Ultimo aggiornamento: 24.10.20

 

Regolabarba – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Non per tutti  eliminare la barba dal volto è una necessità impellente: per alcuni è un vero e proprio elemento che contraddistingue la personalità, aggiungendo quel tocco in più all’outfit. Per evitare di mantenerla incolta e quindi avere un aspetto più curato, il regolabarba è lo strumento di cui non potrete fare a meno. In tal caso, Philips QP2520/30 OneBlade Rade Regola e Rifinisce è il prodotto che fa per voi, se desiderate un modello a lunga durata, ad alte performance e delicato sulla pelle. Braun Regolabarba Uomo Tutto in Uno 5 MGK5245 è un dispositivo altrettanto valido, poiché veloce, pratico ed efficiente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori regolabarba – Classifica 2020

 

Desiderate ottenere una rasatura più accurata ma non sapete quale regolabarba comprare? Date un’occhiata agli articoli che abbiamo esaminato più in basso: troverete anche i pro e i contro di ognuno.

In questo modo sarete facilitati in fase di acquisto e potrete scegliere con più sicurezza l’articolo che fa per voi.

 

 

Regolabarba Philips

 

1. Philips QP2520/30 OneBlade Rade Regola e Rifinisce

 

La prima posizione dei nostri consigli d’acquisto è occupata da questo regolabarba Philips, apprezzato sia dai professionisti del taglio e sia da chi è alle prime armi e non ha mai utilizzato un dispositivo simile.

La qualità della batteria scelta dall’azienda produttrice conferisce una buona tenuta, una veloce ricarica (raggiunge la capienza massima di energia in solo un’ora) e, soprattutto, un’autonomia di 45 minuti.

Tuttavia, potreste perdere un po’ di tempo durante la rasatura, perché per ottenere un risultato soddisfacente bisognerà ripassare più volte sullo stesso punto, nonostante siano presenti diversi distanziatori particolarmente efficienti.

Nella confezione troverete anche tre pettini tra gli accessori inclusi, oltre alle lame ad alte performance e resistenti, montate direttamente sul dispositivo: questi elementi vi permettono di utilizzare il regolabarba con facilità, anche se non siete dei professionisti.

In soldoni, è un prodotto compatto, valido e conveniente, anche perché vanta prezzi bassi in confronto ad altre soluzioni.

 

Pro

Pratico: Un regolabarba adatto per chi non sa dove acquistare un dispositivo pratico, anche per chi è alle prime armi. Questo perché è realizzato dall’azienda produttrice in modo da essere il più compatto possibile.

Economico: Facendo un confronto con altri prodotti venduti sul web, questa soluzione vi soddisferà se siete alla ricerca di un modello particolarmente conveniente, in termini di rapporto qualità/prezzo.

Accessoriato: Nella confezione, oltre le lame ad alte performance, troverete anche l’alimentatore della batteria, tre pettini per essere più accurati e diversi distanziatori.

 

Contro

Passaggi: Per ottenere risultati in linea con le vostre aspettative, potreste essere costretti a ripassare più volte sullo stesso punto.

Acquista su Amazon.it (€44,29)

 

 

 

Regolabarba Braun

 

2. Braun Regolabarba Uomo Tutto In Uno 5 MGK5245 

 

Chi ha intenzione di fare una giusta comparazione tra i numerosi modelli di regolabarba proposti sul mercato, può aggiungere alla lista questo strumento targato Braun, poiché interessante sotto diversi punti di vista.

In primo luogo, il selettore di precisione incluso nella confezione è progettato per poter essere regolato in 39 livelli differenti di rasatura: grazie a questo particolare, possiamo dire che si tratta di un articolo versatile, ideale sia per la rasatura, sia per accorciare i capelli

In secondo luogo, il sistema di funzionamento che immagazzina l’energia garantisce un’autonomia di utilizzo di un’ora e mezza, perciò potrete svolgere ciò che avete in mente in tutta tranquillità.

In più, è tra quei modelli di regolabarba adatto per chi cerca soluzioni sostenibili, perché realizzato con l’85% in meno di plastica. Questo però comporta che la scocca abbia una resistenza diversa rispetto quella degli altri articoli in commercio, perciò bisogna prestare attenzione durante l’utilizzo.

 

Pro

Versatile: Il regolabarba Braun è progettato per essere utilizzato in diverse occasioni, perché dotato di un regolatore delle lunghezze, che consente di radere la barba ma anche accorciare i capelli.

Autonomia: Le batterie presenti in questo dispositivo sono ad alto immagazzinamento, perciò non dovrete avere fretta nell’esecuzione, perché l’autonomia è di un’ora e mezza.

Materiali: A differenza dei principali prodotti venduti online, questo modello è realizzato con materiali biodegradabili o, meglio, con l’85% di plastica in meno.

 

Contro

Resistenza: La struttura esterna e alcuni componenti sono molto fragili, perciò bisogna prestare maggiore attenzione durante l’utilizzo, affinché non si spezzi nulla.

Acquista su Amazon.it (€37,99)

 

 

 

Regolabarba Panasonic

 

3. Panasonic ER-GB60-K503 Regolabarba e Tagliacapelli Lavabile 

 

Sono molte le offerte presenti sul mercato, che propongono soluzioni pratiche ed efficaci per radersi o per aggiustare comodamente lo spessore della barba. Tra queste si trova anche il modello targato Panasonic, dotato di alcune peculiarità interessanti come la possibilità di utilizzarlo senza filo.

Questo consente di avere un margine più ampio di movimento, in particolar modo quando si cerca di raggiungere quelle parti del volto più lontane e difficili da radere, come sotto la mascella.

Il regolabarba Panasonic è anche facile da pulire e, grazie alle lame appositamente progettate in acciaio inossidabile, previene la formazione di ruggine dovuta al contatto con l’acqua.

Certo, per alcuni il costo può essere piuttosto alto, se messo in relazione con altre soluzioni, ma è al tempo stesso competitivo. Infine, sebbene sia nei nostri consigli d’acquisto del migliore regolabarba, ha anche un neo da non trascurare: i peli tendono a rimanere incastrati tra il pettine e le lame, perciò bisogna fare attenzione a pulire regolarmente il dispositivo.

 

Pro

Movimento: Quanti sono alla ricerca di un dispositivo adatto per le proprie esigenze e soprattutto pratico e semplice da utilizzare, possono dare una chance a questa soluzione, progettata per garantire un più ampio margine di movimento, poiché funziona anche senza l’attacco alla spina elettrica.

Rapporto qualità/prezzo: Nonostante non sia l’articolo più economico è comunque di buona qualità, perciò il costo risulta piuttosto competitivo, soprattutto se si relaziona ad altri modelli.

Pulizia: Grazie alle lame in acciaio inossidabile e alla scocca in plastica dura, questo regolabarba si può pulire velocemente e con facilità.

 

Contro

Peli: Dopo ogni rasatura si deve avere l’accortezza di pulirlo con un pennellino, perché i peli tendono a incastrarsi tra il pettine e la lama.

Acquista su Amazon.it (€62,24)

 

 

 

Regolabarba Wahl

 

4. Wahl Grooms Man 9918-1416 Regolabarba Batteria

 

Nella nostra classifica dei migliori regolabarba del 2020 abbiamo individuato anche questo modello progettato da Wahl, un’azienda conosciuta in tutto il mondo per la qualità dei prodotti per la cura della persona che realizza.

Non a caso, questo dispositivo rientra tra i più apprezzati sul web, perché vanta sia una tecnologia di funzionamento doppia, basata sull’alimentazione elettrica e sull’immagazzinamento di energia nella batteria, sia un’unità di taglio autoaffilante.

Quest’ultima peculiarità garantisce una rasatura più accurata rispetto la maggior parte dei prodotti venduti online, poiché le lame in acciaio inossidabile non perdono mai completamente il filo.

Buona l’autonomia di 60 minuti e il kit incluso nella confezione, composto da quattro pettini di diverse misure, un olio per ammorbidire e profumare la barba, uno spazzolino per la pulizia, il cavo di alimentazione e il supporto d’appoggio.

Insomma, questo regolabarba Wahl è tra gli articoli più vantaggiosi, anche se tende a generare molto rumore se non viene oliato frequentemente.

 

Pro

Accessoriato: Questo prodotto rientra tra i più venduti anche perché vanta nella confezione un kit interessante e ricco di strumenti e accessori. Dall’olio per la cura della barba ai diversi pettini con cui regolare il taglio.

Doppio funzionamento: L’azienda produttrice ha pensato di dotare questo dispositivo di un doppio sistema di funzionamento, che prevede sia il collegamento alla corrente elettrica, sia l’utilizzo della batteria.

Unità di taglio: Grazie all’unità di taglio autoaffilante non dovrete preoccuparvi del filo delle lame così spesso come con altri modelli.

 

Contro

Rumoroso: Se non si lubrificano di frequente e non si effettua una corretta manutenzione, il dispositivo tende a generare molto rumore.

Acquista su Amazon.it (€24,99)

 

 

 

Regolabarba Remington

 

5. Remington Regolabarba MB320C Lama in Ceramica 9 Lunghezze

 

Il regolabarba Remington è un dispositivo compatto e particolarmente indicato per chi è alle prime armi e desidera una soluzione versatile e che duri a lungo. I pregi che vanta sono diversi, a partire dalla rotellina posta sul manico, che permette di modificare lo spessore del taglio da un minimo di 1,5 mm a un massimo di 18 mm.

In più, l’azienda produttrice, con alle spalle più di 70 anni di esperienza in questo campo, ha pensato di introdurre due peculiarità che stringono la mano ai meno esperti: il manico ergonomico di alta qualità e le lame in ceramica.

Queste ultime hanno il vantaggio di essere particolarmente taglienti e non necessitano di alcuna lubrificazione, perciò non dovrete acquistare altri accessori per la manutenzione del dispositivo.

Sull’impugnatura è presente anche un display su cui viene indicato il livello di taglio; tuttavia la scocca è poco resistente, perciò bisogna prestare maggiore attenzione.

 

Pro

Ergonomico: Un articolo che strizza un occhio a quanti desiderano liberarsi di regolabarba difficili da tenere in mano e da utilizzare, perché l’impugnatura è progettata ad hoc per essere ergonomica.

Lame: A differenza di altre soluzioni presenti in commercio, le lame di questo dispositivo sono realizzate in ceramica, quindi durano più a lungo e sono più taglienti.

Regolazione taglio: Con l’apposita rotellina, posizionata sul dorso dell’impugnatura, potrete regolare lo spessore di taglio con facilità, anche mentre il regolabarba è in funzione.

 

Contro

Resistenza: Nonostante sia un prodotto dal buon rapporto qualità/prezzo, il materiale plastico, con cui è realizzata la scocca, è poco resistente.

Acquista su Amazon.it (€27,99)

 

 

 

Regolabarba Hatteker

 

6. Hatteker Regolabarba Uomo Tagliacapelli Professionale Barba e Capelli

 

Tra i prodotti venduti online più interessanti si trova anche questa proposta targata Hatteker: un kit completo, ideale per quanti desiderano acquistare una confezione vantaggiosa. L’azienda ha infatti incluso nel prezzo, piuttosto alto, oltre al regolabarba, anche cinque accessori in più, progettati per qualsiasi tipo di rasatura, diversi trimmer di precisione per la cura dei dettagli e i cavi per la ricarica USB.

Non è un caso che sia un dispositivo che vanta diversi pareri positivi: lo potrete portare comodamente anche in viaggio, sia perché ha le dimensioni giuste per entrare in valigia senza occupare molto spazio, sia perché è particolarmente versatile.

Le lame in acciaio inossidabile sono ad alta precisione e autoaffilanti, quindi anche se siete lontani da casa non dovrete preoccuparvi di lubrificare il dispositivo. Con il regolabarba Hatteker potrete comunque ottenere buoni risultati, optando per lo stile della barba o dei capelli che preferite.

 

Pro

Versatile: Questo regolabarba è progettato per garantire alte prestazioni in ogni momento e per qualsiasi esigenza, perché nella confezione sono inclusi numerosi accessori. Dai diversi trimmer per regolare lo spessore di taglio, al pettine per ottenere lo stile che si desidera.

Pratico: Grazie al manico ergonomico e alla struttura compatta, questo dispositivo è semplice da utilizzare, anche per chi è alle prime armi.

Alta precisione: Le lame sono progettate in acciaio inossidabile e vantano una tecnologia autoaffilante, che evita di doverle lubrificare continuamente, mantenendo il taglio sempre netto.

 

Contro

Costo: Chi fa una comparazione con gli altri modelli noterà che questo dispositivo ha un prezzo più alto della media.

Acquista su Amazon.it (€39,99)

 

 

 

Regolabarba Babyliss

 

7. Babyliss Men T811E Regolabarba a Rete/Ricaricabile 

 

Per mantenere in ordine la barba, anche quando siete fuori casa, è necessario portare con sé un regolabarba compatto e particolarmente pratico, che, magari, non necessiti di un collegamento con la corrente elettrica per funzionare.

Se avete questa esigenza, ecco che la soluzione proposta da Babyliss è ciò che potrebbe fare al caso vostro: grazie a una ricarica completa in meno di 10 ore e a un’autonomia di almeno 60 minuti, non dovrete preoccuparvi di rimanere con metà volto rasato.

La struttura è progettata anche con una piccola scatola interna, che raccoglie tutti i peli durante le operazioni di taglio, così da facilitare la manutenzione e la pulizia del dispositivo. Questo regolabarba Babyliss vanta un buon rapporto qualità/prezzo, nonostante il pettine e la rotellina siano particolarmente fragili.

Bisognerà evitare di imprimere troppa forza durante l’utilizzo perché, se si spezzano involontariamente questi componenti, sarete costretti ad acquistarlo nuovamente.

 

Pro

Pulizia: L’azienda produttrice ha pensato di progettare questo dispositivo dotandolo di una piccola scatola interna per la raccolta dei peli tagliati. Questo permette di facilitare e velocizzare le operazioni di pulizia.

Pratico: Sia la struttura compatta, sia le diverse funzionalità che vanta, conferiscono a questo regolabarba una migliore praticità. Perciò, potrete portarlo anche con voi in vacanza.

Rapporto qualità/prezzo: Si tratta di una soluzione dal costo competitivo e di buona qualità, caratterizzata anche da un sistema di funzionamento wireless.

 

Contro

Componenti fragili: Ci sono alcuni elementi del dispositivo che tendono a rompersi con facilità poiché fragili, come la rotellina e il pettine.

Acquista su Amazon.it (€32,31)

 

 

 

Regolabarba aspirante

 

8. Philips Regolabarba Uomo BT7520/15 S7000 Sistema Aspirante 

 

Anche se non si tratta del regolabarba più economico della nostra classifica, questo prodotto, che si posiziona all’ultimo posto, è degno di nota per diversi motivi.

In primo luogo, Philips, ovvero l’azienda produttrice, ha implementato anche un sistema aspirante che cattura fino al 90% dei peli che vengono tagliati: questo semplifica le fasi di pulizia.

In secondo luogo, nella confezione, oltre al dispositivo, sono presenti anche numerosi accessori sia per la regolazione del taglio, sia per il trasporto, perché grazie alla custodia inclusa potrete portare il regolabarba aspirante praticamente ovunque.

In più, le lame in acciaio inossidabile sono semplici da rimuovere e da pulire, perché basterà passarle sotto l’acqua corrente, strofinando con lo spazzolino in dotazione. L’autonomia è un altro dei suoi punti di forza, perché con una ricarica completa, che si raggiunge anche solo in un’ora, potrete utilizzarlo fino a 100 minuti consecutivi.

 

Pro

Aspirante: Philips ha pensato di introdurre una nuova tecnologia brevettata nei suoi laboratori, ovvero il sistema aspirante, che raccoglie il 90% dei peli tagliati dalle lame.

Accessoriato: Nella confezione sono inclusi diversi strumenti utili per garantire ottimi risultati, come i pettini per rifinire con più precisione, una comoda custodia per trasportare il regolabarba ovunque e la base di ricarica.

Autonomia: Con una carica della batteria di anche solo un’ora potrete utilizzare il dispositivo per più di 90 minuti consecutivi e senza il collegamento all’alimentatore.

 

Contro

Prezzo: Non si può dire che sia un prodotto economico, infatti il costo farà storcere il naso a quanti cercano soluzioni a prezzi bassi.

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

 

Guida per comprare un regolabarba

 

Può non essere facile scegliere tra i migliori regolabarba del 2020: ecco perché, nelle righe che seguono, abbiamo redatto alcuni consigli utili per effettuare un acquisto consapevole. Non tutti i modelli presenti in commercio sono uguali, soprattutto perché le esigenze e la scelta variano in base al consumatore.

Le lame 

Come il tagliacapelli, anche il regolabarba è caratterizzato da un sistema di funzionamento con alla base la rotazione o, in genere, il movimento delle lame. Queste ultime sono uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione in fase di acquisto, perché se sono di bassa qualità o realizzate con materiali scadenti o poco resistenti, rischierete di dover spendere soldi inutilmente.

Le soluzioni più performanti sono generalmente quelle in acciaio inossidabile o in titanio, perché mantengono bene l’affilatura, quindi garantiscono una buona rasatura e allontanano la formazione della ruggine.

A seconda del nuovo modello di regolabarba che avete intenzione di acquistare, bisogna prestare attenzione anche alla grandezza delle lame, poiché questa caratteristica influenza l’ampiezza del taglio e la resistenza della relativa guardia.

Quelle eccessivamente larghe non consentono di ottenere risultati assai soddisfacenti, perché sono poco pratiche e adatte per chi è già un professionista della rasatura.

 

Accessori

In commercio si possono trovare molti modelli di regolabarba affascinanti, alcuni dal design eclettico, altri più minimali e semplici ma comunque funzionali. Ma, anche in questo caso, la regola aurea è di non lasciarsi ingannare dall’apparenza, perché non sempre un prodotto progettato per avere un’estetica accattivante vanta anche una buona qualità.

Per decretare in fase di acquisto quale sia il prodotto più consono per le vostre esigenze, bisogna prendere in considerazione anche un altro fattore importantissimo: la presenza o meno di accessori.

Alcuni strumenti, spesso inclusi nelle confezioni, aiutano a ottenere lunghezze e stili diversi di barba e capelli, e senza di questi sarebbe difficile sfruttare solamente le lame del regolabarba.

Per esempio, quando avete in mente il modello che fa per voi, date un’occhiata alla lista degli accessori, in cui deve comparire almeno un trimmer, ovvero un piccolo componente da montare sul dispositivo che aiuta a modellare la barba, e degli appositi pettini per garantire un aspetto più curato.

 

Alimentazione

Arrivati a questo punto, se ancora siete indecisi su come scegliere un buon regolabarba, vi suggeriamo un altro elemento da prendere assolutamente in considerazione: la tipologia di ricarica e, soprattutto, l’autonomia.

Sono molti gli uomini che durante l’anno viaggiano per lavoro, e la maggior parte di questi desiderano avere un aspetto curato, che doni quel quid in più al proprio outfit e, di conseguenza, sottolinei la professionalità.

Quando siete incerti sul modello da acquistare, scegliete il prodotto dotato di un cavo di alimentazione elettrico oppure USB e di una duplice funzione, che permette di utilizzare il regolabarba anche senza fili.

In questo modo potrete portarlo con voi ovunque e risulterà anche più agevole e facile da utilizzare, perché vi permette di muovervi raggiungendo anche i punti più ostici da rasare.

 

Altre funzioni

Oltre le caratteristiche più comuni di un regolabarba, esistono modelli dotati di funzioni particolari, pensate per garantire un buon risultato anche a chi è alla ricerca di un prodotto che soddisfi esigenze particolari.

Per esempio, in commercio ci sono aziende che hanno brevettato una tecnologia di aspirazione, ovvero che raccoglie tutti i peli che vengono tagliati, in modo da facilitare la seguente pulizia del dispositivo ed evitare di sporcare troppo il luogo dove effettuate la rasatura.

Certo, alcuni potranno anche sfuggire all’aspiratore, ma si tratterà di una quantità talmente esigua che probabilmente nemmeno risulterà un problema. In più, vi suggeriamo di optare per modelli dotati di un display digitale e di guide laser, se siete alle prime armi e quindi non avete una buona manualità.

Rispettivamente, questi vi permettono sia di avere sempre sott’occhio il livello della batteria e gestire la regolazione del taglio, sia si essere più precisi e tracciare linee nette.

Autonomia e batterie

Come forse già saprete, anche il migliore regolabarba venduto sul mercato è dotato di un sistema di funzionamento attraverso l’utilizzo delle batterie. Queste ultime vengono disposte all’interno della struttura, possono essere caricate molto facilmente, e permettono di utilizzare il dispositivo senza collegarsi con il cavo di alimentazione alla presa elettrica.

Ciò nonostante, in fase di acquisto è bene dare un’occhiata anche alla tipologia di batterie, perché esistono vari modelli, da quelle al nichel ad altre al litio, oppure anche al Ni-MH. Queste sono sconsigliate se andate sempre di fretta, perché necessitano di tempi di carica più lunghi, garantendo un’autonomia di circa 50 minuti.

Le più performanti sono senza dubbio le batterie al litio: impiegano circa un’ora per raggiungere il massimo di energia, e permettono di utilizzare il regolabarba da un minimo di 60 minuti a un massimo di 100 minuti, a seconda del modello.

 

 

 

Come utilizzare il regolabarba

 

Siete alle prime armi e volete sapere come funziona il regolabarba? Allora seguiteci con la lettura dei paragrafi seguenti. Reputiamo che, per sfruttare al massimo delle potenzialità un dispositivo come questo, sia necessario seguire in primis alcuni accorgimenti.

Il verso del taglio

Quando decidete di sfoltire un po’ la barba perché è diventata ormai troppo lunga, vi suggeriamo di utilizzare il regolabarba dall’alto verso il basso, quindi seguendo un verso unico.

Questo permette di radersi senza irritazioni o microtagli sulla pelle, perché nulla viene strappato, ma semplicemente tagliato tranquillamente e in modo più agevole. In caso contrario, invece, è bene optare per il contropelo, partendo dalla parte esterna e arrivando, piano piano, verso quella più folta che desiderate eliminare completamente.

Questi passaggi sono fondamentali per due ragioni: in primo luogo perché vi permettono di avere maggior controllo del dispositivo e quindi ottenere un risultato soddisfacente. In secondo luogo, in quanto non viene modificato il disegno naturale creato dalla barba, avrete un aspetto più curato e al tempo stesso preciso, anche se realizzato a casa e non da un professionista.

 

Manutenzione

Sappiamo che non tutti sanno come pulire il regolabarba e quindi le operazioni da svolgere per poter far durare più a lungo il dispositivo e ottenere ottimi risultati. A tal proposito, anche se non tutti i modelli proposti sul mercato sono uguali, un primo passaggio da seguire è sicuramente svitare le lame con l’ausilio di un cacciavite o tramite le istruzioni fornite dall’azienda produttrice.

Se sono realizzate in acciaio inossidabile, le potrete sciacquare comodamente sotto il rubinetto, quindi asciugarle con un panno in microfibra che assorbe la maggior parte delle goccioline d’acqua. In altri casi, optate per uno straccio umido.

Questo permette di risparmiare molto tempo durante la manutenzione del regolabarba, perché le operazioni successive riguardano principalmente il corpo macchina. Utilizzando uno spazzolino generalmente incluso nella confezione, eliminate tutti i residui di schiuma e i peli in eccesso, quindi rimontate tutto.

Dopo il taglio

In conclusione, dopo aver terminato la rasatura e ottenuto una rifinitura giusta delle zone lisce del viso, è bene sciacquare il volto con acqua fredda, così vengono chiusi i pori e si evitano le irritazioni o arrossamenti.

Questo passaggio è fondamentale in particolar modo per chi si rade completamente alcune parti, che quindi sono più esposte all’aria poiché private dallo strato di barba superficiale. Dopo aver asciugato la pelle, vi suggeriamo di applicare un dopobarba di buona qualità in quei punti più glabri, evitando lozioni che contengono alcol e preferendo quelle altamente idratanti e disinfettanti.

Potreste anche spalmare sul volto un po’ di crema o di olio tonificante, ma ricordatevi sempre che, in caso di ferite, queste ultime devono essere prima disinfettate, affinché non si verifichino eventuali infezioni.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il regolabarba?

Tra gli strumenti per la cura del corpo maschile, che si sono affermati sempre di più negli anni, il regolabarba è tra i dispositivi più apprezzati, perché consente di ottenere ottimi risultati anche da chi non è un esperto.

A prescindere dal marchio presente sulla confezione e quindi dalle diverse funzioni brevettate, ogni articolo funziona principalmente tramite delle batterie e un’alimentazione, quindi un meccanismo elettronico.

Usufruendo dei vari pulsanti presenti sulla scocca, riuscirete a gestire meglio le diverse grandezze e gli spessori di taglio, azionando le lame e quindi togliendo in maniera precisa e netta i peli dal volto oppure accorciando i capelli.

Come pulire il regolabarba?

Per mantenere integro il regolabarba per più tempo possibile, è necessario effettuare una manutenzione almeno una volta dopo ogni utilizzo.Il procedimento non è troppo complesso, anche perché, spesso e volentieri, i passaggi sono indicati direttamente nel libretto di istruzioni, fornito dall’azienda produttrice e incluso nella confezione.

In linea generale, possiamo dire che la prima cosa da fare è procurarsi uno spazzolino vecchio o un accessorio ad hoc per questo genere di operazioni, svitare il comparto delle lame, eliminare i peli rimasti incastrati tra il pettine e queste ultime e, infine, passare un panno umido.

 

Quando è stato inventato il regolabarba?

La nascita del regolabarba è piuttosto recente, perché in realtà è un dispositivo che rappresenta una sorta di evoluzione del più comune rasoio, sia esso elettrico oppure tradizionale e usa e getta.

L’azienda che si è aggiudicata il brevetto del primo tagliacapelli è Wahl, un marchio americano, che nel 1919 progettò un dispositivo polivalente, pratico e preciso per rifinire la barba.

Nel corso degli anni successivi aggiunse anche altre peculiarità molto importanti e che oggi diamo quasi per scontate, come la possibilità di utilizzarlo senza filo o di regolare facilmente le lunghezze e lo spessore del taglio.

 

Quanto costa un regolabarba?

Come per tanti altri apparecchi elettronici di ultima generazione, anche il regolabarba non può essere classificato dentro un range di prezzo stabile e preciso. Questo perché, a seconda di numerosi fattori come la qualità dei materiali utilizzati, la tipologia di lame, la fama del brand, il trasporto e tanto altro, il costo può decisamente lievitare o facilmente scendere.

In commercio esistono comunque fasce di prezzo ben delineate, in cui si trovano dispositivi più o meno performanti e adatti per qualsiasi esigenza. Possiamo quindi dire che il suo costo parte da un minimo di 20€ a un massimo di 100/150€ per i modelli più particolareggiati.

 

Qual è la differenza tra un regolabarba e un tagliacapelli?

Basta anche solo uno sguardo per rendersi conto delle differenze che esistono tra i due dispositivi: uno è più simile a un rasoio elettrico che, unito a pettini e lame particolari, vi permettono di sfoltire o accorciare i capelli.

L’altro si differenzia in pratica per la qualità della precisione della rasatura, infatti è progettato principalmente per chi vuole tagliare la barba, ma senza eliminarla completamente dal volto. Un’altra discriminante tra i due è la tipologia di lame: il tagliacapelli deve necessariamente averle di dimensioni tra 1 e 3 mm, a differenza del minimo 0,5 mm del regolabarba.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments