Ultimo aggiornamento: 06.12.19

 

Piastra per Capelli – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti 

 

Avere i capelli in perfetto ordine è prerogativa di ogni donna e, non a caso, una delle spese più gravose del budget riservato alla bellezza è proprio quella del parrucchiere! Per ottenere buoni risultati standosene comodamente a casa si può utilizzare una piastra per capelli e, indipendentemente dal fatto che si voglia realizzare uno styling riccio, mosso o liscio, c’è un modello adatto per ogni esigenza. Per noi le migliori sono la BaByliss ST395E Pro Steam e la L’Oreal Professionnel Steam Pod Bianco. In entrambe i casi parliamo di piastre professionali che sfruttano il vapore per preservare l’idratazione della chioma e proteggerla dallo shock termico, ma mentre la prima si serve anche dell’innovativa funzione ionica per eliminare l’elettricità statica e l’effetto crespo del capello, la seconda vanta dimensioni ridotte e un design ergonomico che la rendono facile da maneggiare e da utilizzare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 9 Migliori Piastre – Classifica 2019

 

A tutte le appassionate dell’hair styling che non vogliono rinunciare a una piega long lasting, consigliamo di prendere in esame i prodotti che elenchiamo di seguito, in modo da individuare facilmente la migliore piastra per capelli sul mercato.

 

 

Piastra per capelli a vapore

 

1. BaByliss ST395E Pro Steam Piastra Lisciante a Vapore

 

Tra le piastre per capelli a vapore più vendute online troviamo questo modello di BaByliss, che risalta subito per il suo design innovativo e il prezzo di vendita ultra competitivo.

Sul dorso troviamo un piccolo serbatoio in plastica trasparente, dove inserire l’acqua che verrà trasformata in vapore, e un display LCD che consente di visualizzare il livello di calore impostato.

Nella parte laterale del manico sono presenti i pulsanti per la regolazione della temperatura, modulabile su cinque livelli fino a un massimo di 230°C, e per attivare la funzione Ionic, che rilascia molecole con carica elettrica negativa che scompongono le particelle d’acqua del capello per eliminare, come per magia, l’elettricità statica e l’odioso effetto crespo.

Le piastre flottanti sono rivestite in Nano Titanium Ceramic, un materiale che garantisce un’uniforme distribuzione del calore per preservare la fibra capillare da ogni possibile danno.

Il modello colpisce anche per una serie di accorgimenti strutturali che ne rendono più confortevole l’utilizzo, come il pettine removibile, da posizionare su tre aperture diverse, il blocco di protezione delle piastre e un cavo girevole.

 

Pro

Performante: La piastra per capelli a vapore di BaByliss consente di regolare la temperatura su cinque diversi livelli, mentre il sistema a emissione di ioni mette al riparo i capelli dai danni causati dal calore.

Qualità/prezzo: Si colloca tra i prodotti più venduti del momento per il buon compromesso tra qualità complessiva e prezzo di vendita, ottimo per quante non vogliono spendere troppo ma nemmeno rinunciare a prestazioni di livello professionale.

Portatile: Le dimensioni compatte consentono di portare l’elettrodomestico sempre con sé, oltre a renderne l’utilizzo più pratico e confortevole, e nella confezione è inclusa anche una pratica custodia termoresistente.

 

Contro

Serbatoio: Purtroppo, la capienza del serbatoio è stata sacrificata in favore della portabilità e della maneggevolezza, per cui se avete i capelli molto folti e lunghi dovrete riempirlo diverse volte per terminare il brushing.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Piastra per capelli professionale

 

2. L’Oreal Professionnel Piastra Per Capelli

 

Volete viziarvi acquistando una delle migliori piastre per capelli del 2019? Allora la L’Oreal Professionnel Steam Pod fa assolutamente per voi!

Questo innovativo beauty tool vi consentirà di lisciare la chioma in modo semplice, veloce e sicuro. Dall’aspetto di una classica piastra per capelli professionale, include un piccolo serbatoio per l’acqua separato dal corpo principale che dovrà essere riempito a ogni utilizzo.

Una volta raggiunta la temperatura ideale, impostabile su cinque livelli da 140 a 210°C, l’apparecchio genera un flusso di vapore che protegge i capelli dall’azione dannosa del calore per una stiratura impeccabile come dal parrucchiere.

Il suo plus? Combinando l’azione disciplinante del calore a quella protettiva del vapore si potrà lavorare sulle singole ciocche senza timore di seccarle, spezzarle o aggredirle, e la messa in piega durerà più a lungo.

Di notevole utilità anche la presenza di un pettine rimovibile per facilitare le operazioni di brushing e di un filtro per la demineralizzazione dell’acqua, attraverso il quale sarà possibile ottimizzare le operazioni di manutenzione dell’apparecchio.

 

Pro

Prestazioni: Un elettrodomestico capace di garantire prestazioni di livello professionale: si può utilizzare sui capelli lisci, ricci o crespi ma il risultato sarà sempre impeccabile grazie all’azione idratante del vapore e alla possibilità di regolare la temperatura su cinque livelli.

Materiali di qualità: Le piastre sono rivestite in ceramica, una scelta che rende l’oggetto robusto, resistente e in grado di diffondere il calore in modo uniforme su tutta l’area da trattare.

Serbatoio: Il prodotto dispone di un serbatoio molto capiente per concedere lunghe sessioni di lavoro senza interruzioni, mentre la presenza di un filtro per la demineralizzazione dell’acqua rende più pratiche le operazioni di pulizia.

 

Contro

Prezzo: Il costo del prodotto è stato ritenuto troppo alto da chi non ha intenzione di spendere cifre elevate per una piastra per capelli professionale. In questo caso, dovrete valutare qualcosa di più economico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Piastra per capelli Ghd

 

3. Ghd Gold Professional Styler Piastra Professionale

 

Se cercate la migliore marca per i vostri capelli, allora l’avete trovata! Ghd è un brand che ha praticamente rivoluzionato il mondo dell’hair styling grazie alla sua innovativa linea Styler, tra cui spicca il nuovo modello Gold Professional.

Le sue dimensioni compatte e il cavo girevole a 360° offrono una buona libertà di movimento per lavorare in modo agevole raggiungendo facilmente ogni zona della chioma, mentre le piastre più piccole e perfettamente allineate garantiscono un effetto lisciante (o arricciante) praticamente perfetto e permettono di trattare sia i capelli lunghi sia quelli più corti.

La Tri-Zone Technology, in combinazione ai sensori intelligenti disposti sulle placche, è in grado di mantenere la temperatura costante sui 180°C per salvaguardare la chioma da ogni possibile danno causato dal calore eccessivo, e in soli 25 secondi è già pronta all’uso.

La funzione “sleep”, inoltre, provvede a disattivare il dispositivo dopo circa trenta minuti di inattività per risparmiare sui consumi energetici ed evitare ogni possibile danno.

 

Pro

La Tri-Zone Technology: Regola la temperatura automaticamente in base al tipo di capello e la mantiene costante durante la messa in piega per limitare i danni causati dal calore e ottenere un brushing perfetto.

Struttura: La forma arrotondata non ha solo una finalità estetica, ma è pensata per consentirvi di realizzare uno styling mosso od ondulato senza incontrare difficoltà.

Sicurezza: Oltre a un rivestimento in materiale isolante, utile per limitare il rischio di scottature, il modello dispone della funzione “sleep” che si attiva dopo trenta minuti di inattività, un optional estremamente importante quando si tratta di sicurezza.

 

Contro

Temperatura: L’unica rimostranza mossa nei confronti di questo modello riguarda la mancanza di un sistema di regolazione della temperatura, ma riteniamo che si tratti di una pecca che passa in secondo piano in confronto alle ottime performance offerte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Piastra per capelli mossi

 

4. Furiden Piastra Capelli Professionale Lisci e Mossi 2 in 1

 

Per il basso costo a cui viene venduta questa piastra per capelli mossi (a fine recensione troverete anche un link su dove acquistare il prodotto) è facile pensare che si tratti di un modello di scarsa qualità, ma i pareri degli utenti sono di tutt’altro avviso.

Oltre a presentare un rapporto qualità/prezzo molto convincente, il prodotto dispone di due piastre basculanti con angoli curvi che permettono di lavorare la ciocca in modo agevole per massimizzare i risultati, oltre a distribuire bene il calore senza danneggiare il capello.

Sono presenti cinque diverse impostazioni di temperatura (da 120 a 230°C) per adattarsi alle esigenze della chioma, mentre la chiusura di sicurezza e la borsa da trasporto inclusa nel prezzo vi permetteranno di avere in ogni momento e in ogni luogo il look che desiderate.

Nonostante i prezzi bassi, i materiali di costruzione appaiono resistenti e affidabili: il rivestimento in ceramica regge bene il calore mentre il termostato integrato disattiva automaticamente l’apparecchio dopo un’ora di inutilizzo nel caso in cui non si provveda spegnerlo dopo l’uso.

 

Pro

Materiali e temperatura: Non fatevi ingannare dal prezzo competitivo, perché i materiali con cui è stata realizzata questa piastra sono di ottima qualità, mentre la funzione di regolazione della temperatura ha un intervallo molto ampio, da 120 a 230°C, per rispondere a ogni esigenza.

Accessori: Il pacchetto accessori incluso nel prezzo non teme la comparazione con le migliori piastre vendute sul mercato, in quanto comprensivo di una borsa da viaggio, un paio di guanti isolanti, un pettine e due clip per capelli.

Prezzo conveniente: Le prestazioni offerte sono ottime, su questo non ci piove, ma la cosa sorprendente è che nonostante i buoni risultati garantiti viene proposta a un costo davvero vantaggioso.

 

Contro

Dimensioni piastre: Secondo alcune utenti, le piastre sono troppo piccole, quindi non adatte a chi ha i capelli particolarmente lunghi e folti.

Acquista su Amazon.it (€50,99)

 

 

 

Piastra per capelli Remington

 

5. Remington S9500 Piastra Lisciante Pearl Rivestimento in Ceramica

 

Se non avete ancora deciso quale piastra per capelli comprare vi consigliamo di valutare attentamente le caratteristiche del modello proposto da Remington, che ha voluto stupire i suoi clienti con un oggetto di design e dalla notevole funzionalità.

Già solo guardandola si percepisce la grande attenzione che l’azienda ha riservato all’estetica, impreziosita ulteriormente da una splendida pochette bianca resistente al calore, perfetta per riporre l’apparecchio dopo l’utilizzo e portarlo con sé in viaggio.

Ma questa volta i progettisti Remington si sono davvero superati creando un rivestimento unico nel suo genere, composto da uno strato in perla e uno in ceramica di ultima generazione che, in combinazione, garantiscono un maggiore scorrimento sui capelli e risultati durevoli.

Ma la nostra recensione, purtroppo, deve mettere in luce anche eventuali difetti del prodotto, che in questo caso sono tutti riconducibili alla mancanza di un pacchetto accessori che avrebbe reso il modello più versatile e pratico da utilizzare.

 

Pro

Professionale: La piastra per capelli Remington ha tutto quello di cui si ha bisogno per realizzare una piega perfetta: piastre più lunghe e oscillanti, un display per il settaggio della temperatura da 150 a 235ºC e la funzione “Turbo Boost” per raggiungere velocemente il livello di calore impostato.

Rivestimento: Un’innovazione davvero interessante di questo modello è il rivestimento in perla e ceramica che garantisce una maggiore concentrazione del calore e una sua distribuzione uniforme sui capelli, così da risultare più scorrevole e meno aggressiva per la chioma.

Design: Non è solo performante ma anche bella sotto il profilo estetico, con le sue linee moderne e accattivanti messe in maggiore risalto dalle raffinate decorazioni sul manico.

 

Contro

Accessori: Oltre all’elegante custodia termoresistente, il prodotto non dispone di altri accessori per lo styling che, sicuramente, avrebbero contribuito a renderlo più completo e versatile.

Acquista su Amazon.it (€29,99)

 

 

 

Piastra per capelli ondulati

 

6. ELEHOT Ferro Arricciacapelli 5 in 1 Ondulatore

 

La Elehot 5 in 1 è probabilmente la migliore piastra per capelli ondulati, con un prezzo proporzionato alle sue prestazioni e alle funzioni altamente innovative.

Si tratta di un ferro arricciacapelli che saprà prendersi cura della vostra chioma grazie al rivestimento in ceramica e tormalina, che riduce i danni dovuti al calore, e alla tecnologia agli ioni negativi capace di rendere i ricci più definiti e privi di elettricità statica.

Il termine “5 in 1” si riferisce alla dotazione di cinque ferri intercambiabili di diametro diverso, grazie ai quali sarà possibile realizzare un look sempre nuovo e di tendenza, mentre il cavo girevole a 360° consente di lavorare da varie angolazioni con la massima comodità.

In base alle esigenze e al tipo di capello, potrete regolare la temperatura da 80 a 230°C e visualizzare in ogni momento i parametri impostati sullo schermo LCD posto sul manico.

Ma le sorprese non sono finite qui, perché inclusi nel prezzo troverete anche un guanto termoprotettivo per lavorare in tutta tranquillità senza rischio di scottature e un manuale di istruzioni in italiano per sfruttare al meglio le potenzialità dell’arricciacapelli.

 

Pro

Versatile: Con l’arricciacapelli si ricevono cinque ferri di diametro diverso per realizzare il riccio desiderato e un guanto termico per proteggere le dita. Inoltre, è presente un cavo girevole lungo due metri che renderà più semplice il lavoro.

Display: Tutte le impostazioni possono essere tenute facilmente sotto controllo grazie al display LCD sul manico.

Rapido: Una volta impostata la temperatura ideale, da un minimo di 80 a un massimo di 230°C, l’apparecchio impiega appena 60 secondi per raggiungere il calore necessario al suo utilizzo e, nel caso in cui lo si dimentichi acceso, si spegnerà automaticamente entro 60 minuti.

 

Contro

Pinza: Il ferro non dispone di una pinza per bloccare la ciocca quando la si avvolge intorno alla barra, per cui potreste dover utilizzare le mani per tenerla ferma.

Acquista su Amazon.it (€34,99)

 

 

 

Piastra per capelli ricci

 

7. Remington CI95 Ferro Arricciacapelli, Rivestimento in Ceramica

 

La piastra per capelli ricci Remington CI 593 ha conquistato l’entusiasmo generale grazie alle sue interessanti caratteristiche tecniche e strutturali, nonché per il prezzo di vendita molto competitivo. Apprezzato da molte utenti per le sue prestazioni, il punto di forza di questo ferro arricciacapelli conico sta tutto nel rivestimento in ceramica, dato che riesce a scorrere meglio sui capelli e permette di ottenere ricci più definiti e durevoli.

La temperatura può essere regolata dai 130 ai 210°C per non rischiare di rovinare la chioma in seguito a un utilizzo frequente, mentre il display digitale consente di visualizzare il livello di calore impostato, oltre a rendere più pratica la gestione dell’apparecchio.

La sua particolare forma conica termina con una punta in materiale termico che resta freddo anche se si imposta il ferro alla massima potenza, in modo da evitare di scottarsi le mani durante le operazioni.

Se avete poco tempo da dedicare al brushing e volete un arricciacapelli subito pronto all’uso, il Remington CI 593 è in grado di riscaldarsi in appena 30 secondi e non dovrete preoccuparvi nel caso in cui vi dimentichiate di spegnerlo, perché si disattiva automaticamente dopo 60 minuti di inattività.

 

Pro

Rivestimento in ceramica: Il principale vantaggio del prodotto è il rivestimento in ceramica di alta qualità che, oltre a rendere il ferro più scorrevole sui capelli, garantisce maggiore protezione dallo stress termico causato dal calore.

Regolabile: La temperatura può essere regolata da 130 a 210 gradi, in modo da adattare il trattamento alle esigenze della chioma e ai risultati che si vogliono ottenere.

Sicurezza: Piace soprattutto per la presenza di alcuni piccoli accorgimenti che ne rendono l’utilizzo più sicuro, come il sistema di spegnimento automatico, che interviene dopo 60 minuti di mancato utilizzo, e la punta in materiale termico che minimizza il rischio di dolorose scottature.

 

Contro

Serve un po’ di pratica: Sebbene il suo funzionamento non sia particolarmente complicato, per ottenere l’effetto sperato bisogna acquisire una certa manualità, sopportando magari qualche primo risultato un po’ deludente.

Acquista su Amazon.it (€34,31)

 

 

 

Piastra per capelli Imetec

 

8. Imetec Bellissima My Pro Beach Waves GT20

 

La piastra per capelli Imetec Beach Waves GT20 ci ha colpito per il design innovativo pensato per realizzare onde molto naturali e morbide. Non si tratta, infatti, di un tradizionale arricciacapelli, ma di una piastra costituita da due cilindri da 16 millimetri e una lamella ondulata sulla parte opposta che, essendo reversibile, consente di scegliere tra la superficie con onde strette e quella con onde più larghe.

Giudizio positivo anche sulla qualità del rivestimento in ceramica, che garantisce uno scorrimento più fluido sulle ciocche e una diffusione uniforme del calore per ridurre lo stress termico a cui viene sottoposta la chioma durante la messa in piega.

Inoltre, è presente la funzione di riscaldamento rapido, per cui l’elettrodomestico impiegherà solo 45 secondi per essere pronto all’uso, anche selezionando il livello di temperatura più alto tra le tre modalità preimpostate, ossia 160°C, 180°C e 200°C.

Altri piccoli accorgimenti, come il rivestimento in ceramica, la punta antiscottatura e il cavo girevole arricchiscono la dotazione di questa rivoluzionaria piastra per capelli.

 

Pro

Struttura: Il prodotto colpisce per la sua particolare struttura, caratterizzata da due cilindri da 16 mm e una piastra ondulata reversibile per realizzare onde morbide o strette dall’effetto naturale.

Praticità: Anche se a guardarla non si direbbe, la Imetec Bellissima My Pro Beach Waves GT20 risulta leggera e maneggevole, per cui non si corre il rischio di affaticare la mano durante la messa in piega. Inoltre, si riscalda in appena 45 secondi.

Sicurezza: Sempre attenta alla qualità e alla sicurezza, Imetec ha dotato il suo prodotto di un’estremità isolante antiscottatura e di una cover che, oltre a fungere da custodia, può essere utilizzata come base d’appoggio su cui posare la piastra accesa, in modo da non danneggiare la superficie di lavoro.

 

Contro

Larghezza piastra: Pur apprezzandone la fisionomia avveniristica e funzionale, che è tra i suoi elementi distintivi, alcune acquirenti hanno lamentato una certa difficoltà a raggiungere gli ultimi centimetri prima dell’attaccatura dei capelli.

Acquista su Amazon.it (€35,91)

 

 

 

Mini piastra per capelli

 

9. Imetec Bellissima BM 200 Piastra Mini

 

Chi confronta prezzi e caratteristiche dei prodotti presenti sul mercato, sa che ogni modello è progettato per rispondere a specifiche esigenze, e la nostra ultima recensione si concentra su una caratteristica spesso trascurata in fase di scelta, ossia le dimensioni.

Il modello che chiude la nostra classifica, infatti, è una mini piastra per capelli a marchio Imetec che si propone di soddisfare le esigenze di chi è spesso in viaggio e vuole portare con sé il suo fedele alleato di bellezza per essere sempre in perfetto ordine.

Grazie a un peso di appena 250 grammi e alle sue misure complessive di 20 x 4,5 x 3 centimetri, risulta molto leggera e compatta, per cui trovargli un posto in valigia o in una piccola borsa non sarà un problema.

Nonostante le dimensioni contenute riesce a garantire buone prestazioni, grazie a una temperatura di servizio che raggiunge i 200°C, che però non è regolabile, e alle due piastre rivestite in ceramica.

 

Pro

Compatta: La Imetec Bellissima BM 200 è una piastra per capelli leggera, maneggevole e compatta, ideale per quante non vogliono rinunciare a un look liscio e impeccabile nemmeno in viaggio.

Rivestimento: Le piastre sono rivestite in ceramica per concedere una buona scorrevolezza tra i capelli e proteggere la chioma dallo shock termico causato dal calore eccessivo.

Prezzo: Non sono solo le dimensioni a essere contenute, ma anche il prezzo che, in rapporto ai vantaggi offerti e alla buona resa costruttiva del modello, risulta davvero vantaggioso.

 

Contro

Temperatura fissa: L’unica pecca è che la temperatura è fissa sui 200°C, per cui non sarà possibile regolarla per adeguare il calore al tipo di capello.

Acquista su Amazon.it (€14)

 

 

 

Guida per comprare una piastra per capelli

 

La piastra per capelli è ormai un elettrodomestico indispensabile per la maggior parte delle donne, in quanto permette di avere i capelli sempre in perfetto ordine e realizzare l’acconciatura desiderata, risparmiando tempo e denaro che, altrimenti, bisognerebbe spendere per andare dal parrucchiere.

In commercio ci sono tantissimi modelli tra cui scegliere, da quelli essenziali che offrono funzioni semplici, a quelli più completi e all’avanguardia. Tutte bene o male si incentrano sullo stesso concetto: sfruttare il calore per modellare i capelli e creare particolari effetti di movimento. A questo principio si aggiungono, poi, diverse tecnologie che consentono di trattare la chioma in modo più delicato e proteggerla dallo shock termico.

La nostra guida si concentra, quindi, sulle caratteristiche da tenere in considerazione per stabilire come scegliere una buona piastra per capelli, in modo che le nostre lettrici possano fare la scelta giusta ed evitare delusioni.

La scelta dei materiali

Il primo elemento da valutare, soprattutto in caso di utilizzi frequenti, è il rivestimento della piastra. Il materiale più utilizzato è la ceramica, che spesso viene abbinata alla tormalina o al titanio. È capace di distribuire il calore in modo uniforme per favorire la protezione della fibra capillare dalle alte temperature, oltre ad assicurare una perfetta scorrevolezza tra le ciocche.

Alcuni prodotti di ultima generazione si affidano al titanio e alla tormalina che, come la ceramica, distribuiscono uniformemente il calore per distendere la fibra capillare, ma in più la rivestono di uno strato protettivo che rende la chioma morbida e lucente, preservandola al contempo dai danni che derivano dai continui sbalzi di temperatura.

Per quanto riguarda la struttura esterna, è importante che sia realizzata con materiali solidi, resistenti e soprattutto sicuri, in modo da scongiurare il rischio di scottature e incidenti.

 

L’importanza della temperatura

Un buon prodotto, però, non si riconosce solo dai materiali, ma anche dalla sua capacità di adattarsi alle esigenze del capello. In fase di scelta bisogna quindi considerare anche la possibilità di regolare la temperatura, in modo da ottenere il risultato sperato e preservare la salute della chioma.

A tal proposito, è importante impostare il livello di calore a seconda del tipo di capello su cui la piastra andrà a lavorare: le chiome fragili e stressate, per esempio, risentono delle temperature troppo elevate, per cui bisognerà impostare lo strumento al massimo tra i 150 e 180°C; al contrario, i capelli particolarmente difficili da domare possono essere trattati con temperature più alte, anche fino a 210°C.

Tuttavia, ci preme sottolineare che esistono alcune piastre di tipo professionale che non consentono la regolazione della temperatura, in quanto impostata su un valore standard ritenuto ottimale per la maggior parte dei capelli, anzi quelle più sofisticate dispongono addirittura di sensori che settano automaticamente il dispositivo sul livello di calore ideale per non rovinare la fibra capillare.

 

Tecnologia

Per le donne che non hanno molto tempo da dedicare al brushing e vogliono disporre di un beauty tool che consenta di ottimizzare i tempi della messa in piega, consigliamo le piastre con funzione Wet & Dry che, grazie a un sofisticato sistema di evaporazione dell’acqua, possono essere utilizzate anche sui capelli umidi.

Restando sempre in ambito di tecnologia, di recente hanno riscosso un notevole successo le piastre a ioni e quelle a vapore: le prime rilasciano delle particelle a carica negativa che contribuiscono a scomporre le molecole d’acqua affinché il capello trattenga al suo interno l’umidità necessaria per apparire più nutrito, lucente e senza quell’odioso effetto crespo; mentre le seconde si servono dell’azione del vapore per preservare la giusta idratazione della chioma, che risulta così più protetta dallo shock termico.

Dimensioni e struttura

In base alla lunghezza e foltezza della chioma, nonché all’effetto che si vuole realizzare, è importante considerare anche le dimensioni e la struttura della piastra. Quasi tutti i prodotti in commercio hanno misure standard, per cui risultato adatti per i capelli lunghi e medio-lunghi; mentre chi ha un taglio molto corto dovrebbe puntare su un modello con una larghezza massima di 2,5 centimetri, ottimo anche per sistemare la frangetta o le ciocche scalate.

Tuttavia, a incidere sulla praticità di utilizzo dello strumento, non sono solo le dimensioni delle piastre ma anche quelle del cavo, che dovrebbe essere più lungo e girevole per concedere una maggiore libertà di movimento all’utilizzatore, così da poter raggiungere facilmente anche le zone più difficili.

Infine, a chi ha la necessità di utilizzare l’elettrodomestico con una certa frequenza, consigliamo di acquistarne uno leggero e maneggevole, in modo da poter lavorare in modo agevole senza incontrare difficoltà; mentre chi ha esigenze particolari, come per esempio quella di portare il beauty tool con sé in viaggio o in palestra, dovrà optare per i modelli “mini”, progettati proprio per offrire il massimo della portabilità e della leggerezza.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto dura una piastra per capelli?

Tra tutti gli elettrodomestici dedicati alla haircare, la piastra per capelli è sicuramente tra i più utilizzati e la sua durata dipende essenzialmente da due fattori: la qualità e la frequenza di utilizzo. Un prodotto di fascia bassa, o comunque realizzato con materiali scadenti, sarà maggiormente soggetto a usura e deterioramento rispetto a un modello più sofisticato e innovativo che, invece, risulterà di gran lunga più longevo.

 

Quanto consuma una piastra per capelli?

A determinare il consumo di una piastra per capelli è la potenza, ossia la quantità di energia elettrica che l’apparecchio assorbe per funzionare. Questo valore è espresso in watt e viene generalmente indicato sulla scheda tecnica del prodotto.

Visto che la maggior parte degli apparecchi presenti in commercio permette di regolare la temperatura, se si lavora con il livello di calore minimo anche i consumi in bolletta saranno più bassi. Tuttavia, bisogna considerare anche il tempo di utilizzo del dispositivo, ed è abbastanza evidente che più lo si terrà acceso più il consumo di energia sarà elevato.

 

Come pulire una piastra per capelli?

Come tutti gli elettrodomestici di uso comune, anche la piastra per capelli necessita di una corretta manutenzione. Con il passare del tempo, infatti, sporco e residui di prodotti per lo styling, come sieri, oli e creme, possono ammassarsi sulle placche, finendo col comprometterne il funzionamento. Pertanto bisogna provvedere alla pulizia delle piastre e del serbatoio, qualora si tratti di un modello a vapore, almeno una volta al mese o, in caso di utilizzi frequenti, anche una volta a settimana.

A prescindere dalla manutenzione, è sempre preferibile scegliere un prodotto di qualità che, non solo si prenda cura della chioma, ma sia anche costruito con materiali durevoli e sicuri.

 

Come aggiustare una piastra per capelli?

Può capitare che, a seguito di urti e utilizzi intensivi, la piastra smetta di funzionare. In questi casi basta armarsi di cacciavite e tanta pazienza per smontare l’apparecchio e cercare di riparare eventuali componenti che si sono danneggiate.

Quando il guasto riguarda cavi e resistenze basta perlopiù saldare con lo stagno il punto del circuito elettronico dissaldato o sostituire la vecchia resistenza con una nuova, facendo attenzione che sia compatibile con il modello in proprio possesso.

Quando, invece, la riparazione si rivela più complessa è sempre preferibile rivolgersi a un tecnico professionista, soprattutto se non avete una buona dimestichezza con il fai-da-te e l’elettronica.

 

 

 

Come utilizzare una piastra per capelli

 

Nel mondo dell’hair styling le piastre per capelli sono tra gli elettrodomestici più utilizzati, poiché consentono di avere i capelli sempre in perfetto ordine. Fino a qualche anno fa venivano adoperate solo per realizzare acconciature perfettamente lisce, mentre oggi sono disponibili apparecchi sempre più versatili che permettono di creare vari tipi di onde, pettinature mosse e ricci ben definiti.

Ovviamente utilizzarla in modo corretto non è così semplice come può sembrare, anzi se usata in modo errato potrebbe addirittura rovinare e bruciare il capello.

Proprio per questa ragione, abbiamo deciso di condensare nelle righe che seguono alcuni utili consigli per utilizzare al meglio il proprio beauty tool.

 

 

Iniziamo dal lavaggio

Prima di accendere la piastra per capelli, bisogna preparare adeguatamente la chioma al trattamento, utilizzando dei prodotti per lo styling che aiutino a gestire meglio il capello.

Una volta terminato il lavaggio tamponate i capelli con un asciugamano facendo attenzione a non frizionarli troppo per non rischiare di aprire le squame che li proteggono naturalmente.

Dopo aver districato con cura gli eventuali nodi con una spazzola o un pettine per consentire uno scorrimento più fluido e delicato della piastra, applicate sulle ciocche un termoprotettore per proteggerle dall’azione aggressiva del calore e limitare i danni dello stress termico, soprattutto se utilizzate la piastra in modo frequente.

 

Passiamo alla piastra

Come prima cosa, la piastra andrebbe passata sui capelli perfettamente asciutti, a meno che non si disponga di un modello Wet & Dry che può essere utilizzato anche sui capelli bagnati o umidi. Una volta impostata la temperatura ideale, mettetevi in una posizione comoda che vi consenta di avere sempre la situazione sotto controllo e di raggiungere anche le zone più difficili della chioma.

A questo punto dividete la capigliatura in sezioni e passate la piastra su tutta la lunghezza della ciocca partendo dalla scriminatura fino alle punte.

È importante procedere in modo ordinato per non tralasciare nessun punto e, una volta lisciate tutte le ciocche, si potrà fissare l’acconciatura con della lacca o un prodotto specifico per rendere l’effetto più duraturo.

 

 

Cose assolutamente da evitare

Oltre agli accorgimenti indispensabili per utilizzare in modo ottimale la piastra per capelli, ci sono anche alcuni errori che bisogna assolutamente evitare per non rischiare di danneggiare la chioma durante le operazioni di messa in piega.

Innanzitutto, è fondamentale lavorare a basse temperature, per non indebolire troppo la struttura capillare, e mantenere la piastra a un paio di centimetri di distanza dal cuoio capelluto.

Le placche devono scorrere su tutta la lunghezza del capello, ma bisogna procedere con decisione e in maniera delicata, evitando di schiacciare troppo la ciocca tra le piastre e senza soffermarsi troppo sullo stesso punto per non rischiare di bruciare il capello.

Evitate, inoltre, di utilizzare troppi prodotti fissanti, come gel, spume e lacche, poiché gli eventuali residui potrebbero creare attrito e compromettere il risultato finale.

Infine, cercate di passare la piastra solo sui capelli perfettamente puliti ed effettuate una pulizia accurata delle placche quando sono presenti residui di prodotti per lo styling.