Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Avete una bella chioma riccia ma i boccoli sono spenti o volete conoscere qualche trucco per renderli più vaporosi? Ecco qui i nostri suggerimenti

 

Se la vostra chioma è riccia, sapete bene quanto sia difficile trattarla per farla essere sempre perfetta, con boccoli ben definiti e zero crespo. In questo articolo cerchiamo di aiutarvi ad avere alcune accortezze, che possono garantirvi un volume ad hoc e dei capelli in salute.

Sia per le donne ma anche per l’uomo con i capelli ricci, ecco i nostri consigli. 

 

Che metodo usare per lavarli?

Per evitare che si danneggino e che quindi non abbiate più capelli gonfi e ricci perfetti, dovreste non lavarli con molta frequenza, al massimo una o due volte alla settimana. Non usate troppo shampoo, ma dosatelo proprio come avete sentito dire tante volte: una noce di prodotto andrà più che bene!

Non affidate a uno shampoo qualunque ma optate per uno specifico per capelli ricci, meglio se biologico e con un INCI valido, per non appesantire i boccoli, ma dargli forma e renderli brillanti e voluminosi.

Come asciugare i capelli ricci?

Meglio non mettere il capello a diretto contatto con il calore: usate un diffusore, per dare volume alla chioma. Con questo metodo, tuttavia, potreste conferire troppa secchezza alle punte, per cui è consigliabile applicare un prodotto prima di azionare il fon, in modo da facilitare lo styling dei capelli ricci.

In alternativa, potete tenere ad almeno 20 cm di distanza il fon e usare un getto d’aria al minimo; questo metodo è obbligatorio l’inverno, mentre d’estate è possibile, dopo aver tamponato i capelli, asciugarli all’aria aperta o con un apposito telo, da tenere in posa. 

L’attesa non sarà lunga: nel frattempo potrete leggere, per esempio, le opinioni sulle scarpe da trekking Tecnica per prepararvi alle future escursioni.

 

Come pettinare i ricci?

Per mantenere i ricci in forma è opportuno pettinarli da bagnati, soprattutto dopo aver applicato un balsamo districante o, meglio ancora, una maschera specifica. Usate sempre un pettine in legno a denti larghi, che riduce l’elettricità e rimuove dolcemente i nodi. 

L’operazione contraria, ovvero la spazzola da passare su quelli asciutti, non farà altro che far perdere forma e volume ai boccoli, anche se avete capelli ricchi di media lunghezza, che dovrebbero essere più facili da acconciare.

 

Come avere i capelli ricci ben definiti?

Per averli definiti ed elastici, bisogna tamponarli con un telo in microfibra dopo il lavaggio e non strofinare. Ci sono poi vari prodotti da applicare, prima della piega, per non perdere la loro caratteristica forma a molla.

Se non li avete o se volete dar loro maggiore forza, potete pensare di usare anche dei bigodini termici per creare il riccio o per ottenere la forma desiderata in meno tempo. 

Come eliminare il crespo?

Se avete i capelli ricci, sapete benissimo che l’effetto crespo è d’obbligo, anzi, peggiora a causa dell’umidità, rendendo l’aspetto della chioma poco gradevole. Per attenuare o eliminare questa problematica è opportuno scegliere dei prodotti specifici, che possono essere usati sia sui capelli bagnati, sia su quelli asciutti.

In particolar modo, sono da raccomandare gli oli e i cristalli liquidi, che nutrono le punte e danno maggiore lucentezza d’insieme. 

 

Come nutrire i ricci?

Mantenere il riccio vuol dire anche non appesantirlo ma nutrirlo e idratarlo nella maniera giusta. Usare maschere e impacchi non farà altro che dare volume ai vostri ricci. Lasciateli in posa per almeno 15 minuti, ma dovrete anche risciacquare per bene, perché i residui potrebbero appesantire maggiormente la chioma. 

 

Perché i ricci a volte diventano lisci?

Può capitare che, a causa di molti trattamenti, come le tinte chimiche o anche le decolorazioni, i capelli tendano a perdere il loro volume, tanto da sembrare addirittura lisci. Cosa fare in questo caso? Prima di tutto è necessario interrompere quello che si sta facendo, perché il capello è molto sfibrato.

Oltre a lasciarlo riposare, è bene seguire la tecnica del cowashing, che si traduce in sostanza nel lavaggio dei capelli con il balsamo o con uno shampoo specifico per questo tipo di trattamento. Seguendo per un po’ di tempo il metodo, si può iniziare a vedere il riccio ritornare vivo e attivo.

Potrete sostituire le classiche tinte con l’hennè, che nutre il capello e lo rinvigorisce, dandogli volume. Le cause dei capelli ricci che diventano lisci sono tante, ma seguendo questi suggerimenti potrete riportarli all’originaria bellezza.

 

E se volessi meno volume?

Se l’effetto gonfio non fa proprio per voi, potete optare per l’asciugatura senza calore, dopo aver applicato un prodotto per lo styling. In questo modo, basterà bagnare i capelli di tanto in tanto per riattivare il riccio.

 

Come posso farli lisci o lasciarli mossi?

Il nemico numero uno dei capelli è il troppo calore, per cui usare piastre per capelli e spazzole liscianti non farà altro che distruggere la vostra chioma. Meglio impiegare un po’ più di tempo, ma usare il fon a basse temperature, così da non creare traumi eccessivi.

Inoltre, per mantenere una naturale ondulatura, è bene seguire lo stesso consiglio: se non sapete come asciugare i capelli mossi, basterà usare un prodotto per l’acconciatura e il fon a basso calore.

Come tagliare i capelli ricci?

Se possibile, è preferibile affidarsi al parrucchiere, che ben ci conosce e sa come trattare i nostri capelli ricci. Se, invece, volete optare per il fai da te, ricordate di tagliarli da asciutti e non da bagnati, altrimenti andrete a creare un antiestetico effetto piramide.

Prendete ogni singolo riccio e dategli la classica spuntatina, usando le forbici: ci sono diversi tutorial online che potrete seguire!

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI