Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

L’ultima tendenza beauty per valorizzare gli occhi e lo sguardo grazie a ciglia più folte

 

L’eyeliner è sicuramente tra i belletti più apprezzati dalle donne, perché oltre a donare quel tocco in più a qualsiasi look riesce a esaltare in maniera particolare lo sguardo. È in grado di sottolineare il taglio e il colore degli occhi con una semplice linea, ma per contro risulta piuttosto difficile da applicare a causa della sua consistenza fluida, dietro la quale si celano imperfezioni e sbavature che rischiano di rovinare tutto il make up.

Per evitare questi inconvenienti, oltre ad acquistare un eyeliner buono ed economico dotato di un pratico applicatore, bisogna individuare la tecnica che sappia valorizzare alla perfezione la fisionomia dei propri occhi. Tra le tante proposte dai make up artist, la più apprezzata dalle donne che vogliono dare definizione allo sguardo e rendere gli occhi più espressivi è sicuramente il tightlining, una sorta di makeup-no-makeup capace di far apparire le ciglia più folte e definite con un effetto naturale quasi impercettibile.

Se anche voi siete curiose di scoprire qualcosa in più su questo particolare “eyeliner invisibile” e sui prodotti necessari per realizzarlo, allora non vi resta che mettervi comode e leggere i nostri consigli al riguardo.

 

Cos’è il tightlining

Quella del tightlining è una tecnica molto utilizzata dalle celebrity per avere ciglia più voluminose e uno sguardo più profondo. Conosciuto anche con il nome di “eyeliner invisibile”, consiste nel tracciare una linea sottile vicino all’attaccatura ciliare per farla sembrare più definita e regolare.

L’obiettivo è quello di colmare gli spazi vuoti che si formano tra le ciglia, in modo da aprire ulteriormente lo sguardo ed esaltare la forma dell’occhio, a patto però di utilizzare i prodotti giusti e imparare la tecnica alla perfezione. Si fa apprezzare soprattutto da chi ha una rima ciliare asimmetrica, poiché consente di minimizzare quell’antiestetico “gap” che rende lo sguardo spento e le palpebre cadenti.

 

 

A cosa serve

Il tightling è un particolare tipo di trucco occhi che viene consigliato dai make up artist alle donne che vogliono avere uno sguardo intenso e ben delineato. Lo scopo è quello di far apparire l’attaccatura cigliare piena e definita, in modo che anche le ciglia, specialmente quando irregolari e rade, sembrino più lunghe.

Grazie a questa particolare tecnica, quindi, si potranno riempire quegli antiestetici spazi vuoti tra pelo e pelo senza bisogno di ricorrere a quantità eccessive di mascara, che rischierebbero solo di appesantire l’occhio e rovinarne la naturale bellezza. Anzi, grazie al tightlining si potrà addirittura stendere il colore con maggiore facilità, dato che non sarà necessario applicarlo alla radice del pelo ma solo sulle punte. Questo perché sarà la linea dell’eyeliner a definire la forma di occhi e ciglia, mentre i pigmenti del mascara si occuperanno unicamente di donare volume e curvatura.

Inoltre, si tratta di una tecnica adatta a tutte, sebbene si presti a sottolineare maggiormente gli occhi piccoli e “incappucciati”, sui quali l’eyeliner applicato con il metodo tradizionale tende a eclissarsi in maniera molto evidente.

 

Scegliere i prodotti giusti

Come già anticipato, per realizzare un tightlining perfetto bisogna armarsi di tanta pazienza e imparare a eseguire la tecnica in modo corretto, ma molto dipende anche dalla scelta dei prodotti giusti. La prima cosa da fare al riguardo è procurarsi un buon eyeliner o una matita per gli occhi adatta: le migliori sono quelle dotate di punta sottile e realizzate con pigmenti waterproof. Questo perché la linea dovrà essere tracciata su una zona particolarmente umida e se il cosmetico non è resistente all’acqua è chiaro che l’effetto non durerà a lungo.

Secondo alcuni, il prodotto migliore per realizzare il tightlining è il kajal, o kôhl, una particolare polvere formulata principalmente a base di galena, antimonio ed estratti vegetali, che si occupa di scurire le palpebre e definire il contorno occhi per mezzo di uno speciale applicatore in feltro.

Prima di procedere con l’applicazione dell’eyeliner, è consigliabile utilizzare un piegaciglia, soprattutto se si hanno le ciglia particolarmente corte e poco incurvate. Utilizzarlo è molto semplice: basta appoggiarlo sulla rima ciliare e chiudere le estremità con delicatezza per qualche secondo, per poi ripetere l’operazione fino ad arrivare alle punte.

Visto, poi, che non c’è make up che una donna possa indossare senza che sorga l’insidioso dubbio se durerà o meno, è bene procurarsi anche un primer, da applicare prima della matita per migliorarne la copertura, e un fissante spray per il trucco, che andrà nebulizzato direttamente sulla palpebra a una distanza di almeno cinque centimetri per ottenere un finish extra strong e una maggiore tenuta del colore.

 

Come applicare l’eyeliner con la tecnica del tightlining

Per ottenere l’effetto desiderato e un risultato più duraturo non basta disporre degli strumenti giusti, ma bisogna rispettare alcune semplici regole che vi aiuteranno a eseguire la tecnica alla perfezione. Dopo aver posizionato lo specchio su una superficie piana, rivolgete il mento verso l’alto e sollevate delicatamente la palpebra superiore. Cercando di mantenere una presa salda e decisa, cominciate a tracciare una linea sottile sulla rima ciliare, facendo attenzione a riempire tutti gli spazi tra le ciglia.

Alle meno esperte consigliamo di disegnare prima delle piccole linee con una matita nera per poi passare alla stesura dell’eyeliner dirigendo l’applicatore dall’esterno verso l’interno.

Una volta terminato il lavoro potete stendere un velo di mascara per donare maggiore volume alle ciglia, ma non prima di aver eliminato le eventuali eccedenze di eyeliner con un cotton fioc imbevuto di latte detergente o tonico struccante.

 

 

Piccoli accorgimenti per realizzare un tightlining perfetto

Come abbiamo visto, il tightlining consiste nel tracciare una linea sottile sulla rima superiore dell’occhio, che è una delle zone più delicate della regione oculare. Proprio per questo motivo, è fondamentale prestare la massima attenzione all’igiene, lavando accuratamente le mani prima di procedere ed evitando di utilizzare matite ed eyeliner di altre persone.

Visto, poi, che molte donne hanno difficoltà ad aprire la palpebra e tracciare una linea precisa su una parte dell’occhio che tende a lacrimare al primo contatto con corpi estranei, è consigliabile non sollevare troppo la rima superiore e procedere con la massima cautela in modo da impedire che eventuali lacrime rovinino il lavoro svolto.

Certo l’operazione, per quante di voi sono poco pratiche, potrebbe sembrare abbastanza lunga e complicata – almeno inizialmente – ma la pazienza verrà sicuramente premiata con un risultato ineccepibile che saprà donare al vostro sguardo un look da red carpet.