Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Tutto quello che devi sapere prima di comprare Whitify Carbon

 

Il sorriso è una sorta di marchio di fabbrica di una persona. Un bel sorriso ci resta impresso, ben dispone nei confronti di qualcuno e spesso serve per allentare un momento di tensione o di imbarazzo. Non sempre però è possibile sfoggiare un sorriso che sia davvero bello, soprattutto quando gli anni passano e i denti perdono di smalto, brillantezza e tendono a ingiallirsi. Già, i denti gialli non sono proprio il massimo dal punto di vista estetico e nemmeno per la salute della bocca. Per fortuna ci sono svariati rimedi al problema ma, prima di entrare nel merito delle soluzioni, cerchiamo di capire quali sono le cause dell’ingiallimento del sorriso.

La progressiva riduzione della brillantezza dei denti non è necessariamente legata a una cattiva pratica nella pulizia o a una scarsa igiene orale, bensì è facilmente associabile ad alcune abitudini, che riguardano sia l’alimentazione sia alcuni vizi. Cominciamo col dire che il fumo, tra i vari effetti negativi che ha sull’organismo, contribuisce a ridurre il bianco dei denti e a favorire la comparsa di macchie e opacità. Allo stesso modo una serie di pigmenti presenti in alimenti come il caffè, il cioccolato, la liquirizia o il thè, tendono a fissarsi sullo smalto dei denti (se non addirittura ad andare più in profondità, fino a raggiungere la dentina, ovvero la sostanza che sta tra lo smalto e la radice). E per fortuna che la pratica di masticare tabacco è ormai finita in disuso perché niente rovinava il sorriso come questo vizio, come emerge dalle opinioni di molti esperti, anche nei Forum dedicati alla salute.  

Va da sé che anche trascurare per troppo tempo le visite dentistiche e la cura dentale non aiuta a ottenere risultati apprezzabili e a mantenere lo smalto brillante, visto che all’ingiallimento possono contribuire i depositi di placca e tartaro. Ultimo aspetto che concorre al cambiamento cromatico dei denti è l’avanzare dell’età che impatta sulla brillantezza del bianco, virandolo verso il giallo o il marroncino. 

Dobbiamo dunque rassegnarci all’idea di un sorriso opaco e poco gradevole? Oppure a condurre una vita monastica priva di qualunque vizio o piacere? Non esageriamo, certo è importante l’igiene orale così come è importante non eccedere con sigarette e caffè, però è anche possibile farsi aiutare da alcuni prodotti, che possono essere acquistati in farmacia o su Amazon, espressamente pensati per restituire ai denti un po’ della loro originale brillantezza. Come per esempio Whitify Carbon, un dentifricio che si compra online e di cui entriamo nel merito nelle righe che seguono. 

 

I prezzi migliori – Come comprare Whitify Carbon

Cominciamo dall’aspetto che è sempre in cima alle preoccupazioni di chi deve mettere mano al portafoglio e spendere i propri risparmi, messi da parte con tanta cura. Dunque, questo Whitify Carbon quanto costa? Si può trovare in vendita a prezzo basso oppure è caro? Chi lo compra online ha qualche vantaggio rispetto a chi lo acquista in farmacia? Rispondiamo a questi quesiti cominciando col dire che il prodotto è disponibile all’acquisto via Internet, accedendo a questa pagina per effettuare l’ordine. Il costo di una confezione è di 30 euro più le spese di spedizione ma, optando per l’offerta che comprende due dentifrici, si spendono 56 euro invece che 60 e la spedizione è gratuita. Se, infine, volete farvi una bella scorta potete optare per il pacco da quattro confezioni, spendendo 91 euro, spese del corriere incluse. Il pagamento si può effettuare direttamente dal sito, utilizzando la carta di credito o Paypal ma è eventualmente prevista anche l’opzione di ordine telefonico chiamando il numero (22) 53 53 770 (dalle 8.30 alle 16.30).

I benefici di Whitify Carbon

L’elemento presente nel dentifricio Whitify Carbon, e che gli dona il caratteristico colore nero, è il carbone attivo. Si tratta di un materiale che si contraddistingue per una struttura particolarmente porosa che gli consente di imprigionare al suo interno le molecole di altre sostanze. Per questa sua peculiarità è spesso utilizzato per i filtri e, come in questo caso, per un prodotto efficace nello sbiancamento dei denti. La capacità assorbente del carbone attivo si occupa di attaccare le varie impurità e le macchie che ingialliscono i denti e di eliminarle, così da restituire allo smalto il suo splendore originario. Il tutto senza andare a intaccarlo o a rovinarlo. 

 

Come funziona Whitify Carbon?

Si tratta di un dentifricio, dunque ne va messa una piccola quantità sullo spazzolino – manuale o elettrico che sia – e poi vanno strofinati i denti come con qualunque altro prodotto analogo. La colorazione nera – data dalla presenza del carbone attivo – potrebbe inizialmente lasciare perplessi ma, dopo il lavaggio, di Whitify Carbon non resta traccia sul vostro sorriso e la sua composizione è tale da non creare problemi anche qualora vi dovesse finire sul vestito e nel lavandino, dato che si lava velocemente e senza lasciare macchie. Naturalmente la sua azione non si limita a essere sbiancante ma funziona anche per la protezione dei denti dalle carie e delle gengive. Mettendo a confronto il prima e il dopo, si notano risultati soddisfacenti in termini di brillantezza, come confermano anche le opinioni degli utenti, espresse su siti e Forum online. 

 

Posologia

Come per qualunque altro dentifricio, l’uso di Whitify Carbon è consigliato due volte al giorno, al mattino e alla sera. Se ne avete la possibilità utilizzatelo anche dopo il pranzo. Meglio non esagerare con la quantità sullo spazzolino, inoltre è fortemente suggerito eseguire l’operazione di pulizia per almeno due minuti, prestando attenzione a non tralasciare nessuna zona della bocca. Un utile consiglio è quello di suddividere le due arcate dentali in quattro parti e dedicare ai denti presenti in ognuna 30 secondi di spazzolamento.

Whitify Carbon Ingredienti

Entriamo nel dettaglio degli ingredienti che compongono questo dentifricio e che, insieme all’azione sbiancante, giustificano il fatto che non si possa dire sia venduto a un prezzo basso. Ma d’altra parte la qualità si paga. L’elemento più volte citato è ovviamente il carbone attivo, in grado di assorbire le macchie sui denti ma anche di eliminare i batteri che provocano le carie e quelli che contribuiscono alla formazione di odori non proprio gradevoli. A questo si affianca la silice idrata, che si occupa di rimuovere la placca in modo sicuro e delicato. C’è poi il mentolo che contribuisce alla bella sensazione di alito fresco in concerto con l’estratto di pino mediterraneo, che ha anche proprietà antibatteriche e che contrastano il rischio di infiammazioni del cavo orale e delle gengive. A chiudere il quadro degli ingredienti, sui quali le opinioni sono indubbiamente positive, ci sono la clorexidina (che evita la formazione del tartaro) e lo xilitolo, che è la barriera contro la formazione della carie, visto che ripristina il pH alcalino della bocca. 

 

Whitify Carbon Effetti collaterali

Il dentifricio Whitify Carbon è composto, come abbiamo visto, da sostanze naturali e che non comportano alcun tipo di rischio di problemi di intolleranza o allergia. Anzi, la scelta di non inserire nella sua composizione il fluoro consente di non correre il rischio di un’eccessiva assunzione di questo elemento. Come qualunque altro dentifricio si consiglia di conservarlo lontano da fonti di calore e di evitare il contatto con gli occhi. 

 

Opinioni

Andando a spulciare sui Forum e tra i commenti di chi ha provato questo dentifricio ai carboni attivi si nota una generale soddisfazione, soprattutto nel confronto tra prima e dopo l’utilizzo. I denti ingialliti dal trascorrere del tempo, dai vizi come il fumo e il caffè vengono riportati a una condizione decisamente migliore, soprattutto in termini di brillantezza. Certo non si parla di miracoli ma è opinione comune che l’azione di Whitify Carbon sia efficace, non solo nel ripristinare un colore più tendente al bianco ma anche per contrastare la formazione di placca e tartaro. Il prezzo basso non è probabilmente una prerogativa di questo dentifricio ma la quantità presente assicura diversi mesi di utilizzo prima di dover provvedere a un nuovo acquisto. 

 

 

Domande frequenti

 

Perché il dentifricio Whitify Carbon è nero?

Perché il suo elemento principale è il carbone attivo, il cui colore è appunto il nero. Non temete però che lavandosi i denti con questo dentifricio si corra il rischio che restino tracce di nero tra i denti, perché il prodotto si lava via senza problemi. Allo stesso modo non macchia il lavandino o quello che si indossa qualora dovesse cadere sulla camicia o su una maglietta. 

Whitify Carbon contiene fluoro?

No, la scelta della casa produttrice è stata quella di non inserire il fluoro tra gli elementi del dentifricio. Ad assolvere il compito di contrasto alla formazione della placca ci sono la clorexidina e lo xilitolo. 

 

Quali sono i cibi che tendono a macchiare i denti?

Ci sono alimenti che, più di altri, contribuiscono ad alterare il bianco dei denti, a cominciare da quelli che contengono pigmentazioni scure, come per esempio il caffè, il thè, la liquirizia, i frutti di bosco, il vino rosso e la barbabietola. Meglio evitare i carboidrati raffinati, come pane in cassetta o cracker, e i cibi che contengono molti zuccheri, come dolci e caramelle. Attenzione anche agli alimenti con un pH acido, come le bevande gassate, la salsa di pomodoro e i sottaceti.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Kit per lo sbiancamento dei denti – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Avere denti bianchi non è solo un vezzo estetico ma anche indice di buona salute. Per mantenere inalterato il delicato equilibrio fisiologico dell’ecosistema dentale occorre, però, dedicare le dovute attenzioni alla propria igiene orale, a cominciare dal corretto uso dello spazzolino fino all’utilizzo di un apposito kit per lo sbiancamento dei denti. Se vi state chiedendo quali siano i migliori prodotti sbiancanti disponibili sul mercato, vi consigliamo di dare un’occhiata a quelli da noi selezionati, che si sono rivelati più efficaci e funzionali rispetto ad altri. Uno di questi è il Gel Sbiancante Ptkoonn, che sfrutta un’innovativa tecnologia ottica per rimuovere rapidamente le macchie superficiali e profonde dalla superficie dentale. Anche il Kit di sbiancamento Ldreamam ha catturato la nostra attenzione, perché molto facile da utilizzare e capace di portare a risultati visibili già dopo le prime sedute.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 5 migliori kit per lo sbiancamento dei denti – Classifica 2020

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un buon kit per lo sbiancamento dei denti a prezzi bassi, la nostra classifica qui di seguito vi farà da guida nella scelta del prodotto più adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

1. Ptkoonn Gel Sbiancante Denti Teeth Whitening Kit

 

Per evitare acquisti sbagliati, la nostra tabella di comparazione confronta prezzi e caratteristiche delle migliori offerte disponibili sul mercato, tra le quali spicca in particolare quella di Ptkoonn.

Si tratta di un kit per lo sbiancamento domiciliare che sfrutta una formula innovativa – costituita al 35% da perossido di carbammide e per la restante parte da sostanze ad azione smacchiante – per rimuovere le macchie superficiali dai denti e prevenire lo scolorimento dello smalto causato dal consumo di bevande e alimenti ricchi di pigmenti, come il tè e il caffè.

Per potenziare l’effetto sbiancante del gel e ottenere risultati più duraturi, nella dotazione è incluso anche un dispositivo a led, da appoggiare tra le labbra e le arcate dentali, che consente alle sostanze contenute di penetrare in profondità all’interno del colletto dentinale e di svolgere al meglio la loro funzione. Il dispositivo funziona a batterie e presenta un design compatto ed ergonomico che ne facilita l’utilizzo anche in mancanza di esperienza.

 

Pro

Completo: Il kit proposto da Ptkoonn viene venduto a un prezzo ragionevole e offre in dotazione una lampada a led, dieci siringhe di gel sbiancante da 3 ml l’una, due mascherine in silicone e uno schema cromatico per valutare la differenza di colore prima e dopo il trattamento.

Comodo: Il dispositivo incluso nella confezione si adatta perfettamente alla forma dell’arcata dentale per renderne l’utilizzo più comodo e confortevole, mentre la luce a led emessa si propone di potenziare l’efficacia sbiancante del gel.

Efficace: A differenza di altri prodotti venduti online a un prezzo basso, i risultati del trattamento sono riscontrabili già dopo i primi utilizzi.

 

Contro

Sensibilizzazione: Sebbene il gel sbiancante abbia una componente di ossigeno attivo inferiore allo 0,1%, il suo utilizzo prolungato potrebbe comportare una temporanea sensibilizzazione dei denti, con disagi che spaziano dal lieve fastidio a vere e proprie fitte di dolore.

Acquista su Amazon.it (€24.99)

 

 

 

2. Ldreamam Kit di sbiancamento dentale a Led

 

In base alle opinioni degli utenti pubblicate sui forum online, tra i migliori kit per lo sbiancamento dei denti del 2020 si colloca anche la proposta di Ldreamam, che offre un perfetto compromesso tra efficacia, praticità e costo.

Il set si compone di un dispositivo a led dalla forma anatomica, due flaconi da 10 ml l’uno di gel sbiancante a basso contenuto di fluoro e ossigeno attivo, tre connettori USB per iPhone, Android e Windows, e dieci strisce sbiancanti per completare la propria igiene orale.

Vista la ricca dotazione, l’investimento da affrontare per eseguire comodamente a casa un trattamento professionale volto a ripristinare il bianco naturale dei denti, non costringerà ad alleggerire troppo il portafoglio e si potranno ottenere risultati apprezzabili già a seguito dei primi utilizzi.

Vediamo di nuovo quali sono i principali vantaggi e svantaggi del prodotto che, secondo i pareri degli acquirenti, vanta il miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato, così da non lasciare nulla al caso.

 

Pro

Accessoriato: Il kit di Ldreamam fa della funzionalità la principale freccia al suo arco, visto che, oltre al gel sbiancante e al dispositivo a led per distribuirlo uniformemente sui denti, offre in dotazione anche tre connettori USB e dieci strisce sbiancanti per una rimozione accurata delle macchie dentali.

Qualità/prezzo: Pur essendo un prodotto professionale e di buona qualità può essere acquistato a un prezzo molto vantaggioso.

Veloce: Dalle opinioni pubblicate sui forum online si evince un’ampia soddisfazione in merito alla rapidità d’azione del gel sbiancante, e il merito va all’innovativa tecnologia a led che ne migliora sensibilmente l’efficacia.

 

Contro

Sapore: Nonostante la buona qualità della composizione, qualche utente non ha gradito il sapore forte e pungente della pasta.

Acquista su Amazon.it (€24.99)

 

 

 

3. Ray of Smile Strisce Sbiancanti Shine Up

 

I nostri consigli d’acquisto per scegliere il miglior kit per lo sbiancamento dei denti proseguono con la recensione delle strisce Shine Up di Ray of Smile. Si possono comprare online a un prezzo basso rispetto ai negozi fisici e sono vendute in un formato molto conveniente che consta di ben 28 pezzi per eseguire fino a 14 trattamenti senza muoversi da casa.

Le strisce aderiscono bene alle arcate dentali e sono formulate con ingredienti certificati e sicuri che aiutano a ripristinare la lucentezza dello smalto senza danneggiarlo, e vista la totale assenza di perossido di idrogeno, si potrà ottenere un netto miglioramento del colore dei denti senza causare fastidiose infiammazioni delle gengive.

I primi risultati sono visibili già dopo tre applicazioni, ma bisognerà rispettare alla lettera le modalità d’uso e i tempi di posa indicati sulla confezione per evitare che le strisce si rompano o restino dei residui di sbiancante sui denti.

 

Pro

No-Slip: Le Shine Up di Ray of Smile si applicano con facilità sui denti e grazie all’innovativa tecnologia No-Slip si potrà bere, parlare e mangiare durante la posa senza avvertire alcun tipo di fastidio.

Sicure: Il prodotto non contiene perossido di idrogeno o sostanze potenzialmente aggressive che potrebbero danneggiare lo smalto dentale, in conformità a quanto previsto dal Regolamento CE n.1223/2009.

Prezzo basso: Il costo della confezione da 28 pezzi risulta molto conveniente e permette di effettuare fino a 14 trattamenti senza timore di alleggerire troppo le proprie finanze.

 

Contro

Occhio alle istruzioni: Se non si rispettano i tempi di posa indicati sul manuale d’uso a corredo, le strisce potrebbero rompersi e lasciare dei residui sui denti difficili da rimuovere.

Acquista su Amazon.it (€15.99)

 

 

 

4. Ptkoonn Penna Sbiancante per Denti Safe & Gentle

 

La penna sbiancante Safe & Gentle proposta da Ptkoonn dispone di una punta morbida e flessibile che permette di raggiungere facilmente gli spazi interdentali più difficili e nascosti, così da garantire un’esperienza d’uso comoda e piacevole.

Il set include quattro pratici tubetti dal design compatto ed ergonomico, al cui interno è presente un gel sbiancante ad alta efficacia che agisce sullo smalto dentale per rimuove le macchie prodotte dalla caffeina, dal fumo e dal consumo di cibi e bevande che rilasciano pigmenti scuri.

Con sole due applicazioni giornaliere si potrà ripristinare il colore naturale della dentina per sfoggiare un sorriso più luminoso e sano, il tutto senza danneggiare la struttura dei denti o causare spiacevoli episodi di sensibilità dentale.

A differenza di altri prodotti simili, il loro utilizzo risulta semplice per chiunque, poiché basta girare l’ugello dosatore e passare l’applicatore sulle arcate per stendere il gel in modo uniforme, che dovrà restare in posa per almeno 10 minuti prima di procedere con il risciacquo.

 

Pro

Design: Le penne sbiancanti di Ptkoonn presentano un design compatto e una punta flessibile che ne facilitano notevolmente l’utilizzo, promettendo risultati visibili in appena sette giorni.

Pratiche: Rispetto ad altri prodotti che richiedono un’applicazione di almeno mezz’ora, le Safe & Gentle sono estremamente facili da usare e necessitano di un tempo di posa di soli dieci minuti per agire nel pieno del loro potenziale.

Senza fluoro: L’assenza di questa componente ne permette l’uso anche da parte di chi soffre di sensibilità dentale o recessione gengivale, senza pericolo di danneggiare i denti né le gengive.

 

Contro

Texture: La densità del gel secondo noi andrebbe migliorata, poiché tende a lasciare dei residui molto fastidiosi tra gli spazi interdentali se non si presta la dovuta attenzione in fase di applicazione.

Acquista su Amazon.it (€15.99)

 

 

 

5. Blanx Trattamento Intensivo Sbiancante White Shock

 

Se preferite comprare online per risparmiare sulla spesa finale, un’offerta da non lasciarsi scappare è sicuramente quella di Blanx, che propone un trattamento sbiancante intensivo dal perfetto equilibrio tra qualità complessiva e prezzo di vendita. Nella confezione sono inclusi un tubetto da 30 ml contenente una pasta sbiancante da usare quotidianamente in sostituzione del dentifricio e un bite con tecnologia a led.

La particolarità del prodotto è la presenza del principio attivo Actilux che si attiva a seguito dell’esposizione alla luce blu emessa dal dispositivo per garantire un effetto sbiancante più intenso e duraturo. L’utilizzo del bite è molto semplice e intuitivo, poiché si accende attraverso la pressione di un tasto dopo aver appoggiato la mascherina anatomica in silicone morbido sulle arcate dentali.

Questo sistema promette di rimuovere gradualmente le macchie dentali in appena quindici giorni di utilizzo, ma dal momento che non si tratta di un trattamento estetico definitivo, si consiglia di ripeterlo con cadenza semestrale.

 

Pro

Economico: La carta vincente del trattamento sbiancante Blanx White è sicuramente il perfetto equilibrio tra qualità e prezzo, che non costringe a spendere cifre spropositate per raggiungere i risultati sperati.

Praticità: Gli utenti lo hanno trovato abbastanza comodo da usare soprattutto per le tempistiche richieste, visto che il bite incluso nella confezione va indossato per soli dieci minuti dopo aver applicato la pasta sbiancante sui denti.

Versatile: Il gel svolge anche una funzione battericida per rimuovere dalla superficie dentale i batteri responsabili della placca e delle carie.

 

Contro

INCI poco chiaro: Per quanto il prodotto sia conforme agli standard qualitativi previsti dai regolamenti europei, l’INCI non si è dimostrato molto chiaro ed esaustivo in merito alle percentuali degli eccipienti presenti nella formula.

Acquista su Amazon.it (€11.5)

 

 

 

Guida per comprare un buon kit per lo sbiancamento dei denti

 

Una corretta igiene orale è il passepartout per avere un sorriso sano e smagliante, ma non sempre l’abitudine di usare spazzolino e dentifricio dopo i pasti si rivela sufficiente per prevenire l’ingiallimento dello smalto e rimuovere le antiestetiche macchie che si formano sulla superficie dentale.

Anche se in questi casi è lecito allarmarsi, esistono numerosi rimedi che, in abbinamento a un adeguato supporto odontoiatrico, possono ripristinare il colore naturale della dentina e migliorare lo stato di salute generale del cavo orale.

Tra questi si collocano i kit per lo sbiancamento domiciliare dei denti, che promettono la rimozione delle sgradevoli discromie che intaccano la bellezza del sorriso, con il vantaggio di poter eseguire il trattamento nella comodità di casa.

Un perfetto compromesso tra praticità ed efficacia

Le macchie dentali e il progressivo ingiallimento dello smalto sono problemi abbastanza comuni che affliggono il 90% della popolazione mondiale. Le cause sono molteplici, a cominciare da una scorretta igiene orale fino al consumo abituale di sostanze troppo acide, come il vino, il caffè, i succhi di frutta e le compresse di certi farmaci o integratori masticate anziché deglutite. Per risolvere il problema e ritrovare la bellezza originaria del proprio sorriso, il mercato propone diversi trattamenti sbiancanti che hanno assunto una notevole rilevanza anche in ambito domestico.

Ferma restando l’importanza di effettuare delle visite periodiche presso uno studio dentistico per verificare lo stato di salute generale di denti e gengive, i kit per lo sbiancamento domiciliare permettono di trattare in maniera più o meno incisiva le discromie dentali che alterano il colore della dentatura.

Questi trattamenti sfruttano speciali agenti sbiancanti ad alta concentrazione, come il perossido di idrogeno e il cloruro di potassio, che spesso vengono attivati da una luce a led emessa da un’apposita lampada per favorire l’adesione sulla superficie dentale e potenziarne gli effetti.

 

Quale trattamento scegliere?

Rispetto ai trattamenti professionali, i kit per lo sbiancamento “fai da te” hanno un costo più contenuto e aiutano a ripristinare il bianco naturale dei denti e la lucentezza dello smalto con un notevole risparmio in termini economici, ma per contro richiedono tempi relativamente lunghi per poter riscontrare i primi benefici.

Inoltre, anche optando per un prodotto della migliore marca, i risultati ottenuti non saranno mai equiparabili a quelli di un intervento di bleaching professionale, anche se ciò non toglie che il loro utilizzo possa migliorare notevolmente l’estetica della dentatura e del sorriso in generale. Sul mercato esistono diverse tipologie di kit per lo sbiancamento dentale, la cui scelta dipenderà dalle proprie esigenze e dal tipo di problematica che si vuole risolvere.

Tra i metodi più comuni si collocano i dentifrici abrasivi, speciali paste ad azione sbiancante e granulometria differente la cui efficacia, però, si limita alla sola rimozione delle macchie superficiali attraverso lo spazzolamento. Inoltre, se utilizzati con una certa frequenza o in modo improprio possono rovinare lo smalto dentale e comportare un progressivo ingiallimento dei denti. In alternativa, si può ricorrere alle strisce sbiancanti, da applicare sull’arcata dentale superiore e inferiore per un tempo che va dai 10 ai 30 minuti.

Più economiche e pratiche rispetto ad altri prodotti sbiancanti, hanno un basso rischio di ipersensibilità dentale ma anche una minore efficacia, richiedendo tra l’altro tempi abbastanza lunghi per riscontrare i primi risultati.

Infine, ci sono i trattamenti di bleaching che prevedono l’uso di apposite mascherine al cui interno viene inserita una piccola quantità di gel sbiancante – formulato a base di perossido di idrogeno o di carbamide – che si attiva a seguito dell’esposizione alla luce a led emessa dal dispositivo.

Il bite va appoggiato tra le labbra e l’arcata dentale e mantenuto in posizione per un tempo che va dai 15 ai 30 minuti, a seconda della percentuale di principio attivo contenuto nella formulazione.

Rimedi fai da te

Se arrivati a questo punto non avete ancora deciso quale kit per lo sbiancamento dei denti comprare, potreste anche valutare l’ipotesi di ricorrere ad alcuni “rimedi della nonna”, più naturali ed economici, che vi permettano di raggiungere ottimi risultati con il minimo sforzo.

Alcuni consistono nello sfregamento di foglie di salvia fresca o bucce di limone sulla superficie dentale, mentre altri prevedono l’utilizzo del bicarbonato di sodio per rimuovere le macchie superficiali dai denti e prevenire la formazione della placca.

Tuttavia c’è anche il rovescio della medaglia, rappresentato dalla particolare acidità e l’effetto abrasivo di queste sostanze, che potrebbero comportare effetti indesiderati come la sensibilizzazione dentale ed eventuali irritazioni alle gengive; ragion per cui, è consigliabile ricorrervi solo quando necessario e per brevi periodi.

 

 

 

Come utilizzare un kit per lo sbiancamento dei denti

 

Lo sbiancamento dentale rientra tra i trattamenti estetici più richiesti per avere un sorriso smagliante e denti più sani. Per raggiungere questi obiettivi ci sono diverse soluzioni a cui fare ricorso, sia sfruttando rimedi naturali “fai da te” sia attraverso dei prodotti specifici formulati proprio per questo scopo. 

Nelle farmacie e su Amazon, infatti, si possono acquistare dei kit professionali per lo sbiancamento dei denti che si propongono di prevenire l’ingiallimento dello smalto e di rimuovere le antiestetiche macchie scure provocate soprattutto dal fumo e dal caffè.

Basta denti gialli una volta per tutte!

Per capire come scegliere un buon kit per lo sbiancamento dei denti, per prima cosa bisogna fare una distinzione tra macchie dentali e ingiallimento dello smalto. Le prime sono la conseguenza di uno stile di vita non proprio salutare che vede un largo impiego di sostanze fortemente pigmentate (come il fumo e le bevande ricche di caffeina o teina), a cui si associa una scorretta igiene orale.

Per rimuoverle in modo efficace e ripristinare il bianco naturale dei denti spesso si rivela sufficiente l’uso di dentifrici al carbone attivo o di speciali strisce abrasive ad azione pulente e lucidante.

Lo sbiancamento dentale, invece, si rende necessario quando lo smalto ha cambiato colore a causa di specifiche patologie, in seguito all’utilizzo di alcuni farmaci in compresse (come l’aspirina e gli integratori di vitamina C) o se sono presenti discromie molto evidenti tra un’arcata e l’altra.

Per schiarire la superficie dentale di una o più tonalità, occorre quindi utilizzare dei prodotti specifici formulati con agenti sbiancanti a basso peso molecolare (perossido di carbammide o di idrogeno), in grado di penetrare nella dentina per rimuovere i pigmenti che rendono i denti gialli, ma senza danneggiare lo smalto.

 

Sbiancamento dentale a led

Per riportare la dentatura a un bianco naturale e migliorarne l’estetica, molte persone – e anche alcuni dentisti – ricorrono allo sbiancamento dentale a led, che permette di raggiungere risultati migliori con un notevole risparmio di tempo e fatica.

Pur non essendo il trattamento più economico su piazza, le opinioni degli utenti in merito alla sua efficacia sono molto positive, ponendosi come valida via di mezzo tra i trattamenti domiciliari e quelli professionali utilizzati dai dentisti.

Per ottenere l’effetto sperato, infatti, basta applicare il gel sbiancante sulla superficie dei denti e appoggiare tra le labbra e l’arcata dentale un apposito dispositivo che emette una luce a led blu. Quest’ultima consente al gel di penetrare in profondità all’interno dello smalto dentale, potenziandone l’efficacia e riducendo, al contempo, i tempi di posa necessari per il trattamento.

 

Penna sbiancante

Tra i prodotti più venduti e apprezzati dagli utenti si collocano anche le penne sbiancanti per i denti, che si fanno apprezzare soprattutto per la particolare praticità di utilizzo. Sono dotate di un comodo applicatore al cui interno è presente una pasta sbiancante e desensibilizzante, da applicare sulla superficie dentale passando la punta o la spugnetta su ogni singolo dente, senza però toccare le gengive e le labbra.

Fatto questo, bisognerà dare al gel il tempo di agire attendendo il tempo di posa necessario (in genere indicato sulla confezione) prima di procedere con il risciacquo.

Strisce sbiancanti

Se state cercando un rimedio più facile ed economico per rimuovere le antiestetiche macchie giallastre sui denti, potete utilizzare delle apposite strisce sbiancanti, facilmente reperibili nelle farmacie, in erboristeria (se preferite un prodotto più naturale) o direttamente online.

Dopo aver lavato con cura i denti e passato il filo interdentale per rimuovere eventuali residui di sporco e cibo, vi basterà posizionare le strisce sull’arcata superiore e inferiore e lasciarle in posizione per un tempo che va dai 10 ai 30 minuti, a seconda delle indicazioni riportate sulla confezione.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A che serve lo sbiancamento dentale?

Lo sbiancamento è un trattamento beauty molto richiesto per trattare le discromie dentali e rimuovere le macchie superficiali dai denti che comportano il progressivo ingiallimento dello smalto. A seconda della problematica, si può ricorrere a specifici trattamenti professionali, alcuni dei quali devono essere eseguiti obbligatoriamente presso uno studio dentistico e altri che, invece, si possono effettuare direttamente a casa.

Cosa sono le penne sbiancanti?

La penna sbiancante rientra tra i migliori trattamenti “fai da te” che molti dentisti e odontoiatri consigliano ai propri pazienti per rimuovere le macchie dai denti e ripristinare la lucentezza dello smalto. Il principale vantaggio di questi accessori per l’igiene orale è la loro spiccata praticità di utilizzo, poiché basta applicare il gel sulla superficie dentale utilizzando il pennellino o la spugnetta in dotazione, e lasciarlo agire per il tempo necessario.

 

Quanto durano i risultati dello sbiancamento?

I risultati dello sbiancamento dentale sono generalmente immediati e possono durare parecchi mesi, anche se in linea di massima la durata effettiva del trattamento dipende dal tipo di prodotto utilizzato e dal successivo consumo di bevande e sostanze pigmentate (come il caffè, il tè, il vino e alcuni farmaci in compresse).

 

Lo sbiancamento rovina lo smalto dentale?

Dal momento che gli attivi alla base dei trattamenti sbiancanti agiscono solo sulla dentina (lo strato compreso tra la radice e la polpa del dente), in nessun caso si correrà il rischio di danneggiare lo smalto dentale o la struttura del dente.

Tuttavia, potrebbe capitare che prima e dopo l’utilizzo di specifici prodotti ad azione abrasiva si avverta una maggiore sensibilità al caldo e al freddo, nel qual caso bisognerà utilizzare dentifrici e collutori a base di nitrato di potassio e fluoruro di sodio per sigillare i tubuli dentinali.

 

Esistono rimedi naturali per sbiancare i denti a casa?

Sul web e nei forum online si possono trovare tantissime ricette per realizzare degli ottimi trattamenti sbiancanti “fai da te” a partire da ingredienti naturali e facilmente reperibili nelle nostre dispense.

Tra i più efficaci si colloca il bicarbonato di sodio, che grazie ai microgranuli di cui è costituito, rimuove le macchie superficiali dai denti, liberandoli dalla temibile placca. In alternativa, si può utilizzare il limone, utile anche per sciogliere il tartaro e rinfrescare l’alito, oppure il carbone vegetale.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Tutto quello che devi sapere prima di comprare Happy Smile

 

Nell’arco dell’esistenza può capitare di perdere un dente, a causa di un incidente, di un colpo ricevuto durante una partita di calcetto o cadendo mentre si scia. Le situazioni possono essere tantissime ma il risultato finale è un bel sorriso… inevitabilmente rovinato. Per non restare con una antiestetica finestrella che intacca la vostra voglia di sorridere, la soluzione più ovvia è quella di rivolgersi a un dentista, che sarà indubbiamente pronto a realizzare una protesi o un impianto che riporti il sorriso allo stato originale. 

Tutto risolto dunque? Beh sì, a patto di non avere problemi a sostenere la spesa richiesta che, quando si tratta di interventi di questo tipo, non è mai a buon mercato e può facilmente raggiungere le quattro cifre… Se non avete la capacità di spesa adeguata a rivolgervi all’odontoiatria, potete trovare una soluzione alternativa (ed economica) con Happy Smile. Si tratta di un impianto temporaneo, ovviamente al solo fine estetico, semplice da utilizzare e che consente di andare a colmare il buco lasciato da un dente caduto, così da ritrovare un sorriso perfetto e scordare l’imbarazzo di mostrare una bocca poco curata. 

Ma vediamo nel dettaglio come funziona Happy Smile e tutto quello che avete bisogno di sapere prima di perfezionare l’acquisto, comprese le opinioni di chi l’ha già provato, apprezzandone i risultati ottenuti. 

 

I prezzi migliori – Come comprare Happy Smile

Cominciamo subito da quello che è l’aspetto più importante, ovvero il risparmio. Acquistare Happy Smile obbliga a un esborso economico davvero contenuto e, se paragonato alla spesa dentistica, incredibilmente conveniente. Certo non si tratta di una soluzione definitiva (come sarebbe l’impianto fatto dall’odontoiatra) ma permette comunque di andare a riempire la finestrella lasciata dal dente caduto e restituirvi quella confidenza e quella sicurezza nell’interazione con le persone. 

Ma entriamo nello specifico dei costi. Una confezione standard di Happy Smile costa 40 euro più le spese di spedizione. Optando per l’offerta speciale 2+1 si paga un prezzo basso, ovvero 80 euro per tre confezioni e le spese di spedizione sono gratuite; scegliendo infine la proposta più “ricca”, si spendono 129 euro per sei confezioni e, anche in questo caso, senza dover aggiungere un centesimo per la consegna a domicilio. Questa viene effettuata con cura, all’interno di scatole che non mostrano il contenuto, dunque il tutto avviene in modo discreto e con indicazioni ben precise sulle tempistiche. 

Il prodotto non si acquista in farmacia o su Amazon bensì si compra online, accedendo a questa sezione del sito di Happy Smile. Il pagamento, al prezzo basso indicato, si può effettuare tramite carta di credito Mastercard o via Paypal, così da avere tutte le garanzie del caso. Qualora non siate particolarmente avvezzi con i pagamenti via Internet c’è anche una seconda opzione, quella dell’ordine telefonico, chiamando il numero (22) 53 53 770, sempre disponibile nella fascia oraria tra le 8.30 e le 16.30.

I benefìci di Happy Smile

La società in cui viviamo ha spostato sempre più il focus sull’apparenza e, dunque, è innegabile che ritrovarsi con un sorriso sdentato non giovi alla vostra autostima e possa spingere a provare un certo imbarazzo nel ridere, soprattutto se vi trovate a interagire con persone che avete appena conosciuto. 

Dunque, in attesa di risolvere il problema in modo definitivo, perché non affidarsi a un prodotto semplice da utilizzare, venduto a prezzo basso e che, anche leggendo nei Forum in cui sono riportate le opinioni delle persone che l’hanno già provato, garantisce l’enorme beneficio di tornare a sentirsi attraenti e sicuri di sé, grazie a una bocca di cui traspare le cura che le dedicate? 

 

 

Come funziona Happy Smile?   

Dunque abbiamo delineato quelle che sono le caratteristiche e le finalità di Happy Smile ma, in concreto, come funziona? Quali sono i risultati che assicura e i cambiamenti tra prima e dopo l’uso? Nella confezione sono contenuti dei granuli di una plastica speciale, la cui composizione è totalmente atossica e perfettamente adeguata per entrare in contatto con i tessuti della bocca, senza creare problemi, infezioni, infiammazioni o rischi di allergie. 

Ebbene sono proprio questi granuli che consentono di creare il dente da inserire nello spazio mancante. Come? Vanno versati in un bicchiere contenente acqua calda, che contribuirà ad ammorbidirli e a rendere più facile la creazione del dente, della forma e delle dimensioni desiderate. Una volta completata questa operazione, seguendo le semplici istruzioni che riguardano sia l’ottenimento della giusta foggia, sia quello della corretta tonalità di bianco, è sufficiente attendere qualche minuto che il dente si indurisca e quindi inserirlo nello spazio vuoto tra i due denti, che si occuperanno di fare da ancoraggio e terranno salda la protesi di Happy Smile. 

Nel caso non siate soddisfatti della forma ottenuta, potrete immergere di nuovo l’impianto in acqua tiepida e tornare a modellarlo, fino a ottenere la dimensione perfetta. I granuli presenti nella confezione sono sufficienti per realizzare una decina di impianti temporanei, a ulteriore conferma dell’economicità del prodotto che, lo ricordiamo, non si trova in farmacia ma che si compra online. 

N.B. The headings “posologia” and “ingredienti” are not usable for this product (it’s not a medicine) 

 

Happy Smile: effetti collaterali 

Come abbiamo già accennato i granuli che compongono Happy Smile sono in una plastica facilmente modellabile e totalmente atossica, dunque perfetta per un utilizzo a contatto con i tessuti interni della bocca e con la lingua. Da questo punto di vista non ci sono rischi di alcun tipo, niente effetti collaterali o possibili allergie. 

Bisogna però prestare particolare attenzione in due momenti della giornata, ovvero durante i pasti e il sonno. Tenete in considerazione che le protesi di Happy Smile sono esclusivamente a fine estetico, dunque fissate facendo affidamento sui due denti ancora presenti. Meglio quindi evitare di mangiare con l’impianto in bocca, in particolare alimenti caldi. Allo stesso modo prestate particolare attenzione mentre bevete, ancora di più nel caso di bevande calde, perché in queste situazioni il prodotto potrebbe allentarsi e staccarsi. La casa produttrice, poi, consiglia di toglierlo quando si va a dormire, per non correre il rischio di ingoiarlo durante le ore di sonno. 

Opinioni

In rete o nei Forum dedicati alle valutazioni dei prodotti è possibile trovare molteplici opinioni di persone che, anche attratte dal prezzo basso di Happy Smile, l’hanno provato e ne sono rimaste soddisfatte. In linea di massima tutti i commenti insistono su un punto, ovvero sul disagio o sull’imbarazzo provato in seguito all’accidentale caduta di un dente. In molti, quando si è verificata questa situazione, hanno rinunciato a uscire con una persona a cui erano interessate, altri si sono fatti scrupoli nel ridere liberamente o hanno ridotto le occasioni di incontri e di chiacchiere con gli amici. 

L’altro grande punto emerso dalle dichiarazioni è quello legato al risparmio. Numerosi utenti sanno che prima o dopo andranno dal dentista a farsi fare un impianto definitivo ma, in attesa di poterselo permettere, hanno trovato in Happy Smile una soluzione adeguata, molto economica, semplice da utilizzare e che consente di ritrovare la socialità di una serata in compagnia senza doversi preoccupare del proprio sorriso non perfetto. 

 

 

Domande frequenti

 

Che cos’è Happy Smile?

Si tratta di una protesi dentale temporanea, al solo scopo estetico, che consente di andare a riempire il buco lasciato da un dente caduto. Questa protesi viene realizzata a partire da granuli di una particolare plastica che, a contatto con acqua calda, possono essere modellati e plasmati così da realizzare un dente da posizionare facilmente, in modo da restituire al sorriso la sua naturalezza. 

Come funziona Happy Smile?

Una volta estratti i granuli dalla confezione, è sufficiente metterli in acqua calda affinché si ammorbidiscano e possano essere lavorati, seguendo le dettagliate istruzioni allegate, in modo da creare l’impianto estetico adeguato alle proprie esigenze. A questo punto è sufficiente lasciare che si indurisca e quindi sarà semplice collocarlo nello spazio lasciato vacante dal dente caduto, ancorandolo ai due denti vicini. Qualora il risultato ottenuto non sia soddisfacente, è possibile rimettere il materiale nell’acqua calda e modellarlo ex novo. 

 

Con una confezione di Happy Smile, quanti impianti si possono fare?

Una confezione contiene granuli sufficienti a realizzare dieci impianti estetici temporanei. Considerato il prezzo di 40 euro (salvo offerte più convenienti nel caso di acquisti di più pacchetti), il costo di ogni impianto è dunque di 4 euro.

 

L’impianto può essere utilizzato per riempire lo spazio lasciato dalla caduta di due denti?

La risposta è no, l’impianto va a occupare lo spazio di un solo dente e ha bisogno della presenza dei due denti vicini per essere ancorato in modo saldo e corretto.

 

Si può mangiare con l’impianto Happy Smile in bocca?

Si può ma è indispensabile prestare la massima attenzione, soprattutto se si mangiano pietanze o si bevono bibite calde. In questo caso il materiale con cui è realizzato il prodotto Happy Smile, sensibile al calore, potrebbe allentarsi. Ribadiamo che non si tratta di una protesi odontoiatrica ma di un semplice impianto di natura estetica. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Tutto quello che devi sapere prima di comprare Whitify

 

Avere un sorriso smagliante è una cosa molto importante, non soltanto perché denota il buono stato di salute dei nostri denti ma anche perché può rivelarsi un elemento estremamente utile nella vita sociale e professionale.

Secondo tante persone, un sorriso sano e brillante è in grado di renderci molto più attraenti e al contempo più affidabili agli occhi del prossimo; inoltre è un elemento fondamentale per tenere alto il proprio livello di autostima.

Solitamente, chi ha una bocca poco curata o dei denti non perfettamente bianchi, tende a nascondere il proprio sorriso per paura di essere giudicato. Questo tipo di atteggiamento non fa altro che lasciar trapelare insicurezza e potrebbe incidere negativamente nell’ambito professionale o limitare le possibilità di successo in carriera.

Un sorriso armonioso dipende da una buona struttura dentale ma soprattutto da un’accurata e costante igiene orale, che consente di avere delle gengive sane e dei denti bianchi. Purtroppo nel corso degli anni, i denti tendono a ingiallirsi a causa dell’assorbimento dei pigmenti contenuti nelle bevande e nei cibi, peggio ancora se si fa anche uso di tabacco e alcol.

Tutti questi agenti esterni non fanno altro che deteriorare lo smalto dentale, facendo perdere a quest’ultimo luminosità e resistenza. Com’è possibile allora arrestare tale processo degradante? 

La soluzione al problema è quella di recarsi da un dentista e di farsi fare un trattamento sbiancante. Tale procedura odontoiatrica è in grado di far tornare i denti bianchi, restituendo al sorriso lo smalto perduto.

Spesso però i costi di questi trattamenti sono abbastanza alti e recarsi da uno specialista per uno sbiancamento, potrebbe rivelarsi dispendioso o addirittura proibitivo. Fortunatamente oggi è possibile effettuare questo trattamento anche autonomamente e a costi molto più contenuti. 

Infatti in commercio esistono dei veri e propri kit sbiancanti, che vi permettono di riportare il vostro sorriso alla sua originale brillantezza, senza dover necessariamente recarvi dal dentista.

A tal proposito vi consigliamo Whitify, un kit sbiancante molto efficace, venduto a un prezzo davvero vantaggioso.

 

I prezzi migliori – Come comprare Whitify

Whitify è un kit sbiancante innovativo e molto efficace, capace di restituire al vostro sorriso la lucentezza perduta. Il set può essere acquistato online sia su Amazon e sia sul sito ufficiale del prodotto.

Quest’ultimo offre la possibilità di ordinare sia il kit completo e sia quello supplementare per allungare la durata del trattamento. Il primo set è quello “standard” e include: tre siringhe contenenti ognuna 3 ml di gel sbiancante, un calco flessibile da inserire nella bocca, una lampada LED per ottimizzare l’effetto sbiancante del gel, un foglio illustrativo con diverse tonalità di colore dei denti e un manuale di istruzioni per l’uso.

Il set standard costa 49 euro e naturalmente è possibile acquistarne più di uno, in base alle proprie esigenze. Se desiderate ripetere il trattamento dopo un po’ di tempo ma avete terminato il gel, non preoccupatevi, in quanto potrete ordinare il set “complementare” senza acquistare nuovamente il kit completo.

Questo include tre siringhe di gel sbiancante al prezzo di 20 euro. All’ordine devono essere aggiunte le spese di spedizione del corriere, che ammontano a 12 euro. I metodi di pagamento disponibili sono: carta di credito, PayPal e contrassegno (pagamento alla consegna). Una volta acquistato il prodotto, questo vi verrà consegnato direttamente a casa nel giro di due o tre giorni lavorativi.

Whitify può essere ordinato anche dall’estero; in tal caso però è richiesto il pagamento anticipato.

 

I benefici di Whitify

A nessuno piace andare dal dentista per curare i propri denti. Si sa, la poltrona di uno studio odontoiatrico incute abbastanza timore e soggezione e poi le spese da sostenere per un trattamento sbiancante non sono poca cosa.

Ordinando Whitify potrete effettuare voi stessi lo sbiancamento dei denti, senza muovervi da casa e senza spendere un patrimonio per la cura del vostro sorriso.

Questo prodotto è un vero e proprio investimento per la vostra estetica orale. Utilizzando il kit di Whitify sarete in grado di rimuovere le macchie e l’ingiallimento dallo smalto che ricopre la dentina in pochi semplici passi.

La formula sbiancante del gel unita alla lampada LED del dispositivo, restituirà lucentezza e candore al vostro sorriso. In questo modo guadagnerete più fiducia in voi stessi e il livello di autostima salirà ad altissimi livelli, sia in ambito sociale e sia in campo professionale.

Come funziona Whitify?

All’interno del kit di Whitify troverete tre dispenser di gel sbiancante, un calco elastico da applicare su entrambe le arcate dentali e un dispositivo luminoso a LED. La combinazione dei tre elementi fa sì che il gel raggiunga tutti gli spazi interdentali.

La luce non fa altro che attivare i componenti contenuti nella sostanza gelatinosa, accelerandone le proprietà sbiancanti. Per ottenere dei risultati soddisfacenti saranno sufficienti soltanto sei giorni di trattamento.

Il calco da bocca è realizzato in gomma siliconica flessibile, in modo da essere adattato a qualsiasi arcata dentale. Inoltre utilizzare il dispositivo è veramente un gioco da ragazzi, basta seguire attentamente la procedura sul manuale d’istruzioni, che spiega chiaramente che cosa fare.

Una volta attivato l’apparecchio, da un punto di vista tecnico, avviene che gli atomi di ossigeno contenuti nel gel, vengono liberati, così da eliminare efficacemente le macchie dei denti e da sbiancare lo smalto.

Sigarette, caffè, tè e vino rosso non saranno più un problema e non dovrete più preoccuparvi che cibi e bevande ingialliscano i vostri denti. Whitify è in grado di eliminare tutte le macchie e gli scolorimenti, così potrete godervi le vostre bevande preferite senza rimorsi.

 

Posologia

Il trattamento standard Whitify ha una durata di sei giorni, nei quali vengono effettuate delle sessioni di sbiancamento da 15 minuti l’una. Per eseguire un trattamento bisogna innanzitutto lavarsi bene i denti e risciacquare la bocca. 

Poi bisogna applicare circa un quarto di gel sbiancante presente nella siringa su ogni lato del calco siliconico. Ricordate che il gel deve ricoprire i denti ma non le gengive. Qualora la sostanza dovesse toccarle, pulitele rimuovendo quello in eccesso.

A questo punto occorre inserire il calco in bocca (attaccato al dispositivo) e accendere la lampada a LED. Tenere il calco in bocca per tutta la sessione di sbiancamento ovvero per 15 minuti. 

Al termine dell’operazione, bisogna spegnere la lampada, rimuovere il calco e risciacquare bene la bocca e il supporto siliconico, al fine di rimuovere eventuali residui di gel. Per qualsiasi chiarimento procedurale, vi invitiamo a leggere attentamente il manuale di istruzioni presente all’interno della confezione del prodotto.

 

Whitify Ingredienti

Whitify è un kit composto da: tre siringhe contenenti 3 ml di gel sbiancante ognuna, un calco dentale flessibile in silicone, una lampada LED per attivare in maniera ottimale l’effetto sbiancante del gel, una tavoletta di tonalità di colore dei denti e un manuale di istruzioni per l’uso.

Il gel contiene bicarbonato di sodio, che agevola il processo di sbiancamento dello smalto. Inoltre nel preparato sono presenti degli estratti naturali come il succo di aloe vera e l’estratto di semi di granato, che proteggono i denti dai batteri.

A completare la formula troviamo anche un’aggiunta di mentolo, che rinfresca efficacemente l’alito. Nel gel di Whitify non è presente il perossido d’idrogeno (hydrogen peroxide), spesso utilizzato in altri prodotti sbiancanti. Questa sostanza infatti è molto forte e aggressiva e può influire negativamente sullo smalto dei denti.

Proprio per questo motivo la formula Whitify è stata realizzata soltanto utilizzando ingredienti più sicuri ma altrettanto efficaci.

Whitify Effetti collaterali

Il metodo di sbiancamento Whitify è sicuro e senza effetti collaterali rilevanti. Ovviamente ci sono persone che hanno una sensibilità dentale più alta rispetto ad altre, pertanto qualsiasi tipo di sbiancamento potrebbe irritare leggermente i tessuti gengivali o aumentare per un po’ la stessa sensibilità dopo la cura.

Di solito questi fastidi scompaiono da soli nel giro di due o tre giorni dall’interruzione o dalla fine del trattamento. A ogni modo, qualora doveste riscontrare qualsiasi effetto collaterale dopo l’utilizzo di Whitify, interrompetene immediatamente l’uso e fate una piccola pausa di un paio di giorni, per dare tempo ai denti di adattarsi al ciclo di sbiancamento. 

Se il problema dovesse persistere consultate il vostro dentista di fiducia, il quale saprà consigliarvi che cosa fare. 

 

Opinioni

Whitify è un sistema di sbiancamento apprezzato non solo dagli utenti che lo hanno testato e che hanno potuto constatarne di persona i benefici, ma anche dai dentisti.

Molti specialisti ed esperti odontoiatrici hanno dichiarato che si tratta di un kit altamente efficiente e semplice da utilizzare. Si tratta di un set sbiancante innovativo e rivoluzionario, tant’è che i dentisti stessi ne consigliano l’uso ai propri clienti.

 

 

Domande frequenti

 

È necessario ripetere spesso il trattamento sbiancante con Whitify?

La frequenza dei trattamenti è abbastanza soggettiva e dipende molto dallo stile di vita che si conduce. Se notate che i vostri denti necessitano di essere nuovamente sbiancati, potete ricominciare ad usare il kit Whitify. Solitamente gli utenti che fanno uso di questo prodotto, ripetono il ciclo sbiancante dopo quattro o sei mesi dall’ultimo trattamento.

È possibile utilizzare soltanto la lampada LED di Whitify per sbiancare i denti?

La lampada LED del kit attiva e accelera l’effetto sbiancante del gel. Perciò se utilizzata da sola non serve a nulla.

 

È possibile utilizzare Whitify per sbiancare i denti scoloriti dall’assunzione di farmaci?

Whitify è in grado di eliminare gli scolorimenti chiari e medi causati dall’uso della tetraciclina. Tuttavia il prodotto non è consigliabile per trattare gli scolorimenti gravi causati da questa sostanza. In tal caso vi suggeriamo di consultare un dentista, che saprà consigliarvi come intervenire.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Tutto quello che devi sapere prima di comprare iBright

 

Avere un bel sorriso con denti bianchi e puliti è molto importante e si rivela anche utile nei rapporti sociali. Secondo una statistica, più del 95% delle persone ritiene che un sorriso bello e sano renda più attraenti e faccia alzare il livello di autostima. 

Un buon 70% di persone pensa che un sorriso poco curato e di conseguenza poco piacevole, incida negativamente sull’ambito professionale, limitando le probabilità di successo in carriera.

Una gran parte di coloro che si rendono conto di non avere dei denti perfettamente bianchi, ammette di nascondere il proprio sorriso durante una conversazione faccia a faccia con qualcun’altro o durante lo scatto di una foto in primo piano.

Una dentatura piacevole e armoniosa, sicuramente dipende da un buono stato di salute delle gengive ma soprattutto da un’ottima igiene orale e da uno splendente bianco dei denti.

Purtroppo nel corso del tempo, i denti assorbono diversi pigmenti da bevande, cibi, fumo, alcol, ecc. 

Tale condizione può peggiorare nel tempo, facendo perdere luminosità allo smalto dei denti, che di conseguenza si ingialliscono. La soluzione al problema consiste nell’effettuare un trattamento odontoiatrico estetico noto come “sbiancamento”. 

Attraverso questa procedura, è possibile restituire un colore più naturale ai denti, rendendoli più bianchi e di conseguenza migliorando il sorriso. Oggi in commercio esistono dei prodotti per sbiancare i propri denti comodamente a casa, senza bisogno di recarsi dal dentista. 

A tal proposito vogliamo suggerirvi iBright, uno sbiancante che vi darà l’opportunità di restituire al vostro sorriso lo splendore perduto.

 

I prezzi migliori – Come comprare iBright

iBright è un prodotto innovativo e rivoluzionario, molto più efficace di altri sbiancanti per denti presenti sul mercato. Il segreto della sua efficienza risiede nella sua formula unica a base di perborato di sodio.

Utilizzando iBright avrete la possibilità di restituire bianco e lucentezza ai vostri denti, grazie al pratico kit che include il gel sbiancante e un pratico dispositivo munito di luce a LED.

Il prodotto non è acquistabile presso farmacie, parafarmacie o altri negozi specializzati ma soltanto sul sito ufficiale di iBright.

Una volta ordinato, l’articolo vi verrà consegnato direttamente a casa tramite corriere. È possibile ordinare il kit anche dall’Estero; in questo caso però è richiesto il pagamento anticipato, mentre per quanto riguarda le spedizioni in Italia, è possibile scegliere l’opzione di pagamento alla consegna.

Solitamente, su territorio nazionale, i pacchi arrivano dopo uno o due giorni dalla data dell’ordine.

 

I benefici di iBright

iBright è un kit progettato per lo sbiancamento dei denti, ideale per rimuovere le macchie dallo smalto, senza aggredirlo. Oltre a rendere più bianca e lucente la tonalità del vostro sorriso, il trattamento cura e irrobustisce i denti.

Grazie al perborato di sodio contenuto nel gel, otterrete un sorriso smagliante in pochi giorni. Questa sostanza infatti è una fonte di ossigeno attivo, che garantisce dei risultati rapidi e soddisfacenti.

I cristalli d’idrossiapatite attaccano e rimuovono le macchie presenti sullo smalto dentale, restituendo una tonalità bianca incredibile in soli cinque giorni di trattamento. Il pH naturale del prodotto non aggredisce e non danneggia i denti, anzi li protegge dall’acidità di altre sostanze. 

Grazie a questo prodotto ritroverete la voglia di sorridere e di mostrare orgogliosamente i vostri denti, che brilleranno di un bianco intenso e smagliante.

Come funziona iBright?

All’interno del kit di iBright troverete un gel sbiancante e un dispositivo luminoso a forma di arcata dentale. La combinazione dei due elementi fa sì che il gel raggiunga tutti gli spazi interdentali per sbiancare in maniera accurata ed efficace.

Il vassoio da bocca è flessibile e si adatta perfettamente a qualsiasi persona, aderendo all’arcata superiore e a quella inferiore. La lampada integrata nel supporto dentale emette una luce a LED blu, che consente di ottenere l’effetto desiderato.

Il dispositivo è facile da utilizzare e il manuale di istruzioni spiega chiaramente come procedere. Da un punto di vista chimico avviene che gli atomi di ossigeno, liberati dalla formula di iBright, eliminano le macchie dei denti sbiancando lo smalto.

È possibile eseguire due tipi di trattamento: il primo è della durata di cinque giorni e il secondo (più intenso) è della durata di sette giorni. Usare il kit iBright è davvero semplice, vediamo insieme quali sono i passaggi per una corretta applicazione del prodotto. 

Per prima cosa bisogna procedere allo sbiancamento dei denti posizionando l‘apposita salvietta su un dito; poi bisogna bagnarla con lo spray nella parte blu e passarla sulle arcate dentali (strofinando i denti per circa un minuto).

Dopo aver eliminato ogni residuo di spray, attaccate il vassoio alla luce LED e applicate il gel su entrambe le parti del supporto. Posizionate l’apparecchio tra i denti e accendete il dispositivo in modo che la lampada LED possa agire. 

Lasciate il vassoio in posa per tutto il tempo necessario al trattamento. Il dispositivo si spegne automaticamente dopo dieci minuti di utilizzo. Qualora la durata del trattamento scelto dovesse essere più lunga, riaccendete nuovamente la lampada.

 

Posologia

iBright prevede due modalità di utilizzo: trattamento breve e trattamento lungo.

Il primo trattamento ha una durata di cinque giorni, nei quali vengono effettuate quattro sedute sbiancanti da 30 minuti ognuna e una seduta sbiancante da 20 minuti.

Il secondo trattamento invece ha una durata di sette giorni, nei quali si alternano sedute sbiancanti da 30 minuti a sedute sbiancanti da dieci minuti. Per un uso corretto del kit vi consigliamo di leggere attentamente il manuale di istruzioni presente all’interno della confezione del prodotto.

 

iBright Ingredienti

iBright è un kit composto da un gel sbiancante e un dispositivo a LED luminoso, che combinati insieme, sono in grado di sbiancare efficacemente i denti, eliminando le macchie dallo smalto, senza danneggiare la bocca.

L’arma vincente di questo prodotto risiede proprio nella formula del gel, che è stato studiato e realizzato per rendere i denti sani e lucenti. Purtroppo col passare degli anni, i denti tendono a ingiallirsi a causa di diversi fattori quali: l’assunzione di caffè, tè, cibi, il consumo di alcol, il fumo, ecc.

Tra i vari fattori che causano l’ingiallimento vi è anche l’usura dello smalto dentale; infatti quando questo si consuma, diventa visibile lo strato sottostante, noto come “dentina”. Quest’ultima ha un colore tendente al marroncino e se visibile, può risultare antiestetico. 

L’assottigliamento dello smalto purtroppo è anche dovuto a un processo naturale legato al trascorrere degli anni. Tuttavia grazie a iBright è possibile riportare il vostro sorriso a un aspetto lucente e smagliante.

Il gel di questo prodotto contiene perborato di sodio, che è una ricca fonte di ossigeno attivo. Questo elemento, attivato dalla lampada LED, è in grado di sbiancare i denti in pochi giorni, senza dover ricorrere per forza al dentista.

Il gel attacca e rimuove facilmente le macchie e in soli cinque giorni di trattamento, è già possibile osservare dei risultati soddisfacenti.

iBright Effetti collaterali

Il sistema di sbiancamento di iBright è sicuro e senza effetti collaterali rilevanti. In alcuni casi, alcune persone potrebbero avere la bocca un po’ più sensibile e dopo il trattamento potrebbero manifestare una leggera irritazione dei tessuti gengivali e un aumento della sensibilità dentale.

Il più delle volte questi problemi compaiono quando non si fa aderire correttamente la mascherina ai denti, piuttosto che a causa dell’agente sbiancante. Generalmente tali disturbi scompaiono da soli nel giro di due o tre giorni dall’interruzione o dalla fine del trattamento.

Qualora doveste riscontrare i suddetti effetti collaterali, interrompete immediatamente il ciclo di sbiancamento e fate una pausa di un paio di giorni, per dare tempo ai denti di adattarsi al trattamento.

Se il problema persiste consultate il vostro dentista di fiducia, il quale saprà consigliarvi sul da farsi. 

 

Opinioni

Le opinioni degli esperti sull’efficacia di iBright, si basano sui risultati ottenuti da scrupolosi test effettuati su un campione di 100 persone aventi differenti graduazioni di colore dei denti.

Il 50% dei soggetti esaminati ha utilizzato iBright per sette giorni, mentre l’altra metà ha usato un comune sbiancante per denti con una composizione differente.

Alla fine dello studio è stato notato che le persone che usavano iBright, in media già dopo cinque giorni, avevano dei denti più bianchi di ben 10/12 gradi di colorazione. Il risultato sorprendente non ha fatto altro che confermare l’alta efficacia del prodotto.

In pratica la ricerca scientifica ha dimostrato che il kit di sbiancamento iBright è efficiente quanto un trattamento sbiancante dal dentista.

Ovviamente l’ultima parola spetta al consumatore e non a caso i dati più importanti sono quelli che si rilevano dalle numerose recensioni positive degli utenti che hanno acquistato e testato il prodotto. Questi infatti hanno potuto valutare la differenza di lucentezza del proprio smalto dentale, prima e dopo il trattamento iBright.

 

 

Domande frequenti

 

iBright è un prodotto sicuro?

La formula del gel di iBright si basa sul perborato di sodio ed è stata arricchita con cristalli di idrossiapatite. Questi consentono al preparato sbiancante di attaccare le macchie e di rimuoverle efficacemente, senza aggredire lo smalto dei denti.

Inoltre il pH del prodotto è neutro e riduce la sensibilità dei denti proteggendoli. Grazie a questa formula innovativa, lo sbiancamento di iBright risulta efficiente, veloce e sicuro.

La formula di iBright è stata studiata scientificamente?

iBright è il risultato di accurati studi condotti da un team di scienziati e di dentisti esperti in materia di igiene orale. La grande sinergia e il duro impegno di questo gruppo di lavoro hanno dato come frutto un prodotto che è in grado di garantire un sorriso sano e smagliante in pochi giorni, eliminando nel contempo gli errori della precedente generazione di prodotti sbiancanti.

 

Che cosa contiene un kit iBright?

In ogni confezione di iBright è presente un tubetto di gel sbiancante da 15 ml, una lampada a LED da 5 watt, un vassoio flessibile da bocca in silicone che aderisce perfettamente a qualsiasi arcata dentale, una scala di colori, uno spray pretrattante da 5 ml, cinque salviettine sbiancanti con fluoro e un manuale di istruzioni.

 

È sufficiente una sola confezione di iBright per ottenere dei risultati soddisfacenti?

Innanzitutto è bene sapere che una sola confezione di iBright è sufficiente a coprire un trattamento di cinque/sette giorni. La maggior parte degli utenti che hanno testato il prodotto si è detta soddisfatta del risultato ottenuto dopo un solo ciclo di trattamento.

Ovviamente la durata del periodo di sbiancamento dipende molto da quanto sono scure le macchie da rimuovere.

 

Quanto durano i risultati di iBright?

iBright è un metodo molto efficace per sbiancare i denti ma come avviene per un trattamento dal dentista, la lucentezza dello smalto non può durare in maniera permanente. Purtroppo col tempo i denti tornano nuovamente a ingiallirsi a causa di molteplici fattori quali: l’assunzione di caffè, tè, bevande contenenti coloranti, cibi, il fumo, ecc.

Tutto dipende dal livello di igiene orale che si riesce a mantenere e dallo stile di vita che si conduce. Pertanto, col passare del tempo, è possibile che occorra effettuare un nuovo trattamento sbiancante con iBright.

 

iBright può essere utilizzato da tutti?

Il kit di sbiancamento dentale iBright non provoca nessun effetto collaterale e può essere utilizzato da tutte le persone adulte in buon stato di salute. Per ciò che riguarda i minorenni o le persone con problemi di salute, prima di utilizzare il prodotto, si raccomanda di consultare il proprio medico di base o un dentista.

È sconsigliato fare utilizzare iBright a donne in stato interessante o in fase di allattamento.

 

Quale forma di garanzia offre iBright?

L’azienda produttrice di iBright  è talmente sicura dell’efficacia del suo prodotto che garantisce il 100% di efficienza del kit sbiancante. Inoltre il sito offre la formula “soddisfatti o rimborsati”, che vi permette di rispedire indietro l’articolo qualora non dovesse convincervi.

Quanto tempo bisogna aspettare prima di ricevere iBright?

Gli ordini di iBright vengono evasi immediatamente dopo la loro compilazione. Le consegne sul territorio italiano vengono affidate a un corriere, che in genere impiega uno o due giorni lavorativi per consegnare il prodotto direttamente a casa vostra. Per le consegne all’Estero potrebbe volerci qualche giorno in più.