Ultimo aggiornamento: 27.11.21

 

Un bel massaggio al viso può aiutare a migliorare la circolazione e quindi il tono della pelle. Vediamo insieme qualche tecnica utile

 

Il massaggio viso è di certo un trattamento di bellezza ricco di benefici, che cura la pelle e la rende più brillante. Potrete decidere di regalarvene uno in un centro benessere, dopo aver ricevuto un trattamento di pulizia, oppure imparare a eseguire un automassaggio da sole, dopo esservi struccate la sera con una buona acqua micellare.

La pelle del viso è molto delicata e, proprio per questa ragione, sarà opportuno detergerla a fondo e idratarla o nutrirla, a seconda della tipologia, prima di fare un bel massaggio facciale. Grazie a questo potrete allenare i muscoli del vostro volto e quindi prevenire problemi come le rughe, rassodando e drenando, per un aspetto più giovane.

I massaggi viso hanno anche il vantaggio di avere un effetto rilassante, quindi possono preparare anche a una bella dormita. 

 

Massaggio viso antirughe? Non solo!

Se pensiamo a tutti i benefici del massaggio, possiamo paragonarli a quelli della ginnastica facciale: non solo il volto ha maggiore elasticità ma la pelle risulta anche molto più luminosa e tonica. Grazie infatti a tutti i movimenti, che stirano e allungano i muscoli, la circolazione del sangue viene rimessa in moto.

A sua volta, questa attiva i fibroblasti che comportano un aumento della produzione di collagene ed elastina, in grado di fornire al nostro viso un aspetto molto più riposato e quindi anche più giovane.

Ma come fare i massaggi al viso in modo che abbiamo un effetto ancora migliore? Basterà associarli all’applicazione di una crema idratante, in quanto così la pelle assorbirà meglio i principi attivi, traendo maggior beneficio dai movimenti con i quali andrete a stimolarla.

Potrete massaggiare il viso anche usando uno scrub ad azione esfoliante: non solo rimuoverete con maggiore efficacia le cellule morte, ma drenerete meglio la pelle, così da averla molto più soda e morbida al tatto. Associare al massaggio la pulizia del viso, non solo ridurrà la fatica ma renderà più efficaci entrambe le azioni.

Un altro vantaggio del massagio è quello di drenare i liquidi sottocutanei, che possono causare l’effetto gonfiore, molto antiestetico. 

 

Come fare un massaggio facciale da soli

Se volete che l’automassaggio sia abbastanza efficace, dovrete scegliere prima di tutto una posizione abbastanza comoda, che vi consenta anche di sciogliere le spalle. Mettete le dita e i palmi sul collo e massaggiate tirando la pelle dal basso verso l’alto in maniera molto delicata.

Cercate di esercitare una certa pressione per indirizzare i movimenti nei punti giusti, quindi verso il mento e fino alla mandibola. Passate poi nella parte alta del viso, quindi partite dal mento verso gli zigomi, dirigendovi verso la zona sottocutanea e le tempie.

Distendete le dita sulla fronte e massaggiate la zona delle sopracciglia: utilizzate solo i polpastrelli per agire dal centro verso la parte esterna, andando verso l’alto, ovvero verso i capelli. Usando l’indice e il medio, massaggiate con movimenti circolari le tempie, disegnando una specie di numero otto.

Esercitate poi pressione usando i polpastrelli, così da riattivare la circolazione. Passate poi agli occhi e fate una leggera pressione al di sotto delle sopracciglia, sollevando dal basso verso l’alto; fate poi dei movimenti circolari attorno agli occhi, unendo il dito indice e il medio, partendo dall’interno e verso l’esterno.

Così facendo eserciterete una valida azione drenante, per cui andrete a sgonfiare anche le fastidiose occhiaie e le borse che, solitamente, sono composte da un ristagno di liquidi dovuto a una cattiva circolazione.

Per concludere, scendete con i palmi verso il mento, per concludere con le mani a coppa, premute sugli occhi per qualche minuto.

 

Il massaggio coreano per il viso

Un trattamento di bellezza molto richiesto, proprio perché efficace, è quello coreano, che potete trovare in ogni centro estetico degno di questo nome. Tuttavia non è difficile da eseguire, per cui potrete tranquillamente sperimentarlo da soli a casa.

Ma perché è così tanto gettonato? Certamente perché è in grado di stimolare tutti i muscoli del viso, aumentando quindi l’elasticità della pelle e implementando la circolazione sanguigna in questa parte del corpo. 

Il motivo per cui ci riesce è che lavora sull’asse mento/orecchie, la cosiddetta linea V: massaggiare questa parte, secondo la tradizione di questo paese, aiuta a espellere meglio le tossine, facendo diventare la pelle molto più luminosa.

Ecco come farlo da sole a casa: pulite bene il viso e procedete ad applicare la crema nutriente o idratante. Usate le dita indice e medio per premere le tempie, per l’esattezza nella zona compresa tra le sopracciglia e l’attaccatura dei capelli, quella laterale. Arrivati a questo punto, basterà premere ai lati del naso usando l’indice, per più volte di seguito. 

Per lavorare nella parte delle sopracciglia, chiudete invece i pugni e fate pressione usando questa tecnica per più volte. Usando sempre i pugni chiusi, premete sotto gli zigomi.

Quante volte eseguire il massaggio facciale?

La risposta è molto semplice: più volte possibile. Dedicare un po’ di tempo al giorno, mattina e sera, al massaggio non potrà che avere solo benefici sul vostro volto. A partire dai 20 anni in su, eseguirlo almeno tre volte alla settimana sarà un vero toccasana per la circolazione facciale.

In questo modo non solo manterrete la pelle del viso tonica, ma potrete prevenire i solchi dovuti al passare del tempo, ancora di più se userete, al contempo, delle valide creme antirughe.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI