Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Kit per lo sbiancamento dei denti – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Avere denti bianchi non è solo un vezzo estetico ma anche indice di buona salute. Per mantenere inalterato il delicato equilibrio fisiologico dell’ecosistema dentale occorre, però, dedicare le dovute attenzioni alla propria igiene orale, a cominciare dal corretto uso dello spazzolino fino all’utilizzo di un apposito kit per lo sbiancamento dei denti. Se vi state chiedendo quali siano i migliori prodotti sbiancanti disponibili sul mercato, vi consigliamo di dare un’occhiata a quelli da noi selezionati, che si sono rivelati più efficaci e funzionali rispetto ad altri. Uno di questi è il Gel Sbiancante Ptkoonn, che sfrutta un’innovativa tecnologia ottica per rimuovere rapidamente le macchie superficiali e profonde dalla superficie dentale. Anche il Kit di sbiancamento Ldreamam ha catturato la nostra attenzione, perché molto facile da utilizzare e capace di portare a risultati visibili già dopo le prime sedute.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 5 migliori kit per lo sbiancamento dei denti – Classifica 2020

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un buon kit per lo sbiancamento dei denti a prezzi bassi, la nostra classifica qui di seguito vi farà da guida nella scelta del prodotto più adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

1. Ptkoonn Gel Sbiancante Denti Teeth Whitening Kit

 

Per evitare acquisti sbagliati, la nostra tabella di comparazione confronta prezzi e caratteristiche delle migliori offerte disponibili sul mercato, tra le quali spicca in particolare quella di Ptkoonn.

Si tratta di un kit per lo sbiancamento domiciliare che sfrutta una formula innovativa – costituita al 35% da perossido di carbammide e per la restante parte da sostanze ad azione smacchiante – per rimuovere le macchie superficiali dai denti e prevenire lo scolorimento dello smalto causato dal consumo di bevande e alimenti ricchi di pigmenti, come il tè e il caffè.

Per potenziare l’effetto sbiancante del gel e ottenere risultati più duraturi, nella dotazione è incluso anche un dispositivo a led, da appoggiare tra le labbra e le arcate dentali, che consente alle sostanze contenute di penetrare in profondità all’interno del colletto dentinale e di svolgere al meglio la loro funzione. Il dispositivo funziona a batterie e presenta un design compatto ed ergonomico che ne facilita l’utilizzo anche in mancanza di esperienza.

 

Pro

Completo: Il kit proposto da Ptkoonn viene venduto a un prezzo ragionevole e offre in dotazione una lampada a led, dieci siringhe di gel sbiancante da 3 ml l’una, due mascherine in silicone e uno schema cromatico per valutare la differenza di colore prima e dopo il trattamento.

Comodo: Il dispositivo incluso nella confezione si adatta perfettamente alla forma dell’arcata dentale per renderne l’utilizzo più comodo e confortevole, mentre la luce a led emessa si propone di potenziare l’efficacia sbiancante del gel.

Efficace: A differenza di altri prodotti venduti online a un prezzo basso, i risultati del trattamento sono riscontrabili già dopo i primi utilizzi.

 

Contro

Sensibilizzazione: Sebbene il gel sbiancante abbia una componente di ossigeno attivo inferiore allo 0,1%, il suo utilizzo prolungato potrebbe comportare una temporanea sensibilizzazione dei denti, con disagi che spaziano dal lieve fastidio a vere e proprie fitte di dolore.

Acquista su Amazon.it (€24,99)

 

 

 

2. Ldreamam Kit di sbiancamento dentale a Led

 

In base alle opinioni degli utenti pubblicate sui forum online, tra i migliori kit per lo sbiancamento dei denti del 2020 si colloca anche la proposta di Ldreamam, che offre un perfetto compromesso tra efficacia, praticità e costo.

Il set si compone di un dispositivo a led dalla forma anatomica, due flaconi da 10 ml l’uno di gel sbiancante a basso contenuto di fluoro e ossigeno attivo, tre connettori USB per iPhone, Android e Windows, e dieci strisce sbiancanti per completare la propria igiene orale.

Vista la ricca dotazione, l’investimento da affrontare per eseguire comodamente a casa un trattamento professionale volto a ripristinare il bianco naturale dei denti, non costringerà ad alleggerire troppo il portafoglio e si potranno ottenere risultati apprezzabili già a seguito dei primi utilizzi.

Vediamo di nuovo quali sono i principali vantaggi e svantaggi del prodotto che, secondo i pareri degli acquirenti, vanta il miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato, così da non lasciare nulla al caso.

 

Pro

Accessoriato: Il kit di Ldreamam fa della funzionalità la principale freccia al suo arco, visto che, oltre al gel sbiancante e al dispositivo a led per distribuirlo uniformemente sui denti, offre in dotazione anche tre connettori USB e dieci strisce sbiancanti per una rimozione accurata delle macchie dentali.

Qualità/prezzo: Pur essendo un prodotto professionale e di buona qualità può essere acquistato a un prezzo molto vantaggioso.

Veloce: Dalle opinioni pubblicate sui forum online si evince un’ampia soddisfazione in merito alla rapidità d’azione del gel sbiancante, e il merito va all’innovativa tecnologia a led che ne migliora sensibilmente l’efficacia.

 

Contro

Sapore: Nonostante la buona qualità della composizione, qualche utente non ha gradito il sapore forte e pungente della pasta.

Acquista su Amazon.it (€24,99)

 

 

 

3. Ray of Smile Strisce Sbiancanti Shine Up

 

I nostri consigli d’acquisto per scegliere il miglior kit per lo sbiancamento dei denti proseguono con la recensione delle strisce Shine Up di Ray of Smile. Si possono comprare online a un prezzo basso rispetto ai negozi fisici e sono vendute in un formato molto conveniente che consta di ben 28 pezzi per eseguire fino a 14 trattamenti senza muoversi da casa.

Le strisce aderiscono bene alle arcate dentali e sono formulate con ingredienti certificati e sicuri che aiutano a ripristinare la lucentezza dello smalto senza danneggiarlo, e vista la totale assenza di perossido di idrogeno, si potrà ottenere un netto miglioramento del colore dei denti senza causare fastidiose infiammazioni delle gengive.

I primi risultati sono visibili già dopo tre applicazioni, ma bisognerà rispettare alla lettera le modalità d’uso e i tempi di posa indicati sulla confezione per evitare che le strisce si rompano o restino dei residui di sbiancante sui denti.

 

Pro

No-Slip: Le Shine Up di Ray of Smile si applicano con facilità sui denti e grazie all’innovativa tecnologia No-Slip si potrà bere, parlare e mangiare durante la posa senza avvertire alcun tipo di fastidio.

Sicure: Il prodotto non contiene perossido di idrogeno o sostanze potenzialmente aggressive che potrebbero danneggiare lo smalto dentale, in conformità a quanto previsto dal Regolamento CE n.1223/2009.

Prezzo basso: Il costo della confezione da 28 pezzi risulta molto conveniente e permette di effettuare fino a 14 trattamenti senza timore di alleggerire troppo le proprie finanze.

 

Contro

Occhio alle istruzioni: Se non si rispettano i tempi di posa indicati sul manuale d’uso a corredo, le strisce potrebbero rompersi e lasciare dei residui sui denti difficili da rimuovere.

Acquista su Amazon.it (€15,99)

 

 

 

4. Ptkoonn Penna Sbiancante per Denti Safe & Gentle

 

La penna sbiancante Safe & Gentle proposta da Ptkoonn dispone di una punta morbida e flessibile che permette di raggiungere facilmente gli spazi interdentali più difficili e nascosti, così da garantire un’esperienza d’uso comoda e piacevole.

Il set include quattro pratici tubetti dal design compatto ed ergonomico, al cui interno è presente un gel sbiancante ad alta efficacia che agisce sullo smalto dentale per rimuove le macchie prodotte dalla caffeina, dal fumo e dal consumo di cibi e bevande che rilasciano pigmenti scuri.

Con sole due applicazioni giornaliere si potrà ripristinare il colore naturale della dentina per sfoggiare un sorriso più luminoso e sano, il tutto senza danneggiare la struttura dei denti o causare spiacevoli episodi di sensibilità dentale.

A differenza di altri prodotti simili, il loro utilizzo risulta semplice per chiunque, poiché basta girare l’ugello dosatore e passare l’applicatore sulle arcate per stendere il gel in modo uniforme, che dovrà restare in posa per almeno 10 minuti prima di procedere con il risciacquo.

 

Pro

Design: Le penne sbiancanti di Ptkoonn presentano un design compatto e una punta flessibile che ne facilitano notevolmente l’utilizzo, promettendo risultati visibili in appena sette giorni.

Pratiche: Rispetto ad altri prodotti che richiedono un’applicazione di almeno mezz’ora, le Safe & Gentle sono estremamente facili da usare e necessitano di un tempo di posa di soli dieci minuti per agire nel pieno del loro potenziale.

Senza fluoro: L’assenza di questa componente ne permette l’uso anche da parte di chi soffre di sensibilità dentale o recessione gengivale, senza pericolo di danneggiare i denti né le gengive.

 

Contro

Texture: La densità del gel secondo noi andrebbe migliorata, poiché tende a lasciare dei residui molto fastidiosi tra gli spazi interdentali se non si presta la dovuta attenzione in fase di applicazione.

Acquista su Amazon.it (€15,99)

 

 

 

5. Blanx Trattamento Intensivo Sbiancante White Shock

 

Se preferite comprare online per risparmiare sulla spesa finale, un’offerta da non lasciarsi scappare è sicuramente quella di Blanx, che propone un trattamento sbiancante intensivo dal perfetto equilibrio tra qualità complessiva e prezzo di vendita. Nella confezione sono inclusi un tubetto da 30 ml contenente una pasta sbiancante da usare quotidianamente in sostituzione del dentifricio e un bite con tecnologia a led.

La particolarità del prodotto è la presenza del principio attivo Actilux che si attiva a seguito dell’esposizione alla luce blu emessa dal dispositivo per garantire un effetto sbiancante più intenso e duraturo. L’utilizzo del bite è molto semplice e intuitivo, poiché si accende attraverso la pressione di un tasto dopo aver appoggiato la mascherina anatomica in silicone morbido sulle arcate dentali.

Questo sistema promette di rimuovere gradualmente le macchie dentali in appena quindici giorni di utilizzo, ma dal momento che non si tratta di un trattamento estetico definitivo, si consiglia di ripeterlo con cadenza semestrale.

 

Pro

Economico: La carta vincente del trattamento sbiancante Blanx White è sicuramente il perfetto equilibrio tra qualità e prezzo, che non costringe a spendere cifre spropositate per raggiungere i risultati sperati.

Praticità: Gli utenti lo hanno trovato abbastanza comodo da usare soprattutto per le tempistiche richieste, visto che il bite incluso nella confezione va indossato per soli dieci minuti dopo aver applicato la pasta sbiancante sui denti.

Versatile: Il gel svolge anche una funzione battericida per rimuovere dalla superficie dentale i batteri responsabili della placca e delle carie.

 

Contro

INCI poco chiaro: Per quanto il prodotto sia conforme agli standard qualitativi previsti dai regolamenti europei, l’INCI non si è dimostrato molto chiaro ed esaustivo in merito alle percentuali degli eccipienti presenti nella formula.

Acquista su Amazon.it (€11,5)

 

 

 

Guida per comprare un buon kit per lo sbiancamento dei denti

 

Una corretta igiene orale è il passepartout per avere un sorriso sano e smagliante, ma non sempre l’abitudine di usare spazzolino e dentifricio dopo i pasti si rivela sufficiente per prevenire l’ingiallimento dello smalto e rimuovere le antiestetiche macchie che si formano sulla superficie dentale.

Anche se in questi casi è lecito allarmarsi, esistono numerosi rimedi che, in abbinamento a un adeguato supporto odontoiatrico, possono ripristinare il colore naturale della dentina e migliorare lo stato di salute generale del cavo orale.

Tra questi si collocano i kit per lo sbiancamento domiciliare dei denti, che promettono la rimozione delle sgradevoli discromie che intaccano la bellezza del sorriso, con il vantaggio di poter eseguire il trattamento nella comodità di casa.

Un perfetto compromesso tra praticità ed efficacia

Le macchie dentali e il progressivo ingiallimento dello smalto sono problemi abbastanza comuni che affliggono il 90% della popolazione mondiale. Le cause sono molteplici, a cominciare da una scorretta igiene orale fino al consumo abituale di sostanze troppo acide, come il vino, il caffè, i succhi di frutta e le compresse di certi farmaci o integratori masticate anziché deglutite. Per risolvere il problema e ritrovare la bellezza originaria del proprio sorriso, il mercato propone diversi trattamenti sbiancanti che hanno assunto una notevole rilevanza anche in ambito domestico.

Ferma restando l’importanza di effettuare delle visite periodiche presso uno studio dentistico per verificare lo stato di salute generale di denti e gengive, i kit per lo sbiancamento domiciliare permettono di trattare in maniera più o meno incisiva le discromie dentali che alterano il colore della dentatura.

Questi trattamenti sfruttano speciali agenti sbiancanti ad alta concentrazione, come il perossido di idrogeno e il cloruro di potassio, che spesso vengono attivati da una luce a led emessa da un’apposita lampada per favorire l’adesione sulla superficie dentale e potenziarne gli effetti.

 

Quale trattamento scegliere?

Rispetto ai trattamenti professionali, i kit per lo sbiancamento “fai da te” hanno un costo più contenuto e aiutano a ripristinare il bianco naturale dei denti e la lucentezza dello smalto con un notevole risparmio in termini economici, ma per contro richiedono tempi relativamente lunghi per poter riscontrare i primi benefici.

Inoltre, anche optando per un prodotto della migliore marca, i risultati ottenuti non saranno mai equiparabili a quelli di un intervento di bleaching professionale, anche se ciò non toglie che il loro utilizzo possa migliorare notevolmente l’estetica della dentatura e del sorriso in generale. Sul mercato esistono diverse tipologie di kit per lo sbiancamento dentale, la cui scelta dipenderà dalle proprie esigenze e dal tipo di problematica che si vuole risolvere.

Tra i metodi più comuni si collocano i dentifrici abrasivi, speciali paste ad azione sbiancante e granulometria differente la cui efficacia, però, si limita alla sola rimozione delle macchie superficiali attraverso lo spazzolamento. Inoltre, se utilizzati con una certa frequenza o in modo improprio possono rovinare lo smalto dentale e comportare un progressivo ingiallimento dei denti. In alternativa, si può ricorrere alle strisce sbiancanti, da applicare sull’arcata dentale superiore e inferiore per un tempo che va dai 10 ai 30 minuti.

Più economiche e pratiche rispetto ad altri prodotti sbiancanti, hanno un basso rischio di ipersensibilità dentale ma anche una minore efficacia, richiedendo tra l’altro tempi abbastanza lunghi per riscontrare i primi risultati.

Infine, ci sono i trattamenti di bleaching che prevedono l’uso di apposite mascherine al cui interno viene inserita una piccola quantità di gel sbiancante – formulato a base di perossido di idrogeno o di carbamide – che si attiva a seguito dell’esposizione alla luce a led emessa dal dispositivo.

Il bite va appoggiato tra le labbra e l’arcata dentale e mantenuto in posizione per un tempo che va dai 15 ai 30 minuti, a seconda della percentuale di principio attivo contenuto nella formulazione.

Rimedi fai da te

Se arrivati a questo punto non avete ancora deciso quale kit per lo sbiancamento dei denti comprare, potreste anche valutare l’ipotesi di ricorrere ad alcuni “rimedi della nonna”, più naturali ed economici, che vi permettano di raggiungere ottimi risultati con il minimo sforzo.

Alcuni consistono nello sfregamento di foglie di salvia fresca o bucce di limone sulla superficie dentale, mentre altri prevedono l’utilizzo del bicarbonato di sodio per rimuovere le macchie superficiali dai denti e prevenire la formazione della placca.

Tuttavia c’è anche il rovescio della medaglia, rappresentato dalla particolare acidità e l’effetto abrasivo di queste sostanze, che potrebbero comportare effetti indesiderati come la sensibilizzazione dentale ed eventuali irritazioni alle gengive; ragion per cui, è consigliabile ricorrervi solo quando necessario e per brevi periodi.

 

 

 

Come utilizzare un kit per lo sbiancamento dei denti

 

Lo sbiancamento dentale rientra tra i trattamenti estetici più richiesti per avere un sorriso smagliante e denti più sani. Per raggiungere questi obiettivi ci sono diverse soluzioni a cui fare ricorso, sia sfruttando rimedi naturali “fai da te” sia attraverso dei prodotti specifici formulati proprio per questo scopo. 

Nelle farmacie e su Amazon, infatti, si possono acquistare dei kit professionali per lo sbiancamento dei denti che si propongono di prevenire l’ingiallimento dello smalto e di rimuovere le antiestetiche macchie scure provocate soprattutto dal fumo e dal caffè.

Basta denti gialli una volta per tutte!

Per capire come scegliere un buon kit per lo sbiancamento dei denti, per prima cosa bisogna fare una distinzione tra macchie dentali e ingiallimento dello smalto. Le prime sono la conseguenza di uno stile di vita non proprio salutare che vede un largo impiego di sostanze fortemente pigmentate (come il fumo e le bevande ricche di caffeina o teina), a cui si associa una scorretta igiene orale.

Per rimuoverle in modo efficace e ripristinare il bianco naturale dei denti spesso si rivela sufficiente l’uso di dentifrici al carbone attivo o di speciali strisce abrasive ad azione pulente e lucidante.

Lo sbiancamento dentale, invece, si rende necessario quando lo smalto ha cambiato colore a causa di specifiche patologie, in seguito all’utilizzo di alcuni farmaci in compresse (come l’aspirina e gli integratori di vitamina C) o se sono presenti discromie molto evidenti tra un’arcata e l’altra.

Per schiarire la superficie dentale di una o più tonalità, occorre quindi utilizzare dei prodotti specifici formulati con agenti sbiancanti a basso peso molecolare (perossido di carbammide o di idrogeno), in grado di penetrare nella dentina per rimuovere i pigmenti che rendono i denti gialli, ma senza danneggiare lo smalto.

 

Sbiancamento dentale a led

Per riportare la dentatura a un bianco naturale e migliorarne l’estetica, molte persone – e anche alcuni dentisti – ricorrono allo sbiancamento dentale a led, che permette di raggiungere risultati migliori con un notevole risparmio di tempo e fatica.

Pur non essendo il trattamento più economico su piazza, le opinioni degli utenti in merito alla sua efficacia sono molto positive, ponendosi come valida via di mezzo tra i trattamenti domiciliari e quelli professionali utilizzati dai dentisti.

Per ottenere l’effetto sperato, infatti, basta applicare il gel sbiancante sulla superficie dei denti e appoggiare tra le labbra e l’arcata dentale un apposito dispositivo che emette una luce a led blu. Quest’ultima consente al gel di penetrare in profondità all’interno dello smalto dentale, potenziandone l’efficacia e riducendo, al contempo, i tempi di posa necessari per il trattamento.

 

Penna sbiancante

Tra i prodotti più venduti e apprezzati dagli utenti si collocano anche le penne sbiancanti per i denti, che si fanno apprezzare soprattutto per la particolare praticità di utilizzo. Sono dotate di un comodo applicatore al cui interno è presente una pasta sbiancante e desensibilizzante, da applicare sulla superficie dentale passando la punta o la spugnetta su ogni singolo dente, senza però toccare le gengive e le labbra.

Fatto questo, bisognerà dare al gel il tempo di agire attendendo il tempo di posa necessario (in genere indicato sulla confezione) prima di procedere con il risciacquo.

Strisce sbiancanti

Se state cercando un rimedio più facile ed economico per rimuovere le antiestetiche macchie giallastre sui denti, potete utilizzare delle apposite strisce sbiancanti, facilmente reperibili nelle farmacie, in erboristeria (se preferite un prodotto più naturale) o direttamente online.

Dopo aver lavato con cura i denti e passato il filo interdentale per rimuovere eventuali residui di sporco e cibo, vi basterà posizionare le strisce sull’arcata superiore e inferiore e lasciarle in posizione per un tempo che va dai 10 ai 30 minuti, a seconda delle indicazioni riportate sulla confezione.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A che serve lo sbiancamento dentale?

Lo sbiancamento è un trattamento beauty molto richiesto per trattare le discromie dentali e rimuovere le macchie superficiali dai denti che comportano il progressivo ingiallimento dello smalto. A seconda della problematica, si può ricorrere a specifici trattamenti professionali, alcuni dei quali devono essere eseguiti obbligatoriamente presso uno studio dentistico e altri che, invece, si possono effettuare direttamente a casa.

Cosa sono le penne sbiancanti?

La penna sbiancante rientra tra i migliori trattamenti “fai da te” che molti dentisti e odontoiatri consigliano ai propri pazienti per rimuovere le macchie dai denti e ripristinare la lucentezza dello smalto. Il principale vantaggio di questi accessori per l’igiene orale è la loro spiccata praticità di utilizzo, poiché basta applicare il gel sulla superficie dentale utilizzando il pennellino o la spugnetta in dotazione, e lasciarlo agire per il tempo necessario.

 

Quanto durano i risultati dello sbiancamento?

I risultati dello sbiancamento dentale sono generalmente immediati e possono durare parecchi mesi, anche se in linea di massima la durata effettiva del trattamento dipende dal tipo di prodotto utilizzato e dal successivo consumo di bevande e sostanze pigmentate (come il caffè, il tè, il vino e alcuni farmaci in compresse).

 

Lo sbiancamento rovina lo smalto dentale?

Dal momento che gli attivi alla base dei trattamenti sbiancanti agiscono solo sulla dentina (lo strato compreso tra la radice e la polpa del dente), in nessun caso si correrà il rischio di danneggiare lo smalto dentale o la struttura del dente.

Tuttavia, potrebbe capitare che prima e dopo l’utilizzo di specifici prodotti ad azione abrasiva si avverta una maggiore sensibilità al caldo e al freddo, nel qual caso bisognerà utilizzare dentifrici e collutori a base di nitrato di potassio e fluoruro di sodio per sigillare i tubuli dentinali.

 

Esistono rimedi naturali per sbiancare i denti a casa?

Sul web e nei forum online si possono trovare tantissime ricette per realizzare degli ottimi trattamenti sbiancanti “fai da te” a partire da ingredienti naturali e facilmente reperibili nelle nostre dispense.

Tra i più efficaci si colloca il bicarbonato di sodio, che grazie ai microgranuli di cui è costituito, rimuove le macchie superficiali dai denti, liberandoli dalla temibile placca. In alternativa, si può utilizzare il limone, utile anche per sciogliere il tartaro e rinfrescare l’alito, oppure il carbone vegetale.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments