Ultimo aggiornamento: 04.02.23

 

Come lavare una parrucca?

Se si tratta di una parrucca naturale, riempite una vaschetta di acqua tiepida, aggiungete dello shampoo e immergete l’accessorio al suo interno.

Insaponate per bene la parrucca e lasciatela in ammollo per qualche minuto, dopodiché risciacquatela per bene sotto l’acqua fredda.

Per ottenere un effetto più morbido, potete trattarla con del balsamo, l’importante è che poi la risciacquiate accuratamente, onde evitare che rimangano dei residui di prodotto.  

Nel caso di parrucca sintetica, ricordate di usare sempre l’acqua fredda, in quanto quella tiepida o calda potrebbe danneggiare la piega o la fibra del capello sintetico.


Come asciugare una parrucca?

Per asciugare una parrucca, basta tamponarla in maniera delicata con un asciugamano, fino a eliminare tutta l’acqua in eccesso. Una volta passata questa fase, lasciatela asciugare da sola a temperatura ambiente.

Dopo che la parrucca si sarà asciugata per bene (nel giro di poche ore), i capelli torneranno da soli nella loro piega originale.

Chiaramente se si tratta di un modello naturale, potete creare l’acconciatura che preferite, con l’aiuto di piastra e phon. 

Se invece la parrucca è sintetica, evitate di utilizzare qualsiasi fonte di calore, in quanto rischiereste di danneggiarla in maniera irrimediabile.

Quanto dura una parrucca naturale?

Una parrucca realizzata con capelli veri e di buona qualità, se ben curata e ben conservata, può durare anche due anni.

Chiaramente è necessario effettuare una manutenzione regolare, in quanto i capelli di una parrucca naturale iniziano a opacizzarsi già dopo sei mesi di utilizzo.

Per quanto riguarda quelle sintetiche invece, possono avere una durabilità variabile, a seconda del tipo di materiale utilizzato.

Ovviamente dipende molto da come queste vengono trattate, anche se le parrucche sintetiche risultano comunque meno longeve rispetto ai modelli naturali.

 

Quanto costa una parrucca?

In commercio è possibile trovare una vasta gamma di parrucche e il loro prezzo varia a seconda del modello, della manifattura e dei materiali utilizzati.

Le parrucche realizzate in fibra sintetica solitamente sono le più economiche, mentre quelle naturali sono le più costose.

In genere i modelli si dividono in due categorie principali: i classici e quelli in monofilamento.

La prima tipologia è meno resistente e anche meno confortevole da indossare e il costo può partire da 90 euro e arrivare fino a 300 euro. 

Le parrucche naturali e realizzate in monofilamento, essendo più elaborate e qualitativamente migliori, hanno prezzi che oscillano da 290 a 550 euro.

In pratica la qualità di una parrucca è proporzionale al prezzo, anche perché i modelli realizzati con capelli veri offrono un effetto più realistico. 

Le parrucche sintetiche invece sono più indicate per il divertimento, per le feste di Carnevale o per le gare di cosplay.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI