Ultimo aggiornamento: 14.12.19

 

Parliamo di un altro rossetto famoso, quello rosa in tutte le sue sfumature. Analizziamo insieme su quali volti si addice di più e in quali occasioni indossarlo.

 

Per chi non ama i toni forti e desidera qualcosa di soft e meno appariscente, per chi preferisce il trucco occhi e richiede nuance impercettibili sulle labbra, o anche per chi è stanca del solito rosso e vuole qualcosa di intenso, ma non banale, il rosa è la soluzione ideale. Chi crede che si tratti di qualcosa di già visto, di poco incisivo o di non adatto alle serate speciali dovrà ricredersi perché in commercio sono disponibili moltissime variazioni sia in termini di tonalità sia in termini di finitura e consistenza. Adatto sia alle teen che ai volti più adulti, il rosa è in grado di donare al viso una luce tutta nuova, adattandosi a molti incarnati e variando moltissimo anche in base alla forma delle labbra su cui si applica e a molti altri fattori che andremo ad analizzare.

 

Come scegliere

In generale, la regola per decidere se un rossetto si addice o meno alle vostre caratteristiche è quella di base, ossia l’individuazione del tono e del sottotono della pelle. Mentre il primo si distingue tra chiaro, medio e scuro, il secondo varia tra caldo e freddo, a seconda che la tendenza ad abbronzarsi sia maggiore o minore e che il colore che si ottiene sia più tendente all’oro o al rosso. Una volta individuate queste vostre caratteristiche, optate per quelle tinte che hanno come sottotono, lo stesso della vostra pelle. Non è corretto infatti pensare al rosa come a un unico colore; presenta moltissime sfumature che sono ottenute aggiungendo punte di altre tinte e che sono in grado di recare un effetto che può essere appunto caldo o freddo.

 

 

Tipologia

Una prima distinzione, generica per tutti i rossetti, riguarda il finish ossia la consistenza e l’effetto finale che il colore avrà sulle labbra; le categorie di cui parliamo sono principalmente due: matte, o opaca, e lucida. La prima è molto elegante, rende sobrio qualsiasi colore e si adatta maggiormente alle labbra grandi e carnose; su quelle sottili infatti potrebbe non essere la scelta migliore perché necessitano di una componente volumizzante e lucente, tipica dei lipstick e dei balsami labbra. 

 

Chiaro o scuro?

Una volta individuata la tipologia che fa per voi, non resta che addentrarvi nel magico mondo del rossetto rosa. Un’ulteriore distinzione si può effettuare tra i colori chiari e quelli scuri; la scelta si orienta generalmente sul momento della giornata in cui lo indossate. Di giorno si prediligono tinte chiare e più adatte a look naturali e soft; via libera invece al fucsia o al fragola se vi aspetta una serata speciale, soprattutto se estiva. D’inverno infatti si è soliti prediligere sfumature più scure e meno calde, orientandosi su colori come il bordeaux o il borgogna.

 

Il rosa antico

Una tonalità molto amata è quella del rosa antico; è un colore che si adatta a tutte le pelli, chiare o scure, ma l’effetto migliore si ha sulle donne con carnagione chiara e dal sottotono freddo. Ideale per look retrò infatti, questa tinta renderà il vostro outfit molto raffinato e potrete sfoggiarlo sia di giorno che di sera, magari abbinato a un look occhi più intenso.

La versione migliore è quella matte e per quanto riguarda il colore dei capelli, consigliamo l’abbinamento con il biondo freddo.

 

Il rosa indiano

Parliamo adesso di una tipologia di rosa poco sentita, detta rosa indiano; ispirato al colore del fiore Indian Rose, questa nuance valorizza particolarmente le more, ma la sua particolarità è quella di avere una base di fucsia, molto calda e un’ aggiunta di toni di azzurro che lo rendono adatto anche alle carnagioni dal sottotono freddo.

Potrebbe non adattarsi particolarmente alle ragazze con i capelli rossi, perché i toni aranciati tipici di questa capigliatura potrebbero non creare un effetto particolarmente piacevole alla vista.

 

Il rosa chiaro

Scendiamo ancora di un tono e viriamo su tonalità chiare e molto chiare; parliamo infatti del rosa pastello o del rosa confetto. Valorizza in particolar modo quelle ragazze con carnagione molto chiara e che hanno capelli biondo cenere; meglio evitare pelli scure o olivastre perché l’effetto contrasto potrebbe non essere dei migliori, è preferibile aggiungere qualcosa di caldo virando su tonalità aranciate o ciclamino. Discorso analogo vale per le ragazze con i capelli rossi, su cui toni così freddi potrebbero non essere il massimo in termini cromatici.

Via libera quindi a tutte le bionde con occhi chiari, a cui si adatta anche il finish matte.

 

Il rosa cipria

Andiamo ora verso un grande classico, il rosa cipria. Sebbene si pensi che non a tutte possa stare bene, questo colore in realtà si adatta ad ogni carnagione e ogni capigliatura, purché ne se scelga l’intensità e il sottotono giusto. Il consiglio è quello di non scendere sotto il tono naturale della pelle, perché l’effetto finale potrebbe essere poco incisivo; i toni freddi dunque, tipici del rosa nude o cipria si adattano maggiormenti a carnagioni chiare dal sottotono freddo, mentre per le ragazze olivastre e ambrate meglio optare per le sfumatura del beige.

In questi casi è preferibile scegliere finish cremosi, perché vogliamo comunque dare luce ed evitare uno volto troppo spento.

 

 

Il rosa malva

Concludiamo adesso con una tinta che si adatta a tutte, indistintamente: il rosa malva. Le sue componenti calde e fredde infatti, insieme con il fatto che non sia né troppo chiaro né troppo scuro, fanno sì che possa rientrare tra i prodotti must-have, da tenere sempre in borsa e da sfoggiare in ogni momento. Avrete massima libertà anche in termini di consistenza, perché la sua luminosità lo rende perfetto anche in finish opachi e apparentemente più spenti.

Potremmo parlarne ancora ed elencare numerose altre nuance e occasioni; come avete visto infatti il rosa non è uno solo e il mercato propone una scelta molto ampia sia in termini di tinte che in termini di intensità e di costi. Valutate quali sono le vostre caratteristiche di base e orientatevi verso il prodotto che pensate possa maggiormente fare al caso vostro, tenendo presente il colore dei vostri occhi, dei capelli e soprattutto, dei vostri gusti.