Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Dalle clip alla cheratina, ecco i nostri consigli per rendere i capelli più lunghi e voluminosi

 

Sognate capelli più lunghi e voluminosi, ma non avete il tempo e la pazienza di aspettare che crescano? Allora, anche per voi è arrivato il momento di provare le tanto decantate extension, ossia delle ciocche aggiuntive da applicare direttamente sulla propria chioma per renderla più lunga e folta. 

In genere, chi decide di ricorrere a questo trattamento beauty lo fa per rimediare a un taglio troppo corto oppure perché ha la sfortuna di avere i capelli talmente sottili e fragili da impedire la realizzazione di un’acconciatura alla moda, rendendo di conseguenza la messa in piega un vero e proprio incubo.

Le aziende specializzate e i saloni di bellezza offrono diverse tipologie di extension tra cui scegliere, alcune realizzate con capelli veri e altre costituite da fibre sintetiche, da applicare mediante cheratina o apposite clip. A tal proposito, la tecnica di fissaggio può variare molto in base alla qualità delle ciocche, all’effetto che si vuole ottenere e, ovviamente, al costo.

Per prima cosa, bisogna specificare che un prodotto di buona fattura non rovina i capelli, poiché sarà possibile applicarlo senza pericolo che la fibra capillare venga danneggiata, mentre l’uso di extension economiche e realizzate con materiali di qualità scadente è sempre sconsigliato, a meno che la vostra intenzione non sia quella di indossarle solo occasionalmente per cambiare look in vista di una cerimonia o di un evento importante.

 

Come distinguere i capelli veri da quelli sintetici

Molte donne spesso finiscono con l’acquistare delle extension di scarsa qualità, non per risparmiare sulla spesa finale, ma piuttosto perché non sanno distinguere un capello vero da uno sintetico. La povera malcapitata potrebbe, quindi, diventare vittima di una vera e propria truffa ed essere costretta a spendere cifre astronomiche per l’acquisto di prodotti spacciati per capelli veri, quando in realtà sono di plastica scadente e quant’altro.

In effetti, riconoscere a un primo colpo d’occhio la tipologia di extension non è così semplice come sembra, soprattutto se si preferisce comprarle online senza avere la possibilità di “toccare con mano” la qualità delle fibre.

Uno degli espedienti più utilizzati per distinguere il capello finto da quello vero, è provare a bruciarne uno con l’accendino per capire se l’odore emanato è quello tipico della plastica oppure dello zolfo, nel qual caso vorrà dire che i fusti utilizzati sono veri.

Un altro escamotage che può aiutarvi a stabilire se le extension che state acquistando sono di buona qualità, è quello di confrontare i prezzi dei vari prodotti disponibili sul web e scartare a priori quelli che, pur essendo descritti come capelli remy, vengono proposti a un costo inspiegabilmente accessibile, magari anche più basso di quello che spendereste per delle fibre sintetiche.

Per essere ancora più sicure, potete chiedere all’azienda produttrice o alle utenti che hanno già avuto modo di testare il prodotto di vostro interesse, se le ciocche possono essere sottoposte a trattamenti di colorazione o stiraggio, e in caso di risposta negativa declinate l’offerta con un bel “No, grazie”.

 

Come si applicano le extension

Ora che abbiamo imparato a riconoscere la qualità delle materie prime utilizzate per la realizzazione delle extension, vediamo ora come si applicano e quanto durano. Per rendervi le cose più semplici, qui di seguito abbiamo preparato una graduatoria delle cinque tecniche più comuni.

 

1. Le clip

Le extension capelli più vendute sono senza alcun dubbio quelle a clip, poiché si applicano con estrema facilità (anche senza ricorrere a costose sedute dal parrucchiere) e si possono rimuovere ogni volta che si desidera. Vanno fissate nella parte più vicina alla radice del capello e, dal momento che sono rimovibili, possono avere una durata variabile a seconda della qualità dei fusti impiegati per la loro realizzazione. Questo significa che, se verranno trattate con la dovuta accortezza, potranno essere utilizzate anche per diversi anni.

 

2. Colla e cheratina

Un’altra tecnica molto apprezzata per l’applicazione delle extension è quella della cheratina, che risulta più durevole della precedente (in genere dai tre ai sei mesi circa), poiché prevede una perfetta fusione della ciocca ai capelli naturali. Il fissaggio è assolutamente invisibile e il risultato sarà di gran lunga più uniforme. Tuttavia, dal momento che si tratta di una tecnica abbastanza invasiva, è importante rivolgersi a un professionista capace di ridurre al minimo i danni causati dall’eccessivo calore del collante, oltre a prestare maggiore attenzione alla successiva manutenzione per impedire che le ciocche applicate si stacchino o si aggroviglino.

 

3. Tessitura

La tecnica della tessitura è, invece, la meno conosciuta ma molte donne la preferiscono perché, non solo assicura un effetto più naturale, ma permette di cambiare look senza pericolo di danneggiare le fibre capillari. In pratica, le extension vengono letteralmente “cucite” con ago e filo alla radice del capello e, se applicate in maniera corretta, sono in grado di creare una sorta di barriera protettiva sulla chioma che ne favorirà anche la crescita. Inoltre, possono essere sottoposte tranquillamente a trattamenti di colorazione o stiraggio proprio come i capelli naturali e la loro durata va generalmente dai due ai quattro mesi.

 

4. Micro ring

Come il termine stesso suggerisce, questo metodo consiste nell’applicare le extension utilizzando un piccolo anello in cui andranno inseriti i capelli. Anche in questo caso, il risultato è molto naturale e non danneggia in alcun modo la chioma, ma per contro la loro durata risulta alquanto limitata, tra i 30 e i 40 giorni al massimo, anche se comunque possono essere riutilizzate diverse volte dopo la rimozione.

 

5. Biadesivo

Infine, tra le tecniche più pratiche in assoluto segnaliamo quella del biadesivo, che consiste nell’applicare le ciocche direttamente sulla radice dei capelli sfruttando la colla già presente sulle strisce adesive delle extension. Ovviamente, questi prodotti dureranno meno rispetto a quelli fissati con la cheratina o la tessitura, ma nel caso in cui qualche ciuffetto dovesse staccarsi potrete riposizionarlo da sole anche a casa.

La manutenzione

Per far in modo che le vostre extension durino più a lungo è fondamentale fare una regolare manutenzione dopo il loro fissaggio e fino a quando non verranno rimosse. Le regole da seguire a casa sono abbastanza semplici e consistono nell’evitare di lavare i capelli a testa in giù, applicare una volta a settimana una maschere ristrutturante e usare solo shampoo specifici, oltre ovviamente a effettuare un controllo periodico dal parrucchiere.

Seguendo questi piccoli accorgimenti si potranno mantenere le extension in buono stato anche fino a sei mesi, mentre quando arriva il momento di rimuoverle è fondamentale rivolgersi a un professionista, che utilizzerà prodotti sicuri per togliere la cheratina o l’adesivo senza danneggiare il cuoio capelluto.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Dalle tecniche tradizionali alle ultime novità, ecco come ottenere una chioma extra long in poco tempo

 

Le extension sono la soluzione ideale per le donne che amano cambiare spesso il proprio look senza essere costrette ad aspettare che i capelli crescano e raggiungano la lunghezza desiderata. Perfette per donare volume e consistenza alla chioma in pochi minuti, sono oggi declinate in tantissime versioni e tipologie per adattarsi a ogni esigenza estetica ed economica.

Non a caso, il trend di applicare le extension ha preso piede ormai da diversi anni e, se prima era prerogativa di poche donne “eccentriche”, preferibilmente ricche, oggi chiunque può permettersi di effettuare questo trattamento, dal momento che esistono molti prodotti di buona qualità proposti a prezzi accessibili per tutte le tasche.

 

Extension sintetiche o di capelli veri?

Ai fini di una scelta consapevole, per prima cosa bisogna fare una distinzione tra le extension realizzare con capelli veri e quelle costituite da fibre sintetiche. In effetti, fino a qualche anno fa, la differenza tra le due tipologia era molto evidente, dal momento che si potevano riconoscere i prodotti sintetici già a un primo colpo d’occhio per via dell’antiestetico “effetto Barbie” che donavano alla capigliatura.

Oggi, invece, sotto questo aspetto le aziende del settore hanno fatto notevoli progressi, proponendo extension sintetiche molto simili ai capelli umani e capaci di uniformarsi perfettamente alla chioma con un risultato abbastanza soddisfacente. Tuttavia, ciò non toglie che i prodotti realizzati a partire da capelli veri siano di gran lunga migliori sia dal punto di vista estetico sia in termini di qualità.

Oltre a risultare più morbide e corpose al tatto, presentano una maggiore resistenza ai lavaggi e alle alte temperature, per cui sarà possibile utilizzare piastra, spazzola e phon durante il brushing senza rischio che si rovinino, oltre a poterle colorare della propria tonalità preferita utilizzando una comune tinta per capelli.

Le differenze

A questo punto vi starete chiedendo perché spendere di più quando si possono raggiungere gli stessi risultati con le extension sintetiche? In realtà, per quanto questi prodotti abbiano raggiunto uno standard qualitativo davvero apprezzabile, pongono comunque dei limiti in merito al loro utilizzo, soprattutto sotto il profilo estetico.

Innanzitutto, hanno una durata più limitata rispetto alla costosissima controparte e non possono essere sottoposte ai comuni trattamenti beauty per lo styling, come colorazioni e stiraggi ad alte temperature. Senza trascurare, poi, il fatto che, essendo realizzate con fibre sintetiche, tendono a produrre nodi e grovigli in fase di lavaggio e durante il brushing che, oltre a risultare difficili da rimuovere, rischiano di compromettere l’integrità del fusto capillare.

Con le extension di capelli veri, invece, nessuno noterà la differenza e ci potrete fare praticamente di tutto, anche colorarle con la tinta per capelli e utilizzare dispositivi per lo styling per ottenere un’acconciatura liscia oppure mossa.

 

La qualità dei capelli

Se state pensando di acquistare delle extension, per prima cosa dovete stabilire che tipo di utilizzo andrete a farne, e da lì capire se la vostra intenzione è quella di risparmiare o di ottenere un risultato quanto più possibile naturale e uniforme. 

In termini di qualità, le migliori extension capelli sono quelle lavorate con la cosiddetta tecnica Remy, che prevede l’utilizzo di fusti vergini che non sono mai stati trattati chimicamente e hanno, pertanto, tutte le cuticole integre. Inoltre, ogni singola fibra viene posizionata all’interno della ciocca con la punta verso il basso, in modo che segua la stessa direzione con cui i nostri capelli crescono naturalmente.

Per contro, però, bisogna essere disposte a investire una somma non indifferente per il loro acquisto e, nel caso in cui il prodotto presenti un costo inspiegabilmente basso, pur essendo realizzato con capelli di buona qualità, allora è molto probabile che siano stati sottoposti a specifici trattamenti chimici per assottigliarli o per colorarli.

 

La durata

Un altro fattore che fa la differenza tra un prodotto e l’altro è la durata del trattamento, che può dipendere, non solo dalla qualità delle materie prime utilizzate, ma anche dal metodo con cui le extension sono state fissate alla chioma e soprattutto da come verranno trattate dopo l’applicazione.

Partiamo dunque dalla tecnica di fissaggio, che può essere a clip, con cheratina o mediante tessitura. Nel primo caso, le extension vengono applicate mediante delle speciali pinze che sono, in genere, due per ciocca. Questo significa che potrete fissarle anche da sole senza dovervi rivolgere a un professionista, per poi rimuoverle ogni volta che ne sentite la necessità, senza trascurare il fatto che risultano di gran lunga più economiche.

Le extension con cheratina, invece, hanno una durata che va dai tre ai sei mesi al massimo, poiché vengono fissate direttamente alla radice del capello utilizzando una speciale colla che si applica a caldo. Per contro, però, rischiano alla lunga di danneggiare la fibra capillare e richiedono l’esborso di una somma  importante che, però, verrà ripagata da un risultato più uniforme e duraturo. 

La tessitura, infine, consiste nel cucire a mano le ciocche direttamente sui capelli e il costo del trattamento può variare a seconda della lunghezza e della qualità delle extension, mentre la durata dipende da come sono state cucite.

Le ultime novità

Grazie alle extension, dunque, il sogno di ogni donna di avere una chioma lunga e folta può diventare realtà, anche se non si dispone di un budget elevato. Non a caso, sul mercato esistono diverse soluzioni, anche a basso costo, che permettono di risparmiare tempo e denaro.

In effetti, chi desidera aggiungere lunghezza e spessore alla propria acconciatura senza doversi recare dal proprio parrucchiere di fiducia per effettuare un trattamento complesso e molto costoso, può ricorrere a delle extension realizzate comunque con capelli veri ma che si possono applicare senza l’ausilio di colla e clip.

Il loro fissaggio è, infatti, affidato a uno speciale elastico che rendere l’attaccatura assolutamente invisibile e per applicarle basta semplicemente fermare la parte superiore della ciocca ai propri capelli naturali e il gioco è fatto! Questi prodotti sono, in genere, disponibili solo in poche tonalità standard scelte tra quelle più comuni, ma dal momento che sono costituiti da fibre di buona qualità, sarà possibile tingerli con una comune tinta per capelli per uniformarli al colore naturale della propria chioma.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Quali sono le migliori e come scegliere la tipologia giusta se desiderate un look nuovo e sorprendente

 

Se, fino a qualche anno fa, l’allungamento dei capelli era un trattamento molto costoso a cui potevano fare ricorso solo le celebrità, oggi tutte le donne possono avere una chioma più lunga e voluminosa.

Il principale vantaggio delle extension è quello di non dover aspettare mesi, se non addirittura anni, per passare da un taglio corto a un’acconciatura extra long in linea con gli hair trend del momento. Quindi, anche se i vostri capelli crescono molto lentamente o nel caso in cui abbiate esagerato con le forbici durante l’ultima seduta dal parrucchiere, potrete apportare volume e consistenza alla vostra capigliatura applicando delle ciocche sintetiche o naturali di qualsiasi colore e lunghezza, lisce oppure mosse.

Tuttavia, è bene precisare che le extension capelli vendute online non sono tutte uguali, poiché ogni prodotto presenta qualità e caratteristiche diverse a seconda della materia prima impiegata e della fascia di mercato in cui si colloca. Non sono poche, infatti, le donne che, dopo averle applicate sulla propria chioma, restano deluse del risultato pur avendo speso cifre astronomiche per ottenere la lunghezza e lo spessore tanto desiderati.

Pertanto, prima di lanciarvi a capofitto nell’arrembante mondo delle hair extension, investendo denaro in qualcosa che non rispecchia le vostre esigenze, date un’occhiata al nostro post per scoprire come orientarvi in questo particolare settore beauty con maggiore consapevolezza.

 

I vantaggi delle extension

L’applicazione delle extension non è una tecnica che miracolosamente fa crescere i capelli in una sola notte, ma piuttosto consiste nell’aggiungere ciocche artificiali alla propria chioma naturale.

Il vantaggio principale di questo trattamento, perché di trattamento stiamo parlando, è quello di donare volume e/o lunghezza alla capigliatura senza essere costrette ad aspettare mesi affinché i propri capelli naturali crescano. Rispetto al passato, poi, questi prodotti sono diventati di gran lunga più accessibili e sono oggi disponibili in due versioni differenti: quelli realizzati con fibre sintetiche e quelli fatti con capelli veri.

I primi, pur essendo molto simili ai capelli umani, non hanno la stessa consistenza e lucentezza, ma in compenso presentano una grande varietà di colori, si possono applicare anche in autonomia senza doversi sottoporre a delle costose sedute dal parrucchiere e risultano più economici rispetto alle extension fatte con capelli veri.

Quest’ultime, invece, pur essendo più costose, sono in grado di uniformarsi alla perfezione con la propria chioma donando un effetto assolutamente naturale, per cui sarà difficile che qualcuno noti la differenza. Inoltre, a differenza di quelle sintetiche, possono essere esposte tranquillamente al calore dei dispositivi per lo styling (phon, piastre e arricciacapelli) senza pericolo che si rovinino e, in più, sarà possibile tingerle della propria tonalità preferita per creare dei meravigliosi giochi di luce, oppure dello stesso colore dei propri capelli per garantirsi un risultato assolutamente impeccabile.

Un altro pregio delle extension è che permettono di decidere se allungare la chioma solo temporaneamente, magari in vista di un ricevimento o di una serata importante, oppure per un periodo di tempo più o meno lungo, che va in genere dai tre ai sei mesi al massimo.

A tal proposito, è bene precisare che esistono diverse tecniche che permettono di fissarle ai capelli, come la cheratina, le clip e il biadesivo, tanto per citarne alcune, ognuna delle quali presenta caratteristiche, costi ed effetti diversi. Si può, inoltre, scegliere se applicare le ciocche solo in specifiche zone della testa, magari per dare volume e movimento all’acconciatura quando si hanno i capelli molto fini, oppure su tutta la chioma per renderla più lunga e voluminosa.

 

…e gli svantaggi

E ora la domanda che tutte si pongono: le extension rovinano i capelli? In effetti, non esiste una risposta univoca a questo quesito, poiché ci sono diversi fattori da prendere in considerazione.

Innanzitutto, bisogna valutare lo spessore e la consistenza dei propri capelli, dal momento che l’applicazione delle extension su quelli troppo sottili o fragili, oltre a diventare un’operazione abbastanza complessa, rischia di compromettere l’integrità della fibra capillare e di appesantire troppo la capigliatura sottoponendola a uno stress eccessivo.

In secondo luogo, occorre considerare la tecnica di fissaggio: l’applicazione mediante clip è la più utilizzata perché pratica e veloce, tanto è vero che può essere eseguita tranquillamente tra le mura domestiche senza doversi per forza rivolgere a un professionista; mentre la cosiddetta tecnica “a caldo”, pur garantendo una maggiore durata e un effetto più uniforme, è anche quella che tende a danneggiare maggiormente i capelli. Se la colla non viene applicata in modo corretto, infatti, si rischia di rovinare irrimediabilmente non solo il capello, ma anche il cuoio capelluto.

Un altro fattore che gioca un ruolo chiave in fase di scelta è la qualità del prodotto: le extension migliori sono quelle realizzate con la tecnica Remy (di cui parleremo nel prossimo paragrafo), che oltre a risultare più belle sotto il profilo estetico, sono lavorate in modo da minimizzare il rischio che si aggroviglino in fase di lavaggio o durante la messa in piega, ma è fondamentale che il collante utilizzato in fase di fissaggio sia privo di sostanze tossiche o potenzialmente aggressive.

Infine, è sempre preferibile rivolgersi a un professionista competente che sia in grado di distinguere i casi in cui è possibile intervenire con l’allungamento e quelli in cui il trattamento potrebbe risultare rischioso, così da consigliarvi la soluzione più adatta al vostro caso.

The hairdresser does hair extensions to a young girl, a blonde in a beauty salon. Professional hair care.

Le tipologie

Come abbiamo avuto modo di vedere, le extension si differenziano sia in base al tipo di fissaggio, che può essere più o meno duraturo e con risultati lievemente diversi, sia in termini di qualità. Sotto questo aspetto, le migliori sono quelle realizzate con capelli veri e lavorate con la cosiddetta tecnica Remy: in pratica, ogni elemento inserito all’interno della ciocca segue la stessa direzione radice-punta con cui i nostri capelli crescono naturalmente. Questo significa che, dopo averle lavate e asciugate, la loro struttura rimarrà integra e potranno, pertanto, essere tinte o esposte a fonti di calore durante lo styling senza pericolo che si danneggino.

Da qui è abbastanza evidente che per garantirsi un risultato soddisfacente e duraturo, senza rischio di compromettere la salubrità della chioma, è importante accertarsi che le extension siano di buona qualità e realizzate con capelli vergini che abbiano ancora le cuticole integre.

Ciononostante, nulla vi vieta di preferire un prodotto sintetico nel caso in cui la vostra intenzione sia quella di aggiungere lunghezza e consistenza all’acconciatura solo in via occasionale. In questo caso, vi consigliamo di optare per delle extension con clip che vi permettano di cambiare look ogni volta che lo desiderate, con l’ulteriore vantaggio di poterle applicare anche da sole, per poi rimuoverle la sera prima di andare a dormire.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio

La Steam Pod di L’Oréal è una piastra per capelli (ecco la lista dei migliori prodotti) efficiente e facile da usare, che combina l’azione disciplinante del vapore ai benefici del rivestimento in ceramica per modellare delicatamente i capelli senza comprometterne la salubrità, garantendo un risultato impeccabile e di lunga durata.

 

Principale svantaggio

Non è un dispositivo dal costo economico ma se state cercando una piastra affidabile e capace di prendersi cura della vostra chioma, sarà difficile trovare una soluzione migliore di questa.

 

Verdetto: 9.8/10

Perfetta per realizzare acconciature lisce o mosse in pochi minuti, la Steam Pod si presta a essere usata anche da chi non ha molta dimestichezza con questo genere di dispositivi, il tutto riducendo sensibilmente i danni provocati dal calore, per capelli visibilmente più sani e lucenti. 

Acquista su Amazon.it (€203.99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Design all’avanguardia

La Steam Pod nasce dalla collaborazione tra L’Oréal e Rowenta allo scopo di offrire a tutte le donne che amano avere i capelli sempre in perfetto ordine un beauty tool rivoluzionario e unico nel suo genere.

Si presenta con un look accattivante e ricercato che incontra il favore delle utenti sempre attente all’estetica, a cominciare dal colore bianco brillante del corpo principale che trasmette la sensazione di trovarsi di fronte a un top di gamma professionale di qualità superiore, fino alle linee morbide e sinuose del serbatoio, realizzato in plastica nera semitrasparente per controllare in ogni momento il livello di acqua al suo interno.

Nonostante sia un prodotto davvero eccellente e facile da maneggiare, risulta un po’ ingombrante proprio a causa del serbatoio e, di conseguenza, scomodo da portare in viaggio. Le dimensioni delle piastre flottanti rientrano invece nella media e, grazie alla loro conformazione arrotondata, risultano perfette sia per lisciare i capelli sia per creare onde morbide in pochi minuti, con risultati da far invidia a un parrucchiere.

 

Idratazione e benessere per la chioma

Il principale vantaggio di questa piastra a vapore a marchio L’Oréal è quello di realizzare una stiratura perfetta dei capelli proprio come in un salone di bellezza, ma senza alcun rischio di rovinarli. Questo è possibile grazie all’azione idratante e protettiva del vapore, che si propone di modellare la chioma con delicatezza, rendendola estremamente morbida al tatto e visibilmente più sana e luminosa.

Non solo, grazie al vapore si riduce anche l’effetto crespo che rende i capelli indomabili, poiché durante la messa in piega viene mantenuto un perfetto equilibrio idrico che impedisce alla fibra capillare di assorbire ulteriori particelle d’acqua dall’esterno che andrebbero a gonfiare notevolmente la capigliatura. In questo modo, si evita anche di esporre il capello all’eccessivo shock termico causato dalle alte temperature, oltre a concedere una perfetta scorrevolezza tra le ciocche. 

Per ottenere un risultato ancora più duraturo e offrire maggiore protezione ai capelli, l’uso della Steam Pod può essere associato agli appositi prodotti L’Oréal – spesso venduti insieme al dispositivo – come la crema riparatrice alla pro-keratina e il siero ristrutturante per le aree danneggiate. Tuttavia, sebbene la piastra dia il meglio di sé in combinazione con questi cosmetici, potrete ottenere un liscio perfetto anche senza utilizzare alcun prodotto per lo styling.

 

Caratteristiche e funzioni

La L’Oréal Steam Pod non teme confronti nemmeno sul fronte della resa costruttiva, poiché realizzata con materiali di elevata qualità per offrire ottime garanzie di resistenza e durevolezza anche in caso di utilizzi intensivi. La struttura pesa sui 798 grammi circa, mentre le piastre presentano una larghezza di 44 millimetri per ottenere risultati impeccabili anche in caso di capelli corti.

L’impugnatura dello strumento segue la fisionomia della mano per assicurare una presa salda e una perfetta maneggevolezza anche quando si tratta di raggiungere le aree più difficili della capigliatura, mentre la particolare curvatura delle lamelle flottanti è pensata per realizzare pieghe mosse o ricce in un batter d’occhio, oltre a garantire un movimento più fluido tra le ciocche riducendo al minimo il rischio di strappare o danneggiare il fusto capillare.

La struttura esterna, inoltre, è rivestita con uno speciale materiale termoresistente che allontana il calore e minimizza il rischio di scottature, ed è provvista di un display a led che consente di controllare in ogni momento la temperatura impostata.

A tal proposito, il selettore posto nella parte interna del manico permette di scegliere tra cinque livelli di temperatura, in un range che va da 140 a 210°C, così da adattare il funzionamento del dispositivo alle proprie esigenze e alla tipologia di capello. Dopo l’accensione, la piastra è pronta all’uso in meno di un minuto e, grazie al sistema di memoria integrato che memorizza i parametri impostati durante l’ultimo utilizzo, non ci sarà nemmeno bisogno di settare la temperatura a ogni accensione.

 

Acquista su Amazon.it (€203.99)

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio

A differenza di altre spazzole rotanti, la CF9320 Brush Activ di Rowenta emette un potente getto d’aria calda che si propone di asciugare i capelli mentre vengono modellati, e questo la rende ideale per chi ha poco tempo a disposizione ma vuole realizzare uno styling sempre nuovo e diverso a seconda delle occasioni.

 

Principale svantaggio

Sembra che il dispositivo dia il meglio di sé con i capelli lisci o ricci; pertanto, se si ha la sfortuna di avere una chioma particolarmente crespa e ribelle potrebbe non garantire i risultati sperati.

 

Verdetto: 9.5/10

A fronte di un costo estremamente contenuto, questa spazzola rotante si prende cura dei capelli grazie a un rivestimento in ceramica capace di distribuire il calore in maniera uniforme, mentre il generatore di ioni si occupa di contrastare l’effetto crespo per facilitare la messa in piega.

Acquista su Amazon.it (€23.11)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tecnologia e funzioni

Se siete stufe di spendere tempo e soldi (controllare qui la lista delle migliori offerte) per il parrucchiere, potete affidarvi alle prestazioni della nuova spazzola rotante CF9320 Brush Activ di Rowenta, che colpisce principalmente per la sua spiccata versatilità d’uso.

Con questo beauty tool, infatti, si potrà combinare il movimento rotatorio a un potente getto d’aria calda per mettere in piega i capelli mentre vengono asciugati, così da realizzare un brushing perfetto in poco tempo standosene comodamente a casa.

A colpirci in maniera particolare è stato il modo con cui la Brush Activ si prende cura del benessere della chioma, e il merito va all’innovativa tecnologia agli ioni negativi capace di eliminare il crespo e l’elettricità statica dai capelli, mantenendo sempre il giusto livello di umidità all’interno della fibra capillare.

Un altro elemento molto importante è il rivestimento in ceramica, che si occupa di distribuire in maniera uniforme il calore sulle ciocche e di rendere più fluido lo scorrimento delle setole, così da minimizzare il rischio di spezzare il fusto capillare.

Il dispositivo permette di impostare due velocità di rotazione e di regolare il calore del getto d’aria su due range di temperatura, in modo da assecondare le esigenze del capello e dare alla chioma il movimento desiderato. Inoltre, grazie alla dotazione di un pratico pulsante per il colpo d’aria fredda si potrà effettuare un veloce fissaggio dell’acconciatura realizzata per renderla più duratura.

Potenza

Un’altra caratteristica davvero interessante di questa spazzola rotante è la sua potenza di ben 1.000 watt, un valore difficile da trovare in altri apparecchi appartenenti alla stessa fascia di prezzo e grazie al quale sarà possibile realizzare uno styling impeccabile in modo pratico e veloce.

Da non trascurare poi il fatto che con una potenza così elevata si potranno ridurre sensibilmente i tempi della messa in piega, anche in caso di capelli particolarmente folti e lunghi. Non solo, grazie al sistema di rotazione bidirezionale sarà possibile modellare le ciocche con un movimento più fluido e scorrevole, con l’ulteriore vantaggio di cambiare il senso di rotazione della testina in base alle esigenze e all’effetto che si vuole realizzare.

Sebbene il dispositivo possa essere usato sia sui capelli asciutti sia su quelli bagnati, se si ha una capigliatura particolarmente folta e lunga è bene effettuare un’asciugatura preventiva con l’asciugacapelli tradizionale, per poi passare alla messa in piega vera e propria sfruttando uno degli accessori in dotazione alla spazzola, di cui ci occuperemo nel paragrafo che segue.

 

Accessori

Come già abbiamo avuto modo di sottolineare, la Brush Activ di Rowenta si fa apprezzare per la sua notevole versatilità d’uso, dovuta non solo all’azione combinata del movimento rotatorio e del getto d’aria calda, ma anche alla buona dotazione di accessori.

Nella confezione sono, infatti, incluse due spazzole cilindriche di diverso diametro: quella da 50 mm risulta ideale per trattare i capelli lunghi e spessi, mentre quella da 30 mm si dimostra utile per rifinire la frangetta e per dare maggiore movimento alle punte, oltre a consentire di modellare senza sforzo i capelli più corti e sottili.

Entrambe le spazzole dispongono di un rivestimento in ceramica per proteggere i capelli dal calore senza pericolo di spezzare il fusto capillare, e grazie ai due astucci rigidi sarà possibile conservarle in modo ordinato e preservarne l’efficacia più a lungo nel tempo.

 

Pratica da usare

Veniamo, infine, al fattore maneggevolezza del dispositivo, che a nostro avviso raggiunge l’eccellenza. Il suo utilizzo infatti risulta semplice e pratico anche per le meno esperte, dal momento che permette di variare il senso di rotazione e di impostare velocità e temperatura a seconda delle necessità.

Ma i vantaggi non si esauriscono qui, perché grazie al suo design compatto e ultra leggero risulta molto agevole da impugnare, merito anche del manico ergonomico che permette una presa salda e comoda durante le operazioni di messa in piega. 

Inoltre, la presenza di un cavo lungo e girevole offre una buona libertà di movimento e consente di trattare senza problemi anche le zone più difficili da raggiungere.

 

Acquista su Amazon.it (€23.11)

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio

Il principale vantaggio offerto dall’asciugacapelli Ghd Air riguarda i tempi di asciugatura, che risultano davvero rapidi grazie al potente motore da 2.100 watt, a cui si unisce l’innovativa tecnologia ionica che si prende cura dei capelli durante il brushing. 

 

Principale svantaggio

Punto di debolezza del prodotto è sicuramente il costo elevato, che lo rende inaccessibile per chi non vuole o non può spendere somme eccessive per l’acquisto di un asciugacapelli, anche se di eccellente qualità.

 

Verdetto: 9.8/10

Nonostante il prezzo proibitivo, c’è da dire che la dotazione di accessori è davvero notevole: oltre a un diffusore d’aria e al beccuccio di precisione, il kit comprende due clip, una spazzola in ceramica e una cover protettiva, insomma tutto il necessario per realizzare uno styling perfetto e impeccabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Una potenza che non delude

Il primo fattore che ha decretato l’enorme successo del Ghd Air, malgrado il costo elevato a cui viene venduto, sono le sue prestazioni di livello professionale. Partiamo proprio dal motore, che è di tipo AC, ossia a corrente alternata proprio come quelli utilizzati nei saloni di bellezza, e quindi più performante e potente se paragonato ad altri prodotti economici che montano invece motori a corrente continua (DC).

Questo, in termini pratici, permette di utilizzare l’asciugacapelli (ecco i migliori modelli) in maniera prolungata e con una certa frequenza, poiché garantisce una buona longevità pari a circa 2.000 ore di lavoro. In termini di potenza, siamo sui 2.100 watt, un valore tra i più alti in commercio e grazie al quale sarà possibile ottimizzare i tempi di asciugatura anche in caso di capelli molto folti e lunghi.

La particolarità di questo modello la si ritrova anche nell’innovativo design della ventola posta al suo interno, capace di generare un flusso d’aria potente che raggiunge i 130 km/h. 

Più idratazione per i capelli

Quando si tratta del benessere dei capelli, si sa, la prudenza non è mai troppa, soprattutto quando si utilizzano dispositivi che sfruttano il calore per asciugare e mette in piega la chioma. Anche sotto questo aspetto il Ghd Air si rivela valido, poiché sfrutta diverse funzionalità per salvaguardare la salubrità e l’idratazione dei capelli durante il brushing.

Ci riferiamo, nello specifico, allo ionizzatore e al rivestimento in ceramica: il primo emette fino al 90% di ioni negativi, che permettono al capello di trattenere un maggiore grado di umidità, mentre la griglia interna rivestita in ceramica garantisce una distribuzione omogenea del calore dalle radici alle punte.

In questo modo, anche se si imposta la temperatura più alta per velocizzare i tempi di asciugatura, non si correrà il rischio di inaridire il cuoio capelluto, ma anzi si ridurrà l’elettricità statica e l’effetto crespo che rendono i capelli gonfi e difficili da domare.

 

Le funzioni

Un fattore che incide sulla qualità delle prestazioni di un asciugacapelli sono le sue funzioni, e quelle offerte dal Ghd Air hanno ottenuto solo pareri positivi da parte degli utenti. 

Innanzitutto, il dispositivo permette di scegliere tra tre diverse impostazioni di calore per adattare la temperatura di servizio alla tipologia di capello e al risultato che si vuole ottenere, e se siete di fretta potete sfruttare la funzione “turbo” per aumentare l’intensità del flusso d’aria e ridurre sensibilmente i tempi della messa in piega.

Inoltre, grazie al selettore per la regolazione della velocità si potrà decidere la portata e l’intensità del getto d’aria emesso. I valori in questo caso sono due, ma noi consigliamo il livello inferiore per i capelli sottili e particolarmente fragili e quello più alto per i fusti spessi o se si vogliono rendere le operazioni di asciugatura più veloci.

 

Super accessoriato

A nostro parere, l’elemento che rende il Ghd Air più pratico e performante rispetto ad altri modelli simili sono i materiali utilizzati per la sua costruzione, che si sono dimostrati particolarmente longevi e molto resistenti in caso di urti o cadute accidentali, senza trascurare ovviamente  il suo design compatto e ultra leggero. 

Grazie a un peso di soli 100 grammi (accessori esclusi), risulta pratico da impugnare e da gestire quando si deve agire sulla capigliatura per un certo lasso di tempo e non si vuole affaticare troppo il braccio.

Il cavo è abbastanza lungo e concede una certa libertà di movimento pur non essendo girevole. Molto apprezzato anche l’anello sull’estremità, particolarmente utile nel caso in cui non si disponga di uno spazio sufficiente dove riporre lo strumento, mentre la griglia posteriore removibile permette di rimuovere sporco e capelli dal filtro in modo agevole per mantenere l’asciugacapelli sempre pulito e perfettamente funzionante.

Siamo giunti infine all’aspetto più interessante del prodotto, che è anche quello che probabilmente ne ha aumentato in maniera considerevole il costo. Parliamo del ricco pacchetto accessori incluso nella confezione, che comprende: un diffusore d’aria per realizzare ricci definiti e dare volume alla chioma, un concentratore per uno styling di precisione, due clip, una spazzola professionale con rivestimento in ceramica e una cover protettiva per riporre il tutto in modo ordinato.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio

L’asciugacapelli Rowenta CV5090F0 Powerline è un prodotto di alta qualità capace di soddisfare qualsiasi esigenza di styling: sviluppa una potenza notevole di ben 2.400 watt, che può essere impostata su diversi livelli per ottenere un flusso d’aria adatto al tipo di capello e alla piega che si vuole realizzare. 

 

Principale svantaggio

Quando impostato alla massima velocità, tende a produrre un rumore abbastanza fastidioso e, per quanto questo non incida sulle ottime prestazioni dell’elettrodomestico, pone dei limiti sulla scelta dei tempi di utilizzo.

 

Verdetto: 9.4/10

Il costo del prodotto appare conveniente in relazione a quanto offerto, e questo lo rende una valida soluzione per quanti cercano un asciugacapelli (controllare qui la lista delle migliori offerte) potente e performante ma senza spendere cifre eccessive.

Acquista su Amazon.it (€21.99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Quando il design incontra la funzionalità

L’asciugacapelli Powerline di Rowenta è un perfetto esempio di equilibrio tra funzionalità e design, che si avvantaggia anche di una struttura ultra leggera ed ergonomica per restituire numerosi vantaggi in termini di maneggevolezza e praticità d’uso.

I pulsanti per la regolazione della velocità e della temperatura sono posizionati sul retro del dispositivo in modo che, durante l’asciugatura, non si corra il rischio di modificare involontariamente i parametri impostati, mentre quello per il colpo d’aria fredda, utile per fissare la piega e farla durare più a lungo, si trova sulla parte frontale del manico.

Oltre a essere un prodotto realizzato con materiali solidi e resistenti, a cui si unisce un rapporto qualità/prezzo da non sottovalutare, vanta anche un design molto gradevole, caratterizzato da un accattivante colore bianco con eleganti finiture grigie. 

A tal proposito, ci preme sottolineare che non si tratta di un asciugacapelli pesante o particolarmente ingombrante, per cui anche in termini di maneggevolezza conquista un volto più che positivo, dal momento che lo si potrà utilizzare in modo agevole senza rischio di affaticare troppo il braccio durante la messa in piega.

Inoltre, si pulisce facilmente rimuovendo la griglia sul retro, così da impedire che eventuali accumuli di polvere e capelli compromettano le prestazioni dell’elettrodomestico.

Potenza e funzioni

 

Il controllo della temperatura è una caratteristica assolutamente indispensabile se si vuole ottenere una piega impeccabile senza sottoporre la chioma a un eccessivo stress termico, e anche sotto questo aspetto il Powerline di Rowenta si conferma il miglior asciugacapelli della sua categoria.

Innanzitutto, permette di impostare la temperatura su tre livelli differenti: basso, per chi ha i capelli sfibrati o delicati; medio, per le chiome di media lunghezza e non molto folte; alto, per trattare quelle particolarmente crespe e difficili da disciplinare. Anche la velocità del flusso può essere regolata a seconda delle esigenze, mentre il pulsante per il colpo d’aria fredda si propone di fissare la piega e di chiudere le eventuali doppie punte.

Il potente motore di tipo AC garantisce ottime prestazioni anche a seguito di utilizzi intensivi e sviluppa una potenza di ben 2.400 watt, a cui si combina un flusso d’aria di ben 130 km/h capace di garantire un’asciugatura rapida ed efficiente anche in caso di capelli molto lunghi e folti.

 

La tecnologia ionica

Poter regolare la temperatura offre diversi vantaggi, primo fra tutti quello di velocizzare i tempi della messa in piega, ma è risaputo che un calore troppo elevato, oltre a  seccare il cuoio capelluto, potrebbe sottoporre i capelli a un eccessivo stress termico. 

Per ovviare a questo problema, Rowenta ha dotato il suo prodotto dell’innovativa tecnologia a rilascio di ioni negativi che spezza le molecole d’acqua per facilitarne l’assorbimento da parte della fibra capillare. In questo modo, i capelli saranno visibilmente più morbidi e nutriti, e potrete finalmente dire addio a quell’odioso effetto crespo che rende la chioma gonfia e difficile da disciplinare. 

Ma le potenzialità dell’asciugacapelli Rowenta non terminano qui: grazie al rivestimento in ceramica il calore verrà distribuito in modo uniforme su tutta la lunghezza delle ciocche e non si correrà il rischio di bruciare i capelli nè di rovinarli.

A queste caratteristiche si associa anche una buona resa costruttiva, garantita dall’utilizzo di materiali solidi e resistenti pensati per rendere l’asciugacapelli più longevo e affidabile anche nel caso in cui venisse sfruttato con una certa frequenza.

 

Accessori utili

Per quanto riguarda, invece, gli accessori in dotazione, nella confezione sono presenti un beccuccio concentratore da 8 mm, che permette di direzionare il flusso d’aria sulle aree da trattare, e un diffusore utile per realizzare una messa in piega perfetta senza gonfiare né increspare i capelli. 

Quest’ultimo accessorio, in particolare, è stato molto apprezzato dalle utenti in virtù della sua forma asimmetrica che si occupa di distribuire uniformemente il calore per apportare volume e movimento alla chioma, oltre ovviamente a rendere i ricci più morbidi e definiti.

Grazie al filtro rimovibile si potranno ottimizzare le operazioni di pulizia dell’apparecchio, mentre il cavo lungo 1,8 metri ne aumenta la maneggevolezza e offre una buona libertà di movimento, senza costringere a stare troppo vicini alla presa elettrica.

 

Acquista su Amazon.it (€21.99)

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio

L’asciugacapelli Advance Light proposto da Parlux dispone di una potenza di ben 2.200 watt che, in combinazione a un flusso d’aria energico pari a 83 m³/h, assicura tempi di asciugatura rapidi su ogni tipo di capello e, grazie al colpo d’aria fredda, si potrà fissare ancor meglio la piega. 

 

Principale svantaggio

Visto il prezzo elevato a cui viene venduto, ci sorprende che l’azienda non abbia incluso tra gli accessori in dotazione anche un diffusore; pertanto chi ha i capelli ricci o particolarmente crespi dovrà, purtroppo, acquistarlo a parte.

 

Verdetto: 9.5/10

Il vero punto forte di questo modello (ecco i migliori modelli) è il rivestimento in ceramica, che garantisce una distribuzione uniforme del calore sui capelli per preservarli dai danni causati dalle alte temperature, mentre l’innovativa tecnologia a rilascio di ioni negativi contribuisce a contrastare l’effetto crespo.

Acquista su Amazon.it (€94.89)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Potenza

Non c’è che dire: Parlux si conferma ancora una volta tra le migliori aziende del settore e a farne da portavoce è il suo Advance Light Ionic & Ceramic. Pur non essendo un asciugacapelli economico, ha ottenuto un notevole successo nelle vendite in virtù di una serie di caratteristiche che lo collocano tra i dispositivi più performanti ed efficienti della categoria, a cominciare proprio dalla sua potenza di ben 2.200 watt.

Sfruttando un flusso d’aria energico, pari a 83 m³/h, permette di ridurre sensibilmente i tempi di asciugatura, a prescindere dalla lunghezza e dallo spessore dei capelli. A questi valori si combina un solido motore AC capace di garantire fino 3.000 ore di lavoro, perfetto quindi per chi dovrà farne un uso frequente e continuativo.

Pratico da usare

Pur essendo un phon molto potente, risulta leggero e maneggevole per consentire all’utente di realizzare una piega perfetta in poco tempo e senza sforzo. Grazie a un peso di soli 180 grammi e a un’impugnatura ergonomica, lo si potrà tenere in mano anche a lungo senza affaticare troppo il braccio, in modo da agire sui capelli e modellarli con estrema semplicità.

Alla buona leggerezza si unisce la dotazione di un cavo lungo ben 3 metri che concede un’ampia libertà di movimento, e grazie alla griglia removibile sul retro si potrà provvedere alla pulizia del dispositivo in modo agevole e rimuovere eventuali accumuli di polvere e capelli che potrebbero comprometterne il funzionamento.

Il design ergonomico dei tasti, invece, è pensato per garantire una maggiore praticità di utilizzo e sono posizionati in modo strategico per impedire che durante la messa in piega si cambino involontariamente i parametri impostati.

Se avete la necessità di utilizzare l’asciugacapelli in orari “scomodi” ma non volete correre il rischio di disturbare il vicinato o le persone che vivono in casa con voi, potrete contare sulla silenziosità del suo motore e, per lo stesso motivo, si potranno asciugare i capelli anche ai bambini piccoli senza pericolo che il rumore del phon li spaventi.

 

Tecnologia ionica

Nella scelta di un asciugacapelli non bisogna mai trascurare il benessere della chioma, dal momento che si tratta di un dispositivo che, rispetto agli altri beauty tool, viene utilizzato con maggiore frequenza. Per questa ragione, Parlux ha dotato il suo Advance Light di un rivestimento in ceramica che si propone di distribuire uniformemente il calore su tutta la lunghezza dei capelli per salvaguardarli dallo shock termico.

Non solo, grazie all’innovativo sistema a rilascio di ioni negativi si potrà ripristinare la naturale idratazione del cuoio capelluto e contrastare l’effetto crespo che rende la chioma spenta e indomabile. Gli ioni, infatti, sono in grado di scomporre le molecole d’acqua in particelle più piccole per facilitarne l’assorbimento da parte dei capelli, che risulteranno visibilmente più morbidi e lucenti. 

Un altro vantaggio della tecnologia ionica sta nel fatto che si potranno ridurre sensibilmente i tempi di asciugatura, e questo significa che la chioma sarà meno esposta all’azione lesiva del calore.

 

Funzioni e accessori

 

Per quel che riguarda le funzioni, il Parlux Advance Light non teme confronti e riesce ad adattarsi egregiamente a qualsiasi esigenza d’uso. Innanzitutto, permette di regolare la temperatura di servizio su quattro livelli, in modo da adattare il calore in base al tipo di capello e allo styling che si vuole realizzare, e si potrà anche scegliere tra due diverse velocità.

La dotazione di accessori, invece, non ci ha convinti del tutto. È vero che nella confezione sono inclusi due concentratori d’aria, da 7 e da 8 mm, ma visto il costo non proprio economico dell’articolo la mancanza di un diffusore si fa sentire. 

Ovviamente, l’accessorio può essere acquistato a parte ma, dal momento che l’asciugacapelli è compatibile solo con quelli della linea Parlux, questo potrebbe rappresenta un limite abbastanza significativo per chi non vuole spendere somme eccessive.

A ogni modo, se siete persone particolarmente attente all’ambiente, sarete felici di sapere che ogni sua componente è realizzata con materiali 100% riciclabili per garantire ottime prestazioni rispettando il benessere dell’ecosistema.

 

Acquista su Amazon.it (€94.89)

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio

Oltre ad avere un design esclusivo, pensato per rendere l’asciugatura più pratica e veloce, il nuovo Dyson Supersonic dispone di un sistema che controlla costantemente la temperatura dell’aria emessa per salvaguardare i capelli dai danni causati dal calore eccessivo.

 

Principale svantaggio

Un oggetto sui generis caratterizzato da un costo piuttosto elevato che probabilmente non tutti saranno disposti a sostenere.

 

Verdetto: 9.8/10

Un asciugacapelli performante come pochi altri, che dispone di un buon numero di accessori per realizzare uno styling di tipo professionale a casa. Nonostante il prezzo a dir poco stratosferico, la qualità delle sue prestazioni riesce a ripagare l’investimento sostenuto per l’acquisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Design innovativo

Dyson, tra le aziende più rinomate nel settore degli aspirapolvere e altri piccoli elettrodomestici di uso quotidiano, oggi è entrata anche nel mercato degli asciugacapelli con un prodotto che colpisce per il suo design insolito e innovativo.

La struttura del Supersonic è perfettamente bilanciata e gran parte del merito va all’intuizione di posizionare il motore nel manico, una cosa abbastanza insolita ma che in fondo non stupisce più di tanto, visto che l’innovazione tecnologica è uno dei principali capisaldi di casa Dyson. 

Le sue dimensioni estremamente compatte, pari a 10 x 8 x 25 cm, ne rendono l’utilizzo pratico e confortevole, oltre a consentire di portarlo comodamente in viaggio o fuori casa senza occupare uno spazio eccessivo.

Sul manico troviamo quattro pulsanti, che servono rispettivamente per impostare la velocità e la temperatura di servizio, mentre la presenza di un cavo lungo ben 2,7 metri concede un’ampia libertà di movimento durante l’asciugatura. 

Non solo, grazie al pratico meccanismo di apertura sul retro, potrete effettuare la pulizia del filtro con estrema facilità, così da garantire una lunga vita al vostro nuovo alleato, per una messa in piega perfetta.

Potenza e prestazioni

Giudizi più che positivi anche in merito alla tecnologia di funzionamento dell’asciugacapelli Dyson Supersonic, che vanta un potente motore digitale V9 capace di raggiungere fino a 110.000 giri al minuto.

Qui il valore si assesta su 1.600 watt e, sebbene sul mercato ci siano modelli che arrivano anche a 2.000 watt, il Supersonic asciuga i capelli più velocemente a prescindere dal livello di temperatura impostato. 

Com’è possibile vi starete chiedendo, vero? Grazie all’innovativa tecnologia Air Multiplier, brevettata da Dyson, il dispositivo produce un getto d’aria continuo ad alta velocità, a cui si abbina un sistema intelligente che controlla costantemente la temperatura emessa per ridurre i danni causati dal calore.

L’efficienza del prodotto deriva anche dalla tecnologia avanzata a rilascio di ioni negativi, che si propone di rimuovere l’elettricità statica dal capello per ridurre l’effetto crespo che rende la chioma difficile da disciplinare. 

Come già anticipato, le ventole arrivano fino a 110.000 giri al minuto, un valore nettamente superiore rispetto ai tradizionali asciugacapelli (ecco la lista dei migliori prodotti) ma la cosa sorprendente è che, nonostante questa super velocità, risulta estremamente silenzioso.

Sebbene sia un piccolo concentrato di innovazione e tecnologia, il suo utilizzo risulta molto pratico e intuitivo anche per chi è alle prime armi: ci sono tre livelli di regolazione della velocità (asciugatura rapida, normale e acconciatura), e quattro impostazioni di temperatura, rispettivamente di 28, 60, 80, e 100°C, per cui sarà possibile adattare il funzionamento del beauty tool alla tipologia di capello e al risultato che si vuole ottenere.

 

Gli accessori

Tra gli aspetti più apprezzati di questo asciugacapelli troviamo i materiali utilizzati per la sua realizzazione, scelti per garantire durevolezza e resistenza ma senza andare a discapito della maneggevolezza. Nonostante disponga di una struttura molto solida e robusta, riesce a mantenere un peso estremamente ridotto, sui 600 grammi circa, e questo lo rende particolarmente facile da impugnare e da utilizzare.

Come conferma la maggior parte degli utenti che lo hanno provato, si tratta di un prodotto che vale il prezzo pagato, poiché permette di realizzare uno styling di tipo professionale senza sforzo e con ottimi risultati. A incrementare l’indice di gradimento dei consumatori è stato anche il cospicuo pacchetto accessori incluso nella confezione, che in un certo senso rende più sopportabile la spesa sostenuta per l’acquisto.

Si può, infatti, fare affidamento su un efficiente diffusore, indicato per i capelli ricci o mossi, che si occupa di dare volume e movimento alla chioma e di ridurre ulteriormente i tempi di asciugatura. Per trattare le singole ciocche e dar loro una specifica direzione, abbiamo invece due concentratori d’aria di diverse dimensioni, da sfruttare in base alla lunghezza e allo spessore dei capelli.

Ogni accessorio, inoltre, è provvisto di un attacco magnetico che permette di agganciarlo al corpo principale con un semplice gesto e, visto che sono rivestiti in materiale termoisolante, non si correrà il rischio di scottarsi le dita.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Ultimo aggiornamento: 05.04.20

 

Principale vantaggio 

Dotata dell’innovativa “Dual Zone Technology”, la Gold Professional Styler di Ghd garantisce risultati da far invidia alle migliori piastre per capelli professionali usate nei saloni di bellezza: grazie ai due sensori termici di nuova generazione e al rivestimento in ceramica, la temperatura di styling rimarrà sempre costante e verrà distribuita uniformemente dalle radici alle punte.

 

Principale svantaggio

Sebbene sia impostata su un valore ritenuto ottimale per il benessere e la salubrità della chioma, l’assenza di un selettore per la temperatura si fa sentire.

 

Verdetto: 9.8/10

Una piastra per capelli che non teme paragoni in termini di prestazioni ed efficienza. Anche se per qualcuno il prezzo potrebbe risultare inaccessibile, l’investimento sostenuto verrà ammortizzato nel tempo con una maggiore durata e una notevole riduzione dei costi per il parrucchiere.

Acquista su Amazon.it (€135.9)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Design e rivestimento

Acquistare una buona piastra per capelli (ecco la lista dei migliori prodotti) permette di effettuare una mise en beauté della chioma standosene comodamente a casa e senza spendere soldi per un professionista. Se volete affidarvi a un’azienda leader del settore, non possiamo che consigliarvi la Gold Professional Styler di Ghd, una garanzia quando si tratta di dispositivi per lo styling. 

Tanto bella quanto performante, presenta un design ergonomico e ultra leggero che permette di tenerla in mano per diverso tempo senza avvertire fastidi, caratteristica ulteriormente accentuata dalla dotazione di un cavo lungo e girevole che assicura una maggiore libertà di movimento.

Presenta un bel colore nero opaco con accattivanti finiture in oro che danno la sensazione di trovarsi al cospetto di un oggetto professionale e curato nei minimi dettagli, e dispone di un rivestimento in ceramica che si propone di salvaguardare la struttura capillare dallo shock termico causato dalle alte temperature. 

Quest’ultima caratteristica, in particolare, è stata molto apprezzata dalle utenti perché garantisce uno scorrimento fluido e delicato sui capelli capace di rendere la messa in piega più pratica e confortevole.

La temperatura

Sul web abbiamo riscontrato moltissimi pareri positivi su questa piastra, anzi c’è chi addirittura la definisce portentosa. Proprio per questo, è stato abbastanza difficile trovarle dei difetti, ma comunque ci sono e li esamineremo a breve.

Quel che è certo è che i pro superano di gran lunga i contro, a cominciare dai rapidi tempi di riscaldamento. Una volta acceso, il dispositivo è pronto all’uso in soli 25 secondi e si potrà completare il brushing in un batter d’occhio anche se si hanno i minuti contati. 

Nonostante raggiunga una temperatura elevata di 185 gradi, il manico è ben isolato e resta sempre freddo, mentre le lamelle in ceramica offrono una scorrevolezza senza pari, riducendo gli strappi e gli strattoni che rischiano di spezzare il fusto capillare.

Non solo, grazie all’innovativa “Dual Zone Technology”, il calore verrà distribuito sempre in modo uniforme e la temperatura di servizio rimarrà costante per tutta la durata dello styling, che risulterà veloce e soprattutto impeccabile.

E infine arrivano le note dolenti: la temperatura non è regolabile ma preimpostata su un valore ritenuto sicuro ed efficace su ogni tipo di capello. Questo significa che se si hanno i capelli particolarmente fragili o delicati, che richiedono un livello di calore più basso, non sarà possibile adattare il funzionamento del dispositivo a questa esigenza, e allo stesso modo chi ha una chioma ribelle e difficile da domare potrebbe aver bisogno di una temperatura più alta per ridurre i tempi della messa in piega.

 

Optional utili

Se amate variare look ma non volete spendere altro denaro per l’acquisto di un arricciacapelli, allora la Ghd Gold Professional Styler è la soluzione che fa per voi. Il design tipicamente arrotondato e i lati smussati permettono di modellare le ciocche a seconda dell’effetto che si vuole realizzare, per cui con un unico dispositivo si potranno lisciare i capelli ma anche creare onde morbide e boccoli ben definiti. 

Ovviamente, ci vuole un po’ di pratica per ottenere i risultati desiderati ma in rete e sul sito ufficiale dell’azienda sono disponibili diversi tutorial che spiegano passo dopo passo come sfruttare al meglio tutte le potenzialità dello strumento.

Un altro optional molto utile è lo “sleep mode” che provvede a disattivare automaticamente il dispositivo dopo 30 minuti di inattività, mentre l’attacco elettrico a voltaggio universale lo rende utilizzabile ovunque, e questo è un particolare molto interessante se si è soliti viaggiare all’estero e si vuole portare la piastra con sé.

All’interno della confezione troviamo un cappuccio di protezione resistente al calore, che permette di riporre lo strumento subito dopo l’utilizzo senza aspettare che si raffreddi. Visto il prezzo alto a cui viene venduta, ci sorprende che l’azienda non abbia pensato di includere anche una custodia, ma almeno si potrà contare su una garanzia di due anni.

 

Acquista su Amazon.it (€135.9)