Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Eyeliner – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Perfetto per un look da sera e uno sguardo intenso, ma ideale anche per allungare gli occhi in modo naturale, l’eyeliner è da sempre uno dei trucchi di bellezza di ogni donna. Il mercato propone moltissimi articoli, diversi per colore, prezzo e modalità di applicazione e non sempre è facile capire quale sia il più adatto. Per questo oggi elencheremo quelli che secondo noi e secondo il parere degli acquirenti sono i migliori prodotti attualmente in commercio e allegheremo anche una serie di consigli che speriamo possano esservi utili. Iniziamo dal primo, marcato Kiko Milano, Definition Waterproof Eyeliner Liquid, un eyeliner con la comoda formula impermeabile e continueremo poi con un esempio di Essence Superlast, eyeliner deep black, dall’applicatore sottile e con colorazione intensa.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 10 Migliori Eyeliner – Classifica 2021

 

Proseguiamo questa guida elencando le principali caratteristiche dei prodotti più venduti online in base alle nostre ricerche, ma soprattutto ai pareri degli utenti.

 

 

Eyeliner Kiko

 

1. Kiko Milano Definition Waterproof Eyeliner Liquid

 

Kiko è sinonimo di praticità, qualità e convenienza, per tantissimi prodotti e molte varianti alla portata di tutti. Anche in questo caso non si smentisce e garantisce risultati eccellenti sia in termini di resa, che di costo e di spedizione. Gli acquirenti infatti affermano che anche dopo pioggia, sudore e un’intera giornata di lavoro, il colore rimane ben definito e acquisisce fin da subito un caratteristico effetto opaco, senza comunque perdere in pigmentazione.

Si adatta meglio a chi preferisce tratti sottili perché il suo applicatore a pennellino non consente un grande spessore e può essere difficile passare più volte sullo stesso punto senza alterare forma e lunghezza.

Alcune acquirenti affermano che il colore che si genera dopo alcune ore è più un grigio scuro che un nero brillante come ci si aspetta e che la sua estrema resistenza può causare alcune difficoltà nella rimozione. Questo può costituire un problema qualora vogliate modificare un tratto già delineato, senza necessariamente eliminare tutto il lavoro già fatto.

Vediamo adesso quali sono i principali vantaggi e svantaggi di questo articolo e verifichiamo per quali motivi è così apprezzato online.

 

Pro

Resistenza: Se siete rimaste deluse da una dicitura waterproof che non ha mantenuto le vostre aspettative, in questo caso non rimarrete affatto deluse, perché la resistenza è garantita per tutta la giornata.

Costo: Paragonato ad altre tipologie analoghe sul mercato, questo eyeliner ha un prezzo decisamente competitivo, rendendo gli acquirenti soddisfatti anche sotto questo punto di vista.

 

Contro

Colore: L’effetto opaco che si genera non è sempre oggetto di complimenti da parte di coloro che lo hanno provato in quanto sembra che il colore si avvicini di più a un grigio scuro che a un nero brillante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner Essence

 

2. Essence Superlast Eyeliner Deep Black

 

A un prezzo super conveniente Essence propone un eyeliner dalle molteplici qualità, vediamo insieme quali.

Innanzitutto rende l’applicatore del tutto innovativo e lo chiama “ibrido”: l’anima interna è infatti in silicone, mentre l’esterno è rivestito in feltro. Questo consente tratti piuttosto spessi e dunque si adatta a tutte coloro che cercano sguardi e look molto intensi.

Tutto questo è possibile anche grazie alla formulazione e al colore. La dicitura deep black la dice lunga su quanto la casa produttrice insista sulla brillantezza e la lucidità del colore e su questo le utenti non possono che essere d’accordo.

Inoltre, sebbene non sia un prodotto resistente all’acqua, è sempre importante analizzarne la tenuta; ebbene, l’autonomia è garantita per moltissime ore e non avrete nessun problema dal punto di vista della rimozione.

La pigmentazione è intensa, resiste anche alle giornate più calde e scorre bene sulla pelle; insomma, tutte le promesse sono state mantenute!

Per chiarirvi maggiormente le idee ecco una comoda lista che riassume punti di forza e punti di debolezza di questo eyeliner.

 

Pro

Colore: Sulla confezione trovate scritto deep black quindi non abbiate paura, il colore rimane molto brillante anche dopo molte ore dall’applicazione.

Scorrevolezza: La formulazione molto liquida consente di distribuire il prodotto in maniera uniforme e senza interruzioni. In questo modo non dovrete ripassare sullo stesso punto e otterrete un tratto davvero omogeneo.

Applicatore: Una novità quella pensata da Essence che racchiude in uno strato di feltro, l’anima sintetica.

 

Contro

Spessore: Se da un lato l’applicatore risulta efficace nella stesura del prodotto, dall’altro non consente una grande scelta in termini di spessore. Scordatevi linee sottili e tratti appena visibili perché non saranno possibili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner Waterproof

 

3. Deborah Milano Eyeliner, 24 Ore, Waterproof, Nero

 

Se ancora non sapete quale eyeliner comprare, vi proponiamo questo articolo firmato Deborah Milano sperando possa fare al caso vostro.

La maggior parte delle donne che lo hanno acquistato e provato sulla propria pelle affermano che la tenuta è davvero ottima e che il colore rimane di un bel nero brillante, senza sbiadire.

L’applicatore è in feltro e consente di tracciare linee di vario spessore con una certa manualità. Questi sono i motivi per i quali risulta tra i più venduti sul web, anche perché sembra non essere facile trovarlo sugli scaffali dei normali negozi.

Come in tutti i casi dobbiamo dire anche quali sono le pecche: su palpebre molto umide o occhi lievemente infossati potrebbe non durare quanto sperato e sembra che venga via non colando, ma disfacendosi in piccoli pezzi. Questo ovviamente non è un aspetto che è stato apprezzato, ma sottolineiamo come possa dipendere molto dalle caratteristiche della pelle di base.

Come sempre, elenchiamo i pregi e i difetti di questo prodotto per scoprire come mai si colloca tra i migliori eyeliner in commercio.

 

Pro

Colore: Uno dei motivi per cui è particolarmente elogiato è il colore, nero intenso e che non tende a sbiadire nemmeno a fine giornata, ottimo per i look più decisi.

Applicatore: Il pennellino in feltro è il più versatile. Con la sua dimensione infatti potrete tracciare linee di vario spessore e non avrete bisogno di una grande manualità perché non teme imprecisioni.

 

Contro

Soggettività: Come tutti i prodotti cosmetici, molti degli aspetti relativi alla resa sono da prendere in considerazione in base alle caratteristiche di ognuno. In questo caso sembra molto marcata la differenza in termini di colore e durata tra un acquirente e l’altro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner gel

 

4. L’Oréal Paris Eyeliner in Gel Super Liner Gel Intenza

 

Per le mani più esperte e per le amanti dei tratti spessi e ben definiti, L’Oreal Paris propone questo eyeliner in gel. Riceverete a casa un barattolino contenente il prodotto con un’alta concentrazione di pigmenti e un pennellino professionale dalla punta spessa.

Per tutte queste ragioni gli utenti sono più che soddisfatti, affermando di voler ripetere l’acquisto e di non voler tornare indietro sui normali flaconi con pennellino. La consistenza infatti rimane tale per 24 mesi (data di scadenza) e non secca, consentendo di poter lavorare il prodotto sull’occhio senza nessuna fretta. Le setole non graffiano e si preservano dall’usura grazie al comodo cappuccio.

Alcune utenti sostengono che la consistenza, troppo cremosa, non garantisca una durata al pari di altri articoli analoghi in commercio. Una giornata stancante o la palpebra molto grassa potrebbero causarne lo scioglimento in tempi non troppo lunghi.

Per queste stesse ragioni però possiamo dire che si rimuove con facilità e che può essere facilmente sfumato con ombretti o altri cosmetici, per risultati comunque molto soddisfacenti.

Proseguiamo come sempre con la lista dei pro e dei contro di questo eyeliner, sperando di aiutarvi nella scelta.

 

Pro

Applicatore: Il pennellino in dotazione è molto pratico e consente tratti nitidi e precisi. Inoltre non teme l’usura perché il comodo cappuccio lo protegge da polvere o eventuali altre cause di danneggiamento.

Colore: Se amate il nero intenso e state cercando qualcosa che non viri sul grigio scuro una volta essiccato, questo è quello che fa per voi.

 

Contro

Consistenza: C’è chi ama la cremosità del gel, ma sembra che in questo caso la formulazione renda il tratto facilmente soggetto a sbiadimento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner penna

 

5. Clinique Pretty Easy Liquid Eyelining Pen

 

Continuiamo la nostra guida su come scegliere un buon eyeliner con questo articolo che presenta la comodità di avere l’erogatore a penna. La Clinique punta infatti sulla praticità, pensando anche alle mani meno esperte e creando un applicatore assolutamente facile da usare.

L’opinione degli acquirenti si sofferma proprio su questo, ma non solo. Un altro aspetto particolarmente apprezzato infatti è anche la durata, un fattore molto importante nella scelta di un buon eyeliner, al pari del colore e della modalità di applicazione. Sembra infatti che il tratto rimanga ben nitido dalla mattina alla sera, perdendo al massimo solo un po’ di potere tintoreo.

Gli utenti sottolineano comunque che è più adatto ai look naturali e semplici, perché la punta dell’applicatore è molto sottile e, per tracciare linee molto spesse, dovrebbero servire ulteriori passate. Sebbene quindi non sia il più economico tra i prodotti in commercio, per noi per tante utenti è promosso a pieni voti!

Come di consueto, ecco a voi i principali vantaggi e svantaggi di questo articolo firmato Clinique.

 

Pro

Qualità: Il termine più completo per descrivere la soddisfazione degli utenti sembra proprio questo. Qualità intesa in senso ampio, durata, resa, colore, cura degli ingredienti e tutto ciò che si desidera da un eyeliner di questo tipo.

Applicazione: La forma dell’erogatore consente un’applicazione molto semplice, anche se siete alle prime armi. L’impugnatura infatti è simile a quella di un normale pennarello e vi basterà solo un po’ di pratica per abituarvi.

 

Contro

Prezzo: Sebbene ci siano varie occasioni e sconti, il costo totale è decisamente più alto rispetto ad analoghi articoli sul mercato, ma questo è il prezzo da pagare per avere tutti i pregi di cui abbiamo appena parlato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner Kat von D

 

6. Kat von D (Exclusive Sephora) Eye Liner Ink Liner

 

Proseguiamo con le varie proposte e vediamo insieme le caratteristiche principali di questo prodotto firmato Kat von D di cui gli utenti sono entusiasti.

L’applicatore in feltro ha la punta molto sottile ma la base piuttosto spessa, per cui si presta a molti tipi di look: linee fini per make up leggeri o linee più alte per sguardi più intensi, tutto in un unico prodotto.

Inutile dire che coloro che lo hanno provato non vogliono più tornare indietro e che, anche se economicamente non è da annoverare tra gli articoli a prezzi bassi, presenta tutte le qualità richieste per un buon eyeliner.

L’unico aspetto da tenere presente è che il colore potrebbe non prendere bene se procedete con l’applicazione subito dopo aver steso il fondotinta; quest’ultimo infatti, qualora non fosse ben asciutto, tende a macchiare la punta rendendo vano qualsiasi altro tentativo.

Il problema si risolve in fretta passando l’erogatore su un fazzolettino e procedendo come di consueto; in questo modo avrete un colore molto brillante e che non sfuma, anche dopo un’intera giornata.

Per riassumere quanto detto, ecco una comoda lista dei pro e dei contro di questo prodotto.

 

Pro

Applicatore: La punta in feltro risulta molto versatile perché la sua estremità sottile permette tratti fini, ideali per look naturali, mentre la base spessa è perfetta anche per intensificare lo sguardo con tratti più alti.

Colore: Dite basta agli eyeliner che diventano grigi dopo qualche ora, questo articolo firmato Sephora garantisce un colore brillante anche a distanza di alcune ore dall’applicazione.

 

Contro

Attesa: Fate attenzione se siete di fretta e se applicate il fondotinta prima dell’eyeliner. In questo caso infatti il colore potrebbe non prendere in maniera decisa e dovrete quindi sia aspettare che la base asciughi totalmente, sia pulire la punta ormai sporca con un fazzolettino.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner NYX

 

7. NYX Collection Chocolate Eyeliner Matte Brown

 

Il marrone potrebbe suonare a molti come colore nuovo, se si parla di eyeliner e invece è un’abitudine già molto diffusa quella di optare per un look più soft e naturale del solito nero. NYX infatti ha pensato ad un’intera collezione tutta improntata su questa tinta e dalle recensioni si evince che non sbaglia in nessuno degli articoli proposti.

L’eyeliner in particolare risulta molto pratico grazie al suo erogatore a penna che, come abbiamo visto, consente tratti di vario spessore in tutta praticità.

Uno degli aspetti più apprezzati sta nella possibilità di ottenere realmente un look nude, perché in poco tempo il colore si secca e assume il tipico aspetto matte, opaco.

Valutate ovviamente se questa è una caratteristica che cercate in un prodotto del genere e tenete anche presente che la casa produttrice non fa esperimenti sugli animali, dunque il vostro acquisto sarà totalmente cruelty-free.

Ecco ancora una volta i pro e i contro di questo prodotto così amato e per questo inserito tra i migliori della nostra classifica.

 

Pro

Colore: Per sperimentare una nuance nuova e per variare rispetto al solito nero, la colorazione pensata da NYX è perfetta per non rinunciare alla vostra femminilità, anche nei look più naturali.

Effetto: Il tutto è esaltato dall’effetto finale che in pochi secondi diventa matte, opaco, adattandosi perfettamente al vostro incarnato.

 

Contro

Versatilità: Non a tutte sta bene un colore di questo tipo, sia per questioni di gusto che di cromia; dunque nonostante sia un prodotto dalle varie qualità, potrebbe non esaltare il vostro sguardo come desiderate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeliner marrone

 

8. L’Oréal Paris Super Liner Smokissime Eyeliner

 

Un altro esempio adatto a look naturali e da giorno questo firmato L’Oreal Paris, un marchio che è sinonimo di garanzia e di qualità. Anche in questo caso non sbaglia e con un prezzo molto conveniente presenta un prodotto dal formato originale.

L’applicatore è infatti spugnoso, perfetto quindi per gli smooky eyes, cioè quei make up che richiedono prodotti diversi ma sfumati in maniera del tutto omogenea. Questo è possibile perché la consistenza è in polvere, diversa dai normali eyeliner liquidi, ma non per questo si deve pensare che il risultato sembri disordinato o addirittura impreciso. Gli utenti infatti affermano che la punta dell’applicatore è comunque molto rigida e permette tratti ben delineati e sottili.

C’è da aggiungere però che non a tutti questo effetto è sembrato così degno di nota; in alcuni casi infatti si legge di persone che non hanno apprezzato l’eterogeneità con cui il colore fuoriesce e la poca resa in termini di colorazione.

Per aiutarvi ulteriormente nella scelta presentiamo ancora una volta i vantaggi e gli svantaggi del prodotto appena descritto.

 

Pro

Versatilità: Con un unico acquisto riceverete un prodotto che risulta molto completo. Con la sua formulazione in polvere potrete decidere se tracciare una linea e avere quindi il tipico effetto eyeliner, o procedere sfumandola con gli ombretti per ottenere un intenso smooky eyes.

Prezzo: Probabilmente siamo davanti al costo più basso di tutta la nostra classifica. L’Oreal non rinuncia alla qualità, pur proponendo un prodotto davvero alla portata di tutti.

 

Contro

Intensità: Se amate i look decisi e ben definiti, questo articolo potrebbe non fare per voi. Non solo per la composizione che abbiamo descritto, ma anche per il fatto che la pigmentazione non è molto intensa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyeline permanente

 

9. Sonew Inchiostro del Tatuaggio per l’Eyeliner Permanente

 

Concludiamo la nostra classifica con l’ultimo degli eyeliner previsti; il formato è un po’ diverso dal solito perché non si tratta semplicemente di un eyeliner, ma di un vero e proprio trucco permanente ideale per occhi e labbra e a lunghissima tenuta.

Le colorazioni proposte sono tre, in modo che possiate scegliere quella che più si avvicina ai vostri toni; la confezione contiene solo il liquido, dunque dovrete pensare anche all’acquisto di un pennellino adatto alle consistenze piuttosto fluide come questa.

L’azienda afferma che gli ingredienti utilizzati sono di origine biologica, garantendo la totale assenza di elementi tossici, così da potervi truccare in tutta sicurezza. Questo non deve indurre a pensare che il colore sia poco nitido, anzi la pigmentazione è molto ricca e l’effetto finale è decisamente ben visibile.

Poiché, come abbiamo detto, ci sono diverse colorazioni tra cui scegliere, potrete anche mescolarle tra di loro in modo da avvicinarvi quanto più possibile al vostro incarnato di base.

Per concludere, ecco a voi gli ultimi pregi e difetti di questo eyeliner così versatile.

 

Pro

Versatilità: Con un unico acquisto potrete portarvi a casa un prodotto che può essere utilizzato come tinta permanente sia sugli occhi che sulla bocca.

Durata: Trattandosi proprio di un prodotto permanente, osserverete una durata del tutto considerevole, senza bisogno di ritocchi.

Colori: Se non sapete quale scegliere, la casa produttrice mette in vendita tre diverse colorazioni, così che possiate scegliere quella che più si addice alle vostre preferenze.

 

Contro

Pennellino: La confezione non comprende l’apposito pennellino, per cui dovrete necessariamente pensare ad un acquisto separato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Stencil eyeliner

 

10. BigBoba Occhi di Gatto Stencil per Eyeliner Professionali

 

Tanto amato quanto temuto, l’eyeliner è un prezioso alleato per donare intensità e pienezza allo sguardo, ma la sua applicazione è tutt’altra cosa. Creare una linea perfetta è davvero difficilissimo se non si ha un minimo di dimestichezza e, per quanto sia indubbio che la pratica e la pazienza siano prerogative imprescindibili per realizzare un trucco occhi perfetto, da un po’ di tempo a questa parte sul mercato sta spopolando una simpatica novità: gli stencil per eyeliner.

Nel caso della proposta di BigBoba, grande attenzione è stata riservata al design degli stampi che, grazie all’ingegnosa forma a gatto e alla particolare flessibilità della struttura, si adattano facilmente al profilo naturale dell’occhio per ottenere un cat-eye d’effetto in modo semplice e senza sbavature.

Stando a quanto riferito dalle acquirenti, il loro utilizzo è estremamente semplice, poiché basta appoggiare lo stencil sulla palpebra, posizionandolo dove si vuole creare l’aletta, e tracciare la linea seguendo i contorni della sagoma.

 

Pro

Flessibili: Realizzati in plastica morbida e ipoallergenica, questi stencil per eyeliner si adattano facilmente alla forma naturale dell’occhio, rendendone più facile l’utilizzo anche in mancanza di esperienza.

Prezzo: Nonostante l’attenzione riservata alla qualità e al design, si può acquistare la coppia a un prezzo molto economico.

Precisione: Perfetti per creare diversi tipi di look, permettono di tirare linee molto precise in pochi secondi e senza pericolo di antiestetiche sbavature.

 

Contro

Rifinitura: Pur essendo estremamente utili per chi non è in grado di disegnare una riga perfetta da sola, il risultato non sarà mai istantaneo, ma andrà sempre rifinito e perfezionato a seconda dei gusti e delle esigenze.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un eyeliner

 

Una volta individuati quelli che secondo noi sono i migliori eyeliner del 2021, proseguiamo la nostra guida elencando quali sono gli aspetti più importanti da tenere in considerazione al momento della scelta. È importante infatti avere ben presenti quali sono le specifiche disponibili sul mercato e soprattutto le preferenze in termini di gusti e necessità.

Colore

Sembrerà un aspetto banale da mettere in luce, ma in commercio ci sono in realtà molte colorazioni, diverse dal solito nero. Per look più naturali infatti potete optare anche per un marrone scuro che si adatta benissimo sugli occhi chiari, ma che risalta anche sugli occhi neri o nocciola.

Per una serata diversa invece potreste preferire un tocco più colorato; il più sobrio tra questi è certamente il blu, in tutte le sue sfumature, ma in casi particolari potreste apprezzare anche tonalità sul verde o sul rosa, perfette anche per le ragazze più giovani.

Un modo originale di impreziosire un tratto a tinta unita invece, è quello di acquistare un eyeliner senza pigmento, ma che lasci solo una lunga scia di glitter. In questo modo potete non rinunciare al vostro nero e impreziosire i vostri look di volta in volta, giocando su sfumature e effetti particolari. Se poi non riuscite a fare a meno del nero invece, sappiate che l’effetto una volta applicato sulla palpebra potrebbe cambiare in base al vostro colore di base e agli agenti esterni, per cui alcuni esempi potrebbero apparire di un bel nero brillante, mentre altri virare più su un grigio scuro.

 

Applicatore

Un secondo aspetto che teniamo a precisare e a cui avete sicuramente già pensato è l’applicatore. Ce ne sono davvero di diversi tipi e non tutti si adattano perfettamente alla forma dell’occhio o ai gusti di ognuno. Tra le varie offerte infatti potreste trovare il pennellino, il feltro o la penna; vediamo insieme quali sono le differenze.

Il pennellino è tipicamente sottile, ha delle setole molto corte e permette di delineare l’occhio in maniera molto delicata. Si adatta a tutti i tipi di occhio ma richiede un po’ di pratica perché se a primo impatto non riuscite a percepire una linea molto dritta, la tentazione potrebbe essere quella di voler ripassare ancora e ancora, creando imprecisioni e sbavature.

Decisamente più facile è quello in feltro, con base larga e punta più sottile consente un minor numero di passate, ma non si adatta a chi vuole un tratto fine. Lo spessore che lo caratterizza è infatti più indicato per look anni ’60.

Ma il massimo della facilità si raggiunge con l’erogatore a penna, si impugna come un vero e proprio pennarello e ha la punta che regola l’erogazione del colore in base alla pressione, perfetto per le principianti.

 

Waterproof o non waterproof?

Dilemma esistenziale, meglio un eyeliner resistente all’acqua o no? Ovviamente dipende dalle vostre esigenze, ma è comune vedere donne con eyeliner waterproof anche se non hanno necessità di stare in contatto con l’acqua quotidianamente.

La motivazione che sta dietro a questa scelta risiede nel fatto che un tratto idrorepellente non cola e non crea sbavature anche in altre circostanze che non hanno a che fare con la piscina ad esempio: palpebra umida, lacrimazione e altro ancora. Per questo può essere utile optare per un prodotto del genere, ma è quasi ovvio ricordare che la rimozione impiega molto più tempo.

La sua formulazione infatti è sì resistente all’acqua, ma non solo; passare del cotone imbevuto di acqua micellare o di latte detergente può non essere sufficiente. Una soluzione potrebbe essere quella di lasciare sugli occhi i batuffoli stessi e aspettare qualche minuto che i tensioattivi presenti in questi prodotti facciano il loro lavoro. In questo modo eviterete di strofinare in maniera troppo violenta e causare irritazioni e arrossamenti.

Consistenza e formato

Concludiamo questa sezione con altre caratteristiche che potrebbero emergere da una comparazione attenta delle varie tipologie attualmente in commercio.

Potrebbe capitarvi infatti di notare la scritta “eyeliner” su di un barattolo piccolo e circolare e di chiedervi quindi quale sia lo scopo. Ebbene, il barattolo in questione contiene il prodotto che solitamente si acquista all’interno dei normali flaconi e sarà dotato di un apposito pennellino che ne consentirà l’applicazione.

In questo caso la consistenza sarà certamente più densa dei normali eyeliner, perché non vogliamo che il pigmento prelevato tenda a colare, tantomeno che fuoriesca dal barattolo. Ancora una volta la scelta per questo tipo di prodotti risiede quindi non solo nel colore, ma anche nella tipologia di applicatore che volete acquistare, avendo l’accortezza di tenerlo sempre pulito e vicino al suo barattolo.

Anche nei flaconi normali dovrete valutare quale consistenza pensiate possa fare per voi. Tenete presente che un eyeliner molto liquido necessita di tempi di asciugatura più lunghi e che tenderà a rimanere più brillante, ma che difficilmente potrà essere sfumato con pennellini e ombretti, cosa che invece si adatta perfettamente a formulazioni più dense, più opache e dunque più facilmente modificabili.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come faccio a scegliere l’eyeliner del colore giusto?

Certamente è una questione di gusti, ma ci sono alcuni fattori che potrebbero aiutarvi nella scelta di un colore piuttosto che un altro.

Le tinte accese come il verde o il rosa si adattano a look giovani e freschi, meglio di giorno che di sera e perché no, anche sui primi trucchi delle teen.

Ovviamente il nero è un evergreen, quello scuro e brillante che lascia come un effetto bagnato sarà più intenso di un grigio scuro un po’ più opaco e per questo meno appariscente.

Non disdegnate infine quello marrone: accentuerà il vostro sguardo in modo naturale sia che abbiate gli occhi chiari sia che vogliate illuminare quelli scuri o sul nocciola.

 

Come faccio a sapere quale tratto di eyeliner si adatta meglio al mio occhio?

Se volete semplicemente accentuare la rima ciliare seguendola passo passo, potrete farlo qualunque sia la forma del vostro occhio. Questa non ne evidenzierà eventuali difetti e non darà un effetto eccessivo, semplicemente intensificherà il trucco già fatto e renderà lo sguardo più ampio, sia con una linea sottile che con una più spessa.

Se invece optate per uno sguardo più intenso e una linea più allungata potete iniziare il tratto da metà palpebra invece che dal condotto lacrimale; questa deve essere sottile o comunque di medio spessore e può tendere ad allungarsi per accentuare ulteriormente un look già intenso. Ideale per chi ha gli occhi piccoli, per aprire lo sguardo, tondi, con la necessità di allungare, o all’ingiù, per creare una effetto ottico capace di camuffare questo difetto.

Infine, se siete amanti del vintage e in particolare degli anni ’50 e ’60, sicuramente cercate un modo per ricordare questi anni e questo stile inconfondibile. Ebbene, vi basterà eseguire una linea di medio spessore che parte dal centro e segue la rima ciliare fino alla fine dell’occhio, per poi sollevarsi in una lunga “virgola” e creare questo stile super retrò. Questo è perfetto per chi ha gli occhi a mandorla e chi li ha naturalmente all’insù.

 

Come faccio a togliere l’eyeliner waterproof?

Come abbiamo detto l’eyeliner waterproof può essere di grande aiuto in moltissime occasioni, ma può risultare un po’ ostico da rimuovere. Provate iniziando con del semplice cotone imbevuto di struccante; scegliete quello che preferite tra acqua micellare, latte detergente o bifasico, tenendo presente che quest’ultimo potrebbe essere il migliore. Il problema principale sorge quando strofinare non basta e anche se dovesse rimuovere tutto il trucco residuo, è importante che la zona oculare non arrossisca troppo in quanto è tra le più delicate del viso e potrebbe, alla lunga, risentirne.

Per evitare questo inconveniente quindi, provate a lasciare il batuffolo imbevuto sopra agli occhi per qualche minuto; l’azione dei tensioattivi può in questo modo agire in maniera delicata sciogliendo il tratto di eyeliner in modo del tutto sicuro.

 

Come faccio a scegliere il giusto applicatore?

Tra i vari applicatori presenti in commercio, pennellino, penna, feltro e gli altri che abbiamo già visto dovete valutare sia che spessore volete, sia quale è la vostra praticità.

Il pennellino è adatto a tratti sottili e a mani un po’ più esperte perché può essere difficoltoso dosare la giusta quantità di colore e regolare il suo andamento.

La penna e il feltro lasciano linee decisamente più spesse, ma sono più facili da utilizzare perché il tratto rimane ben definito e l’impugnatura è simile a quella di un normale pennarello.

 

 

 

Come utilizzare l’eyeliner

 

Siamo giunti a quella che forse è la sezione più attesa di tutta la nostra guida. Dopo i vari consigli d’acquisto, link su dove acquistare e la presentazione di prodotti e caratteristiche varie, adesso è il momento di capire come mettere l’eyeliner. Seguite le istruzioni presenti qui sotto e vedrete che non sarà poi così difficile.

 

 

Preparazione

Innanzitutto la palpebra deve essere già truccata. Se infatti state pensando ad un make up intenso come uno smooky eyes, è vero che l’eyeliner andrà sfumato con gli ombretti, ma è anche vero che senza una buona base, il tratto andrebbe a scomparire dopo la prima applicazione di polveri o altri pigmenti. Se non riuscite a fare durare il tratto quanto volete, sfruttate questa fase preparativa anche a questo scopo.

Per aiutarvi a mantenere il colore intatto infatti, potete munirvi di un buon primer e, per uniformare l’incarnato, di un buon correttore. Procedete poi con gli ombretti di base e solo adesso continuate con l’applicazione dell’eyeliner.

 

Applicazione

Iniziamo spiegando come mettere l’eyeliner a penna; come abbiamo detto si tratta della tipologia di applicatore più semplice perché basterà impugnarlo come un normale pennarello e regolare l’intensità del colore e lo spessore in base alla pressione. Seguite la rima ciliare meglio che potete e allungate il tratto in base ai vostri gusti..

Uno dei dubbi più comuni è infatti quello di non sapere come mettere l’eyeliner sottile; quanto più tenete l’attaccatura delle ciglia come riferimento, quanto più naturale sarà il look creato e, in questo caso, non dovrete esercitare troppa pressione.

Lo stesso vale qualora vogliate capire come mettere l’eyeliner liquido, una tipologia un po’ più difficile perché tende a essere molto sensibile anche ai più piccoli tremori della mano, causando spiacevoli imprecisioni e sbavature. L’eyeliner liquido si adatta meglio a pennellini sottili e per questo è più adatto a mani esperte e ferme; se siete alle prime armi è preferibile optare per consistenze più solide e applicatori più spessi come quello in feltro o a penna.

 

 

Trucchi e consigli

Ciò che spesso risulta difficile è creare un tratto del giusto spessore e soprattutto che sia uguale su entrambi gli occhi, per questo abbiamo alcuni consigli.

Provate, prima di iniziare, a disegnare con l’applicatore scelto dei punti equidistanti l’uno dall’altro; iniziate dal centro dell’occhio e procedete a distanza di pochi millimetri verso l’esterno. In questo modo avrete un’idea più chiara del tratto che verrà fuori e sarà più facile correggere eventuali errori.

Se invece il vostro problema è la punta esterna, ossia siete in grado di fare linee precise fino alla fine della palpebra, ma avete difficoltà a orientare la punta verso la stessa angolazione, potete utilizzare del banale nastro adesivo. Un piccolo pezzo attaccato alla fine dell’occhio può aiutarvi perché vi basterà seguire la sua inclinazione, senza dovervi preoccupare di sbavature inferiori che verranno portate via una volta staccato.

Ovviamente dovete fare attenzione nell’attaccare i due pezzi in maniera quanto più simile possibile, ma, come nel caso dei puntini, potrete staccare e riattaccare ogni volta che volete, fino a che non siete sicuri di aver trovato l’inclinazione giusta.

 

 

 

Come abbinare l’eyeliner al colore degli occhi

 

 

Ecco come valorizzare al massimo lo sguardo utilizzando il cosmetico in versione colorata al posto del solito nero.

 

Oltre alla possibilità di scegliere il tipo di eyeliner più adatto alle proprie esigenze estetiche, le diverse aziende cosmetiche mettono a disposizione delle loro clienti tantissime colorazioni diverse, dal tradizionale nero fino alle tonalità più originali e stravaganti, come il viola o il verde, ideali per valorizzare lo sguardo ed esaltare il colore dell’iride. In genere, gli eyeliner colorati con finish brillante sono adatti per la stagione estiva o in occasione di un evento importante, mentre le tonalità scure dei black e dei brown intensi si possono usare tranquillamente in ogni periodo dell’anno.

L’ultima tendenza cromatica lanciata dai make up artist per l’estate 2021 sono le tonalità pastello, come l’azzurro e l’arancio, ma in ogni caso a farla da padrona quando si tratta di trucco occhi è sempre la linea dell’eyeliner, che andrà scelta in base alla forma e al colore degli occhi.

La parola d’ordine dei nuovi trend è quindi “originalità” ma, a prescindere da quelle che sono le ultime tendenze del momento, è fondamentale scegliere lo stile e il colore che sappiano esaltare al meglio le caratteristiche dei propri occhi, in modo da valorizzare lo sguardo e renderlo più armonioso. Per aiutarvi in questo difficile compito, abbiamo condensato in questa guida alcune semplici regole da rispettare per rendere perfetto e pieno di appeal il vostro eye make up.

 

Iniziamo dal tipo di eyeliner

Prima di scegliere la colorazione che più si addice ai propri occhi, bisogna innanzitutto individuare il prodotto adatto alle proprie esigenze. L’eyeliner è senza ombra di dubbio il cosmetico più amato dalle donne, ma allo stesso tempo anche il più odiato: molte dichiarano di non poterne fare a meno per la sua capacità di sottolineare in maniera particolare lo sguardo, mentre altre preferiscono rinunciarci per la notevole difficoltà di applicazione, dovuta principalmente a una consistenza molto fluida che impedisce alle meno pratiche di realizzare una linea perfetta priva di antiestetiche sbavature.

 

 

Fortunatamente, esistono diverse tipologie di eyeliner che si propongono di facilitare il lavoro grazie alla dotazione di speciali applicatori con punta in feltro (molto simile a quella di un pennarello per intenderci), che può essere più o meno lunga e flessibile in base al risultato che si vuole ottenere. La sua particolare fisionomia ne rende più pratico l’utilizzo e permette di creare una linea molto precisa e di correggerla man mano che si procede verso le estremità della rima ciliare. Per questo motivo, l’eyeliner a penna è la tipologia più indicata per le meno esperte che devono ancora affinare la tecnica.

Una valida alternativa, sempre per coloro che hanno poca manualità, sono le matite eyeliner, in quanto caratterizzate da una texture abbastanza compatta che ne rende l’applicazione più precisa, con l’ulteriore vantaggio di poter modulare il tratto in base allo spessore che si vuole realizzare. Alle beauty addicted navigate consigliamo, invece, i classici eyeliner liquidi con pennellino o applicatore in feltro, che sono i più difficili da utilizzare e richiedono, pertanto, una certa abilità.

 

La tonalità perfetta per il proprio colore di occhi

Una volta individuato il miglior eyeliner per le proprie esigenze, bisogna scegliere la tonalità che sappia valorizzare al meglio il colore e la forma degli occhi. Partendo dal presupposto che la scelta della tonalità è soprattutto una questione di gusti personali, ci sono gradazioni cromatiche capaci di dare un tocco unico a chi le indossa, riuscendo a esaltare al contempo i colori naturali del viso. Le donne con un sottotono di pelle diafano, ossia con una carnagione d’alabastro, capelli biondi e occhi chiari, dovrebbero preferire un eyeliner marrone capace di intensificare lo sguardo con un effetto naturale ma ricercato.

Tra le tonalità più in voga quest’anno si colloca anche il blu, che risulta perfetto per chi ha i capelli castani e una carnagione olivastra, mentre il gettonato fucsia si abbina alla perfezione agli occhi verdi o azzurri, poiché ne risalta tanto il colore quanto la forma. Insieme al fucsia, anche il verde è una nuance molto apprezzata dalle teenagers, soprattutto quando l’intenzione è quella di abbinare l’eyeliner a ombretti originali e sgargianti, anche se è preferibile utilizzarlo da solo per evitare di creare contrasti troppo dissonanti.

Per le più eccentriche che vogliono sfoggiare un trucco occhi cool e di tendenza, consigliamo gli eyeliner sulle tonalità dell’arancio o del viola, che stanno bene a tutte, eccezion fatta per le donne con iride scura e capelli neri. Per un look deciso e audace, invece, potete puntare sul classico eyeliner nero, che si adatta praticamente a tutti i tipi di occhi e consente di modulare lo spessore della linea tracciata in base all’effetto che si vuole ottenere. A tal proposito, si può disegnare una riga sottile per realizzare un tightlining capace di rendere lo sguardo più intenso e definito, oppure tracciarne una più spessa e allungata per completare un trucco in perfetto stile retrò.

Non dimentichiamoci, poi, degli accattivanti eyeliner glitterati, che non sono altro che dei cosmetici in gel trasparente formulati con l’aggiunta di particolari polimeri scintillanti. Si applicano sopra l’eyeliner nero o marrone, ma sono in genere sconsigliati alle donne più in là con gli anni che iniziano a notare una progressiva perdita di elasticità della pelle in corrispondenza delle palpebre, poiché il finish lucido rischia solo di mettere in maggiore evidenza eventuali inestetismi dovuti all’invecchiamento cutaneo.

 

 

A ogni occhio la sua linea di eyeliner

Anche se si impara a mettere l’eyeliner in modo impeccabile, per realizzare un make up perfetto è fondamentale anche adattarlo al taglio degli occhi, dopodiché non dimenticatevi di dare il tocco finale al tutto con un buon mascara volumizzante. A tal proposito, le linee troppo allungate e il classico “flick eye” non vanno bene per tutti i tipi di occhi, ma solo per quelli grandi ed espressivi.

In questi casi, consigliamo di tracciare una linea sottile partendo dalla caruncola lacrimale, per poi inspessirla man mano che si procede verso l’angolo esterno; e per aprire ulteriormente lo sguardo si può decidere anche di colorare la rima interna della palpebra inferiore con una matita nera.

Gli occhi piccoli e rotondi richiedono, invece, una linea più sottile che doni allo sguardo un look più naturale: l’eyeliner deve scorrere lungo tutto il bordo ciliare per poi terminare con una piccola codina che aiuti ad aprire al massimo l’occhio, e per farlo sembrare ancora più grande, potete anche tracciare una sottilissima linea vicino alla rima ciliare inferiore con una matita nera o bianca.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Youarebb Stencil Cat Eyeliner

 

Oltre a scegliere il miglior eyeliner per voi bisogna pensare anche a uno stencil eyeliner, cioè a un dispositivo che, adagiato sull’occhio, consente di tracciare una linea quanto più precisa possibile.

Ci sono diverse sagome, pensate per adattarsi ai gusti di tutti e soprattutto a tagli dell’occhio differenti.

Sembra che sia necessaria un po’ di manualità, ma che una volta acquisita la giusta confidenza questo articolo possa realmente risolvere molte delle problematiche legate all’applicazione precisa di un eyeliner.

Si consiglia comunque mano ferma e tratto deciso, in modo che la linea non risenta di piccoli movimenti o vibrazioni.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Rossetto – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Ornella Vanoni cantava “rossetto e cioccolato” per celebrare la sensualità delle donne, con quella melodia allegra che ancora oggi ha il sapore della semplicità e che, dopotutto, fa venir voglia di mettere un bel rossetto per sentirsi attraenti proprio come un peccaminoso cioccolatino. Se trucchi e belletti nel vostro arsenale abbondano come non mai, ma vi piacerebbe cambiare look per apparire più seducenti, vi potranno interessare i rossetti che abbiamo selezionato tra le migliori proposte del momento. Ecco i due che ci hanno convinto maggiormente: L’Oréal Paris Rossetto Matte 344 è arricchito con olio di camelia e jojoba per donare idratazione intensa alle labbra, così da renderle vellutate e piene di appeal; MAC Lipstick Velvet Teddy presenta una texture scorrevole e ricca di pigmenti per un comfort e una tenuta ottimali.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 9 Migliori Rossetti – Classifica 2021

 

Avete dato un’occhiata ai prodotti più venduti, ma ancora non sapete come scegliere un buon rossetto? Tranquille, la nostra classifica confronta prezzi e caratteristiche delle offerte più allettanti sul mercato per aiutarvi a individuare la migliore marca per le vostre labbra.

 

 

Rossetto rosso

 

1. L’Oréal Paris MakeUp Rossetto Color Riche Matte Addiction

 

Dalla comparazione dei prodotti venduti online uno in particolare ha attirato la nostra attenzione per il convincente rapporto tra qualità e prezzo di vendita, ed è il rossetto rosso L’Oréal Paris Matte 344.

Nonostante il costo accessibile, il cosmetico presenta una composizione pregevole che non ha nulla da invidiare ad altri prodotti di categoria superiore. Alla base della formulazione, infatti, troviamo una combinazione di due oli naturali ad azione umettante che, unendosi ai pigmenti ultra coprenti, donano alle labbra volume e pienezza: l’olio di camelia offre comfort e idratazione, mentre l’olio di jojoba garantisce una lunga tenuta e zero sbavature.

La sua texture leggera e fluida riveste le labbra con un colore intenso che lascia una gradevole sensazione di freschezza fino a quattro ore dall’applicazione.

Il prodotto è disponibile in diversi colori e finiture, per cui sarà possibile individuare senza difficoltà la nuance che meglio si adatta al proprio incarnato.

 

Pro

Idratante: Il rossetto di L’Oréal Paris vanta una formulazione pregiata arricchita con olio di camelia e jojoba per donare idratazione profonda alle labbra, che appariranno più turgide e voluminose.

Texture: La consistenza di questo rossetto è leggera e vellutata allo stesso tempo, così da risultare più scorrevole e consentirvi di scolpire il contorno labbra senza bisogno di utilizzare una matita.

Ampia scelta: I colori disponibili spaziano dalle nuance più intense fino alle tonalità meno incisive: in questo modo l’utente può rintracciare facilmente il rossetto che meglio si adatta al proprio viso.

 

Contro

Ingredienti: Pur vantando nella formulazione diversi oli naturali, l’INCI non è esente da allergeni e sostanze di sintesi, per cui se soffrite di allergie vi consigliamo di leggere con attenzione la lista degli ingredienti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto MAC

 

2. MAC Lipstick Velvet Teddy

 

Abbiamo voluto inserire questo rossetto MAC tra i nostri consigli d’acquisto perché promette di restituire alle labbra volume e turgore grazie al suo particolare effetto ultra coprente capace di minimizzare le piccole imperfezioni che si formano in quella zona.

La sua texture vellutata conferisce alle labbra un effetto “seconda pelle” molto naturale e garantisce una tenuta fino a otto ore senza ungere, sbavare o seccare la bocca.

Probabilmente rientra tra i migliori rossetti del 2021 per tutte quelle donne che non sono avvezze a usare trucchi molto vistosi e preferiscono averne uno che con una sola passata conferisca alle labbra un colore naturale e quasi impercettibile.

Le utenti che l’hanno provato si dicono soddisfatte della buona qualità del lipstick, ma lo stesso non si può dire del prezzo, giudicato eccessivo e solo in parte giustificato dalle caratteristiche qualitative del cosmetico. Anche il packaging non è stato gradito e, visto il costo spropositato, in molte si aspettavano una maggiore cura nel confezionamento.

 

Pro

Coprente: Rientra tra i prodotti più venduti e apprezzati del web per il suo particolare effetto coprente in grado di nascondere le piccole imperfezioni delle labbra, che appariranno più lisce e vellutate.

Versatile: La texture densa e pastosa del Lipstick Velvet Teddy di MAC garantisce una buona versatilità d’uso e si adatta a ogni circostanza di utilizzo.

Lunga tenuta: Una volta asciugato, il colore si fissa per oltre otto ore sulle labbra, lasciandole piacevolmente morbide e idratate.

 

Contro

Prezzo: La qualità del prodotto e l’affidabilità del marchio che lo produce sembrano trovare riscontro positivo anche in questa occasione, ciò nonostante il prezzo a cui viene venduto appare eccessivo e fuori misura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto Chanel

 

3. Chanel Rouge Coco Mademoiselle 434

 

Se per voi il prezzo non rappresenta un problema e siete disposte a spendere qualunque cifra pur di avere un cosmetico di qualità eccelsa, potete optare per il rossetto Chanel Rouge Coco Mademoiselle, caratterizzato da una finitura ultra brillante capace di rendere le labbra più voluminose e sensuali.

Grazie alla sua formulazione cremosa, arricchita con speciali polimeri resistenti all’acqua, è in grado di fissarsi sulle labbra per oltre cinque ore, per una tenuta estrema e senza sbavature. La sua formula, tuttavia, non è altrettanto resistente alle sostanze oleose, come quelle contenute negli alimenti, per cui il colore potrebbe disfarsi se indossato mentre si mangia. I pigmenti appaiono vividi e intensi per un effetto specchio scintillante, mentre la punta sagomata ne rende la stesura facile e precisa.

Considerato che viene venduto in formato da 3,5 grammi, il costo finale appare piuttosto elevato rispetto alla media, ma si tratta comunque di una prerogativa comune a tutti i prodotti firmati Chanel.

 

Pro

Brillante: Il Rouge Coco Mademoiselle di Chanel è il perfetto compromesso tra una tinta labbra e un gloss, in quanto caratterizzato da una finitura ultra brillante capace di garantire morbidezza e idratazione per tutto il giorno.

Applicazione: La texture cremosa e la punta sagomata ne rendono l’applicazione facile e precisa anche per chi non ha molta dimestichezza con il make-up.

Resistente all’acqua: Arricchito con polimeri waterproof, il prodotto offre una tenuta impeccabile per oltre sei ore senza che il colore perda di intensità.

 

Contro

Costoso: Non è certo il rossetto più economico sul mercato, ma trattandosi di un cosmetico a marchio Chanel la cosa non dovrebbe sorprendere più di tanto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto nude

 

4. Max Factor Lipfinity Lip Colour Rossetto Lunga Durata

 

Il rossetto nude è un intramontabile “must have” che non dovrebbe mai mancare nella trousse delle donne e non solo per realizzare un trucco leggero e naturale, ma anche per rendere le labbra più carnose e levigate.

Se volete investire bene il vostro denaro ed essere certe di acquistare il rossetto nude della tonalità giusta, date un’occhiata al nuovo Max Factor Lipfinity Lip Colour, tra i migliori della sua categoria secondo i pareri delle utenti.

A un costo molto vantaggioso potrete portarvi a casa un pack contenente un Lip Colour liquido, dal colore intenso e dalla tenuta garantita fino a ventiquattro ore, e un balsamo idratante da utilizzare come top coat per una finitura omogenea e ultra brillante.

Per un risultato impeccabile si consiglia di stendere il rossetto partendo dal centro fino a raggiungere gli angoli della bocca, attendere qualche minuto e applicare il top coat per fissare il colore e idratare le labbra, rendendole così più morbide e setose.

 

Pro

Il Lip Colour: Dall’effetto luminoso e coprente, è perfetto per realizzare un trucco naturale e donare alle labbra un colore intenso e un aspetto vellutato.

Il balsamo idratante: Nella confezione troverete anche un balsamo idratante da applicare sul rossetto asciutto per estenderne la durata fino a ventiquattro ore.

Prezzi bassi: Il pack contenente il lipstick e il top coat viene proposto a un costo molto competitivo, in più l’azienda offre alle sue clienti la possibilità di scegliere tra diverse colorazioni.

 

Contro

Applicazione: Trattandosi di un gloss dalla consistenza molto liquida, l’applicazione potrebbe risultare difficile per chi non ha una buona dimestichezza con prodotti di questo tipo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto nero

 

5.  Barry M Rossetto Ultimate Icone Lip Paint

 

La nuovissima gamma di rossetti Ultimate Icone Lip Paint di Barry M comprende sette tonalità ultra pigmentate, che colpiscono soprattutto per il finish opaco capace di donare alle labbra un colore intenso e dalla coprenza leggermente più alta per nascondere eventuali imperfezioni o irregolarità.

Oltre che per il costo molto conveniente, il prodotto si fa apprezzare anche per la praticità di applicazione, dovuta a una texture morbida e cremosa che facilita le distribuzione del colore, senza seccare le labbra e mantenendole perfettamente idratate per diverse ore. La formula arricchita con pigmenti ultra intensi assicura un effetto più marcato e incisivo, creando una finitura perlata che si distingue per la pienezza e l’intensità della nuance.

Trattandosi di un cosmetico dal costo medio-basso non si potrà pretendere una tenuta impeccabile come quella garantita dai più costosi rossetti long lasting, ma sarà comunque possibile prolungarne la durata applicando un primer o un po’ di cipria traslucida prima della stesura del lipstick.

 

Pro

Coprente: La formula del rossetto Ultimate Icone Lip Paint di Barry M è stata arricchita con pigmenti ultra concentrati che assicurano una maggiore coprenza e permettono di nascondere eventuali imperfezioni.

Idratante: La sua texture cremosa, oltre a facilitare la stesura del colore, rende le labbra morbide e idratate per tutto il giorno, donando una prolungata sensazione di comfort e freschezza.

Qualità/prezzo: Nonostante la buona qualità complessiva, il prodotto può essere acquistato a un prezzo molto competitivo ed è disponibile in sette diverse nuance.

 

Contro

Tenuta: Chi vuole risparmiare dovrà scendere a compromessi sul fronte della durata, che in questo caso non è nemmeno lontanamente paragonabile alla tenuta estrema garantita dai rossetti long lasting più costosi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto bordeaux

 

6. Maybelline Color Sensational 625 Iced Caramel

 

Visti i tanti cosmetici disponibili online non dovrebbe essere difficile individuare quello che si addice al proprio incarnato, dal classico rossetto bordeaux al romantico rosa cipria.

Un’ottima soluzione per chi, invece, vuole acquistare diverse tonalità a un costo accessibile è il Maybelline Color Sensational, una linea di lipstick che include ben trentaquattro tonalità pensate per dare alle labbra l’aspetto che più si adatta al proprio stile personale.

Il prezzo è così conveniente che sono molte le utenti che, dopo aver saggiato la qualità del cosmetico, si sono convinte ad acquistare altri colori, così da avere nel proprio beauty case diverse tonalità da sfoggiare a seconda delle occasioni.

La nitidezza dei pigmenti è davvero eccezionale e, grazie all’elevato contenuto di perle micronizzate, si otterrà un accattivante effetto lucido che lascerà tutti di sasso.

La sua formula, inoltre, è stata arricchita con nettari di miele per idratare la bocca e renderla morbida e vellutata proprio come farebbe un burrocacao.

 

Pro

Effetto brillante: La texture fluida, arricchita con perle micronizzate, lascia un gradevole finish lucido sulle labbra per un effetto volume sensazionale.

Idratante: La sua formula con nettari di miele garantisce il giusto livello di idratazione, ideale soprattutto per chi ha le labbra screpolate o con tendenza a seccarsi.

Varietà: Le tonalità messe a disposizione da Maybelline sono ben trentaquattro, una varietà che appaga chi vuole avere un’ampia scelta di colori e l’opportunità di acquistare diverse nuance per sfoggiare un look diverso in base alle occasioni.

 

Contro

Tenuta: Alcune utenti, che si aspettavano un rossetto dalla lunga tenuta, si sono dette deluse dall’aver riscontrato che in realtà il colore non dura più di poche ore sulle labbra; dovrete quindi considerare l’eventualità di portare il belletto sempre con voi per effettuare qualche ritocco alla bisogna.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto rosa

 

7. Maybelline New York Superstay Matte Ink Rossetto

 

Rossetti, gloss e lucidalabbra sono i prodotti per il make-up più conosciuti, ma esiste un piccolo universo che probabilmente non avete mai esplorato ma che, di certo, cambierà il vostro modo di concepire il maquillage: la tinta per labbra.

Se avete intenzione di acquistarne una vi consigliamo la Superstay Matte di Maybelline New York, molto simile a un comune rossetto rosa ma caratterizzata da un colore più intenso e una consistenza liquida che ne rende molto facile l’applicazione, merito anche del pratico applicatore incluso.

Il prodotto assicura un effetto coprente e uniforme già con una sola passata e garantisce una lunga tenuta sulle labbra anche senza effettuare ritocchi, a meno che non si mangi e beva. Questo è possibile grazie al particolare effetto inchiostro che si fissa per oltre dodici ore senza rischio che il colore si sfaldi o si secchi.

La tinta è disponibile in otto tonalità trendy e potrete scegliere quella che preferite o acquistarne più di una, visto il costo molto vantaggioso.

 

Pro

Non è un rossetto ma una tinta: La Superstay Matte di Maybelline New York è una tinta dal colore intenso e dalla consistenza liquida che, a differenza dei comuni gloss, non appiccica minimamente e dona una prolungata sensazione di comfort.

Coprente: Il cosmetico assicura un elevato effetto coprente già con una sola passata e si fissa a lungo sulle labbra senza seccarle.

Pratico: Grazie all’applicatore potrete stendere la tinta in poche semplici mosse, in modo da raggiungere ogni zona delle labbra senza sbagliare; inoltre, le dimensioni contenute del flacone vi consentiranno di portarlo sempre con voi nella borsetta.

 

Contro

I colori: È disponibile in otto tonalità diverse ma alcune utenti consigliano di prestare attenzione in fase di scelta perché alcune risultano più scure di quelle mostrate in foto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto Collistar

 

8. Collistar Rossetto Tonalità 66 Nudo Elsa 4.5 ml.

 

Se state cercando un cosmetico che si distingua dagli altri per la sua tenuta, allora potete fare affidamento sulla formula densa e cremosa del rossetto Collistar Elsa. Di giorno o abbinato a un trucco occhi più strong, colpisce per il comfort che è capace di donare alle labbra, ma anche perché il colore “nude” si abbina praticamente a qualunque tipo di incarnato e riesce a esaltare ogni stile di outfit, dal più elegante a quello più casual. 

Il finish mat è ideale per chi vuole sfoggiare labbra rimpolpate e voluminose, oltre a rivestirle di un colore molto naturale in grado di rendere pellicine e screpolature meno visibili. A proposito di colore, è possibile scegliere uno dei tanti disponibili in base alla propria carnagione, e potrete stare sicure che la bocca resterà sempre idratata e morbida senza rinunciare alla leggerezza.

La consistenza altamente scorrevole, inoltre, garantisce un risultato perfetto sin dalla prima passata, ma bisogna comunque fare attenzione alla scelta della nuance, poiché le tonalità più accese potrebbero risultare più scure rispetto a quelle che si vedono nelle immagini.

 

Pro

Idratante: Il segreto del cosmetico proposto da Collistar è la sua speciale formula a basso contenuto di cere, che si propone di idratare le labbra senza renderle mai secche, nemmeno quando indossato per parecchie ore consecutive.

Finish mat: Un rossetto dalla finitura opaca capace di conferire alle labbra spessore e volume con un effetto molto naturale.

Qualità al giusto prezzo: Il perfetto equilibrio tra qualità e prezzo è sicuramente uno dei principali punti di forza del prodotto, ideale quindi per chi preferisce affidarsi a un marchio sicuro e rinomato come Collistar, senza dover spendere un occhio della testa.

 

Contro

Tonalità: I colori che si vedono in foto potrebbero risultare leggermente più scuri e questo costringe a prestare maggiore attenzione nella scelta della tonalità da indossare. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rossetto Dior

 

9. Christian Dior Diorific Long-Wearing True Colour Rossetto

 

La nostra ultima recensione si propone di mettere in luce pregi e difetti del rossetto Dior Long-Wearing. Partendo dai difetti, non possiamo che menzionare il suo costo elevato, ma presumiamo che già solo leggendo la scritta “Christian Dior” vi sarete fatte un’idea sulla cifra che dovrete spendere optando per questo prodotto. Ebbene, la lista dei difetti termina qui! Sorprese? Beh, considerato che la qualità dei rossetti Dior è nota a tutti, anche questo non dovrebbe sorprendere.

Passiamo, quindi, ai vantaggi: innanzitutto, la sua formulazione cremosa arricchita con oli idratanti ne rende facile la stesura e dona alle labbra morbidezza e consistenza. Gli agenti emollienti contenuti, infatti, favoriscono l’idratazione cutanea per unire protezione, comfort e lunga durata. A proposito di durata, il rossetto aderisce perfettamente alle labbra e ha una persistenza no-transfer capace di resistere, non solo all’acqua, ma anche a cibi e bevande, e vanta una tenuta che può arrivare fino a dodici ore senza mai sfaldarsi.

Il profumo è molto gradevole, con tenue effluvi di gelsomino e rosa canina, mentre il pack presenta una forma comoda da impugnare per renderne più pratico l’utilizzo.

 

Pro

Effetto idratante: La sua particolare formula cremosa, arricchita con oli emollienti, dona una profonda idratazione alle labbra e mantiene il suo finish brillante fino a dodici ore dall’applicazione.

Confortevole: Un rossetto dalla consistenza morbida e setosa che restituisce un’elevata sensazione di comfort anche se indossato per tutto il giorno.

Otto colori: L’utente potrà scegliere tra otto diverse tonalità, tutte molto audaci e sensuali, ma è bene prestare attenzione al prezzo perché potrebbe variare in base al colore.

 

Contro

Costoso: Che dire, la tenuta è ottima, il comfort massimo e la gamma di colori soddisfacente, peccato che alla lunga lista di pro non possiamo aggiungere anche il costo, assolutamente alto e non accessibile a tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un rossetto

 

Quando si parla di make-up uno dei primi cosmetici a cui pensiamo è certamente il rossetto. Dalle tonalità tradizionali a quelle più stravaganti e audaci, questo prodotto rappresenta da sempre un must have intramontabile per tutte le amanti del maquillage ed è capace, da solo, di conferire al proprio look classe e sensualità.

In fase di scelta, però, non bisogna limitarsi a seguire i propri gusti personali e le tendenze del momento, ma è necessario basare la propria scelta su specifici parametri. Volete sapere quali sono? Leggete i prossimi paragrafi della nostra guida per scoprire come scegliere il miglior rossetto per le vostre esigenze.

Formula

I rossetti disponibili in commercio presentano caratteristiche diverse a seconda della loro formulazione. In base a questo coefficiente, possiamo fare una distinzione tra quattro tipologie di rossetto: quello in stick, che è il più utilizzato e presenta una texture cremosa racchiusa in un tubetto di forma cilindrica con scorrimento a vite, in genere realizzato in plastica o metallo. La sua formula densa e malleabile è molto versatile e si adatta a ogni circostanza di utilizzo e a qualsiasi età.

Ci sono, poi, i rossetti compatti che, a differenza degli stick, sono venduti in palette simili a quelle degli ombretti e si applicano sulle labbra con un apposito pennello o direttamente con le dita. Un’altra tipologia molto apprezzata è il lipgloss, che presenta una consistenza più liquida capace di donare alle labbra una finitura lucida molto più naturale di quella ottenuta con gli stick cremosi. Per un colore più vivido e deciso si può optare per una tinta labbra, dalla texture simile a quella del lipgloss, ma caratterizzata da pigmenti più intensi che garantiscono una maggiore coprenza per nascondere eventuali imperfezioni.

 

Tenuta

Un’altra importante caratteristica che differenzia i tanti rossetti presenti sul mercato è la tenuta. In base alle necessità e al risultato che si vuole ottenere, è possibile acquistare un lipstick che, una volta applicato, si fissa sulle labbra per molto tempo senza bisogno di ritocchi, oppure un cosmetico più leggero e naturale, ma dalla durata decisamente inferiore.

Chi non ha molte pretese e vuole innanzitutto risparmiare, può scegliere un comune rossetto in crema che, non contenendo particolari sostanze volte ad aumentarne la durata, concede una tenuta che non supera qualche ora.

Diverso è, invece, il caso dei long lasting, ossia i rossetti a lunga tenuta, caratterizzati da una formula arricchita con speciali polimeri resistenti all’acqua pensati per durare sulle labbra fino a sei ore consecutive e senza sbavature, a meno che non si mangi o beva. In questi casi, infatti, tendono a sfaldarsi e a sciogliersi molto rapidamente.

Di recente hanno riscontrato un notevole successo anche i rossetti indelebili no-transfer, la cui durata può arrivare fino a dodici ore grazie all’elevata percentuale di siliconi contenuta che garantisce un fissaggio estremo. Si tratta, però, di sostanze che possono seccare o screpolare le labbra, per cui si consiglia di applicarli con moderazione e solo dopo aver idratato la bocca con un burrocacao o un balsamo  specifico.

Finitura

Per stabilire quale rossetto comprare, bisogna innanzitutto capire quale effetto si vuole ottenere, tenendo conto dei propri gusti estetici e del tipo di trucco che in genere si applica sul viso. Chi ama il make-up leggero, per esempio, dovrebbe preferire un lipstick dalla finitura velvet od opaca, in quanto privo di riflessi e capace di conferire alle labbra un aspetto più naturale. La formulazione di questi prodotti è pensata per non seccare la bocca, oltre a risultare molto delicata e piuttosto facile da applicare.

Chi vuole nascondere eventuali difetti e imperfezioni può optare per i rossetti matt, perché caratterizzati da una texture più densa che offre una coprenza molto alta e una tenuta maggiore, anche se risultano più difficili da stendere, specie per chi non ha una buona dimestichezza.

In commercio, poi, sono disponibili i lip gloss che consentono di ottenere un accattivante effetto lucido ma dalla finitura poco coprente, mentre per un risultato ancora più luminoso e scintillante, si può utilizzare un rossetto shimmer, che si distingue dagli altri in virtù del suo colore intenso e ultra brillante, ma dalla durata piuttosto limitata.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come mettere il rossetto?

Mettere il rossetto alla perfezione e senza sbavature non è poi così scontato, specie se rosso o colorato. Per ottenere un risultato impeccabile e dalla lunga tenuta bisogna adottare alcuni piccoli accorgimenti, ma state tranquille perché è più facile a farsi che a dirsi!

Innanzitutto, le labbra andrebbero idratate applicando un leggero strato di balsamo specifico, meglio se a base di cera perché quelli oleosi potrebbero lasciare dei residui.

Una volta terminato questo passaggio, utilizzate una matita per delineare il contorno labbra, così da favorire la stesura del lipstick ed evitare sbavature e imprecisioni. A questo punto potete procedere con l’applicazione del rossetto partendo dal centro fino a raggiungere gli angoli della bocca, per poi perfezionare i margini con l’aiuto di un pennellino.

 

Come togliere le macchie di rossetto?

Le macchie di rossetto possono risultare molto difficili da rimuovere dai tessuti. Innanzitutto, è bene agire tempestivamente per impedire che la macchia si secchi, ma non prima di aver letto le istruzioni di lavaggio riportate sull’etichetta del capo, in modo da non rischiare di rovinarlo. In genere, è possibile rimuovere i segni di rossetto con un semplice prelavaggio a mano utilizzando acqua e un po’ di sapone da bucato o detersivo per piatti, anche senza ricorrere al lavaggio in lavatrice.

Un altro espediente molto efficace è quello di pretrattare la zona con del bicarbonato, tamponando la macchia con un panno umido, e lasciare l’indumento in ammollo in acqua tiepida prima di lavarlo in lavatrice o a mano.

 

Come far durare il rossetto?

Esistono vari trucchi per fissare il rossetto sulle labbra e farlo durare tutto il giorno.

Uno dei più efficaci consiste nell’utilizzo di un primer specifico che crea una pellicola protettiva per impedire al colore di seccarsi e di penetrare nelle pieghe della bocca, oltre a rendere la finitura del rossetto più uniforme.

In alternativa, si può adoperare un velo di fondotinta o una matita per labbra, a patto di applicarla su tutta l’area partendo dal centro fino agli angoli. In questo modo, la tenuta del colore verrà intensificata e si creerà un effetto no-transfer di lunga durata.

 

A chi sta bene il rossetto rosso?

Il rossetto rosso è un classico intramontabile utilizzato da molte donne per apparire sensuali. Tuttavia, va scelto con cura e attenzione, perché sbagliare la tonalità potrebbe creare un effetto contrario a quello che si vuole realizzare.

Per scegliere la nuance giusta bisogna considerare il sottotono della propria pelle: se il vostro viso presenta un colore chiaro o diafano allora dovrete optare per un rosso freddo, mentre le donne con un incarnato più olivastro o scuro andranno sul sicuro con le tonalità calde. Chi, invece, ha una viso con un basso contrasto cromatico, ossia caratterizzato da pelle alabastra, capelli biondi e occhi azzurri, dovrebbe puntare su cromie più leggere e delicate, come il rosa o il malva.

 

Come capire se un rossetto è scaduto?

Sono in tante a chiedersi se il rossetto scade, e la risposta è assolutamente si! Tutti i prodotti per il make-up hanno una scadenza e non vanno, pertanto, utilizzati oltre la data indicata sulla confezione.

Tuttavia, considerato che non tutti i cosmetici riportano la data di scadenza, il primo elemento per stabilire se un rossetto è scaduto o irrancidito è l’odore, che sarà sicuramente più forte e acido se gli oli contenuti al suo interno sono andati a male. È importante anche controllare se il colore del rossetto è cambiato e se sono presenti dei residui oleosi sullo stick che attestano, appunto, che il prodotto quasi sicuramente ha superato la data di scadenza.

 

A chi sta bene il rossetto marrone?

Il rossetto marrone è indicato sia per chi ha una carnagione chiara, soprattutto si vuole realizzare un contrasto più glamour, sia per le donne con pelle medio-scura.

Come ogni altro cosmetico per il make-up di colore scuro, è consigliato a chi ha le labbra voluminose, mentre è da evitare quando sono sottili e poco spesse.

 

 

 

Come utilizzare un rossetto

 

Il rossetto è un cosmetico molto apprezzato dalle donne, perché capace di donare volume e colore alle labbra, esaltandone la forma. Può essere indossato da chiunque e a qualsiasi età, a patto di scegliere il colore che più si addice al proprio incarnato. Nelle righe che seguono vi sveleremo le caratteristiche fondamentali che un buon rossetto deve assolutamente possedere per adattarsi alle proprie esigenze cosmetiche.

 

 

Il colore giusto

Scegliere il rossetto è un passo fondamentale per realizzare un make-up perfetto, ma bisogna innanzitutto scoprire qual è il colore giusto.

Per individuare la tonalità adatta al vostro viso il nostro primo consiglio è quello di cominciare a testare i colori che pensate possano esaltare i vostri lineamenti, a partire dalla classico nude che conferisce alle labbra una finitura naturale e poco vistosa, fino a osare con i colori più accesi, come il rosso o l’arancio.

A metterci lo zampino è anche il tipo di make-up che si è soliti applicare sul viso: se il colore del rossetto stona troppo con il resto del trucco si rischia di realizzare un effetto “clown” che potrebbe far risaltare tutti i piccoli difetti del volto, pertanto armatevi di fondotinta e correttore per preparare una base su cui testare il vostro nuovo stick per le labbra!

Se non avete la più pallida idea di quale colore prediligere, iniziate a provare qualche tonalità neutra, per poi passare a quelle più vibranti se ritenete che le chiare non mettano in risalto la vostra bellezza.

 

Alcuni trucchi per mettere il rossetto

Mettere il rossetto nel modo giusto, soprattutto se rosso o colorato, richiede attenzione e precisione, ma adottando qualche piccolo accorgimento lo si potrà applicare correttamente e senza antiestetiche sbavature.

Per stenderlo con maggiore facilità e ottenere un risultato impeccabile, bisogna innanzitutto preparare le labbra con un prodotto idratante, un passaggio indispensabile ma che spesso viene sottovalutato. Si può utilizzare un comune burrocacao o un balsamo labbra a base di cera, evitando quelli troppo oleosi che potrebbero causare irritazioni o lasciare tracce di unto.

Un altro metodo per rendere le labbra vellutate e garantire una lunga tenuta al colore è fare periodicamente uno scrub per eliminare le cellule morte e consentire ai tessuti epiteliali di rigenerarsi.

Una valida alternativa per stendere il rossetto in modo uniforme e senza imperfezioni è l’applicazione di un velo di fondotinta o di una matita per il contorno labbra. Così facendo si otterrà un effetto impeccabile e dalla lunga durata!

 

 

Stick o gloss?

I rossetti non sono tutti uguali, ma cambiano in base alla finitura e alla formulazione, due caratteristiche che incidono direttamente sul risultato finale.

I più gettonati sono gli stick, caratterizzati da una texture compatta e cremosa che li rende più scorrevoli sulle labbra e piuttosto facili da stendere. Si fanno apprezzare soprattutto per la loro elevata coprenza capace di nascondere eventuali imperfezioni e discromie, oltre a rendere il colore più intenso e duraturo.

I gloss, invece, concedono un effetto più lucido e sono generalmente disponibili in tonalità molto tenui che fanno risaltare il colorito naturale delle labbra.

Un’altra grande differenza tra questi due tipi di rossetti riguarda la finitura, vale a dire l’effetto che lasciano sulla bocca: gli stick creano un effetto opaco e completamente privo di riflessi, per cui il colore risulta più intenso, mentre con i gloss si avranno labbra lucide e scintillanti, ottenendo così un risultato più naturale di quello che si realizza generalmente con i comuni rossetti cremosi.

 

 

 

Ciliegia, bordeaux, magenta, come scegliere il rossetto rosso

 

 

Il rosso

La prima cosa da sottolineare è che il rosso, nella sue sfumature, sta bene su tutte; non è strano infatti vedere labbra rosse su carnagioni chiare, scure, su capelli biondi o castani, su bocche carnose o sottili. Si tratta quindi di un evergreen che tutte possono concedersi e che è un grado di valorizzare ogni viso. Tuttavia le sfumature di rosso sono tante, così come le finiture e le consistenze possibili.

Una prima distinzione infatti è quella, comune a tutti i rossetti, tra finish matt, opaco, e finish cremoso e liquido. Le labbra molto carnose, che osano già con un rossetto rosso, dovranno evitare le consistenze troppo lucide e cremose, perché l’effetto finale potrebbe essere poco raffinato. Via libera invece a questa tipologia per le bocche sottili e che necessitano di forma e di carattere, cosa non facilmente raggiungibile con finish opachi e poco incisivi. Le consistenze fluide infatti, creano degli interessanti giochi di luce, in grado di rendere le labbra apparentemente più grandi.

 

 

Fate attenzione, in entrambi i casi a non macchiarvi i denti con il colore; può accadere infatti che i movimenti della bocca o il cibo possano posare parte del pigmento sui denti, un’eventualità che non è da escludere ma che è bene evitare. Un consiglio per non incorrere in questo piccolo imprevisto è quello o di scegliere formulazioni a lunga tenuta, che dopo pochi minuti creano una sorta di pellicola in modo da non disperdersi, o di tamponare le labbra con della cipria, che svolge indicativamente la stessa funzione.

 

Applicazione

La difficoltà del rossetto rosso sta proprio nel saper delineare bene le forma e il contorno della bocca, senza che il colore esca fuori dai margini e senza che l’effetto finale risulti poco preciso o sbavato. Per questo può essere utile una matita labbra, dello stesso colore e da mettere prima del rossetto o un pennellino, per facilitarne e rendere più delineata l’applicazione. In commercio ci sono anche matite trasparenti; una volta delineato il contorno con una di queste infatti, il rossetto tenderà a seguirne l’andamento e a non andare oltre.

Con l’utilizzo di cosmetici ausiliari di questo tipo inoltre, i pigmenti penetrano meglio dentro la pelle e il rossetto tenderà a durare maggiormente e a mantenere un colore brillante per tutta la serata.

 

Quando indossarlo

Parliamo sempre di rossetto rosso per occasioni importanti o per serate eleganti; tuttavia si tratta di un accessorio che si può utilizzare anche di giorno, purché si rispettino alcuni accorgimenti. Innanzitutto è possibile variarne l’intensità; se di sera si opta per il colore intenso e carico, di giorno si può semplicemente tamponare il colore sulla labbra in modo da accentuarne il colorito naturale senza esagerare.

Un altro aspetto che cambia molto l’effetto finale di chi indossa un rossetto rosso è ovviamente anche il trucco occhi; la regola vuole che con occhi carichi, magari con smooky eyes sul nero o sul vinaccia, le labbra debbano essere chiare, nude; il rosso quindi si adatta maggiormente su un trucco occhi più naturale, che  metta in risalto lo sguardo magari con del mascara e con una linea sottile di eyeliner, ma che non vada oltre a questo. Il rischio è quello di avere un trucco troppo pesante, fuori luogo o eccessivo.

 

Quale e come scegliere

Veniamo ora alla lunga lista dei colori tra cui scegliere. Non ci sono particolari indicazioni in merito al tono della pelle; certo, su una carnagione chiara o medio-chiara l’effetto sarà certamente a contrasto e rievocherà subito grandi dive del passato come la biondissima Marylin Monroe. Tuttavia anche una carnagione olivastra può beneficiare di un prodotto di questo tipo ed è qui che subentra la questione inerente al sottotono. 

Sappiamo infatti che una pelle chiara può avere un sottotono caldo, caratterizzato da vene su verde, o freddo, caratterizzato da vene sul blu e sappiamo anche che le persone della prima tipologia staranno meglio con  gioielli dorati, mentre per la seconda categoria si adattano maggiormente accessori sull’argento. In questo senso allora, anche il colore del rossetto deve seguire questa regola, ma come capire se un rosso è caldo o freddo?

 

 

Innanzitutto è possibile individuare un rosso neutro, scarlatto, quello tipico di un’unghia laccata o del celebre abbigliamento firmato Valentino.

Fatta eccezione per questo caso, i rossi caldi e freddi si distinguono in base al colore usato per ottenerli, in aggiunta al rosso scarlatto. Un rosso caldo sarà tipicamente aranciato, nella sua versione più chiara, e tenderà al marrone per la sua versione più scura; un rosso freddo invece virerà sui toni del magenta, del fragola o del vinaccia a seconda che si richiedano sfumature più o meno scure.

Il mercato propone tutte queste varianti, ciascuna ancora diversa in base alla formulazione da cui è composta, alla durata, alla consistenza e al suo costo. Non vi resta che scegliere il migliore per voi, prima provando e poi sperimentando; non abbiate paura di osare e utilizzate i polpastrelli, al momento dell’acquisto, per poter avvicinare la mano alla vostra bocca e avere un’idea più chiara di quello che potrebbe essere l’effetto finale.

Come avrete capito quindi non c’è una regola base per decidere quale sia il rossetto rosso migliore; la resa sarà comunque molto bella e intensa e l’abbinamento perfetto sarà quello che risponde maggiormente alle caratteristiche che abbiamo elencato. Ricordate di prestare attenzione alla sua applicazione, alla sua consistenza e alla circostanza in cui volete sfoggiarlo.

 

 

 

Rossetto rosa: come, quando e quale indossare

 

 

Come scegliere

In generale, la regola per decidere se un rossetto si addice o meno alle vostre caratteristiche è quella di base, ossia l’individuazione del tono e del sottotono della pelle. Mentre il primo si distingue tra chiaro, medio e scuro, il secondo varia tra caldo e freddo, a seconda che la tendenza ad abbronzarsi sia maggiore o minore e che il colore che si ottiene sia più tendente all’oro o al rosso. Una volta individuate queste vostre caratteristiche, optate per quelle tinte che hanno come sottotono, lo stesso della vostra pelle. Non è corretto infatti pensare al rosa come a un unico colore; presenta moltissime sfumature che sono ottenute aggiungendo punte di altre tinte e che sono in grado di recare un effetto che può essere appunto caldo o freddo.

 

 

Tipologia

Una prima distinzione, generica per tutti i rossetti, riguarda il finish ossia la consistenza e l’effetto finale che il colore avrà sulle labbra; le categorie di cui parliamo sono principalmente due: matte, o opaca, e lucida. La prima è molto elegante, rende sobrio qualsiasi colore e si adatta maggiormente alle labbra grandi e carnose; su quelle sottili infatti potrebbe non essere la scelta migliore perché necessitano di una componente volumizzante e lucente, tipica dei lipstick e dei balsami labbra. 

 

Chiaro o scuro?

Una volta individuata la tipologia che fa per voi, non resta che addentrarvi nel magico mondo del rossetto rosa. Un’ulteriore distinzione si può effettuare tra i colori chiari e quelli scuri; la scelta si orienta generalmente sul momento della giornata in cui lo indossate. Di giorno si prediligono tinte chiare e più adatte a look naturali e soft; via libera invece al fucsia o al fragola se vi aspetta una serata speciale, soprattutto se estiva. D’inverno infatti si è soliti prediligere sfumature più scure e meno calde, orientandosi su colori come il bordeaux o il borgogna.

 

Il rosa antico

Una tonalità molto amata è quella del rosa antico; è un colore che si adatta a tutte le pelli, chiare o scure, ma l’effetto migliore si ha sulle donne con carnagione chiara e dal sottotono freddo. Ideale per look retrò infatti, questa tinta renderà il vostro outfit molto raffinato e potrete sfoggiarlo sia di giorno che di sera, magari abbinato a un look occhi più intenso.

La versione migliore è quella matte e per quanto riguarda il colore dei capelli, consigliamo l’abbinamento con il biondo freddo.

 

Il rosa indiano

Parliamo adesso di una tipologia di rosa poco sentita, detta rosa indiano; ispirato al colore del fiore Indian Rose, questa nuance valorizza particolarmente le more, ma la sua particolarità è quella di avere una base di fucsia, molto calda e un’ aggiunta di toni di azzurro che lo rendono adatto anche alle carnagioni dal sottotono freddo.

Potrebbe non adattarsi particolarmente alle ragazze con i capelli rossi, perché i toni aranciati tipici di questa capigliatura potrebbero non creare un effetto particolarmente piacevole alla vista.

 

Il rosa chiaro

Scendiamo ancora di un tono e viriamo su tonalità chiare e molto chiare; parliamo infatti del rosa pastello o del rosa confetto. Valorizza in particolar modo quelle ragazze con carnagione molto chiara e che hanno capelli biondo cenere; meglio evitare pelli scure o olivastre perché l’effetto contrasto potrebbe non essere dei migliori, è preferibile aggiungere qualcosa di caldo virando su tonalità aranciate o ciclamino. Discorso analogo vale per le ragazze con i capelli rossi, su cui toni così freddi potrebbero non essere il massimo in termini cromatici.

Via libera quindi a tutte le bionde con occhi chiari, a cui si adatta anche il finish matte.

 

Il rosa cipria

Andiamo ora verso un grande classico, il rosa cipria. Sebbene si pensi che non a tutte possa stare bene, questo colore in realtà si adatta ad ogni carnagione e ogni capigliatura, purché ne se scelga l’intensità e il sottotono giusto. Il consiglio è quello di non scendere sotto il tono naturale della pelle, perché l’effetto finale potrebbe essere poco incisivo; i toni freddi dunque, tipici del rosa nude o cipria si adattano maggiormenti a carnagioni chiare dal sottotono freddo, mentre per le ragazze olivastre e ambrate meglio optare per le sfumatura del beige.

In questi casi è preferibile scegliere finish cremosi, perché vogliamo comunque dare luce ed evitare uno volto troppo spento.

 

 

Il rosa malva

Concludiamo adesso con una tinta che si adatta a tutte, indistintamente: il rosa malva. Le sue componenti calde e fredde infatti, insieme con il fatto che non sia né troppo chiaro né troppo scuro, fanno sì che possa rientrare tra i prodotti must-have, da tenere sempre in borsa e da sfoggiare in ogni momento. Avrete massima libertà anche in termini di consistenza, perché la sua luminosità lo rende perfetto anche in finish opachi e apparentemente più spenti.

Potremmo parlarne ancora ed elencare numerose altre nuance e occasioni; come avete visto infatti il rosa non è uno solo e il mercato propone una scelta molto ampia sia in termini di tinte che in termini di intensità e di costi. Valutate quali sono le vostre caratteristiche di base e orientatevi verso il prodotto che pensate possa maggiormente fare al caso vostro, tenendo presente il colore dei vostri occhi, dei capelli e soprattutto, dei vostri gusti.

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Smiffy’s 46198 Vamp Me Up Rossetto Nero 4G

 

Se non sapete dove acquistare un buon lipstick perché la vostra priorità è il risparmio, allora vi consigliamo di valutare attentamente l’offerta di Smiffy’s, che a un costo davvero irrisorio propone un rossetto nero dedicato a tutte le donne che amano il look dark.

Oltre che per il prezzo molto vantaggioso, il cosmetico colpisce anche per la facilità con cui si stende, merito soprattutto di una consistenza morbida che scorre molto bene sulle labbra, così da essere pronte in batter d’occhio.

Trattandosi di un prodotto molto economico, è chiaro che non ci si può aspettare una qualità eccelsa, soprattutto in merito alla nuance: alcune acquirenti, infatti, riferiscono che il colore tende più al grigio scuro, quindi se si vogliono colorare le labbra di un bel nero intenso saranno necessarie molte passate per ottenere l’effetto desiderato.

La finitura mat, invece, è stata molto apprezzata da chi stava cercando un rossetto opaco e rimane sulle labbra abbastanza a lungo, premesso qualche piccolo ritocco di tanto in tanto.

 

Pro

Consistenza: Grazie a una texture morbida e cremosa, l’applicazione risulta molto semplice e soprattutto uniforme, per cui non sarà necessario definire il contorno labbra con una matita.

Finitura: Il rossetto piace soprattutto per il suo finish mat che esalta le labbra con un particolare effetto grafico completamente privo di riflessi, ideale per chi ama i look misteriosi e accattivanti.

Conveniente: Il prodotto viene proposto a un prezzo davvero imbattibile che, per quanto sia sintomo di una qualità mediocre, sicuramente farà felici le amanti del risparmio alla disperata ricerca di un rossetto nero.

 

Contro

Colore: In base a quanto segnalato dalle acquirenti, il colore non offre una buona coprenza, per cui saranno necessarie diverse passate per farlo apparire più scuro e ottenere un effetto total black.

 

 

 

Collistar Vibrazioni Di Colore Rossetto

 

Collistar propone un rossetto dalla consistenza fluida e dalla coprenza modulare di media intensità. Come sottolineato dall’azienda stessa, è un lipstick che si adatta a qualsiasi tipo di incarnato, tuttavia abbiamo constatato, leggendo le recensioni lasciate sullo store online dalle utenti, che sebbene sia disponibile nelle tre tonalità universali, rosa confetto, marrone e terra rossa, sarebbe meglio evitare le ultime due nel caso si abbia un sottotono epidermico chiaro o tendente al giallo.

L’applicazione è molto facile: basta usare la punta sagomata per stendere il colore partendo dal centro fino agli angoli della bocca, facendo attenzione a non stendere uno strato troppo spesso. Il rossetto Collistar piace anche perché si asciuga molto rapidamente e questo rappresenta un grande vantaggio per tutte le donne che sono sempre di corsa e non hanno molto tempo da dedicare al make-up.

Si tratta, dunque, di un cosmetico di buona qualità e piuttosto confortevole da indossare, ma l’utente farà bene a essere cosciente del fatto che per acquistarlo dovrà spendere una cifra non indifferente.

 

Pro

Durata: Il Collistar Vibrazioni di Colore garantisce risultati di lunga durata: la sua tenuta è, infatti, pari a circa dodici ore anche senza bisogno di ritocchi.

Asciugatura: Una delle caratteristiche maggiormente apprezzate dalle utenti è la rapidità con cui il colore si asciuga, il che offre un enorme vantaggio per quante hanno sempre i minuti contati e non possono perdere troppo tempo davanti allo specchio.

Packaging: Degno di elogi anche il packaging, molto curato ed elegante, ideale per chi ha intenzione di acquistare il rossetto per fare un regalo.

 

Contro

Costoso: Visto il quantitativo pari a 15 grammi, bisogna ammettere che il prezzo è abbastanza alto, sebbene sia una caratteristica comune alla maggior parte dei cosmetici a marchio Collistar.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Mascara – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Di tutti i prodotti cult per il make-up, il mascara è indubbiamente il più amato dalle donne e da molte considerato un must have indispensabile per avere uno sguardo più intenso e sensuale. In questa guida vi sveleremo quali sono i migliori prodotti del 2021, da noi selezionati in base al gradimento delle beauty addicted e al prezzo di vendita. Non state più nella pelle? Allora iniziamo subito con i primi due della nostra classifica: Maybelline New York Mascara Volumizzante piace per la consistenza abbastanza densa che permette di ottenere ciglia voluminose e folte; Essence – Mascara Lash Princess si caratterizza, invece, per la formulazione più liquida, che evita il formarsi di grumi, e il colore nero intenso capace di enfatizzare lo sguardo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 13 Migliori Mascara – Classifica 2021

 

Waterproof, volumizzanti, allunganti, a lunga tenuta: nelle profumerie e sul web si possono trovare mascara di ogni tipologia e ognuno adatto a rispondere a specifiche esigenze.

La nostra guida confronta prezzi e caratteristiche delle offerte più appetibili sul mercato per consentire alle lettrici di stabilire quale mascara comprare.

 

 

Mascara Maybelline

 

1. Maybelline New York Ciglia Sensazionali Intense Black

 

Chi è alla ricerca di un cosmetico capace di donare intensità e definizione agli occhi potrà ritenere quello di Maybelline uno dei migliori mascara del 2021. Il suo principale pregio è il colore nero intenso, ideale per chi ama sfoggiare un look più deciso e vuole riempie le ciglia a ogni passata.

La sua formula densa e pastosa, infatti, regala uno sguardo intenso, ulteriormente accentuato dai pigmenti che trattengono e riflettono la luce, mentre lo speciale applicatore a ventaglio riesce a catturare anche le ciglia più corte e sottili con un rilascio uniforme del colore, per un effetto incurvante degno di una star di Hollywood.

Le utenti che lo hanno provato si sono dette molto soddisfatte, soprattutto in merito alla tenuta, visto che, una volta applicato, si fissa sulle ciglia per diverse ore senza rischio di sbavature.

Tuttavia, a causa della sua composizione particolarmente pesante, potrebbe risultare più difficile da rimuovere e, pertanto, sarà necessario uno sfregamento più energico, che alla lunga potrebbe rendere i follicoli piliferi più fragili.

 

Pro

Effetto volumizzante: Il mascara Maybelline è pensato per dare allo sguardo un look deciso e intrigante, merito del suo colore intenso e della texture compatta che non cola e non crea grumi.

Scovolino: Il vero punto di forza del prodotto è il suo speciale applicatore a ventaglio che raccoglie e cattura tutte le ciglia, incurvandole a 180°.

Qualità/prezzo: Nonostante sia un cosmetico di buona qualità e dalla lunga tenuta, viene venduto a un prezzo molto interessante.

 

Contro

Rimozione: Secondo i pareri delle utenti, il mascara risulta abbastanza difficile da rimuovere, per cui sarà necessaria un’accurata pulizia per eliminare ogni residuo di prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Essence

 

2. Essence Máscara Lash Princess efecto Pestañas Postizas

 

Formula leggera e fluida per il mascara novità della casa cosmetica Essence, pensato per intensificare lo sguardo senza formare grumi e sbavature.

Se lo mettiamo in comparazione con il prodotto precedente, salta subito all’occhio la sua consistenza più liquida e “flessibile” che gli permette di scorrere lungo le ciglia dalle radici fino alle punte, in modo da renderle più folte e corpose.

Il quantitativo di prodotto offerto è sufficiente per un buon numero di applicazioni, anzi le utenti che lo hanno provato sostengono che la durata si protrae fino a un mese anche se usato con una certa frequenza.

Il prezzo appare molto conveniente in rapporto alla qualità complessiva, ed è anche per questa ragione che rientra tra i prodotti più venduti del momento.

Tuttavia, trattandosi di un cosmetico dalla texture molto liquida, riteniamo non sia indicato per il periodo estivo perché potrebbe colare facilmente e creare uno sgradevole “effetto panda”.

 

Pro

Colore: La pigmentazione di questo mascara Essence è molto soddisfacente e già con una passata il colore appare intenso e omogeneo, sebbene la sua consistenza molto liquida richiede qualche minuto in più per asciugarsi del tutto.

Quantitativo: Il formato da 12 ml, in rapporto al costo finale, appare conveniente e riesce a garantire una buona durata che, secondo le utenti, si estende anche fino a un mese senza mai perdere di consistenza.

Facile da applicare: Un prodotto dal prezzo low cost che, non solo regala uno sguardo intenso e sensuale, ma risulta anche facile da stendere, specie per chi non ha molta dimestichezza con il make-up.

 

Contro

Potrebbe colare: Purtroppo, non è un mascara waterproof, per cui potrebbe colare e disfarsi rapidamente se indossato quando fa molto caldo o durante le attività sportive.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara L’Oréal

 

3. L’Oréal Paris Paradise Extatic Mascara Volumizzante e Allungante

 

Una delle offerte più convenienti del web è quella di L’Oréal Paris, che propone un mascara volumizzante per uno sguardo magnetico e ciglia più definite. La sua formula è arricchita con oli nutrienti, tra cui spicca in particolare l’olio di ricino, che si occupa di idratare e nutrire il pelo per renderlo più morbido e consistente, stimolandone anche la ricrescita.

Lo scovolino ondulato con setole fitte consente un’applicazione facile e confortevole anche nelle zone più difficili da raggiungere, mentre i pigmenti ultra concentrati regalano un nero più intenso che, non solo volumizza le ciglia, ma le scurisce visibilmente e le fortifica.

Anche la tenuta è stata giudicata molto positivamente dalle utenti, tuttavia secondo alcune il prodotto tende a seccarsi molto rapidamente una volta aperta la confezione, per cui dovrete mettere in preventivo l’eventualità che possa diventare inutilizzabile prima del previsto.

A ogni modo, il rapporto qualità/prezzo del cosmetico è davvero ottimo, specie se si considera l’affidabilità del marchio che lo produce, e potrete risparmiare ulteriormente acquistando il pack contenente due confezioni di mascara L’Oreal.

 

Pro

Formula: Ideale per chi ha le ciglia fragili e che tendono a spezzarsi, il Paradise Extatic di L’Oréal Paris è arricchito con oli nutrienti che idratano e rinforzano il pelo, favorendone la ricrescita.

Applicatore: Grazie all’applicatore ondulato con setole fitte si potrà distribuire il colore uniformemente su tutte le ciglia, ottenendo così un risultato impeccabile e senza rischio di antiestetiche sbavature.

Colore intenso: I pigmenti ultra concentrati creano un effetto molto marcato e mettono in risalto lo sguardo con un nero intenso dalla lunga durata.

 

Contro

Tende a seccarsi: Il quantitativo offerto è davvero notevole, tuttavia il prodotto potrebbe irrigidirsi o seccarsi molto velocemente, costringendovi a diluirlo o, peggio, a buttarlo via prima che sia terminato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Kiko

 

4. Kiko Milano Mascara Extra Sculpt Volume

 

Grazie alla speciale formula arricchita con un complesso di attivi rinforzanti e nutrienti, il mascara Kiko Extra Sculpt Volume dona ciglia ben definite e prive di grumi già con una sola passata.

La sua consistenza densa e cremosa consente una facile applicazione e definisce lo sguardo con un colore vellutato dalla tenuta extra strong.

Il nuovo scovolino a clessidra è in grado di raccogliere e distribuire il prodotto in modo uniforme su tutta la rima ciliare, mentre la parte centrale, più stretta e quadrata, permette alle due estremità di catturare anche i peli più corti e sottili.

Questa perfetta sinergia tra formula innovativa e applicatore con setole morbide riesce a combinare alla perfezione l’effetto incurvante a quello volumizzante per un risultato che lascerà tutti a bocca spalancata!

Degno di elogi anche il pack molto curato e dalle linee raffinate, disegnato in esclusiva per Kiko dal famoso designer Makio Hasuike, il che lo rende perfetto anche come regalo per un’amica appassionata di trucco.

 

Pro

Formula delicata: L’INCI appare interessante, visto che tra gli ingredienti non troviamo profumi, paraffina e altre sostanze che potrebbero mettere a repentaglio la salute dei nostri occhi, senza trascurare il fatto che si tratta di un prodotto oftalmologicamente testato.

Scovolo: La sezione quadrata dello speciale applicatore a clessidra riesce a raggiungere anche le ciglia più corte e nascoste, rendendole spesse e piene di volume.

Packaging: A soddisfare le utenti è stata anche l’attenzione messa nel confezionamento, caratterizzato da un tubetto dalle linee raffinate e accattivanti, disegnato in esclusiva dal celebre designer Makio Hasuike.

 

Contro

Costo: Il prezzo non è certo il più economico che si può trovare sul mercato, ma bisogna comunque considerare che si tratta di un cosmetico di elevata qualità e privo di sostanze potenzialmente aggressive.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara waterproof

 

5. 4D Silk Fiber Eyelash Mascara, Fiber Mascara

 

Avete presente quei momenti in cui, vuoi per il caldo vuoi per colpa di un film commovente, il vostro mascara cola inesorabilmente combinando un disastro? Ebbene, se volete evitare quell’odioso “effetto panda” sugli occhi, vi consigliamo di valutare un buon mascara waterproof, come questo a marchio ToullGo.

Lo abbiamo scelto tra i tanti prodotti venduti online perché formulato con ingredienti naturali di elevata qualità, senza aggiunta di sostanze chimiche che potrebbero nuocere agli occhi, evitando quindi che vengano a contatto con elementi potenzialmente dannosi.

Al suo passaggio distende le ciglia e ne ravviva il colore, rendendole più dense e corpose, mentre l’olio di jojoba contenuto le nutre in profondità favorendone l’infoltimento.

Ma il vero vantaggio del prodotto è la sua speciale formula resistente all’acqua che gli permette di durare più a lungo e di fissarsi sulle ciglia fino a quando non si decide di rimuoverlo con uno struccante bifasico.

Proprio per questa ragione, risulta ideale per chi non vuole rinunciare a uno sguardo ricco di appeal nemmeno durante le attività sportive, in piscina o al mare.

 

Pro

Sicuro: Al suo interno troviamo solo ingredienti naturali di comprovata qualità, mentre l’assenza di sostanze di sintesi e profumi artificiali lo rende perfetto per chi sta cercando un cosmetico delicato e sicuro a contatto con gli occhi.

Waterproof: Il mascara di ToullGo resiste all’acqua, quindi lo potrete utilizzare tranquillamente al mare o durante le attività sportive, in più garantisce una lunga durata.

Con olio di jojoba: Nella formula è presente anche una piccola percentuale di olio di jojoba che contribuisce ad ammorbidire e rinforzare le ciglia.

 

Contro

Pesante: A causa della sua composizione più pesante, lo sconsigliamo a chi ha le ciglia fragili e sottili, soprattutto perché, essendo difficile da rimuovere, richiede uno sfregamento più intenso che potrebbe, a lungo andare, indebolire il bulbo pilifero.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara per capelli

 

6. IRMA Il Ritocco Flash Mascara per Capelli 217 Mogano

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un mascara per capelli che, oltre a colorare temporaneamente la chioma, riesca a nascondere ogni traccia di ricrescita tra una tintura e l’altra, potete fare riferimento a questa interessante proposta.

Non si tratta di una tinta, ma di un vero e proprio “trucco” per i capelli che può rivelarsi l’asso nella manica per avere una chioma perfetta in ogni occasione.

Basta una sola passata di questo mascara nei punti in cui la ricrescita è più evidente, cioè all’attaccatura dei capelli, all’altezza della scriminatura e in prossimità delle orecchie, per coprire ogni capello bianco, e potrete usarlo anche per colorare le sopracciglia o prestarlo al vostro compagno per rifinire barba e baffi.

Inoltre, consente di creare anche particolari giochi di colore con contrasti originali e di tendenza, così da sfoggiare un look cool senza ricorrere a un parrucchiere.

Il suo applicatore ergonomico permette di raggiungere ogni singolo capello senza incontrare difficoltà e, considerato che il colore si asciuga molto rapidamente, vi basteranno appena cinque minuti per essere pronte.

 

Pro

Qualità/prezzo: Buono il rapporto qualità/prezzo per un cosmetico che rispetta la struttura capillare e crea una colorazione temporanea che non cola e non macchia la pelle.

Efficace: L’effetto coprente di questo mascara per capelli ha soddisfatto anche le utenti più esigenti, che hanno potuto così eliminare la fastidiosa ricrescita, evitando di spendere soldi per il parrucchiere.

Tanti colori: Il prodotto è disponibile in una vasta scelta di tonalità per avvicinarsi il più possibile alla propria colorazione naturale o a quella che è più di tendenza.

 

Contro

Tonalità: Secondo le utenti, alcuni colori risultano più scuri rispetto a quelli mostrati in foto, per cui dovrete prestare maggiore attenzione in fase di scelta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Benefit

 

7. Benefit They’re Real Tinted Prebase Mascara

 

Il mascara in gel fa parte di quella categoria di cosmetici meno popolari rispetto a quelli classici dalla texture liquida o cremosa. Chi preferisce un trucco più naturale non sempre lo utilizza e molte forse neanche lo conoscono. Ma una volta provato, potrebbe diventare un must immancabile nei vostri beauty case!

Non sapete quale acquistare? Noi vi consigliamo il mascara Benefit – They’re Real, in quanto caratterizzato da una formula in gel molto pigmentata che lascia sulle ciglia un colore vivido, capace di resistere all’acqua e al sudore pur non essendo waterproof.

Tra i suoi ingredienti spiccano l’amido di riso, che si prospetta di donare volume intenso, e la Pro-Vitamina B5, dall’azione rinforzante, che favorisce la moltiplicazione dei bulbi piliferi e la crescita del follicolo.

La sfida è stata lanciata e anche vinta: in sole due settimane si otterranno ciglia più voluminose, lunghe e forti. Tuttavia, ci duole informarvi che il cosmetico è disponibile nella sola tonalità visone, per cui se non è questo il colore che state cercando dovrete valutare altre proposte.

 

Pro

Formula in gel: Il mascara Benefit – They’re Real è in grado di disciplinare e definire anche le ciglia più corte grazie alla sua speciale formula in gel, che può dare grandi soddisfazioni se si impara ad applicarlo nel modo giusto.

Con Pro-Vitamina B5: Il segreto del suo enorme successo è tutto racchiuso nei suoi ingredienti curativi, come la Pro-Vitamina B5 che contribuisce a rinforzare il follicolo pilifero, prevenendo al contempo anche la caduta delle ciglia.

Risultati: Tra i cosmetici venduti online, questo spicca soprattutto per i risultati che riesce a garantire: in sole due settimane le ciglia appariranno più folte e lunghe, mentre la tonalità color cioccolato renderà il vostro look più naturale.

 

Contro

Un solo colore: È disponibile nella sola tonalità visone, quindi dovrete considerare altri prodotti se pensate che questo colore non sia adatto al vostro incarnato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Pupa Vamp

 

8. Pupa Milano Mascara Vamp Nr. 100 Extra Black 9 ml

 

Se la vostra intenzione è quella di acquistare un cosmetico Made in Italy di buona qualità e proposto a prezzi bassi, allora il mascara Pupa Vamp Extra Black e la soluzione che fa al vostro caso.

Parliamo di un belletto che è diventato una vera e propria icona per tutte le beauty addicted, che lo ritengono uno dei migliori mascara in circolazione per il convincente rapporto tra qualità e prezzo di vendita.

La sua formula densa e corposa è pensata per garantire un duplice risultato: volume e definizione. La consistenza è modulabile per realizzare l’effetto che si desidera passata dopo passata, senza formare grumi o sbavature, mentre l’applicatore dotato di setole morbide e fitte consente una stesura veloce e omogenea.

Realizzato abbinando un mix di cere ad alto potere ristrutturante a un agente filmogeno che aumenta la tenuta del colore, questo mascara è oggi tra i cosmetici più venduti in Italia, merito anche del suo costo molto competitivo.

 

Pro

Tenuta: Le acquirenti riferiscono che la tenuta è assolutamente impeccabile, e questo si deve alla presenza di uno speciale agente filmogeno che fissa il colore sulle ciglie e ne aumenta la durata.

Rinforzante: Grazie a una bilanciata combinazione di cere vegetali sintetiche ad alto potere ristrutturante, le ciglia appariranno più folte e spesse; in questo modo, volume e lunghezza saranno visibilmente ottimizzati.

Pratico: Il flacone dalle dimensioni compatte non costituisce un limite, ma anzi consente di portare il proprio alleato di bellezza sempre con sé inserendolo nella borsetta.

 

Contro

Applicatore: Qualche piccola lamentela sull’applicatore che, avendo un diametro più ampio della media, non consente di raggiungere le ciglia più piccole che si trovano agli angoli degli occhi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Collistar

 

9. Collistar Infinito Mascara Alta Precizione

 

Collistar è un’azienda italiana che ha sempre fatto della beauty care la propria filosofia, proponendo prodotti innovativi e dalla qualità indiscussa, come il mascara Collistar Infinito dotato di scovolino ovale con setole in morbido elastomero per raccogliere più colore e distribuirlo in abbondanza su tutta la rima ciliare.

La sua formula cremosa è stata realizzata combinando sapientemente diverse cere naturali con un innovativo agente volumizzante che regala corpo e volume alle ciglia senza appesantirle e rivestendole di un colore intenso già con una sola passata.

Tra i suoi ingredienti pregiati troviamo anche la preziosa Shellac, una speciale resina naturale a effetto incurvante che crea una sorta di pellicola flessibile in grado di fissarsi per oltre dodici ore senza bisogno di ritocchi.

Le utenti si ritengono pienamente soddisfatte del prodotto, soprattutto per l’ottima tenuta e l’effetto naturale che riesce a concedere, sebbene il prezzo non sia proprio alla portata di tutte.

 

Pro

Effetto extra volume: Nella formulazione del cosmetico troviamo alcune cere naturali e una speciale resina dall’effetto incurvante che intensificano il volume delle ciglia per un effetto statement che apre vertiginosamente lo sguardo.

Scovolino: Le setole fitte e morbide dello scovolino riescono a distribuire il colore uniformemente, oltre a separare e allungare le ciglia con maggiore precisione.

Facile da stendere: La sua consistenza leggera e cremosa ne rende molto facile la stesura, basta prendere la mano e trovare il giusto dosaggio sull’applicatore.

 

Contro

Prezzo alto: Collistar è un marchio che non delude mai quando si tratta di qualità, ed è probabilmente questo il motivo per cui il suo mascara risulta così costoso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Dior

 

10. Christian Diorshow Iconic Mascara 

 

L’ultimo arrivato dell’iconica linea di mascara Diorshow presenta una formula resistente all’acqua per donare maggiore definizione allo sguardo con un colore intenso e dalla lunga tenuta. Lo scovolino curvo segue perfettamente l’incurvatura delle ciglia senza formare grumi nemmeno dopo diverse passate, conferendo volume e pienezza alla rima ciliare con un effetto molto marcato.

La formula oftalmologicamente testata lo rende indicato anche per chi ha gli occhi sensibili o porta le lenti a contatto, mentre la texture morbida e leggermente fluida assicura un’applicazione facile e confortevole, fissandosi sulle ciglia per diverse ore senza pericolo di antiestetiche sbavature.

Come la maggior parte dei prodotti a marchio Christian Dior, anche questo mascara viene venduto a un prezzo abbastanza elevato rispetto alla media, ma vista la buona qualità della composizione e i risultati di lunga durata, riteniamo che la spesa valga l’impresa. Inoltre, non contiene profumazioni e si asciuga velocemente, consentendo una facile stesura del colore anche sulle zone in cui è richiesta una maggiore precisione.

 

Pro

Waterproof: Una delle carte vincenti del mascara Iconic della linea Diorshow è sicuramente la sua formula resistente all’acqua che lo rende perfetto anche per l’estate.

Applicatore: Un altro punto di forza del prodotto è il suo scovolino curvo con setole morbide e fitte che modella le ciglia, incurvandole già con una sola passata.

Delicato: Presenta una texture molto leggera e delicata che lo rende adatto anche per chi porta le lenti a contatto o ha gli occhi particolarmente sensibili.

 

Contro

Costoso: Visto che l’impegno riposto dalla casa Dior nel formulare questo mascara è stato massimo, non abbiamo particolari difetti da segnalare, anche se il prezzo del formato da 9 ml andrebbe senz’altro rivisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Chanel

 

11. Chanel Mascara Le Volume Revolution 6 ml

 

Se pensate che le vostre ciglia siano troppo piatte, rade e corte, uno dei migliori cosmetici per donare intensità e definizione allo sguardo è il mascara Chanel.

Ovviamente, anche in questo caso bisognerà sborsare una cifra non indifferente per aggiungerlo alla propria collezione di belletti, ma possiamo garantirvi che una volta provato non riuscirete più a farne a meno!

Il prodotto viene venduto in confezione da 6 ml, altro punto a sfavore, ma almeno si potrà contare su un applicatore morbido e dalla forma leggermente a clessidra che facilita la stesura del colore, senza il rischio che si formino grumi o antiestetiche sbavature.

La linea di mascara Chanel non si ferma solo alla versione classica e, se avete bisogno di rinforzare le vostre ciglia, potete acquistare il suo primer rinforzante, oppure, per ottenere uno sguardo ancora più magnetico, il Noir Inimitable Intense dal colore nero extra dark. Se, invece, pensate di indossare il mascara in occasioni “commoventi” non possiamo che consigliarvi la versione waterproof della stessa linea.

 

Pro

Formulazione: La consistenza cremosa di questo cosmetico, unita a una speciale formulazione che allunga e nello stesso tempo disciplina le ciglia, dona risultati quasi paragonabili alle extension, oltre a minimizzare l’indesiderato effetto grumoso o sbavato.

Lunga durata: Un altro punto a favore è la tenuta di lunga durata e, non a caso, sono numerosi i commenti delle consumatrici che elogiano la resistenza del mascara anche quando indossato per tutto il giorno.

Una linea completa: Oltre alla versione classica, Chanel mette a disposizione altri mascara per soddisfare le esigenze di tutte le sue clienti, da quelle che necessitano di maggior rinforzo per le proprie ciglia a quelle che vogliono colorarle di un nero più intenso.

 

Contro

Prezzo: Anche in questo caso bisogna mettere mano al portafoglio per acquistare questo mascara, anche se, visti i risultati, saranno di certo soldi ben spesi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara trasparente

 

12. Lepo Rinforzante Ciglia 8 Ml

 

Se deciderete di acquistare il mascara trasparente di Lepo dimenticherete tutti gli altri, questo è sicuro! È l’alleato perfetto per avere ciglia forti e un effetto a lungo termine, e può essere utilizzato anche per fissare e rendere più lucide le sopracciglia.

Si tratta di un cosmetico molto versatile che si presta a diversi utilizzi: applicato prima del mascara tradizionale, svolge la funzione di primer per conferire volume alle ciglia e prolungare la durata del make-up.

Ma non finisce qui! Stendendo un leggero strato di prodotto sopra il mascara asciutto otterrete un accattivante effetto lucido per un look glossy da urlo. Potrete, inoltre, utilizzare il cosmetico per sigillare la linea dell’eyeliner, magari aiutandovi con un pennellino per rendere l’applicazione più precisa.

Lo scovolino con setole morbide assicura una definizione impeccabile fin dalla prima passata, districando le ciglia e rendendole più forti e spesse. Il prezzo appare conveniente, soprattutto se si considera che il prodotto consente di risparmiare sull’acquisto di primer e fissatori per il trucco.

 

Pro

Illuminante: Grazie a questo mascara trasparente si potrà ottenere un look semplice e naturale che punta tutto sullo sguardo: basta applicare un leggero strato di prodotto sopra al mascara nero o colorato per prolungarne la durata e donare un tocco di luce al viso.

Versatile: Oltre a fungere da top coat, il cosmetico può essere utilizzato come primer per infoltire e volumizzare le ciglia, come sigillante per l’eyeliner oppure per fissare e pettinare le sopracciglia.

Rinforzante: La sua formula innovativa, arricchita con sostanze rinforzanti e nutrienti, dona forza e consistenza al pelo e ne sollecita la crescita.

 

Contro

Potrebbe lasciare dei residui: Chi non ha una buona dimestichezza deve fare attenzione al quantitativo da applicare perché il mascara, pur essendo trasparente, potrebbe lasciare dei fastidiosi residui.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascara Bionike

 

13. BioNike Defence Color Mascara Effetto 3D 11 ml

 

Vogliamo concludere la nostra classifica con un articolo pensato per chi ha gli occhi sensibili o porta le lenti a contatto, il mascara Bionike Defence Color.

Il costo del cosmetico è ben bilanciato al quantitativo offerto, pari a 11 ml, e alla qualità della formulazione, che risulta priva di nickel, cromo, cobalto, conservanti, glutine e profumi.

Le cere naturali contenute (d’api, di riso e di carnauba) offrono un intenso effetto volumizzante, mentre la gomma arabica ad alto potere adesivo riveste le ciglia, contribuendo a prolungare la durata del colore fino a ben diciotto ore dall’applicazione.

L’effetto incurvante, invece, viene garantito dai particolari polimeri filmogeni che aderiscono in forma sottilissima alla rima ciliare intensificandone curvatura e lunghezza.

Non manca nella sua formulazione un efficace attivo rinforzante, che in questo caso è la biotina, un derivato della vitamina H, che si propone di rinforzare il bulbo e di favorire la crescita del follicolo pilifero.

 

Pro

Qualità: Per la realizzazione di questo mascara sono stati impiegati solo ingredienti di qualità elevata, come le cere naturali e la gomma arabica che, cooperando in perfetta sinergia, donano volume e definizione alle ciglia, mentre la biotina si occupa di rinforzarle e prevenirne la caduta.

Sicuro: Il cosmetico risulta ideale per chi soffre di allergie, ha gli occhi sensibili o porta le lenti a contatto, visto che nella sua formulazione non sono state aggiunti nickel, cromo, cobalto, conservanti e profumi.

Prezzo: Considerata la bontà degli ingredienti e l’assenza di sostanze potenzialmente nocive, il prodotto viene venduto a un prezzo che ha dell’incredibile!

 

Contro

Pack: La stessa attenzione messa dall’azienda sulla qualità del prodotto non la si riscontra nel confezionamento, caratterizzato da un flacone “sciatto” e dalla resa costruttiva a dir poco pessima.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un mascara

 

Visto che il mercato è ormai saturo di prodotti per il make-up, ci è sembrato opportuno realizzare una guida su come scegliere un buon mascara, soffermandoci in particolare su tutti quegli aspetti da tenere in considerazione per effettuare il giusto acquisto.

 

 

Il mascara giusto per ogni tipo di ciglia

Uno dei primi fattori da valutare quando si deve scegliere un mascara è l’effetto che si vuole realizzare, tenendo presente, però, che le ciglia non sono tutte uguali, ma si differenziano per spessore, forma e lunghezza.

Le ciglia corte, per esempio, necessitano di un prodotto di ultima generazione in grado di allungare e inspessire il pelo per donare profondità agli occhi. Chi, invece, possiede ciglia sottili o rade può fare affidamento su un cosmetico volumizzante capace di infoltirle e farle sembrare più compatte; mentre per quelle che appaiono dritte o discendenti, cioè tendenti verso il basso, è più indicato un mascara incurvante che ovviamente aprirà in maniera notevole lo sguardo. Le ciglia con direzione irregolare, infine, richiedono un prodotto che le separi e dia loro definizione.

Da qui è chiaro che la migliore marca per i vostri occhi è sempre quella che assicura l’effetto desiderato e, in caso di dubbi, potete sempre affidarvi alla recensione delle altre acquirenti che hanno già avuto modo di testare il prodotto di vostro interesse.

 

La forma dell’applicatore

Una volta stabilito l’effetto che si vuole concedere al proprio sguardo, bisogna concentrarsi sul tipo di scovolino in dotazione al cosmetico. Si tratta, in pratica, di un particolare tipo di applicatore dotato di setole dalla forma specifica che consentono di prelevare il colore e distribuirlo uniformemente sulla rima ciliare. Sono in molte, in effetti, a sottovalutare l’importanza di questo elemento, ma in realtà è proprio la sua forma caratteristica a determinare l’effetto che si andrà a realizzare.

Per quanto riguarda le setole, in genere, sono costruite in fibra sintetica, ma non è difficile reperire scovolini più performanti dotati di fibre in gomma o in silicone che permettono di raccogliere più prodotto e modellare le ciglia con maggiore facilità.

Altro fattore da considerare con attenzione è la forma dell’applicatore e la disposizione delle setole, due caratteristiche che incidono direttamente sul risultato finale.

Oltre agli scovolini standard, ossia quelli dalla classica forma cilindrica con setole fitte, esistono gli applicatori curvi che, come il nome stesso suggerisce, sono pensati per incurvare le ciglia verso l’alto.

Chi, invece, vuole realizzare un effetto “wow” e distribuire il colore su tutte le ciglia per renderle più folte e voluminose, dovrebbe preferire uno scovolino ovale, più grande dei precedenti e caratterizzato da setole molto spesse; mentre se si vuole aprire maggiormente lo sguardo si dovrà puntare su un applicatore a pettine che, oltre a disciplinare le ciglia disordinate, le renderà più lunghe e definite.

Molto apprezzato dalle amanti del make-up anche l’applicatore a clessidra, poiché consente di ottenere un effetto allungante e volumizzante allo stesso tempo.

 

La formula

Scegliere il miglior mascara non è un’impresa così semplice come potrebbe sembrare: bisogna, infatti, trovare la formula adatta a realizzare il look che si cerca per il proprio sguardo.

Da questo punto di vista, i mascara disponibili sul mercato sono tutti molto simili: si tratta, in effetti, di cosmetici a base di cera o resina, pigmenti colorati e oli. A questi elementi viene aggiunta l’acqua, presente in percentuale variabile in base all’effetto finale che il prodotto deve conferire agli occhi: i mascara volumizzanti, per esempio, hanno un minor quantitativo d’acqua e una texture più densa per donare alle ciglia volume e corposità; mentre quelli allunganti sono formulati con il 60/70% d’acqua a cui vengono aggiunti speciali polimeri di rayon o nylon che estendono il pelo oltre la sua naturale lunghezza.

Se, poi, il tradizionale mascara allungante non riesce a valorizzare i vostri occhi come vorreste, un cosmetico con fibre a “effetto ciglia finte” potrebbe essere la soluzione più indicata. Si applica in due fasi: da un lato c’è il classico mascara da stendere come base e dall’altro sono presenti delle fibre sottili che aderiscono alle ciglia per ispessirle e allungarle.

La formula di alcuni prodotti, infine, viene arricchita con ingredienti naturali, come la glicerina o l’olio di jojoba, che si prospettano di idratare la fibra ciliare per renderla più morbida e corposa.

 

E perché non un mascara waterproof?

Ciglia lunghe, sguardo penetrante e make-up perfetto, per avere tutto questo basta affidarsi a un mascara di qualità. Tra i preferiti delle donne che non vogliono rinunciare a ciglia extralong nemmeno con la bella stagione si colloca senza alcun dubbio il mascara waterproof, in quanto resistente all’acqua, al sudore e alle alte temperature. Non a caso, molte lo indossano prima di andare al mare o in piscina, in modo da evitare che sul volto appaiano quelle odiose venature nere che finiscono col rovinare tutto il trucco.

Alla sua composizione, completamente priva d’acqua, vengono aggiunte particolari sostanze come polietilene, resine e cera carnauba che consentono al cosmetico di durare più a lungo e resistere all’acqua.

Proprio in virtù della sua formulazione, il mascara waterproof risulta molto pesante e, pertanto, non è indicato per gli utilizzi quotidiani, senza contare il fatto che, essendo più difficile da rimuovere, richiede un maggiore sfregamento che, alla lunga, potrebbe danneggiare le ciglia e renderle più fragili.

 

 

L’importanza della composizione

Prima di acquistare il mascara dei vostri sogni, è bene controllare che nell’INCI non siano presenti sostanze aggressive o potenzialmente dannose per la salute dei vostri occhi.

I prodotti migliori sono quelli privi di siliconi, parabeni, petrolati e coloranti sintetici, tutti elementi che possono causare allergie e pericolosi sfoghi cutanei in una zona già di per sé molto delicata.

Quindi, è sempre preferibile scegliere un cosmetico di qualità o biologico formulato con coloranti minerali, resine e oli naturali che si propongono di stimolare anche la ricrescita delle ciglia e di rinforzarle. Chi segue la filosofia vegan, invece, può optare per un mascara biologico con certificazione Ecocert e cruelty-free.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come togliere il mascara waterproof?

Trattandosi di un prodotto resistente all’acqua, rimuovere ogni residuo di mascara waterproof potrebbe risultare davvero difficile.

Innanzitutto, bisogna utilizzare uno struccante specifico, facilmente reperibile in commercio, oppure un rimedio naturale, come l’olio d’oliva o quello di cocco.

Una volta versata qualche goccia di prodotto su un dischetto struccante, appoggiatelo sull’occhio chiuso e massaggiate delicatamente la palpebra in direzione delle ciglia senza strofinare per evitare irritazioni. Se restano dei grumi utilizzate un cotton fioc imbevuto di struccante e passatelo in corrispondenza dei residui per rimuoverli completamente.

 

Come diluire il mascara?

Può capitare che il nostro mascara dopo un po’ di tempo si secchi o si irrigidisca. Per riportarlo in vita potete lasciare il flacone a bagnomaria per qualche minuto, senza però immergerlo fino al tappo. È assolutamente sconsigliato diluirlo con acqua, poiché si potrebbe favorire la proliferazione di batteri che andrebbero a minare la salute degli occhi.

Un altro espediente molto efficace è aggiungere al cosmetico qualche goccia di collirio o di olio d’oliva e shakerare il tutto con lo scovolino.

 

Quanto dura il mascara?

Il trucco per gli occhi è quello che crea maggiori problemi di igiene a causa della particolare reattività della zona oculare. In particolare, l’applicatore del mascara è un ricettacolo di germi e batteri, e per ridurre al minimo le infezioni, andrebbe cambiato ogni tre mesi. Fondamentale è la funzione del tappo che, non solo isola il contenuto dagli agenti esterni, ma impedisce al mascara di seccarsi velocemente.

Ovviamente, la durata complessiva del prodotto dipende dalla frequenza di utilizzo e dalla lunghezza delle ciglia, ma in linea di massima, se vengono seguite alla lettera le modalità di conservazione consigliate, dovrebbe durare abbastanza a lungo.

 

Come capire se un mascara è scaduto?

Partendo dal presupposto che le aziende cosmetiche hanno l’obbligo di riportare sulla confezione la data di scadenza dei loro prodotti, per capire se un mascara è scaduto bisogna andare a occhio e usare un po’ di buon senso: innanzitutto, annusate il contenuto del flacone e se percepite un odore acre e molto pungente, quasi sicuramente gli oli contenuti sono andati a male.

Un altro metodo è quello di prelevare con lo scovolino un piccolo quantitativo di prodotto e poggiarlo sull’indice: se sfregando i polpastrelli notate dei piccoli grumi e una consistenza poco compatta e uniforme anche in quel caso è meglio sostituire il cosmetico con uno nuovo.

 

 

 

Come utilizzare un mascara

 

Diciamoci la verità, il mascara è certamente il belletto più amato dalle beauty addicted e sono in tante a dichiarare che uscirebbero tranquillamente senza ombretto e rossetto, ma mai senza mascara!

Certo scegliere il prodotto giusto è fondamentale, ma molto dipende anche dalla propria capacità di utilizzarlo in modo corretto. Nelle righe che seguono vi daremo qualche dritta su come applicare il mascara al meglio e ottenere l’effetto desiderato.

 

 

Impariamo a utilizzare il piegaciglia

Prima di procedere con l’applicazione del mascara è fondamentale utilizzare un buon piegaciglia.

Anche se si tratta di un beauty tool molto apprezzato, soprattutto da chi ha le ciglia corte e poco incurvate, sono ancora tante le donne che non sanno come utilizzarlo in modo corretto.

In realtà è più semplice di quanto possa sembrare: basta appoggiarlo all’attaccatura delle ciglia e chiudere le estremità delicatamente per qualche secondo. Dirigete lo strumento di volta in volta sempre più in avanti fino ad arrivare alle punte, in modo da rendere l’incurvatura ancora più definita.

 

Applicare il mascara dalla base fino alle punte

Dopo aver piegato le ciglia possiamo dedicarci all’applicazione del mascara. Estraete l’applicatore facendolo roteare e senza spingerlo su e giù per evitare che all’interno del flacone si formino bolle d’aria che potrebbero seccare il prodotto.

Dirigete lo sguardo verso l’alto e sollevate delicatamente la palpebra superiore per avvicinare il più possibile lo scovolino all’attaccatura delle ciglia e raggiungere anche le punte. Partendo dalla rima ciliare, salite man mano verso l’alto, senza tralasciare le ciglia più corte agli angoli dell’occhio.

 

Utilizzare l’applicatore anche verticalmente

La maggior parte delle donne si limita a utilizzare l’applicatore del mascara solo orizzontalmente per distribuire il prodotto su tutta la lunghezza delle ciglia. Tuttavia, esiste un piccolo trucco per donare maggiore definizione allo sguardo, ed è quello di distribuire il prodotto anche in senso verticale, così da utilizzare la punta dello scovolino per colorare anche le ciglia più piccole e nascoste, premessa ovviamente la rimozione di eventuali eccessi di mascara dalle setole.

In questo modo si potranno pettinare le ciglia singolarmente e creare l’effetto che si desidera.

 

Rimuovere i grumi

Alcuni cosmetici caratterizzati da una formula molto densa potrebbero creare dei fastidiosi grumi durante l’applicazione. Per rimuoverli senza rovinare il lavoro potete utilizzare uno scovolino pulito o un pettine per ciglia. Cercate di intervenire tempestivamente prima che il colore si asciughi, in modo da rimuovere i grumi facilmente e separare le ciglia alla perfezione.

 

Pulire eventuali sbavature

Durante l’applicazione, e ci rivolgiamo in particolare alle meno esperte, potrebbe capitare di sporcare la palpebra superiore o la guancia. Per non rovinare il make-up e trascinare il mascara peggiorando la situazione, tamponate la macchia con della carta o un batuffolo di cotone senza strofinare la zona e, per rimuovere eventuali residui, utilizzate un cotton fioc imbevuto di latte detergente o acqua micellare.

 

 

Un colore per ogni occasione

I mascara più gettonati sono sicuramente quelli di colore nero, perché si addicono praticamente a tutti i tipi di occhi e sono capaci di conferire maggiore profondità allo sguardo. Un’alternativa molto apprezzata è il mascara grigio, soprattutto da quante ritengono che il nero appesantisca troppo gli occhi, mentre i toni del marrone sono, in genere, preferiti da chi ha l’iride azzurra o verde.

Per donare al proprio look un po’ di vivacità, esaltare un trucco occhi elaborato o semplicemente valorizzare lo sguardo giocando con tonalità complementari, in commercio potrete trovare mascara di tantissime colorazioni e sfumature, dal tradizionale blu fino al rosso, al viola e al bianco.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

DiorShow Pump’N Volume Mascara 090 Noir

 

 

Effetto super volumizzante e infoltente per il mascara Dior Pump, che convince non tanto per il costo, tutt’altro che economico, quanto per la sua formula idratante e dalla lunga tenuta.

Il cosmetico, realizzato da uno dei beauty brand più famosi al mondo, viene definito dalle utenti come il miglior mascara effetto “ciglia finte” in circolazione, capace di regalare un intrigante look anni ‘50 paragonabile a quello delle extension.

Caratterizzato da una composizione leggera arricchita con speciali agenti idratanti, il prodotto dispone di uno scovolino in elastomero, con setole larghe ed estremamente flessibili, con cui sarà possibile stendere il colore in modo uniforme dalle radici fino alle punte, ottenendo così un effetto extra volume e senza pericolo che si formino sgradevoli grumi.

Il mascara, come anticipato, non è tra i più economici del mercato, ma offre tutto quello di cui avete bisogno per apparire più seducenti e sensuali, ossia volume, idratazione e definizione, motivo per cui lo riteniamo uno dei migliori in commercio.

 

Pro

Performante: La sua formula densa e compatta non lascia grumi e dona un colore nero intenso con un sorprendente effetto volume che, tutto sommato, non fa rimpiangere i soldi spesi per acquistarlo.

Allungante: Con questo mascara potrete ottenere un effetto extension senza usare ciglia finte, in più garantisce una lunga tenuta per avere uno sguardo sempre al top dal mattino fino a sera.

Applicatore: Grazie alle sue setole fitte e flessibili, lo scovolino in dotazione consente una stesura uniforme e un rilascio generoso di colore già con una sola passata.

 

Contro

Costoso: È un mascara firmato Dior quindi è abbastanza scontato che il suo prezzo risulti più alto rispetto alla media.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Ecco come valorizzare al massimo lo sguardo utilizzando il cosmetico in versione colorata al posto del solito nero.

 

Oltre alla possibilità di scegliere il tipo di eyeliner più adatto alle proprie esigenze estetiche, le diverse aziende cosmetiche mettono a disposizione delle loro clienti tantissime colorazioni diverse, dal tradizionale nero fino alle tonalità più originali e stravaganti, come il viola o il verde, ideali per valorizzare lo sguardo ed esaltare il colore dell’iride. In genere, gli eyeliner colorati con finish brillante sono adatti per la stagione estiva o in occasione di un evento importante, mentre le tonalità scure dei black e dei brown intensi si possono usare tranquillamente in ogni periodo dell’anno.

L’ultima tendenza cromatica lanciata dai make up artist per l’estate 2021 sono le tonalità pastello, come l’azzurro e l’arancio, ma in ogni caso a farla da padrona quando si tratta di trucco occhi è sempre la linea dell’eyeliner, che andrà scelta in base alla forma e al colore degli occhi.

La parola d’ordine dei nuovi trend è quindi “originalità” ma, a prescindere da quelle che sono le ultime tendenze del momento, è fondamentale scegliere lo stile e il colore che sappiano esaltare al meglio le caratteristiche dei propri occhi, in modo da valorizzare lo sguardo e renderlo più armonioso. Per aiutarvi in questo difficile compito, abbiamo condensato in questa guida alcune semplici regole da rispettare per rendere perfetto e pieno di appeal il vostro eye make up.

 

Iniziamo dal tipo di eyeliner

Prima di scegliere la colorazione che più si addice ai propri occhi, bisogna innanzitutto individuare il prodotto adatto alle proprie esigenze. L’eyeliner è senza ombra di dubbio il cosmetico più amato dalle donne, ma allo stesso tempo anche il più odiato: molte dichiarano di non poterne fare a meno per la sua capacità di sottolineare in maniera particolare lo sguardo, mentre altre preferiscono rinunciarci per la notevole difficoltà di applicazione, dovuta principalmente a una consistenza molto fluida che impedisce alle meno pratiche di realizzare una linea perfetta priva di antiestetiche sbavature.

 

 

Fortunatamente, esistono diverse tipologie di eyeliner che si propongono di facilitare il lavoro grazie alla dotazione di speciali applicatori con punta in feltro (molto simile a quella di un pennarello per intenderci), che può essere più o meno lunga e flessibile in base al risultato che si vuole ottenere. La sua particolare fisionomia ne rende più pratico l’utilizzo e permette di creare una linea molto precisa e di correggerla man mano che si procede verso le estremità della rima ciliare. Per questo motivo, l’eyeliner a penna è la tipologia più indicata per le meno esperte che devono ancora affinare la tecnica.

Una valida alternativa, sempre per coloro che hanno poca manualità, sono le matite eyeliner, in quanto caratterizzate da una texture abbastanza compatta che ne rende l’applicazione più precisa, con l’ulteriore vantaggio di poter modulare il tratto in base allo spessore che si vuole realizzare. Alle beauty addicted navigate consigliamo, invece, i classici eyeliner liquidi con pennellino o applicatore in feltro, che sono i più difficili da utilizzare e richiedono, pertanto, una certa abilità.

 

La tonalità perfetta per il proprio colore di occhi

Una volta individuato il miglior eyeliner per le proprie esigenze, bisogna scegliere la tonalità che sappia valorizzare al meglio il colore e la forma degli occhi. Partendo dal presupposto che la scelta della tonalità è soprattutto una questione di gusti personali, ci sono gradazioni cromatiche capaci di dare un tocco unico a chi le indossa, riuscendo a esaltare al contempo i colori naturali del viso. Le donne con un sottotono di pelle diafano, ossia con una carnagione d’alabastro, capelli biondi e occhi chiari, dovrebbero preferire un eyeliner marrone capace di intensificare lo sguardo con un effetto naturale ma ricercato.

Tra le tonalità più in voga quest’anno si colloca anche il blu, che risulta perfetto per chi ha i capelli castani e una carnagione olivastra, mentre il gettonato fucsia si abbina alla perfezione agli occhi verdi o azzurri, poiché ne risalta tanto il colore quanto la forma. Insieme al fucsia, anche il verde è una nuance molto apprezzata dalle teenagers, soprattutto quando l’intenzione è quella di abbinare l’eyeliner a ombretti originali e sgargianti, anche se è preferibile utilizzarlo da solo per evitare di creare contrasti troppo dissonanti.

Per le più eccentriche che vogliono sfoggiare un trucco occhi cool e di tendenza, consigliamo gli eyeliner sulle tonalità dell’arancio o del viola, che stanno bene a tutte, eccezion fatta per le donne con iride scura e capelli neri. Per un look deciso e audace, invece, potete puntare sul classico eyeliner nero, che si adatta praticamente a tutti i tipi di occhi e consente di modulare lo spessore della linea tracciata in base all’effetto che si vuole ottenere. A tal proposito, si può disegnare una riga sottile per realizzare un tightlining capace di rendere lo sguardo più intenso e definito, oppure tracciarne una più spessa e allungata per completare un trucco in perfetto stile retrò.

Non dimentichiamoci, poi, degli accattivanti eyeliner glitterati, che non sono altro che dei cosmetici in gel trasparente formulati con l’aggiunta di particolari polimeri scintillanti. Si applicano sopra l’eyeliner nero o marrone, ma sono in genere sconsigliati alle donne più in là con gli anni che iniziano a notare una progressiva perdita di elasticità della pelle in corrispondenza delle palpebre, poiché il finish lucido rischia solo di mettere in maggiore evidenza eventuali inestetismi dovuti all’invecchiamento cutaneo.

 

 

A ogni occhio la sua linea di eyeliner

Anche se si impara a mettere l’eyeliner in modo impeccabile, per realizzare un make up perfetto è fondamentale anche adattarlo al taglio degli occhi, dopodiché non dimenticatevi di dare il tocco finale al tutto con un buon mascara volumizzante. A tal proposito, le linee troppo allungate e il classico “flick eye” non vanno bene per tutti i tipi di occhi, ma solo per quelli grandi ed espressivi.

In questi casi, consigliamo di tracciare una linea sottile partendo dalla caruncola lacrimale, per poi inspessirla man mano che si procede verso l’angolo esterno; e per aprire ulteriormente lo sguardo si può decidere anche di colorare la rima interna della palpebra inferiore con una matita nera.

Gli occhi piccoli e rotondi richiedono, invece, una linea più sottile che doni allo sguardo un look più naturale: l’eyeliner deve scorrere lungo tutto il bordo ciliare per poi terminare con una piccola codina che aiuti ad aprire al massimo l’occhio, e per farlo sembrare ancora più grande, potete anche tracciare una sottilissima linea vicino alla rima ciliare inferiore con una matita nera o bianca.

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Uno dei cosmetici più longevi  e che non passerà mai di moda è certamente il rossetto rosso. Poiché non sono tutti uguali, vediamo insieme come scegliere quello giusto!

 

Uno tra i rossetti più venduti di sempre è in assoluto quello rosso; dive di Hollywood, star del cinema e modelle da red carpet infatti optano ancora per questo cosmetico che è molto più di un normale accessorio, ma una vera e propria icona di stile. Chi non vorrebbe, per una sera, sentirsi davvero una diva? 

Entriamo allora nel magico mondo dei rossetti rossi, scoprendone le diverse caratteristiche e osservando come cambia l’effetto finale sui diversi tipi di pelle.

 

Il rosso

La prima cosa da sottolineare è che il rosso, nella sue sfumature, sta bene su tutte; non è strano infatti vedere labbra rosse su carnagioni chiare, scure, su capelli biondi o castani, su bocche carnose o sottili. Si tratta quindi di un evergreen che tutte possono concedersi e che è un grado di valorizzare ogni viso. Tuttavia le sfumature di rosso sono tante, così come le finiture e le consistenze possibili.

Una prima distinzione infatti è quella, comune a tutti i rossetti, tra finish matt, opaco, e finish cremoso e liquido. Le labbra molto carnose, che osano già con un rossetto rosso, dovranno evitare le consistenze troppo lucide e cremose, perché l’effetto finale potrebbe essere poco raffinato. Via libera invece a questa tipologia per le bocche sottili e che necessitano di forma e di carattere, cosa non facilmente raggiungibile con finish opachi e poco incisivi. Le consistenze fluide infatti, creano degli interessanti giochi di luce, in grado di rendere le labbra apparentemente più grandi.

 

 

Fate attenzione, in entrambi i casi a non macchiarvi i denti con il colore; può accadere infatti che i movimenti della bocca o il cibo possano posare parte del pigmento sui denti, un’eventualità che non è da escludere ma che è bene evitare. Un consiglio per non incorrere in questo piccolo imprevisto è quello o di scegliere formulazioni a lunga tenuta, che dopo pochi minuti creano una sorta di pellicola in modo da non disperdersi, o di tamponare le labbra con della cipria, che svolge indicativamente la stessa funzione.

 

Applicazione

La difficoltà del rossetto rosso sta proprio nel saper delineare bene le forma e il contorno della bocca, senza che il colore esca fuori dai margini e senza che l’effetto finale risulti poco preciso o sbavato. Per questo può essere utile una matita labbra, dello stesso colore e da mettere prima del rossetto o un pennellino, per facilitarne e rendere più delineata l’applicazione. In commercio ci sono anche matite trasparenti; una volta delineato il contorno con una di queste infatti, il rossetto tenderà a seguirne l’andamento e a non andare oltre.

Con l’utilizzo di cosmetici ausiliari di questo tipo inoltre, i pigmenti penetrano meglio dentro la pelle e il rossetto tenderà a durare maggiormente e a mantenere un colore brillante per tutta la serata.

 

Quando indossarlo

Parliamo sempre di rossetto rosso per occasioni importanti o per serate eleganti; tuttavia si tratta di un accessorio che si può utilizzare anche di giorno, purché si rispettino alcuni accorgimenti. Innanzitutto è possibile variarne l’intensità; se di sera si opta per il colore intenso e carico, di giorno si può semplicemente tamponare il colore sulla labbra in modo da accentuarne il colorito naturale senza esagerare.

Un altro aspetto che cambia molto l’effetto finale di chi indossa un rossetto rosso è ovviamente anche il trucco occhi; la regola vuole che con occhi carichi, magari con smooky eyes sul nero o sul vinaccia, le labbra debbano essere chiare, nude; il rosso quindi si adatta maggiormente su un trucco occhi più naturale, che  metta in risalto lo sguardo magari con del mascara e con una linea sottile di eyeliner, ma che non vada oltre a questo. Il rischio è quello di avere un trucco troppo pesante, fuori luogo o eccessivo.

 

Quale e come scegliere

Veniamo ora alla lunga lista dei colori tra cui scegliere. Non ci sono particolari indicazioni in merito al tono della pelle; certo, su una carnagione chiara o medio-chiara l’effetto sarà certamente a contrasto e rievocherà subito grandi dive del passato come la biondissima Marylin Monroe. Tuttavia anche una carnagione olivastra può beneficiare di un prodotto di questo tipo ed è qui che subentra la questione inerente al sottotono. 

Sappiamo infatti che una pelle chiara può avere un sottotono caldo, caratterizzato da vene su verde, o freddo, caratterizzato da vene sul blu e sappiamo anche che le persone della prima tipologia staranno meglio con  gioielli dorati, mentre per la seconda categoria si adattano maggiormente accessori sull’argento. In questo senso allora, anche il colore del rossetto deve seguire questa regola, ma come capire se un rosso è caldo o freddo?

 

 

Innanzitutto è possibile individuare un rosso neutro, scarlatto, quello tipico di un’unghia laccata o del celebre abbigliamento firmato Valentino.

Fatta eccezione per questo caso, i rossi caldi e freddi si distinguono in base al colore usato per ottenerli, in aggiunta al rosso scarlatto. Un rosso caldo sarà tipicamente aranciato, nella sua versione più chiara, e tenderà al marrone per la sua versione più scura; un rosso freddo invece virerà sui toni del magenta, del fragola o del vinaccia a seconda che si richiedano sfumature più o meno scure.

Il mercato propone tutte queste varianti, ciascuna ancora diversa in base alla formulazione da cui è composta, alla durata, alla consistenza e al suo costo. Non vi resta che scegliere il migliore per voi, prima provando e poi sperimentando; non abbiate paura di osare e utilizzate i polpastrelli, al momento dell’acquisto, per poter avvicinare la mano alla vostra bocca e avere un’idea più chiara di quello che potrebbe essere l’effetto finale.

Come avrete capito quindi non c’è una regola base per decidere quale sia il rossetto rosso migliore; la resa sarà comunque molto bella e intensa e l’abbinamento perfetto sarà quello che risponde maggiormente alle caratteristiche che abbiamo elencato. Ricordate di prestare attenzione alla sua applicazione, alla sua consistenza e alla circostanza in cui volete sfoggiarlo.

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Parliamo di una  nuova tendenza tutta estiva, ma facilmente attuabile anche in inverno, quella dell’abbinamento perfetto del rossetto alla vostra manicure e pedicure. Vediamo insieme quali sono i trucchi da seguire!

 

Con l’arrivo dell’estate sfoggiare mani e piedi curati è un must; via libera quindi ai colori più sgargianti e accesi e alle tonalità più eccentriche. Anche i piedi infatti diventano una parte del corpo da curare con attenzione e da valorizzare al meglio non solo con gli smalti migliori ma anche con una pedicure profonda e accurata.

Quello che si sa è che le unghie delle mani e dei piedi devono avere lo stesso smalto; che sia nude o acceso, glitterato o opaco infatti, questo accessorio moda deve essere distinguibile sia su una mano abbronzata e impreziosita da gioielli, sia da un sandalo molto scollato e magari con un po’ di tacco. Se questo fatto è noto a tutti e ormai quasi scontato, potrebbe non esserlo quello di poter abbinare a queste tinte, anche quella del rossetto. Andiamo quindi a scoprire insieme come abbinare i  migliori rossetti al vostro look in maniera raffinata ed elegante, non solo in estate, ma anche inaspettatamente durante la stagione invernale e autunnale.

Avete sentito bene, il rossetto occupa un posto sempre più centrale nella beauty routine di tutto l’anno perché non solo deve abbinarsi al look e al trucco occhi, ma anche allo smalto di mani e piedi. Come fare affinché non risulti eccessivo? L’effetto finale infatti non deve essere ridondante né forzato, deve seguire alcune piccole regole che andiamo adesso ad elencare.

 

Alcuni abbinamenti

Iniziamo dalla stagione estiva e prendiamo un esempio: se indossate un bell’abito rosa e un sandalo aperto molto scollato, evitate di eccedere con questa tinta optando per smalto e rossetto dello stesso colore. A meno che non si tratti di un rosa tenue o nude, su cui l’effetto finale potrebbe non risultare eccessivo, è sempre meglio infatti evitare gli abbinamenti forzati e optare invece per un ton sur ton.

Su un rosa acceso quindi, scendete di un tono e virate verso i rosa pastello, meno accesi, ma comunque in grado di dar luce a una mano o un piede abbronzato. Potete seguire la stessa scia anche per il rossetto, magari illuminandolo con del balsamo labbra profumato ed evitando le finiture matte che andrebbero inevitabilmente a spegnerlo.

 

 

Questa regola vale in generale per tutti i colori; con tutti quegli abiti che presentano tinte facilmente reperibili sia come smalti che come rossetti, evitate di usare la stessa cromia per l’intero look. Un vestito rosso infatti non ha bisogno di uno smalto e di un rossetto dello stesso colore, vale piuttosto un’altra regola, quella del contrasto.

Che sia un abito chiaro o scuro, l’attenzione virerà sulle mani e sulle labbra anche se decidete di optare per un colore completamente diverso, ma coerente a livello cromatico. Sul rosso di cui parlavamo prima, consigliamo quindi toni neutri come il rosa carne o il classico french; si tratta infatti di un abito già piuttosto vistoso, che non necessita di ulteriori particolari per essere valorizzato al meglio.

Le varie tonalità del rosso invece si abbinano perfettamente con i vestiti scuri; un abito blu o nero risalterà moltissimo con mani, piedi e bocca a contrasto, del tono che più preferite e che meglio si adatta al vostro incarnato. Che sia scarlatto, bordeaux o magenta infatti, un rossetto di questo tipo, con lo stesso smalto ben steso e brillante, sarà davvero un valore aggiunto al vostro outfit.

Fino ad ora abbiamo immaginato abiti a tinta unita, ma un discorso analogo si può effettuare con vestiti fantasia; basterà infatti prendere il colore preponderante e ripeterlo per lo smalto e per il rossetto e l’effetto sarà ugualmente molto bello.

 

Accessori

Non ci resta che collocare adesso gli altri accessori: borsa, scarpe e gioielli. L’idea di base è sempre quella dell’equilibrio. Non vogliamo infatti accostamenti troppo forzati o in cui un colore sia preponderante sugli altri; in questo senso quindi è opportuno optare per un colore per smalto e rossetto, che sia in contrasto o in gradazione con quello degli altri accessori, sempre prendendo come riferimento la tinta o le tinte presenti sul vestito.

Anche in questo caso gli accessori non devono eccedere: se l’abito è sobrio, dal taglio semplice, potete osare con pietre o punti luce luminosi e abbinare il tutto anche a più elementi come bracciali e collana, o bracciali e orecchini. Sconsigliamo infatti l’abbinamento collana-orecchini che, a meno che non si tratti di qualcosa di molto piccolo, risulterebbe eccessivo perché vedrebbe i due accessori in posizione troppo ravvicinata l’uno con l’altro.

Valutate anche la vicinanza tra il bracciale e lo smalto e tra la collana e il rossetto; osservate sempre se il contrasto è o meno coerente e che la gradazione sia piacevole alla vista e non risulti eccessiva.

Se invece amate gli smalti sul blu, il viola, o tutti quei colori che difficilmente si abbinano al rossetto, dovrete trovare un altro particolare del vostro look su cui puntare. Potete decidere di abbinare il rossetto ai gioielli o alla borsa e di lasciare lo smalto in coordinato con i colori dell’abito. Ricordate anche che l’abbinamento scarpa-borsa è molto elegante e che le dimensioni di quest’ultima devono variare nel corso della giornata: ampia e capiente di giorno, piccola e minuta la sera.

 

 

In inverno

Si tratta comunque di consigli facilmente applicabili in estate, quando la scelta di colori è molto ampia e la libertà in termini di particolari e accessori non è limitata da cappotti, sciarpe o maglioni pesanti. Questo non vuole dire però che non possiate sfoggiare piccoli dettagli di stile che in questa stagione vireranno certamente sui toni del vinaccia, del borgogna e del rosso mattone, perfetti sia per uno smalto che per un rossetto.

Per dare al look un tocco di luce, i migliori colori invernali che potete indossare come contrasto sono il giallo senape o verde petrolio; si tratta di nuance che sono in grado di illuminare qualsiasi look grigio e spento, rendendolo invece vivace e allegro, anche in inverno. Impreziosite il tutto con gioielli sull’oro e il gioco è fatto, avrete un outfit prezioso e luminoso anche in inverno!

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Parliamo di un altro rossetto famoso, quello rosa in tutte le sue sfumature. Analizziamo insieme su quali volti si addice di più e in quali occasioni indossarlo.

 

Per chi non ama i toni forti e desidera qualcosa di soft e meno appariscente, per chi preferisce il trucco occhi e richiede nuance impercettibili sulle labbra, o anche per chi è stanca del solito rosso e vuole qualcosa di intenso, ma non banale, il rosa è la soluzione ideale. Chi crede che si tratti di qualcosa di già visto, di poco incisivo o di non adatto alle serate speciali dovrà ricredersi perché in commercio sono disponibili moltissime variazioni sia in termini di tonalità sia in termini di finitura e consistenza. Adatto sia alle teen che ai volti più adulti, il rosa è in grado di donare al viso una luce tutta nuova, adattandosi a molti incarnati e variando moltissimo anche in base alla forma delle labbra su cui si applica e a molti altri fattori che andremo ad analizzare.

 

Come scegliere

In generale, la regola per decidere se un rossetto si addice o meno alle vostre caratteristiche è quella di base, ossia l’individuazione del tono e del sottotono della pelle. Mentre il primo si distingue tra chiaro, medio e scuro, il secondo varia tra caldo e freddo, a seconda che la tendenza ad abbronzarsi sia maggiore o minore e che il colore che si ottiene sia più tendente all’oro o al rosso. Una volta individuate queste vostre caratteristiche, optate per quelle tinte che hanno come sottotono, lo stesso della vostra pelle. Non è corretto infatti pensare al rosa come a un unico colore; presenta moltissime sfumature che sono ottenute aggiungendo punte di altre tinte e che sono in grado di recare un effetto che può essere appunto caldo o freddo.

 

 

Tipologia

Una prima distinzione, generica per tutti i rossetti, riguarda il finish ossia la consistenza e l’effetto finale che il colore avrà sulle labbra; le categorie di cui parliamo sono principalmente due: matte, o opaca, e lucida. La prima è molto elegante, rende sobrio qualsiasi colore e si adatta maggiormente alle labbra grandi e carnose; su quelle sottili infatti potrebbe non essere la scelta migliore perché necessitano di una componente volumizzante e lucente, tipica dei lipstick e dei balsami labbra. 

 

Chiaro o scuro?

Una volta individuata la tipologia che fa per voi, non resta che addentrarvi nel magico mondo del rossetto rosa. Un’ulteriore distinzione si può effettuare tra i colori chiari e quelli scuri; la scelta si orienta generalmente sul momento della giornata in cui lo indossate. Di giorno si prediligono tinte chiare e più adatte a look naturali e soft; via libera invece al fucsia o al fragola se vi aspetta una serata speciale, soprattutto se estiva. D’inverno infatti si è soliti prediligere sfumature più scure e meno calde, orientandosi su colori come il bordeaux o il borgogna.

 

Il rosa antico

Una tonalità molto amata è quella del rosa antico; è un colore che si adatta a tutte le pelli, chiare o scure, ma l’effetto migliore si ha sulle donne con carnagione chiara e dal sottotono freddo. Ideale per look retrò infatti, questa tinta renderà il vostro outfit molto raffinato e potrete sfoggiarlo sia di giorno che di sera, magari abbinato a un look occhi più intenso.

La versione migliore è quella matte e per quanto riguarda il colore dei capelli, consigliamo l’abbinamento con il biondo freddo.

 

Il rosa indiano

Parliamo adesso di una tipologia di rosa poco sentita, detta rosa indiano; ispirato al colore del fiore Indian Rose, questa nuance valorizza particolarmente le more, ma la sua particolarità è quella di avere una base di fucsia, molto calda e un’ aggiunta di toni di azzurro che lo rendono adatto anche alle carnagioni dal sottotono freddo.

Potrebbe non adattarsi particolarmente alle ragazze con i capelli rossi, perché i toni aranciati tipici di questa capigliatura potrebbero non creare un effetto particolarmente piacevole alla vista.

 

Il rosa chiaro

Scendiamo ancora di un tono e viriamo su tonalità chiare e molto chiare; parliamo infatti del rosa pastello o del rosa confetto. Valorizza in particolar modo quelle ragazze con carnagione molto chiara e che hanno capelli biondo cenere; meglio evitare pelli scure o olivastre perché l’effetto contrasto potrebbe non essere dei migliori, è preferibile aggiungere qualcosa di caldo virando su tonalità aranciate o ciclamino. Discorso analogo vale per le ragazze con i capelli rossi, su cui toni così freddi potrebbero non essere il massimo in termini cromatici.

Via libera quindi a tutte le bionde con occhi chiari, a cui si adatta anche il finish matte.

 

Il rosa cipria

Andiamo ora verso un grande classico, il rosa cipria. Sebbene si pensi che non a tutte possa stare bene, questo colore in realtà si adatta ad ogni carnagione e ogni capigliatura, purché ne se scelga l’intensità e il sottotono giusto. Il consiglio è quello di non scendere sotto il tono naturale della pelle, perché l’effetto finale potrebbe essere poco incisivo; i toni freddi dunque, tipici del rosa nude o cipria si adattano maggiormenti a carnagioni chiare dal sottotono freddo, mentre per le ragazze olivastre e ambrate meglio optare per le sfumatura del beige.

In questi casi è preferibile scegliere finish cremosi, perché vogliamo comunque dare luce ed evitare uno volto troppo spento.

 

 

Il rosa malva

Concludiamo adesso con una tinta che si adatta a tutte, indistintamente: il rosa malva. Le sue componenti calde e fredde infatti, insieme con il fatto che non sia né troppo chiaro né troppo scuro, fanno sì che possa rientrare tra i prodotti must-have, da tenere sempre in borsa e da sfoggiare in ogni momento. Avrete massima libertà anche in termini di consistenza, perché la sua luminosità lo rende perfetto anche in finish opachi e apparentemente più spenti.

Potremmo parlarne ancora ed elencare numerose altre nuance e occasioni; come avete visto infatti il rosa non è uno solo e il mercato propone una scelta molto ampia sia in termini di tinte che in termini di intensità e di costi. Valutate quali sono le vostre caratteristiche di base e orientatevi verso il prodotto che pensate possa maggiormente fare al caso vostro, tenendo presente il colore dei vostri occhi, dei capelli e soprattutto, dei vostri gusti.

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Organizzatore di Trucchi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Quali e quanti tipi di organizzatori di trucchi sono presenti sul mercato? Date un’occhiata ai nostri consigli d’acquisto per capire come fare la scelta giusta. Intanto, vi diciamo subito che il prodotto che preferiamo è il Boxalls girevole, dotato di tredici scomparti di diverse grandezze per suddividere la propria collezione di belletti in modo ordinato e intelligente. Ci ha convinto anche il Feibrand acrilico, dedicato a chi non ha molto spazio da impegnare, si compone di due elementi che possono essere usati separatamente oppure assemblati.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior organizzatore trucchi?

 

Il regno delle donne è molto spesso quella stanza nella quale sono stipati tutti i trucchi e i belletti che sono solite usare. Chi ne ha tanti ricorre certamente a vari organizzatori che aiutano a tenerli in ordine e a portata di mano.

Consulta la nostra guida per avere informazioni utili a scegliere per il meglio. Poi confronta i prezzi e le caratteristiche dei modelli più gettonati, sono quelli che trovi nella classifica in basso.

 

 

Lo spazio a disposizione

Se sei appassionata di trucchi, smalti, ciprie e chi più ne ha più ne metta, organizzarli per bene è una priorità che ti consente di accedervi facilmente. Quando sei di fretta, per esempio, non hai il tempo di cercare dappertutto il fondotinta ma vuoi sapere dove poterlo trovare.

La situazione ideale sarebbe quella di avere a disposizione una postazione sulla quale collocare tutti i contenitori, ma se lo spazio in casa è poco devi sistemarli in maniera differente. La camera da letto può essere utile per collocare i profumi, magari su una mensola, ma solitamente il luogo predisposto a ospitare il necessario per farti bella è il bagno.

Se l’ambiente è dotato di un mobile con cassetti puoi optare per gli organizzatori appositi, che permettono di dividere per categorie i trucchi. Se invece hai a disposizione solo un pezzo di lavandino, scegli dei vasetti di vetro o di plastica, magari per i pennelli, per il mascara e le matite.

In presenza di mensole, puoi sbizzarrirti con tutti gli organizer suddivisi in piccoli scomparti per i rossetti o gli smalti, oppure usare delle vaschette che si appendano alla porta e non creino scompiglio.

 

Formati e materiali

La migliore marca di organizzatori, quindi, sarà per te anche quella che realizza modelli in grado di occupare alla perfezione e ottimizzare lo spazio disponibile.

Chi ha bisogno di maggiore protezione per i suoi trucchi e vuole spostarli in continuazione, può trovare una buona soluzione in una valigetta rigida, che riesca anche a contenere gli eventuali urti. Sono solitamente in lega di alluminio e imbottite con schiuma per non danneggiare il contenuto.

Per un posto fisso vanno bene gli organizzatori in acrilico, divisi in vari scomparti di diverse dimensioni, trasparenti o colorati e dal costo decisamente basso. Contenitori alti e aperti andranno bene per i pennelli, indipendentemente se in plastica o vetro.

Ideali i beauty case che ruotano a 360 gradi, abbastanza capienti da ospitare tanti prodotti e averli sempre a portata di mano. Per chi ha poche pretese, il semplice organizer di stoffa può servire ad arricchire di colore la stanza nella quale lo si pone e a risparmiare sul prezzo.

 

 

Aperti o chiusi

Per preservare i trucchi dalla polvere sarà opportuno optare per un organizzatore chiuso, magari con dei cassetti, soprattutto per i pennelli che solitamente non hanno una copertura. La recensione degli altri utenti spesso dà una mano a individuare il modello giusto per i tuoi belletti.

 

I 5 Migliori Organizzatori Trucchi – Classifica 2021

 

Ecco i cinque prodotti che abbiamo ritenuto essere i più validi tra quelli disponibili sul web. Se non avete idea di quale organizzatore trucchi comprare, date un’occhiata ai nostri consigli d’acquisto.

 

 

1. Boxalls Organizzatore di trucchi girevole in acrilico trasparente

Principale vantaggio

La presenza di tredici scomparti di diversa capienza aiuta a organizzare al meglio il proprio arsenale di belletti, mentre la struttura trasparente, unita alla base girevole a 360 gradi, consente di trovare ancor più velocemente anche i cosmetici più piccoli.

 

Principale svantaggio:

Qualche problema lo si riscontra durante l’assemblaggio, non perché risulti complicato – sia chiaro – ma per via del fatto che le alette delle mensole non combaciano alla perfezione con le sedi predestinate.

 

Verdetto 9.7/10

Di questo organizer ci ha soddisfatto il rapporto qualità/prezzo, che permette a chi vuole spendere poco di portarsi a casa un prodotto estremamente solido e funzionale che servirà al suo scopo per diversi anni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Funzionale e versatile

Tra i migliori organizzatori di trucchi disponibili sul mercato segnaliamo la proposta di Boxalls, ideale sia per riporre i propri cosmetici in modo ordinato sia per custodire altri eventuali prodotti per l’igiene personale, come bagnoschiuma, shampoo e detergenti vari, per guadagnare spazio prezioso in bagno.

Il principale punto di forza del modello, secondo i pareri degli utenti, è la sua struttura interamente realizzata in acrilico ad alta densità, che assicura un’elevata resistenza all’usura e restituisce una buona durevolezza nel corso degli anni.

Grazie alla base girevole e allo chassis trasparente, il prodotto fa della funzionalità il suo principale cavallo di battaglia, permettendo all’utente di rintracciare velocemente ciò che serve in quel momento e realizzare così un make-up a regola d’arte.

Una buona soluzione salvaspazio

Oltre alla praticità, un altro aspetto che ci ha particolarmente colpiti del modello di Boxalls è il design leggero e compatto che può far comodo a chi non dispone di molto spazio in casa, ma vuole comunque riporre con ordine i propri prodotti di bellezza. Il bello di questa soluzione, infatti, è che nonostante le dimensioni contenute offre una capacità contenitiva davvero notevole, accogliendo facilmente anche gli oggetti più ingombranti e voluminosi.

I suoi tredici scomparti sono disposti su tre livelli per ospitare comodamente tutto quello di cui avrete bisogno durante la vostra beauty routine quotidiana e tenere ogni cosa sempre a portata di mano. Un altro grande vantaggio di questo modello è la presenza di una base girevole a 360 gradi, che facilita l’accesso ai vari belletti evitando di perdere tempo a cercare ciò che serve.

Inoltre, il materiale scelto per la realizzazione della struttura risulta estremamente pratico da lavare e mantenere pulito, grazie anche alla possibilità di poter rimuovere i vari ripiani dai rispettivi alloggiamenti per eliminare agevolmente lo sporco annidato negli angoli più nascosti.

 

Rapporto qualità/prezzo

L’organizzatore di trucchi a marchio Boxalls si è guadagnato il primo gradino del nostro podio, non solo per la buona qualità costruttiva, ma anche per il prezzo che – secondo noi – è molto conveniente e non costringe a fare grossi sacrifici per portare ordine e funzionalità in casa.

Le rifiniture sono ben curate e realizzate in modo da garantire anche una certa gradevolezza estetica nel caso in cui lo si voglia tenere a vista in bagno o nella propria camera da letto. Qualche problema, però, lo si potrebbe riscontrare durante il montaggio, poiché non c’è una perfetta corrispondenza tra le alette dei ripiani e i rispettivi fori. Pertanto, per portare a termine il lavoro in modo corretto, bisognerà forzare leggermente gli incastri con il conseguente rischio di rompere qualcosa.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Feibrand Organizzatore Trucco Acrilico 20

 

Se quello che cercate è un organizzatore trucchi con cassetti, potrà essere convincente quello proposto da Feibrand. Le sue dimensioni molto ridotte (è alto circa 18 cm) permettono di inserirlo in qualsiasi contesto, anche in quelli dove lo spazio è davvero poco.

Il materiale che lo compone è l’acrilico, abbastanza fragile anche se la ditta afferma sia resistente. Non pochi utenti si sono infatti lamentati del suo arrivo abbastanza ammaccato. È formato da due piani: il superiore suddiviso in reparti di varie grandezze per ospitare, smalti, rossetti, matite e pennelli (è aperto) mentre l’inferiore è costituito appunto da cassettini.

Nonostante siano quattro sono abbastanza piccoli, per cui non è possibile inserirvi più di qualche ombretto. Il vantaggio sta nel fatto che si tratta di due sezioni scomponibili, di modo da usarne solo una o entrambe anche divise. Il prezzo è basso e appare valido se rapportato alla qualità e al poco ingombro dell’organizzatore.

Meglio scegliere il modello più economico o quello più accessoriato? Il dubbio è lecito e la risposta dipende dal tipo di uso che si immagina di fare dell’organizzatore di trucchi. Di seguito vi proponiamo un breve riassunto delle caratteristiche che contraddistinguono questo prodotto dagli altri in vendita.

 

Pro

Tutto a vista: Il materiale usato è acrilico trasparente e il bello di questa scelta è che consente di vedere il suo contenuto con facilità prima di aprire i cassettini.

Due sezioni con scomparti: Di sopra è aperto, quindi trovano posto tutti i trucchi di dimensioni diverse e più alti da avere a portata di mano, come le matite o gli smalti. Qui è facile organizzare il contenuto in base al colore, la funzione e alla frequenza con cui si adoperano i trucchi. I cassetti chiusi possono contenere altri elementi da non tenere sempre a portata di mano.

Prezzo contenuto: È grazioso e costa poco, un buon compromesso se non si cerca nulla di troppo elaborato.

 

Contro

Prezzo contenuto: È grazioso e costa poco, un buon compromesso se non si cerca nulla di troppo elaborato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Songmics Organizzatore per Cosmetici, Scatola per Oggetti da Trucco

 

Una bella versione dell’organizzatore trucchi, che prevale nella comparazione tra i prodotti più venduti, è quella di Songmics, pensata per ottimizzare piccoli spazi. Composta da due pezzi, è assemblabile oppure si possono utilizzare le due parti separatamente.

La superiore è aperta e può ospitare prodotti come i rossetti, gli smalti e altri di dimensioni contenute ma che si sviluppino in altezza. Quella inferiore è costituita da cassettini adatti a spugne, ombretti o elementi piatti.

Il prodotto è in acrilico di colore bianco, perfetto per una stanza dai toni neutri o per il bagno. Le sue dimensioni sono abbastanza ridotte ( è alto poco più di 18,5 cm), per cui non può ospitare una grande quantità di prodotti, tanto che c’è chi ha preferito usarlo per conservarvi piccoli gioielli.

Purtroppo le sue caratteristiche non soddisfano proprio tutti gli acquirenti, che non sono appagati dal suo aspetto perché da vicino appare più come un giocattolo per bambine.

Questo nuovo modello ha una buona resa e degli aspetti da tenere in considerazione specie in confronto ad altri modelli meno performanti. Prima di scegliere se sarà il vostro prossimo acquisto confrontate con attenzione anche i pareri espressi dagli altri utenti che l’hanno comprato e usato quotidianamente.

 

Pro

Design classico: Ha la struttura tipica dell’accessorio che completa il mobile da trucco. Si combina facilmente con una specchiera dal gusto classico e l’aspetto sobrio e le linee squadrate ne rendono facile la collocazione dove serve.

Da usare in base al proprio gusto: Si può usare montando le sue parti una sull’altra o lasciandole svincolate in modo da decidere se sfruttare l’altezza o la larghezza per la sua disposizione.

Una parte aperta e l’altra dotata di cassettini: Trucchi stretti e lunghi come matite, rossetti e smalti trovano ognuno il proprio posto nella struttura in alto, dove possono essere organizzati per colore e tonalità. Dentro i cassetti si possono mettere oggetti più bassi e schiacciati.

 

Contro

Piccolino: Le dimensioni sono piuttosto esigue e non c’è molto spazio per mettere altro oltre al minimo indispensabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Display4top 12 cassetti acrilico organizer per cosmetici trucchi 

 

Un organizzatore di trucchi composto da ben 12 cassetti di dimensioni diverse, per inserire vari accessori e il make up. È inoltre presente un altro contenitore più spazioso diviso in due sezioni, che consente di inserire prodotti di dimensioni maggiori. All’interno di ogni cassetto c’è un’imbottitura nera rimovibile, per tenere l’organizzatore ben pulito.

La caratteristica di maggior spicco di questo modello consiste nella possibilità di scomporre i moduli e combinarli in modo personalizzato, per rispondere alle diverse esigenze, anche in termini di spazio. Ideale anche per ordinare i propri gioielli, è un accessorio versatile e pratico, una soluzione perfetta per fare un bel regalo alle amiche. 

Ottimo anche il costo che lo rende accessibile a tutti, è un altro punto forte di questo organizzatore di trucchi, destinato a chi cerca un prodotto capiente e personalizzabile.

 

Pro

Design:  Un organizzatore di trucchi caratterizzato da un’estetica sobria, che ben si adatta alla camera da letto o al bagno. Piace per il grande spazio che offre e sono ben 12 i cassetti di cui si compone, più un modulo diviso in due parti per inserire i trucchi di dimensioni maggiori.

Versatilità: I moduli sono scomponibili ed è quindi possibile usarli separatamente o scegliere la combinazione migliore per le proprie necessità. Un grande punto a favore, che permette di decidere come distribuirli e che forma dare all’organizzatore di trucchi. 

Prezzo: Un’altra caratteristica di spicco di questo prodotto è il suo costo vantaggioso, che lo rende ancora più interessante.

 

Contro

Dimensione dei cassetti: Otto tra questi sono poco capienti, per cui non potrete sfruttarlo del tutto con oggetti ingombranti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Pixnor Leorx Impermeabile Appeso Wash Bag

 

I nostri consigli su come scegliere un buon organizzatore trucchi si concludono con una delle offerte più convincenti per chi ha un budget molto ridotto. La borsa make-up di Pixnor è infatti un oggetto dal costo basso ma anche di grande versatilità.

Può essere utilizzato chiuso, come una normale trousse, e si possono sfruttare i vari scomparti presenti al suo interno, che saranno così tenuti anche al riparo dalla polvere. La presenza di un gancio, però, permette di appenderlo e di poterlo impiegare come elemento da tenere sempre a portata di mano.

È disponibile in diversi colori e ha un manico che consente di portarlo con sé: si rivela un buon organizzatore trucchi da viaggio perché di dimensioni giuste e facile da riporre in valigia. Il tessuto impermeabile che lo costituisce permette di pulirlo velocemente se si sporca, con un semplice colpo di spugna. Peccato per la fragilità di alcune parti, come la zip che qualche utente sostiene si rompa con troppa facilità.

Prezzi bassi o qualità a tutti i costi? Il dubbio è dietro l’angolo e la soluzione è nota solo a voi che conoscete quali sono i bisogni in attesa di una risposta. Nella nostra guida per scegliere il migliore organizzatore per trucchi c’è spazio anche per questo bel modello di cui riassumiamo di seguito gli aspetti principali.

 

Pro

La tipica trousse da viaggio: La forma è quella tipica delle borsette da viaggio da organizzare in base al contenuto che devono custodire.

Con scomparti: Ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa grazie alla generosa presenza di divisori e cuciture per i diversi elementi da contenere.

Tanti colori disponibili: Si può scegliere tra le tante varianti in modo da trovare quella che più si addice al gusto personale.

 

Contro

Non è rigido: Il contenuto all’interno è protetto da polvere, meno da urti e scossoni, perché la struttura è di stoffa e non è particolarmente imbottita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Jerrybox Organizer per Cosmetici, Rotante di 360 Gradi

 

Tra i prodotti venduti online il miglior organizzatore trucchi per chi ha poco spazio può essere un modello che ruota a 360 gradi. Grazie a questo meccanismo è infatti possibile utilizzarlo in tutto e per tutto, sfruttando ogni sua parte.

Jerrybox offre proprio una tipologia del genere, in varie forme e colori, per renderlo un pezzo integrato con il resto del vostro arredamento. Può essere montato molto facilmente: presenta tre ripiani che possono assumere diverse altezze, a seconda delle personali necessità.

Gli utenti si dicono compiaciuti dello spazio a disposizione, che permette di collocarvi anche bottiglie di profumo o confezioni di bagnoschiuma. Qualche problema crea invece il posizionamento di oggetti piccoli, come le matite, che tendono a scivolare al piano di sotto se poste in alto.

Trattandosi di un oggetto portatile, può essere spostato e collocato in luoghi diversi oppure svuotato e lavato sotto l’acqua corrente. Buono il prezzo, che è accessibile anche per i più assidui risparmiatori.

La quantità di elementi da mettere in ordine e la frequenza con cui vengono usati determinano la capacità di un organizzatore di rispondere ai propri bisogni. Di seguito vediamo come si comporta questo modello per aiutarvi a decidere se è quello che fa per voi.

 

Pro

Rotante come l’espositore della profumeria: Il bello di questo modello è che concentra in pochissimo spazio tutto quello che serve tenere a vista in bagno, comprese le boccette del profumo o di bagnoschiuma.

Altezze dei ripiani regolabili: Si può personalizzare la disposizione degli scomparti decidendo l’altezza delle mensoline che compongono le diverse sezioni.

Facile da tenere pulito: Il bello di questo organizzatore di trucchi è di essere estremamente facile da spostare dove serve e, in più, è semplice smontarlo per lavarlo a fondo quando è necessario.

 

Contro

Non ha un posto apposta per le matite: Per mettere in ordine le matite per labbra e occhi dovrete attrezzarvi di apposito bicchierino perché altrimenti scivolerebbero da un piano all’altro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un organizzatore di trucchi

 

Un problema che sempre più spesso affligge le donne appassionate di bellezza e make up è tenere i propri trucchi in ordine. Proprio per questo, un organizzatore può essere un valido alleato per avere tutto a portata di mano ed evitare che la propria passione per l’estetica si trasformi in un incubo. Questo accessorio è indispensabile soprattutto quando non si ha il tempo di cercare rossetto e fondotinta, che molte volte vengono riposti alla rinfusa in un cassetto.

Inoltre, grazie alla vasta gamma di prodotti presenti sul mercato è possibile scegliere il modello più adatto alle vostre specifiche esigenze e la nostra guida potrà darvi dei suggerimenti preziosi per l’acquisto.

 

 

Funzionalità e optional

Innanzitutto, bisogna valutare con attenzione l’uso a cui si vuole destinare questo accessorio. È chiaro che se si possiede una collezione molto ricca di cosmetici sarà necessario optare per un modello che vi permetta di suddividerli in modo funzionale e intelligente.

Infatti, esistono articoli dotati di pratici cassetti per collocare ogni prodotto in un determinato vano e trovarli all’occorrenza più velocemente; altri, invece, dispongono di scomparti specifici e studiati per ogni evenienza come, ad esempio, contenitori alti e aperti per riporre con facilità i pennelli o spazi ad hoc per smalti e boccette di profumo.

Optional aggiuntivi possono essere uno specchietto per potersi truccare in qualsiasi luogo della casa o anche delle luci a led per poter rintracciare ancora più facilmente i propri belletti.

Tuttavia, potete considerare anche oggetti più piccoli, senza cassetti o altri accessori, facilmente spostabili da una stanza all’altra e pensati per essere portati anche in viaggio.

 

Capienza e dimensioni

Altro aspetto da considerare è sicuramente la capienza. Molte donne spesso sono restie ad acquistare questi complementi per paura di perdere spazio in bagno o nella propria camera; ma in realtà è possibile reperire modelli molto più compatti che hanno comunque una capacità contenitiva davvero rilevante.

Le classiche valigette rigide, invece, sono sicuramente più ingombranti rispetto agli astucci di stoffa o plastica morbida, ma riescono a garantire maggiore protezione agli oggetti indovati al loro interno in caso di urti o cadute. Sono disponibili, poi, contenitori rigidi con apertura a conchiglia o a ventaglio dotati di un gran numero di vani laterali e cassetti nascosti che da chiusi presentano dimensioni di gran lunga più ridotte, andando ad occupare quindi pochissimo spazio.

Esistono, infine, modelli a colonna, fissi o che possono ruotare fino a 360 gradi, e alcuni muniti di comodi ganci così da poterli appendere praticamente ovunque.

 

 

Materiali

Per quanto riguarda i materiali, i modelli più diffusi sono sicuramente quelli in acrilico che, in molti casi, si rivelano più versatili e funzionali adattandosi al contempo a qualsiasi tipo di ambiente e arredamento; ma non mancano quelli realizzati in alluminio, molto più resistente e leggero, o in stoffa, pratici e comodi da portare con sé anche fuori casa.

Infine, il problema più diffuso tra le amanti del maquillage è individuare con facilità il prodotto che si intende utilizzare; per questo, un organizzatore trasparente sarà la scelta migliore per trovare ancor più velocemente anche i cosmetici più piccoli.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Jerrybox Organizer per Cosmetici, Rotante di 360 Gradi

 

Principale vantaggio:

Un organizzatore di trucchi rotante e regolabile, molto pratico e caratterizzato da un design molto grazioso.

 

Principale svantaggio:

Tanto spazio ma nulla destinato a matite, pennelli e simili. Un piccolo neo per questo prodotto che, per il resto, si rivela un ottimo acquisto.

 

Verdetto 9.9/10

Un organizzatore di trucchi che somiglia a una sorta di espositore, come quello che si trova nelle profumerie. Bello e pratico, è una soluzione ottima per coloro che hanno moltissimi make-up e accessori e non molto spazio per organizzarli al meglio.

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Pratico e rotante

Avete presente i mobili da display che si trovano nei negozi di bellezza, come le profumerie? Ecco, questo organizzatore è proprio come questi modelli, solo in formato ridotto per garantire la giusta compattezza spesso richiesta nei bagni domestici. Un piccolo prodotto ideato per riporre con ordine tutto il make-up, scegliendo tra diversi ripiani, caratterizzati da diverse forme e dimensioni.

Un grande vantaggio di questo prodotto consiste nella possibilità di ruotarlo a 360°, in modo tale da semplificare l’accesso ai trucchi e quindi evitare di passare del tempo a cercare quello desiderato. Facilissimo da montare, è una soluzione salvaspazio che regala praticità e comodità.

 

Tanto spazio a disposizione

I piani hanno altezze regolabili, un dettaglio che consente al contenitore di Jerrybox di ospitare vari tipi di prodotti e non solo trucchi. Non a caso gli utenti che l’hanno scelto sottolineano questa caratteristica dell’organizzatore, nel quale è possibile trovare posto anche per bagnoschiuma, creme, bottigliette di profumo e molto altro, ovviamente secondo le esigenze.

Il tutto in davvero poco spazio, il che lo rende portatile e molto comodo,visto che trova una facile collocazione in bagno ed è di facile manutenzione. Basta usare un panno con dell’acqua per provvedere a lavarlo e la sua cura finisce qui. Un buon prodotto quindi per chi ha molti trucchi e non uno spazio idoneo per organizzarli al meglio.

 

Rapporto qualità-prezzo

Abbiamo fatto una ricerca sulle migliori proposte sul mercato attualmente disponibili all’acquisto, e questo organizzatore di trucchi si è meritato un posto in classifica. Moltissimi i suoi vantaggi e le sue caratteristiche, un piccolo mobile completo a un prezzo vantaggioso.

Pur non avendo un posto ideato specificatamente per riporre matite e pennelli, offre abbastanza spazio per inserire ogni tipo di make-up. Il suo look semplice ma ben studiato è stato apprezzato dalle utenti che l’hanno scelto, che ne sottolineano la sua compattezza e la grande organizzazione che permette di ottenere. Un prodotto ideato per chi ama l’ordine e avere sempre sotto gli occhi i trucchi da poter scegliere.

 

 

 

Boxalls USADB009

 

Uno tra i migliori organizzatori trucco del 2021 è quello che permette di accedere facilmente a ogni suo scomparto, senza farvi perdere tempo nel reperire il prodotto del quale avete bisogno. Quello di Boxalls ruota a 360 gradi, rendendo semplice visualizzare ogni volta quello che cercate.

Si tratta di un oggetto fatto in acrilico, quindi indicato per stanze come il bagno oppure umide, visto che non ammuffisce e non si rovina. Il fatto che sia trasparente consente di inserirlo in qualsiasi contesto, sposando bene con l’arredamento scelto.

Ha diversi scomparti che permettono di inserire prodotti anche alti, dato che si eleva per circa 38 cm. Il suo costo diventa conveniente se rapportato proprio a questo aspetto, anche se non tutti la pensano così. Qualche utente non ha apprezzato lo spazio esiguo nel quale collocare elementi come gli smalti, in quanto le dimensioni degli scomparti vanno bene più per dei rossetti.

Se non sapete dove acquistare il vostro nuovo organizzatore, date un’occhiata al link che trovate di seguito che vi rimanda alla pagina in cui viene venduto al miglior prezzo. Di seguito riassumiamo gli aspetti essenziali che caratterizzano questo modello.

 

Pro

Una bella scatola: Più che un organizzatore, è un box perfetto per portare con sé in ordine e ben sistemati i trucchi per una serata con le amiche.

Organizzato in piccoli scomparti: Ogni trucco trova posto in una delle piccole sezioni che permettono di collocare ogni cosa al suo posto.

Con cerniere: L’apertura è assicurata dalle cerniere sul retro che rendono facile e veloce il movimento del coperchio.

 

Contro

Può non essere sufficiente per mettere gli smalti: A seconda della marca preferita potrebbe non ospitare al suo interno la boccetta dello smalto perché lo spazio disponibile è molto contenuto.

 

 

Mdesign Porta Trucchi 1620MDCEU

 

 

Se la vostra intenzione è quella di portare ordine e funzionalità all’interno del vostro bagno o sul tavolo da trucco, l’organizzatore di Mdesign potrebbe essere la soluzione che stavate cercando. Non a caso, questo modello rientra tra i preferiti degli acquirenti sia per la sua estrema praticità d’uso, sia per il prezzo di vendita assolutamente vantaggioso, che consente di acquistare un organizer versatile e di buona qualità spendendo una cifra più che ragionevole. 

La sua struttura è organizzata in modo da consentirvi di separare bene tutto il necessario per farvi belle, poiché dispone di sei scomparti che vi permetteranno di avere ogni cosa a portata di mano e a vista, dato che il materiale usato per la sua realizzazione è l’acrilico trasparente.

Ma il vero fiore all’occhiello del prodotto è sicuramente il fondo impermeabile che preserva l’integrità dell’oggetto nel caso in cui si riversi del liquido al suo interno qualora si lasci inavvertitamente qualche flacone aperto. 

 

Pro

Economico: Amanti della praticità e del risparmio fatevi sotto, perché questo organizzatore di trucchi offre il miglior rapporto qualità/prezzo del mercato. Cliccando sul link che chiude la nostra recensione potrete scoprire dove acquistare il prodotto a prezzi bassi.

Materiali: Garantisce una buona resistenza all’usura e al deterioramento grazie a una struttura interamente realizzata in solida plastica trasparente che, tra le altre cose, permette di rintracciare velocemente anche i cosmetici più piccoli.

Facile da pulire: Il vantaggio di questo modello è l’estrema facilità con cui può essere spostato da un luogo all’altro della casa e, in più, risulta anche molto pratico da pulire grazie alla datazione di un fondo impermeabile a prova di liquidi.

 

Contro

Estetica: Pur essendo un oggetto estremamente funzionale, pecca in termini di estetica a causa di un design fin troppo semplice e lineare; pertanto, potrebbe non essere la scelta ideale per chi cerca un porta trucchi dal grande impatto visivo.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Correttore – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Un cosmetico assolutamente indispensabile per avere un incarnato luminoso e levigato è il correttore, ideale per nascondere le imperfezioni del viso e realizzare un make-up impeccabile. Se dopo aver provato diverse marche nessuna è riuscita a convincervi, potete fare affidamento sui nostri consigli d’acquisto, che vi aiuteranno a individuare il prodotto più adatto alle vostre esigenze. Se si è soliti operare su diverse zone del volto meglio sceglierne uno dalla coprenza media, come il Correttore Zero Occhiaie 111 di Diego dalla Palma per esempio, che ha conquistato la vetta della nostra classifica in virtù della sua composizione leggera e delicata che lascia la pelle libera di respirare. Se, invece, volete minimizzare i segni dell’invecchiamento cutaneo, come rughe e zampe di gallina, la formulazione anti-age del correttore liquido 02 di Maybelline New York saprà regalarvi grandi soddisfazioni, soprattutto in virtù di un rapporto qualità/prezzo molto vantaggioso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sui migliori correttori

 

Un cosmetico che non può assolutamente mancare nel beauty case di ogni donna è il correttore, utile per donare un aspetto riposato allo sguardo e nascondere le imperfezioni del viso, senza alterare i toni naturali della pelle. Sul mercato ce ne sono di diverse tipologie, ma dal momento che non tutti hanno la stessa capacità coprente, se non si sceglie la tonalità e la texture giuste l’effetto potrebbe rivelarsi alquanto deludente.

Oltre a una classifica dei migliori correttori del 2021, in questa guida troverete una tabella di comparazione che confronta prezzi e qualità delle offerte disponibili nel vasto panorama cosmetico per aiutarvi a capire come scegliere un buon correttore in base alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

Correttore occhiaie

 

1. Diego Dalla Palma Correttore Zero Occhiaie 111

 

Grazie all’alta concentrazione di pigmenti, il correttore occhiaie di Diego Dalla Palma garantisce un ottimo effetto coprente e permette di uniformare la grana della pelle, nonostante la sua texture molto leggera.

Il prodotto vanta una tenuta abbastanza soddisfacente e, secondo i pareri delle acquirenti, la sua consistenza fluida si dimostra molto delicata sulla pelle a la lascia libera di respirare. La formulazione a base di estratto d’alga Bretone e camomilla apporta tono e vigore alle zone del viso soggette a inestetismi, stimolando al contempo la circolazione sanguigna.

Per questa ragione non abbiamo problemi a considerarlo il miglior correttore per qualità e consistenza, sebbene il tubetto da 100 ml venga venduto a un costo leggermente più alto rispetto alla media. La tonalità oggetto della nostra recensione è la 111, che è indicata per le donne con un sottotono molto chiaro, ma è disponibile anche nella variante adatta per le pelli scure o abbronzate.

 

Pro

Formulazione: Il principale punto di forza del correttore occhiaie di Diego Dalla Palma è la sua composizione a base di camomilla ed estratto di alga Bretone che si dimostra delicata sulla pelle per prevenire qualsiasi reazione avversa.

Texture: Il prodotto vanta una consistenza molto fluida e leggera che si propone di coprire le imperfezioni senza appesantire troppo la cute, il che è un bene se si è predisposti alla formazione di brufoli e comedoni.

Quantitativo: Il costo è abbastanza alto, ma comunque giustificato dalla buona qualità complessiva e dal formato da 100 ml che garantisce un buon numero di applicazioni.

 

Contro

Applicatore: Per stendere il prodotto in modo uniforme sulle zone di interesse bisogna usare i polpastrelli o utilizzare un pennello apposito, poiché il flacone non è provvisto di un applicatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore Maybelline

 

2. Maybelline New York Correttore Liquido 02

 

Chi inizia a notare i primi segni dell’invecchiamento cutaneo sul viso, sa bene che l’unico vero alleato per avere una pelle libera da imperfezioni è il correttore. Per questo, è importante puntare sulla migliore marca in circolazione e noi non possiamo che consigliare il correttore Maybelline anti-age, caratterizzato da una formula pregiata degna di un cosmetico di categoria superiore.

Rientra tra i più venduti e apprezzati del momento, non solo per il costo ultra competitivo, ma anche per la validità degli ingredienti contenuti: l’estratto di bacche di Goji dona turgore e compattezza all’incarnato, mentre le proprietà rigeneranti e antiossidanti della Haloxyl favoriscono la naturale riparazione cellulare e il drenaggio dei liquidi che causano gli inestetismi.

Le utenti hanno particolarmente apprezzato l’applicatore con spugnetta in dotazione, che permette di stendere il prodotto in maniera uniforme su occhiaie e rughe senza alcun “effetto maschera”. In questo modo, risulterà anche più semplice modulare la coprenza e ottenere un risultato abbastanza naturale.

 

Pro

Anti-age: Probabilmente il correttore più versatile che si possa trovare in commercio, dal momento che si propone di nascondere le imperfezioni e di lenire i segni dell’invecchiamento cutaneo grazie alla sua formulazione arricchita con attivi idratanti e antiossidanti.

Pratico: Il formato tascabile consente di portare il belletto sempre con sé inserendolo comodamente nella borsetta e grazie al comodo applicatore con spugnetta si potrà stendere e sfumare il prodotto in modo omogeneo su ogni zona del viso.

Prezzo conveniente: Nonostante sia un prodotto di ottima qualità e studiato per apportare diversi benefici alla pelle, viene venduto a un costo che non peserà sulle vostre finanze.

 

Contro

Coprenza media: L’unica pecca che abbiamo riscontrato riguarda la sua consistenza molto fluida e leggera che potrebbe non mascherare le imperfezioni più evidenti e marcate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore verde

 

3. Max Factor Correttore Cc Sticks Green

 

Nonostante si tratti di un prodotto “commerciale” messo in risalto dagli innumerevoli spot pubblicitari, il correttore Max Factor Cc Sticks Green si è meritato un posto nella nostra classifica per la buona qualità della composizione e il prezzo che non spaventa. Tanto per cominciare il suo colore verde – essendo complementare al rosso – riesce a nascondere tutte le imperfezioni dai toni rossastri, come la couperose, i brufoli e le cicatrici dell’acne, mentre il finish matte ad alta pigmentazione offre una coprenza medio-alta.

Oltre a donare compattezza e uniformità all’incarnato, assicura una tenuta fino a otto ore senza appesantire il make-up, sebbene la sua texture particolarmente compatta non lo renda adatto per chi ha una pelle molto secca o irritabile.

Ciononostante, rientra tra i correttori più apprezzati del momento sia per l’ampia gamma cromatica, che rende più facile la scelta della tonalità giusta, sia per la particolare facilità di applicazione, dovuta alla particolare forma a penna che permette una stesura precisa e uniforme anche in mancanza di esperienza.

 

Pro

Antirossore: Il correttore verde di Max Factor rende l’incarnato più compatto e omogeneo, nascondendo efficacemente i rossori causati da brufoli, couperose e acne.

Applicazione: Risulta facile da stendere e sfumare grazie alla punta ampia che permette di stratificare il colore per ottenere la coprenza desiderata.

Colori: Anche se per la nostra recensione abbiamo scelto la versione “green”, il prodotto copre diverse tonalità della pelle in modo da individuare facilmente quella più adatta alla propria carnagione.

 

Contro

Texture densa: Se avete una pelle molto secca o soggetta a desquamazione vi consigliamo di valutare un altro prodotto o di utilizzare una buona crema idratante prima di applicare il correttore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore Essence

 

4. Essence Correttore Camouflage + Matt Concealer

 

A rendere valido il correttore Essence è la texture ultra coprente dal finish opaco che promette, non solo di resistere all’acqua e al caldo, ma anche di correggere in modo efficace le occhiaie e le imperfezioni più marcate. Disponibile in tre tonalità, si presenta con una consistenza fluida e leggera che si uniforma perfettamente al colorito della pelle, donando una piacevole sensazione di idratazione dal mattino fino alla sera.

Anche il profumo risulta molto delicato e gradevole, mentre a destare qualche perplessità è stato il prezzo abbastanza alto in rapporto al formato da 5 ml. A differenza degli altri correttori liquidi, una volta sfumato non perde la sua coprenza, riuscendo a rendere la zona perfettamente omogenea e priva di antiestetiche discromie. Inoltre, per ottenere l’effetto desiderato ne basta un piccolo quantitativo, per cui la spesa sostenuta verrà compensata con una maggiore durata.

Anzi potrete dire addio anche agli sprechi, perché grazie al pratico applicatore in dotazione riuscirete a stendere il colore in modo uniforme su occhiaie e rughe senza creare alcun effetto “clown”.

 

Pro

Texure: Il Camouflage + Matt Concealer di Essence vanta una consistenza fluida che ne facilita l’applicazione e mantiene la pelle perfettamente idratata.

Waterproof: Se rughe e occhiaie sono il vostro chiodo fisso, questo correttore è quello che fa per voi, perché resistente all’acqua e capace di garantire una tenuta impeccabile anche nelle calde giornate estive.

Nasconde e uniforma: Oltre a nascondere le imperfezioni, uniforma le discromie dell’incarnato per migliorare la resa cromatica del fondotinta applicato successivamente.

 

Contro

Costoso: Nonostante sia un cosmetico di ottima qualità e rispettoso delle aree sensibili del viso, il costo del formato da 5 ml potrebbe risultare proibitivo per chi cerca un correttore dal prezzo più contenuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore Kiko

 

5. Kiko Milano Skin Trainer CC Blur Ottico Correttore Crema

 

A chi vuole lenire i segni della stanchezza sul volto e apparire sempre radiosa in ogni momento della giornata, consigliamo il correttore Kiko Trainer CC Blur Optical, ma solo se siete disposte a spendere qualcosina in più per godere di un cosmetico dalle caratteristiche qualitative impareggiabili.

La sua formula liquida si uniforma perfettamente con il colorito della pelle e garantisce un comfort duraturo dal mattino fino alla sera. Ma quello che colpisce di più del prodotto è la sua spiccata versatilità d’uso, poiché combina l’effetto correttivo della CC Cream alle proprietà illuminanti di un blur per minimizzare le imperfezioni e donare al contempo luminosità e compattezza ai lineamenti.

Non solo, il complesso di vitamine C e B5 conferisce un’intensa idratazione all’epidermide, mentre la disponibilità di diverse colorazioni gli permette di adattarsi alle esigenze di ogni tipologia di pelle. Se pensate sia proprio questo il correttore che potrebbe fare al caso vostro ma non sapete dove acquistare, potete servirvi del nostro suggerimento a fine recensione.

 

Pro

Double effect: Sarà anche un cosmetico costoso, ma è formulato per svolgere una doppia funzione, ossia quella di illuminare il viso e mascherare le rughe e i segni d’espressione che fanno la loro comparsa col passare degli anni.

Illuminante: Il correttore Kiko piace soprattutto perché crea un effetto molto naturale che dona compattezza e luminosità ai lineamenti, minimizzando i segni della stanchezza sul volto.

Colori: Le tonalità a disposizione sono quattro e lo spettro cromatico si muove su colori più intensi fino ad arrivare a quelli meno incisivi; in questo modo, sarà facile scegliere la versione che meglio si adatta al proprio sottotono di pelle.

 

Contro

Costoso: Il prezzo di questo prodotto è abbastanza elevato, per cui chi dispone di un budget limitato dovrà, purtroppo, valutare altre offerte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore Mac

 

6. MAC Studio Finish Anti-Occhiaie, Nc50-7

 

Se quello che state cercando è un cosmetico specifico per le occhiaie, probabilmente la soluzione più adatta a voi è il correttore Mac Nc50, sebbene la disponibilità di una sola nuance ponga dei limiti sulla scelta della tonalità da indossare.

La sua formula ad alta concentrazione di pigmenti lo rende particolarmente efficace sulle imperfezioni di colore violaceo, quali appunto le occhiaie, ma si dimostra molto valido anche per nascondere le rughe dovute al progressivo invecchiamento cutaneo, dal momento che si presta anche come cosmetico anti-age.

Non a caso, le donne più mature hanno riscontrato effettivi miglioramenti su questi inestetismi e lo consigliano soprattutto a chi vuole creare un accattivante contouring con la cipria e il fondotinta per camuffare i solchi profondi sul volto. Il prezzo per soli 7 grammi di prodotto appare, però, abbastanza elevato, ragion per cui non possiamo considerarla una delle offerte più convenienti del momento.

 

Pro

Finish naturale: Il correttore Mac si distingue dagli altri per il suo effetto coprente assolutamente naturale; per cui, anche nel caso in cui si ecceda con il dosaggio non si correrà il rischio di creare un antiestetico mascherone.

Lunga tenuta: Anche durante le giornate più calde, la tenuta del cosmetico appare soddisfacente e non sarà necessario ritoccare il make-up.

Qualità: Il prodotto risulta adatto anche per chi ha una pelle molto sensibile o facilmente irritabile, poiché privo di profumazioni e caratterizzato da una formula leggera e delicata che non ostruisce i pori.

 

Contro

Rapporto quantità/prezzo: Il formato da 7 grammi viene proposto a prezzo abbastanza alto rispetto alla media e la disponibilità di una sola colorazione di certo non lo rende più appetibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore arancione

 

7. Wet ‘n’ Wild, Palette di Correttori CoverAll

 

Se il vostro budget per il make-up non è alto, questo non significa che dovete accontentarvi di prodotti dalla qualità scadente. Se volete risparmiare ma senza rinunciare a una buona coprenza, la soluzione giusta per voi è la palette CoverAll di Wet n’ Wild.

Al suo interno troviamo quattro tonalità diverse: beige per coprire macchie e occhiaie, verde per i rossori e i brufoli, bianca per illuminare e, non ultimo, un correttore arancione per correggere le occhiaie dai toni bluastri e violacei.

La sua texture compatta ne rende l’applicazione abbastanza facile e scorrevole: basta prelevare una piccola quantità di colore, con le dita o un pennello apposito che però non troverete incluso nella confezione, e picchiettare delicatamente sulla zona di interesse fino a ottenere la coprenza desiderata. Una volta fissato il tutto con un po’ di cipria, il vostro viso tornerà radioso e perfettamente uniforme. Pur trattandosi di un correttore economico, gode di una formulazione abbastanza delicata che si dimostra adatta anche per le pelle più sensibili.

 

Pro

Quattro prodotti in uno: Il principale vantaggio di questa palette di correttori è che, con un unico acquisto, si potranno trattare diversi tipi di inestetismi, dalle cicatrici di colore rossastro alle occhiaie.

Qualità/prezzo: Contrariamente alla regola secondo cui a un prezzo basso corrisponde una qualità scadente, Wet n’ Wild propone un cosmetico dalla buona coprenza e dal finish naturale a un costo davvero competitivo.

Ne basta poco: Essendo un prodotto dalla consistenza compatta e modulabile, non sarà necessario eccedere col quantitativo da applicare per coprire i brufoli e le occhiaie.

 

Contro

Tenuta: Sebbene la qualità del cosmetico sia buona in proporzione al costo contenuto, la copertura offerta potrebbe diminuire nel corso della giornata, e questo ci fa dedurre che non si tratta di un correttore a lunga tenuta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore giallo

 

8. L’Orealvichy Correttore

 

Terminiamo i nostri consigli d’acquisto con un correttore pensato per quante non sono avvezze ad applicare molti trucchi sul viso e preferiscono averne uno che crei un effetto coprente tale da non dover eccedere con il fondotinta.

Parliamo del nuovo correttore giallo Dermablend di Vichy, che con una sola applicazione si propone di nascondere le rughe, correggere le occhiaie e migliorare la tonicità della pelle grazie alla sua formula ad alta concentrazione di attivi idratanti.

Il risultato? Un effetto liscio e perfettamente omogeneo capace di donare luminosità e turgore all’incarnato. Non solo, visto che il cosmetico vanta una consistenza abbastanza fluida e compatta, molte utenti dichiarano di utilizzarlo addirittura come sostituto del fondotinta vero e proprio, ma questo ovviamente vale solo nel caso in cui gli inestetismi cutanei presenti non sono particolarmente evidenti o marcati.

Il rapporto qualità/prezzo del cosmetico appare abbastanza convincente, soprattutto se si considera l’affidabilità del marchio che lo produce. Come da consuetudine, terminiamo la nostra panoramica con una breve lista dei pregi e dei difetti del prodotto.

 

Pro

Non è solo un correttore: Il Dermablend di Vichy è pensato per tutte quelle donne che non amano utilizzare troppi belletti, visto che oltre a nascondere le imperfezioni si propone di uniformare l’incarnato come farebbe un comune fondotinta.

Coprente: L’effetto garantito dal cosmetico è molto naturale, anche se per ottenere una maggiore coprenza si consiglia di utilizzare un pennello anziché le dita.

Prezzo interessante: Se siete alla ricerca di un correttore dall’effetto idratante che si proponga anche di migliorare la tonicità e la compattezza della pelle, vi suggeriamo di valutare con attenzione la referenza di Vichy, in vendita a un prezzo davvero competitivo.

 

Contro

Applicazione: La sua consistenza cremosa potrebbe renderne difficile la stesura per chi non ha una buona dimestichezza con questa tipologia di cosmetici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un correttore

 

Il correttore è un cosmetico spesso sottovalutato quando si è alle prime armi e non sono poche le donne convinte che basta applicare un po’ di fondotinta per ottenere una pelle  dall’aspetto disteso e naturale. Niente di più sbagliato: se è vero che un buon fondotinta – ben steso e fissato – può celare le piccole imperfezioni che minano la naturale bellezza del viso, per contro uno strato troppo abbondante potrebbe provocare l’effetto contrario e creare un risultato troppo artificiale.

Ebbene, la funzione del correttore è proprio quella di affinare la grana della pelle grazie alla speciale formula ad alta concentrazione di pigmenti, studiata per quelle specifiche imperfezioni cutanee che un normale fondotinta non riesce del tutto a nascondere. 

Visto, però, che sul mercato ne esistono di diversi tipi, ognuno dei quali con una specifica funzione, è importante scegliere il cosmetico giusto in base al colorito della propria pelle e al risultato che si vuole ottenere.

 

 

Formula e coprenza

Dal momento che ogni cosmetico presenta una consistenza diversa, da cui dipenderà anche il suo effetto coprente, bisogna innanzitutto capire quale formula è adatta al proprio tipo di pelle. Quella secca, per esempio, necessita di un buon livello di idratazione e, pertanto, il correttore dovrà avere una consistenza più liquida e una coprenza abbastanza elevata per minimizzare i segni della secchezza epiteliale.

In caso di pelle grassa o mista è consigliabile un prodotto in polvere a base di minerali che, oltre a uniformare i lineamenti del viso con un effetto naturale, si occupi di assorbire il sebo in eccesso per ridurre la comparsa di brufoli e comedoni. Per contro, però, la sua coprenza medio-bassa non lo rende adatto per il contorno occhi e per le pelli particolarmente secche, poiché potrebbe mettere in risalto eventuali rughe, pieghe e screpolature.

Il massimo della praticità è invece racchiusa nei correttori in penna, che sono i più facili da applicare in assoluto e quindi perfetti per realizzare un trucco super veloce al mattino o dell’ultimo minuto prima di uscire. Allo stesso modo, risultano molto pratici da utilizzare anche i correttori in stick, la cui formula cremosa, molto simile a quella di un comune rossetto, si pone come soluzione alle piccole imperfezioni cutanee, che verranno ben celate dal suo finish ultra coprente.

 

Concealer o corrector?

Come già anticipato, il panorama cosmetico offre diverse tipologie di correttori dai colori e dalle formule più svariate. Tuttavia, quello che molte di voi probabilmente non sanno è che questi cosmetici possono essere suddivisi in due grandi categorie, meglio conosciute con il nome di concealer e corrector. In effetti, la loro funzione è pressoché la stessa, ossia quella di correggere le imperfezioni e nascondere i segni dell’invecchiamento cutaneo, per cui si differenziano tra loro principalmente in termini di colorazioni.

Vengono definiti concealer i correttori classici che presentano tonalità molto simili a quelle dei tradizionali fondotinta; quindi, per individuare il cosmetico più adatto alla propria carnagione basterà seguire gli stessi criteri di scelta, ossia considerare il sottotono del proprio viso. 

Di conseguenza, chi ha un incarnato dai toni freddi dovrebbe puntare su quelli di colore rosa, beige o sabbia, mentre per le donne che hanno un sottotono caldo o una pelle abbronzata saranno perfette le tonalità come il caramello, il dorato o il nocciola.

I corrector, invece, presentano gradazioni cromatiche piuttosto insolite, tra cui il verde, l’arancio, il giallo e il viola. A dispetto di quanto si possa immaginare, ognuna di queste colorazioni è pensata per trattare una specifica problematica e andrà scelta in base al tipo di inestetismo che si intende coprire, argomento di cui tratteremo nel prossimo paragrafo. 

 

 

Un colore per ogni imperfezione

Le imperfezioni cutanee, come rughe, occhiaie, brufoli e zampe di gallina, sono da sempre considerate i principali nemici della bellezza e se non si provvede a coprirle alla perfezione rischiano di conferire un aspetto stanco e trascurato a qualsiasi tipo di viso. Per ottenere un risultato ottimale bisogna capire innanzitutto con quale tipo di inestetismo abbiamo a che fare, in modo da riuscire a nasconderlo con il correttore giusto.

Per le donne che presentano occhiaie e imperfezioni dai toni rossastri, il cosmetico adatto è quello di colore verde, che si propone di nascondere efficacemente i brufoli, le cicatrici lasciate dall’acne, le discromie dovute alla couperose e quelle causate dai capillari spezzati. 

Se, invece, si vogliono coprire le occhiaie e le imperfezioni dalle tonalità violacee, il correttore da preferire è quello sui toni del giallo, che si rivela ideale anche per donare un tocco di luce alle zone del volto che appaiono spente e opache.

Infine, il correttore arancione è perfetto per mascherare le occhiaie di colore bluastro, mentre il viola, essendo complementare al verde, risulta adatto per illuminare quelle aree del viso provate dalla stanchezza e dallo stress ossidativo con un effetto visivo assolutamente naturale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come applicare il correttore?

Il correttore è un cosmetico immancabile in un “arsenale” di trucchi che si rispetti, ma è chiaro che per ottenere i risultati sperati bisogna applicarlo in modo corretto. Per prima cosa, è fondamentale usare un pennellino apposito, sicuramente più igienico delle dita, ma se avete una buona dimestichezza con il make-up potete anche procedere con i polpastrelli. 

Le modalità di applicazione variano a seconda della zona da trattare: per correggere le occhiaie e le zampe di gallina dovete iniziare dall’angolo interno dell’occhio e proseguire fino a quello opposto, per poi sfumare il tutto in modo uniforme per non creare un distacco troppo evidente tra la carnagione e il colore del correttore. 

Per coprire i brufoli e le macchie cutanee basta invece tamponare il prodotto direttamente sulla superficie di ogni inestetismo e sfumarlo delicatamente verso l’esterno fino a ottenere l’effetto desiderato. Una volta terminato il lavoro, potete fissare il correttore con un velo di cipria e procedere con il resto del maquillage.

 

A cosa serve il correttore verde?

Le differenti colorazioni che caratterizzano i correttori disponibili nel settore cosmetico fanno sì che a ogni prodotto corrisponda una funzione diversa, come diversi sono gli inestetismi su cui si deve intervenire. Quando abbiamo tra le mani un correttore di colore verde, vuol dire che il nostro obiettivo è quello di coprire tutti quei difetti cutanei dai toni rossastri, come couperose, brufoli e acne.

 

A cosa serve il correttore viola?

Il correttore viola è, invece, il miglior alleato quando si tratta di illuminare quelle zone del volto che appaiono opache e stanche, sebbene la sua coprenza media lo renda poco adatto per celare le occhiaie molto pronunciate ed evidenti.

 

A cosa serve il correttore giallo?

Il correttore da preferire per nascondere gli inestetismi dalle tipiche tonalità violacee è il giallo, che si rivelerà ideale anche per coprire piccoli lividi e le occhiaie di colore bluastro.

 

Come coprire i brufoli senza correttore?

Buone notizie per tutte quelle donne che vogliono nascondere i brufoli e i segni dell’acne senza usare il correttore, visto che esistono diversi escamotage che consentono di raggiungere gli stessi risultati senza sforzo. 

Il primo è quello di utilizzare un primer opacizzante che prepari il viso alla stesura degli altri belletti; in alternativa, si può applicare sulle zone di interesse della cipria coprente o un eyeliner marrone, entrambi perfetti per celare il rossore ma abbastanza leggeri per consentire ai pori di respirare.

 

 

 

Come utilizzare un correttore

 

Come per magia nasconde imperfezioni, brufoli e discromie cutanee: parliamo del correttore, un cosmetico assolutamente indispensabile per realizzare un make-up perfetto, sia che si voglia sfoggiare un look più glamour sia un effetto “acqua e sapone”. Bisogna, però, saperlo utilizzare al meglio per ottenere i risultati sperati e in questa sezione della nostra guida vi spiegheremo come si applica in modo corretto.

 

 

Scegliere la formula giusta

Il settore cosmetico offre diverse tipologie di correttori tra cui scegliere, in stick, crema o polvere, per non parlare poi delle colorazioni, che sono praticamente infinite. Questo significa che se il cosmetico acquistato non è della giusta consistenza o tonalità, il risultato finale potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione.

I prodotti migliori per chi ha una pelle molto secca o soggetta a desquamazione sono quelli dalla texture più liquida, ideali per trattare le zone del viso segnate da rughe e pellicine. I correttori più compatti, invece, sono perfetti per coprire i brufoli e le imperfezioni più evidenti, ma non sono adatti per correggere le occhiaie, poiché la loro formula densa e pastosa rischia di appesantire lo sguardo e mettere in evidenza le piccole pieghe del contorno occhi.

Infine, ci sono i cosmetici in polvere che sono pensati principalmente per chi ha la pelle mista o grassa, dal momento che i minerali contenuti sono in grado di assorbire il sebo in eccesso e minimizzare la comparsa di brufoli, acne e comedoni senza appesantire troppo la cute.

 

Come applicare il correttore

Prima di applicare il correttore è buona norma preparare adeguatamente la pelle lavando il viso con un detergente delicato e rimuovendo eventuali impurità con del latte detergente o dell’acqua micellare. Visto che il correttore è il primo cosmetico da applicare per truccarsi, dopo la pulizia del viso si potrà subito procedere con la sua stesura.

Bisogna partire innanzitutto dal contorno occhi: dopo aver prelevato una piccola quantità di prodotto con le dita o l’applicatore in dotazione, iniziate dall’angolo interno fino raggiungere la parte più esterna della rima ciliare, facendo attenzione a sfumare uniformemente il colore su tutta la zona. Se bisogna coprire brufoli e macchie cutanee, basterà tamponare un po’ di correttore sulla superficie dell’imperfezione e stratificarlo man mano con la punta delle dita.

Infine, sulle zone più estese – per esempio se si soffre di rosacea – vi consigliamo di applicare uno strato sottilissimo di prodotto e sfumarlo con la massima precisione in modo da impedire che si ossidi col passare delle ore creando un distacco cromatico troppo evidente rispetto al colorito della pelle.

 

 

Il fissaggio

Dopo aver coperto con cura ogni imperfezione ed eventuali occhiaie, si può procedere con il fissaggio del correttore, un passaggio spesso trascurato ma assolutamente indispensabile per ottenere un make-up impeccabile e duraturo.

In realtà, se avete utilizzato un cosmetico in polvere potete anche saltare questa fase, in caso contrario sarà sufficiente applicare un velo di cipria o uno spray fissante specifico per completare la base. 

A ogni modo, cercate sempre di evitare gli eccessi di prodotto, altrimenti rischierete di creare quell’odioso effetto “maschera” che renderà il vostro trucco artificiale e irregolare: iniziate ad applicare un sottile velo di correttore sulla zona di interesse e aggiungete altro prodotto all’occorrenza fino a raggiungere l’effetto coprente desiderato.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Essence All I Need Paleta De Correctores 10

 

Il settore della cosmesi professionale propone correttori di diverso colore pensati per correggere specifiche imperfezioni, ma visto che comprarli tutti potrebbe risultare poco pratico e oltremodo dispendioso, con questa palette firmata Essence avrete a disposizione tutte le tonalità principali per realizzare un make-up impeccabile.

Nella trousse troverete ben cinque correttori di colori differenti, ciascuno dei quali con una specifica funzione: le due colorazioni aranciate si propongono di nascondere le occhiaie, il verde di celare i rossori e le altre tonalità naturali di donare uniformità all’incarnato, oltre a rendere il viso più luminoso e riposato.

Facile da applicare e sfumare con le dita, risulta ideale per le pelli chiare e garantisce una buona copertura anche delle imperfezioni dovute al progressivo invecchiamento cutaneo. Tuttavia, trattandosi di un cosmetico dalla consistenza abbastanza pastosa viene consigliato principalmente a coloro che hanno una pelle mista o grassa, dal momento che tende a lasciare una lieve patina oleosa che rischia di rendere più evidenti eventuali pieghe e screpolature.

 

Pro

Versatile: Le tonalità a disposizione sono cinque e questo consente di intervenire su vari tipi di inestetismi cutanei scegliendo di volta in volta il colore che meglio si adatta alla zona del viso da trattare.

Prezzi bassi: Si tratta di una soluzione pratica e versatile che permette di avere a propria disposizione tutto l’occorrente per realizzare un make-up perfetto a un costo molto vantaggioso.

Texture: La consistenza del correttore Essence è morbida e compatta allo stesso tempo, per cui sarà possibile scolpire le diverse zone del volto senza che sia necessario eccedere con il quantitativo per celare le imperfezioni più evidenti.

 

Contro

Non adatto per le pelli secche: Il finish lievemente lucido tende a evidenziare pieghe e screpolature, pertanto potreste non rimanere soddisfatte del risultato se avete una pelle particolarmente secca o soggetta a desquamazione localizzata.

 

 

Gemey Maybelline Cover Stick, Correttore 24 Antirossore

 

Uno dei fattori da valutare con maggiore attenzione quando si tratta di capire quale correttore comprare è il tipo di inestetismo che si vuole coprire. Alle donne affette da occhiaie e macchie cutanee dal colore rossastro consigliamo il correttore verde di Gemey Maybelline. 

Perché verde? Innanzitutto, perché questa tonalità rappresenta la scelta più indicata quando bisogna nascondere tutte quelle imperfezioni che si manifestano con evidenti chiazze rosse, come couperose, acne, brufoli e capillari spezzati.

In secondo luogo, perché si omogeneizza alla perfezione con il fondotinta, donando compattezza e luminosità all’incarnato senza quella fastidiosa sensazione di pesantezza. Inoltre, garantisce una lunga tenuta anche dopo diverse ore dall’applicazione, sebbene il prezzo elevato a cui viene venduto il formato da 18 grammi potrebbe far storcere il naso a chi cerca un cosmetico dal costo più contenuto.

Tuttavia, trattandosi di un correttore dalla coprenza alta, l’applicazione richiede davvero un quantitativo minimo per ottenere l’effetto sperato, per cui la spesa verrà sicuramente ammortizzata con una maggiore durata.

 

Pro

Coprente: La sua texture molto densa e pastosa garantisce una buona coprenza e una lunga tenuta, il tutto senza creare un effetto artificiale.

Antirossore: Essendo il verde un colore complementare al rosso, il risultato sarà quello di attenuare il rossore che caratterizza quelle imperfezioni causate dalla vasodilatazione del microcircolo sottoepidermico, tra cui couperose, acne e capillari spezzati.

Applicazione: Si tratta di un correttore in stick facile da stendere e da sfumare e, benché sia sprovvisto di applicatore, la sua consistenza modulabile permette di stratificare il colore come si preferisce.

 

Contro

Costoso: È un cosmetico di buona qualità ma proposto a un prezzo abbastanza alto in rapporto al formato da 18 grammi; chi cerca un correttore più economico dovrà, quindi, valutare altri prodotti venduti online.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Cipria – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

La cipria è un prodotto per il make-up che c’è ma non si vede, ed è probabilmente per questo motivo che spesso viene sottovalutata. In realtà, una buona cipria può cambiare totalmente la resa e la durata del trucco, a prescindere dalle caratteristiche e dalla tipologia della propria pelle. Se avete bisogno di qualche consiglio per individuare il prodotto più adatto alle vostre esigenze siete capitate nel posto giusto. Abbiamo scelto per voi le otto migliori ciprie del 2021 seguendo i suggerimenti delle utenti e dei make-up artist professionisti. Le nostre preferite sono: la Rimmel London Stay Matte, una cipria compatta a effetto opacizzante ideale per fissare il trucco e donare un finish matt di lunga durata; e la Purobio Cipria Indissoluble N.2, pensata per le pelli sensibili poiché formulata senza aggiunta di sostanze chimiche di sintesi che potrebbero compromettere il delicato equilibrio del microbiota cutaneo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori ciprie – Classifica 2021

 

Quella che segue è una classifica delle migliori ciprie del 2021, selezionate dal nostro team sulla scorta dei pareri espressi dalle utenti che le hanno provate. Confrontate prezzi e caratteristiche di ciascun prodotto per individuare quello adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

Cipria trasparente

 

1. Rimmel London Cipria Compatta Stay Matte

 

Mettendo in comparazione i vari prodotti di make-up venduti online, siamo arrivati alla conclusione che la migliore cipria per prezzo e qualità è quella di Rimmel London. Le caratteristiche che ci hanno colpito di più sono la texture compatta e l’effetto opacizzante che la rendono perfetta per chi ha una pelle grassa o mista. 

Applicandone un leggero strato sul viso, dopo la stesura del fondotinta, è in grado di rimuovere quel fastidioso effetto lucido che mina la bellezza e la luminosità dell’incarnato, e il merito è da ascriversi anche al suo finish matt che nasconde efficacemente brufoli, comedoni e pori dilatati.

Questa cipria trasparente è dermatologicamente testata e vanta una formula arricchita con minerali naturali che, oltre a fissare il trucco e farlo durare più a lungo, assorbono il sebo e gli oli della pelle assicurando una tenuta impeccabile fino a 6 ore. Prima di chiedervi dove acquistare il prodotto di Rimmel London, date un’occhiata alle sue caratteristiche principali qui di seguito.

 

Pro

Compatta: La Stay Matt di Rimmel London è una cipria compatta che non appesantisce la pelle e aiuta a definire meglio i contorni del viso, poiché capace di assorbire il sebo in eccesso e rendere meno evidenti i pori dilatati.

Opacizzante: La sua formula arricchita con minerali naturali si propone di rimuovere quel fastidioso effetto lucido che tende a formarsi dopo l’applicazione del trucco, favorendo la naturale traspirazione transepidermica nella zona T del volto.

Qualità/prezzo: Nonostante sia un cosmetico di buona qualità e dermatologicamente testato, viene venduto a un prezzo molto interessante.

 

Contro

Per pelli grasse: Se state cercando una cipria specifica per pelli secche vi consigliamo di valutare altre offerte, poiché il finish opaco della Stay Matt potrebbe mettere in evidenzia le rughe e le imperfezioni causate dalla desquamazione cutanea.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria Purobio

 

2. Purobio Cipria Indissoluble Effetto Seta N.2

 

Tra i prodotti più venduti e apprezzati del momento si colloca anche la cipria Purobio Effetto Seta, caratterizzata da una texture leggera e vellutata capace di armonizzarsi alla perfezione con il colorito dell’incarnato con un effetto “seconda pelle”.

Ha un finish opaco che in molte hanno apprezzato, poiché lascia la pelle libera di respirare senza creare quell’odioso effetto “cerone” che rischia di compromettere la buona riuscita del trucco. I pigmenti minerali di alta qualità riflettono la luce e offrono una luminosità naturale che, grazie alla rifrazione della luce, minimizza efficacemente le macchie e le imperfezioni presenti sul volto.

Dermatologicamente testata e formulata senza aggiunta di oli minerali, siliconi e parabeni, risulta adatta per tutti i tipi di pelle, comprese quelle più sensibili e reattive che necessitano di un cosmetico ultra delicato che non comprometta il delicato equilibrio idrolipidico della zona.

Interessante anche la presenza della vitamina E e di attivi antiossidanti, che si propongono di nascondere gli inestetismi causati dalla proliferazione dei radicali liberi e di prevenirne la comparsa attraverso la stimolazione del ricambio cellulare e della sintesi del collagene.

 

Pro

Biologica: Purobio è sicuramente la migliore marca sul mercato per chi cerca una cipria a base vegetale formulata senza aggiunta di derivati petrolchimici per essere rispettosa anche delle pelli più sensibili e delicate.

Anti-age: La formula ricca di principi attivi emollienti e antiossidanti garantisce un’intensa idratazione e si fonde perfettamente sul viso per nascondere le rughe e le altre imperfezioni causate dall’invecchiamento cutaneo.

Packaging: La confezione piccola e maneggevole, munita anche di un pratico specchietto, ne fa un prodotto prêt-à-porter da portare sempre con sé nel borsetta per ritoccare il trucco all’occorrenza quando si è fuori casa.

 

Contro

Costo: Qualità e sicurezza costituiscono la chiave del successo di questa cipria biologica, ma sono anche due caratteristiche che non si possono avere a prezzi bassi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria Essence

 

3. Essence Cipria All About Matt!

 

La cipria è un prodotto opacizzante che permette di fissare il trucco e farlo durare più a lungo grazie alla sua capacità di assorbire il sebo in eccesso e prevenire l’odioso effetto lucido. Questo perché fondotinta e correttori hanno in genere una consistenza abbastanza oleosa che tende a sciogliersi rapidamente se non vengono “tamponati” con un cosmetico in polvere.

Il migliore in tal senso è la cipria Essence All About Matt, una polvere micro-fine in grado di riflettere la luce e donare all’incarnato un finish opaco assolutamente naturale. Leggera e delicata come una piuma, risulta estremamente facile da applicare anche per le meno esperte, poiché a prescindere dal quantitativo utilizzato, l’effetto finale sarà sempre impeccabile, il tutto senza ostruire i pori o creare una fastidiosa sensazione di pesantezza o occlusione.

Pur essendo il prodotto più economico della categoria, risulta estremamente delicato sulla pelle e non ostruisce i pori, sebbene il suo INCI tutt’altro che biologico lo renda poco adatto per quante hanno una cute particolarmente sensibile o reattiva.

 

Pro

Illuminante: Quella di Essence è una cipria dalla texture in polvere formulata con piccolissime particelle minerali che riflettono la luce per illuminare il viso e farlo apparire più tonico e riposato.

Applicazione: Essendo un cosmetico incolore, risulta facile da applicare e da modulare a seconda delle esigenze, donando all’incarnato un aspetto fresco e naturale.

Prezzo: Il costo è stato molto gradito dalle utenti, che hanno potuto così acquistare un prodotto che fa esattamente ciò che promette senza spendere troppo.

 

Contro

Trasparente: L’assenza di pigmenti colorati potrebbe non essere vista di buon occhio dalle donne che desiderano una cipria coprente che uniformi il colorito della pelle.

INCI: Pur trattandosi di un prodotto dermatologicamente testato, nella sua formula sono presenti sostanze chimiche di sintesi che potrebbero generare rossori e irritazioni, soprattutto se si ha una cute molto sensibile o reattiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria illuminante

 

4. Technic Cipria illuminante Get Gorgeous

 

I nostri consigli d’acquisto proseguono con un’altra cipria illuminante, la Get Gorgeous di Technic, che a differenza della precedente presenta un’accattivante colorazione dorata in grado di risaltare gli zigomi in modo naturale.

Tuttavia, per ottenere l’effetto sperato, soprattutto se si intende utilizzarla come fissante per il trucco, è necessario avere un sottotono di pelle adatto, ossia tendente al giallo o al rosato, altrimenti si rischia solo di mettere in evidenza le imperfezioni del viso. Non a caso, la caratteristica più apprezzata dalle consumatrici è la sua capacità di scolpire e illuminare i lineamenti con una sola applicazione, regalando uno strepitoso effetto sunkissed tutto l’anno.

Perfetta per il contouring e per i ritocchi on-the-go, è disponibile in un pratico formato da 12 grammi che assicura una lunga durata a fronte di un costo giudicato conveniente anche dalle utenti più parsimoniose. L’unica rimostranza riguarda l’eccessiva fragilità del contenitore in plastica, che potrebbe rompersi facilmente a seguito di urti e cadute accidentali.

 

Pro

Illuminante: Quella di Technic è una polvere illuminante intessuta di microparticelle dorate che riflettono la luce e illuminano il viso con seducenti bagliori.

Effetto sunkissed: La sua texture ricca di pigmenti minerali dona un finish naturale e un effetto bonne mine simile a una tradizionale terra abbronzante.

Formato: Viene venduta in un pratico formato da 12 grammi a un prezzo molto vantaggioso, ponendosi come scelta ideale per chi cerca un cosmetico di buona qualità contenendo il più possibile le spese.

 

Contro

Packaging: Il contenitore in plastica non è della migliore qualità, per cui potrebbe rompersi facilmente in caso di urti e cadute accidentali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria Bionike

 

5. Bionike Cipria Compatta Defence Color Soft Touch

 

 

Bionike è un’azienda sempre attenta alle esigenze del cliente e alla qualità dei suoi prodotti, ragion per cui abbiamo deciso di includere nella nostra classifica anche la cipria Defence Color Soft Touch.

La linea include due versioni dal sofisticato finish matt: una pensata per le pelli chiare e l’altra per chi ha un colorito più scuro o leggermente abbronzato. Il prodotto, inoltre, si presta a essere utilizzato anche da chi ha la pelle particolarmente sensibile, poiché privo di profumi artificiali e ingredienti comedogenici che potrebbero irritare il derma.

La confezione contenente la polvere presenta dimensioni estremamente compatte ed è provvista di un pratico specchietto per effettuare qualche piccolo ritocco di tanto in tanto quando si è fuori casa.

La finitura è lucida e abbastanza leggera, per cui la consigliamo a chi desidera un prodotto che fissi il fondotinta senza alterarne il colore e l’effetto coprente. I vantaggi di questa cipria, però, hanno come rovescio della medaglia un costo più alto rispetto alla media, soprattutto in rapporto al formato da otto grammi.

 

Pro

Per tutti i tipi di pelle: La Bionike Defence Color Soft Touch è una cipria dalla consistenza ultra-fine che si sposa alla perfezione con tutte le tipologie di pelle, comprese quelle sensibili che necessitano di un prodotto delicato e non comedogenico.

Due colori: La palette cromatica si muove su due tonalità specifiche: quella chiara si propone di illuminare i lineamenti del viso con un risultato molto naturale e quasi impercettibile, mentre la nuance più scura è dedicata alle donne con un sottotono caldo o abbronzato.

Confezione: Piccola e maneggevole, offre la possibilità di portare il belletto sempre con sé inserendolo comodamente nella borsetta, potendo sfruttare il pratico specchietto in dotazione per ritoccare il trucco quando necessario.

 

Contro

Costoso: Dal momento che non si tratta di un prodotto a basso costo, non possiamo considerarla un’offerta da prendere al volo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria Laura Mercier

 

6. Laura Mercier Cipria traslucida Loose Setting Powder

 

 

Se avete una pelle matura o particolarmente secca, che oltre a una buona copertura necessiti anche di un effetto idratante, il prodotto su cui puntare è decisamente la cipria Laura Mercier Loose Setting Powder, ma solo se siete disposte a spendere una cifra non indifferente per godere delle sue ottime qualità.

Partiamo subito col dire che si tratta di prodotto formulato solo con ingredienti di origine naturale al netto di parabeni e siliconi, perfetto quindi per chi non vuole mettere a repentaglio il delicato equilibrio idrolipidico della pelle con sostanze di sintesi e potenzialmente irritanti.

Il motivo del suo costo esorbitante è da ricercarsi soprattutto nell’elevato contenuto di agenti texturizzanti, il cui compito è quello di migliorare lo skin-feel, donando compattezza e uniformità all’incarnato.

Una volta applicata, infatti, risulta leggera e impalpabile per un comfort d’uso che non teme paragoni di alcun tipo: oltre a regalare un’intensa luminosità ai lineamenti, è capace di fissare il trucco alla perfezione senza appesantire la pelle, proteggendola al contempo dalla disidratazione.

 

Pro

Leggera: La Loose Setting Powder di Laura Mercier vanta una texture talmente leggera e impalpabile da regalare un finish totalmente naturale e invisibile, che si fa apprezzare soprattutto da chi non ama truccarsi in maniera eccessiva.

Formato tascabile: Questa polvere traslucida è posta in un contenitore tascabile dotato di un pratico piumino che ne rende l’applicazione più pratica e confortevole.

Fissante: Perfetta per fissare il fondotinta senza appesantire eccessivamente la pelle, assorbe il sebo in eccesso e opacizza delicatamente l’incarnato, assicurando una tenuta che arriva anche alle 12 ore consecutive.

 

Contro

Finitura: Chi ha un colorito molto pallido potrebbe non gradire la finitura troppo chiara del prodotto, che rischia di accentuare le imperfezioni più evidenti e marcate piuttosto che nasconderle.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria opacizzante

 

7. Maybelline New York Cipria opacizzante Fit Me Matt & Poreless

 

Maybelline New York è un marchio ben conosciuto nel settore della cosmetica per i suoi prodotti in grado di soddisfare le esigenze più disparate con costi accessibili. 

Non stupisce, infatti, che la cipria opacizzante Fit Me Matt & Poreless sia una delle più vendute e apprezzate del web: la sua texture leggera e compatta si fa apprezzare sia per l’effetto naturale che regala al viso, sia per il costo molto contenuto che non costringe a fare i salti mortali per acquistare un prodotto che si armonizzi alla perfezione con il proprio colorito di pelle.

A tal proposito, segnaliamo che il cosmetico è disponibile in quattro diverse tonalità (Natural, Soft Ivory, Ivory e Classic), per cui non sarà difficile rintracciare la nuance adatta al proprio sottotono. La sua formula arricchita con perlite anti-lucido e polveri opacizzanti, inoltre, riesce a minimizzare il fastidioso effetto “cerone” causato dal sebo in eccesso, assicurando una tenuta pari a circa 12 ore.

 

Pro

Opacizzante: La Fit Me Matt & Poreless di Maybelline New York è una cipria opacizzante che sfrutta delle speciali polveri astringenti per contrastare l’effetto lucido e la dilatazione dei pori.

Tonalità: L’utente ha la possibilità di scegliere una delle quattro colorazioni disponibili per individuare facilmente quella più adatta al proprio sottotono di pelle.

Pratica: Altro grande vantaggio del prodotto lo si ritrova nel formato da 8 grammi costituito da una confezione di forma quadrata con tanto di specchio e spugnetta, così da portare la cipria sempre con sé inserendola comodamente nella borsa. 

 

Contro

 

Potrebbe causare allergie: Visto il prezzo economico a cui viene venduto, è chiaro che non si tratta di un prodotto di stampo biologico; per cui, chi soffre di allergie dovrebbe leggere attentamente la lista degli ingredienti prima di procedere con l’acquisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria bianca

 

8. Rimmel London Cipria bianca compatta Fix&Matte

 

La Fix&Matte di Rimmel London è una cipria bianca in polvere utile per fissare il trucco e resistente sia al sudore sia all’acqua. Va applicata dopo la stesura del fondotinta per migliorarne la tenuta e rendere l’incarnato uniforme e privo di lucidità.

Molto valido anche il suo effetto opacizzante che non secca la pelle ed elimina efficacemente l’effetto lucido dovuto all’eccesso di sebo. Come testimoniano le utenti che l’hanno provata, la sua coprenza non è delle migliori, visto che si tratta di una cipria trasparente, ma permette comunque di migliorare l’aspetto di macchie e imperfezioni per un viso a prova di selfie.

Essendo un prodotto dal costo estremamente contenuto non è dotato di un INCI di derivazione naturale, tuttavia possiamo considerarla una buona cipria con un rapporto qualità/prezzo più che soddisfacente.

Se dopo aver letto la nostra recensione avete ancora qualche dubbio in merito al suo potenziale acquisto, esaminate di nuovo i suoi pro e contro per avere un quadro più completo.

 

Pro

Opacizzante: La cipria bianca Fix&Matte di Rimmel London è tra le più amate dalle consumatrici in virtù della sua capacità opacizzante che risolve la lucidità tipica della zona T del volto, creando un effetto matt di lunga durata.

Tenuta: Le utenti sono rimaste particolarmente soddisfatte della tenuta del prodotto, in grado di durare fino a otto anche quando fa molto caldo.

Versatile: Un cosmetico pensato per quante non hanno voglia né tempo di utilizzare altri trucchi e belletti oltre al fondotinta, poiché funge sia da correttore per minimizzare macchie e occhiaie, sia da primer per ravvivare il colorito spento e favorire l’aderenza del trucco.

 

Contro

Pelli secche: Dal momento che si tratta di una cipria opacizzante con un elevato potere assorbente, non è l’ideale per le pelli secche o mature; tuttavia, si può sempre rimediare applicando una buona crema idratante prima di procedere con il make-up.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una cipria

 

Qui di seguito proponiamo una guida di facile consultazione pensata per aiutare chi non sa come scegliere una buona cipria a stabilire quali sono gli aspetti che non possono assolutamente mancare in un prodotto del genere.

La tipologia di pelle

La cipria è un prodotto fondamentale per ottenere un make-up perfetto e duraturo. Non solo: oltre a fissare il fondotinta e il correttore, è in grado di nascondere le piccole imperfezioni del viso e di minimizzare al contempo l’effetto lucido causato dall’eccessiva produzione di sebo.

È chiaro, quindi, che il primo passo per stabilire quale cipria comprare è capire la funzione che dovrà svolgere, tenendo conto ovviamente anche delle proprie caratteristiche cutanee e del risultato che si vuole ottenere.

Cercate un prodotto utile per fissare il trucco ma che non occluda i pori? Desiderate un incarnato più luminoso e levigato? Volete nascondere i pori dilatati e opacizzare il sebo in eccesso per sfoggiare un look più fresco e naturale?

In effetti, tutte le donne – o quasi – sanno cosa vogliono in via teorica ma, all’atto pratico, si salvi chi può! Tranquille, la scelta alla fine non è poi così complicata come potrebbe sembrare, poiché sono principalmente due i fattori da considerare prima dell’acquisto: la tipologia della propria pelle e la tonalità del fondotinta che si è solite usare.

Chi ha una cute mista o grassa dovrebbe optare per un prodotto opacizzante capace di assorbire il sebo in eccesso e minimizzare i pori dilatati, mentre in caso di pelle secca la cipria dovrebbe essere funzionale alla correzione cromatica degli incarnati spenti e tendenti al grigio.

Una volta individuata la tipologia adatta alle proprie caratteristiche cutanee, bisogna valutare anche il colore del proprio fondotinta. Questo perché la cipria è in grado di conferire al prodotto una coprenza maggiore senza, però, creare uno sgradevole effetto “cakey”. Questa eventualità, infatti, può presentarsi quando i due cosmetici non sono perfettamente coordinati, col rischio di rendere il trucco troppo artefatto e poco naturale.

 

Texture e finitura

È chiaro, quindi, che la cipria è il prodotto per il make-up che genera maggiore confusione in fase di scelta. Tutte le beauty addicted ne hanno una nel proprio arsenale, ma la maggior parte di loro dopo averla acquistata non sa come utilizzarla, finendo così per lasciarla nel dimenticatoio per anni.

Nulla di più sbagliato! La cipria è, infatti, un cosmetico fondamentale per realizzare un make-up a regola d’arte, poiché ha la funzione di fissare il trucco ed evitare che col passare delle ore si crei un antiestetico effetto lucido e appiccicoso. Ma come scegliere quella giusta?

Un fattore che distingue le ciprie attualmente in commercio è la texture, ossia la consistenza del prodotto. Anche in questo caso, a giocare un ruolo chiave nella scelta è la propria tipologia di pelle, poiché in base alle sue caratteristiche si dovrà preferire una formula piuttosto che un’altra.

Chi è spesso fuori casa e ha la necessità di ritoccare più volte il trucco durante la giornata dovrebbe puntare sulle ciprie compatte, leggermente colorate ma più leggere di un tradizionale fondotinta coprente; queste formule, inoltre, sono più idratanti rispetto a quelle in polvere, per cui sono la scelta ideale per le pelli secche che tendono a screpolarsi facilmente.

Se, invece, desiderate una finitura più naturale che non alteri la tonalità del fondotinta, optate per un prodotto in polvere dal finish opaco che conferisca compattezza e radiosità all’incarnato, eliminando al contempo l’effetto lucido causato dall’eccessiva produzione di sebo. Queste ciprie, infatti, sono perfette per le pelli miste o grasse in virtù del loro potere assorbente che non occlude i pori e consente alla pelle una naturale traspirazione.

Infine, le donne con cute sensibile o delicata potranno fare affidamento sulle ciprie minerali, poiché prive di siliconi e agenti chimici che potrebbero irritare il derma o causare fastidiosi sfoghi cutanei.

Prodotti specifici

A dispetto di quanto si possa pensare, la cipria non è un prodotto dedicato solo a un pubblico giovane, dal momento che sul mercato esistono molti cosmetici pensati appositamente per soddisfare le esigenze delle donne con pelle matura.

Il settore cosmetico, infatti, propone diverse ciprie minerali formulate con attivi antiossidanti, come la vitamina E e le proteine della seta, il cui compito è quello di apportare idratazione e turgore dove mancano. Questi prodotti si propongono, quindi, di creare sulla pelle un film protettivo e traspirante che svolga un’efficace azione anti-age, migliorando così l’elasticità cutanea e l’aspetto di rughe e occhiaie.

Visto, poi, che ci sono donne che non rinuncerebbero al make-up nemmeno in spiaggia, in vendita si possono trovare anche delle ciprie formulate con appositi filtri solari minerali che proteggono la pelle delicata del viso dai dannosi raggi UV. Ricordate, però, che in nessun caso la cipria può sostituire la crema solare, poiché l’SPF contenuto è in genere molto basso.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve la cipria?

In realtà faremo prima a dire a cosa NON serve la cipria, visto che le sue funzioni sono davvero tante e tutte difficilmente sostituibili. Innanzitutto, si occupa di rendere l’incarnato uniforme e luminoso, andando a nascondere le piccole imperfezioni del viso. Applicato dopo il fondotinta, permette di fissare il make-up e di migliorarne la durata, senza appesantire o alterare il colore della base. Inoltre, vanta un ottimo potere assorbente, utile per nascondere i pori dilatati e opacizzare il sebo in eccesso. Infine, ci sono alcuni prodotti che offrono una discreta protezione solare per schermare i dannosi raggi UV.

 

Borotalco come cipria?

Chi è alla ricerca di un’alternativa economica alle costose ciprie disponibili sul mercato, può tranquillamente ricorrere al borotalco. La sua polvere, infatti, aiuta a fissare il trucco sul viso donando un accattivante finish matt di lunga durata, oltre a lasciare un gradevole profumo sulla pelle. Le modalità di applicazione sono le stessa delle ciprie in polvere o traslucide, per cui basterà stenderne un leggero strato sulle zone di interesse, utilizzando un pennello per il blush o un piumino.

 

Amido di riso come cipria?

Sebbene utilizzato come cosmetico fin dalla notte dei tempi, poche donne conoscono l’efficacia dell’amido di riso come prodotto per il make-up. Si tratta, infatti, di un ingrediente assolutamente naturale capace di sostituire la tradizionale cipria. Tra le sue proprietà più rilevanti, spicca la capacità di assorbire efficacemente il sebo in eccesso e l’umidità della pelle, lasciandola morbida e vellutata senza creare quella antiestetica patina lucida sulla zona T del volto. Può essere applicato su tutti i tipi di pelle, anche su quelle più sensibili o in presenza di acne e brufoli molto evidenti.

 

Come ricompattare una cipria rotta?

Se la vostra cipria ha sperimentato l’ebbrezza del volo e si è frantumata in mille pezzi, anziché buttarla sappiate che è possibile ricompattarla per farla tornare come nuova. Per prima cosa, armatevi di tanta pazienza e cercate di raccogliere quanta più polvere possibile, aiutandovi magari con una paletta o un foglio di carta, dopo di che riponetela nella sua confezione originale o in un contenitore pulito. A questo punto, iniziate a pressare quel che resta della vostra cipria utilizzando un cucchiaio di legno o un mortaio, aggiungete 2/3 gocce di alcol etilico e comprimete il tutto fino a ottenere una cialda compatta e uniforme.

 

Cosa si intende per cipria traslucida?

Quella che viene generalmente definita cipria traslucida non è altro che una polvere incolore, compatta e leggerissima al tatto, da applicare sul viso con l’aiuto di un pennello specifico o una spugnetta in lattice. La sua funzione principale è quella di fissare il trucco, ma si occupa anche di coprire le piccole imperfezioni e illuminare l’incarnato. Inoltre, si pone come valido sostituto del primer prima della stesura del fondotinta e può essere applicata anche sulle labbra per prolungare la durata del rossetto.

 

 

 

Come utilizzare una cipria

 

Compatta o in polvere, la cipria è un prodotto per il make-up spesso sottovalutato, poiché non tutte sanno effettivamente a cosa serve e come si utilizza. Per fare chiarezza una volta per tutte, ecco una guida che spiega come applicarla in modo corretto per realizzare un trucco impeccabile e di lunga durata.

A cosa serve

Prima di spiegarvi come mettere la cipria è bene fare un passo indietro e capire qual è la sua funzione. Tutte sappiamo che il prodotto permette di fissare il make-up e di farlo durare più a lungo, in modo che si mantenga intatto per tutto il giorno.

Ma non serve solo a questo: applicato dopo il fondotinta si propone di opacizzare la pelle e uniformarne il colorito, donando un finish effetto glowy capace di rendere l’incarnato più radioso e compatto, soprattutto sulla zona T del volto.

Inoltre, assicura una rapida asciugatura del fondotinta, che in genere richiede tempi di posa abbastanza lunghi, senza modificarne la tonalità. Rispetto al passato, inoltre, questi prodotti non sono comedogeni, per cui non occludono i pori e consentono alla pelle di respirare, eliminando l’effetto lucido che si viene a creare dopo l’applicazione dei prodotti a base oleosa.

 

Gli strumenti giusti

Per quanto riguarda l’applicazione, ci sono molte tecniche che permettono di raggiungere i risultati sperati, per cui chi è alle prime armi dovrà sperimentarne più di una per capire qual è quella più adatta alle proprie esigenze e alla propria tipologia di pelle.

A prescindere dal metodo scelto, però, ricordate che è assolutamente fondamentale utilizzare gli strumenti giusti, altrimenti si potrebbero commettere degli errori che rischiano di compromettere la buona riuscita del trucco.

Con il classico pennello kabuki, caratterizzato da una superficie ampia e setole fitte, si potrà modulare la coprenza del prodotto e stenderlo uniformemente su tutto il viso; mentre la spugnetta è da preferire qualora si voglia realizzare un contouring più marcato ed elaborato, dato che permette di raggiungere anche le zone più nascoste del volto e di sfumare il colore alla perfezione senza creare quell’odioso effetto “mascherone”.

Infine, per ottenere un finish assolutamente naturale e un fissaggio più efficace si può inumidire la beauty blender con acqua prima di procedere con l’applicazione. In questo modo, si potrà risolvere il problema dell’effetto “gesso” sul viso, apportando una leggera umidità alla cipria che così non risulterà troppo polverosa.

Come si applica

A dispetto di quanto si pensi, applicare la cipria in modo corretto è molto semplice, purché si presti attenzione al quantitativo da impiegare. Dopo aver intinto il pennello o la spugnetta nel barattolo contenente la polvere, picchiettate delicatamente sui bordi del contenitore per rimuovere gli eccessi di prodotto e distribuirlo uniformemente sulle setole.

Fatto questo, applicate la cipria sul viso accompagnando la stesura con piccoli movimenti circolari: si parte dalla zona centrale del viso, che corrisponde a guance, naso e zigomi, e si termina con fronte e mento, senza tralasciare ovviamente il decollette.

Una volta terminato il lavoro, il risultato dovrebbe essere omogeneo e il colore ben sfumato, in caso contrario potete utilizzare un pennello pulito per uniformare la cipria, prestando attenzione però a non portarvi via anche il fondotinta applicato in precedenza.

Un piccolo consiglio: se non siete sicure dell’effetto ottenuto e temete che gli eccessi di polvere vadano a creare uno sgradevole effetto “cakey”, scattate un selfie con il flash; se in foto si notano delle chiazze bianche ed eccessivamente lucide, allora dovrete rimuoverle con una spugnetta leggermente inumidita.