Ultimo aggiornamento: 13.06.21

 

Pronte per un nuovo taglio in vista della bella stagione? Date una chance al Long Bob, molto amato dalle celebrities e variante del classico caschetto

 

Il Lob o Long Bob è un taglio che rappresenta la versione lunga del caschetto, quindi conferisce un look molto raffinato, che non ha perso il suo fascino nel corso degli anni. Ma sta bene a tutti o è necessario avere un volto di un certo tipo per poterlo portare con disinvoltura? Vediamolo insieme.

 

Significato di Lob e di Long Bob

Partiamo prima di tutto dal significato: che vuol dire Long Bob o Lob, la sua abbreviazione? Sta a significare “caschetto lungo”, quindi è una variante del modello classico: i capelli possono quindi arrivare sopra le spalle o leggermente al di sotto. 

L’icona degli anni ‘20, Irene Castle, portò la moda del bob, che finì per allungarsi alla fine del decennio. Ritornò poi in auge negli anni ‘60, da quando non è poi più passato di moda. 

Per quali capelli il Lob?

Questo taglio può essere adatto a tutti i tipi di capelli, quindi sia quelli ricci, sia mossi o anche lisci. Naturalmente sono necessari alcuni accorgimenti per ottenere un look impeccabile: chi ha capelli molto sottili deve optare per il bob wavy, che dà maggiore volume alla chioma.

Chi invece ha pochi capelli, deve unire anche delle schiariture, che può ottenere con le meches o il balayage, così da creare un effetto ottico che inganni. Se, invece, avete una bella chioma riccia, optate per il Long Bob scalato, in modo da non eccedere con il volume. 

Vediamo insieme quali tipologie di Lob è possibile ottenere.

 

Long Bob mosso

Si tratta di una delle varianti più gettonate dai personaggi famosi, che amano le onde morbide, da portare con eleganza. Per ottenerlo in casa, senza quindi ricorrere sempre al parrucchiere, basta usare una piastra per arricciare i capelli o dei bigodini.

La riga può essere messa al centro, per creare maggiore armonia, oppure al lato, per conferire dolcezza al volto. 

 

Long Bob riccio

Per donare al proprio look un tocco giovanile, via libera al Long Bob riccio: questo, della lunghezza appena sulle spalle, è indicato per chi ha un viso regolare e lineamenti dolci, non marcati. Se il viso è invece tondeggiante, è bene optare per un lob asimmetrico corto sul dietro e lungo davanti.

Potete anche aggiungere qualche sfumatura ramata o optare per l’hennè per capelli se non volete cedere alle tinte chimiche, in modo da dare maggiore corpo alla chioma. 

Long Bob scalato

Se avete necessità di creare volume, perché avete capelli sottili, la soluzione è il lob scalato, ma questo taglio va bene anche per eliminare l’eccessivo volume dei capelli più folti. A questo taglio si possono unire colorazioni sfaccettate, che però solo un bravo parrucchiere può realizzare. 

 

Long Bob liscio

Se volete avere un taglio di capelli elegante, dovete optare per il lob liscio, con riga centrale. anche qui molto dipende dalla tipologia di viso: quello tondo sta meglio se il taglio è scalato, quello squadrato se la riga è messa di lato. 

Se volete ottenere a casa la piega, basta usare la spazzola rotonda in combinazione con il fon, per poi passare la piastra, meglio se proteggendo i capelli con prodotti appositi per lo styling. 

 

Long bob e aggiunta di frangia

Se avete la fronte larga o volete ridurre il volume del taglio, provate ad aggiungere la frangia: se il viso è dolce, meglio una a tendina, perché quella corta creerebbe uno stacco troppo netto. Se vogliamo dare ancora più brio, optiamo per quella laterale: considerando che questo elemento nasconde la fronte, è anche ideale per le over 50.

Long Bob ondulato

Questa versione è quella più gettonata per tutte le età, perché conferisce uno stile fresco e sbarazzino. Non è necessario avere i capelli mossi naturalmente, in quanto si può usare una piastra arricciacapelli per dare volume al taglio. 

 

Long Bob simmetrico

Questo taglio è l’ideale in combinazione con una chioma molto liscia e con una riga messa al centro. Ideale per i volti regolari o a cuore, non va bene invece per quelli lunghi, in quanto accentua questa caratteristica.

 

Lob asimmetrico

Questa acconciatura richiede la riga laterale, con ciuffo più lungo posto al lato opposto della testa. Può essere tanto liscio quanto mosso, perché deve andare incontro alle esigenze di chi lo porta. Se volete mettere in risalto la caratteristica principale, ovvero l’asimmetria, è necessario munirsi di piastra, mentre per dare movimento asciugate a testa in giù.

 

Il Faux Bob

Includiamo anche questo, che non è un taglio ma un’acconciatura, perfetta per chi vuole cambiare look ma non ha intenzione di ridurre la lunghezza dei propri capelli. Per prima cosa è necessario dare movimento alla chioma, servendosi di un arricciacapelli, poi si legano i capelli quasi al termine e si avvolge la coda creata su se stessa.

Verrà così a crearsi un cilindro, che sarà fissato alla nuca con delle forcine: ecco qui il falso bob.

Come si cura un Lob

Si tratta di un taglio che non ha bisogno di alcuna cura o manutenzione, a meno che non si voglia lasciare inalterata la lunghezza. Potrete però intervenire per eliminare le doppie punte e anche per aggiustare il taglio, se è questo il vostro desiderio.

 

A chi sta bene il Lob?

Certo, molto dipende dal parrucchiere al quale vi andate ad affidare, ma in generale possiamo dire che questo taglio è da preferire mosso per addolcire i lineamenti, quindi è adatto al viso ovale, triangolare, allungato o squadrato.

Un viso rotondo deve preferire il lob asimmetrico liscio o scalato se lo si vuole rendere più ovale. La frangia, invece, è utile a nascondere una fronte troppo alta ma armonizza anche un viso lungo. Un lob molto lungo, invece, è il meglio per addolcire un viso triangolare o uno squadrato e spigoloso.

Il long bob, infine, non conosce età, perché sta bene alle giovani ma anche alle over 50 e 60.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments