Domande Frequenti sui beauty case

Ultimo aggiornamento: 20.06.24

 

Cosa mettere nel beauty case?

Un beauty case ben fatto contiene tutto l’occorrente per la pulizia di viso e corpo, per la skin care e per il make up.

Stiamo parlando quindi di tutti quei prodotti che solitamente sono sparsi tra doccia e mobiletto in bagno e che durante un viaggio devono essere necessariamente raccolti in modo ordinato.

Via libera quindi a shampoo, bagnoschiuma e crema corpo e poi ancora struccante e crema idratante, tutto l’occorrente per il make up e perché no anche spazzola e accessori per i capelli.

Ovviamente questo si può estendere al necessario per tutta la famiglia, basterà un beauty case bello capiente e gli eventuali prodotti specifici di ogni componente.

 

Come fare un beauty case di stoffa?

In caso di rottura improvvisa o qualora abbiate una stoffa particolare che vorreste sfruttare potreste optare per un articolo fai da te, semplice da realizzare e soprattutto con tutte le specifiche che desiderate.

Sul web troverete certamente cartamodelli o tutorial per delle indicazioni più precise, tenete presente che avrete bisogno anche di una fodera interna impermeabile, delle cerniere e l’occorrente per una maniglia o una tracolla ben salda.

La forma sarà quella che preferite, solitamente si parte da una base rettangolare affinché la struttura finale abbia la forma di un parallelepipedo.

Per questo vi serviranno più pezzi, ma se volete semplificare l’esecuzione potete optare anche per un modello stile shopper, capiente e facilmente realizzabile.

Per quanto riguarda le sezioni interne si tratterà soltanto di utilizzare ulteriore stoffa e di cucire le estremità in corrispondenza delle cuciture estreme. Siete voi a scegliere il numero e l’ampiezza, dunque via libera alla fantasia e alla creatività.

Cosa mettere nel beauty case del parto?

Insieme a camicie da notte e vestaglia, un buon beauty case del parto contiene  tutto il necessario per l’igiene personale: spazzolino da denti e dentifricio, sapone intimo, shampoo e bagnoschiuma.

Dovrete ovviamente anche provvedere a una crema viso e corpo e a una spazzola per capelli; per rinfrescarvi e avere un’immediata sensazione di pulito potete acquistare anche delle salviette monouso, oltre che i soliti fazzoletti di carta.

Infine, tutto ciò che occorre per l’allattamento (reggiseni specifici e prodotti emollienti) e il necessario per il nuovo nato, dai tre cambi indispensabili fino ai pannolini.

Aggiungete poi tutto ciò che pensate possa esservi utile ad alleviare eventuali disagi post-partum: il cosmetico che preferite, il deodorante e i vestiti che ritenete maggiormente comodi.

 

Come lavare un beauty case?

Se avete necessità di rimuovere residui di prodotti dal vostro beauty case o pensate semplicemente sia arrivato il momento di dargli una rinfrescata ecco qualche consiglio per voi.

Se avete un beauty case morbido è probabile anche che possiate banalmente inserirlo in lavatrice, magari pre-trattando in corrispondenza delle macchie più visibili.

Nel caso sia invece rigido, magari rivestito esternamente in plastica o in pelle, imbevete del cotone nell’acqua saponata e procedete rimuovendo le macchie esterne; se l’esterno è invece in stoffa potete optare anche per la classica spugnetta per i piatti o per un panno umido, il tutto sempre imbevuto di un prodotto specifico per la pulizia della stoffa.

Per l’interno la questione è analoga, dovrebbe anzi essere più facile la rimozione di eventuali macchie perché il materiale è quasi sempre impermeabile se non addirittura plastico.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI