Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Scrub – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

La cura della persona è certamente importante e si raccomanda sempre di scegliere prodotti adatti al proprio tipo di pelle. Uno step fondamentale in questo senso è costituito dallo scrub, un alleato fortissimo per il rinnovo cellulare, uno strumento meccanico molto potente per rimuovere le cellule morte e i residui dalla nostra pelle. Poiché non è sempre facile trovare la formulazione più adatta a questo scopo, oggi cercheremo di fare chiarezza presentando alcuni prodotti e cercando di dare consigli utili per una scelta quanto più mirata possibile. A questo proposito inizieremo da PraNaturals Scrub Corpo, impreziosito con gli aromi e i principi attivi del mango e del kiwi, e Dr.Organic Manuka Honey Scrub viso, delicato sulla pelle grazie alla presenza del miele e dotato di marchio bio certificato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 9 Migliori Scrub – Classifica 2021

 

Iniziamo questa guida elencando i pareri degli utenti in merito ad alcuni dei prodotti più venduti sul web.

 

 

Scrub corpo

 

1. Pranaturals Scrub Corpo Rivitalizzante ai Sali del Mar Morto

 

Iniziamo la nostra comparazione con il primo scrub corpo, una confezione da 500 g di prodotto dai principi attivi molto interessanti che andiamo adesso ad analizzare.

L’aroma tropicale è dato dagli estratti di kiwi e di mango e il tutto è addolcito da olio di mandorle e da altre componenti di natura nutriente.

L’azione meccanica è data dai sali del mar morto che si presentano in grani piuttosto grandi; per questo si tratta di uno scrub corpo. La dimensione e la forma dei sali si prestano infatti a garantire un ottimo effetto esfoliante, lasciando comunque la pelle molto nutrita.

Gli utenti sono generalmente soddisfatti dell’acquisto, affermando di percepire al tatto i vantaggi proposti da un prodotto di questo tipo e di apprezzare particolarmente la profumazione.

Le uniche rimostranze sono mosse da coloro che hanno ricevuto a casa un articolo aperto, semiaperto o privo del sigillo di qualità. Altri difetti invece si riscontrano in coloro che ritengono i granelli di sale troppo aggressivi per la pelle o in coloro che affermano di percepire in maniera eccessiva l’effetto nutriente degli ingredienti e dunque di non apprezzare la sensazione di unto che tende a lasciare.

Per fare maggiore chiarezza presentiamo una lista dei suoi pro e dei suoi contro.

 

Pro

Ingredienti: L’azienda presta molta attenzione alla cura degli ingredienti che sono tutti di origine naturale e senza parabeni.

Profumazione: Tra questi principi attivi ci sono anche il kiwi e il mango, perfetti per conferire a questo prodotto una profumazione davvero gradevole.

Sali: L’azione meccanica tipica dello scrub non è data da microsfere realizzate in laboratorio, bensì da granelli di sale del mar morto, del tutto naturali e molto efficaci.

 

Contro

Consegna: Alcuni utenti affermano di non essere riusciti a usufruire del prodotto perché arrivato a casa con qualche difetto in termini di confezionamento e assenza del sigillo di qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Equilibra Scrub Corpo Rimodellante

 

Tra le varie offerte spicca questo scrub corpo di Equilibra, in una confezione da 600 g, arricchito con ingredienti pensati per aggiungere ai normali benefici dello scrub, anche un potente effetto drenante anticellulite.

I granelli posti a rimuovere le cellule morte e altri residui sono costituiti ancora una volta dai sali del mar morto, mentre la componente fluida e nutriente è data dall’olio di vinaccioli, dalle proprietà nutrienti ed elasticizzanti.

L’aggiunta fondamentale è quella della centella, dell’ippocastano e del mentolo, tutti e tre pensati per contrastare i segni dell’affaticamento delle gambe, per incentivare la microcircolazione e per favorire il drenaggio, specialmente se abbinerete il tutto ad un energico massaggio sotto la doccia.

L’assenza di parabeni e alcool, l’aggiunta dell’aloe e l’intensa profumazione fanno di questo articolo uno dei migliori scrub del 2021, sebbene l’effetto rimodellante non sia stato quasi mai percepito.

Per riassumere quanto detto aggiungiamo ancora una volta la lista dei suoi vantaggi e dei suoi svantaggi.

 

Pro

Ingredienti: Equilibra si occupa da tempo di inserire all’interno dei suoi prodotti ingredienti quanto più possibile naturali, riuscendo anche questa volta a raggiungere il 99% di componenti assolutamente innocue per l’ambiente.

Confezione: Il formato da 600 g consente di effettuare un acquisto a lungo termine, evitando spese ricorrenti.

Effetti: L’azienda ha voluto unire alle caratteristiche già note dello scrub anche quelle drenanti e rimodellanti di una crema anticellulite, aggiungendo alla normale formulazione anche il mentolo, la centella e l’ippocastano.

 

Contro

Risultati: Sebbene sia molto apprezzato come scrub, gli effetti rimodellanti citati sulla confezione non sono stati riscontrati, anche dopo un uso costante e prolungato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub viso

 

3. Dr. Organic Struccanti Detergenti ed Esfolianti

 

Tra i prodotti più venduti online c’è anche questo scrub viso firmato Dr.Organic che pensa ad una formulazione delicata e dedicata espressamente per questa parte del corpo che necessita di trattamenti il meno aggressivi possibile.

L’azienda propone un preparato nuovo sostituendo all’acqua l’aloe, dalle note proprietà leviganti, e inserendo come componente solida delle microsfere vulcaniche. Il tutto è addolcito dal miele, ingrediente emolliente per antonomasia; la combinazione di tutti questi principi attivi rende l’articolo perfetto per tutti quei visi che necessitano di un trattamento esfoliante che non sia però troppo aggressivo.

A suo favore ha anche una certificazione bio che garantisce la (quasi) totalità di ingredienti del tutto naturali e l’assoluta sicurezza dal punto di vista ambientale.

L’opinione degli utenti non può che essere positiva; molti di coloro che ne hanno fatto utilizzo infatti riscontrano grandi vantaggi dal punto di vista degli effetti sulla pelle. Non a tutti piace l’odore che emana e in certi casi si sono registrati comunque dei rossori dovuti a sfregamento che non hanno convinto, ma nella maggior parte dei casi si tratta di un articolo più che promosso dagli utenti.

Vediamo nuovamente quali sono i pregi e i suoi difetti dello scrub Dr. Organic.

 

Pro

Certificazione: Per tutti coloro che prestano attenzione all’origine degli ingredienti farà piacere sapere che Dr.Organic ha ottenuto una delle certificazioni bio più importanti e questo è certamente una garanzia dal punto di vista ambientale.

Formulazione: Per quanto riguarda la componente solida di questo prodotto, l’azienda si affida alle microsfere di lava vulcanica, molto delicate e dunque perfette per le pelli del viso.

 

Contro

Profumazione: L’unica pecca segnalata dagli utenti è la profumazione, che sembra sgradevole e dunque per niente apprezzata, soprattutto se si pensa che entra in contatto con il viso e quindi che si presta ad essere particolarmente percepita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub labbra

 

4. L’Oréal Paris Sugar Scrub Esfoliante Purificante Viso

 

Se ancora non sapete quale scrub comprare, ecco un’altra opzione firmata L’Oréal Paris che questa volta propone uno scrub labbra, adatto anche alla pelle del viso. L’azione meccanica è effettuata da tre tipologie di zucchero e dai semi del kiwi, un’alternativa naturale alle altre consuete microsfere, capace di esfoliare senza essere eccessivamente aggressiva.

Ma la formulazione si presta ad un duplice scopo in quanto con lo stesso prodotto potrete trattare anche la labbra e in particolare tutte quelle problematiche legate alle screpolature da freddo.

I clienti più fedeli a questa marca affermano di voler ripetere l’acquisto perché entusiasti della delicatezza dello zucchero e del kiwi, riscontrando grandi vantaggi sia sui punti neri che sulla secchezza in generale.

In altri casi invece gli effetti non sono stati quelli sperati, soprattutto per coloro che ritengono che sia impossibile spandere il prodotto per una durata di tempo sufficiente, in quanto i granelli tendono a sciogliersi dopo pochi movimenti.

Per completare questa descrizione alleghiamo come di consueto la lista dei suoi punti di forza e di debolezza.

 

Pro

Ingredienti: L’azienda presta particolare attenzione alla scelta della componente solida di questo scrub, optando per due elementi molto delicati ma comunque efficaci, lo zucchero e i semi del kiwi.

Versatilità: Con un solo prodotto riceverete un trattamento adatto a più scopi, l’esfoliazione del viso e il nutrimento delle labbra, specialmente quelle che risentono del freddo invernale e che presentano screpolature.

 

Contro

Applicazione: In certi casi l’applicazione sembra sia stata impossibile perché il composto, una volta in contatto con l’acqua o con la pelle umida, o subito dopo pochi secondi di massaggio, tende a sciogliersi vanificando l’effetto delle microsfere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub gambe

 

5. OPI Scrub Esfoliante per Piedi e Gambe

 

La linea Pro Spa OPI  propone questo scrub gambe, in grado di soddisfare però anche altre esigenze e problematiche, come quelle dei piedi. Può accadere infatti che le piante dei piedi molto spesse o screpolate possano necessitare di un prodotto di questo tipo, al fine di assottigliare lo strato epiteliale ed eliminare le cellule morte.

L’azienda propone un’intera linea pensata per questi scopi, la cui formulazione è frutto della collaborazione con la Dottoressa Zena Gabriel, una dermatologa molto esperta in questo campo. L’obiettivo è quello di rendere fruibile anche da casa, un trattamento gambe e piedi al pari di quello professionale; per fare questo, ogni prodotto è arricchito con estratti di thè bianco e burro di cupuaçu, entrambi ingredienti dalle proprietà nutrienti e addolcenti.

Gli acquirenti, per questi motivi, lo ritengono un acquisto valido ed efficace, sebbene in casi molto difficili legati ad alcune problematiche dei piedi, gli effetti potrebbero non essere sufficientemente visibili.

Insieme al link per sapere dove acquistare questo articolo al miglior prezzo, alleghiamo anche la lista dei suoi pro e contro.

 

Pro

Formulazione: La composizione di questo scrub è pensata con estrema cura e vede partecipi non solo l’azienda produttrice, ma anche la consulenza di una dermatologa specializzata in problematiche di gambe e piedi.

Utilizzi: Se questo marchio non vi è nuovo, probabilmente avrete avuto modo di notarlo in qualche salone di bellezza. L’azienda consente infatti di usufruire di un prodotto di altissima qualità, comodamente a casa vostra.

 

Contro

Efficacia: I problemi legati ai piedi, in particolare all’ispessimento dei talloni e alle screpolature, possono essere davvero invalidanti. Questo trattamento non sembra così efficace, su quadri già gravi o comunque complessi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub per cuoio capelluto

 

6. Natura Siberica Olivello Spinoso Cuoio Capelluto Peeling

 

Molti di voi non avrebbero mai pensato ad uno scrub per il cuoio capelluto e invece Natura Siberica si preoccupa proprio di contrastare tutte le problematiche legate alla forfora o all’eccesso di sebo di questa parte del corpo così sottovalutata.

Questo è possibile grazie a ingredienti di origine naturale e delle microsfere che fanno il loro dovere senza aggredire la cute.

Le modalità di utilizzo variano a seconda delle esigenze; in alcuni casi risulta un ottimo sostituto dello shampoo, riuscendo a sprigionare poteri lavanti con soli pochi minuti di massaggio. In altri casi invece si presta a una modalità d’uso tipica delle maschere, ovvero si richiede che rimanga in posa per diversi minuti prima di poter sciacquare via.

Nonostante il profumo che all’inizio potrebbe risultare un po’ troppo forte, si tratta di un prodotto molto amato, che non soddisfa solo coloro che non sono riusciti a rimuovere a fondo tutti i residui, rendendo di fatto l’applicazione un ostacolo alla pulizia più che un ausilio.

Aggiungiamo nuovamente quelli che secondo noi e secondo gli utenti sono i pro e i contro di questo scrub.

 

Pro

Versatilità: A seconda delle esigenze e delle problematiche da trattare, è un prodotto che si presta ad essere un sostituto valido sia di uno shampoo sia di una maschera.

INCI: L’INCI è la lista delle sostanze che costituiscono un prodotto cosmetico, nell’ordine dal più al meno presente. Ebbene, in questo caso siamo davanti alla quasi totalità di ingredienti del tutto innocui per l’ambiente e per la vostra salute.

 

Contro

Pulizia: Se avete capelli molto lunghi potreste riscontrare difficoltà nella rimozione accurata del composto, una volta applicato sul capello. Sembra infatti che in queste circostanze l’effetto finale sia del tutto opposto rispetto a quelli sperato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub naturale

 

7. Cosmeteria Verde Miglior Scrub Viso Naturale Italiano

 

Si tratta di uno scrub naturale a base di olio di cardo selvatico e noccioli di oliva che vengono finemente tritati fino a formare piccole sfere uniformi. Si presenta sotto forma di gel esfoliante in grado di rimuovere con delicatezza gli strati superiori dell’epidermide, garantendo la rinascita di una pelle nuova e luminosa.

Lavora anche contrastando fastidiosi inestetismi come follicoli sebacei, macchie scure e cicatrici e tutto questo è possibile con l’utilizzo di ingredienti prodotti in Italia, nel rispetto dei criteri ambientali e delle leggi di qualità.

Inutile dire che gli utenti ne sono entusiasti, anche coloro che faticano a trovare il prodotto giusto a causa di ipersensibilità o tendenza ad arrossamenti.

Viste le ottime caratteristiche e l’INCI del tutto “verde”, il prodotto non è il più economico sul mercato, ma questo non sembra costituire un grosso problema vista la quantità e la frequenza di utilizzo necessaria.

Ecco ancora una volta il riassunto inerente questo scrub, ossia l’elenco dei suoi pregi e dei suoi difetti.

 

Pro

Ingredienti: Ancora una volta siamo davanti ad un articolo che presenta sostanze scelte e curate per ottenere sulla pelle un effetto privo di controindicazioni.

Formato: La novità risiede anche nel fatto che la componente liquida sia in forma di gel e non di crema o di detergente, dunque l’effetto sarà molto più fresco e adatto anche alle pelli più delicate.

INCI: Via libera per tutti coloro che prestano attenzione all’impatto ambientale, perché questo prodotto è totalmente green.

 

Contro

Prezzi bassi: Viste le sue caratteristiche dobbiamo aggiungere che si tratta di un articolo di fascia medio-alta, leggermente più caro rispetto a prodotti analoghi in commercio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub al caffè

 

8. O Naturals Scrub Anticellulite Arabica Coffee

 

Se oltre a favorire il rinnovamento cutaneo volete anche ridurre gli inestetismi della cellulite, il prodotto su cui puntare è sicuramente lo scrub Arabica Coffee di O Naturals, disponibile in confezione da 250 grammi e venduto a un prezzo adeguato alla buona qualità complessiva.

La formula arricchita con sale del Mar Morto ed estratto di caffè migliora la circolazione sanguigna per favorire il drenaggio dei liquidi accumulati nel tessuto sottocutaneo che generano l’odiosa pelle a “buccia d’arancia”.

A ogni applicazione, il prodotto dona una piacevole sensazione di freschezza con un istantaneo effetto esfoliante e rassodante che contribuisce a rigenerare le cellule cutanee, incentivandone i naturali meccanismi di autoriparazione.

Le utenti che lo hanno acquistato ne apprezzano in particolare la profumazione molto gradevole e la texture cremosa che scivola con sublime delicatezza sulla pelle, rendendola morbida e straordinariamente profumata a lungo. L’unico neo riscontrato è che tende a lasciare una leggera patina oleosa sul corpo, che costringe ad attendere qualche minuto in più dopo la stesura per potersi rivestire.

 

Pro

Rassodante: Grazie alle proprietà drenanti dell’estratto di caffè e all’azione esfoliante dei sali del Mar Morto, lo scrub anticellulite di O Naturals aiuta a ripristinare il tono e l’elasticità della pelle, riducendo contestualmente gli inestetismi della cellulite.

Profumo: Ha un odore molto gradevole e dona una piacevole sensazione di freschezza e idratazione che permane a lungo sul corpo.

Qualità/prezzo: La validità del prodotto è stata ampiamente confermata dalle acquirenti, che lo descrivono come un trattamento efficace e anche molto conveniente, in virtù del prezzo ben proporzionato alla buona qualità della composizione.

 

Contro

Unta: Alcune utenti l’hanno trovato troppo pesante a causa della ricca presenza di oli vegetali, che tendono a lasciare qualche residuo oleoso sulla pelle dopo l’applicazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scrub Geomar

 

9. Geomar Thalasso Scrub, Rimodellante, 600 g

 

Concludiamo questa nostra lista con l’ultimo dei prodotti selezionati, uno scrub Geomar dal potere rimodellante.

Questa azienda è già nota per i suoi articoli e anche stavolta non sbaglia, proponendo una combinazione di olii, sale e polvere di caffè, che vanno mescolati con attenzione grazie alla spatola presente all’interno della confezione.

Non sembra un prodotto molto aggressivo, dunque si presta anche ad un utilizzo ripetuto (non quotidiano), senza che i tessuti vengano eccessivamente danneggiati.

Per lo stesso motivo non si presta al trattamento pre-epilatorio che prevede un’esfoliazione attenta al fine di rimuovere eventuali peli incarniti, sembrerebbe infatti troppo delicato per tale scopo.

Questo è ciò che pensano gli utenti che lo hanno provato, aggiungendo inoltre di fare attenzione all’integrità della confezione al momento dell’arrivo e agli scarichi della doccia che potrebbero intasarsi dopo un utilizzo piuttosto consistente.

Concludiamo anche questa sezione con i consueti pro e contro.

 

Pro

Delicatezza: Perfetto per tutte quelle pelli che non amano trattamenti aggressivi o eccessivamente esfolianti, questo scrub è infatti molto delicato e non favorirà la comparsa di irritazioni o arrossamenti.

Profumo: Questo articolo ha dalla sua parte anche l’ottimo profumo che è in grado di lasciare sulle pelle, che sembra permanere per molte ore.

 

Contro

Peli incarniti: Se volete uno scrub corpo per contrastare la comparsa dei peli incarniti, questo potrebbe risultare totalmente inefficace, a detta degli utenti.

Scarichi: Sembra che l’utilizzo di una quantità eccessiva di prodotto gravi sugli scarichi della doccia che potrebbero intasarsi a causa dell’accumulo di microsfere e granelli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare uno scrub

 

Il mercato propone una scelta davvero vasta per quanto riguarda gli scrub, dunque orientarsi in questo campo potrebbe non essere semplice. Con questa guida per sapere come scegliere un buono scrub cercheremo di inserire tutti i consigli che riteniamo più utili a questo scopo, mettendo in luce le caratteristiche principali da tenere presenti per effettuare un acquisto oculato.

 

 

Motivazione

Un primo aspetto da tenere presente al momento dell’acquisto di uno scrub risiede certamente nella problematiche che volete contrastare. Lo scrub non è un prodotto generico, dunque a seconda della vostra necessità dovrete indirizzarvi verso tipologie differenti.

Qualora, ad esempio, doveste notare un eccesso di pelle morta o secca, l’azione di un prodotto di questo tipo potrebbe certamente esservi di aiuto, soprattutto se non avete mai prestato attenzione a queste problematiche.

Questo vale per tutte le zone del corpo, ma per alcune ad esempio ci sono delle formulazioni molto più specifiche.

Un altro dei motivi per cui potreste avere bisogno di uno scrub è certamente la presenza di punti neri o comedoni, sia sul viso che sulla schiena. In questo caso dovrete orientarvi su un prodotto specifico e pensato per contrastare questi fastidiosi inestetismi.

Un’altra ragione per chiedere aiuto ad uno scrub riguarda le problematiche legate alla forfora, ai peli incarniti o alle labbra screpolate.

 

Parti del corpo

Come avrete capito un ruolo importante è giocato dalla zona del corpo che è interessata da una certa problematica. La pelle è un organo che varia molto in spessore e in altri fattori, a seconda di dove vogliamo intervenire.

Quella del viso è certamente una delle zone più delicate, mentre su gambe o piedi si necessita di prodotti diversi.

La diversità si misura sia secondo i principi attivi che contiene, sia secondo la dimensione delle microsfere al suo interno.

Un prodotto da viso, applicato sulle gambe potrà risultare troppo delicato, se non del tutto inutile, mentre, al contrario, cercate di evitare di usare un prodotto da corpo sul viso, perché l’azione troppo aggressiva potrebbe causare irritazioni o arrossamenti.

 

Ingredienti

Ad ogni formulazione corrispondono anche i relativi principi attivi che variano di volta in volta a seconda dello scopo per cui sono pensati.

La cosa migliore sarebbe indirizzarsi verso ingredienti naturali; molte tipologie di frutta o di olii infatti, contengono tutto ciò di cui la vostra pelle potrebbe aver bisogno, senza dover ricorrere a componenti chimiche o formulate in laboratorio.

Una pelle delicata come quella del viso potrebbe indirizzarsi verso un ingrediente come il miele, dalle proprietà emollienti, mentre per gambe e glutei potreste beneficiare delle proprietà del mentolo o di altre sostanze utili per contrastare problematiche circolatorie o legate al gonfiore e alla stanchezza.

A questo scopo l’aloe è un ingrediente che si presta a molti formulazioni e che potrebbe essere una buona base per un scrub davvero efficace; se combinata con altre sostanze infatti può sprigionare le sue potenzialità e ha il vantaggio di essere totalmente naturale.

 

Tipo di microsfere

Le proprietà dello scrub sono dovute non sono alla base fluida che lo compone, ma anche alla presenza di microsfere che svolgono la vera e propria azione meccanica di rimuovere e trasportare i residui di pelle e di cellule.

Le microsfere possono variare per forma, per dimensione o per la loro natura. Possono essere veramente sferiche, lavorando in maniera piuttosto delicata, proprio per la totale assenza di sporgenze o irregolarità, o presentare invece estremità più appuntite e rendere la loro azione decisamente più abrasiva.

Variano inoltre in base alla loro provenienza; per chi di voi presta particolare attenzione alla natura degli ingredienti dei proprio cosmetici potrebbero interessare delle varianti che non danneggino in alcun modo l’ambiente. Dunque dovrete escludere microsfere che potrebbero contenere microplastiche, le quali una volta in contatto con le acque potrebbero incrementarne l’inquinamento. Via libera quindi a sale e zucchero come elementi solidi, totalmente naturali ed innocui per voi e per l’ambiente.

 

 

Alternativa

Se non sapete se lo scrub possa fare al caso vostro, se avete finito il vostro preferito e aspettate l’arrivo di quello nuovo, potreste valutare delle alternative naturali, ma comunque di grande effetto.

Come avete intuito infatti, l’azione importante è quella degli elementi solidi, delle microsfere;

vi basterà aggiungere del sale, dello zucchero o del bicarbonato al vostro normale detergente, viso o corpo che sia, e massaggiare delicatamente come se stesse utilizzando un prodotto confezionato. Tenete presente che il bicarbonato è costituito da particelle più piccole e dunque più delicate del sale o dello zucchero, decisamente più aggressivi, ma comunque del tutto naturali.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cos’è lo scrub?

Lo scrub è un trattamento di bellezza costituito da una base fluida come un sapone, un latte o una crema e una componente solida di natura molto piccola, che chiameremo microsfere.

Il mercato propone flaconi che comprendono già le giuste proporzioni delle due fasi; i benefici di cui potrete godere riguardano sia le proprietà della base, sia quelle delle microsfere. La prima svolgerà la tipica azione idratante, emolliente o purificante, a seconda della vostra esigenza, la seconda procederà rimuovendo gli strati di cellule morte o di residui in maniera meccanica, vale a dire graffiando la cute grazie al massaggio che andrete ad effettuare.

 

A cosa serve lo scrub viso?

Il viso è una zona del corpo molto delicata, per questo necessita di prodotti specifici e di natura meno aggressiva rispetto ad altre parti del corpo.

Potreste aver bisogno di uno scrub viso qualora notiate delle pellicine soprattutto intorno al naso o all’altezza del mento; qui infatti potreste riscontrare una maggiore secchezza e dunque un accumulo di cellule morte che le microsfere andranno prontamente a rimuovere.

Lo scrub viso è utile anche in caso di punti neri e comedoni; dopo aver dilatato i pori con acqua calda o vapore infatti, il massaggio di un buono scrub viso può aiutare nello spostamento del sebo tipico dei punti neri e dunque nell’eliminazione degli antiestetici comedoni.

 

A cosa serve lo scrub corpo?

Per quanto riguarda il corpo invece, l’azione meccanica può essere decisamente più intensa in quanto gli strati epiteliali di gambe e braccia sono più propense a trattamenti maggiormente aggressivi.

Potreste realizzare di avere bisogno di uno scrub corpo qualora vediate le vostre gambe particolarmente secche, aspetto che si osserva facilmente grazie all’eccesso di cellule morte accumulate sulla superficie.

Ovviamente dovrete procedere anche con il giusto nutrimento e idratazione, ma anche in questo lo scrub corpo può aiutare, soprattutto se optate per una componente fluida come un latte o una crema.

Questo stesso trattamento può adattarsi anche ad altre zone del corpo come la schiena o i glutei, mentre per il cuoio capelluto dovrete optare per un acquisto specifico.

 

Come fare lo scrub?

Se avete terminato il vostro scrub corpo o se volete sperimentare qualche ricetta fai da te potrete unire la componente fluida che preferite ad una sostanza che funga da microsfera come il sale, lo zucchero o anche il caffè.

Vi basterà unire questi due ingredienti nelle giuste proporzioni; queste possono variare in base a come preferite la consistenza finale. Tenete presente che dovrete aver modo di spalmare e massaggiare la vostra crema senza opposizioni e che i granelli devono essere sufficienti a coprire tutta la zona che richiede tale trattamento.

 

Ogni quanto fare lo scrub?

Essendo un trattamento piuttosto aggressivo, si consiglia di non superare la frequenza di una volta a settimana. Questo è il tempo necessario affinché la pelle si rigeneri; intensificare la rimozione delle cellule più di una volta a settimana potrebbe causare un assottigliamento degli strati epiteliali che, alla lunga, porterebbe ad alcune problematiche.

Questo almeno è ciò che accade per il viso, mentre per le gambe, una situazione di reale necessità potrebbe richiedere che la frequenza venga intensificata ad ogni doccia.

 

 

 

Come utilizzare lo scrub

 

L’ultima sezione di questa nostra guida è pensata per spiegare nel dettaglio come applicare lo scrub, in modo che, una volta acquistato, possiate beneficiare al massimo delle sue proprietà e essere davvero soddisfatti del vostro acquisto. Distingueremo tra le varie tipologie presenti, in modo da rendere la spiegazione quanto più chiara possibile.

 

 

Scrub viso

Se vi siete orientati per uno scrub viso, probabilmente avete notato un eccesso di cellule morte o di punti neri nelle zone del naso o del mento. Una volta acquistato il prodotto che pensate possa fare maggiormente al caso vostro, dovete collocare la fase dello scrub nella giusta posizione all’interno di una pulizia del viso accurata.

Per prima cosa infatti dovrete far aprire i pori; questo è possibile grazie a delle apposite saune facciali o banalmente rimanendo per qualche minuto sopra a dell’acqua che avete precedentemente fatto bollire con sostanze di aiuto per i nostri scopi, bicarbonato o olii essenziali specifici.

Solo adesso potete procedere con lo scrub, massaggiando la pelle per qualche minuto prestando particolare attenzione alle zone del naso e del mento ed escludendo il contorno occhi. Qui infatti la pelle è molto sottile e lo scrub potrebbe essere veramente dannoso.

Per quanto riguarda le guance dovete valutare il vostro caso specifico; se la vostra pelle è particolarmente sensibile dedicatele pochi secondi di massaggi, mentre con una pelle grassa e più spessa, potete allungare le tempistiche di trattamento.

 

Scrub corpo e cuoio capelluto

Per quanto riguarda il corpo invece, abbiamo già detto che la cadenza può essere plurisettimanale, o almeno in concomitanza di una lunga doccia. L’apertura dei pori è importante anche in questo caso, ma a differenza della zona viso, nel caso delle gambe e dei glutei vi basteranno pochi minuti sotto il getto dell’acqua calda per peparare questa zona nella maniera più opportuna.

Potete ora procedere massaggiando ed effettuando particolare pressione sulle zone dove la circolazione potrebbe averne più bisogno. In questo modo aggiungerete ai benefici dello scrub anche quelli di un buon massaggio drenante. Procedete ora sciacquando abbondantemente la zone e, se riuscite, lasciate il getto di acqua sulle gambe per qualche minuto, ma questa volta a temperatura fredda.

Per quanto riguarda il cuoio capelluto invece, la necessità di uno scrub potrebbe sorgere nel caso notiate un po’ di forfora o un eccesso di sebo, vale a dire la tendenza a sporcarsi rapidamente.

Lo scrub per il cuoio capelluto va effettuato a capelli bagnati e prima dello shampoo, in modo che poi possiate levare ogni residuo. I tempi del massaggio variano e vanno controllati sulla confezione del flacone, perché allungarli potrebbe portare a un effetto contrario.

 

 

Accorgimenti

La confezione del vostro scrub andrà richiusa con attenzione e posta in luogo dove non se ne modifichino le caratteristiche. Gli scrub a base salina, ad esempio, temono l’umidità, dunque andranno necessariamente rimossi dalla doccia dopo ogni utilizzo.

L’effetto di uno scrub corpo potrebbe essere intensificato anche con l’utilizzo di un guanto apposito che ne facilita l’applicazione e ne aumenta l’azione meccanica.

Un altro aspetto importante da tenere in considerazione è la data di scadenza; l’alta percentuale di ingredienti naturali infatti potrebbe ridurla notevolmente e renderlo un prodotto da finire nel giro di pochi mesi, a differenza di altre tipologie di cosmetici.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Luxe Caffè Body Scrub, Naturale Cellulite Detox

 

Continuiamo la nostra caccia al migliore scrub con questo prodotto fimaro Luxe; si tratta di una formulazione organica, arricchita di sale grosso, zucchero e caffè. In questo modo è in grado di rimuovere la pelle morta e si presta particolarmente alle zone di gambe e glutei, vista l’aggressività e la numerosità delle componenti solide.

Il motivo per cui potreste optare per uno scrub al caffè risiede nel fatto che si tratti di un ingrediente dalle grandi proprietà anti-infiammatorie; la caffeina infatti riesce a tirar fuori l’umidità in eccesso della pelle, aiutandovi a percepirla più liscia e compatta.

Questo è possibile grazie anche all’azione in favore della microcircolazione, fattore che determina la comparsa degli inestetismi tipici della cellulite.

La totalità degli utenti ne è davvero soddisfatta e afferma di voler ripetere l’acquisto, sebbene in alcuni casi ci siano state un po’ di difficoltà nel rimuovere accuratamente tutti i residui di granelli in eccesso.

Alleghiamo, per aiutarvi nella scelta, le principali caratteristiche di questo scrub, sotto forma di lista di pro e di contro.

 

Pro

Composizione: Una combinazione davvero potente quella scelta da Luxe, che opta per sale, zucchero e caffè come ingredienti esfolianti per eccellenza.

Versatilità: Presentandosi quasi privo di una base liquida, si presta a numerose formulazioni, personalizzabili a seconda dello scopo per cui è richiesto.

Caffè: Un elemento particolare di questo prodotto sono proprio i chicchi di caffè macinati, ottimi perché anti-infiammatori e utilissimi a favorire il ripristino delle normali attività circolatorie.

 

Contro

Pulizia: In certi casi è apparso un po’ lungo il processo di pulizia a seguito dell’applicazione; sembra infatti che i vari granelli fatichino ad andare via se non con il ripetere di getti d’acqua mirati.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Fanghi Guam – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

L’estate sta per arrivare e con essa anche abiti prendisole, costumi da bagno, shorts e minigonne. Tutto sembra pronto per tirare fuori dall’armadio i migliori outfit estivi, ma le vostre gambe sono pronte? Quest’anno non dovete rinunciare alla vostra bellezza perché con applicazioni costanti dei fanghi di alga Guam otterrete risultati davvero soddisfacenti. Se non sapete cosa sono non vi resta che leggere la nostra guida e valutare quale tra le tante proposte pensate possa fare al caso vostro. Tra queste elenchiamo Guam Fanghi d’Alga Azione Freddo, in confezione da 1 kg e dalla formulazione pensata espressamente contro gli inestetismi della cellulite e Guam pancia e girovita, con argilla, fitoestratti di edera, Ippocastano e alcuni olii essenziali.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 8 Migliori Fanghi Guam – Classifica 2021

 

Cominciamo questa guida con alcuni dei pareri degli utenti in merito ad alcuni esempi di fanghi Guam che sono risultati tra i più venduti online.

 

 

Fanghi Guam a freddo

 

1. Guam Fanghi d’Alga Azione Freddo 1 kg AntiCellulite

 

Iniziamo la nostra comparazione con il primo esempio; si tratta di un trattamento a freddo, ossia pensato per agire sugli inestetismi della cellulite riuscendo a far percepire un’immediata sensazione di freschezza e di leggerezza alle proprie gambe. Questo è possibile grazie anche all’aggiunta di ingredienti studiati appositamente per questo scopo, come l’ippocastano, l’edera e gli olii essenziali di limone e origano.

Il formato a freddo si può definire nuovo per l’azienda, che pensa quindi a un trattamento davvero di impatto specificatamente per gli inestetismi tipici della cellulite. La cadenza per l’applicazione è quella riportata sulla confezione e prevede un intervento iniziale intensivo di un mese, con frequenza plurisettimanale, fino al mantenimento.

Gli utenti ne sono più che soddisfatti, affermando di notare davvero una certa differenza in termini di compattezza e tonicità delle cosce e del gluteo. Alcuni degli ingredienti presenti all’interno potrebbero recare un leggero pizzicore durante l’attesa; valutate bene la vostra tolleranza ai vari principi attivi per non incorrere in spiacevoli reazioni. Per chiarire al meglio quanto detto in merito a questo prodotto, ecco i suoi pro e contro.

 

Pro

A freddo: L’azienda pensa a un trattamento di impatto per contrastare gli inestetismi della cellulite, con questa formulazione ricca di ingredienti in grado di far percepire immediatamente la sensazione di freschezza richiesta.

Effetti: Rispettando la frequenza riportata sulla confezione si possono ottenere risultati davvero ottimali già dopo qualche settimana, in termini di compattezza ed elasticità della pelle.

Campioncini: L’azienda si preoccupa di consegnare anche alcuni dei suoi campioncini, in modo che il cliente possa sperimentare anche le altre opzioni della stessa linea.

 

Contro

Reazioni: Valutate con attenzione la lista degli ingredienti, per verificare che non ci siano allergeni o prodotti a cui siete sensibili; non è escluso infatti che possiate percepire un leggero pizzicore abbinato ad arrossamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fanghi Guam pancia

 

2. Guam Pancia e Girovita 1 KG

 

Tra le varie offerte spicca questo articolo, pensato espressamente per le zone della pancia e del girovita. Si tratta di un prodotto nella solita confezione da 1 kg, ideale per tutte quelle persone che richiedono un trattamento intensivo anche su questa zona del corpo. Gli ingredienti aggiuntivi che consentono tutto questo sono l’estratto di limone e salvia e l’aggiunta di escina e caffeina. Le modalità di applicazione sono quelle note, che richiedono l’uso della pellicola trasparente e un’attesa di diversi minuti.

I clienti già fedeli al formato gambe sono contenti di questi fanghi Guam pancia, soprattutto per il fatto che non sia facile trovare in commercio un prodotto specifico per queste zone. All’aspetto si presenta un po’ liquido, dunque all’inizio si richiede un po’ di manualità nell’applicazione e nell’utilizzo della pellicola senza creare eccessivo sporco.

Non si presentano effetti spiacevoli di calore eccessivo o bruciore, ma non sempre i risultati sono stati quelli sperati. Anche con applicazioni costanti infatti, non tutte le utenti hanno beneficiato della riduzione del tessuto adiposo o del restringimento del giro vita. Per riassumere quanto detto utilizziamo una comoda lista dei pro e dei contro di questo prodotto.

 

Pro

Scopo: Non è facile trovare in commercio un prodotto pensato espressamente per le zone di pancia e fianchi, dunque non può che essere un pregio il fatto di aver forn armulato uticolo simile.

Reazioni: A differenza di altre tipologie di prodotto della stessa marca, non si sono registrati casi di reazioni in termini di arrossamenti o bruciori.

Trattamento completo: Con un acquisto di questo tipo, se abbinato anche agli altri prodotti della stessa linea, potrete effettuare un trattamento completo e specifico per ogni tipo di inestetismo.

 

Contro

Risultati: Sebbene i risultati si notino in termini di morbidezza della pelle e compattezza, è più difficile registrare una diminuzione del tessuto adiposo o ancor più una riduzione del giro vita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fanghi Guam 1 kg

 

3. Guam Convenienza Fanghi Alga Classico Anti Cellulite 1Kg

 

Tra i prodotti più venduti spicca anche questo kit, che comprende una confezione di fanghi Guam 1 kg insieme con un flacone di crema gel da 250 ml. Avendo notato l’importanza della costanza in un trattamento di questo tipo, l’aggiunta di una crema a fine applicazione risulta davvero un ottimo modo per garantire la durata degli effetti percepiti e per prolungare i benefici dei fanghi sulle proprie gambe.

La confezione principale contiene il prodotto classico, una combinazione molto efficace dell’alga marina e di altri ingredienti già citati come l’ippocastano e vari olii essenziali. L’offerta in questione prevede anche un notevole risparmio in termini economici, soprattutto se si pensa al costo singolo di ciascuno dei due prodotti, il che fa di questo articolo uno dei migliori fanghi Guam del 2021, a detta degli utenti.

La quasi totalità di essi infatti si ritiene davvero soddisfatta degli effetti, affermando di essere ormai clienti fedelissimi e applicatori abituali di questo prodotto.

Insieme al link per sapere dove acquistare questo articolo a un ottimo prezzo, alleghiamo come di consueto la lista dei suoi pregi e difetti.

 

Pro

Kit: L’azienda si preoccupa di garantire un trattamento davvero completo, mettendo insieme due dei prodotti più efficaci della loro linea, i fanghi e la crema gel.

Effetti: La combinazione di questi due articoli rende gli effetti sulla pelle molto visibili fin dalle prime applicazioni, rendendo l’acquisto complessivo un vero e proprio trattamento di bellezza assicurato.

Costo: Sebbene non si tratti di prodotti a buon mercato, l’acquisto combinato di questi due flaconi rende il costo totale decisamente più economico rispetto ai singoli flaconi.

 

Contro

Consistenza: Rispetto al prodotto contenuto nella confezione da acquisto singolo, la consistenza dei fanghi sembra più liquida, perdendo forse in termini di efficacia e causando una maggiore difficoltà nell’applicazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fanghi Guam cellulite

 

4. Guam Fanghi d’Alga 1 kg AntiCellulite

 

Se ancora non sapete quali fanghi Guam comprare, probabilmente la scelta migliore sarà andare sul classico, cioè i fanghi Guam cellulite.

Si tratta forse della prima formulazione studiata dall’azienda, che da anni mantiene la ricetta quasi inalterata, visti gli ottimi risultati nel corso del tempo. Gli ingredienti li conosciamo e sono quelli che si abbinano perfettamente all’effetto del fango, dunque estratti vegetali e olii essenziali specifici. Anche la modalità di applicazione non cambia e si rivela ancora una volta il metodo migliore per contrastare gli inestetismi tipici da ritenzione idrica e cellulite.

Per un corretto funzionamento del prodotto dovreste percepire una netta sensazione di calore, segno che gli ingredienti stanno realmente facendo effetto sulla pelle. Ebbene, qui il parere degli utenti si divide: per alcuni la sensazione aspettata è decisamente lieve, se non del tutto assente, mentre per altri si tratta di un bruciore tale da dover ricorrere all’eliminazione anticipata del prodotto.

Per fare maggiore chiarezza su quanto detto, ecco ancora una volta l’elenco di pregi e difetti di questo articolo.

 

Pro

Effetti: Si tratta di un vero e proprio classico, in circolazione ormai da molti anni, proprio per la conferma in termini di effetti da parte di moltissime utenti che rimangono fedelissime all’acquisto.

A caldo: Tutto ciò è possibile perché la combinazione degli ingredienti consente una netta sensazione di calore alle gambe e questo è ciò che lo rende davvero un prodotto efficace.

 

Contro

Reazioni: Dobbiamo dividere gli utenti su questo punto; alcuni di essi non hanno percepito in alcun modo la sensazione di calore descritta, altri invece hanno sentito un calore così forte da dover ricorrere alla rimozione del prodotto in anticipo.

Campioncini: Su un prodotto di questo tipo, che non è annoverabile certamente tra quelli a prezzi bassi, i clienti si aspettavano dei campioncini omaggio che in molti casi non sono arrivati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fanghi Guam azione rapida

 

5. Guam Fanghi d’alga Azione rapida

 

Grazie alla sua capacità di stimolare la circolazione sanguigna e l’elasticità delle pareti venose, questo trattamento a caldo offerto da Guam agisce efficacemente contro le adiposità localizzate su cosce e glutei, con risultati visibili fin dalle prime applicazioni. La formula arricchita con tormalina nera, un minerale naturale puro micronizzato, induce un aumento della temperatura cutanea per favorire il microcircolo linfatico e l’assorbimento dei principi attivi contenuti nel Fango da parte delle cellule epiteliali.

In questo modo, verrà incentivato lo smaltimento delle tossine e dei liquidi in eccesso che causano l’odioso effetto a “buccia d’arancia”, riducendo progressivamente i gonfiori e gli inestetismi della cellulite.

Data l’elevata concentrazione di eccipienti e sostanze a effetto stimolante, dopo la stesura si potrebbe avvertire un’intensa sensazione di calore e pesantezza che tende a diventare piuttosto fastidiosa durante le afose giornate estive, nel qual caso sarebbe consigliabile associare il trattamento all’uso di una crema dalla texture nutriente e rinfrescante.

 

Pro

Qualità: Formulato con il 95% di ingredienti naturali, il prodotto di Guam rispetta il delicato equilibrio fisiologico del microbiota cutaneo per raggiungere il massimo effetto rassodante e ridurre gli inestetismi legati al ristagno dei liquidi.

Efficace: Le utenti che l’hanno testato parlano di risultati visibili in sole due settimane di trattamento, riscontrando un effettivo miglioramento della fibrosi tissutale con conseguente attenuazione dei gonfiori e delle adiposità localizzate.

Applicazione: A differenza dei tradizionali prodotti che necessitano di almeno 45 minuti di posa, questo fango ad azione rapida ne richiede solo 15 per un completo assorbimento dei principi attivi contenuti.

 

Contro

Calore: La sua texture ricca e corposa potrebbe generare un fastidioso senso di pesantezza nelle calde giornate estive, che però tende a sparire progressivamente nel giro di qualche ora.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fanghi Guam cellulite ostinata

 

6. Guam Fanghi d’Alga Cellulite Radicata e Ostinata

 

Proseguiamo la nostra caccia ai migliori fanghi Guam con questo prodotto pensato espressamente per i casi di cellulite ostinata. Ci rivolgiamo quindi non alla comune buccia d’arancia, ma a tutti quei casi in cui la cellulite diventa molto più di un inestetismo. Questo è possibile non solo grazie all’azione dei principi attivi di cui abbiamo parlato, presenti però in quantità maggiore, ma anche grazie a una diversa lavorazione dell’alga, che andrà a svolgere un’azione fino a tre volte più efficace rispetto al prodotto consueto della stessa marca.

Per queste ragioni la sensazione di calore o di pizzicore potrebbe essere avvertita in maniera più accentuata e per le stesse ragioni l’azienda sconsiglia l’utilizzo di un prodotto di questo tipo alle pelli più sensibili.

I pareri degli utenti sono più che positivi sia da parte di coloro che sono fedeli a questa marca e a questa tipologia di prodotti, sia per i più scettici, che si sono ricreduti vista l’altissima resa già dopo pochi utilizzi.

Per completare e chiarire al meglio questa descrizione elenchiamo la lista dei pregi e dei difetti di questo articolo.

 

Pro

Cellulite: Si tratta di un prodotto specifico non solo per la cellulite in genere, ma per quella ostinata e più restia alle varie cure. In ogni caso sembra funzionare sia in termini estetici che di miglioramento circolatorio.

Effetti: Difatti sono molti gli utenti, anche i più scettici, che lo ritengono un articolo davvero efficace, anche nei casi più difficili.

Ingredienti: La scelta degli ingredienti è ancora più accurata e presenta un’alta concentrazione di principi attivi, oltre che un’attenta e più specifica lavorazione dell’alga.

 

Contro

Calore: Si tratta di un prodotto ad azione molto specifica, per questo le sensazioni di calore e pizzicore possono essere davvero intense e totalmente inadatte a pelli sensibili e delicate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fanghi Guam dren

 

7. Guamm FangoCrema Dren Effetto Freddo 200 ml

 

Concludiamo questa classifica con i fanghi Guam dren, ossia un prodotto ideale per facilitare l’azione drenante e garantire una maggiore e più efficace eliminazione dei liquidi in eccesso. Questo è possibile grazie alla presenza delle alghe e delle sostanze in esse presenti, il sale marino e altri principi attivi quali il rusco e la caffeina.

Ma la nota positiva di questo prodotto è che la sensazione di freschezza e di defaticamento è realmente percepita, rendendo immediatamente gambe e caviglie meno pesanti. Si tratta comunque di un prodotto che può essere solo un aiuto ad altri trattamenti più specifici e che riesce a dare i suoi risultati solo se abbinato a uno stile di vita sano e a una dieta ricca di acqua e di frutta e verdura, ma è in ogni caso molto valido e apprezzato dalla maggioranza degli utenti.

Sono loro che consigliano di farne uso la sera, prima di dormire, in modo da evitare di macchiare i vestiti, circostanza che accade spesso, ma che si risolve facilmente con un lavaggio in lavatrice. Concludiamo questa sezione con i pro e i contro anche di questo prodotto.

 

Pro

Effetto: Ottimo come alleato per defaticare e sgonfiare le gambe, questo prodotto è in grado di far percepire una netta sensazione di freddo, perfetta anche per la circolazione.

Ingredienti: Questo è possibile grazie all’aggiunta di rusco e caffeina, noti per ripristinare il corretto funzionamento dei capillari e dunque dell’attività circolatoria.

Trattamento completo: Con l’acquisto di questo articolo renderete il trattamento con i fanghi un vero e proprio kit completo di bellezza, ottimo per lavorare sui vari inestetismi in maniera davvero completa.

 

Contro

Macchie: L’applicazione di questo prodotto potrebbe macchiare i vestiti, se appoggiati sulle gambe subito dopo. In questi casi è necessario ricorrere a un lavaggio mirato, in grado di rimuovere lo sporco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Leggings Guam

 

8. Guam Leggings con Alghe Marine Microincapsulate

 

Per un effetto davvero efficace e per dire addio agli inestetismi tipici della cellulite, elenchiamo le caratteristiche principali dei leggings Guam, un aiuto ulteriore pensato proprio per facilitare, mantenere e velocizzare i risultati ottenuti con i fanghi.

Le microcapsule presenti nel tessuto sono arricchite del principio attivo già noto dell’alga e sono in grado di rilasciarlo gradualmente mentre vengono indossati. 

Potrete scegliere tra due taglie che vestono bene e rendono questi leggings un capo di abbigliamento non solo funzionale, ma anche molto bello da vedere.

Gli utenti ne apprezzano gli effetti, soprattutto se abbinati ai vari trattamenti e lo ritengono un articolo valido e resistente.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare dei fanghi Guam

 

Orientarsi nella scelta dei migliori fanghi Guam potrebbe non essere semplice, perché in commercio potete trovare numerose tipologie diverse per scopo, formulazione e sostanze presenti al loro interno. Date un’occhiata alle caratteristiche elencate qui sotto e cercate di individuare quale prodotto sia migliore per le vostre esigenze.

Alghe

Iniziamo innanzitutto cercando di spiegare come mai un prodotto di questo tipo potrebbe aiutare nel tentativo di migliorare la salute e la bellezza di certe parti del corpo. L’ingrediente principale che sta alla base di un articolo di questo tipo è l’alga.

L’azienda, che ormai da molti anni si occupa di ricerca e di innovazione in questo campo, si preoccupa di diverse fasi: dalla raccolta alla lavorazione della stessa alga marina. Questa viene raccolta negli oceani durante il mese di maggio, quando è il periodo di maggiore rigogliosità per queste piante; il metodo utilizzato è molto antico e consiste nell’estrazione delle foglie dai fondali marini tramite uno strumento apposito.

Fatto questo, le alghe vengono liberate dall’acqua in eccesso e lasciate essiccare al sole e al vento; solo dopo verranno macinate e miscelate con ingredienti che vedremo e il tutto si svolge solo e soltanto a freddo, in modo che non si alterino le proprietà che sono il frutto dei risultati benefici osservabili a seguito del trattamento.

Questo processo è certificato e brevettato data la sua originalità e la sua efficacia su moltissime donne ormai con una tradizione di molti anni.

 

Zona del corpo

Una volta chiaro il principio attivo di base che caratterizza questo prodotto, vediamo un altro dei criteri di scelta che potrebbe indirizzarvi verso il giusto prodotto per voi.

Parliamo ovviamente della zona del corpo su cui volete intervenire; glutei, cosce, vita e fianchi infatti, necessitano della giusta formulazione che varia in concentrazione e principi attivi.

Un prodotto di tipo generico dunque potrebbe non essere adatto ed è sempre meglio orientarsi su ingredienti e composizione specifica, in modo che i risultati siano davvero visibili anche dopo poche applicazioni.

 

Motivazione

I motivi per cui rivolgersi ad un alleato di bellezza di questo tipo sono tanti e, ancora una volta, a seconda della tipologia di esigenza da soddisfare, troverete il prodotto pensato espressamente a questo scopo.

Se il vostro desiderio è quello di tonificare zone del corpo come glutei o cosce, il lavoro da fare sarà specifico in questo senso e gli ingredienti contenuti all’interno del flacone saranno proprio quelli pensati per contrastare questi difetti.

Se invece, oltre a questo, volete combattere anche contro gli odiosi inestetismi della cellulite, ecco che l’azienda mette in campo più di un prodotto, a seconda che il livello di necessità sia alto o basso, ovvero a seconda che il difetto estetico abbia già raggiunto un grado avanzato o meno.

Altri motivi per cui rivolgersi ai fanghi d’alga Guam riguardano la tonificazione di gambe e braccia e anche per queste due zone troverete prodotti specifici per questi vostri scopi, o il defaticamento di gambe e caviglie e quindi la volontà di migliorare il microcircolo e ripristinare le giuste funzionalità capillari.

 

Principio attivo

Ognuna di queste opzioni lavora in maniera mirata, a seconda dell’ingrediente che la caratterizza. Oltre alle alghe e alle loro proprietà infatti, Guam arricchisce ogni formulazione con principi attivi specifici che adesso andremo ad analizzare.

Su ogni flacone potrete infatti trovare l’argilla, alla base dei fanghi, perfetta per modellare e ridare forma alle vostre curve, l’ippocastano, noto perché in grado di facilitare la giusta circolazione sanguigna, e l’edera, per lo stesso motivo.

Insieme a questi la formulazione è arricchita con gli olii essenziali, perfetti per dare il giusto nutrimento e dunque per non seccare la pelle a seguito di ogni trattamento; l’aggiunta di un olio diverso in ogni confezione rende ogni prodotto davvero specifico e dunque non sarà insolito per voi trovare la salvia, l’origano o il limone come ingredienti aggiuntivi.

Kit o prodotto singolo

Per un trattamento ancora più efficace, potrebbe avere senso compensare l’azione dei fanghi con altri prodotti, sempre pensati dalla stessa casa produttrice, che non faranno altro che potenziare gli effetti già noti del prodotto principale.

In questo senso troverete per esempio un gel, come elemento di supporto; le proprietà rinfrescanti e rigeneranti della formulazione gel sono infatti già note per eliminare la sensazione di pesantezza e di gonfiore tipica delle caviglie e del basso gamba e quindi, se abbinate al trattamento completo dei fanghi, non possono che amplificarne ulteriormente gli effetti.

Per mantenere gli effetti ottenuti inoltre, può essere importante attuare un’azione continuativa e costante tipica dell’applicazione di una crema; le proprietà idratanti saranno di aiuto alla nuova compattezza ottenuta da gambe e braccia e potrete usufruire così anche della giusta dose di idratazione e nutrimento.

 

 

 

Domande frequenti

 

Dopo quante applicazioni si vedono i risultati con i fanghi Guam?

L’azienda propone l’analogo di un vero e proprio programma di allenamento, cioè una lista della frequenza con cui applicare i fanghi ed effettuare l’intero trattamento.

Ebbene dopo il primo mese di applicazione, che è il più intensivo, i risultati si vedono già in termini di compattezza e tonicità. Sembra più difficile notare la riduzione del giro coscia e quindi il dimagrimento vero e proprio, soprattutto se non abbinato a una dieta sana e priva di sostanze eccessivamente salate, ma per quanto riguarda l’effetto buccia d’arancia sembra davvero che anche dopo un mese di applicazioni costanti i risultati siano davvero ben visibili.

 

Quanto costano i fanghi Guam?

Non si tratta di un prodotto economico, ma se si pensa al lavoro che c’è dietro ad ogni confezione, ecco che il costo totale sembra molto più sensato.

Ogni barattolo da 1 kg ha un costo di circa 50 euro e questo può leggermente oscillare a seconda del principio attivo che viene aggiunto al lavoro dell’alga marina.

Ovviamente il prezzo sale se volete abbinare ad ogni fango anche prodotti affini come creme o gel, ma indicativamente il prezzo è quello riportato.

 

Quanto dura un barattolo di fanghi Guam?

Un barattolo standard, cioè contenente 1 kg di prodotto, dovrebbe essere sufficiente a completare il trattamento per un mese, con i ritmi e la frequenza prestabiliti dall’azienda.

Non c’è una quantità predefinita che possiamo usare come unità di misura per capire quale sia la giusta dose da erogare ogni volta, tenete comunque presente che deve essere sufficiente a creare uno strato sottile di prodotto e soprattutto a coprire l’intera zona interessata.

 

Cosa contengono i fanghi Guam?

I fanghi d’alga Guam contengono in maniera consistente, ossia per la maggior parte, il risultato della lavorazione delle alghe del mare. Questa componente è ricca di proprietà remineralizzanti, dimagranti, benefiche per la circolazione e altre fondamentali per la riattivazione del giusto metabolismo lipidico.

In loro aiuto vengono però anche tutta un’altra serie di ingredienti pensati appositamente per ampliare i già noti benefici dell’alga e consistono generalmente in estratti di ippocastano, ottimo per la circolazione cutanea, argille, dall’azione tonificante e antinfiammatoria, fito-estratto di edera, che rinforza le pareti capillari, e olii essenziali che variano a seconda dello scopo per cui è pensato il prodotto, dal limone all’origano.

 

Ogni quanto conviene applicare i fanghi d’alga Guam?

L’azienda ritiene opportuno elencare anche con quale cadenza è meglio intervenire per ottenere davvero i risultati sperati, così da uniformare la tipologia di trattamento ed essere in grado di definirne davvero gli effetti.

Per un impatto da subito visibile consiglia un percorso mensile che inizia con l’applicazione dei fanghi quattro volte a settimana per la prima settimana, lunedì, martedì, mercoledì e sabato; anche per la seconda si orienta su quattro volte, ma questa volta a giorni alterni, lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. Prosegue poi con la terza e quarta settimana con cadenza di lunedì e di giovedì e conclude con una fase di mantenimento che richiede una sola applicazione settimanale di giovedì.

 

 

 

Come utilizzare i fanghi Guam

 

L’ultima sezione di questa nostra guida è come sempre dedicata alla spiegazione dettagliata dei passaggi da seguire per beneficiare quanto più possibile delle proprietà di questo alleato di bellezza così fedele, ma talvolta complesso da comprendere. Divideremo il tutto in sezioni, in modo da rendere la spiegazione quanto più chiara possibile.

 

 

Preparazione

Essendo un prodotto a base prettamente solida, i fanghi d’alga Guam possono presentarsi sotto forme diverse a seconda anche degli agenti esterni come umidità o temperatura.

La prima cosa da fare è quindi quella di miscelare bene il contenuto della confezione in modo che le fasi eventualmente separate possano tornare a essere un miscuglio omogeneo.

Non vi occorre molto altro, soltanto uno spazio ampio e che non sia difficile da pulire, perché, soprattutto alle prime applicazioni, i fanghi potrebbero colare e sporcare pavimenti o pareti.

A questo scopo la doccia è ovviamente il luogo più adatto, poiché facilmente pulibile.

Oltre quindi a uno spazio adeguato non vi serve poi molto, soltanto della pellicola da cucina, il cui utilizzo verrà spiegato nel paragrafo successivo.

 

Applicazione

Questi fanghi si spalmano direttamente con le mani; la quantità di prodotto necessaria è quella in grado di creare uno strato sottile sulla pelle e in particolare su tutta la zona su cui volete intervenire. I fanghi d’alga Guam classici sono pensati per gli inestetismi della cellulite e quindi prettamente su cosce e glutei, mentre per la vita e la pancia dovrete optare per l’altro prodotto specifico della stessa azienda, ma con principi attivi più mirati per queste zone.

Con un leggero massaggio quindi, andate a spandere il prodotto sulla zona da voi da scelta e solo adesso dovete ricorrere alla pellicola trasparente.

Lo step successivo è infatti quelli di avvolgere le gambe o la pancia che sia, in questo materiale che altro non è che quello comunemente utilizzato in cucina; la motivazione che risiede dietro a questa scelta, è il fatto che sia in grado di trattenere i vari principi attivi e soprattutto di mantenere una temperatura più alta, così da poter far lavorare al meglio le varie sostanze.

Dovrete poi aspettare 45 minuti, nei quali, indossando i vostri comuni abiti da casa, potrete svolgere qualsiasi azione vogliate; è anzi consigliata una leggera mobilità, capace di aiutare l’azione delle sostanze drenanti nel loro intento.

 

 

Risciacquo e conservazione

Una volta superato il tempo di attesa potete rimuovere lo strato di fanghi applicato; non è escluso che durante questa fase possiate percepire sensazioni diverse a seconda del vostro tipo di pelle. In certi casi infatti si registrano lievi pizzicori, mentre in altri leggeri rossori; in ogni caso si tratta di sensazioni passeggere e che confermano l’azione in atto degli agenti applicati.

Il risciacquo è previsto con acqua tiepida; è importante infatti non alterare la temperatura creatasi grazie alla pellicola con getti eccessivamente caldi o freddi. Rimuovete fino a completa pulizia e procedete con la normale asciugatura.

Per il massimo della resa e un corretto mantenimento dei risultati ottenuti, l’azienda propone l’utilizzo di una crema pensata appositamente per collaborare con il trattamento appena effettuato; un leggero massaggio drenante, dunque realizzato principalmente dal basso verso l’alto, renderà l’effetto ancora più gradevole ed efficace.

Conservate la vostra confezione in un luogo asciutto; l’alta percentuale di sostanze naturali infatti, potrebbe risentire di sbalzi di umidità o temperatura, e variare quindi in aspetto e efficacia.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Guam Fanghi D’Alga Azione Rapida Anticellulite 1 Kg

 

Proseguiamo la nostra guida per sapere come scegliere dei buoni fanghi Guam con questo esempio ad azione rapida. La concentrazione degli ingredienti è tale per cui l’effetto desiderato si registra già dopo pochi minuti dall’applicazione. Se generalmente l’attesa è di circa 45 minuti, in questo caso non si va oltre il quarto d’ora e questo è sicuramente un vantaggio per tutti coloro che non hanno il tempo necessario di un trattamento di tipo completo. L’azione è piuttosto aggressiva e si sconsiglia quindi in caso di capillari fragili o di pelle particolarmente delicata e sensibile.

Le uniche rimostranze, infatti, sono da parte di coloro che non sono riuscite a tollerare il calore sulle gambe e che quindi non hanno potuto beneficiare degli effetti sperati. Per le clienti più fedeli, inoltre, si tratta di un articolo molto meno efficace rispetto al classico prodotto Guam, aggiungendo che può essere una valida alternativa in caso di mancanza di tempo occasionale, ma non come trattamento intensivo.

Concludiamo ancora una volta con i punti di forza e di debolezza di questo articolo.

 

Pro

Tempo: Perfetti per chi non può dedicare 45 minuti a questo trattamento di bellezza, i fanghi ad azione rapida ne richiedono solo 15.

Effetti:  Questo non deve far pensare a una mancanza in termini di effetti e risultati, perché nella maggior parte dei casi la resa è al pari di quella del prodotto classico.

 

Contro

Sensibilità: L’utilizzo di questo articolo è sconsigliato in caso di ipersensibilità, vene varicose e pelle sensibile. L’alta concentrazione degli ingredienti infatti potrebbe essere dannosa per la pelle.

Confronto: Sebbene si tratti di un prodotto molto valido in termini di resa, non regge il confronto con l’altra tipologia ad attesa più lunga.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Vediamo insieme come effettuare un trattamento completo per i piedi, una parte del corpo spesso trascurata ma fondamentale per il nostro benessere

 

Indossare un bel sandalo in estate è certamente una soluzione comoda ed elegante, soprattutto dopo aver tenuto i piedi nascosti in scarpe pesanti e non sempre comode quali sono quelle invernali. 

Proprio per questo però, ci si accorge spesso di quanto il trattamento abbia in realtà danneggiato i nostri piedi. Calli, ispessimenti, altri difetti estetici e non solo infatti, possono limitarci nella libertà di indossare il sandalo che preferiamo, percependo in alcuni casi anche lievi sensazioni di dolore o osservando una tendenza alla formazione di piccole piaghe. 

Per risolvere questi inconvenienti e per far sì che possiate sfoggiare i vostri piedi abbronzati senza problemi di nessun genere, elenchiamo alcuni passaggi fondamentali, che devono rientrare nella vostra beauty routine giornaliera o settimanale. Vediamo quindi nel dettaglio come affrontare ciascuna delle fasi che andremo a descrivere e anche come sfruttare al meglio lo scrub, un prodotto dalle mille funzioni e utilissimo anche nel nostro caso. 

 

Il pediluvio

Un primo step per avere piedi morbidi e curati consiste certamente nell’effettuare un  pediluvio, un’abitudine antichissima e molto utile per preparare la pelle a essere esfoliata e nutrita a fondo. 

Il pediluvio deve essere effettuato in una grande bacinella colma d’acqua, con una quantità che può arrivare anche a ben 4 litri. La temperatura ideale è quella tiepida e la durata totale varia dai 10 ai 20 minuti: più tempo i vostri piedi trascorreranno dentro l’acqua e più potranno beneficiare delle proprietà di questo trattamento. 

Evitate di utilizzare acqua troppo calda o troppo fredda: nel primo caso andreste sì ad ammorbidire le zone più dure, ma anche a rallentare il microcircolo, avvertendo quindi una sensazione di eccessiva pesantezza. Nel secondo invece, non riuscireste a percepire la morbidezza necessaria per procedere poi alle fasi successive. 

Per poter parlare però di reali proprietà benefiche, l’acqua soltanto non può bastare per effettuare una pulizia profonda e accurata della pelle dei piedi: a seconda delle vostre esigenze infatti potrete aggiungere degli oli essenziali, del bicarbonato o altri estratti di erbe.

In alcuni casi può essere utile anche effettuare massaggi rotatori prima e durante il pediluvio con ingredienti nutrienti come l’olio di cocco, facile da reperire e molto versatile.

Dopo aver atteso il tempo necessario affinché i piedi risultino morbidi al tatto, dovrete asciugarli con cura, in caso contrario infatti potrete favorire la proliferazione batterica e quindi la formazione di leggere infezioni o funghi.

 

 

Esfoliare

Una volta ammorbidita la pelle dei piedi in maniera profonda, potete procedere con questa seconda fase: si tratta di trovare il metodo migliore per voi, affinché possiate eliminare le cellule morte o rendere più sottili eventuali callosità.

I mezzi da utilizzare per questo scopo sono diversi: il mercato propone degli strumenti professionali anche a uso casalingo, che vanno a rimuovere la pelle morta e a tagliare la parte di callo che è stata ammorbidita dall’acqua. 

Si tratta comunque di oggetti che necessitano di un po’ di pratica e di cui consigliamo l’utilizzo solo a coloro che hanno già una certa dimestichezza con questi strumenti. In caso contrario invece ci sono soluzioni più delicate e per questo meno pericolose, come la pietra pomice o lo scrub.

La pietra pomice si presenta come una vera e propria pietra, molto leggera, che, se applicata sui piedi con movimenti rotatori, ha ruolo esfoliante e lievemente abrasivo, che concorre in modo efficace ma delicato, all’eliminazione di componenti in eccesso.

Un ultimo modo consiste nell’utilizzo di uno scrub.

 

Lo scrub

Lo scrub è un sistema usato praticamente su tutte le parti del corpo e che risulta molto efficace anche ai nostri scopi. Si tratta di un prodotto più o meno fluido realizzato con una componente liquida, un olio, una crema o un sapone, e una solida, costituita generalmente da microsfere di origine naturale o meno.

Massaggiare, nel nostro caso, i piedi con lo scrub vuol dire lasciare agire le microsfere in modo che portino via i materiali in eccesso; potete comprarne uno già pronto, cercando magari tra gli scrub più venduti online, o realizzarne uno a casa vostra. 

Vi basterà aggiungere al vostro sapone preferito o a un olio, del sale grosso o del caffè in polvere.

 

La crema 

L’ultimo passaggio, fondamentale, è quello della crema per i piedi. In commercio ci sono moltissime varianti, diverse per ingredienti e funzionalità; sta a voi decidere quale sia la migliore per i vostri scopi in base alle vostre esigenze.

Sono presenti infatti prodotti dalle proprietà defaticanti, rinfrescanti o semplicemente nutrienti, ciò che non cambia è però la frequenza con cui applicare la crema per i piedi. Gli esperti infatti consigliano di dedicare alcuni minuti della propria routine quotidiana proprio a questo,  osservando che l’applicazione di una buona crema è qualcosa che deve essere effettuato almeno una volta al giorno, al mattino o alla sera.

 

 

Frequenza

Se la crema necessita di essere applicata tutti i giorni, lo stesso non si può dire del pediluvio o dello scrub. Non esiste una regola specifica ma, in assenza di esigenze particolari, si consiglia una cadenza settimanale.

Si può andare ad intensificare qualora la situazione richiedesse un intervento mirato e d’impatto, a seguito magari di un lungo tempo privo di alcuna cura. Negli altri casi invece, ripetere più volte un trattamento così invasivo potrebbe creare l’effetto opposto, ossia andare a rendere la pelle dei piedi eccessivamente levigata e delicata, più propensa alla formazione di piccole ferite o lievi abrasioni.

Come abbiamo già detto non ci sono regole specifiche, è importante capire quali sono le esigenze della nostra pelle e quindi agire di conseguenza. Puntate all’utilizzo di prodotti ricchi in principi attivi e valutate la possibilità di realizzarne ad hoc anche in casa vostra, eliminando imballaggi inquinanti e limitando il consumo di ingredienti come siliconi o conservanti, spesso presenti in articoli di questo tipo.

I piedi sono una parte del corpo spesso trascurata, ma con pochi passi riuscirete a prendervene cura e a ottenere quindi una pelle bella da sfoggiare durante tutta l’estate. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Con questa guida vogliamo approfondire alcune informazioni utili sullo scrub, un elemento fondamentale per la nostra beauty routine, ma spesso trascurato

 

Tra gli scaffali delle profumerie è possibile incontrare i flaconi dello scrub molte volte: scrub viso, scrub corpo, scrub labbra e così via. Ma cos’è lo scrub? A cosa serve? Quante volte dobbiamo effettuarlo? Sono tutte domande che ci siamo posti almeno una volta e a cui vogliamo dare risposta oggi, cercando di fare chiarezza sulla moltitudine di informazioni che spesso cogliamo da internet o dai media. 

Vediamo quindi nel dettaglio di cosa si tratta e come farne un uso accurato e specifico, avendo cura di scegliere il prodotto più adatto alle nostre esigenze e valutando quali sono le caratteristiche da tenere presenti al momento dell’acquisto e dell’utilizzo.

 

Lo scrub

Lo scrub è un rimedio semplice da usare e antico, che si adatta a molte parti del corpo e a molti scopi. Come forse già sapete è realizzato con una componente fluida e una solida: la prima può essere un sapone, una crema o un olio, mentre la seconda si compone di piccole parti solide, di origine naturale o meno, indispensabili per l’azione meccanica ed esfoliante sulla pelle.

 

 

Lo scrub infatti agisce eliminando le cellule morte grazie proprio a queste microsfere che hanno il compito di portar via e di eliminare tutti gli elementi che si depositano sugli strati superiori della pelle e che la rendono generalmente spenta e grigia.

Non solo: la stessa azione si può effettuare anche sui piedi, per eliminare le parti più dure come i calli, sul cuoio capelluto, per ripristinare la produzione corretta di sebo, o sul corpo, per eliminare imperfezioni al tatto e per favorire la circolazione.

Lo scrub è quindi un prodotto versatile e utile in molte circostanze, oltre che un alleato formidabile per problematiche estetiche e non solo.

 

Lo scrub viso

La funzione di uno scrub viso quindi, è quella di rendere la pelle più liscia e compatta, eliminando imperfezioni e cellule morte e donando un colorito acceso e roseo. Non si può effettuare tutti i giorni, perché un’azione così frequente delle microsfere sulla pelle andrebbe a renderla troppo sottile e dunque maggiormente soggetta a irritazioni e arrossamenti.

Se non ci sono esigenze particolari e la vostra pelle è in buona salute quindi, lo scrub viso può essere effettuato una volta a settimana. Per ottenere il meglio da questo trattamento però, è importante che sia abbinato a una pulizia del viso profonda e accurata.

Affinché infatti le microsfere siano in grado di eliminare quanti più residui possibile, è importante che tali residui siano portati in superficie da diverse fasi. La prima di queste richiede che i pori siano ben dilatati e dunque che il viso entri in contatto per almeno 10 minuti con del vapore. 

Non è importante avere una sauna facciale vera e propria, basta mettere dell’acqua a bollire e arricchirla con bicarbonato, per poi avvicinarci il viso. Solo adesso potete procedere eliminando eventuali punti neri in maniera manuale o grazie ad appositi strumenti: solo adesso lo scrub potrà realmente eliminare tutti i residui di pelle in eccesso.

 

esfoliante viso corpo labbra, capelli

Ecco qualche suggerimento pratico prima di usare lo scrub

 

Lo scrub labbra

Sempre all’interno della vostra routine viso dovrete collocare anche il momento per la cura delle vostre labbra. Vi è mai capitato infatti di indossare un rossetto che dopo poco tempo ha creato antiestetiche pieghe o fatto emergere fastidiose pellicine? 

Se la vostra risposta è affermativa, probabilmente avete bisogno proprio di uno scrub labbra. La cadenza è ancora una volta settimanale e la formulazione è leggermente più delicata di quella dei prodotti per il viso, perché la pelle delle labbra è ancora più sottile e dunque più soggetta a eventuali irritazioni.

Il meccanismo è sempre lo stesso: dovrete effettuare movimenti circolari in modo da rendere le labbra morbide e pronte a indossare qualsiasi tipo di rossetto.

 

Lo scrub cuoio capelluto

Si tratta di una fase pre shampoo molto importante, ideale sia se soffrite di prurito, sia se percepite un’eccessiva produzione di sebo tra un lavaggio e l’altro. In entrambi i casi, lo scrub per il cuoio capelluto è un sistema molto efficace di risolvere queste e altre problematiche, un trattamento da effettuare, ancora una volta, con cadenza settimanale o bisettimanale.

Esagerare con lo scrub è un errore, ma esagerare con lo scrub cuoio capelluto lo è ancora di più perché si tratta di una parte del corpo molto delicata e a cui bisogna prestare molta cura. 

Effettuate quindi movimenti rotatori per pochi minuti, meglio se a testa in giù e sciacquate abbondantemente con acqua e shampoo, come di consueto. Potreste comunque aver bisogno di un passaggio in più poiché eventuali residui potrebbero rimanere tra i capelli più del dovuto.

 

 

Lo scrub corpo

Un’ultima funzionalità di questo prodotto è quella di esfoliante corpo: la pelle delle gambe e delle braccia è decisamente più spessa di quella delle altre parti del corpo. In questo caso, qualora sia necessario, la cadenza dello scrub può essere anche di più volte a settimana. Si presta a tutte quelle problematiche legate alla consistenza e all’aspetto della pelle, come ad esempio piccole bolle sottocutanee o anche l’effetto buccia d’arancia.

In questi casi infatti, lo scrub avrà una duplice funzionalità: da un lato le microsfere andranno a levigare la pelle rendendola più liscia, dall’altro un energico massaggio circolare dal basso verso l’alto andrà a ripristinare il corretto microcircolo del sangue, contribuendo a diminuire l’antiestetico effetto buccia d’arancia, molto comune nella zona dei glutei e delle cosce. 

Come avete visto quindi, lo scrub è un alleato molto potente sotto diversi punti di vista e per diversi scopi. Orientatevi quindi sul migliore scrub per voi e valutate quale delle esigenze che abbiamo elencato sono attribuibili al vostro corpo, in modo da beneficiare al massimo di un prodotto di questo tipo e da ottenere risultati ben visibili e in poche settimane. 

Ricordate infatti che si tratta di un trattamento aggressivo se effettuato troppo spesso e che conviene valutare bene le proprie caratteristiche per non incorrere in arrossamenti e fastidi. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Vediamo come realizzare in casa questo prodotto così utile per la pelle del viso, del corpo e molto facile da creare

 

Orientarsi all’interno degli scaffali dei supermercati in merito a creme, saponi e quant’altro è sempre molto difficile: il mercato infatti presenta varie marche e varie tipologie che possono spesso portare a dubbi o all’acquisto del flacone sbagliato. Per questo e per molti altri motivi, legati anche all’inquinamento e agli sprechi, si fa strada sempre di più la volontà e la possibilità di realizzare prodotti di bellezza semplicemente in casa propria. 

Per alcune tipologie di prodotto possono servire strumenti o ingredienti reperibili solo online, ma per lo scrub la realizzazione non comporta nessuna difficoltà e nessun elemento particolare, se non la vostra creatività e fantasia. Vediamo quindi quali sono i passaggi da seguire e quali gli ingredienti più adatti a seconda del tipo di esigenza.

 

Perché realizzare uno scrub in casa

Un primo aspetto che vogliamo analizzare, riguarda le motivazioni che possono star dietro alla scelta di realizzare uno scrub a casa propria. A differenza di altri prodotti di bellezza, che possono contenere elementi chimici essenziali per la loro consistenza come una crema, lo scrub è composto semplicemente da una parte fluida e da una solida, realizzata solitamente con delle microsfere.

Un flacone di scrub acquistato in negozio avrà certamente delle caratteristiche non ripetibili nel fai da te. La componente fluida infatti contiene elementi leviganti, tipici di ingredienti come i siliconi, cosa che ovviamente uno scrub casalingo non può possedere. Per quanto riguarda la componente solida invece, le alternative che vedremo non hanno nulla da invidiare alle microsfere scelte dalle varie aziende, anzi. 

La motivazione principale che sta alla base di una scelta di questo genere è infatti di tipo ecologico: la semplicità con cui realizzare uno scrub in casa è tale che l’acquisto di flaconi in plastica, magari di diverso tipo e in numero molto maggiore rispetto a quanto realmente necessitiamo, risulta talvolta inutile. 

Chi presta particolare attenzione alle questioni ecologiche inoltre, sa bene che molti degli ingredienti presenti all’interno di un flacone di scrub sono di natura plastica e sono quindi motivo di inquinamento degli scarichi e dunque delle acque.

 

 

La componente fluida

Se avete preso la decisione di realizzare uno scrub a casa vostra, avrete bisogno di pochi ingredienti. Ci soffermiamo in principio sulla componente fluida, quella che consente all’intero prodotto di essere facilmente spalmato sulla pelle del viso o del corpo.

Un buon modo per riutilizzare un prodotto acquistato che non vi piace è proprio questo: se avete una crema viso o un latte detergente, un bagnoschiuma o uno shampoo che non sono efficaci, potete decidere di riutilizzarli come base del vostro scrub, poiché saranno soltanto il mezzo attraverso il quale far scorrere le sfere sulla pelle. 

Se invece non avete questa necessità dovrete pensare a degli ingredienti alternativi, che variano anche, e soprattutto, in base alle esigenze della vostra pelle. Un’opzione è costituita dagli oli e tra questi spicca certamente quello di cocco, molto versatile e adatto sia sul corpo sia sul viso. Se ne sconsiglia l’utilizzo qualora abbiate la pelle grassa o tendente alla formazione di punti neri e comedoni, poiché a lungo andare potrebbe peggiorare la situazione. In assenza di questo olio, andrà benissimo anche quello di oliva o di mandorla, o qualsiasi altro abbiate già in casa.

Per pelli secche e delicate invece, una valida opzione è costituita dal miele. Le sue proprietà emollienti sono perfette per il viso ma meno per il corpo poiché la quantità necessaria sarebbe eccessiva e comporterebbe l’acquisto e l’utilizzo di un numero elevato di vasetti. 

Se il miele che possedete è troppo solido, potete decidere di ammorbidirlo o con del limone, dalle note proprietà astringenti, o con dell’idrolato tiepido, ossia un estratto piuttosto concentrato della pianta che più pensate possa fare al caso vostro. Tra questi elenchiamo ad esempio quello di camomilla o di hammamelis. 

 

La componente solida

Come abbiamo già detto, un ottimo scrub (ecco la lista dei migliori prodotti) lavora proprio grazie a questa componente, realizzata solitamente da microsfere di natura plastica. Per evitare l’utilizzo e la dispersione di questo elemento in mare, è possibile ricorrere a moltissime varianti, quasi sempre facilmente reperibili o che probabilmente avete già in casa.

La scelta delle sfere questa volta va distinta in base alla zona del corpo su cui volete agire. La regola generale è che maggiore è la dimensione delle sfere e più aggressiva sarà l’azione sulla pelle. 

Per il viso quindi consigliamo granelli piccoli come quelli del bicarbonato o dello zucchero di canna, mentre per il corpo possiamo andare anche sul sale o sul sale grosso, oltre che sui fondi del caffè.

Valutate anche l’abbinamento tra questa componente e quella fluida precedentemente descritta: se un vecchio bagnoschiuma non consentirà ad alcuna microsfera di sciogliersi, lo zucchero nel miele ad esempio potrebbe non avere l’effetto sperato.

L’azione di mescolamento sulla pelle potrebbe portarlo infatti a dissolversi all’interno del composto, trasformando quello che doveva essere uno scrub in una semplice maschera. 

 

 

Precauzioni

Come avete visto si tratta di un procedimento molto semplice: vi basta mischiare la componente fluida a quella solida, applicare e massaggiare sul viso o sul corpo per alcuni minuti.

Certe combinazioni però necessitano di alcuni accorgimenti. I fondi del caffè ad esempio sono perfetti sotto la doccia, perché la pelle delle gambe e delle braccia percepisce il beneficio non solo della sua azione meccanica, ma anche di quella circolatoria. 

Tuttavia i fondi del caffè nello scarico sono causa di intasamento: fate dunque attenzione a questo aspetto e procuratevi una bacinella che svuoterete a fine trattamento. Un’altra specifica sottolineare riguarda la durata: gli ingredienti che abbiamo elencato non si prestano alla lunga conservazione. 

Dovrete quindi ogni volta procedere alla preparazione e farne uso una volta soltanto. In alternativa potrete aggiungere al composto alcune gocce di conservante che trovate su molti siti online e che dovrete dosare in base alla quantità di prodotto realizzato.

In ogni caso la conservazione deve avvenire in frigo e per non più di qualche giorno.

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Crema Anticellulite – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Associate a uno stile di vita sano e a una dieta bilanciata, le creme anticellulite sono ottime alleate contro la ritenzione idrica e la fastidiosa pelle a buccia d’arancia. Il mercato offre diversi cosmetici che si propongono di migliorare l’aspetto della pelle, rendendola tonica ed elastica, ma per ottenere i risultati sperati è fondamentale scegliere un prodotto adatto alle proprie esigenze cutanee e formulato per contrastare il tipo di inestetismo sul quale si vuole intervenire. Prima di spendere soldi in trattamenti che potrebbero rivelarsi inefficaci, date un’occhiata a quelle che, secondo noi, sono le migliori creme anticellulite di quest’anno: Bionike Defence Body è studiata per riattivare il microcircolo e ridurre i depositi adiposi; Somatoline Cosmetic Snellente 7 Notti Gel Fresco 400 ml è pensata per chi ha poco tempo da dedicare al proprio corpo e vuole una crema che lavori di notte. La formulazione in gel rende facile stenderla e le permette di asciugare velocemente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Creme Anticellulite – Classifica 2021

 

Scegliere la migliore crema anticellulite per le proprie esigenze non è facile, perché molto dipende dalle proprie caratteristiche cutanee e dagli inestetismi che si vogliono contrastare. Grazie alla nostra tabella di comparazione potrete confrontare prezzi e caratteristiche dei prodotti venduti online che hanno ricevuto il maggior numero di pareri positivi da parte delle utenti, così da individuare facilmente la proposta adatta alle vostre esigenze.

 

 

Crema anticellulite Bionike

 

1. Bionike Crema anticellulite Defence Body

 

La crema anticellulite Bionike Defence Body conquista la vetta della nostra classifica in virtù del suo INCI impeccabile. Sebbene il formato da 400 ml venga venduto a un prezzo abbastanza elevato, nella formulazione non sono presenti nickel, conservanti e profumi artificiali, ponendosi quindi come scelta d’elezione per quante hanno una pelle sensibile o reattiva.

La sua efficacia si deve all’azione drenante della caffeina e dell’alga spirulina, due eccipienti che si propongono di assorbire i liquidi in eccesso dai tessuti connettivi, stimolando al contempo la microcircolazione.

Tra i suoi ingredienti troviamo anche il mentolo e la curcuma che, in virtù delle loro proprietà lipolitiche, portano a risultati visibili già dopo le prime settimane dall’inizio del trattamento, purché associato a una dieta equilibrata e una regolare attività fisica.

L’applicazione risulta semplice e pratica grazie alla texture leggere e fluida che si assorbe velocemente senza lasciare fastidiose patine di unto. Inoltre, vanta una profumazione piacevole e delicata che in molte hanno gradito.

 

Pro

INCI: La Defence Body di Bionike è una crema anticellulite che si contraddistingue per il suo INCI delicato al netto di sostanze irritanti, come profumi artificiali, nichel e conservanti.

Termoattiva: L’alternanza di un effetto freddo con uno caldo stimola la circolazione sanguigna per favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso responsabili della cellulite e della pelle a buccia d’arancia.

Profumo: La profumazione del prodotto risulta gradevole e permane a lungo sulla pelle lasciando una piacevole sensazione di freschezza.

 

Contro

Prezzo: Non è il prodotto più economico attualmente disponibile sul mercato. Detto ciò, riteniamo che la bontà della sua formulazione e i risultati garantiti valgano il denaro speso per l’acquisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite Somatoline

 

2. Somatoline Cosmetic Snellente 7 Notti Gel Fresco 400 ml

 

Quando il tempo per prendersi cura di sé è poco, c’è bisogno di un prodotto snellente che agisca di notte, quando cioè non dobbiamo dare attenzione al nostro corpo. A questo ha pensato Somatoline, con il suo gel fresco da 400 ml, ricco di un complesso lipolitico, ovvero in grado di sciogliere il grasso.
Grazie alla sua texture molto leggera, è facile da spalmare sulle zone interessate, per cui potrà agire durante il sonno per ridurre gli accumuli adiposi, anche se è necessario essere costanti e quindi metterlo per almeno sette notti.
Non tutti ne apprezzano l’odore, che è marino, e il costo non è dei più bassi, ma si tratta di una soluzione molto apprezzata da chi vuole ottenere buoni risultati, abbinandone l’uso a una dieta bilanciata.
Se sarete costanti, potrà agire durante la notte per farvi ottenere una pelle più compatta e levigata.

 

Pro

Applicazione: Si tratta di un prodotto facile da stendere e che quindi non vi costringerà a impiegare troppo tempo alla cura della vostra persona.

Gel: Grazie alla formulazione si assorbe con molta facilità e non lascia unti, per cui si è subito pronti per andare a dormire. 

Sette notti: Questo è il tempo necessario per vedere i primi risultati, meglio se abbinando il gel a una corretta alimentazione.

 

Contro

Costo: Non è dei più bassi, visto che il vasetto è da 400 ml, ma si tratta di un prodotto dai validi risultati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite Collistar

 

3. Collistar Crio-Gel Anticellulite

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non poteva di certo mancare una crema anticellulite Collistar, un’azienda italiana che da oltre trent’anni fa dell’innovazione e della bellezza i tratti distintivi della sua filosofia.

Non a caso, la formulazione del prodotto si fonda sui principi della criocosmesi, ossia sulla disgregazione degli accumuli di grasso attraverso il freddo. Il gel, infatti, combina gli effetti aromaterapici degli oli essenziali con l’azione drenante delle alghe marine per stimolare la microcircolazione e favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso che causano la cellulite e la pelle a buccia d’arancia.

Oltre a ridurre gli inestetismi, assicura un efficace effetto lifting grazie alle proprietà esfolianti degli alfa-idrossi-acidi vegetali, che contribuiscono a rendere la pelle visibilmente più liscia, tonica e vellutata.

Nonostante il costo elevato a cui viene venduto il formato da 400 ml, rientra tra i prodotti più venduti e apprezzati del momento anche per la sua texture morbida e scorrevole che richiede un tempo minimo per il completo assorbimento, mentre a destare qualche perplessità è stato il suo profumo intenso e pungente, che potrebbe non essere gradito da chi è intollerante agli odori troppo persistenti.

 

Pro

Drenante: Grazie a un potente mix di alghe marine e oli essenziali, il gel svolge un’efficace azione drenante per apportare elasticità e turgore alle zone del corpo soggette a ritenzione idrica.

Doppia azione: Oltre a combattere la pelle a buccia d’arancia, il crio-gel di Collistar si fa apprezzare per la sua delicata azione esfoliante che permette alla pelle di attivare i suoi naturali meccanismi di autoriparazione.

Packaging: L’affidabilità del marchio si riscontra anche nel confezionamento, costituito da un flacone molto capiente, sui 400 ml circa, munito di pratico dispenser che facilita l’applicazione del prodotto.

 

Contro

Profumo: Risulta abbastanza forte e a tratti fastidioso, sebbene questo non incida in alcun modo sull’efficacia e la buona qualità del cosmetico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite Guam

 

4. Guam Fangocrema 300 ml

 

L’alga Guam viene da tempo impiegata in cosmetica per la sua capacità di stimolare la circolazione e il rassodamento della pelle affetta da inestetismi. Tra i migliori prodotti a base di questa portentosa sostanza, abbiamo selezionato la crema anticellulite Guam, che ci ha convinti sia per il suo INCI discreto sia per il prezzo, che risulta abbastanza proporzionato in relazione al formato da 300 ml.

Il prodotto si serve, dunque, delle proprietà stimolanti dell’alga Guam, ricavata dagli omonimi fanghi, per sottrarre calore alla pelle e favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, donando una prolungata sensazione di freschezza che permane anche dopo diverse ore dall’applicazione.

A nostro avviso, però, il cosmetico si dimostra particolarmente utile nelle calde giornate estive ma potrebbe comportare un fastidioso senso di pesantezza durante i periodi freddi dell’anno, nel qual caso sarebbe preferibile associare il trattamento all’utilizzo di una crema a effetto nutriente e protettivo.

Inoltre, dal momento che non si tratta di un gel ma di una fangocrema, sarà necessario accompagnare la stesura con un massaggio energico e prolungato per facilitarne l’assorbimento.

 

Pro

Con alga Guam: Grazie alle proprietà di pregiati fitocomplessi vegetali, tra cui anche la preziosa alga, il prodotto risponde alle esigenze di chi vuole trattare il problema della cellulite riducendo progressivamente i depositi adiposi.

Prezzi bassi: L’efficacia della crema è soddisfacente, così come il prezzo, che non risulta particolarmente elevato in relazione al formato da 300 ml.

Freschezza: Dopo l’applicazione si avverte subito una piacevole sensazione di freschezza che permane per tutto il giorno.

 

Contro

Texture: La consistenza del prodotto appare densa e corposa, per cui bisognerà massaggiare a lungo la zona per favorirne l’assorbimento.

Non adatto per l’inverno: Agisce con un effetto freddo molto piacevole in estate, ma che potrebbe diventare particolarmente intenso e fastidioso durante i periodi freddi dell’anno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite Geomar

 

5. Geomar Crema-Gel Anticellulite Effetto Urto

 

La presente recensione è dedicata a tutte quelle donne che vogliono sapere dove acquistare un gel anticellulite che si ponga come efficace trattamento d’urto contro i depositi adiposi e gli inestetismi particolarmente evidenti e marcati.

Partiamo subito dalla caratteristica più interessante del prodotto, ossia il suo costo vantaggioso in relazione al formato da 200 ml, che lo rende accessibile anche per chi non vuole o non può spendere somme eccessive per l’acquisto di una crema anticellulite, seppur di buona qualità.

La formula del prodotto vede una sapiente combinazione di principi attivi che, agendo in perfetta sinergia, assicurano un triplice effetto: liporiducente, per ridurre gli accumuli di grasso localizzati; vasoprotettore, per stimolare la microcircolazione; e idratante, per migliorare l’aspetto della pelle, rendendola morbida ed elastica.

Anche in questo caso è necessario accompagnare la stesura della crema con un prolungato massaggio per favorirne l’assorbimento, una caratteristica non vista di buon occhio dalle utenti che sono sempre di corsa e non possono dedicare molto tempo alla propria routine di bellezza.

 

Pro

Efficace: La crema anticellulite Geomar è probabilmente il trattamento più potente oggi disponibile sul mercato, forte di una composizione pregevole che vede l’impiego di eccipienti a effetto liporiducente, drenante e idratante.

Rapporto qualità/prezzo: Rispetto alle altre offerte esaminate fin qui, quella di Geomar si fa apprezzare per il convincente rapporto tra qualità, quantità e prezzo.

Triplice azione: Oltre a ridurre le adiposità localizzate, si propone di apportare tono ed elasticità alla pelle, stimolando al contempo la microcircolazione. Inoltre, presenta una profumazione molto gradevole, con spiccate note di agrumi e menta.

 

Contro

Applicazione: L’unico appunto che possiamo muovere al prodotto riguarda la sua texture corposa e compatta, che di certo non ne facilita l’applicazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite Sodermol

 

6. Sodermol Crema Anticellulite Rassodante

 

Sodermol propone un trattamento intensivo rassodante formulato a base di carnitina, caffeina ed estratti vegetali per stimolare il metabolismo lipidico e indurre il corpo a eliminare i liquidi in eccesso che generano l’antiestetico effetto a buccia d’arancia. Il segreto della sua efficacia risiede anche nell’aggiunta della vitamina F e del distillato di Ruscus che, agendo in perfetta sinergia con gli altri eccipienti, favoriscono la circolazione venosa per ridurre gli edemi e la ritenzione idrica già dopo le prime settimane di utilizzo.

La formulazione in gel è stata particolarmente apprezzata da chi cerca un cosmetico di facile applicazione che garantisca un rapido assorbimento e permetta di rivestirsi velocemente senza aspettare troppo tempo. Anche se il formato da 500 ml assicura una buona durata, non tutte hanno espresso giudizi positivi in merito al costo, ritenuto eccessivo malgrado l’elevata qualità della composizione.

Nonostante questo, però, non abbiamo difficoltà a considerarla una delle migliori creme anticellulite in circolazione, visto che molte utenti dichiarano di aver ottenuto ottimi risultati con un utilizzo costante – mattina e sera – nel giro di soli trenta giorni.

 

Pro

Doppia azione: Gli ingredienti scelti per la formulazione della crema anticellulite Sodermol sono perlopiù di origine vegetale e agiscono in modo mirato sia sulla ritenzione idrica sia sulle adiposità localizzate.

Texture: La formula in gel richiede pochi minuti per un completo assorbimento e, grazie al pratico dispenser in dotazione, sarà possibile impiegare sempre il giusto quantitativo di prodotto senza sprechi.

Risultati: L’efficacia del cosmetico è stata confermata dai numerosi pareri positivi delle utenti, che dichiarano di aver riscontrato risultati apprezzabili già dopo un mese di trattamento.

 

Contro

Prezzo alto: Nonostante il quantitativo offerto sia notevole, il costo a cui viene venduto il formato da 500 ml risulta eccessivo per chi dispone di un budget limitato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite bio

 

7. J.Armor Crema Anticellulite Bio Alla Bava di Lumaca

 

Chi, invece, è alla ricerca di una crema anticellulite bio formulata solo con ingredienti di origine naturale e senza aggiunta di sostanze chimiche di sintesi, sicuramente apprezzerà le caratteristiche del nuovo prodotto della linea J.Armor.

Innanzitutto, ci preme precisare che il cosmetico è tra i pochi presenti sul mercato che vede l’aggiunta del gel di aloe vera in sostituzione dell’acqua, scelta che lo rende estremamente delicato sulle pelli sensibili, lenendo eventuali rossori e irritazioni.

Utilizzata regolarmente sulle aree del corpo interessate, promette una rapida riduzione delle adiposità localizzate e dei solchi profondi lasciati dalla cellulite, grazie soprattutto all’elevato contenuto di bava di lumaca pura.

Questo ingrediente, in combinazione con una formula multiattiva a base di fosfatidilcolina, carnitina, acido linoleico e glicerina, lavora su più fronti per ridurre le smagliature, la pelle a buccia d’arancia e la perdita di elasticità su glutei, braccia, gambe e décolleté, ponendosi dunque come trattamento efficace nella lotta contro gli inestetismi.

 

Pro

Biologica: La formulazione della crema anticellulite bio di J.Armor prevede solo ingredienti di origine naturale al netto di derivati chimici potenzialmente irritanti.

Con aloe vera: Oltre alla bava di lumaca, ben nota per le sue proprietà idratanti e antismagliature, nella composizione troviamo anche l’aloe vera, che assicura un rapido assorbimento del prodotto, apportando compattezza ed elasticità alla pelle.

Versatile: La sua texture in gel penetra in profondità senza lasciare residui o fastidiose patine d’unto, caratteristica che la rende adatta per tutti i tipi di pelle.

 

Contro

Costoso: Come la maggior parte dei prodotti biologici, anche quello di J.Armor viene proposto a un prezzo abbastanza elevato, soprattutto in relazione al formato da 150 ml.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crema anticellulite Rilastil

 

8. Rilastil Crema anti cellulite Lipofusion

 

La nostra guida all’acquisto si conclude con la recensione della crema anticellulite Rilastil Lipofusion, ideale per contrastare le smagliature causate dalla ritenzione idrica. Il flacone da 250 ml, forte di un prezzo di vendita giudicato vantaggioso dalla maggior parte delle utenti che lo hanno scelto, dispone di un pratico dosatore che permette di utilizzare sempre il giusto quantitativo di prodotto, così da garantire un buon numero di applicazioni.

La formula potenziata con peptidi biospecifici, oli essenziali ed estratti vegetali si propone di ridurre gli accumuli di grasso in tutte quelle zone del corpo in cui il tessuto connettivo risulta interrotto a causa della rottura delle cellule adipose sottocutanee.

In questo modo, la pelle riacquisterà nel giro di poche settimane le sue naturali caratteristiche di resistenza e compattezza, e si noterà una progressiva riduzione delle smagliature e dei “buchi” lasciati dalla cellulite.

Ovviamente, non si tratta di un prodotto biologico come il precedente, ma presenta comunque un flavour ricco di eccipienti delicati che non comportano irritazioni o particolari effetti collaterali.

 

Pro

Con peptidi: Fondamentali per l’elasticità e la compattezza della pelle, i peptidi contenuti nella formulazione del prodotto si dimostrano utili nella riduzione delle smagliature e dei depositi adiposi, stimolando al contempo la circolazione sanguigna.

Prezzo vantaggioso: Ciò che più colpisce della crema anticellulite Lipofusion di Rilastil è il suo convincente rapporto qualità/prezzo, che non costringe a fare i salti mortali per acquistare un prodotto efficace e dalla formula delicata.

Flacone: Viene proposto in un pratico formato da 250 ml che assicura una buona durata, mentre il pratico tappo dosatore permette di utilizzare sempre il giusto quantitativo di crema.

 

Contro

Richiede costanza: Quello di Rilastil è un prodotto efficace che assicura effetti riscontrabili nel breve periodo, ma per ottenere risultati duraturi è necessario eseguire il trattamento con costanza e regolarità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una crema anticellulite

 

Chi soffre di ritenzione idrica e ha una pelle con una trama simile alla buccia d’arancia può affidarsi alle creme anticellulite proposte dalle aziende cosmetiche, il cui scopo è proprio quello di attenuare e prevenire questi fastidiosi inestetismi. Il loro utilizzo, però, richiede impegno e costanza, a partire da alcune regole di base che permettono di raggiungere risultati apprezzabili e concreti.

Sul mercato ne esistono diverse tipologie, ognuna delle quali è studiata per contrastare una specifica problematica grazie a diversi meccanismi e principi attivi. In questa guida vi mostreremo quali sono i fattori da considerare per scegliere in maniera consapevole il cosmetico più adatto alle vostre esigenze.

Che cos’è la cellulite

Come già anticipato, le creme anticellulite disponibili in commercio si propongono di combattere gli inestetismi cutanei dovuti alla ritenzione idrica, ma è importante abbinarle a uno stile di vita sano e a una dieta bilanciata. Ma cos’è la cellulite? E quali sono le cause scatenanti?

Dal punto di vista medico, la cellulite non è una malattia particolarmente grave, ciononostante rappresenta l’inestetismo cutaneo che più affligge l’universo femminile. Si tratta, in pratica, di un’infiammazione del tessuto connettivo causata dal progressivo aumento di volume delle cellule adipose. 

Questi rigonfiamenti, oltre a ostacolare la microcircolazione, comportano una progressiva ritenzione idrica, cioè un accumulo di liquidi negli spazi sottocutanei che genera la famosa “pelle a buccia d’arancia”, caratterizzata da solchi profondi e una superficie irregolare.

Le cause possono essere molteplici, come una predisposizione genetica, un’alimentazione scorretta, lo stress, vita sedentaria, squilibri ormonali, fumo, obesità e chi più ne ha più ne metta. Fortunatamente, il settore dermocosmetico propone diversi tipi di creme anticellulite che aiutano a migliorare l’aspetto della pelle, agendo sugli accumuli adiposi e sui liquidi in eccesso per apportare tono ed elasticità alla pelle.

Tuttavia, per ottenere i risultati sperati è importante scegliere un prodotto formulato con ingredienti sicuri ed efficaci, che siano in perfetta armonia con le proprie caratteristiche cutanee.

 

Gli ingredienti a cui prestare attenzione

La prima regola da seguire per stabilire come scegliere una buona crema anticellulite è leggere attentamente l’INCI del prodotto, vale a dire la lista degli ingredienti impiegati nella sua formulazione.

Le sostanze utilizzate in queste preparazioni cosmetiche, per quanto simili tra loro, possono essere contenute in percentuali e combinazioni più o meno variabili, ma in linea di massima si dividono in tre grandi categorie: liporiducenti, drenanti e idratanti.

Le prime, come il termine stesso suggerisce, agiscono sulle adiposità localizzate in zone specifiche del corpo, come cosce, natiche e fianchi. La loro funzione, in pratica, è quella di stimolare il metabolismo basale, inducendo il corpo a smaltire gli accumuli di grasso e le tossine responsabili dell’inestetismo. Gli ingredienti più efficaci in tal senso sono la caffeina, la teina, il guaranà, la carnitina e diverse alghe marine ricche di iodio.

Le sostanze drenanti o vasoprotettrici, invece, si propongono di eliminare i liquidi in eccesso e di migliore la microcircolazione. Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, è proprio il ristagno dei liquidi la principale causa della cellulite, ragion per cui tutti i prodotti presenti in commercio vedono l’impiego di ingredienti ad azione drenante come la centella, il tarassaco, la betulla, l’escina e il rusco.

Infine, per apportare compattezza e turgore alle pelle colpita dagli inestetismi, è fondamentale che tra gli eccipienti del prodotto scelto figurino anche sostanze a effetto idratante e levigante che vadano a stimolare la naturale produzione di collagene ed elastina da parte delle cellule cutanee (come l’acido ialuronico e gli oli vegetali).

Le tipologie

Oltre agli ingredienti contenuti, un altro fattore che può aiutarci a capire quale crema anticellulite comprare è la texture del prodotto, che andrà valutata in base alla propria tipologia di pelle.

Per quelle grasse o miste sono ideali le formule in gel, o comunque dalla consistenza leggera, poiché vengono assorbite rapidamente dalla pelle e non lasciano residui né untuosità. Proprio per questa ragione, risultano molto pratiche da utilizzare e possono essere applicate in qualsiasi momento della giornata.

Le versioni in crema, invece, presentano una consistenza abbastanza “pesante”, per cui si consiglia di accompagnare la stesura con un lungo massaggio per favorirne l’assorbimento e stimolare, al contempo, la circolazione. 

Per venire incontro alle esigenze di chi ha poco tempo da dedicare alla propria routine di bellezza, molte aziende cosmetiche hanno messo a punto una linea di prodotti “ad assorbimento rapido” che, pur presentando una formula in crema, vantano una consistenza più leggera che viene assorbita rapidamente dal derma, così da potersi rivestire subito dopo l’applicazione senza dover aspettare troppo tempo.

Anche i fanghi si dimostrano molto efficaci, poiché caratterizzati da un potente mix di fango e argilla a cui vengono aggiunti altri ingredienti liporiducenti e drenanti, come la caffeina, le alghe marine e i sali minerali. La loro validità è data, quindi, dalla loro azione a tutto tondo, ma dal momento che presentano una texture abbastanza solida e compatta, non sono il massimo in termini di praticità e sarà, tra l’altro, necessario lasciarli in posa per diversi minuti al fine di ottenere i risultati desiderati.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Si può usare la crema anticellulite in gravidanza?

Sebbene non siano ancora stati riscontrati effetti collaterali significativi sulle donne in stato interessante, l’uso delle creme anticellulite viene comunque sconsigliato durante la gravidanza, poiché non si può escludere al 100% che le sostanze contenute possano superare la placenta e arrivare di conseguenza al feto.

 

Perché la crema anticellulite brucia?

In realtà non tutte le creme anticellulite bruciano, ma solo quelle a effetto iperemizzante, ossia che generano uno stato di iperemia per ridurre la lassità dei tessuti e stimolare il metabolismo endogeno dei grassi. Questo significa che i loro principi attivi riescono a penetrare negli strati profondi dell’epidermide creando una forte sensazione di calore e bruciore, che però è indice del buon funzionamento del prodotto stesso.

 

Come creare una crema anticellulite in casa?

Realizzare una crema anticellulite fai da te è più semplice di quanto si possa pensare. Si possono, per esempio, unire i fondi di caffè a un po’ di crema idratante per ottenere un composto da massaggiare sulle zone critiche per una decina di minuti; oppure aggiungere a dell’acqua tiepida quattro cucchiai di cacao amaro in polvere, due cucchiaini di sale grosso e uno di caffè macinato.

 

Meglio il gel o la crema anticellulite?

I prodotti in gel vengono assorbiti rapidamente dal derma e non lasciano residui né patine di unto sulla pelle, per cui sono la scelta ideale per un’applicazione pratica e veloce; le creme, invece, sono indicate per chi vuole concedersi una coccola in più con un bel massaggio tonificante, che favorisca l’azione dei principi attivi contenuti e stimoli al contempo la microcircolazione. 

Un buon espediente per ottenere risultati ancora più efficaci e duraturi è utilizzare entrambe le formule almeno due volte al giorno, applicando magari il gel la mattina prima di uscire e la crema di sera dopo la doccia o il bagno.

 

Le creme anticellulite sono davvero efficaci?

È bene precisare, innanzitutto, che i trattamenti anticellulite da soli non possono fare miracoli, soprattutto se l’inestetismo è abbastanza radicato. Per raggiungere gli effetti desiderati è, quindi, buona norma affiancare l’uso regolare di questi prodotti a un’alimentazione bilanciata, ricca di frutta e verdura, una costante idratazione e un po’ di attività fisica.

 

 

 

Come utilizzare una crema anticellulite

 

Con l’estate ormai alle porte, per le donne la preoccupazione più grande è sicuramente la cellulite. Da sempre considerata la nemica più acerrima della bellezza, questa infiammazione del tessuto connettivo è dovuta ai depositi di adipe e agli stili di vita scorretti. Di cosmetici per combatterla ce ne sono a bizzeffe: creme, impacchi, fanghi, gommage, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ma come orientarsi tra così tante proposte?

Per individuare il trattamento adatto alle proprie esigenze e che porti ai risultati sperati, è importante conoscere tutte le caratteristiche da ricercare in questo genere di prodotti e imparare a usarli nel modo giusto. Ecco, dunque, alcuni utili consigli per una scelta consapevole e un corretto utilizzo.

Come funzionano le creme anticellulite

Le creme anticellulite sono classificate come “cosmetici”, e questo significa che agiscono solo sullo strato superficiale della pelle. Per questa ragione, nessun trattamento può dirsi efficace al 100% se non abbinato a una dieta sana e una regolare attività fisica.

A tavola bisognerebbe ridurre il più possibile il consumo di sale e zucchero, mentre per favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, è bene prepararsi di tanto in tanto una buona tisana drenante o un infuso di tè verde. Non dimenticate, poi, di bere almeno due litri di acqua al giorno.

Tornando alle creme anticellulite, per ottenere i risultati sperati le parole d’ordine sono: “costanza” e “regolarità”. Una volta scelto il prodotto adatto, è necessario applicarlo tutti i giorni per almeno un paio di mesi, accompagnando la stesura con un massaggio dal basso verso l’alto con movimenti circolari.

Oltre a preferire un cosmetico provvisto di un INCI sicuro e rispettoso del delicato equilibrio epidermico della zona, le creme anticellulite, per essere davvero efficaci, dovrebbero contenere tre tipi di ingredienti: liporiducenti, per ridurre gli accumuli di grasso localizzati e accelerare il metabolismo; drenanti, per eliminare i liquidi in eccesso e stimolare la microcircolazione; e idratanti, per mantenere la pelle elastica e tonica.

 

Scegliere il prodotto giusto

Visto che gli inestetismi non sono tutti uguali, per scegliere il prodotto giusto bisogna considerare il tipo di cellulite sul quale si vuole agire. Se la pelle appare granulosa, senza accumuli di grasso visibili e con piccole fossette qua e là, è molto probabile che si sia affetti da cellulite compatta, un inestetismo piuttosto frequente soprattutto tra le adolescenti e le “under 30”.

Per combatterla è necessario intervenire tempestivamente con una dieta bilanciata e l’uso costante di una crema ad azione idratante. Diverso, invece, il caso della cellulite edematosa, caratterizzata da accumuli adiposi concentrati prevalentemente sulle cosce e i glutei. Oltre a ridurre il consumo di sale e cibi grassi, è importante scegliere una crema a base di sostanze drenanti, che si propongono di eliminare i liquidi in eccesso e di stimolare la microcircolazione.

Quando, infine, si deve intervenire sulla pelle a buccia d’arancia e le adiposità localizzate, sintomi tipici della cosiddetta cellulite “molle”, bisognerà ricorrere a un trattamento d’urto volto a tonificare, rassodare e levigare la pelle.

Consigli utili per una corretta applicazione

È chiaro, dunque, che la lotta alla cellulite richiede determinazione e costanza, ma è altrettanto importante seguire alcuni piccoli accorgimenti che possono aiutarci a ridurre questo odioso inestetismo.

Innanzitutto, è necessario preparare adeguatamente la pelle al trattamento, lavando accuratamente la zona con un sapone neutro. In fase di applicazione, è bene eseguire un massaggio drenante per riattivare la circolazione sanguigna e facilitare l’assorbimento dei principi attivi contenuti.

Dopo aver prelevato una noce di crema, stendetela sulla zona di interesse con movimenti circolari, partendo dal basso verso l’alto, “pizzicando” leggermente la pelle con le dita. Per quanto riguarda, invece, le tempistiche, ogni cosmetico ha una sua posologia e una specifica modalità d’uso, ed è pertanto buona norma leggere attentamente le indicazioni riportate sulla confezione o sul foglietto illustrativo.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Garnier Gel Anticellulite Bodytonic

 

Quando si tratta di combattere gli inestetismi e la ritenzione idrica, la migliore marca su cui puntare è sicuramente quella francese e lo dimostra proprio questa crema anticellulite Garnier.

Alla base della sua formulazione troviamo la lipo-caffeina che, grazie alle sue proprietà vasodilatanti e iperemizzanti, stimola l’organismo a sciogliere i fastidiosi cuscinetti di grasso ed eliminare i liquidi in eccesso. Il risultato? Dopo sole due settimane dall’inizio del trattamento si noterà un’effettiva riduzione della pelle a buccia d’arancia e un notevole miglioramento dell’elasticità cutanea.

La consigliamo soprattutto alle donne in età matura, poiché tra i suoi ingredienti figura anche il Ginkgo Biloba che, essendo ricco di antiossidanti, si propone di preservare la pelle dai danni causati dalla proliferazione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento ossidativo.

L’INCI del prodotto, però, non è esente da qualche piccola magagna, visto che nella lista troviamo notevoli quantità di urea e siliconi, che potrebbero comportare irritazioni e bruciori a quante soffrono di allergie o hanno una cute particolarmente sensibile.

 

Pro

Texture: La crema anticellulite Garnier Bodytonic, oltre a ridurre gli inestetismi in tempi prestabiliti (circa 21 giorni), si fa apprezzare per la sua consistenza leggera e gradevole che lascia la pelle morbida e idratata a lungo.

Antiossidante: Grazie agli estratti di Ginkgo Biloba, il prodotto si pone come scelta ideale anche per le donne in età matura che vogliono agire a 360° sia sulla ritenzione idrica sia sul progressivo invecchiamento cutaneo.

Con lipo-caffeina: Le proprietà vasodilatanti della caffeina stimolano il metabolismo basale per indurre il corpo a bruciare i grassi ed eliminare i liquidi in eccesso che causano gli inestetismi.

 

Contro

Potrebbe provocare allergie: Malgrado sia un cosmetico efficace in grado di apportare effettivi miglioramenti all’aspetto della pelle, potrebbe dare origine a irritazioni e reazioni allergiche a causa dell’elevato contenuto di urea e siliconi.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Preparare una lozione fai da te contro la cellulite è più semplice di quanto si possa immaginare. Fondi di caffè, cacao, rosmarino e sale sono solo alcuni degli ingredienti da cui partire per realizzare un trattamento cosmetico “home made” efficace, naturale e soprattutto economico. In questo post vi mostreremo quattro ricette facili e veloci per dire finalmente addio a questo odioso inestetismo.

 

Ossessione per milioni di donne e subdola come l’influenza stagionale, che se non curata in modo adeguato rischia di comportare infezioni ben più gravi di un banale raffreddore, la pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, questo il nome scientifico dell’odiosa cellulite, comincia a tessere la sua tela appena trova condizioni favorevoli.

Fortunatamente, il settore cosmetico propone diversi trattamenti cosmetici che promettono di ridurre l’accumulo e l’ipertrofia delle cellule adipose presenti nel tessuto connettivo. Il problema di questi prodotti, però, è che sono per la maggior parte formulati con ingredienti di origine naturale che vengono mantenuti nella composizione da siliconi, parabeni e altre sostanze di sintesi che rischiano, alla lunga, di compromettere il delicato equilibrio idrolipidico della zona.

Per combattere la cellulite senza mettere a repentaglio la salute e il benessere della nostra pelle, possiamo percorrere due strade: la prima, che escludiamo a priori perché particolarmente costosa e non alla portata di tutti, prevede l’acquisto di cosmetici formulati esclusivamente con materie prime di origine biologica e sicure per la salute; mentre la seconda, oggetto del nostro post, consiste nell’autoprodurre in casa una crema anticellulite naturale utilizzando ingredienti low cost e facilmente reperibili nelle nostre dispense o in erboristeria.

Se vi piace l’idea, nelle righe che seguono troverete quattro ricette, facili ed economiche, da cui partire per preparare un rimedio “home made” efficace contro la ritenzione idrica e l’odiosa pelle a buccia d’arancia. Tutto quello che dovete fare è mettervi comode e leggere il nostro post.

 

Crema anticellulite agli oli essenziali

C’è chi come Kim Kardashian tenta di celare gli inestetismi cutanei con dosi massicce di Photoshop, e chi invece preferisce fare suo il detto “prevenire è meglio che curare”. Se anche voi appartenete a questa categoria, sappiate che non esistono “formule magiche” che miracolosamente fanno scomparire la cellulite, poiché si tratta di un’alterazione del tessuto sottocutaneo strettamente collegata al proprio stile di vita e alimentare.

Da qui è chiaro che una regolare attività fisica e una dieta bilanciata sono indispensabili per contrastare la ritenzione idrica e gli accumuli adiposi negli spazi extracellulari, ma bisogna tenere conto anche della soggettività nella scelta del trattamento cosmetico giusto.

Se le avete provate tutte, ma ancora non siete riuscite a liberarvi di questo odioso inestetismo, ecco una ricetta molto semplice da preparare in casa che vi darà grandi soddisfazioni sia in termini di efficacia sia sul fronte del risparmio economico.

La base è una comune crema idratante, quindi potete scegliere quella che preferite, anche se è consigliabile utilizzarne una che non contenga sostanze potenzialmente irritanti, come i derivati petrolchimici. In una ciotola pulita, versate 150 ml di crema e aggiungete 10 gocce di estratto puro di rosmarino e 30 ml di un olio essenziale a scelta tra quello di cipresso, geranio, tea tree, limone e pompelmo.

A questo punto, basterà mescolare il tutto con un cucchiaio di legno per far amalgamare bene gli ingredienti e trasferire il composto in un vasetto di vetro pulito munito di coperchio. Applicate la crema 2/3 volte al giorno per almeno un mese, accompagnando la stesura con movimenti circolari dal basso verso l’alto, e lasciate riposare la pelle per una settimana prima di eseguire nuovamente il trattamento.

 

Crema anticellulite con fondi di caffè

 

La seconda ricetta che vi proponiamo è addirittura più economica della precedente, poiché prevede l’impiego di un fondo di caffè mescolato alla propria crema idratante abituale.

Non a caso, la caffeina e gli antiossidanti contenuti nel caffè rappresentano i rimedi più efficaci per combattere la cellulite: la prima, essendo un potente stimolante del metabolismo basale, favorisce la microcircolazione e riduce la ritenzione idrica per contrastare la pelle a buccia d’arancia; mentre gli antiossidanti di cui è ricca la bevanda incentivano lo smaltimento delle tossine da parte dell’organismo, oltre a rendere la pelle più tonica ed elastica.

La crema anticellulite così ottenuta si può utilizzare in due modi: massaggiandola direttamente sulle aree di interesse con una frequenza di 2/3 volte la settimana; oppure, applicandola come impacco da lasciare in posa sulle zone critiche per circa 20 minuti.

Infine, se si desidera realizzare un cosmetico 100% naturale, si può sostituire la crema idratante con tre cucchiai di olio di oliva, avendo cura di eseguire il trattamento almeno due volte a settimana con un massaggio drenante.

 

Fango anticellulite con cacao amaro in polvere

 

Per combattere la ritenzione idrica e la pelle a buccia d’arancia mantenendo il portafoglio il più chiuso possibile, si può ricorrere al fai da te anche per preparare un fango anticellulite con un ingrediente che probabilmente abbiamo già in casa: il cacao amaro in polvere.

Questo perché la teobromina contenuta nelle fave di cacao blocca l’aumento dell’adipe stimolando la lipolisi, che è il processo metabolico attraverso il quale l’organismo elimina i grassi in eccesso presenti nel tessuto sottocutaneo.

Per preparare questi portentosi fanghi “home made” occorrono: quattro cucchiai di cacao amaro in polvere; due cucchiaini di sale grosso; un fondo di caffè della moka, dieci gocce di olio essenziale al limone o di ginepro, e acqua tiepida.

Il procedimento è abbastanza semplice e consiste nel mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola pulita, eccezion fatta per l’acqua che andrà aggiunta a filo poco alla volta. Non appena ottenuta una consistenza compatta simile a quella di un fango, potrete applicare il composto su cosce, glutei e fianchi (o solo sulla parte affetta da inestetismi) aiutandovi con una spugna leggermente umida o con un pennello a setole morbide. 

Per evitare che il preparato coli, utilizzate della pellicola trasparente e attendete un tempo di posa di almeno 30 minuti, trascorso il quale risciacquate il tutto con abbondante acqua tiepida.

Trattamento esfoliante con rosmarino e sale

 

L’ultimo rimedio che vi consigliamo non è una crema anticellulite, ma una lozione esfoliante che, oltre a stimolare la circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi, preparerà la pelle al trattamento successivo, perfetta quindi per chi ha già acquistato il cosmetico adatto alle proprie esigenze ma vuole potenziarne gli effetti.

Il procedimento consiste nel mescolare tre cucchiai di olio extravergine d’oliva (o di mandorle dolci) con 30 ml di idrolato di rosmarino, ottimo come detossinante e antinfiammatorio, 10 gocce di olio essenziale di pompelmo e 20 g di sale iodato fino.

Lo scrub così ottenuto andrà massaggiato per circa dieci minuti sulle zone di interesse precedentemente inumidite con acqua tiepida e si potrà utilizzarlo fino a un mese, purché conservato in un contenitore di vetro ben chiuso e al riparo dalla luce.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Doposole – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Dopo aver trascorso un’intera giornata in spiaggia, con la pelle esposta ai raggi UV, le parole d’ordine sono rinfrescare e reidratare, per mantenere una cute sempre sana ed elastica. Infatti, oltre a essere arrossata è anche sottoposta a stress ossidativo, per cui un doposole è fondamentale perché agisce a fondo con la sua azione riparatrice, donando benessere e freschezza alle zone colpite. A tal proposito vi consigliamo due creme molto apprezzate dagli utenti: la prima è Collistar Balsamo Doposole 400ml, un marchio 100% italiano e che propone sul mercato prodotti di bellezza dalle formule innovative, come si può vedere anche dalla texture cremosa a base di oli vegetali, aloe e vitamine. In alternativa, Hawaiian Tropic Coconut Body Butter 200ml è un ottimo burro all’aroma di cocco, perfetto per le scottature solari, grazie alla bilanciata sinergia dei suoi ingredienti, che lasciano la cute liscia e morbida dopo una lunga esposizione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 6 migliori doposole – Classifica 2021

 

La nostra guida per scegliere il miglior doposole si apre ora con una lista di prodotti raccomandati e scelti da noi in base a prezzi bassi, marca, efficacia e una comparazione tra i più gettonati sul mercato, per aiutarvi a trovare quello più adatto a voi.

 

1. Collistar Balsamo Doposole 400 ml

 

Il balsamo doposole di Collistar è composto da ingredienti, gli oli vegetali e il glicerolo, che lo rende adatto a tutti i tipi di pelle, in quanto hanno la funzione di nutrire e di eliminare problemi come la secchezza e la desquamazione, dovuti a una prolungata esposizione solare.

Il flacone da 400 ml non è ingombrante, anzi, ha dimensioni tali da poter essere facilmente trasportato in spiaggia e facilita l’applicazione del balsamo vista la sua conformazione. L’aroma è delicato e gradevole e consente di avere la pelle morbida e ben profumata.

Tuttavia, c’è chi ha notato un’assorbenza ridotta, per cui non tutti riescono a sopportare l’alone che lascia e che può infastidire chi ha un derma molto sensibile e che vuole essere lasciato asciutto.

Si tratta comunque di un prodotto molto valido, che piace a chi ha bisogno della massima idratazione, perché non vuole farsi sfuggire neppure un po’ del sole estivo.

 

Pro

Texture: Il balsamo ha una composizione tale da avere un effetto altamente idratante e nutriente, per rinvigorire tutte le pelli provate dal sole.

Profumazione: Molto gradevole, lascia un aroma piacevole e molto apprezzato da chi vuole avere sempre l’epidermide curata.

Confezione: Da 400 ml, ha dimensioni compatte ed è quindi facile da portare con sé anche in spiaggia.

 

Contro

Unge: Questo fluido, anche se massaggiato a lungo, non viene assorbito completamente e quindi lascia una spiacevole sensazione di unto, che non tutti sopportano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Hawaiian Tropic Coconut Body Butter 200 ml

 

L’azienda Hawaiian Tropic vanta una vasta gamma di prodotti di bellezza adatti a qualsiasi tipo di pelle, dalla più sensibile alla più secca. Uno di quelli che vi consigliamo è l’esotico burro corpo al profumo di cocco, perfetto quando la pelle è molto scottata e risente particolarmente di intense ore di sole.

Infatti, grazie alla sua texture composta da avocado, burro di karitè e olio di cocco, agisce rimpolpando la cute e lasciandola piacevolmente liscia e morbida. Queste tre componenti lavorano ciascuna svolgendo effetti diversi: uno antiossidante e ipoallergenico, che combatte quindi l’invecchiamento delle cellule, uno idratante per le zone molto irritate e un altro emolliente e lenitivo per calmare i bruciori.

Il flacone è disponibile nel formato da 200 ml, abbastanza duraturo anche se pensate di farne un uso costante e giornaliero, sebbene è consigliato comunque non abusare troppo del prodotto.

Vediamo adesso tutti i suoi pregi e difetti.

 

Pro

12 ore: Uno dei vantaggi di questa crema è la sua azione prolungata, che ha effetto sulla pelle in pochi minuti, lasciandola idratata e morbida fino a 12 ore dall’applicazione, consigliata appena dopo la doccia.

Versatile: Questo prodotto non deve essere usato per forza durante i periodi estivi e per le scottature, infatti grazie alla sua composizione lenitiva è perfetto anche come burro corpo da utilizzare tutto l’anno.

Profumato: L’aroma di questo prodotto è inebriante, lascia un piacevole sentore, dolce e delicato sulla pelle, dopo l’utilizzo e non perde il suo profumo anche a distanza di mesi dall’apertura.

 

Contro

Barattolo: Unica pecca sta nel barattolo, che non ha la pratica chiusura sigillante alla base, utile non solo a mantenere la crema all’interno, ma anche a evitare che si creino formazioni batteriche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Avene Solare Ristrutturante Doposole 400ml

 

Nella nostra classifica non potevamo mancare di inserire il ristrutturante doposole di Avene, che sebbene non sia il migliore in categoria, ha comunque riscosso molto successo per l’alta qualità degli ingredienti che lo caratterizzano.

Nato per alleviare bruciori e riparare la cute soggetta a desquamazione, la formula da usare dopo la doccia è stata perfezionata inserendo agenti ipoallergenici e antibatterici, che la rendono la soluzione ideale soprattutto per i bimbi piccoli, maggiormente esposti al rischio.

Inoltre, la loro pelle è particolarmente delicata, perciò è facile che possano scottarsi ma, con la semplice applicazione del prodotto, gli offrirete sia una sicurezza in più, sia uno schermo leggero e lenitivo per i rossori.

Anche questo flacone è disponibile nel formato da 400 ml, che lo rende vantaggioso anche dal punto di vista del costo, visto che è contenuto e accessibile a chiunque non voglia spendere troppo. Più in basso vi mostriamo una pratica lista dei suoi vantaggi e svantaggi.

 

Pro

Flacone: Applicare il prodotto sulla pelle è molto semplice grazie al sistematico erogatore che rilascia il giusto quantitativo di crema senza bloccarsi o sporcare eccessivamente le mani.

Conveniente: Per essere una confezione da 400ml, a detta degli utenti, ha un costo contenuto e accessibile, con un ottimo rapporto tra la qualità della composizione e la durata effettiva del prodotto.

Delicata: Altro punto a favore è la leggera texture di questo doposole, che ne fa un prodotto delicato e che non appesantisce la pelle dopo l’applicazione, lasciando invece una piacevole sensazione di fresco.

 

Contro

Fluida: Per alcuni utenti questo doposole risulta troppo fluido per le pelli secche o mature, perciò non viene assorbito velocemente e non agisce in profondità, facendo rimanere anche la superficie leggermente unta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Garnier Ambre Solaire Crema Solare Latte Doposole Idratante Calmante

 

Un latte idratante doposole, che spicca per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo, il grande punto a favore di questo prodotto e che ha certamente contribuito al suo successo nelle vendite. La crema è realizzata dal famoso marchio Garnier e ha una formulazione ipoallergenica adatta a tutti i tipi di pelle. 

Grazie alla consistenza fresca e leggera, merito della presenza di aloe vera, è il trattamento ideale dopo una giornata di esposizione solare. Si assorbe con facilità e protegge la pelle dall’azione dei raggi solari, contribuendo a prevenire il fotoinvecchiamento. 

Purtroppo non è adatta ai bambini di età inferiore a 14 anni ed è proprio questa la sua pecca, quindi, attenzione a non usarla sui più piccoli. Il flacone da 400 ml è destinato a durare a lungo, anche con applicazioni quotidiane.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Un costo molto interessante, considerando il marchio che la produce e il flacone da ben 400 ml di crema al suo interno, destinata a durare per tutto il periodo delle vacanze. 

Freschezza: Realizzata con aloe vera, questa crema dalla texture morbida si assorbe con facilità e svolge un’azione lenitiva e calmante, trattamento ideale dopo l’esposizione solare. 

Idratazione: Una formula ipoallergenica adatta a tutti i tipi di pelle, che offre protezione contro l’azione dannosa dei raggi UVB e UVA.

 

Contro

Bambini: Il produttore riporta che la formulazione non è adatta ai bambini di età inferiore a 14 anni, per cui questo sembra essere l’unico punto debole della crema.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Bionike Balsamo Doposole Defence Sun

 

Il Defence Sun di Bionike è un balsamo doposole dalla formula molto delicata e altamente idratante, che aiuta a lenire le irritazioni causate da una prolungata esposizione solare. Oltre a contrastare i danni biologici prodotti dalle radiazioni UV, si propone di stimolare i naturali meccanismi di riparazione dei tessuti cutanei grazie alla presenza del pantenolo (provitamina B5) che, in associazione alle proprietà antiossidanti della vitamina E, migliora l’idratazione della pelle creando una barriera contro la secchezza e la disidratazione cutanea.

Il formato spray lo rende estremamente comodo da applicare, permettendo di impiegare sempre il giusto quantitativo di prodotto senza incorrere in inutili sprechi, il che è un bene visto il costo non proprio economico a cui viene venduto il flacone da 400 ml.

Ci siamo posti la domanda se questo doposole fosse indicato anche in caso di cute sensibile o reattiva e la risposta è stata affermativa, anche se alcuni utenti hanno riscontrato uno sgradevole effetto unto sulla pelle subito dopo la stesura del balsamo, che a quanto pare non è particolarmente rapido ad assorbirsi.

 

Pro

Idratante: Il Defence Sun di Bionike è un balsamo doposole a effetto idratante e lenitivo, che restituisce nutrimento ed elasticità alla pelle aggredita dal sole.

Protezione: Grazie all’aggiunta della provitamina B5, dona un immediato sollievo in caso di irritazioni e scottature solari, ripristinando al tempo stesso le naturali difese cutanee.

Formula: La consistenza molto simile a un gel ne rende l’applicazione facile e confortevole, grazie anche al pratico formato spray che riduce gli sprechi.

Versatile: Può essere usato anche in sostituzione della tradizionale crema corpo per prolungare la durata dell’abbronzatura e prevenire le antiestetiche spellature.

 

Contro

Unto: Dopo la stesura si potrebbe avvertire una fastidiosa sensazione appiccicosa sulla pelle, che costringe ad aspettare parecchio tempo prima di potersi rivestire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Nivea Sun Crema Intensiva Doposole Rigenerante

 

Da un brand come Nivea, che è sinonimo di cura della pelle e del corpo, ecco una crema doposole pensata in modo particolare per dare sollievo quando si è rimasti eccessivamente esposti ai raggi. Grazie a una formula realizzata partendo dall’estratto di loto, dall’acido ialuronico e dalla vitamina E, risulta particolarmente rinfrescante e contribuisce a rendere l’epidermide più elastica e morbida. Oltre a contrastare il rischio d’arrossamento, nutre la pelle così da ridurre il rischio di screpolature.

La confezione è quella nel vasetto da 300 ml, la crema è adatta a qualunque tipo di pelle e può essere spalmata sia sul corpo sia sul viso. Inoltre la tipologia di vasetto è utile per evitare gli sprechi visto che consente di accedere fino all’ultima “goccia” di crema, cosa non sempre possibile per quelle nei flaconi.

Fate però attenzione perché non sono pochi coloro che, acquistata la Nivea Sun all’estratto di loto, si sono visti recapitare invece quella con aloe vera bio. Obiettivamente non è facile capire il motivo di questo cambio, probabilmente si tratta di difficoltà di disponibilità in magazzino ma indubbiamente si tratta di un disguido fastidioso. 

 

Pro 

Efficacia: La combinazione degli elementi utilizzati per la produzione di questa crema garantisce immediato sollievo, anche nel caso di arrossamenti dell’epidermide in seguito all’esposizione ai raggi del sole.

Versatile: Oltre che per la tranquillità assicurata da un brand come Nivea, il prodotto si fa apprezzare perché può essere utilizzato sia sul corpo sia sul viso.

Formato: Il vasetto da 300 ml è molto comodo perché consente di sfruttare tutta la crema, senza rischio di sprechi come di solito avviene per i flaconi.

 

Contro

Aloe: Per qualche motivo imprecisato, alcuni utenti, pur scegliendo la versione con estratti di loto, hanno ricevuto quella con aleo vera bio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un doposole

 

Ancora non sapete quale doposole comprare, tra quelli venduti online, per il vostro tipo di pelle? I nostri consigli d’acquisto vi aiuteranno a fare una scelta oculata sui prodotti presenti in commercio e a trovare quello più adatto a voi, tra le varie offerte, anche in base ai pareri e le recensioni degli utenti.

Le componenti

Scegliere i migliori doposole è più semplice se date un’occhiata ai loro ingredienti, che possono o meno soddisfare le vostre esigenze, a seconda del tipo di pelle che avete. Di solito al loro interno sono presenti molte componenti naturali, che offrono alla cute secca il giusto sollievo al rossore di una giornata al mare.

Tra questi vi sono gli estratti di altea, malva e aloe vera, polisaccaridi che riescono a trattenere grosse quantità di acqua e formano sulla pelle uno strato protettivo ed elastico che la mantiene idratata.

La presenza di rosa e fiordaliso, poi, ha un effetto, in concomitanza con gli altri ingredienti, decongestionante ed emolliente per tutte le zone colpite, favorendo ancora di più l’assorbimento e la freschezza dell’epidermide.

Un altro elemento che difficilmente manca nei doposole è il burro di karitè, presente anche all’interno di numerosi prodotti idratanti. Se non ne avete mai sentito parlare, vi stupirà sapere che ha un triplice effetto sulla cute: idrata a fondo, è lenitiva per tutte le parti più esposte e secche ed è anche antiossidante, perciò lascia la pelle piacevolmente morbida e liscia dopo l’uso.

 

A misura di pelle

Dopo aver letto l’etichetta, con tutte le informazioni sulla composizione, potete anche preferire una determinata texture sempre in base alla vostra pelle. Infatti in commercio esistono diversi tipi di doposole sotto forma di gel, creme, paste e oli.

Le più diffuse sono le emulsioni O/A, ossia create con l’uso di acqua e oli, come ad esempio il classico latte doposole, perfetto per le pelli secche, che hanno bisogno di un’idratazione profonda e benefica soprattutto se particolarmente scottate.

I gel invece sono preferibili in caso di pelli giovani ed elastiche, perché hanno una consistenza acquosa e molto leggera, che è facile da mettere e non unge, regalando una sensazione di freschezza e protezione a lunga durata.

Per le pelli più mature o miste, l’ideale sarebbe un doposole con base di acido ialuronico, che oltre ad agire rinvigorendo e rivitalizzando le zone morte della cute, ridona morbidezza e malleabilità.

In alternativa anche un siero è perfetto da usare, quando non si vuole appesantire il viso o il corpo scottato con creme e oli ricchi di lipidi, visto che ha una texture molto fluida e semplice da applicare.

La conservazione

Se volete utilizzare il vostro doposole anche a distanza di tempo e portare con voi un prodotto salutare e privo di minacce per la pelle, ricordate che ci sono alcuni accorgimenti da osservare per evitare complicazioni.

Prima di tutto non esponetelo ad alte fonti di calore o all’aria, ma in un luogo asciutto e pulito, lontano dalla luce solare che potrebbe comprometterne la composizione. Per avere un effetto ancora più efficace, cercate di non riempirla di sabbia: oltre ad essere una causa di secchezza per la cute, è ricca di batteri e non è igienica a contatto con il prodotto.

Ovviamente, è importante è non aggiungere al doposole altre componenti acquose e elementi che potrebbero alterarne il contenuto e renderlo inefficace: non è necessario però tenerlo in frigo poiché si conserva a temperatura ambiente.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve il doposole?

Il doposole è un prodotto di bellezza che non può mancare nella vostra routine, se amate prendervi cura della vostra pelle. Avere un’abbronzatura dorata e uniforme, infatti, non è possibile senza un giusto grado di esposizione e una successiva attenzione per la cute, che ovviamente, a contatto con il sole e la salsedine, tende a stressarsi e a diventare molto secca.

Per riequilibrare il normale funzionamento cellulare questo prodotto è la soluzione perfetta perché agisce idratando e ammorbidendo la pelle fino a farla tornare liscia dopo un paio di applicazioni.

Un uso costante e parsimonioso aiuta anche a calmare i bruciori derivanti dalle scottature e previene le screpolature, mantenendo viva la tintarella estiva.

 

Va bene l’olio di cocco come doposole?

Le donne polinesiane da sempre usano l’olio di cocco per curare a fondo pelle e capelli, in quanto presenta molte proprietà benefiche naturali rispetto ai soliti prodotti composti chimicamente.

Quest’olio nutre la cute nel profondo anche dopo una lunga esposizione al sole e, non avendo ingredienti sintetici al suo interno, non può nuocere alla sua salute. Inoltre ha un effetto anche protettivo sia contro i raggi solari sia contro microrganismi e batteri presenti in acqua o in spiaggia.

Per questo è un ottimo schermo per la propria pelle e può essere perfino una buona alternativa a un normale doposole.

 

Va bene il gel di aloe come doposole?

Le foglie di Aloe vengono spesso utilizzate come base per molte preparazioni perché la sua polpa gelatinosa, opportunamente lavorata, ha una forte azione antinfiammatoria e lenitiva anche contro ferite e infezioni.

Non è un caso che sia una delle componenti principali inserite nei doposole, visto che ha un effetto immediato e rinfrescante sulla pelle. Il gel, ancora di più, offre dei benefici maggiori dopo che la cute è stata stressata per molto tempo a contatto con i raggi UV.

Perciò, se volete usarlo come sostituto del prodotto potete farlo, ma ricordate sempre di applicarlo nei modi e nei tempi giusti.

 

Va bene l’olio di mandorle dolci come doposole?

L’olio di mandorle è un altro ingrediente utilizzato molto spesso come base per prodotti di bellezza e cura della pelle, poiché è l’elemento per eccellenza che idrata e rigenera a fondo il corpo, lasciandolo estremamente morbido al tatto.

Non a caso viene spesso usato durante la gravidanza per favorire l’elasticità della cute e evitare pieghe e inestetismi, e può anche essere impiegato per lenire la pelle dopo l’esposizione ai raggi UV.

In caso di rossori e senso di bruciore forti è però preferibile mescolarlo al gel di aloe, per garantire anche una piacevole sensazione di freschezza, duratura nel tempo.

 

Si può usare il doposole dopo un anno dall’apertura?

Su molte confezioni vige il limite massimo di utilizzo dopo dieci mesi dall’apertura, ma alcuni test hanno dimostrato che, se il prodotto non ha cambiato consistenza, mantiene sempre lo stesso odore la ha la tipica profumazione di una volta, può essere tranquillamente applicato senza effetti collaterali o particolari conseguenze.

Se però notate qualcosa di strano rispetto all’elenco sopra citato, è sempre meglio gettare il flacone e acquistarne uno nuovo.

 

 

 

Come usare il doposole

 

Scegliere quello giusto

Quando si tratta di cura della pelle, molti si chiedono quale sia il prodotto più valido in commercio da usare, ma in realtà la domanda da porre è come scegliere un buon doposole in base al proprio tipo di cute, visto che questi prodotti variano a seconda delle caratteristiche.

Come una crema solare, infatti, anche il miglior doposole va scelto a seconda della pelle, con un’intensità e una composizione più o meno forti, in base alle esigenze personali. Capire quale sia quello giusto è facile se sapete dove acquistare: per esempio in farmacia potranno consigliarvi un prodotto più economico e specifico per la vostra pelle, altrimenti anche una normale formula light, se non ci sono problemi particolari.

Queste ultime creme sono disponibili in formati diversi e sono caratterizzate da un assorbimento rapido e un’azione idratante immediata, perfetta anche per le scottature solari.

Ci sono poi le formule antiage, creme doposole ricche di nutrienti e principi attivi emollienti, create appositamente per le pelli più secche e soggette all’età, ideali per il rilassamento cutaneo.

Per le epidermidi sensibili, tra i prodotti più venduti, è disponibile il doposole ristrutturante, che aiuta a calmare i rossori e anche il prurito, dovuto all’esposizione prolungata ai raggi UV.

 

Quando utilizzare il doposole

Il doposole è un prodotto molto versatile, perché può essere usato in modi diversi, addirittura per mantenere al meglio la propria abbronzatura. Si usa solitamente dopo aver fatto la doccia, applicandolo sul corpo e massaggiando per qualche minuto, però per le zone particolarmente colpite dal sole, si può anche lasciare un sottile strato di prodotto, che funge da impacco, per circa dieci minuti.

Anche per il viso l’ideale è idratare la pelle con una vera e propria maschera di doposole, che poi potrete rimuovere con un apposito dischetto struccante. Badate bene a proteggere il volto dalle esposizioni, visto che è una zona particolarmente esposta e sensibile.

Favorendo la rigenerazione cellulare e ridando elasticità alla pelle secca, il doposole è un alleato importante da portare sempre con sé e da applicare soprattutto di notte, quando la cute è rilassata e quindi può assolvere la sua azione in modo molto efficace. 

Un altro modo per utilizzarlo al meglio consiste nel farne un vero e proprio prodotto idratante,  per mantenere al meglio l’abbronzatura estiva. Infatti contrasta la nascita della pelle morta e di antiestetiche desquamazioni, favorendo invece una cute liscia e lucida.

Idratante o doposole?

Dal punto di vista della funzione, che è quella di aiutare la pelle alla rigenerazione e all’idratazione, c’è poca differenza tra un doposole e un prodotto idratante. La principale divergenza perciò sta nella composizione, in particolare nell’uso di ingredienti che donano un maggiore benessere alla pelle.

Per esempio, all’interno di un doposole, è facile trovare elementi come l’aloe e il mentolo: il  primo è lenitivo e in più ha un effetto calmante e rinfrescante per le zone maggiormente arrossate, mentre il secondo viene inserito come elemento ancora più incisivo, per alleviare la sensazione di calore e bruciore.

Tuttavia queste componenti sono presenti nella texture in percentuale molto bassa, quindi non hanno un effetto curativo ma solo superficiale per la propria cute, non diverso da quello di un normale prodotto idratante. 

 

 

 

Cinque ricette per preparare un doposole naturale fatto in casa

 

Oltre a lenire e attenuare le irritazioni, il doposole si rivela utile per riparare i danni causati dai raggi UV. Dal momento, però, che i prodotti disponibili in commercio possono contenere sostanze aggressive, perché non provare a prepararne uno in autonomia sfruttando ingredienti naturali e low cost? Ecco alcune ricette semplici ed efficaci da sperimentare in pochi minuti.

 

Dopo una prolungata esposizione al sole le parole d’ordine sono idratare, lenire e proteggere la pelle, tre passaggi fondamentali che possono essere realizzati solo attraverso l’utilizzo del miglior doposole per le proprie esigenze. In vendita si possono trovare molti prodotti specifici pensati proprio per questo scopo, ma che spesso si rivelano ricchi di profumazioni artificiali e ingredienti di sintesi che potrebbero irritare il derma e, in alcuni casi, provocare spiacevoli reazioni allergiche.

Se anche voi siete curiose di conoscere qualche buon rimedio “green” per prendervi cura della vostra bellezza e prolungare l’effetto bonne mine che il sole vi ha regalato, noi del team di Solowow abbiamo scovato cinque ricette low cost e di facile realizzazione con cui potrete coccolare la vostra meravigliosa pelle abbronzata.

 

Doposole idratante

L’olio di cocco viene utilizzato da tempo immemore nella beauty routine quotidiana per la sua capacità di conferire morbidezza e tonicità all’epidermide ma anche per le sue spiccate proprietà anti invecchiamento e antiossidanti.

Ottimo per il corpo e per i capelli, può essere utilizzato anche come ingrediente base per realizzare un doposole idratante home made. Per prepararlo vi basterà mescolare 40 ml di olio di cocco puro e 100 ml di gel di aloe vera, altro estratto naturale dalle comprovate proprietà lenitive ed emollienti.

Una volta ottenuto un composto liscio e omogeneo, non dovrete far altro che applicarlo sulla pelle dopo la doccia o il bagno come una tradizionale crema idratante e, nel caso, è possibile anche aggiungere al preparato anche qualche goccia della vostra essenza profumata preferita.

Doposole spray lenitivo

Capita spesso che dopo una prolungata esposizione al sole senza una protezione adeguata, la pelle diventi rossa e dolorante. In questo caso, un rimedio davvero efficace è preparare uno spray doposole ad azione lenitiva da applicare durante e dopo l’abbronzatura per rinfrescare la pelle e prolungare la durata della tintarella.

Quello che vi occorre sono: 150 ml di aloe vera, 3 cucchiai di miele, 70 ml di un olio vegetale a scelta tra quello di Jojoba e di Argan, e 10 gocce di olio essenziale di menta. Dopo aver emulsionato i primi tre ingredienti, aggiungete per ultima l’essenza alla menta se volete ottenere un effetto rinfrescante, oppure quella di tea tree se avete bisogno di lenire eventuali scottature e bruciori.

A questo punto non vi resta altro da fare che trasferite il preparato così ottenuto in un flacone munito di nebulizzatore spray e applicarlo su tutto il corpo durante l’esposizione al sole o direttamente dopo la doccia per ottenere un immediato sollievo.

 

Maschera doposole per il viso

Alcune zone del corpo, come le labbra e il viso, sono più sensibili ai raggi solari e tendono a scottarsi facilmente. Per evitare che la pelle diventi arida come il deserto del Sahara una buona soluzione è applicare regolarmente una buona maschera doposole, che potete preparare anche a casa utilizzando ingredienti che probabilmente sono già presenti nella vostra dispensa.

Per realizzarla, infatti, bastano: un uovo intero, un cucchiaio di olio d’oliva, un cucchiaino di miele e un vasetto di yogurt magro. Dopo aver versato gli ingredienti in una ciotola, mescolate il tutto energicamente aiutandovi con una frusta da cucina, fino a ottenere un composto compatto e privo di grumi.

La maschera andrà applicata su viso, collo e décolleté e lasciata in posa per almeno mezz’ora. Trascorso il tempo necessario, vi basterà rimuoverla con acqua tiepida e potrete conservare quel che resta del preparato in frigorifero per non più di una settimana.

 

Doposole con Iperico

In virtù delle sue proprietà lenitive e idratanti, l’olio di Iperico (comunemente noto come erba di San Giovanni) è un eccezionale rimedio naturale contro le scottature e le irritazioni causate da un’eccessiva esposizione al sole.

Si può acquistare nelle erboristerie oppure preparare direttamente a casa a partire dai fiori freschi. Dopo aver lavato e asciugato con cura le cime fiorite della pianta, basterà metterle a macerare al sole in olio d’oliva per almeno trenta giorni.

Dopo due settimane, l’olio assumerà un bel colore rosso vivo, segno che la macerazione è a buon punto; trascorso un mese dovrete filtrare il composto e imbottigliarlo in flaconi di vetro scuro da conservare in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

 

Impacco doposole per i capelli

Dopo una giornata in spiaggia, anche i capelli necessitano di cure e attenzione. Sole e salsedine, infatti, sono i principali responsabili dell’inaridimento della chioma, rendendola secca e sfibrata come una salsola che rotola sospinta dal vento.

Per donare nuova vita ai capelli crespi e inariditi dal sole si può ricorrere a un impacco fai da te con olio d’oliva e miele, da applicare direttamente dopo lo shampoo. In una ciotola pulita versate un bicchiere di olio d’oliva e due cucchiai di miele, mescolando il tutto con una spatola in legno fino a ottenere un’emulsione liscia e compatta.

Dopo aver applicato la maschera sui capelli umidi, avvolgete la testa con un asciugamano in microfibra e lasciate in posa per 15 minuti; trascorso questo tempo, risciacquate con acqua tiepida fino a rimuovere ogni residuo di impacco e procedete con la tradizionale messa in piega.

I migliori oli vegetali doposole

Ovviamente, queste sono solo alcune delle ricette da cui partire per realizzare in casa un doposole efficace che si proponga di proteggere la pelle dai danni causati da una prolungata esposizione ai raggi UV.

Esistono, infatti, numerosi oli vegetali da introdurre nella propria skincare quotidiana che, grazie alle loro proprietà nutrienti e cicatrizzanti, donano elasticità e idratazione alla cute arida prevenendo, al contempo, il precoce invecchiamento ossidativo dovuto al photoaging.

Uno di questi è sicuramente quello di mandorle dolci che, in virtù dell’elevato contenuto di grassi polinsaturi e vitamina E, stimola il rinnovamento cellulare in caso di pelle secca, rendendola più morbida e idratata già dopo le prime applicazioni.

Allo stesso modo si rivela ottimo come doposole naturale anche l’olio di cocco, che grazie alle sue proprietà emollienti, nutrienti ed elasticizzanti, si propone di idratare la cute in profondità e di apportare morbidezza e consistenza ai capelli inariditi dalla salsedine e dal sole.

Se, invece, state cercando un rimedio “green” per proteggere la pelle, non solo dai raggi UV, ma anche dallo stress ossidativo, potete fare affidamento sull’olio di Jojoba e di Argan, entrambi ricchi di antiossidanti utili per prevenire la formazione di rughe e smagliature.

Per godere dei benefici di questi portentosi estratti naturali, vi basterà applicarli sulla pelle umida dopo la doccia o il bagno, accompagnando la stesura con un lento ma deciso massaggio circolare per favorire l’assorbimento dei principi attivi contenuti e potenziarne gli effetti.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Hawaiian Tropic Doposole Cool Aloe Gel 200 ml

 

Una lozione per il corpo pensata per dare sollievo alle pelli arrossate e delicate, che necessitano un trattamento riparatore e lenitivo. Questa formulazione, grazie alla presenza di aloe vera, camomilla e vitamina E, piace per la sua consistenza leggera che dona un’immediata sensazione di freschezza. 

Buono il profumo, delicato e per nulla invadente, che lascia una nota tropicale su tutto il corpo. Non è forse la soluzione migliore per chi cerca una profonda idratazione, ma è il prodotto perfetto per coloro che hanno bisogno di un doposole dall’effetto calmante e rinfrescante. 

Inoltre, la crema ha il compito di mantenere l’abbronzatura, altra caratteristica positiva. Concludiamo con il suo buon rapporto qualità/prezzo considerando inoltre che il flacone contiene 200 ml di doposole. 

 

Pro

Texture: Una crema da 200 ml, ideata per svolgere un’azione lenitiva dopo l’esposizione solare, ammorbidendo la pelle e donando una piacevole sensazione di freschezza. 

Formulazione: Questo latte doposole è realizzato con aloe vera e arricchito con vitamina E e camomilla, per dare sollievo in caso di pelle arrossata. 

Abbronzatura: Un altro punto a favore del prodotto è la sua capacità di preservare il colore dell’abbronzatura per mantenerla più a lungo. 

 

Contro

Idratazione: Proprio a causa della formulazione fresca e leggera, questo trattamento doposole a rapido assorbimento non è la scelta ideale per chi cerca un prodotto in grado di un effetto idratante duraturo.

 

 

L’Oréal Paris Protezione Solare Sublime Sun Latte Doposole

 

L’Oréal Paris è un marchio conosciuto a livello mondiale e apprezzato per la vasta gamma dei suoi prodotti rivolti al settore della bellezza e della cura del corpo. Questo latte doposole da 200 ml è un buon esempio dei prodotti del brand, disponibili a costi accessibili.

Si tratta di una formulazione pensata per dare sollievo alla pelle dopo una giornata di esposizione solare, contribuendo a mantenerla idratata più a lungo. Una crema che ha il compito di prolungare l’abbronzatura e di stimolare la rigenerazione naturale della pelle.

Ottimo il profumo e la texture fresca si assorbe con facilità e non unge. È adatta a tutti i tipi di pelle ma non ai bambini, per i quali è sempre meglio optare per prodotti appositamente creati. 

 

Pro

Costo: Una formulazione realizzata dal famoso marchio L’Oréal Paris, disponibile a un costo accessibile a tutte le tasche. Il flacone contiene ben 200 ml di latte riparatore, che preserva la durata dell’abbronzatura.

Riparatore: Questo latte per corpo dermatologicamente testato è adatto a tutti i tipi di pelle, stimola la rigenerazione cellulare e dona freschezza, offrendo idratazione per 48h.

Profumo: Un altro punto a favore è la fragranza, delicata e femminile, che completa il trattamento doposole in un dolce abbraccio. 

 

Contro

Bambini: Non è una crema pensata per la pelle dei bimbi, quindi attenzione a scegliere dei prodotti specifici per un trattamento lenitivo post esposizione solare.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Massaggiatore anticellulite – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Chi vuole contrastare gli accumuli adiposi e l’antiestetica pelle a buccia d’arancia può fare affidamento sui massaggiatori anticellulite, dei dispositivi facili da maneggiare che aiutano a riattivare la circolazione e contrastare il fenomeno. Se cercate qualche suggerimento per scegliere il modello adatto alle vostre esigenze, provate a dare un’occhiata a questi due prodotti: Ikeepi Massaggiatore Elettrico con velocità regolabile che, grazie alle sue quattro testine massaggianti, permette di trattare diverse aree del corpo in modo agevole; e il Voyor IPX7, un modello impermeabile dedicato invece a chi vuole eseguire i suoi rituali di bellezza anche sotto la doccia.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori massaggiatori anticellulite – Classifica 2021

 

Quella che segue è una classifica dei migliori massaggiatori anticellulite del 2021, scelti dalla nostra relazione dopo un’attenta comparazione delle offerte disponibili sul mercato. Confrontate prezzi e caratteristiche di ciascun prodotto per individuare quello a voi più congeniale, e utilizzate il link che accompagna ogni recensione per scoprire dove acquistare il modello di vostro interesse. 

 

 

1. Ikeepi Massaggiatore Elettrico anticellulite con velocità regolabile

 

Tra i modelli più venduti e apprezzati del momento si colloca il massaggiatore elettrico con velocità regolabile di Ikeepi, che ci ha convinti soprattutto per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Il prodotto permette di scegliere tra dodici velocità diverse, in modo da regolare la potenza della vibrazione in base alla sensibilità individuale e ai risultati che si vogliono raggiungere, mentre le quattro testine intercambiabili consentono di trattare le diverse zone del corpo per promuovere la circolazione sanguigna e tonificare la pelle, che apparirà più tonica ed elastica già dopo le prime settimane di trattamento.

L’impugnatura ergonomica e la particolare leggerezza della struttura ne rendono l’utilizzo pratico e confortevole anche per chi si approccia a questo genere di dispositivi per la prima volta, e visto l’ingombro ridotto sarà possibile inserirlo facilmente in borsa o in valigia nel caso in cui lo si voglia portare con sé fuori casa.

Anche la resa costruttiva ha soddisfatto gli utenti, soprattutto a fronte di un prezzo di vendita molto allettante che non costringe a fare i salti mortali per godere di un massaggiatore completo e performante come questo.

 

Pro

Regolabile: Dispone di quattro testine ergonomiche che si adattano alle forme naturali del corpo, mentre la velocità regolabile su dodici livelli permette di personalizzare il trattamento in base alle esigenze.

Maneggevole: Il design compatto e poco ingombrante lo rende confortevole e facile da usare, oltre a consentirne un facile trasporto.

Prezzo vantaggioso: Se non avete intenzione di spendere troppo per contrastare la cellulite e dare un po’ di sollievo ai muscoli, il prodotto di Ikeepi potrebbe fare al vostro caso.

 

Contro

Azione: A meno di non usare il dispositivo sempre alla massima potenza, il massaggio risulta piuttosto leggero in alcune zone del corpo, per cui sarà necessario un utilizzo costante e continuativo per ottenere risultati apprezzabili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Voyor Massaggiatore Anticellulite Cordless IPX7

 

La nostra guida per scegliere il miglior massaggiatore anticellulite continua con il modello IPX7 di Voyor, che pur non essendo il più economico tra quelli venduti online ha conquistato numerosi feedback positivi da parte degli utenti per i numerosi benefici che è in grado di apportare alla pelle e ai muscoli.

Innanzitutto, si tratta di un dispositivo completamente impermeabile che può essere usato tranquillamente anche sotto la doccia, ed è dotato di una batteria al litio ricaricabile da 2.600 mAh che assicura un’autonomia di ben 60 minuti.

Oltre all’obiettivo di alleviare la tensione muscolare e sciogliere le contratture, si propone anche di ridurre i depositi adiposi e la ritenzione idrica, donando elasticità e compattezza alla pelle grazie alla stimolazione del sistema linfatico e della naturale produzione di collagene da parte dell’organismo.

Dispone, inoltre, di un selettore per regolare autonomamente la velocità di rotazione e tre testine facilmente sostituibili per effettuare diversi tipi di massaggio su specifiche aree del corpo, in modo da incentivare la circolazione sanguigna e appianare eventuali discontinuità cutanee.

 

Pro

Impermeabile: Il principale punto di forza del Voyor IPX7 è la possibilità di poterlo usare sulla pelle umida o subito dopo aver applicato creme e lozioni, dal momento che si tratta di un dispositivo completamente impermeabile che non teme l’acqua.

Autonomia: La batteria ricaricabile da 2.600 mAh offre un’autonomia di 60 minuti e richiede soltanto un’ora per una ricarica completa.

Rapporto qualità/prezzo: Pur non rientrando tra i modelli più economici in circolazione, riteniamo che il prezzo a cui viene venduto sia proporzionato alla buona qualità costruttiva e ai risultati garantiti nel medio-lungo periodo.

 

Contro

Spazzola esfoliante: Nel pacchetto accessori è inclusa anche una spazzola in silicone per la pulizia del viso che, essendo dotata di setole particolarmente rigide, potrebbe provocare leggere irritazioni in caso di cute delicata o sensibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Ardes Massaggiatore Anticellulite Zen 4 in 1 ARM240N

 

Campione di vendite online, il Zen 4 in 1 di Ardes è tra i più completi e versatili della gamma. Si tratta di un modello estremamente compatto e facile da utilizzate, per cui lo consigliamo anche a chi non ha molta familiarità con questo genere di dispositivi, sebbene il prezzo elevato a cui viene venduto potrebbe non essere visto di buon occhio dagli utenti che non possono o non vogliono spendere somme eccessive per l’acquisto un massaggiatore anticellulite, seppur di buona qualità.

È dotato di quattro testine intercambiabili da utilizzare in base al tipo di stimolazione che si preferisce, mentre l’innovativa tecnologia a infrarossi permette di effettuare trattamenti mirati, contribuendo a rilassare i muscoli in modo naturale e migliorare il livello generale di benessere fisico.

Ci teniamo, inoltre, a sottolineare che l’apparecchio è clinicamente testato dal laboratorio Bio Basic Europe e dall’Università di Pavia, per cui lo si potrà utilizzare con sicurezza anche in caso di pelle sensibile o delicata. Ovviamente, i risultati non sono immediati ma, secondo i pareri degli utenti, non tarderanno ad arrivare se si osserva la regola della costanza nel trattamento.

 

Pro

Tecnologia a infrarossi: A differenza di altri massaggiatori anticellulite, sfrutta la funzione a infrarossi per rilasciare un calore piacevole e rilassante capace di sciogliere le tensioni accumulate e incentivare al contempo la circolazione periferica per ridurre gli accumuli di adipe e il ristagno di liquidi.

Pratico: Grazie alla possibilità di regolare la velocità di rotazione delle testine, si potrà personalizzare il trattamento a seconda delle esigenze e delle caratteristiche della zona da trattare. Inoltre, le sue dimensioni compatte lo rendono ideale anche per il trasporto.

Sicuro: Il prodotto è clinicamente testato per essere rispettoso anche delle pelli più sensibili, assicurando una sicurezza d’uso come pochi altri

 

Contro

Costoso: Chi è alla ricerca di un prodotto a prezzi bassi dovrà valutare altre proposte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Mroobest Coppa anticellulite Vacuum

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non poteva mancare un massaggiatore manuale, dedicato a chi vuole contrastare efficacemente il problema dei depositi adiposi e della ritenzione idrica pur non disponendo di un budget elevato.

La cosa che ci ha maggiormente colpito del prodotto è stata la buona qualità dei materiali impiegati per la sua costruzione, che hanno dato prova di sopportare bene gli utilizzi intensivi e le ingiurie del tempo.

Il suo utilizzo risulta estremamente semplice, poiché basta appoggiare la coppetta anticellulite sulla zona di interesse con una leggera pressione e compiere dei leggeri movimenti circolari; in questo modo, si potrà stimolare la circolazione vasale e contrastare le tossine che causano gli inestetismi e la fastidiosa pelle “a buccia d’arancia”.

Nella dotazione, oltre a due coppette di diversa grandezza, viene fornita anche una spazzola massaggiante che può essere usata dopo l’attività fisica per alleviare le contratture ed eventuali crampi muscolari, oppure per effettuare un massaggio rilassante per diminuire la tensione.

 

Pro

Materiali: Nonostante il costo economico a cui viene venduta, la coppa anticellulite di Mroobest è interamente realizzata in silicone ipoallergenico di alta qualità, e vanta un design ergonomico che la rende estremamente facile da utilizzare.

Accessori: Il set include due coppette anticellulite di diverso diametro, una spazzola massaggiante che può essere utilizzata su tutte le zone del corpo e una pratica custodia dove riporre gli accessori in modo ordinato.

Facile da usare: Basta appoggiare la parte interessata sull’area da trattare e compiere dei lievi movimenti circolari per qualche minuto; inoltre, si può usare anche sulla pelle umida o dopo aver applicato una cosmetico specifico per intensificare l’effetto.

 

Contro

Serve costanza: Come la maggior parte dei massaggiatori di tipo manuale, anche in questo caso occorrono dedizione e pazienza per ottenere risultati apprezzabili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Beurer Massaggiatore anticellulite CM50

 

Solo a guardarlo, il Beurer CM 50 trasmette la sensazione di trovarsi di fronte a un massaggiatore anticellulite di tipo professionale realizzato con materiali solidi e robusti. È dotato di una fascia regolabile che lo rende estremamente maneggevole e facile da usare, poiché basta far scivolare il rullo massaggiante sulle zone di interesse per effettuare un massaggio drenante volto a stimolare la circolazione linfatica e l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Il selettore posto sulla parte superiore dell’apparecchio permette di scegliere tra due velocità diverse a seconda della sensibilità cutanea, e dal momento che il rullo massaggiante si può rimuovere facilmente dal suo alloggiamento, si potrà provvedere alla pulizia del dispositivo in modo pratico e veloce, così da garantire un maggior livello di igiene e un utilizzo duraturo.

L’unico aspetto negativo è che nel prezzo, che appare piuttosto alto rispetto alla media, non sono inclusi altri accessori che sicuramente ne avrebbero reso l’utilizzo più completo e versatile.

 

Pro

Efficace: Il Beurer CM 50 dispone di un potente motore che assicura risultati visibili già dopo le prime settimane di utilizzo, mentre la forma della struttura è studiata per facilitarne l’utilizzo anche se si è alle prime armi.

Velocità regolabile: Si può modificare la velocità in base alle aree da trattare e all’intensità del massaggio che si vuole eseguire, assicurando in ogni caso risultati visibili fin dai primi utilizzi.

Manutenzione: È possibile rimuovere il rullo massaggiante e lavarlo separatamente per mantenere l’apparecchio sempre pulito e in buone condizioni.

 

Contro

Accessori: Dal momento che non si tratta di un dispositivo dal costo economico, sarebbe stato gradito un pacchetto accessori più cospicuo che ne avrebbe reso l’acquisto più “appetibile”.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Beper Massaggiatore Anticellulite 4 in 1 a Raggi Infrarossi

 

Se non sapete ancora quale massaggiatore anticellulite comprare perché pensate sia impossibile trovarne uno di buona qualità a un prezzo conveniente, vi ricrederete dopo aver letto la nostra recensione del nuovo Beper 4 in 1 a raggi infrarossi.

Oltre a essere il modello con il miglior rapporto qualità/prezzo della nostra lista, dispone di quattro modalità di massaggio a ciascuna delle quali corrisponde una testina diversa per trattare specifiche aree del corpo, da quelle di precisione a quelle più estese.

La loro forma è studiata per simulare la digitopressione eseguita manualmente dai professionisti, e grazie all’intensità “diversificata” del movimento massaggiante i risultati saranno subito visibili e si noterà un sensibile miglioramento dell’aspetto della pelle già dopo i primi utilizzi.

Inoltre, è dotato della funzione a infrarossi che sfrutta le proprietà benefiche del calore per rilassare i tessuti muscolari e sciogliere gli accumuli adiposi che generano l’effetto a “buccia d’arancia”, consentendo ai tessuti epiteliali di assimilare meglio i principi attivi contenuti nei prodotti cosmetici utilizzati.

 

Pro

Versatile: Oltre ad assicurare risultati apprezzabili nel breve periodo, il Beper 4 in 1 a raggi infrarossi fa della versatilità il suo principale tratto distintivo, poiché dotato di ben quattro testine intercambiabili che consentono di personalizzare il trattamento in base alle esigenze.

Funzioni: Oltre al massaggio anticellulite tradizionale, il modello dispone di un sistema a infrarossi che permette di agire in profondità per stimolare la circolazione e favorire l’elasticità della pelle.

Qualità/prezzo: L’eccellente resa costruttiva del modello e l’affidabilità del marchio che lo propone non hanno inciso più di tanto sul prezzo di vendita, che appare vantaggioso in rapporto alla buona qualità complessiva.

 

Contro

Pesante: Il peso dell’apparecchio, superiore al chilogrammo, non permette di adoperarlo per più di 10 minuti consecutivi, visto che tende ad affaticare molto il braccio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Xwoox Coppetta Anticellulite Rassodante

 

Se dovessimo utilizzare uno slogan per descrivere le caratteristiche e l’efficacia della coppetta anticellulite rassodante di Xwoox, sarebbe “minimo investimento, massima resa”. A un prezzo estremamente contenuto, infatti, potrete portarvi a casa un prodotto pratico e compatto che si propone di contrastare efficacemente la pelle a buccia d’arancia in pochi minuti e con risultati davvero soddisfacenti.

Grazie al cupping massage, una particolare tecnica appartenente alla cosiddetta “medicina alternativa”, la pelle verrà aspirata all’interno del vasetto in silicone, creando un vuoto nella zona trattata volto a eliminare gli inestetismi della cellulite e ottenere così una pelle più compatta e tonica.

Si tratta di un beauty tool realizzato in materiale siliconico certificato da laboratori specializzati nel rispetto dei rigidi standard internazionali sulla qualità e la sicurezza dei materiali utilizzati, restituendo quindi una sicurezza d’uso che lo rende ideale anche per chi ha una cute facilmente irritabile.

 

Pro

Risultati: Secondo quanto riferito dalle utenti che l’hanno testata, la coppetta anticellulite di Xwoox è facilissima da usare e in sole tre settimane assicura una riduzione visibile degli inestetismi causati dagli accumuli adiposi.

Coppettazione: Il meccanismo di funzionamento è quello dell’aspirazione della pelle all’interno del vasetto per creare un vuoto nella zona di interesse che, oltre a favorire la corretta circolazione ematica, stimola il drenaggio dei liquidi limitandone il ristagno.

Certificata: Il prodotto è realizzato con materiali anallergici e sicuri per la pelle, come dimostrano i numerosi certificati di cui è provvisto.

 

Contro

Doloroso: L’utilizzo della coppetta, almeno inizialmente, potrebbe risultare doloroso in caso di pelle sensibile o delicata, ma si tratta di un inconveniente che può essere facilmente risolto limitando semplicemente l’aspirazione per ottenere un massaggio più soft.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Homedics Massaggiatore Anticellulite Smoothee CELL-500-EU

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è sicuramente il migliore sul fronte dei risultati e dell’efficacia, ma scivola purtroppo in ultima posizione a causa del suo costo esorbitante che non lo rende accessibile per tutte le tasche.

È dotato di un’innovativa tecnologia che combina il tradizionale massaggio vacuum (ad aspirazione) alla stimolazione elettrica muscolare (EMS) che invia specifici impulsi elettrici all’organismo per raggiungere i nervi e i tessuti muscolari sottostanti.

In questo modo si otterrà da un lato un’efficace riduzione della ritenzione idrica per permettere alle zone maggiormente colpite dagli accumuli adiposi di recuperare elasticità e levigatezza, e dall’altro un progressivo allentamento della tensione muscolare accumulata a causa dallo stress e delle attività fisiche particolarmente intense.

Inoltre, presenta una struttura talmente leggera e compatta da permetterne l’inserimento in una borsa o in valigia per portarlo con sé anche fuori casa, e grazie alla batteria ricaricabile lo si potrà utilizzare in qualsiasi momento senza doverlo collegare a una presa di corrente.

 

Pro

Doppia funzione: Pur essendo classificato come massaggiatore anticellulite, l’azione combinata del vacuum massage e della stimolazione elettrica EMS offre numerosi benefici anche in caso di contratture e tensioni muscolari.

Ricaricabile: Si tratta di un apparecchio ricaricabile che può essere utilizzato anche senza il collegamento alle rete elettrica, assicurando un’ampia libertà di movimento e un’autonomia di 30 minuti.

Accessoriato: Nella confezione, oltre al dispositivo, sono incluse due ventose di diverse dimensioni per trattare ogni zona del corpo, un cavo di ricarica USB, un kit per la pulizia e una pratica borsa per il trasporto e la conservazione degli accessori.

 

Contro

Prezzo alto: L’unico difetto, se così possiamo chiamarlo, è il costo alto a cui viene venduto, che lo rende proibitivo per chi non dispone di un budget elevato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un massaggiatore anticellulite

 

L’evoluzione tecnologica in campo cosmetico ha introdotto diversi dispositivi che permettono di eseguire a casa trattamenti estetici mirati alla cura e al benessere del corpo. Tra questi spiccano in particolare i massaggiatori anticellulite, pensati per ridurre i depositi adiposi e i liquidi in eccesso che generano la pelle a buccia d’arancia.

In vendita si possono trovare numerosi modelli della migliore marca che, avendo caratteristiche e funzioni molto diverse tra loro, potrebbero rendere la scelta abbastanza difficile. Per questo motivo, abbiamo realizzato una guida di facile consultazione che vi aiuterà a stabilire quali fattori considerare in fase d’acquisto.

Manuale o elettrico?

Per capire come scegliere un buon massaggiatore anticellulite bisogna partire dalle basi, ossia dalla distinzione tra i prodotti di tipo manuale e quelli che, invece, funzionano tramite alimentazione elettrica o batteria.

I primi sono quelli che vengono maggiormente usati in ambito domestico perché facili da utilizzare e costituiti da speciali rulli in legno o silicone che eseguono un micro massaggio sulle zone colpite dalle adiposità localizzate. 

Durante il passaggio della testina sarà, quindi, necessario eseguire dei movimenti circolari partendo dal basso verso l’alto, in modo da ottenere gli stessi benefici di un massaggio linfodrenante eseguito da un massaggiatore esperto, e per rendere il trattamento ancora più efficace si può anche associare l’utilizzo del beauty tool a delle specifiche creme rassodanti e antismagliature, come quelle a base di caffeina, olio di mandorle e tè verde.

Chi invece vuole eseguire il trattamento in maniera rapida e con il minimo sforzo, può optare per un massaggiatore elettrico, la cui azione massaggiante risulta di gran lunga più intensa rispetto ai modelli manuali, anche se è comunque richiesto un minimo intervento da parte del fruitore che dovrebbe, almeno teoricamente, accompagnare il passaggio della testina con un movimento circolare costante.

Infine, ci sono le cosiddette coppette anticellulite che, traendo ispirazione dalla tecnica della “coppettazione” tipica della medicina orientale, si propongono di creare un effetto “pull up” attraverso l’aspirazione della pelle all’interno del vasetto. In questo modo, si potrà ripristinare il microcircolo per ottenere un’immediata azione drenante che favorirà il catabolismo dei liquidi in eccesso e delle tossine. 

 

Le tipologie

I massaggiatori anticellulite, oltre a essere efficaci, dovrebbero anche risultare maneggevoli e pratici da usare, così da permettere anche alle meno esperte di eseguire il trattamento in autonomia e con ottimi risultati.

La maggior parte dei modelli disponibili in commercio presenta un design compatto e poco ingombrante, per cui sarà possibile anche trasportarli comodamente fuori casa inserendoli in borsa o in valigia.

A tal proposito, possiamo suddividere questi dispositivi in tre categorie principali: quelli con manico, che permettono di raggiungere anche le zone del corpo difficili da trattare, sebbene risultino spesso abbastanza ingombranti; i modelli con maniglia, ideali per il trattamento di cosce, glutei, gambe e braccia; e le versioni ad anello, che si dimostrano utili nella prevenzione e nella cura della cellulite ai primi stadi, con l’ulteriore vantaggio di poter essere facilmente trasportati con il minimo ingombro.

È chiaro, dunque, che la scelta finale dipenderà dalle proprie esigenze e dai risultati che si vogliono ottenere, ma in ogni caso è sempre consigliabile optare per un dispositivo che permetta di regolare l’intensità del massaggio, in modo da poter eseguire un trattamento mirato e calibrato in funzione delle caratteristiche della zona da trattare.

A ogni modo, se avete la necessità di utilizzare il massaggiatore anche sotto la doccia o al di fuori delle mura domestiche, in vendita si possono trovare modelli che sono completamente impermeabili e dotati di batterie ricaricabili che ne permettono l’utilizzo senza un collegamento alla rete elettrica, anche se in genere l’autonomia garantita da questi dispositivi è alquanto limitata.

Funzioni e accessori extra

Sebbene questi beauty tool si dimostrino efficaci contro gli inestetismi causati dal ristagno dei liquidi e dai depositi di adipe, ci sono dei modelli che, oltre a ridurre e prevenire l’insorgere della cellulite, includono funzioni e accessori aggiuntivi che ne amplificano l’efficacia e la versatilità d’uso, in modo da poterli utilizzare anche per altri scopi e non solo per fini meramente estetici.

È il caso delle testine intercambiabili che permettono di effettuare non solo il massaggio anticellulite vero e proprio, ma anche altri trattamenti di bellezza, come la pulizia del viso, l’esfoliazione della pelle e il rassodamento del corpo.

Alcuni modelli di massaggiatori sfruttano anche la tecnologia a infrarossi che, attraverso l’emissione di onde elettromagnetiche ad alta frequenza, rilasciano una piacevole sensazione di calore che si dimostra molto efficace per rilassare i muscoli e sciogliere le contratture, oltre a incentivare l’ossigenazione dei tessuti e l’eliminazione delle tossine in eccesso.

Visto, però, che stiamo parlando di accessori che richiedono un contatto diretto con la pelle, è fondamentale verificare che spazzole e rulli siano realizzati con materiali anallergici e sicuri per la salute, così da non incorrere in fastidiose irritazioni o reazioni allergiche che vanificherebbero l’efficacia del trattamento.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve un massaggiatore anticellulite?

Come il termine stesso suggerisce, si tratta di dispositivi che possono essere utilizzati per massaggiare le diverse aree del corpo affette da cellulite per stimolare la circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi in eccesso, così da eseguire a casa propria un trattamento mirato con cui prendersi cura della propria pelle.

 

Come funziona un massaggiatore anticellulite?

L’idea alla base di questi innovativi beauty tool è tanto semplice quanto geniale: attraverso l’azione massaggiante delle testine viene ripristinato il corretto funzionamento fisiologico del microcircolo, il cui rallentamento, dovuto all’accumulo di adipe nei tessuti sottocutanei, è la principale causa dell’insorgenza della cellulite.

L’obiettivo del massaggiatore è, quindi, quello di ristabilire il corretto drenaggio dei liquidi, evitando che possano accumularsi e ristagnare; in questo modo, verrà incentivata l’eliminazione dell’antiestetica pelle “a buccia d’arancia” prevenendone la successiva formazione.

 

Dove acquistare un massaggiatore anticellulite?

È possibile acquistare un buon massaggiatore anticellulite in uno dei tanti negozi specializzati nella vendita di elettrodomestici oppure direttamente sul web, dove viene presentata una panoramica delle innumerevoli proposte disponibili sul mercato, accompagnate, in genere, dalla descrizione delle caratteristiche tecniche del prodotto e dalle opinioni di chi ha già avuto modo di utilizzarli.

 

Quanto costa un massaggiatore anticellulite?

Tendenzialmente i massaggiatori anticellulite destinati agli utilizzi domestici non sono eccessivamente costosi, anche se molto dipende dai materiali di costruzione, dalle funzioni disponibili e dagli accessori in dotazione.

 

Quali effetti collaterali comporta l’utilizzo di un massaggiatore anticellulite?

Sebbene l’utilizzo di un massaggiatore anticellulite risulti, in genere, abbastanza sicuro e privo di effetti collaterali significativi, ci sono casi in cui il trattamento potrebbe avere più controindicazioni che effetti benefici, come nel caso in cui si soffra di vene varicose, pressione alta o si assumano regolarmente dei farmaci anticoagulanti. A ogni modo, se si hanno dubbi in merito, è buona norma consultare il proprio medico di fiducia per escludere ogni possibile reazione avversa.

 

 

 

Come utilizzare un massaggiatore anticellulite

 

Una volta acquistato il modello adatto alle proprie esigenze, bisogna imparare a utilizzarlo in modo corretto se si vogliono raggiungere risultati apprezzabili. Nelle righe che seguono vi daremo alcuni utili consigli per sfruttare al meglio tutte le potenzialità del vostro nuovo acquisto.

I massaggiatori anticellulite sono davvero efficaci?

Esistono molte soluzioni per contrastare la cellulite, dai massaggi appositi ai dispositivi che lavorano al fine di eliminarla. Questi ultimi si propongono di stimolare la circolazione sanguigna e favorire il drenaggio dei liquidi, ma sono davvero efficaci?

La risposta, in effetti, è molto soggettiva e dipende dalle proprie necessità e dai risultati che si vogliono ottenere. Se si desidera un trattamento non invasivo che riduca gli inestetismi localizzati ma senza dover ricorrere a costose sedute presso dei centri estetici specializzati, allora conviene usare un massaggiatore anticellulite. Grazie a questi dispositivi, infatti, si potrà non solo risparmiare tempo e denaro ma anche agire tempestivamente sul problema, riscontrando risultati visibili nel giro di qualche mese.

Anche la scelta tra un modello elettrico e uno manuale è abbastanza soggettiva, poiché bisogna tenere conto delle proprie abitudini personali e possibilità di spesa: i dispositivi di tipo elettrico sono più costosi rispetto alla controparte ma, in compenso, offrono un’azione più intensiva e funzioni avanzate che assicurano risultati migliori, sebbene il loro utilizzo risulti spesso limitato a causa della struttura ingombrante e dai maggiori consumi energetici.

I modelli manuali sono, invece, più leggeri dei precedenti, costano meno e sono anche meno ingombranti, per cui risultano più pratici da trasportare e da utilizzare, ma per contro richiedono un maggiore sforzo fisico da parte dell’utilizzatore che dovrebbe, idealmente, effettuare dei movimenti ampi e circolari durante il trattamento.

 

Come usare il massaggiatore anticellulite

La prima cosa da chiarire in merito all’utilizzo dei massaggiatori anticellulite è che va sempre abbinato a creme e sieri specifici, in modo da permettere alla testina di scorrere facilmente sulla pelle e di agire in tutta sicurezza.

A prescindere dal modello è necessario effettuare un massaggio specifico che contribuisca a stimolare il microcircolo e il drenaggio dei liquidi in eccesso: i movimenti devono essere ampi, circolari ed eseguiti dal basso verso l’alto, in modo da consentire al flusso sanguigno di dirigersi verso zone periferiche del corpo.

Dopo il trattamento è possibile riscontrare qualche lieve arrossamento in corrispondenza di alcune aree trattate, ma si tratta di un inconveniente del tutto normale che dovrebbe risolversi spontaneamente nell’arco di poche ore, e se il rossore persiste basterà applicare una crema idratante affinché la pelle riacquisti il suo naturale equilibrio.

A ogni modo, è sempre buona norma leggere le istruzioni d’uso riportate sulla confezione del prodotto o sul manuale in dotazione, poiché ciascun apparecchio è diverso dall’altro e potrebbe prevedere delle funzioni extra che magari necessitano di qualche accortezza in più.

Come potenziare gli effetti

Prima di lasciarvi, ci preme ricordare che i massaggiatori sono degli strumenti ausiliari nel trattamento della cellulite, per cui da soli non possono fare miracoli né portare a risultati significativi.

Oltre a utilizzarli in modo regolare e costante, per potenziarne gli effetti si consiglia innanzitutto di seguire una dieta sana e bilanciata, di bere molta acqua, di fare un po’ di attività fisica, soprattutto se si conduce una vita molto sedentaria, e di limitare il consumo di bevande alcoliche.

Si tratta di piccoli accorgimenti che, non solo aiutano a contrastare e risolvere il problema della cellulite, ma che in realtà aiutano anche a mantenere una buona forma fisica e uno stile di vita più salutare, in modo da migliorare la propria condizione fisica generale.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Principale vantaggio

Quello di Geomar è uno scrub esfoliante per il corpo a base di sale marino e polvere di caffè che promette una pelle più morbida e luminosa già dalle prime applicazioni. Inoltre, contribuisce a prevenire l’invecchiamento cutaneo grazie alla vitamina E a effetto antiossidante e alla vitamina A dal potere rigenerante.

 

Principale svantaggio

Dal momento che il prodotto presenta una consistenza particolarmente compatta e granulosa, bisogna prestare attenzione al quantitativo da applicare e risciacquare accuratamente con abbondante acqua tiepida per eliminare ogni granello residuo dalla superficie cutanea.

 

Verdetto: 8.9/10

Promosso a pieni voti dalla maggior parte degli utenti che lo hanno scelto, riteniamo che questo scrub sia tra i più validi e completi della categoria perché capace di rimuovere efficacemente le impurità e le cellule morte dalla pelle, donandole nutrimento e morbidezza. Il prezzo, inoltre, appare vantaggioso in rapporto alla buona qualità complessiva e al formato da 600 grammi che assicura un buon numero di applicazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Un prezioso alleato della bellezza cutanea

La detersione è un rituale assolutamente imprescindibile nell’ambito della skincare quotidiana, poiché solo a seguito di una pulizia accurata e profonda la pelle sarà in grado di assorbire efficacemente tutti i principi attivi contenuti nei prodotti cosmetici che si andranno ad applicare successivamente.

A tal proposito, un passaggio fondamentale per conferire al derma un aspetto più levigato, compatto e luminoso è l’esfoliazione con lo scrub, che grazie all’impiego di particelle solide in forma di microgranuli, si propone di asportare le cellule morte e le impurità stimolando il naturale processo di rinnovamento cellulare.

Ovviamente, la frequenza d’uso varia da persona a persona a seconda del proprio tipo di pelle, ma se state cercando un cosmetico sicuro ed efficace che vi permetta di raggiungere risultati apprezzabili già dai primi utilizzi, vi consigliamo di valutare attentamente le caratteristiche del Geomar Thalasso Scrub.

La sua formulazione pregiata combina le proprietà rigeneranti della polvere di caffè con altri ingredienti naturali a effetto purificante, come le microparticelle di sale marino, per tonificare il corpo e migliorare l’aspetto della pelle, che subito dopo l’esfoliazione sarà più ricettiva agli attivi contenuti nei trattamenti di bellezza successivi.

Efficace anche in caso di cellulite

Dal momento che il Thalasso Scrub di Geomar vanta una composizione abbastanza delicata e quasi del tutto priva di sostanze di sintesi, si presta anche agli utilizzi frequenti senza pericolo di compromettere il delicato equilibrio idrolipidico del derma.

Stando ai pareri espressi dalla maggior parte degli utenti che lo hanno acquistato, questo scrub per il corpo è da promuovere ampiamente perché capace di apportare diversi benefici che vanno al di là della semplice detersione quotidiana, restituendo quindi una versatilità di utilizzo come pochi altri.

Ciò è possibile grazie all’elevato contenuto di polvere di caffè che, oltre a essere un esfoliante naturale molto efficace per mantenere attivi i processi di rinnovamento cellulare, vanta spiccate proprietà antinfiammatorie e antiossidanti in grado di lenire le irritazioni della pelle e di proteggerla dagli effetti nocivi dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce.

Non solo, dal momento che il caffè è un anticellulite per eccellenza, il cosmetico si propone anche di ridurre la tanto odiata pelle a buccia d’arancia grazie al suo effetto lipolitico capace di sciogliere i depositi adiposi presenti nel tessuto sottocutaneo, stimolando al contempo la circolazione sanguigna.

Il risultato? Dopo sole quattro settimane di utilizzo si riscontrerà un progressivo miglioramento degli inestetismi dovuti alla ritenzione idrica, ma è chiaro che per ottenere gli effetti sperati sarà necessario associare il trattamento a uno stile di vita più sano e una dieta bilanciata.

 

Modalità d’uso

Come la maggior parte degli scrub esfolianti per il corpo, anche quello di Geomar prevede il rispetto di specifiche modalità d’uso per raggiungere i benefici auspicati. A tal proposito l’azienda raccomanda di applicarlo regolarmente dalle due alle tre volte alla settimana se utilizzato sul corpo, mentre per quanto riguarda il viso, il trattamento può essere ripetuto una volta ogni 10-15 giorni se si ha una pelle particolarmente sensibile o delicata.

Inoltre, lo scrub andrebbe eseguito la sera subito dopo la doccia o il bagno, in modo che la pelle, durante la notte, possa ripristinare il proprio equilibrio e attivare i suoi naturali meccanismi di autoriparazione, risultando ideale anche per lenire eventuali irritazioni dovute alla depilazione e per risolvere il problema dei tanto odiati peli incarniti.

Tuttavia, dal momento che il cosmetico presenta una consistenza particolarmente compatta e granulosa, consigliamo di prestare la massima attenzione al quantitativo da applicare, anche perché i microgranuli contenuti potrebbero risultare difficili da rimuovere se non si provvede a risciacquare la zona con abbondante acqua tiepida.

In conclusione, possiamo affermare che lo straordinario successo riscontrato dal prodotto deriva principalmente da due fattori: il primo è il prezzo molto conveniente a cui viene proposto il formato da 600 grammi; mentre il secondo è l’elevata qualità della composizione, realizzata utilizzando solo ingredienti naturali al netto di sostanze potenzialmente irritanti o aggressive.

 

Clicca qui per vedere il prezzo