Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Per avere uno sguardo fresco e riposato dopo una lunga giornata di lavoro sono necessarie una corretta skincare e tanta costanza. Ecco i nostri consigli di bellezza per essere sempre al top. 

 

Nascondere le occhiaie è il cruccio di molte donne e a ben vedere, visto che la loro presenza rende lo sguardo spento e dà al viso un aspetto affaticato, minandone la naturale bellezza. Sono, in genere, causate dalla ritenzione idrica e dall’invecchiamento cutaneo, ma a metterci lo zampino sono anche le allergie, l’utilizzo di cosmetici sbagliati e la mancanza di sonno.

Prima di ricorrere al trucco, è consigliabile effettuare un trattamento specifico per attenuare l’inestetismo e renderlo meno evidente, per esempio applicando regolarmente un siero o un contorno occhi che si proponga di drenare i liquidi in eccesso e levigare la pelle ai lati degli occhi.

Se le avete provate tutte per sconfiggere le occhiaie ma con scarsi risultati, allora seguite i nostri consigli per sbarazzarvene definitivamente e senza nemmeno spendere una fortuna.

 

Le cause

Per risolvere il problema a monte bisogna, innanzitutto, conoscerne le cause. Partiamo subito dal presupposto che, qualunque sia l’entità dell’inestetismo da correggere, è d’obbligo applicare regolarmente una buona crema per il contorno occhi, dal momento che la pelle di quella zona è più sensibile e sottile, oltre a essere priva di ghiandole sebacee.

Pertanto, è necessario proteggerla dalle aggressioni esterne, dalle tossine e da altri fattori che rischiano di comprometterne l’integrità e l’idratazione, rendendo di conseguenza borse e occhiaie più evidenti.

Ciò premesso, passiamo ora a esaminare un altro punto cruciale dell’argomento, ossia la differenza tra le diverse tipologie di occhiaie. Ebbene sì, questi inestetismi non sono tutti uguali né riconducibili alla stessa causa, e alcuni possono essere anche molto fastidiosi come nel caso dello steatoblefaron, termine con cui si indica l’erniazione delle borse grassose inferiori.

Detto questo, le occhiaie più comuni sono quelle di colore blu-violaceo, che generalmente sono dovute a un ristagno del microcircolo, e quelle brune tendenti al marrone o al nero, causate da un accumulo di melanina nella zona al di sotto delle palpebre.

Oltre alla mancanza di idratazione, le cause dell’insorgenza di borse e occhiaie possono essere diverse: predisposizione genetica, stanchezza, stress ossidativo, alimentazione scorretta, alcol, fumo, esposizione prolungata al sole senza un’adeguata protezione e, non ultimo, l’avanzare dell’età che determina un progressivo rallentamento del microcircolo.

Una volta individuata la causa scatenante si potrà agire in modo mirato e individuare il trattamento adatto per risolvere o quantomeno attenuare il problema.

Rimedi naturali fai da te

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: qualunque sia la causa o l’entità dell’inestetismo, è fondamentale inserire tra i propri rituali di bellezza una crema specifica per il contorno occhi che stimoli la microcircolazione e attenui i gonfiori.

Se, invece, preferite rivolgervi al mondo del naturale, sappiate che la cosmesi fai da te offre molte soluzioni per il trattamento delle occhiaie. Oltre a dormire almeno otto ore a notte, ridurre il consumo di alcol e seguire una corretta alimentazione, ci sono diversi estratti naturali e rimedi homemade che si propongono di attenuare il problema. Ecco i più comuni:

 

  • impacchi freddi: premesso che il freddo riattiva la circolazione sanguigna e favorisce il drenaggio dei liquidi, si possono realizzare in casa degli impacchi in grado di sgonfiare la zona interessata; per esempio, potete applicare sugli occhi delle bustine di tè bagnate sotto l’acqua fredda, oppure due cucchiaini d’acciaio precedentemente riposti nel freezer, o ancora immergere due dischetti di cotone nel latte freddo e appoggiarli sugli occhi per una decina di minuti.

 

  • ghiaccio: anche massaggiare le occhiaie con dei cubetti di ghiaccio è un buon espediente per attenuarle, ma in questo caso è consigliabile agire in pochi secondi per non rischiare di ustionare la pelle; 

 

  • cetriolo: in virtù delle sue proprietà idratanti, antinfiammatorie e vasocostrittrici, il cetriolo è tra gli ingredienti più utilizzati per la realizzazione delle creme per il contorno occhi; per questo motivo, si possono anche tagliare due fette dell’ortaggio e applicarle sugli occhi per circa venti minuti, così da far apparire le occhiaie meno evidenti e lo sguardo più riposato;

 

  • limone: allo stesso modo, si può procedere con delle fettine di limone, che essendo ricco di vitamine antiossidanti, contribuirà anche a rallentare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo;

 

  • aloe vera: potete stendere direttamente sulla zona interessata un sottile strato di gel di aloe vera, oppure versarne qualche goccia su due dischetti di cotone e adagiarli sugli occhi chiusi per circa dieci minuti; in questo modo, si apporterà un’idratazione profonda al contorno occhi che aiuterà a combattere i rossori e i gonfiori;

 

  • bere tanta acqua: la strategia più antica, ma anche più efficace, per ridurre gli inestetismi è bere almeno due litri d’acqua al giorno, così da idratare l’epidermide dall’interno e impedire che rughe e occhiaie si sviluppino prima del tempo.

Altri rimedi naturali che possiamo associare alla nostra crema per il contorno occhi abituale sono la calendula, la centella asiatica e la camomilla. Infine, per apportare nutrimento e idratazione alla zona, vi suggeriamo di utilizzare una o due volte a settimana una maschera specifica pensata appositamente per essere applicata nell’area sottostante gli occhi.

Coprire le occhiaie con il trucco

E dopo avervi elencato le cause e i rimedi fai da te, vediamo ora come coprire borse e occhiaie con il trucco. La prima cosa da fare è scegliere il miglior correttore per le proprie esigenze, che deve ovviamente essere specifico per il tipo di occhiaia che si vuole nascondere.

Per quelle meno evidenti bisogna optare per una tonalità più chiara rispetto al colorito della pelle, in modo da rendere la zona più luminosa e far apparire gli occhi meno stanchi. Ecco come procedere: dopo aver applicato la crema per il contorno occhi e il fondotinta, stendete un leggero strato di prodotto e sfumate il colore con i polpastrelli procedendo dall’interno verso l’esterno, per poi fissare il tutto con un po’ di cipria.

Se le occhiaie da correggere presentano un colorito blu o violaceo, dovrete utilizzare due tipi di correttore: uno sulle tonalità dell’arancio da stendere prima del fondotinta, e uno di colore giallo che andrà applicato in ultima istanza per donare luminosità allo sguardo. Anche in questo caso, è consigliabile fissare il trucco con della cipria o un fissante spray.

Le occhiaie marroni o comunque scure, invece, andranno coperte con un correttore rosa, che essendo una cromia complementare andrà ad annullare l’inestetismo. Ricordate, infine, che anche la texture del prodotto è importante: i correttori fluidi sono perfetti per le aree sensibili del volto, come appunto il contorno occhi, poiché facili da stendere e capaci di idratare la zona mantenendola morbida ed elastica; quelli in cialda, invece, sono più compatti e pesanti, ma sono ideali per nascondere brufoli, macchie e discromie particolarmente evidenti.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Macchie bianche e discromie cutanee? Dalla detersione quotidiana al correttore, passando per il fondotinta, ecco come ripristinare il colore naturale della pelle con il camouflage e la dermocosmesi correttiva

 

Le discromie cutanee, soprattutto quelle più visibili e marcate, possono causare un forte disagio emotivo che si ripercuote negativamente sulla nostra vita quotidiana, poiché alterano il naturale colorito della pelle, rendendola spenta e disomogenea. 

Per venire incontro a chi soffre di questi problemi, il settore cosmetico propone prodotti sempre più all’avanguardia studiati per nascondere efficacemente le imperfezioni, permanenti o transitorie, e uniformare le aree visibili del corpo che presentano una evidente differenza di pigmentazione.

In genere, le macchie cutanee sono causate da una produzione anomala di melanina, che spesso non viene distribuita in modo uniforme su specifiche aree della pelle, provocando di conseguenza la comparsa di antiestetiche chiazze di colore scuro o bianco.

Queste discromie possono essere localizzate, come nel caso delle macchie senili dovute all’età o delle lentigo solari provocate da un’eccessiva esposizione ai raggi UV, oppure diffuse e più estese, come il melasma che si manifesta durante la gravidanza e la vitiligine.

Oggi vogliamo concentrare la nostra attenzione proprio su quest’ultimo disturbo, evidenziando le cause e gli eventuali rimedi per migliorare l’aspetto della pelle e ripristinarne il colore naturale.

 

Come trattare le discromie

Prima di entrare nel vivo del nostro post, vogliamo spiegarvi come trattare in modo efficace le discromie cutanee e renderle meno visibili. Partiamo innanzitutto col dire che il trattamento delle macchie brune o scure deve essere modulato in base all’entità della problematica e associato a uno stile di vita più sano.

Spesso nemmeno le terapie dermoestetiche più all’avanguardia sono in grado di risolvere completamente il problema, per cui la soluzione più realistica per donare compattezza e uniformità al proprio incarnato è quella di attenuare la visibilità delle discromie, rendendole meno evidenti.

Per raggiungere questo obiettivo è importante iniziare proprio dalla routine di bellezza quotidiana, inserendo tra i propri rituali giornalieri alcune semplici abitudini che possono contribuire a regolarizzare la produzione e distribuzione della melanina.

Per prima cosa, è buona norma effettuare regolarmente una corretta pulizia del viso utilizzando uno scrub, o altro cosmetico esfoliante, per rimuovere gli strati superficiali dell’epidermide e stimolare il normale ricambio cellulare.

Anche se non avete intenzione di esporvi al sole, è consigliabile proteggere le zone del corpo scoperte con una protezione solare adatta al proprio fototipo di pelle e alle sue caratteristiche, così da inibire la produzione di melanina responsabile delle macchie cutanee.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo chiave nel trattamento delle discromie, pertanto vi suggeriamo di bere molta acqua e di introdurre nella vostra dieta cibi ricchi di vitamine e antiossidanti, come la frutta e le verdure.

Cos’è la vitiligine?

La vitiligine, o leucoderma, è una malattia della pelle non contagiosa che si manifesta con chiazze bianche e di forma irregolare che possono interessare diverse zone del corpo, ma può colpire anche gli occhi, i capelli, la bocca e le mucose.

Le cause sono ancora sconosciute ma, visto che tende a colpire soprattutto le persone affette da patologie autoimmuni, si pensa che anche questo disturbo possa farne parte, sebbene sia una teoria ancora da dimostrare.

Purtroppo, si tratta di una malattia cronica dalla quale non è possibile guarire e, dal momento che non esiste una vera e propria terapia adatta a tutti i pazienti, bisognerà trovare l’approccio terapeutico adatto al proprio caso insieme a uno specialista o al proprio dermatologo di fiducia.

La vitiligine non è dolorosa né pericolosa per la salute, ed è causata da un comportamento anomalo dei melanociti, ossia le cellule responsabili della produzione della melanina, che dona alla pelle il suo colore naturale. Può colpire chiunque senza distinzioni di sesso o età, e interessare qualsiasi zona del corpo, anche se si manifesta prevalentemente su viso, collo, mani e schiena.

I sintomi più comuni sono: scolorimento della pelle in specifiche zone, compresi i tessuti presenti all’interno della bocca e del naso, comparsa di macchie bianche, formazione prematura di capelli bianchi e cambiamento di colore della retina.

Le zone del corpo depigmentate sono maggiormente soggette a scottature solari, quindi è fondamentale applicare una crema con fattore di protezione alto (SPF) quando ci si abbronza o si prevede di passare la giornata all’aperto.

A ogni modo, per rendere le discromie meno evidenti e ripristinare il colorito naturale della pelle è possibile associare ai trattamenti di fototerapia il cosiddetto trucco terapeutico, che prevede l’utilizzo di prodotti cosmetici specifici.

 

Risolvere il problema con il camouflage

La depigmentazione causata dalla vitiligine può essere facilmente celata attraverso il camouflage che, come il termine stesso suggerisce, consiste nel “camuffare” le imperfezioni cutanee mediante l’applicazione di specifiche creme e cosmetici.

La dermocosmesi correttiva, in effetti, non è una novità e viene impiegata da diversi anni per coprire ogni genere di inestetismo che interessa le zone visibili del corpo, soprattutto il viso. Per prima cosa, specifichiamo che il camouflage non può essere eseguito su lesioni di natura infettiva, in caso di psoriasi in forma eritrodermica o pustolosa e qualora si soffra di ipersensibilità cutanea o allergie verso gli ingredienti contenuti nei cosmetici da utilizzare.

L’obiettivo di questa particolare tecnica di make up è, dunque, quello di nascondere le macchie cutanee con un effetto assolutamente naturale e di lunga durata. A dispetto di quanto si possa pensare, realizzare un perfetto camouflage non è complicato e si può eseguire su ogni zona del corpo che necessiti di un mascheramento. Vediamo, dunque, quali sono gli step da seguire:

 

1. Scegliere i prodotti giusti

Innanzitutto, i cosmetici da utilizzare per eseguire la tecnica nel miglior modo possibile devono avere alcuni requisiti assolutamente imprescindibili, ossia: un efficace potere coprente, assortimento di colori, lunga tenuta e resistenza all’acqua e alle sostanze oleose.

L’INCI deve essere assolutamente privo di sostanze aggressive o potenzialmente irritanti, mentre gli ingredienti contenuti è importante siano ipoallergenici in modo da minimizzare il rischio di reazioni allergiche e sfoghi cutanei che non farebbero altro che peggiorare la situazione, soprattutto se si ha una pelle particolarmente delicata o sensibile.

 

2. Detersione

Prima di procedere con il maquillage è fondamentale pulire con cura la pelle della zona interessata e rimuovere tutte le impurità e i residui di trucco che potrebbero ostacolare la corretta stesura dei cosmetici. L’ideale è scegliere un detergente delicato e non aggressivo che non comprometta il film idrolipidico che riveste la pelle naturalmente e la protegge dagli agenti esterni.

Subito dopo la pulizia, si può procedere con l’applicazione di una buona crema idratante o di un siero dalla consistenza leggera per rendere la pelle tonica ed elastica.

3. Il correttore

Per nascondere le macchie, bisogna rendere meno evidente la differenza cromatica con il resto del corpo, così da minimizzare il contrasto. I migliori alleati in tal senso sono i correttori venduti online o nei negozi di cosmetica ma per scegliere quello giusto bisogna rispettare la teoria della complementarità dei colori, secondo cui le tonalità opposte si annullano.

Per ottenere l’effetto sperato non serve applicare quantità eccessive di prodotto, ma basta stenderne appena un velo, con le dita o un pennello, e sfumare uniformemente il colore fino a ottenere un risultato omogeneo; dopo di che si può passare al fondotinta.

 

4. Il fondotinta

L’ultimo step, quindi, consiste nell’applicare sulla zona interessata un fondotinta che abbia una nuance quanto più simile al proprio colorito di pelle, meglio se di consistenza leggera e con un buon effetto coprente. Una volta uniformata l’area con il resto dell’incarnato, vi suggeriamo di fissare il trucco con della cipria o uno spray fissante, in modo da rimuovere l’effetto “lucido” e permettere al make up di durare più a lungo.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Rughe e occhiaie? Ecco come nasconderle con un make up semplice ma d’effetto, capace di esaltare la luminosità e la bellezza dello sguardo 

 

La vita moderna ci sottopone a ritmi frenetici e tensioni lavorative che spesso ci costringono a sacrificare il tempo da dedicare a noi stessi. Ecco, dunque, che svegliarsi al mattino diventa un vero e proprio incubo: la sveglia suona sempre troppo presto e, tra una doccia veloce e una colazione al volo, si finisce per uscire di casa con la faccia da zombie, rischiando di spaventare i passanti e i colleghi d’ufficio.

Occhi gonfi, occhiaie e colorito spento sono solo alcune delle fastidiose conseguenze della stanchezza, che il più delle volte nemmeno il correttore più venduto o un buon fondotinta coprente riesce a nascondere. Per esibire un un look fresco e curato in ogni circostanza è fondamentale ritagliarsi dieci minuti al mattino da dedicare alla propria routine di bellezza.

Più facile a dirsi che a farsi? E invece no. Non è necessario trascorre ore e ore davanti allo specchio per mascherare i segni della spossatezza ed essere presentabili: occorrono pochi cosmetici, ovviamente quelli giusti, per essere pronte in tempi record e senza nemmeno anticipare il risveglio.

Curiose di scoprire tutti i tips and tricks per un make up semplice e veloce capace di valorizzare occhi e lineamenti? Allora, mettetevi comode e gustatevi il nostro post. 

 

Cominciamo dalle basi

Gli step da seguire per realizzare un trucco perfetto in breve tempo sono pochi ma indispensabili. La prima regola da seguire per sfoggiare un aspetto raggiante anche quando siamo stanche e spossate è quella dell’idratazione, il punto cardine di ogni beauty routine su cui si gioca tutta la partita contro i segni della stanchezza.

La disidratazione della pelle, oltre a favorire la comparsa di rughe e altri antiestetici inestetismi, può comportare una certa difficoltà nel truccarsi e compromettere la tenuta stessa del make up; pertanto, diventa fondamentale scegliere i prodotti giusti da inserire tra i propri rituali di bellezza.

Per avere un viso sempre al top, un ottimo punto di partenza è applicare regolarmente una buona crema idratante che sia in perfetta armonia con le caratteristiche della nostra pelle e formulata per risolvere una specifica problematica.

Che si tratti di rughe, acne, secchezza, desquamazione o colorito spento non ha importanza, sul mercato esistono cosmetici pensati per soddisfare ogni tipo di esigenza. Oltre ad assicurare al viso tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno per mantenersi tonico ed elastico, questi prodotti forniscono anche un’ottima barriera protettiva contro i radicali liberi e tutti quegli agenti esterni che possono in qualche modo danneggiarlo o inaridirlo.

Inutile dirvi che il cosmetico deve essere specifico per la propria tipologia di pelle: per quelle secche che tendono a screpolarsi facilmente saranno perfette le creme dalla texture leggera e nutriente, che aiutino il derma a mantenere un buon livello di idratazione per tutto il giorno, meglio se a base di oli naturali (di argan, mandorle o jojoba) per non alterare il pH originale della cute e prevenirne la secchezza.

Le pelli classificate come grasse, invece, necessitano di un prodotto astringente e opacizzante che, però, assicuri al contempo un’idratazione profonda. In questo modo, si andrà a regolare la produzione di sebo responsabile della comparsa di brufoli, comedoni e altre imperfezioni che minano la luminosità e la bellezza dell’incarnato.

In caso di pelle mista, ossia che presenta le caratteristiche sia di quella grassa sia di quella secca, sarà necessario utilizzare un cosmetico specifico che contribuisca ad apportare equilibrio e omogeneità in ogni zona del volto, ma che contenga anche ingredienti delicati e nutrienti.

Una maggiore attenzione, infine, sarà d’obbligo per quante devono fare i conti con una pelle sensibile che tende a irritarsi facilmente: oltre all’idratazione, bisognerà quindi puntare su una crema non aggressiva che sia anche protettiva e addolcente.

 

Come coprire le occhiaie

In caso di discromie cutanee o occhiaie molto pronunciate ed evidenti, prima di procedere con la stesura del fondotinta, bisogna applicare un buon correttore, prestando attenzione a selezionare i colori giusti.

In effetti, borse e occhiaie non sono tutte uguali e, proprio per questa ragione, esistono diversi tipi di tonalità per risolvere il problema e correggerlo: il verde è indicato per nascondere i rossori, l’arancione per le occhiaie di colore blu o comunque scuro, il giallo per quelle tendenti al viola e, infine, il rosa per ravvivare il colorito e mascherare eventuali discromie cutanee.

Una volta individuato il correttore adatto, basterà applicarne un leggero strato sulla zona interessata e sfumarlo delicatamente con le dita, un spugnetta o un pennellino apposito per essere pronte in meno di cinque minuti.

Si tratta, dunque, di un trucco semplice che già di per sé sarà sufficiente per ottenere un look fresco e riposato senza bisogno di aggiungere nient’altro, ma è fondamentale non esagerare con il quantitativo da applicare, altrimenti si rischia solo di peggiorare la situazione.

 

Passiamo ora al fondotinta

Come dicevamo, spesso basta una corretta idratazione quotidiana e l’uso di un buon correttore per realizzare un trucco “less is more” dell’ultimo minuto. Tuttavia, per avere un colorito più uniforme ed eliminare altre eventuali imperfezioni del viso, si può anche ricorrere al fondotinta, che andrà scelto sempre in base alle caratteristiche della propria pelle.

Anche in questo caso, le modalità di applicazione sono abbastanza semplici e veloci: per stendere il colore uniformemente su ogni zona del volto si può procedere con le dita o un pennello, ma se volete ottenere un risultato ancora più naturale vi suggeriamo di applicare il prodotto con una spugnetta umida picchiettando con decisione sulle zone di interesse.

Una volta ottenuto l’effetto desiderato, fissate il tutto con un po’ di cipria traslucida se avete la pelle grassa, o con un velo di blush in polvere se avete una cute particolarmente secca, e il gioco è fatto!

Un’ultima ritoccatina agli occhi

Avete poco tempo a disposizione ma non volete rinunciare a un trucco occhi basic che valorizzi il vostro sguardo senza appesantirlo? Tranquille, abbiamo tre soluzioni che vi permetteranno di ottimizzare i tempi da dedicare al make up mattutino: la prima consiste nello stendere con un pennello un po’ dello stesso blush usato sulle guance, da sfumare sulle palpebre dall’interno verso l’esterno seguendo la linea naturale degli occhi.

Il secondo metodo, invece, prevede l’applicazione di un ombretto a lunga tenuta del proprio colore preferito, da stendere uniformemente sulla palpebra mobile, per poi sfumare il colore con le dita.

Infine, se ombretti e blush proprio non vi piacciono, potete ricorrere alla vostra matita per il contorno occhi abituale: dopo aver tracciato una linea sottile su tutta la rima ciliare superiore (anche su quella inferiore se volete definire ulteriormente lo sguardo), utilizzate un pennello da ombretto per sfumare il colore e dare maggiore profondità agli occhi.

Ricordate, di sistemare le sopracciglia e di applicare, se lo ritenete opportuno, un buon mascara per donare volume e spessore alle ciglia. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Principale vantaggio

La consistenza altamente scorrevole del rossetto Puro di Collistar assicura un elevato effetto coprente sin dalla prima passata, donando una prolungata sensazione di comfort e freschezza per tutto il giorno. La sua formula arricchita con attivi emollienti idrata le labbra in profondità e ne esalta il colore per un look effetto naturale a cui è impossibile resistere.

 

Principale svantaggio

Se siete sempre di fretta e cercate un rossetto veloce da applicare, tenete presente che il colore impiega qualche minuto in più per asciugarsi completamente, a meno che non si utilizzi un top coat per velocizzare il fissaggio.

 

Verdetto: 9.5/10

La qualità e l’affidabilità del marchio Collistar trovano conferma anche stavolta, ciò nonostante il prezzo a cui viene venduto il prodotto appare equilibrato, soprattutto se si considera la composizione pregevole che non ha niente da invidiare ad altri cosmetici più costosi e rinomati.

Acquista su Amazon.it (€16.99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Texture compatta e vellutata

Quello di Collistar è un rossetto (lista dei migliori prodotti) dal finish opaco e modulabile che garantisce un risultato impeccabile e di lunga durata. La sua texture compatta e scorrevole ne rende l’applicazione pratica e confortevole anche per le meno esperte, che potranno così rivestire le labbra con un colore intenso in grado di lasciare una piacevole sensazione di freschezza anche dopo diverse ore dall’applicazione.

Subito dopo la stesura, la consistenza del prodotto appare cremosa e l’effetto molto luminoso, ma trascorsi un paio di minuti diventa opaco e piacevolmente vellutato, senza però seccare la pelle o mettere in evidenza screpolature ed eventuali rughe presenti nella zona perilabiale.

Inoltre, non sarà necessario utilizzare una matita per il contorno labbra, poiché la punta sagomata dello stick non sbava e permette di apportare volume e definizione dove necessario, rendendo la stesura pratica e precisa per chiunque.

La formula, oltre a vantare una pigmentazione particolarmente intensa e duratura, è anche modulabile, quindi con una sola passata il colore apparirà pieno e omogeneo, con due o più applicazioni, invece, diventerà ancora più intenso senza però cambiare tonalità o creare fastidiose irregolarità. 

Con attivi idratanti

Realizzare un maquillage a regola d’arte è prerogativa di molte donne, ma in che stato si ritrova la nostra pelle una volta rimosso il trucco? Labbra secche, che tirano e si screpolano sono all’ordine del giorno quando si tiene su il rossetto per molto tempo, un problema che spesso nemmeno il miglior burrocacao in circolazione è in grado di risolvere.

Se siete delle amanti del make up e non volete rinunciare a delle labbra sensuali e ben truccate, il rossetto idratante di Collistar potrebbe fare al vostro caso: la sua formula arricchita con attivi ad alto potere nutriente lascia la bocca morbida e idratata, proprio come farebbe un balsamo, rendendo di conseguenza meno evidenti screpolature e pellicine.

Tra gli ingredienti presenti nella sua composizione, spicca in particolare l’olio di ricino che, grazie alle sue proprietà emollienti e rinforzanti, è in grado di creare un film protettivo sulla pelle che impedisce l’evaporazione delle particelle d’acqua presenti nel tessuto sottocutaneo, così da rendere le labbra più voluminose e turgide.

Pur non essendo un prodotto naturale al 100%, il risultato sarà quello di una bocca morbida, nutrita e protetta, il tutto senza spendere somme eccessive, visto che una delle caratteristiche più apprezzate di questo rossetto è il suo rapporto qualità/prezzo molto equilibrato, ideale per quante vogliono affidarsi a un marchio valido e rinomato senza alleggerire troppo il portafoglio.

 

Packaging e colori

Progettato nei minimi dettagli per conquistare il cuore delle donne al primo colpo, il rossetto Puro di Collistar celebra la sensualità femminile in tutte le sue sfaccettature attraverso il packaging dal design raffinato, le sedici splendide nuance disponibili e, ovviamente, la resa finale.

Partiamo, dunque, dalla confezione: non c’è che dire, l’azienda questa volta si è davvero superata, ponendo la stessa attenzione riservata alla qualità del prodotto anche sul confezionamento, caratterizzato da un flacone molto semplice nel complesso ma di grande effetto grazie alle raffinate finiture color oro.

Anche la resa costruttiva ha soddisfatto le utenti, così come le dimensioni contenute dello stick che permettono di portare il belletto con sé anche fuori casa, inserendolo comodamente nella borsetta senza occupare uno spazio eccessivo.

Per quanto riguarda, invece, le tonalità, non si ha che l’imbarazzo della scelta, dal momento che la palette cromatica si muove su ben sedici colorazioni differenti capaci di adattarsi a qualsiasi stile e a tutte le stagioni.

Noi, per la nostra recensione, abbiamo scelto la numero 66, che l’azienda chiama “nudo Elsa”, perché si armonizza alla perfezione con qualunque tipo di incarnato, riuscendo a enfatizzare ogni outfit, dai più eleganti a quelli casual. Tuttavia, anche optando per le tonalità più scure e coprenti, il risultato finale sarà sempre impeccabile e di lunga durata, pur non essendo un rossetto waterproof.

 

Acquista su Amazon.it (€16.99)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Principale vantaggio

Con il suo Lipfinity Lip Colour, declinato in venti colorazioni diverse e tutte alla moda, Max Factor ha dato prova ancora una volta di saper rispondere alle esigenze delle utenti che sono alla ricerca di un rossetto ultra brillante, dal colore intenso e di lunga durata.  

 

Principale svantaggio

Sebbene sugli store online si possano trovare occasioni e sconti molto vantaggiosi, il costo finale dell’articolo appare decisamente più alto rispetto alla media; ma questo è il prezzo da pagare per godere di tutti i vantaggi appena evidenziati.

 

Verdetto: 9.4/10

La forma ergonomica dell’applicatore permette una stesura veloce e ultra confortevole anche se si è alle prime armi, mentre la texture leggera e vellutata del cosmetico riveste le labbra con un colore intenso che lascia una piacevole sensazione di freschezza per tutto il giorno.

Acquista su Amazon.it (€8)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Formula idratante e ultra leggera

Sebbene il rossetto faccia parte dei must have irrinunciabili di ogni amante del make-up perché capace, da solo, di dare quel tocco in più di stile a qualsiasi look, molte donne – soprattutto quelle che sono sempre di corsa e non hanno molto tempo da dedicare al trucco – preferiscono rinunciarci per non appesantire troppo le labbra o doversi preoccupare di ritoccare il colore più volte durante la giornata.

E se vi dicessimo che esiste un prodotto pensato proprio per risolvere tutti questi problemi e permettere un’applicazione facile e veloce? Non ci credete? Allora, date un’occhiata alla nostra recensione del nuovo Lipfinity Lip Colour di Max Factor, un rossetto liquido ad applicazione bifasica che garantisce volume intenso e idratazione per tutto il giorno.

I pigmenti contenuti nella sua formulazione sono rivestiti con speciali siliconi, assolutamente sicuri per la pelle, che oltre a riflettere la luce in modo naturale, assicurano una perfetta aderenza del colore per una tenuta impeccabile anche a distanza di ore.

Grazie a un equilibrato mix di polimeri ultra resistenti, il prodotto è in grado di creare una struttura flessibile che avvolge le labbra con estrema delicatezza e restituisce una sensazione di comfort assoluto anche se indossato per parecchio tempo.

Ma c’è di più: grazie alla sua formula arricchita con olio di soia, mantiene la naturale idratazione delle labbra rendendole visibilmente più morbide e vellutate, e grazie all’elevato contenuto di attivi antiossidanti e vitamina E, svolge un’azione anti-age volta a prevenire la formazione di fastidiose screpolature e antiestetiche rughe nella zona perilabiale.

Primo nel suo genere, il Lipfinity Lip Colour di Max Factor segna un punto di svolta nella storia dei rossetti (controllare qui la lista delle migliori offerte), ponendosi come efficace prodotto multiuso capace di soddisfare i desideri di tutte le donne che vogliono avere labbra morbide, levigate e dal colore intenso.

Due prodotti in uno

Come già anticipato, il costo del Lipfinity Lip Colour di Max Factor non è tra i più economici del mercato, e questo è dovuto al fatto che nella confezione sono inclusi ben due prodotti con finalità diverse.

Il primo è un balsamo labbra che funge sia da top coat trasparente per fissare il colore alla perfezione dopo la stesura, sia da idratante per nutrire in profondità la pelle delicata della zona e proteggerla dagli agenti esterni, responsabili di screpolature e fastidiose irritazioni. In questo modo le labbra appariranno più morbide e voluminose, ottenendo un risultato più uniforme e definito.

Il secondo, invece, è il lip gloss vero e proprio, caratterizzato da una pigmentazione ultra brillante e capace di assicurare una tenuta fino a otto ore consecutive. Per quanto riguarda le tonalità disponibili, si potrà scegliere tra le venti messe a disposizione dall’azienda, in modo da individuare facilmente la nuance corrispondente ai propri gusti personali per completare il make-up con un tocco di stile e sensualità.

 

Come si applica

Passiamo ora all’applicazione, che molte utenti hanno trovato semplice e confortevole grazie allo speciale applicatore cilindrico in spugna leggermente schiacciato su un lato che, oltre a rendere la stesura più comoda e confortevole, permette di prelevare la giusta quantità di prodotto senza eccedere.

A differenza di altri cosmetici simili, che richiedono l’utilizzo preventivo di un buon burrocacao o di un primer per ammorbidire le labbra, in questo caso si potrà sfruttare il balsamo idratante incluso nel prezzo, così da non essere costrette ad acquistare altri prodotti.

Dopo aver steso un leggero strato di top coat, si può passare direttamente all’applicazione del lip gloss, facendo scorrere l’applicatore in dotazione dal centro verso l’esterno; dopo di che, basterà sfumare con cura il colore per non lasciare eccessi di prodotto tra le pieghette della bocca e fino a ottenere l’effetto desiderato.

Una volta che si sarà asciugato, si potrà fissarlo sulle labbra con il balsamo idratante per permettere al colore di durare più a lungo e creare un effetto gloss ultra brillante che renderà il trucco più sensuale e assolutamente impeccabile.

Acquista su Amazon.it (€8)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Principale vantaggio

Il rossetto Super Stay Matt Ink di Maybelline New York si fa apprezzare per la sua formula liquida e ultra pigmentata che dona una tenuta impeccabile e un colore intenso capace di resistere davvero a tutto. 

 

Principale svantaggio

Il costo economico lo rende accessibile per tutte le tasche ma è anche indice di un INCI non proprio impeccabile; pertanto, chi è alla ricerca di un cosmetico privo di siliconi e parabeni, dovrà puntare su un prodotto più costoso e di stampo biologico.

 

Verdetto: 9.1/10

L’applicatore a freccia permette di applicare il rossetto con la massima precisione e senza pericolo di sbavature, e grazie alla punta obliqua si potranno delineare facilmente i contorni delle labbra, impiegando sempre la giusta quantità di prodotto.

Acquista su Amazon.it (€5.5)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

A metà strada tra un rossetto e una tinta

Già solo citando Maybelline New York, si sa dove si va a parare: da molte considerata la migliore marca in assoluto quando si parla di rossetti, è oggi tra le aziende cosmetiche più quotate del settore per la sua capacità di proporre prodotti di qualità a prezzi molto convenienti.

Ne è un esempio il suo Super Stay Matt Ink, un cosmetico a metà strada tra un tradizionale rossetto (ecco la lista dei migliori prodotti) e una tinta per le labbra che, nonostante le eccellenti caratteristiche qualitative, viene proposto a un costo molto interessante, per la gioia di chi non ha intenzione di spendere troppo per l’acquisto di un belletto

La tonalità da noi scelta per la nostra recensione è la “Romantic” numero 30, un bellissimo fuxia ultra pigmentato e dal finish opaco che, già con una sola passata, appare intenso e vellutato, fissandosi alla perfezione sulla labbra senza lasciare antiestetiche striature.

La linea si compone di otto colorazioni: Loyalist, Lover, Pioneer, Heroine, Romantic, Creator, Escapist e Voyager, quindi non sarà difficile rintracciare la nuance corrispondente ai propri gusti personali e al proprio colorito di pelle; anzi, visto l’enorme successo del prodotto, l’azienda non ha escluso l’ipotesi di lanciare sul mercato altre nuance per rispondere alle esigenze estetiche di tutte le sue clienti.

Lunga tenuta

Dopo soli cinque minuti dall’applicazione, il colore diventa subito opaco e si fissa alla perfezione sulle labbra, facendole apparire più voluminose e definite. L’unico inconveniente è che spesso tende a lasciare una leggera patina appiccicosa anche dopo diverse ore dalla stesura, ma si può risolvere facilmente il problema con un velo di cipria traslucida o un po’ di fissante per il trucco.

Le utenti che hanno già testato il prodotto sono rimaste piacevolmente sorprese dalla sua tenuta impeccabile, poiché anche dopo aver mangiato o bevuto non si scompone e resta al suo posto senza creare antiestetiche sbavature. 

Il Super Stay Matt Ink, infatti, rientra nella categoria dei cosiddetti rossetti “no transfer” che una volta asciutti non rilasciano colore, assicurando una lunga durata e una piacevole sensazione di freschezza sulle labbra. Molto apprezzato anche il suo profumo lievemente vanigliato, che si sente appena ma risulta comunque molto gradevole e per nulla fastidioso.

 

Applicatore

Pur essendo un rossetto dalla texture particolarmente liquida, risulta estremamente facile da applicare e da modulare, ragion per cui lo consigliamo anche alle utenti che non hanno molta dimestichezza con il make-up e cercano, pertanto, un lip gloss facile da stendere e da utilizzare anche quando si è di fretta.

A parte il fatto che si asciuga in pochi secondi, diventando un vero e proprio rossetto opaco a effetto velluto, è dotato di un comodo applicatore a freccia che scivola alla perfezione e rilascia sempre la giusta quantità di colore, in modo da ridurre il pericolo di sbavature e impedire che il prodotto si insinui tra le pieghette della bocca, facendola apparire secca e irregolare.

Inoltre, grazie alla punta flessibile ed ergonomica, si potranno delineare i contorni delle labbra senza essere costrette a utilizzare una matita dello stesso colore del lipstick, così da correggere eventuali asimmetrie e apportare volume e spessore dove mancano.

 

Packaging e prezzo

Il rossetto Super Stay Matt Ink di Maybelline New York si presenta in un formato da 5 ml, costituito da un tubetto in plastica trasparente che permette di osservare il colore dall’esterno e verificare in ogni momento il quantitativo di prodotto residuo.

Il packaging semplice ma ben curato nei dettagli, oltre a renderlo un’idea regalo di gran classe da fare a una persona speciale, dà la sensazione di avere tra le mani un cosmetico professionale, ma a differenza di questi ultimi può essere acquistato a un prezzo molto conveniente in rapporto alle sue buone caratteristiche qualitative, sebbene l’INCI non sia esente da siliconi e parabeni che potrebbero comportare rossori e irritazioni nei soggetti con pelle delicata o reattiva.

Acquista su Amazon.it (€5.5)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Principale vantaggio

Il Tattoo Liner di Kat Von D è un eyeliner liquido dotato di un pennello ultra sottile per un’applicazione precisa e confortevole. Le sue 325 setole flessibili offrono una buona scorrevolezza su tutta la rima ciliare, permettendo di disegnare linee di diverso spessore per intensificare lo sguardo e donare eleganza all’insieme. 

 

Principale svantaggio

Trattandosi di un cosmetico dalla consistenza liquida che tende ad asciugarsi molto in fretta, richiede una certa manualità e una buona dose di precisione in fase di stesura; pertanto, chi è alle prime armi dovrà farsi le ossa ed esercitarsi parecchio per acquisire la dimestichezza necessaria.

 

Verdetto: 9.6/10

La resa del prodotto è ottima e la tenuta da record, due qualità difficili da trovare in altri eyeliner della stessa tipologia. Il prezzo a cui viene venduto risulta leggermente più alto rispetto alla media, ma possiamo garantirvi che una volta provato non riuscirete più a farne a meno.

Acquista su Amazon.it (€49.78)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Un eyeliner di lunga durata

Volete realizzare un trucco occhi impeccabile per sfoggiare uno sguardo magnetico e seducente? Kat Von D, un brand americano fondato dalla famosa modella e tatuatrice statunitense Katherine Von Drachenberg, ha la soluzione che fa per voi: l’eyeliner Tattoo Liner.

Sebbene i prodotti disponibili in commercio siano tutti molto simili dal punto di vista della formula, questo si distingue per la suo finish ultra brillante capace di valorizzare sia gli occhi grandi e profondi sia quelli più piccoli che necessitano di maggiore definizione, permettendo di modulare il tratto a seconda delle preferenze e dell’effetto che si vuole realizzare.

Una volta applicato, il colore si fissa alla perfezione sulle palpebre e assicura una tenuta impeccabile fino a sette ore senza bisogno di ritocchi, assicurando una buona resistenza al sudore, alle alte temperature e all’umidità.

Oltre a essere cruelty free e formulato senza aggiunta di conservanti e solventi potenzialmente irritanti, risulta delicato e confortevole sulla pelle grazie alla sua texture leggera e impercettibile, ideale quindi anche per gli utilizzi quotidiani.

Tuttavia, se la vostra intenzione è quella di acquistare un eyeliner economico, vi invitiamo a valutare altre offerte, poiché il prodotto di Kat Von D richiede l’esborso di una cifra non indifferente per includerlo nella propria collezione di belletti, sebbene riteniamo che il rapporto tra qualità, prestazioni e prezzo sia assolutamente proporzionato.

Applicatore

Sia nella colorazione 01 Trooper Black, dove magnetismo e sensualità si fondono per dare vita a linee ben definite e ricche di charme, sia nella variante 02 Mad Max Brown, perfetta per chi vuole valorizzare gli occhi con un effetto assolutamente naturale, il Tattoo Liner di Kat Von D ha letteralmente rubato il cuore delle beauty addicted grazie alla sua pigmentazione intensa e vibrante capace di definire lo sguardo e renderlo più espressivo già con una sola passata.

Il flacone, caratterizzato da favolosi inserti total black su fondo damascato, racchiude un applicatore ultra sottile che permette di tracciare una linea precisa e senza antiestetiche sbavature. Questo è possibile grazie alle sue 325 setole flessibili e perfettamente allineate che assicurano una buona scorrevolezza su tutta la rima ciliare, consentendo di modulare il colore e lo spessore del tratto in base all’effetto che si vuole ottenere.

Tuttavia, dal momento che si tratta di un eyeliner dalla texture molto liquida, chi non è in possesso di una buona manualità dovrà fare un po’ di pratica per imparare ad applicarlo in modo corretto e senza creare disastrose pozze di colore che potrebbero compromettere la buona riuscita del trucco.

 

Texture e finish

Come già anticipato, la caratteristica che colpisce di più del Tattoo Liner di Kat Von D è la sua capacità di fissarsi sulla pelle senza macchiare la palpebra o creare sgradevoli sbavature difficili da correggere, e il merito è da ascriversi proprio alla sua consistenza liquida che, per quanto ne renda l’applicazione più ostica, raggiunge un buon compromesso tra intensità e tenuta.

Una volta applicato, il colore aderisce alla perfezione e si asciuga rapidamente, quindi anche se si è di fretta non sarà necessario aspettare delle ore affinché la base asciughi, così da essere pronte in un batter d’occhio.

Giudizi positivi anche in merito al finish del prodotto, che appare brillante e permette di regolare lo spessore e l’intensità del tratto a seconda del numero di applicazioni che si decide di effettuare.

In conclusione, il motivo principale che ci spinge a consigliare il Tattoo Liner di Kat Von D rispetto ad altri prodotti più economici, è la sua tenuta impeccabile e la notevole precisione dell’applicatore in dotazione, due caratteristiche che lo rendono perfetto per definire lo sguardo e creare un trucco occhi accattivante che conferisca stile ed eleganza a qualsiasi look.

 

Acquista su Amazon.it (€49.78)

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Cipria – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

La cipria è un prodotto per il make-up che c’è ma non si vede, ed è probabilmente per questo motivo che spesso viene sottovalutata. In realtà, una buona cipria può cambiare totalmente la resa e la durata del trucco, a prescindere dalle caratteristiche e dalla tipologia della propria pelle. Se avete bisogno di qualche consiglio per individuare il prodotto più adatto alle vostre esigenze siete capitate nel posto giusto. Abbiamo scelto per voi le otto migliori ciprie del 2020 seguendo i suggerimenti delle utenti e dei make-up artist professionisti. Le nostre preferite sono: la Rimmel London Stay Matte, una cipria compatta a effetto opacizzante ideale per fissare il trucco e donare un finish matt di lunga durata; e la Purobio Cipria Indissoluble N.2, pensata per le pelli sensibili poiché formulata senza aggiunta di sostanze chimiche di sintesi che potrebbero compromettere il delicato equilibrio del microbiota cutaneo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori ciprie – Classifica 2020

 

Quella che segue è una classifica delle migliori ciprie del 2020, selezionate dal nostro team sulla scorta dei pareri espressi dalle utenti che le hanno provate. Confrontate prezzi e caratteristiche di ciascun prodotto per individuare quello adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

Cipria trasparente

 

1. Rimmel London Cipria Compatta Stay Matte

 

Mettendo in comparazione i vari prodotti di make-up venduti online, siamo arrivati alla conclusione che la migliore cipria per prezzo e qualità è quella di Rimmel London. Le caratteristiche che ci hanno colpito di più sono la texture compatta e l’effetto opacizzante che la rendono perfetta per chi ha una pelle grassa o mista. 

Applicandone un leggero strato sul viso, dopo la stesura del fondotinta, è in grado di rimuovere quel fastidioso effetto lucido che mina la bellezza e la luminosità dell’incarnato, e il merito è da ascriversi anche al suo finish matt che nasconde efficacemente brufoli, comedoni e pori dilatati.

Questa cipria trasparente è dermatologicamente testata e vanta una formula arricchita con minerali naturali che, oltre a fissare il trucco e farlo durare più a lungo, assorbono il sebo e gli oli della pelle assicurando una tenuta impeccabile fino a 6 ore. Prima di chiedervi dove acquistare il prodotto di Rimmel London, date un’occhiata alle sue caratteristiche principali qui di seguito.

 

Pro

Compatta: La Stay Matt di Rimmel London è una cipria compatta che non appesantisce la pelle e aiuta a definire meglio i contorni del viso, poiché capace di assorbire il sebo in eccesso e rendere meno evidenti i pori dilatati.

Opacizzante: La sua formula arricchita con minerali naturali si propone di rimuovere quel fastidioso effetto lucido che tende a formarsi dopo l’applicazione del trucco, favorendo la naturale traspirazione transepidermica nella zona T del volto.

Qualità/prezzo: Nonostante sia un cosmetico di buona qualità e dermatologicamente testato, viene venduto a un prezzo molto interessante.

 

Contro

Per pelli grasse: Se state cercando una cipria specifica per pelli secche vi consigliamo di valutare altre offerte, poiché il finish opaco della Stay Matt potrebbe mettere in evidenzia le rughe e le imperfezioni causate dalla desquamazione cutanea.

Acquista su Amazon.it (€8.75)

 

 

 

Cipria Purobio

 

2. Purobio Cipria Indissoluble Effetto Seta N.2

 

Tra i prodotti più venduti e apprezzati del momento si colloca anche la cipria Purobio Effetto Seta, caratterizzata da una texture leggera e vellutata capace di armonizzarsi alla perfezione con il colorito dell’incarnato con un effetto “seconda pelle”.

Ha un finish opaco che in molte hanno apprezzato, poiché lascia la pelle libera di respirare senza creare quell’odioso effetto “cerone” che rischia di compromettere la buona riuscita del trucco. I pigmenti minerali di alta qualità riflettono la luce e offrono una luminosità naturale che, grazie alla rifrazione della luce, minimizza efficacemente le macchie e le imperfezioni presenti sul volto.

Dermatologicamente testata e formulata senza aggiunta di oli minerali, siliconi e parabeni, risulta adatta per tutti i tipi di pelle, comprese quelle più sensibili e reattive che necessitano di un cosmetico ultra delicato che non comprometta il delicato equilibrio idrolipidico della zona.

Interessante anche la presenza della vitamina E e di attivi antiossidanti, che si propongono di nascondere gli inestetismi causati dalla proliferazione dei radicali liberi e di prevenirne la comparsa attraverso la stimolazione del ricambio cellulare e della sintesi del collagene.

 

Pro

Biologica: Purobio è sicuramente la migliore marca sul mercato per chi cerca una cipria a base vegetale formulata senza aggiunta di derivati petrolchimici per essere rispettosa anche delle pelli più sensibili e delicate.

Anti-age: La formula ricca di principi attivi emollienti e antiossidanti garantisce un’intensa idratazione e si fonde perfettamente sul viso per nascondere le rughe e le altre imperfezioni causate dall’invecchiamento cutaneo.

Packaging: La confezione piccola e maneggevole, munita anche di un pratico specchietto, ne fa un prodotto prêt-à-porter da portare sempre con sé nel borsetta per ritoccare il trucco all’occorrenza quando si è fuori casa.

 

Contro

Costo: Qualità e sicurezza costituiscono la chiave del successo di questa cipria biologica, ma sono anche due caratteristiche che non si possono avere a prezzi bassi.

Acquista su Amazon.it (€8.9)

 

 

 

Cipria Essence

 

3. Essence Cipria All About Matt!

 

La cipria è un prodotto opacizzante che permette di fissare il trucco e farlo durare più a lungo grazie alla sua capacità di assorbire il sebo in eccesso e prevenire l’odioso effetto lucido. Questo perché fondotinta e correttori hanno in genere una consistenza abbastanza oleosa che tende a sciogliersi rapidamente se non vengono “tamponati” con un cosmetico in polvere.

Il migliore in tal senso è la cipria Essence All About Matt, una polvere micro-fine in grado di riflettere la luce e donare all’incarnato un finish opaco assolutamente naturale. Leggera e delicata come una piuma, risulta estremamente facile da applicare anche per le meno esperte, poiché a prescindere dal quantitativo utilizzato, l’effetto finale sarà sempre impeccabile, il tutto senza ostruire i pori o creare una fastidiosa sensazione di pesantezza o occlusione.

Pur essendo il prodotto più economico della categoria, risulta estremamente delicato sulla pelle e non ostruisce i pori, sebbene il suo INCI tutt’altro che biologico lo renda poco adatto per quante hanno una cute particolarmente sensibile o reattiva.

 

Pro

Illuminante: Quella di Essence è una cipria dalla texture in polvere formulata con piccolissime particelle minerali che riflettono la luce per illuminare il viso e farlo apparire più tonico e riposato.

Applicazione: Essendo un cosmetico incolore, risulta facile da applicare e da modulare a seconda delle esigenze, donando all’incarnato un aspetto fresco e naturale.

Prezzo: Il costo è stato molto gradito dalle utenti, che hanno potuto così acquistare un prodotto che fa esattamente ciò che promette senza spendere troppo.

 

Contro

Trasparente: L’assenza di pigmenti colorati potrebbe non essere vista di buon occhio dalle donne che desiderano una cipria coprente che uniformi il colorito della pelle.

INCI: Pur trattandosi di un prodotto dermatologicamente testato, nella sua formula sono presenti sostanze chimiche di sintesi che potrebbero generare rossori e irritazioni, soprattutto se si ha una cute molto sensibile o reattiva.

Acquista su Amazon.it (€2.95)

 

 

 

Cipria illuminante

 

4. Technic Cipria illuminante Get Gorgeous

 

I nostri consigli d’acquisto proseguono con un’altra cipria illuminante, la Get Gorgeous di Technic, che a differenza della precedente presenta un’accattivante colorazione dorata in grado di risaltare gli zigomi in modo naturale.

Tuttavia, per ottenere l’effetto sperato, soprattutto se si intende utilizzarla come fissante per il trucco, è necessario avere un sottotono di pelle adatto, ossia tendente al giallo o al rosato, altrimenti si rischia solo di mettere in evidenza le imperfezioni del viso. Non a caso, la caratteristica più apprezzata dalle consumatrici è la sua capacità di scolpire e illuminare i lineamenti con una sola applicazione, regalando uno strepitoso effetto sunkissed tutto l’anno.

Perfetta per il contouring e per i ritocchi on-the-go, è disponibile in un pratico formato da 12 grammi che assicura una lunga durata a fronte di un costo giudicato conveniente anche dalle utenti più parsimoniose. L’unica rimostranza riguarda l’eccessiva fragilità del contenitore in plastica, che potrebbe rompersi facilmente a seguito di urti e cadute accidentali.

 

Pro

Illuminante: Quella di Technic è una polvere illuminante intessuta di microparticelle dorate che riflettono la luce e illuminano il viso con seducenti bagliori.

Effetto sunkissed: La sua texture ricca di pigmenti minerali dona un finish naturale e un effetto bonne mine simile a una tradizionale terra abbronzante.

Formato: Viene venduta in un pratico formato da 12 grammi a un prezzo molto vantaggioso, ponendosi come scelta ideale per chi cerca un cosmetico di buona qualità contenendo il più possibile le spese.

 

Contro

Packaging: Il contenitore in plastica non è della migliore qualità, per cui potrebbe rompersi facilmente in caso di urti e cadute accidentali.

Acquista su Amazon.it (€4.66)

 

 

 

Cipria Bionike

 

5. Bionike Cipria Compatta Defence Color Soft Touch

 

 

Bionike è un’azienda sempre attenta alle esigenze del cliente e alla qualità dei suoi prodotti, ragion per cui abbiamo deciso di includere nella nostra classifica anche la cipria Defence Color Soft Touch.

La linea include due versioni dal sofisticato finish matt: una pensata per le pelli chiare e l’altra per chi ha un colorito più scuro o leggermente abbronzato. Il prodotto, inoltre, si presta a essere utilizzato anche da chi ha la pelle particolarmente sensibile, poiché privo di profumi artificiali e ingredienti comedogenici che potrebbero irritare il derma.

La confezione contenente la polvere presenta dimensioni estremamente compatte ed è provvista di un pratico specchietto per effettuare qualche piccolo ritocco di tanto in tanto quando si è fuori casa.

La finitura è lucida e abbastanza leggera, per cui la consigliamo a chi desidera un prodotto che fissi il fondotinta senza alterarne il colore e l’effetto coprente. I vantaggi di questa cipria, però, hanno come rovescio della medaglia un costo più alto rispetto alla media, soprattutto in rapporto al formato da otto grammi.

 

Pro

Per tutti i tipi di pelle: La Bionike Defence Color Soft Touch è una cipria dalla consistenza ultra-fine che si sposa alla perfezione con tutte le tipologie di pelle, comprese quelle sensibili che necessitano di un prodotto delicato e non comedogenico.

Due colori: La palette cromatica si muove su due tonalità specifiche: quella chiara si propone di illuminare i lineamenti del viso con un risultato molto naturale e quasi impercettibile, mentre la nuance più scura è dedicata alle donne con un sottotono caldo o abbronzato.

Confezione: Piccola e maneggevole, offre la possibilità di portare il belletto sempre con sé inserendolo comodamente nella borsetta, potendo sfruttare il pratico specchietto in dotazione per ritoccare il trucco quando necessario.

 

Contro

Costoso: Dal momento che non si tratta di un prodotto a basso costo, non possiamo considerarla un’offerta da prendere al volo.

Acquista su Amazon.it (€12.44)

 

 

 

Cipria Laura Mercier

 

6. Laura Mercier Cipria traslucida Loose Setting Powder

 

 

Se avete una pelle matura o particolarmente secca, che oltre a una buona copertura necessiti anche di un effetto idratante, il prodotto su cui puntare è decisamente la cipria Laura Mercier Loose Setting Powder, ma solo se siete disposte a spendere una cifra non indifferente per godere delle sue ottime qualità.

Partiamo subito col dire che si tratta di prodotto formulato solo con ingredienti di origine naturale al netto di parabeni e siliconi, perfetto quindi per chi non vuole mettere a repentaglio il delicato equilibrio idrolipidico della pelle con sostanze di sintesi e potenzialmente irritanti.

Il motivo del suo costo esorbitante è da ricercarsi soprattutto nell’elevato contenuto di agenti texturizzanti, il cui compito è quello di migliorare lo skin-feel, donando compattezza e uniformità all’incarnato.

Una volta applicata, infatti, risulta leggera e impalpabile per un comfort d’uso che non teme paragoni di alcun tipo: oltre a regalare un’intensa luminosità ai lineamenti, è capace di fissare il trucco alla perfezione senza appesantire la pelle, proteggendola al contempo dalla disidratazione.

 

Pro

Leggera: La Loose Setting Powder di Laura Mercier vanta una texture talmente leggera e impalpabile da regalare un finish totalmente naturale e invisibile, che si fa apprezzare soprattutto da chi non ama truccarsi in maniera eccessiva.

Formato tascabile: Questa polvere traslucida è posta in un contenitore tascabile dotato di un pratico piumino che ne rende l’applicazione più pratica e confortevole.

Fissante: Perfetta per fissare il fondotinta senza appesantire eccessivamente la pelle, assorbe il sebo in eccesso e opacizza delicatamente l’incarnato, assicurando una tenuta che arriva anche alle 12 ore consecutive.

 

Contro

Finitura: Chi ha un colorito molto pallido potrebbe non gradire la finitura troppo chiara del prodotto, che rischia di accentuare le imperfezioni più evidenti e marcate piuttosto che nasconderle.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cipria opacizzante

 

7. Maybelline New York Cipria opacizzante Fit Me Matt & Poreless

 

Maybelline New York è un marchio ben conosciuto nel settore della cosmetica per i suoi prodotti in grado di soddisfare le esigenze più disparate con costi accessibili. 

Non stupisce, infatti, che la cipria opacizzante Fit Me Matt & Poreless sia una delle più vendute e apprezzate del web: la sua texture leggera e compatta si fa apprezzare sia per l’effetto naturale che regala al viso, sia per il costo molto contenuto che non costringe a fare i salti mortali per acquistare un prodotto che si armonizzi alla perfezione con il proprio colorito di pelle.

A tal proposito, segnaliamo che il cosmetico è disponibile in quattro diverse tonalità (Natural, Soft Ivory, Ivory e Classic), per cui non sarà difficile rintracciare la nuance adatta al proprio sottotono. La sua formula arricchita con perlite anti-lucido e polveri opacizzanti, inoltre, riesce a minimizzare il fastidioso effetto “cerone” causato dal sebo in eccesso, assicurando una tenuta pari a circa 12 ore.

 

Pro

Opacizzante: La Fit Me Matt & Poreless di Maybelline New York è una cipria opacizzante che sfrutta delle speciali polveri astringenti per contrastare l’effetto lucido e la dilatazione dei pori.

Tonalità: L’utente ha la possibilità di scegliere una delle quattro colorazioni disponibili per individuare facilmente quella più adatta al proprio sottotono di pelle.

Pratica: Altro grande vantaggio del prodotto lo si ritrova nel formato da 8 grammi costituito da una confezione di forma quadrata con tanto di specchio e spugnetta, così da portare la cipria sempre con sé inserendola comodamente nella borsa. 

 

Contro

 

Potrebbe causare allergie: Visto il prezzo economico a cui viene venduto, è chiaro che non si tratta di un prodotto di stampo biologico; per cui, chi soffre di allergie dovrebbe leggere attentamente la lista degli ingredienti prima di procedere con l’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€6.5)

 

 

 

Cipria bianca

 

8. Rimmel London Cipria bianca compatta Fix&Matte

 

La Fix&Matte di Rimmel London è una cipria bianca in polvere utile per fissare il trucco e resistente sia al sudore sia all’acqua. Va applicata dopo la stesura del fondotinta per migliorarne la tenuta e rendere l’incarnato uniforme e privo di lucidità.

Molto valido anche il suo effetto opacizzante che non secca la pelle ed elimina efficacemente l’effetto lucido dovuto all’eccesso di sebo. Come testimoniano le utenti che l’hanno provata, la sua coprenza non è delle migliori, visto che si tratta di una cipria trasparente, ma permette comunque di migliorare l’aspetto di macchie e imperfezioni per un viso a prova di selfie.

Essendo un prodotto dal costo estremamente contenuto non è dotato di un INCI di derivazione naturale, tuttavia possiamo considerarla una buona cipria con un rapporto qualità/prezzo più che soddisfacente.

Se dopo aver letto la nostra recensione avete ancora qualche dubbio in merito al suo potenziale acquisto, esaminate di nuovo i suoi pro e contro per avere un quadro più completo.

 

Pro

Opacizzante: La cipria bianca Fix&Matte di Rimmel London è tra le più amate dalle consumatrici in virtù della sua capacità opacizzante che risolve la lucidità tipica della zona T del volto, creando un effetto matt di lunga durata.

Tenuta: Le utenti sono rimaste particolarmente soddisfatte della tenuta del prodotto, in grado di durare fino a otto anche quando fa molto caldo.

Versatile: Un cosmetico pensato per quante non hanno voglia né tempo di utilizzare altri trucchi e belletti oltre al fondotinta, poiché funge sia da correttore per minimizzare macchie e occhiaie, sia da primer per ravvivare il colorito spento e favorire l’aderenza del trucco.

 

Contro

Pelli secche: Dal momento che si tratta di una cipria opacizzante con un elevato potere assorbente, non è l’ideale per le pelli secche o mature; tuttavia, si può sempre rimediare applicando una buona crema idratante prima di procedere con il make-up.

Acquista su Amazon.it (€6.95)

 

 

 

Guida per comprare una cipria

 

Qui di seguito proponiamo una guida di facile consultazione pensata per aiutare chi non sa come scegliere una buona cipria a stabilire quali sono gli aspetti che non possono assolutamente mancare in un prodotto del genere.

La tipologia di pelle

La cipria è un prodotto fondamentale per ottenere un make-up perfetto e duraturo. Non solo: oltre a fissare il fondotinta e il correttore, è in grado di nascondere le piccole imperfezioni del viso e di minimizzare al contempo l’effetto lucido causato dall’eccessiva produzione di sebo.

È chiaro, quindi, che il primo passo per stabilire quale cipria comprare è capire la funzione che dovrà svolgere, tenendo conto ovviamente anche delle proprie caratteristiche cutanee e del risultato che si vuole ottenere.

Cercate un prodotto utile per fissare il trucco ma che non occluda i pori? Desiderate un incarnato più luminoso e levigato? Volete nascondere i pori dilatati e opacizzare il sebo in eccesso per sfoggiare un look più fresco e naturale?

In effetti, tutte le donne – o quasi – sanno cosa vogliono in via teorica ma, all’atto pratico, si salvi chi può! Tranquille, la scelta alla fine non è poi così complicata come potrebbe sembrare, poiché sono principalmente due i fattori da considerare prima dell’acquisto: la tipologia della propria pelle e la tonalità del fondotinta che si è solite usare.

Chi ha una cute mista o grassa dovrebbe optare per un prodotto opacizzante capace di assorbire il sebo in eccesso e minimizzare i pori dilatati, mentre in caso di pelle secca la cipria dovrebbe essere funzionale alla correzione cromatica degli incarnati spenti e tendenti al grigio.

Una volta individuata la tipologia adatta alle proprie caratteristiche cutanee, bisogna valutare anche il colore del proprio fondotinta. Questo perché la cipria è in grado di conferire al prodotto una coprenza maggiore senza, però, creare uno sgradevole effetto “cakey”. Questa eventualità, infatti, può presentarsi quando i due cosmetici non sono perfettamente coordinati, col rischio di rendere il trucco troppo artefatto e poco naturale.

 

Texture e finitura

È chiaro, quindi, che la cipria è il prodotto per il make-up che genera maggiore confusione in fase di scelta. Tutte le beauty addicted ne hanno una nel proprio arsenale, ma la maggior parte di loro dopo averla acquistata non sa come utilizzarla, finendo così per lasciarla nel dimenticatoio per anni.

Nulla di più sbagliato! La cipria è, infatti, un cosmetico fondamentale per realizzare un make-up a regola d’arte, poiché ha la funzione di fissare il trucco ed evitare che col passare delle ore si crei un antiestetico effetto lucido e appiccicoso. Ma come scegliere quella giusta?

Un fattore che distingue le ciprie attualmente in commercio è la texture, ossia la consistenza del prodotto. Anche in questo caso, a giocare un ruolo chiave nella scelta è la propria tipologia di pelle, poiché in base alle sue caratteristiche si dovrà preferire una formula piuttosto che un’altra.

Chi è spesso fuori casa e ha la necessità di ritoccare più volte il trucco durante la giornata dovrebbe puntare sulle ciprie compatte, leggermente colorate ma più leggere di un tradizionale fondotinta coprente; queste formule, inoltre, sono più idratanti rispetto a quelle in polvere, per cui sono la scelta ideale per le pelli secche che tendono a screpolarsi facilmente.

Se, invece, desiderate una finitura più naturale che non alteri la tonalità del fondotinta, optate per un prodotto in polvere dal finish opaco che conferisca compattezza e radiosità all’incarnato, eliminando al contempo l’effetto lucido causato dall’eccessiva produzione di sebo. Queste ciprie, infatti, sono perfette per le pelli miste o grasse in virtù del loro potere assorbente che non occlude i pori e consente alla pelle una naturale traspirazione.

Infine, le donne con cute sensibile o delicata potranno fare affidamento sulle ciprie minerali, poiché prive di siliconi e agenti chimici che potrebbero irritare il derma o causare fastidiosi sfoghi cutanei.

Prodotti specifici

A dispetto di quanto si possa pensare, la cipria non è un prodotto dedicato solo a un pubblico giovane, dal momento che sul mercato esistono molti cosmetici pensati appositamente per soddisfare le esigenze delle donne con pelle matura.

Il settore cosmetico, infatti, propone diverse ciprie minerali formulate con attivi antiossidanti, come la vitamina E e le proteine della seta, il cui compito è quello di apportare idratazione e turgore dove mancano. Questi prodotti si propongono, quindi, di creare sulla pelle un film protettivo e traspirante che svolga un’efficace azione anti-age, migliorando così l’elasticità cutanea e l’aspetto di rughe e occhiaie.

Visto, poi, che ci sono donne che non rinuncerebbero al make-up nemmeno in spiaggia, in vendita si possono trovare anche delle ciprie formulate con appositi filtri solari minerali che proteggono la pelle delicata del viso dai dannosi raggi UV. Ricordate, però, che in nessun caso la cipria può sostituire la crema solare, poiché l’SPF contenuto è in genere molto basso.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve la cipria?

In realtà faremo prima a dire a cosa NON serve la cipria, visto che le sue funzioni sono davvero tante e tutte difficilmente sostituibili. Innanzitutto, si occupa di rendere l’incarnato uniforme e luminoso, andando a nascondere le piccole imperfezioni del viso. Applicato dopo il fondotinta, permette di fissare il make-up e di migliorarne la durata, senza appesantire o alterare il colore della base. Inoltre, vanta un ottimo potere assorbente, utile per nascondere i pori dilatati e opacizzare il sebo in eccesso. Infine, ci sono alcuni prodotti che offrono una discreta protezione solare per schermare i dannosi raggi UV.

 

Borotalco come cipria?

Chi è alla ricerca di un’alternativa economica alle costose ciprie disponibili sul mercato, può tranquillamente ricorrere al borotalco. La sua polvere, infatti, aiuta a fissare il trucco sul viso donando un accattivante finish matt di lunga durata, oltre a lasciare un gradevole profumo sulla pelle. Le modalità di applicazione sono le stessa delle ciprie in polvere o traslucide, per cui basterà stenderne un leggero strato sulle zone di interesse, utilizzando un pennello per il blush o un piumino.

 

Amido di riso come cipria?

Sebbene utilizzato come cosmetico fin dalla notte dei tempi, poche donne conoscono l’efficacia dell’amido di riso come prodotto per il make-up. Si tratta, infatti, di un ingrediente assolutamente naturale capace di sostituire la tradizionale cipria. Tra le sue proprietà più rilevanti, spicca la capacità di assorbire efficacemente il sebo in eccesso e l’umidità della pelle, lasciandola morbida e vellutata senza creare quella antiestetica patina lucida sulla zona T del volto. Può essere applicato su tutti i tipi di pelle, anche su quelle più sensibili o in presenza di acne e brufoli molto evidenti.

 

Come ricompattare una cipria rotta?

Se la vostra cipria ha sperimentato l’ebbrezza del volo e si è frantumata in mille pezzi, anziché buttarla sappiate che è possibile ricompattarla per farla tornare come nuova. Per prima cosa, armatevi di tanta pazienza e cercate di raccogliere quanta più polvere possibile, aiutandovi magari con una paletta o un foglio di carta, dopo di che riponetela nella sua confezione originale o in un contenitore pulito. A questo punto, iniziate a pressare quel che resta della vostra cipria utilizzando un cucchiaio di legno o un mortaio, aggiungete 2/3 gocce di alcol etilico e comprimete il tutto fino a ottenere una cialda compatta e uniforme.

 

Cosa si intende per cipria traslucida?

Quella che viene generalmente definita cipria traslucida non è altro che una polvere incolore, compatta e leggerissima al tatto, da applicare sul viso con l’aiuto di un pennello specifico o una spugnetta in lattice. La sua funzione principale è quella di fissare il trucco, ma si occupa anche di coprire le piccole imperfezioni e illuminare l’incarnato. Inoltre, si pone come valido sostituto del primer prima della stesura del fondotinta e può essere applicata anche sulle labbra per prolungare la durata del rossetto.

 

 

 

Come utilizzare una cipria

 

Compatta o in polvere, la cipria è un prodotto per il make-up spesso sottovalutato, poiché non tutte sanno effettivamente a cosa serve e come si utilizza. Per fare chiarezza una volta per tutte, ecco una guida che spiega come applicarla in modo corretto per realizzare un trucco impeccabile e di lunga durata.

A cosa serve

Prima di spiegarvi come mettere la cipria è bene fare un passo indietro e capire qual è la sua funzione. Tutte sappiamo che il prodotto permette di fissare il make-up e di farlo durare più a lungo, in modo che si mantenga intatto per tutto il giorno.

Ma non serve solo a questo: applicato dopo il fondotinta si propone di opacizzare la pelle e uniformarne il colorito, donando un finish effetto glowy capace di rendere l’incarnato più radioso e compatto, soprattutto sulla zona T del volto.

Inoltre, assicura una rapida asciugatura del fondotinta, che in genere richiede tempi di posa abbastanza lunghi, senza modificarne la tonalità. Rispetto al passato, inoltre, questi prodotti non sono comedogeni, per cui non occludono i pori e consentono alla pelle di respirare, eliminando l’effetto lucido che si viene a creare dopo l’applicazione dei prodotti a base oleosa.

 

Gli strumenti giusti

Per quanto riguarda l’applicazione, ci sono molte tecniche che permettono di raggiungere i risultati sperati, per cui chi è alle prime armi dovrà sperimentarne più di una per capire qual è quella più adatta alle proprie esigenze e alla propria tipologia di pelle.

A prescindere dal metodo scelto, però, ricordate che è assolutamente fondamentale utilizzare gli strumenti giusti, altrimenti si potrebbero commettere degli errori che rischiano di compromettere la buona riuscita del trucco.

Con il classico pennello kabuki, caratterizzato da una superficie ampia e setole fitte, si potrà modulare la coprenza del prodotto e stenderlo uniformemente su tutto il viso; mentre la spugnetta è da preferire qualora si voglia realizzare un contouring più marcato ed elaborato, dato che permette di raggiungere anche le zone più nascoste del volto e di sfumare il colore alla perfezione senza creare quell’odioso effetto “mascherone”.

Infine, per ottenere un finish assolutamente naturale e un fissaggio più efficace si può inumidire la beauty blender con acqua prima di procedere con l’applicazione. In questo modo, si potrà risolvere il problema dell’effetto “gesso” sul viso, apportando una leggera umidità alla cipria che così non risulterà troppo polverosa.

Come si applica

A dispetto di quanto si pensi, applicare la cipria in modo corretto è molto semplice, purché si presti attenzione al quantitativo da impiegare. Dopo aver intinto il pennello o la spugnetta nel barattolo contenente la polvere, picchiettate delicatamente sui bordi del contenitore per rimuovere gli eccessi di prodotto e distribuirlo uniformemente sulle setole.

Fatto questo, applicate la cipria sul viso accompagnando la stesura con piccoli movimenti circolari: si parte dalla zona centrale del viso, che corrisponde a guance, naso e zigomi, e si termina con fronte e mento, senza tralasciare ovviamente il decollette.

Una volta terminato il lavoro, il risultato dovrebbe essere omogeneo e il colore ben sfumato, in caso contrario potete utilizzare un pennello pulito per uniformare la cipria, prestando attenzione però a non portarvi via anche il fondotinta applicato in precedenza.

Un piccolo consiglio: se non siete sicure dell’effetto ottenuto e temete che gli eccessi di polvere vadano a creare uno sgradevole effetto “cakey”, scattate un selfie con il flash; se in foto si notano delle chiazze bianche ed eccessivamente lucide, allora dovrete rimuoverle con una spugnetta leggermente inumidita.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Correttore – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Un cosmetico assolutamente indispensabile per avere un incarnato luminoso e levigato è il correttore, ideale per nascondere le imperfezioni del viso e realizzare un make-up impeccabile. Se dopo aver provato diverse marche nessuna è riuscita a convincervi, potete fare affidamento sui nostri consigli d’acquisto, che vi aiuteranno a individuare il prodotto più adatto alle vostre esigenze. Se si è soliti operare su diverse zone del volto meglio sceglierne uno dalla coprenza media, come il Correttore Zero Occhiaie 111 di Diego dalla Palma per esempio, che ha conquistato la vetta della nostra classifica in virtù della sua composizione leggera e delicata che lascia la pelle libera di respirare. Se, invece, volete minimizzare i segni dell’invecchiamento cutaneo, come rughe e zampe di gallina, la formulazione anti-age del correttore liquido 02 di Maybelline New York saprà regalarvi grandi soddisfazioni, soprattutto in virtù di un rapporto qualità/prezzo molto vantaggioso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sui migliori correttori

 

Un cosmetico che non può assolutamente mancare nel beauty case di ogni donna è il correttore, utile per donare un aspetto riposato allo sguardo e nascondere le imperfezioni del viso, senza alterare i toni naturali della pelle. Sul mercato ce ne sono di diverse tipologie, ma dal momento che non tutti hanno la stessa capacità coprente, se non si sceglie la tonalità e la texture giuste l’effetto potrebbe rivelarsi alquanto deludente.

Oltre a una classifica dei migliori correttori del 2020, in questa guida troverete una tabella di comparazione che confronta prezzi e qualità delle offerte disponibili nel vasto panorama cosmetico per aiutarvi a capire come scegliere un buon correttore in base alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

Correttore occhiaie

 

1. Diego Dalla Palma Correttore Zero Occhiaie 111

 

Grazie all’alta concentrazione di pigmenti, il correttore occhiaie di Diego Dalla Palma garantisce un ottimo effetto coprente e permette di uniformare la grana della pelle, nonostante la sua texture molto leggera.

Il prodotto vanta una tenuta abbastanza soddisfacente e, secondo i pareri delle acquirenti, la sua consistenza fluida si dimostra molto delicata sulla pelle a la lascia libera di respirare. La formulazione a base di estratto d’alga Bretone e camomilla apporta tono e vigore alle zone del viso soggette a inestetismi, stimolando al contempo la circolazione sanguigna.

Per questa ragione non abbiamo problemi a considerarlo il miglior correttore per qualità e consistenza, sebbene il tubetto da 100 ml venga venduto a un costo leggermente più alto rispetto alla media. La tonalità oggetto della nostra recensione è la 111, che è indicata per le donne con un sottotono molto chiaro, ma è disponibile anche nella variante adatta per le pelli scure o abbronzate.

 

Pro

Formulazione: Il principale punto di forza del correttore occhiaie di Diego Dalla Palma è la sua composizione a base di camomilla ed estratto di alga Bretone che si dimostra delicata sulla pelle per prevenire qualsiasi reazione avversa.

Texture: Il prodotto vanta una consistenza molto fluida e leggera che si propone di coprire le imperfezioni senza appesantire troppo la cute, il che è un bene se si è predisposti alla formazione di brufoli e comedoni.

Quantitativo: Il costo è abbastanza alto, ma comunque giustificato dalla buona qualità complessiva e dal formato da 100 ml che garantisce un buon numero di applicazioni.

 

Contro

Applicatore: Per stendere il prodotto in modo uniforme sulle zone di interesse bisogna usare i polpastrelli o utilizzare un pennello apposito, poiché il flacone non è provvisto di un applicatore.

Acquista su Amazon.it (€18.8)

 

 

 

Correttore Maybelline

 

2. Maybelline New York Correttore Liquido 02

 

Chi inizia a notare i primi segni dell’invecchiamento cutaneo sul viso, sa bene che l’unico vero alleato per avere una pelle libera da imperfezioni è il correttore. Per questo, è importante puntare sulla migliore marca in circolazione e noi non possiamo che consigliare il correttore Maybelline anti-age, caratterizzato da una formula pregiata degna di un cosmetico di categoria superiore.

Rientra tra i più venduti e apprezzati del momento, non solo per il costo ultra competitivo, ma anche per la validità degli ingredienti contenuti: l’estratto di bacche di Goji dona turgore e compattezza all’incarnato, mentre le proprietà rigeneranti e antiossidanti della Haloxyl favoriscono la naturale riparazione cellulare e il drenaggio dei liquidi che causano gli inestetismi.

Le utenti hanno particolarmente apprezzato l’applicatore con spugnetta in dotazione, che permette di stendere il prodotto in maniera uniforme su occhiaie e rughe senza alcun “effetto maschera”. In questo modo, risulterà anche più semplice modulare la coprenza e ottenere un risultato abbastanza naturale.

 

Pro

Anti-age: Probabilmente il correttore più versatile che si possa trovare in commercio, dal momento che si propone di nascondere le imperfezioni e di lenire i segni dell’invecchiamento cutaneo grazie alla sua formulazione arricchita con attivi idratanti e antiossidanti.

Pratico: Il formato tascabile consente di portare il belletto sempre con sé inserendolo comodamente nella borsetta e grazie al comodo applicatore con spugnetta si potrà stendere e sfumare il prodotto in modo omogeneo su ogni zona del viso.

Prezzo conveniente: Nonostante sia un prodotto di ottima qualità e studiato per apportare diversi benefici alla pelle, viene venduto a un costo che non peserà sulle vostre finanze.

 

Contro

Coprenza media: L’unica pecca che abbiamo riscontrato riguarda la sua consistenza molto fluida e leggera che potrebbe non mascherare le imperfezioni più evidenti e marcate.

Acquista su Amazon.it (€8.71)

 

 

 

Correttore verde

 

3. Gemey Maybelline Cover Stick, Correttore 24 Antirossore

 

Uno dei fattori da valutare con maggiore attenzione quando si tratta di capire quale correttore comprare è il tipo di inestetismo che si vuole coprire. Alle donne affette da occhiaie e macchie cutanee dal colore rossastro consigliamo il correttore verde di Gemey Maybelline. 

Perché verde? Innanzitutto, perché questa tonalità rappresenta la scelta più indicata quando bisogna nascondere tutte quelle imperfezioni che si manifestano con evidenti chiazze rosse, come couperose, acne, brufoli e capillari spezzati.

In secondo luogo, perché si omogeneizza alla perfezione con il fondotinta, donando compattezza e luminosità all’incarnato senza quella fastidiosa sensazione di pesantezza. Inoltre, garantisce una lunga tenuta anche dopo diverse ore dall’applicazione, sebbene il prezzo elevato a cui viene venduto il formato da 18 grammi potrebbe far storcere il naso a chi cerca un cosmetico dal costo più contenuto.

Tuttavia, trattandosi di un correttore dalla coprenza alta, l’applicazione richiede davvero un quantitativo minimo per ottenere l’effetto sperato, per cui la spesa verrà sicuramente ammortizzata con una maggiore durata.

 

Pro

Coprente: La sua texture molto densa e pastosa garantisce una buona coprenza e una lunga tenuta, il tutto senza creare un effetto artificiale.

Antirossore: Essendo il verde un colore complementare al rosso, il risultato sarà quello di attenuare il rossore che caratterizza quelle imperfezioni causate dalla vasodilatazione del microcircolo sottoepidermico, tra cui couperose, acne e capillari spezzati.

Applicazione: Si tratta di un correttore in stick facile da stendere e da sfumare e, benché sia sprovvisto di applicatore, la sua consistenza modulabile permette di stratificare il colore come si preferisce.

 

Contro

Costoso: È un cosmetico di buona qualità ma proposto a un prezzo abbastanza alto in rapporto al formato da 18 grammi; chi cerca un correttore più economico dovrà, quindi, valutare altri prodotti venduti online.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore Essence

 

4. Essence All I Need Paleta De Correctores 10

 

Il settore della cosmesi professionale propone correttori di diverso colore pensati per correggere specifiche imperfezioni, ma visto che comprarli tutti potrebbe risultare poco pratico e oltremodo dispendioso, con questa palette firmata Essence avrete a disposizione tutte le tonalità principali per realizzare un make-up impeccabile.

Nella trousse troverete ben cinque correttori di colori differenti, ciascuno dei quali con una specifica funzione: le due colorazioni aranciate si propongono di nascondere le occhiaie, il verde di celare i rossori e le altre tonalità naturali di donare uniformità all’incarnato, oltre a rendere il viso più luminoso e riposato.

Facile da applicare e sfumare con le dita, risulta ideale per le pelli chiare e garantisce una buona copertura anche delle imperfezioni dovute al progressivo invecchiamento cutaneo. Tuttavia, trattandosi di un cosmetico dalla consistenza abbastanza pastosa viene consigliato principalmente a coloro che hanno una pelle mista o grassa, dal momento che tende a lasciare una lieve patina oleosa che rischia di rendere più evidenti eventuali pieghe e screpolature.

 

Pro

Versatile: Le tonalità a disposizione sono cinque e questo consente di intervenire su vari tipi di inestetismi cutanei scegliendo di volta in volta il colore che meglio si adatta alla zona del viso da trattare.

Prezzi bassi: Si tratta di una soluzione pratica e versatile che permette di avere a propria disposizione tutto l’occorrente per realizzare un make-up perfetto a un costo molto vantaggioso.

Texture: La consistenza del correttore Essence è morbida e compatta allo stesso tempo, per cui sarà possibile scolpire le diverse zone del volto senza che sia necessario eccedere con il quantitativo per celare le imperfezioni più evidenti.

 

Contro

Non adatto per le pelli secche: Il finish lievemente lucido tende a evidenziare pieghe e screpolature, pertanto potreste non rimanere soddisfatte del risultato se avete una pelle particolarmente secca o soggetta a desquamazione localizzata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore Kiko

 

5. Kiko Milano Skin Trainer CC Blur Ottico Correttore Crema

 

A chi vuole lenire i segni della stanchezza sul volto e apparire sempre radiosa in ogni momento della giornata, consigliamo il correttore Kiko Trainer CC Blur Optical, ma solo se siete disposte a spendere qualcosina in più per godere di un cosmetico dalle caratteristiche qualitative impareggiabili.

La sua formula liquida si uniforma perfettamente con il colorito della pelle e garantisce un comfort duraturo dal mattino fino alla sera. Ma quello che colpisce di più del prodotto è la sua spiccata versatilità d’uso, poiché combina l’effetto correttivo della CC Cream alle proprietà illuminanti di un blur per minimizzare le imperfezioni e donare al contempo luminosità e compattezza ai lineamenti.

Non solo, il complesso di vitamine C e B5 conferisce un’intensa idratazione all’epidermide, mentre la disponibilità di diverse colorazioni gli permette di adattarsi alle esigenze di ogni tipologia di pelle. Se pensate sia proprio questo il correttore che potrebbe fare al caso vostro ma non sapete dove acquistare, potete servirvi del nostro suggerimento a fine recensione.

 

Pro

Double effect: Sarà anche un cosmetico costoso, ma è formulato per svolgere una doppia funzione, ossia quella di illuminare il viso e mascherare le rughe e i segni d’espressione che fanno la loro comparsa col passare degli anni.

Illuminante: Il correttore Kiko piace soprattutto perché crea un effetto molto naturale che dona compattezza e luminosità ai lineamenti, minimizzando i segni della stanchezza sul volto.

Colori: Le tonalità a disposizione sono quattro e lo spettro cromatico si muove su colori più intensi fino ad arrivare a quelli meno incisivi; in questo modo, sarà facile scegliere la versione che meglio si adatta al proprio sottotono di pelle.

 

Contro

Costoso: Il prezzo di questo prodotto è abbastanza elevato, per cui chi dispone di un budget limitato dovrà, purtroppo, valutare altre offerte.

Acquista su Amazon.it (€60.01)

 

 

 

Correttore Mac

 

6. MAC Studio Finish Anti-Occhiaie, Nc50-7

 

Se quello che state cercando è un cosmetico specifico per le occhiaie, probabilmente la soluzione più adatta a voi è il correttore Mac Nc50, sebbene la disponibilità di una sola nuance ponga dei limiti sulla scelta della tonalità da indossare.

La sua formula ad alta concentrazione di pigmenti lo rende particolarmente efficace sulle imperfezioni di colore violaceo, quali appunto le occhiaie, ma si dimostra molto valido anche per nascondere le rughe dovute al progressivo invecchiamento cutaneo, dal momento che si presta anche come cosmetico anti-age.

Non a caso, le donne più mature hanno riscontrato effettivi miglioramenti su questi inestetismi e lo consigliano soprattutto a chi vuole creare un accattivante contouring con la cipria e il fondotinta per camuffare i solchi profondi sul volto. Il prezzo per soli 7 grammi di prodotto appare, però, abbastanza elevato, ragion per cui non possiamo considerarla una delle offerte più convenienti del momento.

 

Pro

Finish naturale: Il correttore Mac si distingue dagli altri per il suo effetto coprente assolutamente naturale; per cui, anche nel caso in cui si ecceda con il dosaggio non si correrà il rischio di creare un antiestetico mascherone.

Lunga tenuta: Anche durante le giornate più calde, la tenuta del cosmetico appare soddisfacente e non sarà necessario ritoccare il make-up.

Qualità: Il prodotto risulta adatto anche per chi ha una pelle molto sensibile o facilmente irritabile, poiché privo di profumazioni e caratterizzato da una formula leggera e delicata che non ostruisce i pori.

 

Contro

Rapporto quantità/prezzo: Il formato da 7 grammi viene proposto a prezzo abbastanza alto rispetto alla media e la disponibilità di una sola colorazione di certo non lo rende più appetibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Correttore arancione

 

7. Wet ‘n’ Wild, Palette di Correttori CoverAll

 

Se il vostro budget per il make-up non è alto, questo non significa che dovete accontentarvi di prodotti dalla qualità scadente. Se volete risparmiare ma senza rinunciare a una buona coprenza, la soluzione giusta per voi è la palette CoverAll di Wet n’ Wild.

Al suo interno troviamo quattro tonalità diverse: beige per coprire macchie e occhiaie, verde per i rossori e i brufoli, bianca per illuminare e, non ultimo, un correttore arancione per correggere le occhiaie dai toni bluastri e violacei.

La sua texture compatta ne rende l’applicazione abbastanza facile e scorrevole: basta prelevare una piccola quantità di colore, con le dita o un pennello apposito che però non troverete incluso nella confezione, e picchiettare delicatamente sulla zona di interesse fino a ottenere la coprenza desiderata. Una volta fissato il tutto con un po’ di cipria, il vostro viso tornerà radioso e perfettamente uniforme. Pur trattandosi di un correttore economico, gode di una formulazione abbastanza delicata che si dimostra adatta anche per le pelle più sensibili.

 

Pro

Quattro prodotti in uno: Il principale vantaggio di questa palette di correttori è che, con un unico acquisto, si potranno trattare diversi tipi di inestetismi, dalle cicatrici di colore rossastro alle occhiaie.

Qualità/prezzo: Contrariamente alla regola secondo cui a un prezzo basso corrisponde una qualità scadente, Wet n’ Wild propone un cosmetico dalla buona coprenza e dal finish naturale a un costo davvero competitivo.

Ne basta poco: Essendo un prodotto dalla consistenza compatta e modulabile, non sarà necessario eccedere col quantitativo da applicare per coprire i brufoli e le occhiaie.

 

Contro

Tenuta: Sebbene la qualità del cosmetico sia buona in proporzione al costo contenuto, la copertura offerta potrebbe diminuire nel corso della giornata, e questo ci fa dedurre che non si tratta di un correttore a lunga tenuta.

Acquista su Amazon.it (€5.55)

 

 

 

Correttore giallo

 

8. L’Orealvichy Correttore

 

Terminiamo i nostri consigli d’acquisto con un correttore pensato per quante non sono avvezze ad applicare molti trucchi sul viso e preferiscono averne uno che crei un effetto coprente tale da non dover eccedere con il fondotinta.

Parliamo del nuovo correttore giallo Dermablend di Vichy, che con una sola applicazione si propone di nascondere le rughe, correggere le occhiaie e migliorare la tonicità della pelle grazie alla sua formula ad alta concentrazione di attivi idratanti.

Il risultato? Un effetto liscio e perfettamente omogeneo capace di donare luminosità e turgore all’incarnato. Non solo, visto che il cosmetico vanta una consistenza abbastanza fluida e compatta, molte utenti dichiarano di utilizzarlo addirittura come sostituto del fondotinta vero e proprio, ma questo ovviamente vale solo nel caso in cui gli inestetismi cutanei presenti non sono particolarmente evidenti o marcati.

Il rapporto qualità/prezzo del cosmetico appare abbastanza convincente, soprattutto se si considera l’affidabilità del marchio che lo produce. Come da consuetudine, terminiamo la nostra panoramica con una breve lista dei pregi e dei difetti del prodotto.

 

Pro

Non è solo un correttore: Il Dermablend di Vichy è pensato per tutte quelle donne che non amano utilizzare troppi belletti, visto che oltre a nascondere le imperfezioni si propone di uniformare l’incarnato come farebbe un comune fondotinta.

Coprente: L’effetto garantito dal cosmetico è molto naturale, anche se per ottenere una maggiore coprenza si consiglia di utilizzare un pennello anziché le dita.

Prezzo interessante: Se siete alla ricerca di un correttore dall’effetto idratante che si proponga anche di migliorare la tonicità e la compattezza della pelle, vi suggeriamo di valutare con attenzione la referenza di Vichy, in vendita a un prezzo davvero competitivo.

 

Contro

Applicazione: La sua consistenza cremosa potrebbe renderne difficile la stesura per chi non ha una buona dimestichezza con questa tipologia di cosmetici.

Acquista su Amazon.it (€14.5)

 

 

 

Guida per comprare un correttore

 

Il correttore è un cosmetico spesso sottovalutato quando si è alle prime armi e non sono poche le donne convinte che basta applicare un po’ di fondotinta per ottenere una pelle  dall’aspetto disteso e naturale. Niente di più sbagliato: se è vero che un buon fondotinta – ben steso e fissato – può celare le piccole imperfezioni che minano la naturale bellezza del viso, per contro uno strato troppo abbondante potrebbe provocare l’effetto contrario e creare un risultato troppo artificiale.

Ebbene, la funzione del correttore è proprio quella di affinare la grana della pelle grazie alla speciale formula ad alta concentrazione di pigmenti, studiata per quelle specifiche imperfezioni cutanee che un normale fondotinta non riesce del tutto a nascondere. 

Visto, però, che sul mercato ne esistono di diversi tipi, ognuno dei quali con una specifica funzione, è importante scegliere il cosmetico giusto in base al colorito della propria pelle e al risultato che si vuole ottenere.

 

 

Formula e coprenza

Dal momento che ogni cosmetico presenta una consistenza diversa, da cui dipenderà anche il suo effetto coprente, bisogna innanzitutto capire quale formula è adatta al proprio tipo di pelle. Quella secca, per esempio, necessita di un buon livello di idratazione e, pertanto, il correttore dovrà avere una consistenza più liquida e una coprenza abbastanza elevata per minimizzare i segni della secchezza epiteliale.

In caso di pelle grassa o mista è consigliabile un prodotto in polvere a base di minerali che, oltre a uniformare i lineamenti del viso con un effetto naturale, si occupi di assorbire il sebo in eccesso per ridurre la comparsa di brufoli e comedoni. Per contro, però, la sua coprenza medio-bassa non lo rende adatto per il contorno occhi e per le pelli particolarmente secche, poiché potrebbe mettere in risalto eventuali rughe, pieghe e screpolature.

Il massimo della praticità è invece racchiusa nei correttori in penna, che sono i più facili da applicare in assoluto e quindi perfetti per realizzare un trucco super veloce al mattino o dell’ultimo minuto prima di uscire. Allo stesso modo, risultano molto pratici da utilizzare anche i correttori in stick, la cui formula cremosa, molto simile a quella di un comune rossetto, si pone come soluzione alle piccole imperfezioni cutanee, che verranno ben celate dal suo finish ultra coprente.

 

Concealer o corrector?

Come già anticipato, il panorama cosmetico offre diverse tipologie di correttori dai colori e dalle formule più svariate. Tuttavia, quello che molte di voi probabilmente non sanno è che questi cosmetici possono essere suddivisi in due grandi categorie, meglio conosciute con il nome di concealer e corrector. In effetti, la loro funzione è pressoché la stessa, ossia quella di correggere le imperfezioni e nascondere i segni dell’invecchiamento cutaneo, per cui si differenziano tra loro principalmente in termini di colorazioni.

Vengono definiti concealer i correttori classici che presentano tonalità molto simili a quelle dei tradizionali fondotinta; quindi, per individuare il cosmetico più adatto alla propria carnagione basterà seguire gli stessi criteri di scelta, ossia considerare il sottotono del proprio viso. 

Di conseguenza, chi ha un incarnato dai toni freddi dovrebbe puntare su quelli di colore rosa, beige o sabbia, mentre per le donne che hanno un sottotono caldo o una pelle abbronzata saranno perfette le tonalità come il caramello, il dorato o il nocciola.

I corrector, invece, presentano gradazioni cromatiche piuttosto insolite, tra cui il verde, l’arancio, il giallo e il viola. A dispetto di quanto si possa immaginare, ognuna di queste colorazioni è pensata per trattare una specifica problematica e andrà scelta in base al tipo di inestetismo che si intende coprire, argomento di cui tratteremo nel prossimo paragrafo. 

 

 

Un colore per ogni imperfezione

Le imperfezioni cutanee, come rughe, occhiaie, brufoli e zampe di gallina, sono da sempre considerate i principali nemici della bellezza e se non si provvede a coprirle alla perfezione rischiano di conferire un aspetto stanco e trascurato a qualsiasi tipo di viso. Per ottenere un risultato ottimale bisogna capire innanzitutto con quale tipo di inestetismo abbiamo a che fare, in modo da riuscire a nasconderlo con il correttore giusto.

Per le donne che presentano occhiaie e imperfezioni dai toni rossastri, il cosmetico adatto è quello di colore verde, che si propone di nascondere efficacemente i brufoli, le cicatrici lasciate dall’acne, le discromie dovute alla couperose e quelle causate dai capillari spezzati. 

Se, invece, si vogliono coprire le occhiaie e le imperfezioni dalle tonalità violacee, il correttore da preferire è quello sui toni del giallo, che si rivela ideale anche per donare un tocco di luce alle zone del volto che appaiono spente e opache.

Infine, il correttore arancione è perfetto per mascherare le occhiaie di colore bluastro, mentre il viola, essendo complementare al verde, risulta adatto per illuminare quelle aree del viso provate dalla stanchezza e dallo stress ossidativo con un effetto visivo assolutamente naturale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come applicare il correttore?

Il correttore è un cosmetico immancabile in un “arsenale” di trucchi che si rispetti, ma è chiaro che per ottenere i risultati sperati bisogna applicarlo in modo corretto. Per prima cosa, è fondamentale usare un pennellino apposito, sicuramente più igienico delle dita, ma se avete una buona dimestichezza con il make-up potete anche procedere con i polpastrelli. 

Le modalità di applicazione variano a seconda della zona da trattare: per correggere le occhiaie e le zampe di gallina dovete iniziare dall’angolo interno dell’occhio e proseguire fino a quello opposto, per poi sfumare il tutto in modo uniforme per non creare un distacco troppo evidente tra la carnagione e il colore del correttore. 

Per coprire i brufoli e le macchie cutanee basta invece tamponare il prodotto direttamente sulla superficie di ogni inestetismo e sfumarlo delicatamente verso l’esterno fino a ottenere l’effetto desiderato. Una volta terminato il lavoro, potete fissare il correttore con un velo di cipria e procedere con il resto del maquillage.

 

A cosa serve il correttore verde?

Le differenti colorazioni che caratterizzano i correttori disponibili nel settore cosmetico fanno sì che a ogni prodotto corrisponda una funzione diversa, come diversi sono gli inestetismi su cui si deve intervenire. Quando abbiamo tra le mani un correttore di colore verde, vuol dire che il nostro obiettivo è quello di coprire tutti quei difetti cutanei dai toni rossastri, come couperose, brufoli e acne.

 

A cosa serve il correttore viola?

Il correttore viola è, invece, il miglior alleato quando si tratta di illuminare quelle zone del volto che appaiono opache e stanche, sebbene la sua coprenza media lo renda poco adatto per celare le occhiaie molto pronunciate ed evidenti.

 

A cosa serve il correttore giallo?

Il correttore da preferire per nascondere gli inestetismi dalle tipiche tonalità violacee è il giallo, che si rivelerà ideale anche per coprire piccoli lividi e le occhiaie di colore bluastro.

 

Come coprire i brufoli senza correttore?

Buone notizie per tutte quelle donne che vogliono nascondere i brufoli e i segni dell’acne senza usare il correttore, visto che esistono diversi escamotage che consentono di raggiungere gli stessi risultati senza sforzo. 

Il primo è quello di utilizzare un primer opacizzante che prepari il viso alla stesura degli altri belletti; in alternativa, si può applicare sulle zone di interesse della cipria coprente o un eyeliner marrone, entrambi perfetti per celare il rossore ma abbastanza leggeri per consentire ai pori di respirare.

 

 

 

Come utilizzare un correttore

 

Come per magia nasconde imperfezioni, brufoli e discromie cutanee: parliamo del correttore, un cosmetico assolutamente indispensabile per realizzare un make-up perfetto, sia che si voglia sfoggiare un look più glamour sia un effetto “acqua e sapone”. Bisogna, però, saperlo utilizzare al meglio per ottenere i risultati sperati e in questa sezione della nostra guida vi spiegheremo come si applica in modo corretto.

 

 

Scegliere la formula giusta

Il settore cosmetico offre diverse tipologie di correttori tra cui scegliere, in stick, crema o polvere, per non parlare poi delle colorazioni, che sono praticamente infinite. Questo significa che se il cosmetico acquistato non è della giusta consistenza o tonalità, il risultato finale potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione.

I prodotti migliori per chi ha una pelle molto secca o soggetta a desquamazione sono quelli dalla texture più liquida, ideali per trattare le zone del viso segnate da rughe e pellicine. I correttori più compatti, invece, sono perfetti per coprire i brufoli e le imperfezioni più evidenti, ma non sono adatti per correggere le occhiaie, poiché la loro formula densa e pastosa rischia di appesantire lo sguardo e mettere in evidenza le piccole pieghe del contorno occhi.

Infine, ci sono i cosmetici in polvere che sono pensati principalmente per chi ha la pelle mista o grassa, dal momento che i minerali contenuti sono in grado di assorbire il sebo in eccesso e minimizzare la comparsa di brufoli, acne e comedoni senza appesantire troppo la cute.

 

Come applicare il correttore

Prima di applicare il correttore è buona norma preparare adeguatamente la pelle lavando il viso con un detergente delicato e rimuovendo eventuali impurità con del latte detergente o dell’acqua micellare. Visto che il correttore è il primo cosmetico da applicare per truccarsi, dopo la pulizia del viso si potrà subito procedere con la sua stesura.

Bisogna partire innanzitutto dal contorno occhi: dopo aver prelevato una piccola quantità di prodotto con le dita o l’applicatore in dotazione, iniziate dall’angolo interno fino raggiungere la parte più esterna della rima ciliare, facendo attenzione a sfumare uniformemente il colore su tutta la zona. Se bisogna coprire brufoli e macchie cutanee, basterà tamponare un po’ di correttore sulla superficie dell’imperfezione e stratificarlo man mano con la punta delle dita.

Infine, sulle zone più estese – per esempio se si soffre di rosacea – vi consigliamo di applicare uno strato sottilissimo di prodotto e sfumarlo con la massima precisione in modo da impedire che si ossidi col passare delle ore creando un distacco cromatico troppo evidente rispetto al colorito della pelle.

 

 

Il fissaggio

Dopo aver coperto con cura ogni imperfezione ed eventuali occhiaie, si può procedere con il fissaggio del correttore, un passaggio spesso trascurato ma assolutamente indispensabile per ottenere un make-up impeccabile e duraturo.

In realtà, se avete utilizzato un cosmetico in polvere potete anche saltare questa fase, in caso contrario sarà sufficiente applicare un velo di cipria o uno spray fissante specifico per completare la base. 

A ogni modo, cercate sempre di evitare gli eccessi di prodotto, altrimenti rischierete di creare quell’odioso effetto “maschera” che renderà il vostro trucco artificiale e irregolare: iniziate ad applicare un sottile velo di correttore sulla zona di interesse e aggiungete altro prodotto all’occorrenza fino a raggiungere l’effetto coprente desiderato.

 

 

Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Ecco qui alcuni consigli su come utilizzare il mascara, in modo da ottenere un effetto davvero sorprendente e da non danneggiare in alcun modo le ciglia

 

Come già sappiamo, il mascara è un elemento che non può mancare all’interno della trousse di ogni donna. Sia che vogliate un trucco naturale, sia che vogliate intensificare uno smoky eyes d’effetto infatti, il mascara deve poter donare quel tocco in più. 

Ciglia lunghe, voluminose, ben distanziate e curve sono il sogno di ogni donna; una volta scelto il giusto prodotto per voi, magari tra i mascara venduti online, è importante anche sapere come sfruttarlo al meglio e come trattare le ciglia in modo da poter ottenere il massimo. 

Per questo vogliamo oggi elencare quelle che sono le fasi principali per l’applicazione di questo potente alleato di bellezza, ma non solo: l’intento è quello di dedicare anche alcune righe a un’altra fase molto importante ma spesso sottovalutata in questo contesto, quella della sua rimozione. Vedremo quali sono i passi necessari per pulire a fondo le ciglia e per non rovinarle.

 

Preparazione

Il momento giusto per applicare il mascara, all’interno della vostra beauty routine, è quello finale. Dovrete aver già preparato la pelle, applicato la crema base, il correttore, il fondotinta ed eventualmente l’ombretto. Non c’è poi un ordine preciso tra la terra e il mascara, valutate voi quale utilizzare per primo, sapendo che comunque non vanno a influenzarsi l’un l’altro.

 

 

Una volta pronti per l’applicazione, potete decidere se fare uso o meno del piegaciglia: si tratta di uno strumento molto utile ma che deve essere utilizzato con cautela, onde evitare di rompere le ciglia o di indebolirle. 

Va sfruttato prima del mascara, quando le ciglia sono ancora morbide e facilmente malleabili. Può convenire anche scaldare la parte dedicata alla piegatura e lavorare con estrema cautela.

 

Applicazione

Una volta effettuati questi passaggi, siete adesso pronte ad applicare il mascara. La scelta del prodotto più adatto dipende dalle vostre esigenze, così come la scelta del colore o della formulazione.

Raccogliete una buona quantità di fluido sullo scovolino evitando di tuffarlo più volte all’interno del flacone: questa pratica molto diffusa infatti non fa altro che accumulare aria e a fa seccare il prodotto in tempi decisamente minori.

La procedura di applicazione dura alcuni minuti: il consiglio è quello di partire dalla base della rima ciliare e di procedere verso la punta delle ciglia effettuando movimenti a zig zag. In questo modo il colore andrà a distribuirsi in maniera equa su ogni porzione e contemporaneamente lo scovolino le andrà a pettinare staccandole con ordine.

Non appena arrivati in punta, rimanete fermi qualche secondo in modo da accentuare la forma data, che a questo punto dovrebbe essere ben curva e voluminosa. In questa fase può accadere che alcuni resti di colore vadano a posarsi sulla parte superiore della palpebra o sulla palpebra stessa. 

È un inconveniente in cui si può incorrere, qualora lo scovolino abbia un forte potere volumizzante o allungante: in questi casi dovrete munirvi di struccante e cotton fioc o di una salvietta. Dovrete andare a eliminare questi residui, cercando di non togliere il trucco sottostante ed eventualmente procedendo alla correzione delle imperfezioni.

 

Rimozione

Se applicato correttamente, il mascara dovrebbe poter durare tutta la giornata, senza sbavature. Una volta tornati a casa però è importante che venga rimosso con cura, così come il resto del make up. Cercate di vincere la pigrizia e dedicate diversi minuti del vostro tempo a questa fase, perché la pelle durante la notte ha bisogno di pulizia e di respiro.

L’occorrente che dovete procurarvi sono dei dischetti, perfetti se in cotone anallergico, e un buon prodotto struccante. Il mercato propone flaconi sia per la pelle, sia per il trucco occhi: in realtà è importante diversificare i due trattamenti perché le necessità di queste due zone sono molto diverse, così come la formulazione dei prodotti da rimuovere.

La scelta può orientarsi verso un latte, sebbene si riscontrino più spesso casi di bruciature e irritazioni, un’acqua micellare, delicata e decisamente più leggera, o un olio, ideale per quelle formulazioni molto pesanti come ad esempio quelle waterproof.

Mettete un po’ di prodotto sul dischetto e appoggiatelo sull’occhio per qualche secondo: un errore molto comune infatti è quello di procedere subito strofinando. Tuttavia è importante che lo struccante faccia il suo lavoro, andando a sciogliere il mascara (ecco i migliori modelli) grazie all’azione dei tensioattivi. 

Dopo aver atteso qualche secondo quindi, potete strofinare. Cercate di non irritare la zona oculare con una pressione troppo alta e cercate di andare sempre dall’interno verso l’esterno, in modo che il pigmento rimosso non torni su zone già struccate.

Gli esperti sostengono che siano necessari cinque minuti per essere certi di aver rimosso tutto il mascara; in ogni caso dovete comunque attendere e procedere con la stessa modalità fino a che il dischetto non risulterà perfettamente pulito.

 

 

Accorgimenti e consigli

Per evitare che le ciglia si spezzino è importante evitare di strofinare troppo e utilizzare un prodotto che sia davvero specifico per la propria pelle e per il prodotto da eliminare. Qualora pensiate che i dischetti non siano sufficienti, potete rifinire la pulizia con un cotton fioc che andrete adesso a strofinare sulle zone più difficili da trattare, come l’attacco inferiore e superiore delle ciglia.

Il consiglio dei dischetti al posto del cotone idrofilo risiede nel fatto che i filamenti, tipici di questo materiale, potrebbero andare a infilarsi negli occhi e riteniamo inoltre che sia più difficile dosare la giusta quantità di prodotto su una superficie così instabile come è quella del batuffolo di cotone.

Come avete visto quindi, l’applicazione del mascara è semplice, richiede soltanto un po’ di attenzione in alcune fasi, ma è certamente alla portata di tutti. Ricordatevi dell’importanza della rimozione accurata a fine giornata, con prodotti e strumenti adatti alla vostra pelle e alla formulazione che avete scelto, lavorando in maniera efficace ma delicata e dedicandogli diversi minuti della vostra beauty routine serale.