Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Tutto quello che devi sapere prima di comprare Whitify Carbon

 

Il sorriso è una sorta di marchio di fabbrica di una persona. Un bel sorriso ci resta impresso, ben dispone nei confronti di qualcuno e spesso serve per allentare un momento di tensione o di imbarazzo. Non sempre però è possibile sfoggiare un sorriso che sia davvero bello, soprattutto quando gli anni passano e i denti perdono di smalto, brillantezza e tendono a ingiallirsi. Già, i denti gialli non sono proprio il massimo dal punto di vista estetico e nemmeno per la salute della bocca. Per fortuna ci sono svariati rimedi al problema ma, prima di entrare nel merito delle soluzioni, cerchiamo di capire quali sono le cause dell’ingiallimento del sorriso.

La progressiva riduzione della brillantezza dei denti non è necessariamente legata a una cattiva pratica nella pulizia o a una scarsa igiene orale, bensì è facilmente associabile ad alcune abitudini, che riguardano sia l’alimentazione sia alcuni vizi. Cominciamo col dire che il fumo, tra i vari effetti negativi che ha sull’organismo, contribuisce a ridurre il bianco dei denti e a favorire la comparsa di macchie e opacità. Allo stesso modo una serie di pigmenti presenti in alimenti come il caffè, il cioccolato, la liquirizia o il thè, tendono a fissarsi sullo smalto dei denti (se non addirittura ad andare più in profondità, fino a raggiungere la dentina, ovvero la sostanza che sta tra lo smalto e la radice). E per fortuna che la pratica di masticare tabacco è ormai finita in disuso perché niente rovinava il sorriso come questo vizio, come emerge dalle opinioni di molti esperti, anche nei Forum dedicati alla salute.  

Va da sé che anche trascurare per troppo tempo le visite dentistiche e la cura dentale non aiuta a ottenere risultati apprezzabili e a mantenere lo smalto brillante, visto che all’ingiallimento possono contribuire i depositi di placca e tartaro. Ultimo aspetto che concorre al cambiamento cromatico dei denti è l’avanzare dell’età che impatta sulla brillantezza del bianco, virandolo verso il giallo o il marroncino. 

Dobbiamo dunque rassegnarci all’idea di un sorriso opaco e poco gradevole? Oppure a condurre una vita monastica priva di qualunque vizio o piacere? Non esageriamo, certo è importante l’igiene orale così come è importante non eccedere con sigarette e caffè, però è anche possibile farsi aiutare da alcuni prodotti, che possono essere acquistati in farmacia o su Amazon, espressamente pensati per restituire ai denti un po’ della loro originale brillantezza. Come per esempio Whitify Carbon, un dentifricio che si compra online e di cui entriamo nel merito nelle righe che seguono. 

 

I prezzi migliori – Come comprare Whitify Carbon

Cominciamo dall’aspetto che è sempre in cima alle preoccupazioni di chi deve mettere mano al portafoglio e spendere i propri risparmi, messi da parte con tanta cura. Dunque, questo Whitify Carbon quanto costa? Si può trovare in vendita a prezzo basso oppure è caro? Chi lo compra online ha qualche vantaggio rispetto a chi lo acquista in farmacia? Rispondiamo a questi quesiti cominciando col dire che il prodotto è disponibile all’acquisto via Internet, accedendo a questa pagina per effettuare l’ordine. Il costo di una confezione è di 30 euro più le spese di spedizione ma, optando per l’offerta che comprende due dentifrici, si spendono 56 euro invece che 60 e la spedizione è gratuita. Se, infine, volete farvi una bella scorta potete optare per il pacco da quattro confezioni, spendendo 91 euro, spese del corriere incluse. Il pagamento si può effettuare direttamente dal sito, utilizzando la carta di credito o Paypal ma è eventualmente prevista anche l’opzione di ordine telefonico chiamando il numero (22) 53 53 770 (dalle 8.30 alle 16.30).

I benefici di Whitify Carbon

L’elemento presente nel dentifricio Whitify Carbon, e che gli dona il caratteristico colore nero, è il carbone attivo. Si tratta di un materiale che si contraddistingue per una struttura particolarmente porosa che gli consente di imprigionare al suo interno le molecole di altre sostanze. Per questa sua peculiarità è spesso utilizzato per i filtri e, come in questo caso, per un prodotto efficace nello sbiancamento dei denti. La capacità assorbente del carbone attivo si occupa di attaccare le varie impurità e le macchie che ingialliscono i denti e di eliminarle, così da restituire allo smalto il suo splendore originario. Il tutto senza andare a intaccarlo o a rovinarlo. 

 

Come funziona Whitify Carbon?

Si tratta di un dentifricio, dunque ne va messa una piccola quantità sullo spazzolino – manuale o elettrico che sia – e poi vanno strofinati i denti come con qualunque altro prodotto analogo. La colorazione nera – data dalla presenza del carbone attivo – potrebbe inizialmente lasciare perplessi ma, dopo il lavaggio, di Whitify Carbon non resta traccia sul vostro sorriso e la sua composizione è tale da non creare problemi anche qualora vi dovesse finire sul vestito e nel lavandino, dato che si lava velocemente e senza lasciare macchie. Naturalmente la sua azione non si limita a essere sbiancante ma funziona anche per la protezione dei denti dalle carie e delle gengive. Mettendo a confronto il prima e il dopo, si notano risultati soddisfacenti in termini di brillantezza, come confermano anche le opinioni degli utenti, espresse su siti e Forum online. 

 

Posologia

Come per qualunque altro dentifricio, l’uso di Whitify Carbon è consigliato due volte al giorno, al mattino e alla sera. Se ne avete la possibilità utilizzatelo anche dopo il pranzo. Meglio non esagerare con la quantità sullo spazzolino, inoltre è fortemente suggerito eseguire l’operazione di pulizia per almeno due minuti, prestando attenzione a non tralasciare nessuna zona della bocca. Un utile consiglio è quello di suddividere le due arcate dentali in quattro parti e dedicare ai denti presenti in ognuna 30 secondi di spazzolamento.

Whitify Carbon Ingredienti

Entriamo nel dettaglio degli ingredienti che compongono questo dentifricio e che, insieme all’azione sbiancante, giustificano il fatto che non si possa dire sia venduto a un prezzo basso. Ma d’altra parte la qualità si paga. L’elemento più volte citato è ovviamente il carbone attivo, in grado di assorbire le macchie sui denti ma anche di eliminare i batteri che provocano le carie e quelli che contribuiscono alla formazione di odori non proprio gradevoli. A questo si affianca la silice idrata, che si occupa di rimuovere la placca in modo sicuro e delicato. C’è poi il mentolo che contribuisce alla bella sensazione di alito fresco in concerto con l’estratto di pino mediterraneo, che ha anche proprietà antibatteriche e che contrastano il rischio di infiammazioni del cavo orale e delle gengive. A chiudere il quadro degli ingredienti, sui quali le opinioni sono indubbiamente positive, ci sono la clorexidina (che evita la formazione del tartaro) e lo xilitolo, che è la barriera contro la formazione della carie, visto che ripristina il pH alcalino della bocca. 

 

Whitify Carbon Effetti collaterali

Il dentifricio Whitify Carbon è composto, come abbiamo visto, da sostanze naturali e che non comportano alcun tipo di rischio di problemi di intolleranza o allergia. Anzi, la scelta di non inserire nella sua composizione il fluoro consente di non correre il rischio di un’eccessiva assunzione di questo elemento. Come qualunque altro dentifricio si consiglia di conservarlo lontano da fonti di calore e di evitare il contatto con gli occhi. 

 

Opinioni

Andando a spulciare sui Forum e tra i commenti di chi ha provato questo dentifricio ai carboni attivi si nota una generale soddisfazione, soprattutto nel confronto tra prima e dopo l’utilizzo. I denti ingialliti dal trascorrere del tempo, dai vizi come il fumo e il caffè vengono riportati a una condizione decisamente migliore, soprattutto in termini di brillantezza. Certo non si parla di miracoli ma è opinione comune che l’azione di Whitify Carbon sia efficace, non solo nel ripristinare un colore più tendente al bianco ma anche per contrastare la formazione di placca e tartaro. Il prezzo basso non è probabilmente una prerogativa di questo dentifricio ma la quantità presente assicura diversi mesi di utilizzo prima di dover provvedere a un nuovo acquisto. 

 

 

Domande frequenti

 

Perché il dentifricio Whitify Carbon è nero?

Perché il suo elemento principale è il carbone attivo, il cui colore è appunto il nero. Non temete però che lavandosi i denti con questo dentifricio si corra il rischio che restino tracce di nero tra i denti, perché il prodotto si lava via senza problemi. Allo stesso modo non macchia il lavandino o quello che si indossa qualora dovesse cadere sulla camicia o su una maglietta. 

Whitify Carbon contiene fluoro?

No, la scelta della casa produttrice è stata quella di non inserire il fluoro tra gli elementi del dentifricio. Ad assolvere il compito di contrasto alla formazione della placca ci sono la clorexidina e lo xilitolo. 

 

Quali sono i cibi che tendono a macchiare i denti?

Ci sono alimenti che, più di altri, contribuiscono ad alterare il bianco dei denti, a cominciare da quelli che contengono pigmentazioni scure, come per esempio il caffè, il thè, la liquirizia, i frutti di bosco, il vino rosso e la barbabietola. Meglio evitare i carboidrati raffinati, come pane in cassetta o cracker, e i cibi che contengono molti zuccheri, come dolci e caramelle. Attenzione anche agli alimenti con un pH acido, come le bevande gassate, la salsa di pomodoro e i sottaceti.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments