Ultimo aggiornamento: 03.02.23

 

Come faccio a scegliere l’eyeliner del colore giusto?

Certamente è una questione di gusti, ma ci sono alcuni fattori che potrebbero aiutarvi nella scelta di un colore piuttosto che un altro.

Le tinte accese come il verde o il rosa si adattano a look giovani e freschi, meglio di giorno che di sera e perché no, anche sui primi trucchi delle teen.

Ovviamente il nero è un evergreen, quello scuro e brillante che lascia come un effetto bagnato sarà più intenso di un grigio scuro un po’ più opaco e per questo meno appariscente.

Non disdegnate infine quello marrone: accentuerà il vostro sguardo in modo naturale sia che abbiate gli occhi chiari sia che vogliate illuminare quelli scuri o sul nocciola.

 

Come faccio a sapere quale tratto di eyeliner si adatta meglio al mio occhio?

Se volete semplicemente accentuare la rima ciliare seguendola passo passo, potrete farlo qualunque sia la forma del vostro occhio. Questa non ne evidenzierà eventuali difetti e non darà un effetto eccessivo, semplicemente intensificherà il trucco già fatto e renderà lo sguardo più ampio, sia con una linea sottile che con una più spessa.

Se invece optate per uno sguardo più intenso e una linea più allungata potete iniziare il tratto da metà palpebra invece che dal condotto lacrimale; questa deve essere sottile o comunque di medio spessore e può tendere ad allungarsi per accentuare ulteriormente un look già intenso. Ideale per chi ha gli occhi piccoli, per aprire lo sguardo, tondi, con la necessità di allungare, o all’ingiù, per creare una effetto ottico capace di camuffare questo difetto.

Infine, se siete amanti del vintage e in particolare degli anni ’50 e ’60, sicuramente cercate un modo per ricordare questi anni e questo stile inconfondibile. Ebbene, vi basterà eseguire una linea di medio spessore che parte dal centro e segue la rima ciliare fino alla fine dell’occhio, per poi sollevarsi in una lunga “virgola” e creare questo stile super retrò. Questo è perfetto per chi ha gli occhi a mandorla e chi li ha naturalmente all’insù.

Come faccio a togliere l’eyeliner waterproof?

Come abbiamo detto l’eyeliner waterproof può essere di grande aiuto in moltissime occasioni, ma può risultare un po’ ostico da rimuovere. Provate iniziando con del semplice cotone imbevuto di struccante; scegliete quello che preferite tra acqua micellare, latte detergente o bifasico, tenendo presente che quest’ultimo potrebbe essere il migliore. Il problema principale sorge quando strofinare non basta e anche se dovesse rimuovere tutto il trucco residuo, è importante che la zona oculare non arrossisca troppo in quanto è tra le più delicate del viso e potrebbe, alla lunga, risentirne.

Per evitare questo inconveniente quindi, provate a lasciare il batuffolo imbevuto sopra agli occhi per qualche minuto; l’azione dei tensioattivi può in questo modo agire in maniera delicata sciogliendo il tratto di eyeliner in modo del tutto sicuro.

 

Come faccio a scegliere il giusto applicatore?

Tra i vari applicatori presenti in commercio, pennellino, penna, feltro e gli altri che abbiamo già visto dovete valutare sia che spessore volete, sia quale è la vostra praticità.

Il pennellino è adatto a tratti sottili e a mani un po’ più esperte perché può essere difficoltoso dosare la giusta quantità di colore e regolare il suo andamento.

La penna e il feltro lasciano linee decisamente più spesse, ma sono più facili da utilizzare perché il tratto rimane ben definito e l’impugnatura è simile a quella di un normale pennarello.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI