Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Per mantenere la pelle giovane, oltre a seguire una corretta routine di bellezza, ci si può aiutare con la face building, che permette di guardare lo specchio con orgoglio e dimostrare qualche anno in meno.

 

È scientificamente dimostrato che svolgere una regolare attività fisica fa bene alla salute e all’organismo, aiutando a mantenersi in forma e tenere sotto controllo il peso corporeo. Quello che, invece, la maggior parte delle persone non sa è che esiste un tipo di ginnastica pensato appositamente per il viso, con l’obiettivo di donare tonicità e turgore alla pelle, prevenendo il rilassamento dei muscoli facciali e gli effetti deleteri del tanto temuto skin aging.

Si tratta di semplici esercizi praticabili a tutte le età, facili da eseguire e che non richiedono molto tempo né particolari abilità manuali. Se, poi, a questo aggiungiamo anche che sono gratis, vale la pena metterli in pratica ogni giorno per trasformare lo specchio da nemico ad amico, senza essere costretti a ricorrere a lunghi e costosissimi trattamenti di chirurgia estetica.

 

Ginnastica facciale: che cos’è e quali sono i benefici

La ginnastica facciale (nota anche come yoga del viso) è una pratica che, se svolta regolarmente e in modo corretto, aiuta a prevenire le rughe e il rilassamento cutaneo attraverso specifici esercizi di contrazione muscolare.

A seconda della problematica che si vuole contrastare, esistono delle tecniche mirate a ottenere un effetto lifting istantaneo sulla pelle, ripristinandone l’equilibrio naturale e donando al viso un aspetto più fresco e levigato.

Oltre ad appianare e distendere le imperfezioni in modo naturale, questi esercizi svolgono anche un’efficace azione drenante volta a ridurre il ristagno dei liquidi negli spazi extracellulari che genera la comparsa di antiestetici inestetismi.

Tra gli effetti della face building c’è anche il potenziamento dei muscoli facciali, che risulteranno più resistenti ai cedimenti causati dalla forza di gravità e dall’inesorabile incedere del tempo. Inoltre, se praticata quotidianamente, sarà possibile notare i primi risultati nel giro di un paio di settimane, donando alla pelle un effetto plump praticamente immediato, senza alcuna controindicazione né angosciosi alleggerimenti del portafogli.

Alcuni consigli prima di iniziare

Come già anticipato, fare gli esercizi di ginnastica facciale non porta via molto tempo – visto che bastano solo dieci/quindici minuti al giorno – e non richiede alcuna competenza particolare. Per potenziarne gli effetti, però, è necessario anche effettuare una beauty care quotidiana completa, che preveda l’uso di una buona crema idratante e di prodotti specifici per la pulizia del viso.

Vi consigliamo, inoltre, di prestare particolare attenzione alla fase della detersione, rimuovendo ogni traccia di trucco prima di eseguire la face building e sostituendo il tradizionale fondotinta con una delle CC cream più vendute online, così da garantire il giusto nutrimento alla pelle, proteggendola al contempo dagli agenti esterni e dagli attacchi attinici.

Per quanto riguarda invece l’iter da seguire, il procedimento è sempre lo stesso: dopo aver deterso con cura il viso e prima di passare allo step successivo della skincare, bisogna stirare i muscoli facciali, spalancano gli occhi, accennando un sorriso e pizzicando leggermente le guance per eseguire una sorta di stretching volto ad aumentare la vasodilatazione e l’approvvigionamento di sangue alle zone di interesse.

Si conclude, poi, con un massaggio delicato ma deciso per favorire il rilassamento muscolare, tonificare l’ovale del viso e ridurre i segni dell’età, con effetti immediati anche contro lo stress.

 

Esercizio 1: distendere il contorno occhi

Dal momento che il contorno occhi è una zona del volto estremamente delicata e sensibile, che più delle altre risente degli attacchi esterni e dello stress ossidativo, il primo esercizio di face building che vi consigliamo si propone proprio di distendere e tonificare i muscoli oculari.

Si inizia appoggiando il pollice e l’indice sulla fronte, per poi spingere delicatamente le sopracciglia verso il basso, sollevando contestualmente le guance verso l’alto con l’aiuto del palmo dell’altra mano.

Dopo aver eseguito l’esercizio per almeno dieci volte, prelevate una piccola quantità di crema per il contorno occhi e applicatela su tutta l’area intorno al bulbo oculare con piccoli movimenti circolari, senza tralasciare le palpebre e l’arcata sopraciliare.

 

Esercizio 2: rassodare la parte alta del viso

Per spianare le rughe che si formano sulla fronte, appoggiate gli indici sulle tempie e praticate una leggera pressione mentre cercate di sollevare le sopracciglia. Eseguendo questo semplice esercizio ogni giorno per dieci volte, non solo tonificherete la pelle della zona frontale, ma stimolerete anche l’afflusso di sangue al volto, prevenendo la comparsa delle rughe d’espressione e l’indebolimento dei tessuti cutanei.

 

Esercizio 3: risollevare gli zigomi cadenti

Se i vostri zigomi hanno ormai ceduto alla forza di gravità, sarà possibile risollevarli e renderli più definiti con questo semplice esercizio volto ad affinare i contorni del viso. Ecco come procedere: spingete le labbra in avanti come se voleste pronunciare una “o” molto aperta, rimanete in questa posizione per dieci secondi e poi sostituite la “o” con un’ampia “a”.

Al termine dell’esercizio, risucchiate le guance verso l’interno cercando di imitare la faccia di un pesce, contate fino a dieci e rilassate i muscoli facciali massaggiando delicatamente le gote con le dita.

 

Esercizio 4: rimpolpare le labbra

Se volete rassodare i contorni della bocca e rendere le labbra più piene e voluminose, il prossimo esercizio vi aiuterà a prevenire, non solo la formazione delle rughe, ma anche il rilassamento cutaneo della zona perilabiale.

Dopo aver rilassato i muscoli facciali, sollevate lentamente gli angoli della bocca verso l’alto per esporre i denti, e poi spingete le labbra in avanti come se voleste dare un grande bacio a qualcuno.

Restate in questa posizione per cinque secondi e, dopo aver rilassato la bocca, premete l’indice della mano al centro delle labbra e provate a opporre resistenza mentre cercate di sorridere. Ripetete tutta la sequenza per almeno dieci volte.

Esercizio 5: tonificare il collo ed eliminare il doppio mento

Il décolleté è una zona del viso che viene spesso trascurata, ma come le altre necessita di cure e attenzioni mirate per ridurre l’antiestetico doppio mento e migliorare, al contempo, la circolazione sanguigna.

Per camminare sempre a testa alta l’esercizio da eseguire è il seguente: mettetevi davanti allo specchio con la schiena dritta e piegate la testa all’indietro, cercando di rilassare il più possibile le spalle, e mantenete la posizione per trenta secondi. Infine, per rilassare tutti i muscoli della parte inferiore del volto, spalancate la bocca a mo di sbadiglio e ripetete l’operazione per dieci volte.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI