sua applicazione.

 

Le migliori strisce sbiancanti del 2019

 

Ecco la carrellata delle migliori strisce sbiancanti del 2019, alcune rappresentano dei veri e propri campioni di vendita e figurano tra le più apprezzate dagli utenti. Non vi resta che verificare se fanno al caso vostro e decidere se provarle.

 

Prodotti raccomandati

 

LDREAMAM – Teeth Whitening

 

Sono considerate da molti le migliori strisce sbiancanti attualmente in commercio. Sono vendute a un ottimo prezzo e impiegano la tecnologia sbiancante che richiede un’applicazione di 30 minuti al giorno per funzionare.

Il produttore raccomanda di pulire i denti con il solo filo interdentale e non col dentifricio per evitare reazioni. E anche di asciugare con cura la superficie dello smalto prima dell’applicazione.

In questo modo è possibile lasciarle agire in modo efficace e diretto senza rischi di interazioni con altre sostanze.

Le opinioni al riguardo sono tutte favorevoli. Il prodotto si presta facilmente a essere applicato sull’arcata superiore come quella inferiore ed è abbastanza largo da consentire di essere piegato all’indietro e coprire anche il retro dei denti. Una buona soluzione per chi cerca il miglior compromesso tra qualità e prezzo.

In breve adesso riassumiamo le caratteristiche salienti di queste strisce che si trovano nella migliore posizione della nostra classifica. Non è difficile comprendere perché.

 

Pro

Costo conveniente: Il trattamento dura fino a 14 giorni su entrambe le arcate e il prezzo cui sono proposte è davvero interessante.

Facili da applicare: Sono molto morbide e si applicano con semplicità sui denti seguendone la forma e posizionandosi con facilità dove serve per coprire bene il dente.

Istruzioni molto chiare: Per agevolarne l’uso su se stessi, non sempre semplice, ci sono anche le indicazioni d’uso, molto ben fatte e facili da seguire.

 

Contro

Non è indicato con chiarezza quale sia l’ingrediente sbiancante: Per quanto siano conformi alla normativa in fatto di sicurezza, non è dato sapere quale sia l’ingrediente principale che motiva il prezzo più economico della categoria.

Acquista su Amazon.it (€12,99)

 

 

 

RAY OF SMILE – Qualità Professionale

 

Sono strisce dentali sbiancanti realizzate a partire da sostanze sicure e in grado di lavorare bene sui denti fino a un’ora di applicazione. Si possono usare dai 13 anni e se ne sconsiglia l’applicazione per le donne incinte. Ma per motivi precauzionali e non perché costituiscano un vero e proprio pericolo.

Sono dotate di aromi al mentolo e stevia per lasciare un retrogusto tutto sommato gradevole e che non fa rimpiangere la lunga applicazione. Non impiegano perossido tra i principali agenti sbiancanti e sono realizzati in accordo con la normativa CE n.1223/2009. Si tratta quindi di un prodotto sicuro oltre che efficace che costituisce una buona opzione se non si sa quali strisce sbiancanti comprare per iniziare a provare il trattamento.

Questo è un buon prodotto che merita di essere preso in considerazione se si vogliono acquistare buone strisce. Lo schema che segue consente di riassumere in breve le caratteristiche principali di queste strisce.

 

Pro

Sono No-Slip: Significa che durante l’applicazione è possibile bere, parlare o mangiare senza sentire particolare fastidio per colpa delle strisce.

Proposte a un buon prezzo: Il costo è competitivo e consente di fare scorta per ripetere il trattamento periodicamente senza temere di svuotare il portafogli.

Non danno fastidio a bocca e gengive: A differenza di altre strisce che possono irritare le gengive o dare fastidio se i denti sono un po’ sensibili, queste non si sentono particolarmente.

 

Contro

Si possono rompere: Durante la posa delle strisce, può capitare che si rompano e che per levare i residui di striscia si debba fare un po’ fatica.

Acquista su Amazon.it (€14,99)

 

 

 

Freshwhite Smile – 28 Whitestrips

 

Le strisce Freshwhite Smile si fanno apprezzare parecchio dagli utenti che le hanno preferite ad altri marchi. Non solo per via del prezzo contenuto ma anche per la buona qualità del prodotto e la possibilità di vedere presto buoni risultati.

Il trattamento è quello canonico di 14 giorni, distribuito tra le 28 striscette che agiscono sull’arcata superiore e quella inferiore. Ma già dopo pochi giorni è possibile notare dei miglioramenti interessanti e cominciare ad apprezzarne l’effetto complessivo.

Sono veri e propri campioni di vendita e i risultati sono paragonabili a quelli che si possono ottenere applicando le strisce originali commercializzate dal marchio White Strips, il primo che le ha lanciate sul mercato.

Funzionano grazie all’ossigeno attivo che una volta sul dente comincia a fare le bollicine che riescono a portare via le impurità e le macchie dai denti. Una buona soluzione sicura ed efficace per ritrovare il bianco dello smalto anche quando è gravemente compromesso da abitudini scorrette.

Il nuovo prodotto da provare potrebbe essere proprio questo, proposto a prezzi contenuti e in grado di attirare l’attenzione e i pareri positivi di tanti utenti. In breve ecco gli aspetti che le descrivono al meglio.

 

Pro

Un trattamento completo al miglior prezzo: Sono tra le più vantaggiose tra quelle che vediamo in questa classifica, questione di pochi euro ma che possono fare la differenza. Inoltre sono quelle che più di altre somigliano alle strisce sbiancanti originali.

Efficaci e sbiancanti: Funzionano in maniera efficace e rapida, già dopo la prima ora è possibile notare miglioramenti e una pulizia accurata delle macchie superficiali.

Gusto menta: Il sapore in bocca non è sgradevole e l’aroma di menta aiuta a rendere fresca la bocca mentre si pulisce a fondo.

 

Contro

Contiene ossigeno attivo: In alcuni casi può provocare sensibilizzazione del dente e quindi renderlo più soggetto a provare dolore se a contatto con sostanze troppo fredde o calde.

Acquista su Amazon.it (€14,99)

 

 

 

PTKOONN – 14 Trattamenti

 

È sufficiente un’applicazione di mezz’ora sui denti per ottenere risultati soddisfacenti. Riescono ad agire in modo efficace anche sulla placca oltre che sulle macchie che si generano per colpa dei pigmenti rilasciati da bevande come tè e caffè.

Sono un ottimo rimedio in caso di avere trascurato a lungo i denti e se si vuole cercare di recuperare il tempo perduto agendo direttamente sullo smalto dentale.

In soccorso ai meno abili a destreggiarsi tra oggetti piccoli, il produttore è venuto in soccorso proponendo delle strisce più lunghe per l’arcata superiore e più corte per quella inferiore. Rappresentano una buona alternativa se non si sa come scegliere delle buone strisce sbiancanti tra le tante offerte che circolano sul web.

Aderiscono bene e non scivolano dal loro assetto per agire in maniera efficace e costante sui denti. Il trattamento è quello canonico di 14 giorni e può essere prolungato ancora assicurandosi di rispettare dei tempi di riposo.

Se ritenete che queste strisce possano essere la migliore risposta a quello che state cercando, ecco di seguito il link che vi porta al sito dove acquistare al miglior prezzo. Ma se avete ancora le idee confuse, confrontare queste indicazioni sintetiche potrà aiutarvi a schiarirvi le idee.

 

Pro

Basta mezz’ora: A differenza di altri prodotti che richiedono un’applicazione di almeno un’ora, questi piacciono perché si possono togliere prima.

Su misura per ogni arcata: L’arcata superiore e quella inferiore sono diverse e per facilitare l’applicazione delle strisce sono disegnate in modo da poter essere applicate con facilità su ognuna di esse.

Buona aderenza: Una volta in posizione non tendono a scivolare, anzi rimangono al loro posto e piacciono proprio perché non danno fastidio.

 

Contro

Sapore poco gradevole: Il gusto menta non è molto ben riprodotto e alcuni lo trovano spiacevole e questo potrebbe rendere fastidioso l’uso per i 14 giorni dell’applicazione.

Acquista su Amazon.it (€12,99)

 

 

 

iFanze – Teeth Whitening kit

 

La comparazione tra trattamenti prosegue ed è il turno di questa proposta molto interessante e in grado di attirare su di sé l’attenzione di tanti acquirenti. Si applicano con estrema facilità sui denti perché la plastica adoperata per contenere il gel è molto elastica e plasmabile.

Non scivola e aderisce con precisione frontalmente come sul retro. È un buon consiglio d’acquisto, è proposto a un prezzo molto conveniente, agisce in soli 30 minuti e consente di vedere i primi risultati già dopo tre applicazioni. Una valida risorsa per mantenere bianchi i denti e non soffrire l’eccessiva esposizione al fumo di sigaretta o all’azione dei pigmenti del caffè e altre bevande colorate.

Non sono quelli in assoluto più venduti, ma rappresentano di certo una buona soluzione per chi è alla ricerca di un prodotto economico e realmente efficace nel mare magnum dei prodotti venduti online.

Prezzi bassi e facilità d’uso caratterizzano queste strisce. Rivediamo in breve tutte le caratteristiche essenziali che ne descrivono al meglio le qualità.

 

Pro

Plastica morbida ed elastica: Anche se all’inizio sarà necessario fare alcune prove, in seguito sarà possibile prendere maggiore dimestichezza e applicarle senza troppi problemi anche grazie alla loro morbidezza e flessibilità.

Bastano 30 minuti: Così l’applicazione è veloce e non richiede tempi troppo lunghi d’attesa.

Risultati visibili già dopo tre applicazioni: Si possono notare i primi miglioramenti già dopo pochi giorni e vedere i primi risultati alla fine del trattamento di due settimane.

 

Contro

Sbiancano di un paio di toni: Il prezzo molto basso e la buona qualità complessiva ci hanno spinti a inserirli nella guida per scegliere la migliore striscia sbiancante, ma non sono in assoluto i più efficaci in termini di sbiancamento.

Acquista su Amazon.it (€7,95)

 

 

 

Come utilizzare le strisce sbiancanti

 

Per avere denti sani e lucenti, un’alimentazione attenta e un’igiene dentale accurata sono fondamentali. Spazzolare (nel modo corretto) i denti tre volte al giorno, dopo la colazione e i pasti; passare il filo interdentale regolarmente, raggiungendo quei punti in cui lo spazzolino non riesce ad arrivare; risciacquare il cavo orale con il collutorio; e, infine, recarsi ogni sei mesi dal dentista, per prevenire e tenere sotto controllo la placca, la carie e il tartaro: queste sono le buone abitudini per avere un sorriso smagliante.

Se nella vostra routine non riuscite a inserire una o più di queste pratiche, se continuate a rimandare l’appuntamento con il dentista e cominciate a notare l’ingiallimento dei denti, potete rimuovere le antiestetiche macchie acquistando le strisce sbiancanti molto diffuse oggi in commercio: non promettono miracoli ma se usate con costanza e dedizione aiutano a raggiungere risultati soddisfacenti. Ma vediamo insieme quali sono gli aspetti da tenere a mente quando decidere di procedere all’acquisto.

 

 

Formato e utilizzo

Le strisce sbiancanti sono realizzate in polietilene e contengono un gel che si deve fare aderire alla superficie dei denti, lasciando fuori le gengive.

Dopo aver pulito i denti con il filo interdentale (anche senza dentifricio, per evitare eventuali reazioni) e averli asciugati per bene, per evitare che i residui ostacolino l’azione del gel, dovrete sistemare le strisce sull’arcata superiore e inferiore, lasciandole in posa per un intervallo che varia dai 20 ai 30 minuti, a seconda delle indicazioni sulla confezione.

Trascorso tale periodo, nelle quattro ore successive vi consigliamo di non fumare, mangiare alimenti o bere bevande dall’elevato potere colorante (tè, caffè, vino rosso, per esempio) al fine di non vanificare l’effetto dell’applicazione.

Il trattamento dura in media 14 giorni, ma potete prolungarlo se rispettate i tempi di riposo; alcuni consumatori affermano di aver notato dei risultati dopo solo 4 giorni dalla prima applicazione.

 

Ingredienti e sapori extra

Controllate quali sono le sostanze che compongono il gel che entrerà in contatto con i vostri denti. L’ossigeno attivo (perossido di idrogeno) è l’ingrediente più diffuso sebbene abbia delle controindicazioni: più elevata è la concentrazione di perossido, più efficace e rapida sarà l’applicazione della striscetta; al contempo aumentano, però, i rischi per denti e gengive, in termini di sensibilità e dolore avvertito dopo il trattamento.

 

 

Controllate, quindi, che sulla confezione sia indicato il rispetto della normativa emessa dalla Comunità Europea in materia, perché utilizzare trattamenti non approvati dalle organizzazioni mediche può causare danni anche in una sola applicazione.

Se avete dubbi, lasciatevi consigliare dal vostro dentista. Inoltre, in commercio troverete delle striscette a cui è stato aggiunto un dolce aroma di mentolo o di stevia, per rendere l’applicazione più piacevole, senza lasciare il tipico sapore amaro del gel.