Ultimo aggiornamento: 14.12.19

 

Le ultime novità per la manicure: dalla forma ai colori degli smalti, per essere sempre al passo con i tempi.

 

Non è uno smalto tradizionale ma nemmeno un gel per la ricostruzione delle unghie, tuttavia possiamo collocare lo smalto semipermanente a metà strada tra i due beauty trick: facile da applicare, dona un aspetto sempre curato e perfetto alle nostre mani e ha una durata media di due/tre settimane. Se volete adornare le vostre unghie con colori originali e trendy, grazie allo smalto semipermanente avrete l’imbarazzo della scelta, dato che ne esistono tantissime tonalità e sfumature che tengono conto anche delle nuovissime tendenze moda del momento.

Il vantaggio di questo prodotto è quello di poter completare il proprio look con una manicure fashion, che si esprime nella cura delle mani ma anche nella nuance dello smalto. Lo confermano anche i trend nail art di quest’anno, tra cui spiccano i colori pastello, come il rosa, il verde acqua e l’arancio, e le delicate decorazioni con fiori, glitter, farfalle, e via dicendo.

Insomma, lo smalto è sempre in primo piano quando si parla di moda, a prescindere che sia intonato o in contrasto con il proprio outfit. Non a caso, la stragrande maggioranza delle donne ne fa un uso abituale, sebbene non tutte siano consapevoli delle sostanze contenute né di come venga applicato. A tal proposito, ci siamo posti l’obiettivo di mettere al servizio delle nostre lettrici tutte le informazioni utili sugli smalti semipermanenti e sulle ultime novità in fatto di colori, forme e nail art.

 

Smalto semipermanente: che cos’è 

Lo smalto semipermanente è un particolare tipo di smalto capace di donare alle mani un look sempre impeccabile e stiloso, garantendo al contempo una durata di almeno due/tre settimane. Facile da applicare e da rimuovere, consente di rinnovare il colore delle proprie unghie ogni volta che lo si desidera, magari lasciandosi ispirare dalle le nuove tendenze del momento.

A differenza del gel, si può applicare anche sulle unghie corte e fragili, a patto che non siano troppo rovinate o spezzate, in modo che rimangano lucenti e integre per diverse settimane. Per sfoggiare una manicure perfetta, però, è fondamentale preparare l’unghia in modo corretto perché solo seguendo alla lettera ogni passaggio si potrà ottenere l’effetto sperato e una maggiore durata dello smalto stesso.

 

 

Come si applica

Il primo step è sgrassare accuratamente il letto ungueale per rimuovere il sebo in eccesso ed eventuali residui di smalto che non garantirebbero una perfetta aderenza del colore. Una volta pulita la superficie ungueale, utilizzate una lima con grana 100 -180 per opacizzare l’unghia ed eliminare ogni traccia dei precedenti trattamenti. Questo passaggio è estremamente importante poiché consente allo smalto di aderire alla perfezione e di durare anche fino a quattro settimane.

Dopo aver rimosso le cuticole e modellato le unghie nella forma desiderata, potete procedere con la stesura del primer, che ha la funzione di de-idratare la superficie dell’unghia e far evaporare le particelle d’acqua contenute nella lamina ungueale, sollevando al contempo le lamelle di cheratina.

Dopo la sua applicazione, l’unghia è pronta per ricevere la base coat trasparente, che andrà catalizzata nella lampada UV per circa 60 secondi. A questo punto potete stendere lo smalto semipermanente (ecco la lista dei migliori prodotti) del vostro colore preferito per poi lasciarlo asciugare nel fornetto per tre minuti. Infine, sigillate il colore con il top coat finale, utilizzate di nuovo la lampada per farlo indurire e sgrassate l’unghia con un cleanser o con dell’olio per cuticole.

 

I colori di tendenza

Lo smalto è spesso un dettaglio trascurato, ma capace di donare al look quel tocco finale che consente di esprime al meglio la propria personalità. Proprio come un abito o un’acconciatura, può comunicare agli altri qualcosa in più sul nostro modo d’essere e può aiutarci a rendere il nostro outfit originale e trendy.

Ma come scegliere il colore adatto tra gli smalti semipermanenti più venduti online? Innanzitutto, va precisato che non esistono regole univoche in merito alla tonalità da sfoggiare, se non quella di preferire una nuance che, oltre a rispecchiare i propri canoni estetici, riesca a valorizzare alla perfezione le proprie mani, senza però mettere in risalto eventuali difetti estetici.

Premesso che ognuna di voi è libera di preferire il finish e la gradazione cromatica più confacente ai propri gusti personali, se volete davvero stupire potete lasciarvi guidare dagli ultimi trend stagionali per individuare i colori più cool e le forme più di moda. Quest’anno il cambio di stagione si apre con tonalità tenui, a partire dal corallo, definito da Pantone il vero colore di tendenza del 2019, fino al rosa e al giallo, passando per l’arancio e l’azzurro, considerati i must have di questa estate. Dunque, le nuance su cui puntare sono quelle pastello, mentre per quanto riguarda il finish è tornata di moda la manicure opaca con colori freddi e dall’effetto mat.

Le amanti del look dark potranno optare, invece, per il viola e il nero, colori molto apprezzati soprattutto per la realizzazione delle cosiddette unghie gioiello, poiché creano un accattivante contrasto con strass, glitter e punti luce. Come già anticipato, per scegliere il colore di smalto più adatto a noi, bisogna considerare anche altri fattori che possano contribuire a valorizzare al meglio la nostra personalità e il nostro outfit, a prescindere da quelle che sono le mode del momento.

Uno di questi è il sottotono della propria carnagione e, a tal proposito, la regola da rispettare è quella dell’assonanza, ossia di creare un’armonia con il colore del proprio incarnato, evitando il più possibile i contrasti che rischierebbero solo di mettere in evidenza eventuali difetti e dislivelli.

In parole semplici, potremmo dire che i colori chiari vanno bene per la pelle chiara e le tonalità scure per la pelle scura. Tuttavia, si possono anche creare dei particolari contrasti e giochi di colori capaci di creare mix davvero accattivanti, come lo smalto nude su una carnagione abbronzata oppure tonalità molto scure, come il bordeaux o il vinaccia, per i sottotoni diafani.

 

 

Anche il periodo dell’anno è importante

Un altro parametro da prendere in considerazione per scegliere il colore giusto è il periodo dell’anno e la stagione. In estate e in primavera, per esempio, è preferibile utilizzare un colore più delicato e luminoso, mentre per l’autunno sono più indicate le tonalità scure, come il senape, il marrone e il fango. Visto, poi, che l’inverno porta con sé anche l’atmosfera natalizia, oltre alle tonalità dark dei bordeaux e dei brown intensi, si potrà arricchire il look delle proprie unghie con nail art che giocano sulle tonalità del rosso, del blu e dall’argento.

Ovviamente, il colore andrà scelto anche in base alla circostanza, come nel caso del trucco sposa, che impone nuance più naturali fino al romantico french, oppure in occasione di una cerimonia o di una serata di gala, nel qual caso è sempre meglio abbinare lo smalto agli accessori e all’abito indossato per creare una parure elegante e raffinata.