Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Un elenco di tutti i passi da seguire per applicare e togliere le ciglia finte senza rovinare quelle naturali. Seguite i nostri consigli per non sbagliare. 

 

Le ciglia finte, da quando sono state create, sono diventate un trend del make up. Numerose le tipologie a disposizione sul mercato e in questo articolo ci occupiamo delle versioni che consentono un’applicazione fai da te. 

Sono accessori di bellezza in grado di trasformare lo sguardo rendendolo più sexy e affascinante, senza dover aggiungere molto trucco per completare l’opera. Quelle intere e a ciuffetti sono le migliori ciglia finte da poter applicare per conto proprio. 

Per garantire un risultato perfetto è però necessario conoscere qualche trucchetto per applicarle al meglio e per rimuoverle, senza rischiare di compromettere quelle naturali. Ecco, quindi, cosa fare per garantire un perfetto risultato. 

 

Come sceglierle 

Se la vostra idea è quella di usare le ciglia finte per la prima volta con la colla, avete due opzioni tra cui scegliere: intere e a ciuffetti. La prima versione è quella che offre un impatto maggiore da un punto di vista estetico, anche se optate per un modello naturale. 

Infatti, le ciglia intere coprono tutto l’occhio e sono ideali per chi desidera uno sguardo intenso da cerbiatta. Di contro non sono proprio semplici da mettere e potrebbero causare qualche problema agli inizi. 

Le ciglia a ciuffetti sono ideate per allargare l’occhio e aprire lo sguardo. Ce ne sono di diverse lunghezze e sono le preferite da chi non ha esperienza, perché semplici da applicare rispetto a quelle intere, anche se non offrono lo stesso effetto finale. 

Sono la scelta ideale per coloro che hanno già delle belle ciglia naturali e cercano di esaltarle al massimo. Da un punto di vista di costi non cambiano molto tra le due tipologie, la differenza la fanno il marchio e il materiale utilizzato per creare le ciglia. 

 

 

Come si applicano

Per garantire il miglior risultato è sempre meglio non aver fretta, ma pazienza e attenzione, soprattutto se è la prima o la seconda applicazione fai-da-te. La prima cosa da fare è lavare bene le mani con un sapone antibatterico, pulendo anche gli strumenti che verranno utilizzati, ovvero piegaciglia e pinzette. 

A questo punto dovete piegare le ciglia naturali proprio con il piegaciglia, per favorire un effetto naturale una volta applicate quelle finte. Se avete scelto quelle che necessitano del collante, è bene optare per uno di qualità, in modo tale da consentire la tenuta per tutta la giornata. 

Per stendere la colla utilizzate uno stuzzicadenti: passatela sul bordo delle ciglia finte e attendete circa 10 secondi prima di applicarle al bordo di quelle naturali. Dovrete assicurarvi di farle aderire bene agli angoli esterni dell’occhio e nelle parte centrale, evitando di oltrepassare il condotto lacrimale, quando le applicate verso l’angolo esterno dell’occhio. 

Per favorire l’adesione della colla tenete ben premuto per qualche secondo su tutta la lunghezza delle ciglia finte. 

 

Come si tolgono 

La maggioranza delle donne rinuncia alle ciglia finte per la grande paura nei confronti della colla necessaria per fissarle: una preoccupazione comprensibile se non si hanno gli strumenti adatti per rimuoverla, senza andare a rovinare le ciglia naturali. 

Non tutte le colle per ciglia finte però hanno la stessa tenuta: per qualcuna è necessario acquistare un detergente apposito, dotato di una base oleosa, che permette di scioglierla. 

In alternativa è possibile utilizzare dell’olio d’oliva imbevendo un batuffolo di cotone, ma in entrambi i casi è necessario far agire le sostanze oleose per circa un minuto. Per verificare che la colla si sia ammorbidita nel modo corretto, prendete delle pinzette e iniziate a togliere le ciglia finte, partendo dall’angolo interno dell’occhio. 

Se percepite una certa resistenza significa che la colla non si è ammorbidita abbastanza, quindi aspettate altri 30 secondi. A questo punto potete togliere le ciglia finte, partendo dall’interno fino all’esterno: se avete applicato le versioni a ciuffetti sarà molto più semplice rimuoverle. Fate anche attenzione a non pizzicare la palpebra, non abbiate fretta. 

 

 

Come si puliscono 

La manutenzione delle ciglia finte, di qualsiasi tipologia, è essenziale per assicurare un risultato perfetto e conservarle nel miglior modo possibile. Se vengono pulite bene dopo ogni utilizzo non rischiate che possano rimanere attaccati eventuali residui di colla, che andrebbero a compromettere l’applicazione seguente. 

Quindi se avete acquistato delle ciglia finte che si possono riutilizzare, dovete fare attenzione a eliminare i rimasugli di colla. Il metodo migliore è quello di lasciarle a mollo con del detergente delicato e acqua tiepida. 

Potete aiutarvi con del cotton fioc per completare la pulizia al meglio e lo stesso si può fare sul viso, nel caso ci siano dei residui di colla sulle palpebre o sulle ciglia. Meglio non lasciarle bagnate, ma asciugarle con cura e, una volta terminato, potete riporle nella loro scatola originale, in modo tale che possano conservare la loro forma. 

Si consiglia di evitare di indossare le ciglia finte per periodi prolungati in modo tale da non indebolire quelle naturali. Si tratta di un un piccolo investimento per la bellezza di tutti i giorni che, con un po’ di pratica, diverrà facile da indossare anche in autonomia.