Ultimo aggiornamento: 09.07.20

 

Le proprietà e i benefici di un prodotto completamente naturale e indicato per la cura del corpo (e non solo). 

 

I numerosi benefici dell’olio di mandorle hanno indotto molte consumatrici a considerarlo un must have irrinunciabile nella propria routine di bellezza. Oltre a essere un prodotto naturale multifunzione, può essere utilizzato anche in gravidanza per ridurre le smagliature e dalle donne in età matura che vogliono combattere i segni dell’invecchiamento cutaneo.

La sua efficacia, però, non si limita solo alla cura del corpo, ma si fa apprezzare anche in campo alimentare per il sapore molto gradevole e la capacità di mantenere in salute l’organismo. Abbiamo preparato questa guida per aiutarvi a scegliere il miglior olio di mandorle per le vostre esigenze, elencandovi le cinque principali virtù terapeutiche di questo straordinario estratto vegetale.

 

In cosmesi

L’olio di mandorle, estratto dai semi dell’omonima pianta, si caratterizza per l’elevato contenuto di grassi insaturi e polinsaturi, tra cui l’acido oleico, linoleico e palmitico, dai quali derivano le sue capacità idratanti ed emollienti. 

Le proprietà benefiche di questo portentoso estratto naturale vengono ulteriormente potenziate dalla buona percentuale di vitamine antiossidanti e sali minerali, che lo rendono un ottimo alleato contro l’azione deleteria dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo e della conseguente perdita di tono ed elasticità dei tessuti.

Particolarmente indicato in caso di pelle secca o soggetta a desquamazione, è in assoluto l’olio vegetale più utilizzato in ambito cosmetico e può essere applicato sia sul corpo come sui capelli. Non a caso, già nel periodo Predinastico, gli antichi Egizi lo usavano come ingrediente principale in molte ricette di bellezza destinate alle donne nobili, e veniva in genere mescolato con miele e vino aromatico per realizzare degli elisir che potremmo definire gli antesignani dei moderni sieri anti-age.

Oggi, l’olio di mandorle viene sfruttato soprattutto come rimedio naturale contro le rughe e le smagliature, ma basta applicarne qualche goccia sul corpo, subito dopo il bagno o la doccia, per ottenere un’idratazione ottimale della pelle, oltre a svolgere un’intensa azione tonificante e rinvigorente.

Le sue qualità emollienti e lenitive, inoltre, lo rendono efficace anche per calmare le irritazioni e i rossori dovuti a eczemi, eritemi o all’esposizione prolungata ai raggi solari. Non solo, grazie al suo elevato potere elasticizzante, si presta come valido trattamento d’urto nella prevenzione e riduzione delle smagliature durante la gravidanza o in caso di diete mirate alla perdita di peso.

Per la cura del viso, poi, l’olio di mandorle puro, o mescolato a dell’acqua distillata alle rose, può essere utilizzato in alternativa al tonico struccante e al latte detergente per rimuovere le impurità e i residui di trucco dalla pelle, mantenendone inalterato il naturale equilibrio idrolipidico. 

Applicato regolarmente sul contorno occhi prima di andare a letto è un eccellente rimedio contro le occhiaie e le zampe di gallina, mentre sulle labbra svolge un’efficace azione idratante che va a sostituire quella del tradizionale burrocacao.

 

Per il benessere dei capelli

Dal momento che l’olio di mandorle vanta molteplici proprietà, viene impiegato da diversi anni anche nell’ambito della haircare. Si può applicare sui capelli asciutti o bagnati per prevenire la forfora, contrastare l’effetto crespo e riparare le doppie punte. 

Grazie all’elevato contenuto di acido linoleico e vitamine A ed E, è capace di idratare in profondità il cuoio capelluto, mentre gli acidi grassi favoriscono la ricrescita dei capelli rendendoli più sani e lucenti.

Si può utilizzare come impacco dopo lo shampoo, in alternativa al balsamo, per riparare la fibra capillare danneggiata e prevenire le tanto odiate doppie punte, oltre a proteggere la chioma dallo shock termico causato dalle alte temperature del fon e della piastra durante la messa in piega.

In virtù della sua consistenza fluida e leggera, viene assorbito facilmente dal capello e non unge, per cui risulta adatto anche in caso di capelli grassi. 

 

Mani e unghie

Grazie alle sue proprietà lenitive e idratanti, l’olio di mandorle si propone anche di ripristinare la morbidezza e l’elasticità della pelle delle mani, che rispetto alle altre parti del corpo sono maggiormente esposte alle intemperie e all’azione aggressiva dei detergenti per la pulizia della casa.

Si può preparare in casa una crema a base di olio di mandorle dolci e succo di limone, da massaggiare sulle mani dalle due alle tre volte al giorno per lenire le screpolature e prevenire le macchie dovute all’invecchiamento cutaneo. Infine, lo stesso preparato può essere applicato prima della manicure per rinforzare le unghie, ridurre l’ingiallimento del letto ungueale e rimuovere le antiestetiche cuticole.

 

Anche in cucina

Oltre che in ambito cosmetico, l’olio di mandorle può essere impiegato anche in campo alimentare per preparare diverse ricette originali e soprattutto nutrienti. All’olfatto non presenta alcun odore particolare, mentre al palato sprigiona un sapore lievemente dolciastro che lo rende perfetto nella preparazione di molte ricette dolci, anche se questa caratteristica non ne pregiudica l’impiego come condimento nelle pietanze salate.

Per esempio, potete aggiungerne un cucchiaino nei vostri frullati di frutta e verdura, oppure si può preparare una sfiziosa vinaigrette, con l’aggiunta di un po’ d’aceto e prezzemolo tritato, per condire le insalate, la carne e perfino il pesce. Infine, si può anche sostituire il tradizionale burro con l’olio di mandorle per dare un dolce gusto esotico a torte, plumcake e muffin.

 

I benefici per l’organismo

Essendo ricco di proteine, vitamine, sali minerali e acidi grassi Omega 3 e 6, l’olio di mandorle è capace di apportare diversi benefici all’organismo, e grazie alle sue proprietà lubrificanti e blandamente lassative, favorisce la digestione e il transito intestinale.

Inoltre, si rivela utile per mantenere inalterati i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue in virtù dell’elevato contenuto di acidi grassi essenziali, che tra l’altro aiutano anche a tenere sotto controllo tutti i fattori di rischio che aumentano la probabilità di contrarre malattie cardiovascolari, come l’ipertensione e l’obesità.

In questi casi, però, la scelta del prodotto dovrà essere più oculata, prestando attenzione che sia idoneo per l’uso alimentare e ottenuto dalla spremitura a freddo, senza aggiunta di additivi, addensanti e conservanti.

Avvertenze e precauzioni

Come già sottolineato, tra le proprietà dell’olio di mandorle spicca in particolare quella idratante, utile per prevenire la formazione di smagliature e inestetismi che possono fare la loro comparsa soprattutto durante la gravidanza. 

Questo perché l’olio puro, ottenuto tramite un processo di spremitura a freddo, non presenta alcuna controindicazione o effetti collaterali, per cui si presta a essere utilizzato da chiunque, compresi anziani, bambini e persone con pelle sensibile o reattiva.

Tuttavia, specifichiamo che il suo utilizzo andrebbe evitato se si soffre di gastrite e in caso di herpes, poiché l’arginina contenuta potrebbe stimolare l’attività del virus. Inoltre, dal momento che le allergie al frutto del mandorlo sono abbastanza comuni, se siete persone già predisposte a forme di intolleranza alimentare, dovreste effettuare tutti gli accertamenti del caso prima di utilizzare o ingerire l’olio di mandorle.

Infine, se avete una pelle particolarmente grassa, ricordate che la sostanza potrebbe avere un blando effetto comedogenico e, di conseguenza, favorire la comparsa di brufoli e punti neri; in questi casi, è preferibile diluirla in acqua, sieri e gel per impedire ogni possibile reazione avversa.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments