Domande Frequenti sulle strisce depilatorie

Ultimo aggiornamento: 27.05.24

 

Come usare le strisce depilatorie?

A prescindere dal tipo di prodotto scelto, le modalità di utilizzo sono pressoché le stesse:

dopo aver riscaldato la striscia fra le mani o con il fon, basta applicarla sulla zona da depilare e tirala via con un movimento deciso dal basso verso l’alto o comunque in direzione contraria rispetto al pelo.

Prima della depilazione è buona norma effettuare uno scrub esfoliante e pulire la pelle per rimuovere le cellule morte e le impurità che potrebbero compromettere la buona riuscita del trattamento.

 

Come creare delle strisce depilatorie?

Per realizzate delle strisce depilatorie fai da te si possono utilizzare degli scampoli di stoffa, preferibilmente in cotone, ricavati da vecchie lenzuola o magliette.

Per tagliarli a misura, regolatevi in base alle caratteristiche della zona da trattare: per le gambe dovranno essere più strette e lunghe, mentre per braccia, inguine e ascelle sarebbe meglio farle più piccole in modo da agevolare il posizionamento e lo strappo.

Per quanto riguarda la cera, se preferite utilizzare qualcosa di più “naturale”, ma soprattutto di più economico, basta scaldare in un pentolino un po’ di miele, un cucchiaino di zucchero e il succo di mezzo limone, mescolando il tutto fino a ottenere un composto fluido che andrete ad applicare sull’area da depilare.

 

Come togliere i residui delle strisce depilatorie?

Per rimuovere i rimasugli di cera dalla pelle si può sfruttare un olio vegetale a scelta tra quelli di oliva, mandorle dolci o cocco.

Dopo averne applicato un piccolo quantitativo sulla zona appiccicosa, non dovrete far altro che distribuirlo uniformemente per favorire lo scioglimento dei residui e poi asportarli con l’aiuto di un batuffolo di cotone o un dischetto struccante.

Come tagliare le strisce depilatorie?

Per tagliare le strisce depilatorie occorrono solo un paio di forbici e un buon occhio.

Tuttavia, se volete risparmiare tempo e fatica, in vendita si possono trovare degli appositi portarotoli, in plastica o metallo, che permettono di tagliare le strisce in modo preciso e della lunghezza che si desidera.

 

Cosa fare dopo l’uso delle strisce depilatorie?

Per mantenere l’area depilata in buono stato, oltre ad applicare un olio post-depilatorio per rimuovere i residui di cera dalla pelle, si raccomanda di non esporre la zona a fonti di calore, evitando docce troppo calde, saune e l’esposizione ai raggi solari almeno per le 24 ore successive.

Questo perché le temperature elevate, oltre ad aumentare la sensibilità cutanea, favoriscono la dilatazione dei pori con il conseguente rischio di irritazioni e infezioni.

Qualora la pelle appaia secca e arrossata, si può applicare della crema idratante o un po’ di olio lenitivo per ammorbidire la zona e ottenere un immediato sollievo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI