Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Proprietà, utilizzi e benefici di un prodotto che vi farà dire addio a tutti gli altri trattamenti per la cura della pelle

 

Da sempre considerato un ottimo rimedio naturale per la cura del corpo e dei capelli, l’olio di cocco si fa apprezzare per la sua notevole versatilità d’impiego, tanto è vero che anche nel nostro continente viene largamente utilizzato in cosmesi quanto in cucina. Dispensa straordinari benefici per l’organismo quando introdotto nel proprio regime alimentare ed è in grado di prendersi cura della pelle, delle unghie e della chioma.

Certo, in commercio esistono tanti prodotti che si propongono di rispondere alle esigenze estetiche dell’utenza, ma mentre ciascun cosmetico può essere impiegato solo per specifici scopi, gli oli di cocco venduti online e nei negozi fisici si possono utilizzare praticamente per tutto. Senza perderci in ulteriori chiacchiere, andiamo subito al sodo cercando di capire perché nelle vostre dispense e nei vostri beauty case non dovrebbe mai mancare questo straordinario rimedio naturale.

 

Come si presenta e cosa contiene

L’olio di cocco si ottiene mediante un processo di spremitura della polpa della noce di cocco, frutto della Cocos Nucifera. Quando la temperatura esterna è inferiore ai 20 gradi si presenta in forma solida, poiché ricco di acidi grassi saturi. Tra questi spicca in particolare l’acido laurico, un acido grasso dalle elevate proprietà antivirali e antibatteriche, che aiuta a combattere malattie e affezioni della pelle, come la Candida Albicans e l’herpes.

Non solo, si fa apprezzare anche per l’elevato contenuto di Vitamine A ed E, le quali svolgono un ruolo fondamentale nella protezione del corpo dall’azione deleteria dei radicali liberi, ragion per cui viene utilizzato con profitto per ridurre e prevenire l’invecchiamento cutaneo e tutti i segni del tempo sul viso. La Vitamina A, in particolare, si occupa di favorire la rigenerazione dei tessuti e la guarigione della pelle screpolata.

Fino a qualche hanno fa, l’olio di cocco era considerato dannoso per la salute cardiovascolare per l’elevata concentrazione di grassi saturi, ma recenti studi scientifici hanno dimostrato che le sue numerose qualità benefiche sono capaci di compensare la presenza di questi grassi tanto incriminati. Oltre che per la skincare, si rivela un ottimo alleato anche nel trattamento dei capelli secchi e sfibrati, nonché per curare l’obesità, la dislipidemia e l’ipertensione.

 

 

I benefici per la pelle

In campo cosmetico, l’olio di cocco si pone come sostituto naturale di molte creme e prodotti idratanti, per cui una volta introdotto nella propria beauty routine non si avrà bisogno di nient’altro. Anche se, in genere, presenta una consistenza abbastanza solida e gelatinosa, non risulta grasso sulla pelle, poiché una volta applicato sul corpo si scioglie e viene assorbito abbastanza rapidamente dal derma, senza lasciare alcun tipo di residuo né fastidiose patine d’unto. Riesce, infatti, a penetrare facilmente negli strati profondi dei tessuti cutanei così da idratare a fondo la pelle, restituendole morbidezza ed elasticità.

Date le sue spiccate proprietà emollienti, risulta particolarmente efficace in caso di cute secca e ne basta una piccola quantità per ottenere l’effetto sperato: è sufficiente, infatti, applicare qualche goccia di olio di cocco puro sul viso, dopo averlo deterso, e accompagnare la stesura con un lieve massaggio per favorirne l’assorbimento, che dovrebbe comunque risultare abbastanza veloce. In questo modo, si potrà prevenire la secchezza epiteliale, la desquamazione e il trofismo della cute, oltre a mantenere inalterato il film idrolipidico che ricopre e protegge naturalmente l’epidermide.

Trattandosi di un olio naturale dermocompatibile, può essere applicato anche sulla pelle delicata, compresa quella di anziani e bambini. Molte mamme, infatti, sono solite stenderne una piccola quantità sul sederino dei neonati per lenire le irritazioni e i rossori dovuti allo sfregamento del pannolino, o anche sul resto del corpo per facilitare la caduta della crosta lattea.

Dunque, è abbastanza evidente che l’olio di cocco è molto efficace in caso di pelle secca e arida, ma questo non vuol dire che chi ha la cute grassa non può utilizzarlo. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e lenitive, infatti, riesce a prevenire la formazione di comedoni e acne, impedendo che la secrezione eccessiva di sebo vada a occludere i follicoli. Tuttavia, è sempre consigliabile non farne un utilizzo troppo frequente in questi casi, altrimenti c’è il rischio che si formi un antiestetico effetto lucido sulla zona T del volto.

 

Prevenire l’invecchiamento prematuro con l’olio di cocco

Con l’avanzare dell’età, lo stress ossidativo causato dai raggi UV, dallo smog e dall’utilizzo di prodotti chimici aggressivi genera un progressivo invecchiamento della pelle. Va da sé che la zona più esposta agli agenti esterni, ossia il viso, è quella che manifesta i segni più evidenti del photoaging, tra cui rughe, zampe di gallina e macchie senili. Chi è alla ricerca di un rimedio naturale per avere una pelle sempre giovane, morbida e luminosa, troverà nell’olio di cocco un valido alleato grazie all’elevato contenuto di antiossidanti. Applicato regolarmente su viso e decolletè funge da barriera naturale per proteggere il derma dagli agenti inquinanti, sigillando al contempo l’umidità dell’epidermide.

Riesce, inoltre, a preservare la levigatezza del volto e a ridurre visibilmente le rughe e le linee sottili grazie all’azione dei trigliceridi, che attraggono le molecole proteiche per favorire la riparazione dello strato di collagene. Per non parlare, poi, della sua capacità di minimizzare la proliferazione dei radicali liberi che, come tutti ben sanno, sono responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

 

 

Benefici per i capelli

Gli oli naturali sono molto utilizzati nell’ambito della haircare sia dagli uomini sia dalle donne, ma il più apprezzato in assoluto è l’olio di cocco. Questo perché è ricchissimo di grassi saturi, e in particolare di acido laurico che svolge un’azione nutriente e riparatrice capace di rendere la chioma morbida e lucente, oltre a ridurre le tanto odiate doppie punte.

Applicato puro come impacco o in sostituzione del tradizionale balsamo, dona ai capelli maggiore forza e vitalità, eliminando l’effetto crespo che rende la chioma spenta e difficile da disciplinare. A tal proposito, si consiglia di applicarne qualche goccia direttamente sul cuoio capelluto e su tutta la lunghezza dei capelli, comprese le punte, e di lasciarlo in posa per almeno trenta minuti; così facendo si garantirà un’idratazione intensa alla fibra capillare, che risulterà più corposa, forte e resistente.

In particolare, l’olio fa grande vanto delle sue proprietà emollienti in caso di capelli molto secchi e sfibrati, ma si presta anche come ottimo lenitivo per il cuoio capelluto sensibilizzato o soggetto a desquamazione.