Ultimo aggiornamento: 11.04.21

 

Avete i capelli crespi e gonfi e non sapete come fare per renderli morbidi e lucenti? Ecco i nostri consigli per una chioma in ordine!

 

Se il vostro problema sono i capelli crespi che si gonfiano ogni santa mattina, per cui perdete tantissimo tempo nel cercare di ottenere una pettinatura decente, potreste aver bisogno del nostro aiuto. 

Prima di tutto, però è necessario capire quale sia la causa di questo fattore, per cercare di prevenire situazioni simili. Certamente molto dipende dall’ambiente e dal clima in cui viviamo: se la città in cui siamo ha, per esempio, un bel fiume in mezzo o è soggetta a grandi cali di temperature, l’umidità porterà i capelli a essere crespi, ancor di più se sono ricci.

Se la chioma non è sufficientemente idratata, infatti, la capigliatura sarà porosa e quindi le molecole presenti nell’aria andranno ad attaccarvisi e a renderla gonfia. Abbiamo per voi alcuni rimedi per capelli crespi e che tendono a prendere volume, tutti naturali e che potrete preparare con tutto quello che avete in casa. 

 

Aceto di mele e semi di lino

Anche se usate quello di vino, avrete visto in commercio l’aceto di mele, un districante naturale, che riesce ad ammorbidire tutte le capigliature, inclusi i capelli crespi dell’uomo. Come deve essere utilizzato? Sarà sufficiente lavare la chioma e poi applicarlo tra lo shampoo e il balsamo. Infine risciacquate con acqua fredda per un risultato ad hoc.

Se invece cercate un prodotto per capelli crespi e gonfi, date una chance ai semi di lino, meglio se scelti nella forma di gel, oppure create da soli questa soluzione, con un preparato molto semplice da fare a casa. Serviranno:

♦ 30 g di semi di lino 

♦ 200 ml d’acqua

♦ ½ cucchiaino di acido citrico

Mettete tutto in una pentolina e portate l’acqua a ebollizione, con l’accortezza di inserire i semi all’interno di un colino, proprio come fareste se doveste preparare una tisana. Lasciate accesa la fiamma per circa 10 minuti, in modo che il gel venga a farsi più denso. Aspettate almeno un’ora perché questo si formi, trascorso il tempo necessario e spento il fuoco. 

Per renderlo ancora più efficace, potete aggiungere del succo di limone e poi conservarlo in frigorifero, in modo che resista almeno una settimana, se non volete utilizzarlo tutto in una volta. Potrete scegliere se farne un impacco per capelli secchi oppure se usarlo per fissare la vostra acconciatura, ottenendo un effetto brillante. 

 

Olio e miele

Tra i rimedi naturali per capelli secchi c’è l’olio di mandorle dolci, un emolliente che può essere usato anche per il corpo. Può essere usato come impacco prima dello shampoo oppure ne basta qualche noce sui capelli umidi per renderli lucidi e setosi.

Se vi accontentate del più classico olio di oliva, ecco una mini ricetta per creare un composto utile alla vostra capigliatura. Prendete un uovo e un quarto di bicchiere, che riempirete con l’olio. Mescolate questi due ingredienti e poi applicate l’impasto sulla chioma, lasciandolo agire per circa mezz’ora. A questo punto risciacquate e lavate con lo shampoo.

La sinergia di questi due alimenti fa sì che anche i capelli secchi e crespi possano diventare lucidi e morbidi, proprio come se aveste fatto un trattamento professionale dal parrucchiere. Un altro olio molto nutriente è quello di cocco, che viene usato anche in cucina: usatelo come maschera per i capelli crespi per districarli e domarli.

Il miele è un ingrediente fondamentale se pensate al nutrimento, perché aiuta i capelli a trattenere le molecole dell’acqua: create un composto con 1 L di acqua e un cucchiaio di questo nettare, versate tutto sulla capigliatura inumidita e poi risciacquate.

Camomilla e burro di karitè

Se cercate più volte di lisciare i capelli, magari aiutandovi con una spazzola termica, ma il risultato è solo quello di spezzarli, provate anche questi due ingredienti per rinforzare la chioma. La camomilla è un ottimo emolliente: prendete dei fiori e versateli in due tazze di acqua bollente. Lasciate riposare per un’ora e alla fine aggiungete dell’aceto di mele.

Anche questo composto dovrà essere messo sui capelli tra lo shampoo e il balsamo.

Date una chance anche al burro di karitè, che può essere impiegato come impacco sulle punte e non sul cuoio capelluto, specialmente se avete la pelle grassa.

 

Aloe vera e germe di grano

Tra le tante proprietà dell’aloe vera c’è anche quella di idratare corpo e capelli: acquistatela nel formato gel e mettetelo sulla chioma proprio come il più classico dei gel che trovate in commercio, per il fissaggio.

Infine, c’è anche il germe di grano, in versione olio, che può essere applicato come un impacco e lasciato agire almeno mezz’ora, prima di procedere con lo shampoo.

Qualche suggerimento in più

Cercate di utilizzare sempre pettini con setole naturali o in legno, in modo da azzerare la carica elettrostatica, che provoca gonfiore. Allo stesso modo, usate solo shampoo e balsamo senza additivi chimici, per capelli secchi, e applicate alla fine un siero. 

Non abusate di ferro o delle piastre, che a lungo andare rovinano il rivestimento esterno dei capelli. Cercate poi di strizzare con delicatezza i capelli dopo i lavaggi e di non frizionarli, oltre a non esagerare con i lavaggi, che non devono superare le due volte settimanali.

Prediligete gli asciugacapelli con gli ioni, che mantengono l’idratazione, e tenete abbastanza lontano il fon, per non bruciare la chioma.

 

Tagli per capelli crespi che si gonfiano

Un ultimo asso nella manica è quello del taglio capelli: mettetevi seduti e bevete un po’ della migliore grappa mentre leggete i nostri suggerimenti. Non è un segreto che il migliore sarà quello medio corto, specialmente sfilato, ma è anche opportuno averne cura e quindi regolarlo almeno sei o sette volte all’anno.

Potrete optare per un bob o un wob, specialmente se destrutturato, per camuffare l’effetto crespo con giochi di volume. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments