Ultimo aggiornamento: 11.05.21

 

Se volete realizzare un trucco occhi capace di valorizzare al massimo lo sguardo, in questa guida troverete alcuni consigli utili per migliorare il vostro stile, creando un look perfetto per ogni occasione.

 

Per molte donne lo sguardo rappresenta una potente arma di seduzione, ma per metterlo in risalto a volte serve qualche piccola “correzione” che permetta di giocare con un make up in grado di valorizzare al meglio la propria specifica forma d’occhio. Dal momento però che ogni tipologia, taglio e colore necessita di un iter specifico per esaltare il magnetismo e la stessa espressività dello sguardo, scegliere il trucco giusto e imparare ad applicarlo in modo corretto sono due step fondamentali per ottenere un risultato che armonizzi e addolcisca i lineamenti del viso.

Pertanto armatevi di pennelli, palette ombretti e mascara che a breve vi spiegheremo come truccare gli occhi in base alla loro forma per evidenziarne la naturale bellezza e mascherare le piccole imperfezioni estetiche.

 

Come individuare la forma degli occhi

Quando si vuole realizzare un make up a regola d’arte, non basta tenere conto solo del colore dell’iride ma occorre anche valutare la forma degli occhi per trasformare i difetti in punti di forza e ottenere così un risultato soddisfacente sotto tutti i punti di vista.

Dal momento che esistono diversi tipi di occhi, la prima cosa da fare per determinarne il taglio è mettersi davanti allo specchio e osservare con attenzione le palpebre: se la piega palpebrale è assente o non visibile allora avete quello che viene generalmente definito occhio orientale o “monopalpebra” proprio perché da aperto non è interrotto da alcuna linea.

Al contrario, se la piega è presente dovrete seguire altri passaggi per poter determinare la forma dei vostri occhi: quindi, spalancateli e valutate se la piega è nascosta oppure ben delineata. Nel primo caso si tratta di occhi incappucciati mentre nel secondo di occhi con un’alta palpebra superiore.

In base alla loro posizione rispetto alle orbite, si parla di occhi infossati o incavati se posizionati più in profondità all’interno delle cavità oculari, mente gli occhi sporgenti è il classico caso in cui le palpebre sovrastano la parte superiore del bulbo oculare, assumendo un peso dominante rispetto agli altri tratti somatici del viso. L’ultimo step consiste nell’immaginare una linea orizzontale al centro dell’occhio: se la parte finale tende verso l’alto allora avete un occhio all’insù, in caso contrario si tratta di occhi all’ingiù.

 

Come truccare gli occhi in base alla forma

Bene, ora che abbiamo individuato la forma dei nostri occhi è arrivato il momento di scoprire le migliori tecniche di make up per valorizzare al massimo lo sguardo e correggere eventuali imperfezioni.

 

1. Occhi monopalpebra

Gli occhi orientali (o monopalpebra) si contraddistinguono per la particolare forma a mandorla che li rende sensuali e ammalianti. Tuttavia, dal momento che questa conformazione presenta, in genere, un’arcata sopracciliare meno definita, l’obiettivo del make up dovrà essere quello di dare maggiore definizione alla palpebra mobile utilizzando un ombretto chiaro, medio e scuro della stessa nuance.

Quello di colore intermedio andrà applicato subito sopra la rima ciliare per creare l’illusione della linea palpebrale sfumando le estremità con la tonalità più scura in modo da aprire al massimo lo sguardo, mentre l’ombretto chiaro dovrà formare un punto luce tra la palpebra superiore e le sopracciglia per illuminare i lineamenti.

Anche una matita nera che sottolinei la rima interna inferiore può aiutare a valorizzare al meglio gli occhi orientali – specialmente quelli senza piega – perché capace di aggiunge profondità e carattere allo sguardo, anche se andrebbe tassativamente evitata se si ha un taglio molto piccolo.

 

2. Occhi ravvicinati

Se avete gli occhi ravvicinati, ossia quando lo spazio tra i due angoli interni è inferiore rispetto alla lunghezza del solco palpebrale superiore, vi suggeriamo di optare per un trucco occhi semplice ma d’effetto che giochi su nuance luminose e chiare, meglio se definite da una linea di eyeliner sottile leggermente allungata verso l’esterno e un mascara nero intenso che volumizzi e incurvi le ciglia regalando intensità e magnetismo allo sguardo.

 

3. Occhi distanziati

Al contrario, se avete gli occhi distanziati come quelli della modella e attrice statunitense Uma Thurman, la tecnica migliore per aprire al massimo lo sguardo è realizzare uno smokey eye molto luminoso utilizzando una matita scura (nera, marrone o grigia), un eye-liner della stessa nuance e un ombretto illuminante.

Per prima cosa, tracciate una linea sottile con la matita partendo dall’angolo esterno dell’occhio e passando sulla piega palpebrale fino a raggiungere il margine interno, dopodiché sfumate il tratto con l’aiuto di un pennello a setole morbide per creare l’ombreggiatura.

Fatto questo, stendete l’ombretto sopra il tratteggio realizzato sfumando il colore verso l’esterno, e terminate il maquillage disegnando una linea sottilissima di eyeliner su tutta la rima ciliare superiore, prestando però attenzione a non allungarla troppo verso l’esterno per non appesantire i lineamenti del viso.

 

4. Occhi all’ingiù

Dal momento che il trucco per occhi all’ingiù deve dare l’impressione di sollevare leggermente l’arcata sopraccigliare, l’ideale sarebbe utilizzare un ombretto chiaro su questa zona e uno più scuro sull’angolo esterno dell’occhio, sfumando delicatamente il colore verso l’alto. Si consiglia anche di incurvare le ciglia superiori con una generosa quantità di mascara, prestando però attenzione a non creare un trucco troppo marcato sulla zona inferiore dell’occhio.

 

5. Occhi all’insù

Per gli occhi all’insù bisognerebbe, invece, puntare sulla palpebra definendo l’angolo interno e l’attaccatura delle ciglia con un colore leggermente più scuro, per poi applicare un ombretto chiaro e dal finish scintillante sull’angolo esterno. Per dare maggiore definizione allo sguardo potete anche realizzare un cat-eye con sfumature e riflessi cangianti, evitando però di tracciare la riga sulla rima inferiore.

6. Come truccare gli occhi piccoli

Anche se, in genere, sono gli occhi incavati e grandi ad attirare l’attenzione e conferire maggiore sensualità allo sguardo, anche quelli piccoli sono in grado di donare al viso un’aria molto “maliziosa” e attraente se si adottano gli accorgimenti giusti. Per far sembrare gli occhi scavati più grandi e profondi è meglio utilizzare degli ombretti chiari e luminosi, realizzando un leggero cut crease che conferisca tridimensionalità al make up.

Oltre a creare delle sfumature delicate con due tonalità neutre che si avvicinino il più possibile al colorito naturale dell’incarnato (come il beige, il rosa e l’avorio, meglio se con texture shimmer), si può tracciare una linea sottilissima con l’eyeliner lungo tutta la rima ciliare superiore – dall’interno verso l’esterno – allungandola nella parte finale in modo da far sembrare l’occhio più grande e le ciglia più folte.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments