Come utilizzare una palette ombretti

Ultimo aggiornamento: 16.04.24

 

Se la scelta dell’outfit e degli accessori da indossare ogni giorno o in vista di un’occasione importante non fosse abbastanza, ecco che si aggiunge anche quella degli ombretti:

utili per creare un trucco occhi impeccabile capace di esaltare anche il più semplice dei make up.

Nelle righe che seguono vi daremo alcuni consigli utili per utilizzare al meglio la vostra nuova palette di ombretti.

 

Un ombretto per ogni occasione

Il vantaggio delle palette di ombretti è la possibilità di disporre di tanti colori e finish diversi per mettere in risalto il proprio sguardo.

Per quanto sembrino professionali e difficili da gestire, sono in realtà pensate proprio per le principianti, poiché permettono di sperimentare effetti e sfumature differenti per creare tante varianti di look.

Chi non ha molto tempo da dedicare al make up, può utilizzare le tonalità più chiare per realizzare un trucco occhi naked infallibile da indossare con disinvoltura senza dare l’impressione di essere truccate in modo eccessivo.

Gli ombretti shimmer e quelli molto luminosi andranno, invece, applicati nell’angolo interno dell’occhio, sotto le sopracciglia e sulla palpebra mobile per aprire al massimo lo sguardo ed esaltarne la profondità.

In specifiche occasioni, come una cerimonia o un evento importante, si potranno sperimentare le nuance più scure e i toni “passepartout” adatti a qualsiasi outfit, come il grigio, il nero e il bianco, per ottenere un contorno più definito a basso rischio di sbavature.

Come applicare l’ombretto alla perfezione

A differenza di quanto si possa pensare, utilizzare una palette di ombretti in modo corretto non è difficile, purché le parole d’ordine siano “non esagerare” e “tanta pratica”.

A tal proposito, un ottimo escamotage per le meno esperte e per chi vuole che il trucco occhi duri a lungo è rappresentato dall’utilizzo del primer.

Oltre a rendere il make up long lasting, permette di uniformare la pelle della palpebra per facilitare l’applicazione degli ombretti e rimuovere eventuali discromie che rischiano di compromettere il risultato finale.

Tuttavia, se si lavora con tonalità molto scure e intense occorrerà realizzare prima una base più leggera (che in caso di errori sarà più semplice da rimuovere con lo struccante) da utilizzare come guida per costruire pian piano il proprio look.

Una volta raggiunto l’effetto desiderato, si potranno sovrapporre ulteriori layer per definire il trucco.

Formato e accessori

Quando si tratta di acquistare un nuovo set di ombretti, a giocare un ruolo chiave è anche il fattore praticità, che dipende principalmente dalle dimensioni e dal formato della palette.

Anche in questo caso, la scelta dovrà basarsi sulle proprie esigenze: se si ha la necessità di portare il trucco con sé fuori casa per effettuare dei ritocchi durante la giornata, allora si dovrà optare per un astuccio compatto e leggero.

E che non comporti un ingombro eccessivo qualora lo si voglia inserire nella borsa o in una piccola pochette.

Chi, invece, desidera ampliare la propria collezione di trucchi con ombretti di tanti colori e sfumature diverse, dovrà puntare su una trousse professionale di grandi dimensioni che contempli numerose nuance e cialde.

Infine, nel valutare la funzionalità di una palette, bisogna considerare anche gli accessori inclusi nella confezione.

I prodotti della migliore marca offrono in dotazione un pratico specchietto per potersi truccare anche fuori casa e un comodo pennello applicatore per sfumare e modulare il colore alla perfezione.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI