Ultimo aggiornamento: 19.09.19

 

Proprietà benefiche e usi dell’olio di Argan del Marocco nella body e nella hair care

 

L’olio di Argan è un estratto vegetale tra i più apprezzati in ambito cosmetico per le sue numerose proprietà idratanti e antiossidanti, che lo rendono un ingrediente naturale prezioso per la bellezza del corpo e della chioma. Si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi dell’Argania Spinosa, una pianta appartenente alla famiglia delle Sapotaceae, endemica della zona sud-ovest del Marocco. Definita dalle popolazioni africane “albero della vita”, può vivere per oltre duecento anni e le sue radici sono capaci di raggiungere una profondità di ben trenta metri, riuscendo a mantenere il terreno fertile nonostante l’aridità del deserto.

Il suo olio viene chiamato anche “oro del deserto” poiché ricco di vitamine e acidi essenziali in grado di apportare importanti benefici all’organismo, e in particolare alla pelle e ai capelli. Non a caso, viene largamente impiegato in cosmesi come ingrediente principale per la formulazione di molte creme, sieri, maschere e trattamenti per la cura e il benessere del corpo.

Prima di scegliere il miglior olio di Argan per le proprie esigenze è bene, però, conoscere tutti i suoi benefici e ambiti di utilizzo, che andremo a illustrare in questa guida.

 

La composizione

L’olio di Argan è composto per circa il 90% da acidi grassi essenziali e sotto il profilo nutrizionale ha caratteristiche molto simili al nostro olio d’oliva. Proprio in virtù di tale corrispondenza, riesce a garantire molti dei benefici tipici dell’estratto vegetale mediterraneo, tra cui la regolarizzazione della colesterolemia. Le sue proprietà benefiche vengono ulteriormente potenziate dall’abbondante presenza di antiossidanti, tra cui i tocoferoli e la vitamina E, utili per contrastare l’azione deleteria dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare.

 

 

Si fa apprezzare anche per l’alto contenuto di acidi grassi polinsaturi, una caratteristica che lo rende ideale in cucina come olio per le fritture. Ciononostante, questo utilizzo non è molto comune per via del suo costo elevato: in effetti, per produrre un litro di olio puro sono necessarie molte bacche di Argania Spinosa e, per mantenere inalterate le proprietà nutritive e le caratteristiche organolettiche dei semi, l’estrazione deve avvenire attraverso un procedimento di spremitura a freddo che, rispetto ai comuni processi di lavorazione industriale mediante solventi, consente di ottenere un distillato puro di qualità superiore ma anche più costoso.

Rispetto ad altri estratti vegetali, inoltre, è molto versatile e pratico da utilizzare: a differenza dell’olio di oliva, per esempio, ugualmente ricco di antiossidanti, non lascia residui oleosi e viene assorbito velocemente dalla pelle senza ungere né appesantire, donando un’immediata sensazione di freschezza e idratazione.

 

I benefici per la pelle

L’olio marocchino è da sempre considerato un rimedio naturale contro le rughe e l’invecchiamento cutaneo. Oltre ai già citati antiossidanti che aiutano a contrastare la proliferazione dei radicali liberi, possiede eccellenti proprietà idratanti e lenitive che contribuiscono a mantenere la pelle tonica ed elastica nonostante l’avanzare dell’età.

Questo è possibile grazie agli acidi grassi essenziali (fitosteroli, squalene, polifenoli e omega 6 che, agendo negli strati più profondi del derma, lo rendono morbido e idratato, favorendo al contempo la normale riparazione dei tessuti cutanei.

Non solo, le sue eccezionali proprietà lenitive, lo rendono ideale anche per le pelli delicate, tanto è vero che viene spesso consigliato in caso di eczemi e psoriasi, dato che è capace di idratare la cute in profondità senza ostacolarne la normale traspirazione. Inoltre, essendo dermocompatibile e privo di allergeni, risulta sicuro anche per i neonati, gli anziani e le gestanti.

 

Un rimedio naturale per i capelli secchi e sfibrati

Trattandosi di un estratto vegetale dalle spiccate proprietà emollienti e idratanti, viene impiegato con profitto anche nella hair care. Grazie all’abbondante contenuto di vitamine A ed E, è in grado di lenire il cuoio capelluto provato, donando un immediato sollievo dal prurito, dalla sensibilità e dalla secchezza epiteliale.

Il risultato? Potrete finalmente dire addio alla tanto temuta forfora e all’odioso effetto crespo che rende i capelli indomabili e difficili da disciplinare. Se deciderete di utilizzare l’olio di Argan in sostituzione del balsamo, potrete prevenire anche la formazione delle doppie punte e proteggere la vostra preziosa chioma dall’azione dannosa del fon e della piastra durante il brushing.

Da qui, è dunque chiaro che i benefici per i capelli sono davvero numerosi e inserirlo nella propria beauty routine significa, in pratica, rivitalizzare, idratare e prevenire. Ebbene sì, applicare qualche goccia di olio di Argan dopo lo shampoo e prima della messa in piega favorisce anche la ricrescita del capello, oltre a rinvigorirlo e renderlo più forte e corposo.

 

Altri impieghi

Come già anticipato, l’olio di Argan si fa apprezzare in cosmesi per la sua notevole versatilità di impiego: può essere utilizzato anche come base per il trucco prima dell’applicazione del tradizionale fondotinta, in modo da donare luminosità e compattezza al volto e proteggerlo dall’azione aggressiva delle sostanze contenute nei cosmetici per il make up.

Ma gli usi di questo portentoso “elisir di bellezza” non si limitano solo al viso: applicandone qualche goccia sul corpo dopo la depilazione si potranno lenire rossori e irritazione derivanti dallo stress a cui viene sottoposta la pelle, che risulterà più morbida e idratata.

Unghie fragili e sfaldate? Tranquille, l’olio di Argan si dimostra efficace anche nell’ambito della hand care, facendo grande vanto delle sue proprietà idratanti ed emollienti in caso di mani screpolate e unghie rovinate.

Probabilmente non tutti sanno che “l’oro del deserto” può essere utilizzato puro anche come olio per massaggi poiché, oltre alle già citate proprietà idratanti per la pelle, esplica molti benefici anche per i muscoli e i tendini.

 

 

Gli utilizzi in cucina

Oltre che in ambito cosmetico, l’olio di Argan si presta anche per il consumo alimentare, ma in questo caso il metodo di produzione è leggermente diverso, dato che prima dell’estrazione a freddo i semi subiscono un processo di tostatura ed essiccazione. In questo modo, si ottiene un olio di colore più scuro e molto profumato, il cui sapore ricorda vagamente quello delle nocciole.

In virtù dell’elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi, riesce a tenere sotto controllo i trigliceridi e il colesterolo LDL nel sangue, mentre gli antiossidanti aiutano a prevenire la formazione e la crescita delle cellule tumorali. Inoltre, facilita la digestione grazie alla ricca presenza di acido alfa linolenico, che favorisce il transito intestinale stimolando la sintesi della pepsina.

Per godere di tutti i suoi benefici, però, andrebbe consumato a crudo, perché c’è il rischio che con la cottura vadano dispersi gran parte dei suoi nutrienti essenziali utili per il benessere del nostro organismo.