Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Quali tagli di capelli scalati più in voga per il 2021? Ecco qui alcuni suggerimenti per essere bellissime e avere una chioma voluminosa

 

I capelli scalati sono quelli più usati per dare volume e movimento alla chioma, per cui ne beneficiano soprattutto coloro che li hanno fini e sottili. I tagli di capelli fatti in questo modo vanno bene però per tutte, sia per chi li ha corti, sia per chi li ha lunghi, lisci, mossi o ricci.

Ecco qui qualche idea per il 2021, tra quelle proposte dai parrucchieri più accreditati.

 

Tendenze tagli scalati primavera/estate 2021

Quali sono i tagli capelli più gettonati per questo periodo? Quelli geometrici sicuramnete cedono il passo agli shag stratificati e al mullet sfilato, che risale agli anni ‘80. Non passa mai di moda il taglio pixie, in versione punk e quindi con scalature molto più audaci e colori molto forti: non sorprendetevi se il parrucchiere vi proporrà un rosa shocking!

Un taglio scalato medio può essere il classico caschetto, che diventa però più moderno grazie a una scanalatura più definita. Quelli medio lunghi devono preferire riflessi che donino luminosità, ma se si vuole osare si può optare per lo scalato davanti, grazie alla frangia sfilata, in grado di mettere il focus sullo sguardo.

Il taglio medio scalato abbina a questo anche riflessi cromatici di impatto: si va dal taglio bob alla lunghezza che arriva alle spalle, fino a quello che incornicia il mento, sempre all’insegna dell’asimmetria.

Taglio scalato lungo

I capelli scalati lunghi vedono il prevalere di tagli a punta o a forma di V: i colori tendono a virare sul chiaro, dal biondo al mielato, grazie al Balayage che conferisce ai capelli un effetto molto naturale. 

Altri parrucchieri puntano a dare dimensione ai capelli tramite le meches o tramite una scalatura che dia volume alla chioma: se si hanno i capelli molto fini e sottili, si può puntare sulla riga laterale e su un taglio scalato che parta dal mento e arrivi fino alle spalle.

 

Tagli capelli scalati corti

Il pixie cut non passa mai di moda, ma quest’anno si unisce la frangia: alcuni sono scalati dietro e lunghi davanti, arricchiti proprio da una frangia sfilata e soprattutto irregolare. ci sono anche tagli molto corti, di fatto androgini, che vedono il prevalere di un ciuffo pettinato all’indietro che fa tendenza.

Chi è alla ricerca della praticità, opterà per un taglio facile da tenere in ordine, mentre il viso allungato richiede più volume in alto e una sfilatura prettamente concentrata lungo il collo. anche in questo caso i colori prevalenti sono quelli chiari, soprattutto per chi vuole nascondere con classe qualche elemento bianco.

Capelli scalati con frangia

Non c’è età giusta per fare una frangia: si tratta di un elemento che si addice a tutte. La moda adesso propone tagli medi con una frangia corta, dedicati alle più giovani, ma anche quella piena e scalata, che toglie l’eccesso di volume a chi ha capelli molto gonfi.

Chi preferisce la frangia spettinata, può amare anche quella a tendina o laterale, meglio se in abbinamento a un taglio medio e scalato. 

 

Tagli scalati ricci

Se avete i capelli ricci e molto voluminosi, un taglio scalato può non solo definire ma anche tenere sotto controllo proprio l’eccessiva vaporosità della chioma. Chi ha intenzione di tagliare i capelli corti, può quindi optare per questa tipologia, aggiungendo anche una frangia, specialmente se si vuole correggere un volto ovale.

Se invece avete un viso quadrato, meglio un taglio scalato sulle punte ma gonfio in cima e con una frangia molto più corposa. I ricci afro possono beneficiare anche di questa versione, ma scegliendo una frangia corta.

Una raccomandazione che farà certamente il parrucchiere è quella di usare una maschera per capelli insieme a un olio nutriente, se avete ricci indomabili, che tendono a incresparsi e a seccare, per cui devono anche essere asciugati a temperature molto basse, se non a freddo.

Tagli capelli scalati in avanti

Una delle tendenze più in voga è quella di portare i capelli scalati solo sul davanti o anche con un ciuffo molto sfilato. Qui possiamo spaziare da quelli lunghi a quelli corti, sempre con il bob cut o anche con l’hime cut, caratterizzato da linee molto demarcate e nette.

Possono sembrare tutt’altro che ordinati, invece i tagli scalati sopra e lunghi di sotto sono moderni e tutt’altro che disarmonici, certamente pensati per non farvi passare inosservati. 

 

Tagli scalati mossi

Un modo per dare maggiore volume è quello di indirizzarsi su un taglio scalato mosso, che crea bio e offre un’aria sbarazzina a chi lo indossa. La scalatura può essere abbinata alla riga al centro, una caratteristica di tutti i tagli anni ‘90, che però è molto in voga anche nel presente. 

I colori vogliono sempre il chiaro o la tecnica Balayage e le meches, in attesa della bella stagione calda e del sole che metterà in risalto tutti i riflessi. 

Sfilatura lunga, media e corta

Il taglio in stile mullet ama la frangia molto lunga, quasi a coprire gli occhi, molto sfilata e con riflessi caldi per dare volume. Non mancano le varianti rock, quindi con colori moderni come quelli fluo, o anche l’associazione di tonalità che creano un curioso effetto 3D.

 

Per le signore 

Anche chi ha più di 50 anni può beneficiare di un bel taglio scalato, che offra maggiore volume proprio a chi vede i capelli assottigliarsi, andando avanti con l’età. Se volete un taglio facile da gestire, optate per quelli corti a caschetto, meglio se sfilati all’altezza del mento, che possono arricchirsi di una frangia e di una riga laterale che nasconde le rughe.

La riga al centro e la frangia a tendina invece si accompagnano alla lunghezza media, adatta a chi vuole ottenere un effetto più romantico e bohemien. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI