Ultimo aggiornamento: 17.01.22

 

Scegliere di portare le unghie corte non vuol dire sacrificare la bellezza di una manicure curata. Vediamo insieme come valorizzarle anche in questo caso.

 

Le unghie lunghe non sono facili da gestire per tutti, per cui c’è chi preferisce tenerle corte ma non vuole rinunciare a una manicure molto curata. Potrete usare una base semipermanente, che aiuta anche la crescita, in modo da mantenerle sane e curate. 

Vediamo insieme come valorizzare al meglio le unghie corte

 

I colori da usare

Il colore unghie, specialmente quando sono corte, è di fondamentale importanza se non si vuole dare un’aria volgare alle nostre mani. Per questo motivo meglio optare per quelli chiari, come il rosa cipria.

In generale, infatti sono queste tonalità a esaltare la mano e a renderla elegante e chic. Potrete anche usare un gel unghie semipermanente, se non volete stare sempre a togliere le sbavature. 

Se, però, desiderate osare, c’è anche da considerare una caratteristica come la forma, che permette di scegliere la giusta nuance per valorizzare le vostre estremità.

Colori unghie: lo smalto rosso

Lo smalto per unghie corte e strette può essere proprio il rosso, visto che questo è uno dei modi utili per allungarle allo sguardo. Meglio optare per pennellate ampie, così da ricoprire per bene tutta la superficie e da dare un aspetto femminile alla manicure.

 

Colore unghia nero

Anche se può sembrare tutto il contrario, usare lo smalto nero sulle unghie corte o cortissime può essere un’idea molto valida. Non solo, infatti, dona eleganza alle mani ma permette di giocare con vari effetti cromatici.

Uno di quelli più gettonati è il glossy, che è molto facile da ottenere se si applica uno smalto trasparente su quello classico, così da rendere le unghie brillanti e da proteggere la vostra manicure. 

Se volete sapere quali colori smalto semipermanente evitare, non usate il grigio o tonalità del genere che fanno sembrare le mani molto tozze.

 

Unghie con smalto blu

Tra le idee unghie da utilizzare è da preferire anche la soluzione con smalto blu, che però richiede certamente una mano curata, perché è una tonalità abbastanza vistosa. Per lo stesso motivo, andate sul blu notte o sul cobalto, che faranno sembrare le unghie più affusolate.

In questo caso potrete anche osare con dei glitter, che impreziosiscono la manicure. Per lo stesso motivo potrete orientarvi sul blu elettrico, che spicca ancora di più se messo in risalto dall’abbronzatura. 

Come mettere lo smalto sulle unghie corte

Anche questo aspetto è abbastanza importante, per cui dovrete applicare lo smalto partendo dal centro dell’unghia, poi aspettare che asciughi e passare una seconda mano. Alla fine, potrete assicurarvi un buon risultato con una mano di top coat o smalto trasparente.

Se volete che le unghie risultino ancora più lunghe, lasciate libero qualche millimetro laterale, in modo da creare l’illusione ottica, conosciuta anche quando si tratta di make up facciale: parliamo infatti di una tecnica che è molto simile al contouring. 

 

Posso decorare le unghie corte?

Certamente, soprattutto se optate per colori scuri che hanno bisogno di essere alleggeriti. Una delle decorazioni più interessanti è quella con i fiori: la nail art di questo tipo ha il vantaggio di dare un aspetto tutt’altro che volgare alla vostra manicure. 

Prediligete i toni pastello, che sono molto primaverili ma vanno bene durante tutto l’anno. Un’altra tipologia molto in voga è la tecnica del french reverse, ovvero la french manicure al contrario, in quanto è in grado di valorizzare proprio la parte alta dell’unghia.

In questo caso potrete utilizzare colori audaci, come il rosso, il bordeaux e anche una tonalità più scura come il marsala. 

Se volete eseguire la nail art sulle unghie corte ma avendo come base nuance chiare, prediligete il beige, il sabbia o il bianco latte. In questo caso potrete spaziare con elementi grafici a contrasto, basandosi su tonalità argentate o nere, che le renderanno più slanciate.

Se, invece, volete osare con molti colori, potrete usarne diversi a contrasto, come il blu e l’arancio o il bianco e il nero, optando per una nail art geometrica, a scacchi, a righe e così via. Una nota di merito riguarda i pois, specialmente se ogni pallino è di colore diverso, o ancora particolari come i brillantini.

E per farle crescere?

Se, dopo un po’ di tempo, vi sarete stancati di avere sempre le unghie corte e vorrete farle crescere, ci sono alcune regole da seguire per ottenere il risultato abbastanza velocemente. Alla base di tutto c’è sicuramente una buona alimentazione, che non faccia mancare alcun micronutriente.

Oltre a questo, è anche importante usare prodotti specifici, per renderle ancora più forti: via libera allora a una base indurente e agli integratori di zinco e cheratina, che costituiscono tanto la loro struttura quanto quella dei capelli.

Inoltre consumate molta frutta e verdura, che consente ai nutrienti di permeare meglio il corpo, incluse parti del genere. Quando notate di avere un indebolimento, perché si spezzano facilmente, cercate di variare e di fare anche delle analisi del sangue, in modo da verificare che tutto sia a posto.

Se avete il vizio di mangiare le unghie, potrete utilizzare uno smalto al peperoncino o trovare qualche altro rimedio per evitare che questo accada. Mettere uno smalto trasparente o uno più chiaro potrà tenervi lontani dalla tentazione. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI