Ultimo aggiornamento: 06.06.20

 

Sempre più amato dalle donne di ogni età, il trucco acqua e sapone è adatto a tutte le occasioni, anche durante l’emergenza sanitaria. La riga di eyeliner che non avete mai saputo replicare sull’altro occhio, lo step pre-fondotinta a cui finora non avete dato troppo peso e le labbra dai contorni irregolari saranno un ricordo del passato se seguirete alla lettera i nostri consigli su come realizzare un make-up semplice e veloce con uno straordinario effetto “pelle perfetta”.

 

Il trucco acqua e sapone è un trend che non passa mai di moda, poiché dona un effetto molto naturale ai lineamenti del viso senza appesantirli. Tuttavia, per ottenere un nude look impeccabile è necessario armarsi di tanta pazienza e lavorare con i cosmetici giusti.

Ciò non toglie che chi non è propensa a usare molti prodotti per il make-up o lo fa solo in determinate circostanze, possa trovare la propria personale versione del trucco naturale per sentirsi a proprio agio e fare pace con lo specchio.

A ogni modo, qualunque sia la vostra intenzione ricordate che per realizzare un effetto “pelle perfetta” bisogna partire da due step assolutamente indispensabili: preparare adeguatamente il viso al trattamento attraverso una corretta skincare; e scegliere i colori che valorizzino al meglio il nostro incarnato.

Se anche voi appartenete a quella schiera di donne che tendono a dimenticare cosmetici e belletti in fondo a un cassetto, in questo post vedremo come declinare il trucco naturale in base al proprio stile e alle proprie abitudini.

 

Le regole per una corretta pulizia del viso

Una corretta pulizia del viso è sicuramente il “cuore pulsante” di ogni trattamento di bellezza, e come tale non va assolutamente trascurata. Casalinga o professionale, la skincare quotidiana è fondamentale per prevenire o trattare problematiche cutanee di varia natura, come l’acne, la secchezza epiteliale e l’invecchiamento ossidativo, poiché permette di purificare a fondo la pelle attraverso la rimozione delle cellule morte e di tutte quelle impurità che si depositano quotidianamente sul volto.

Questa pratica – fatta soprattutto di detergenti specifici e cosmetici ad azione idratante – non si riduce solo alla “semplice” eliminazione dello sporco, ma significa anche prendersi cura della propria bellezza e preservare il derma dagli agenti esterni (come freddo, raggi UV, smog, tossine e altro).

Per eseguire una beauty routine perfetta per prima cosa bisogna applicare i prodotti di bellezza seguendo un ordine ben preciso, sulla scorta del metodo layering usato dalle donne orientali per la cura del viso.

Per quanto possa sembrare un concetto dogmatico, trova un riscontro pratico in termini di efficacia, dato che la sequenza degli step “detergere”, “idratare” e “proteggere” permette ai cosmetici applicati di svolgere al meglio il loro lavoro e di assicurare i risultati sperati.

D’altro canto, però, è anche vero che nessuna skincare può prescindere dalla valutazione del proprio tipo di pelle: si possono rispettare tutti i passaggi necessari, ma se non si utilizzano i prodotti giusti si è punto e a capo.

Per effettuare un trattamento mirato e funzionale alle proprie esigenze, è quindi necessario capire quali siano le proprie caratteristiche cutanee, e per farlo basterà osservare la produzione di sebo nel corso della giornata: se al mattino la pelle del viso appare lucida e oleosa è decisamente grassa; se invece di sera avvertite una fastidiosa sensazione di pelle che tira, vuol dire che è secca o molto disidrata.

Nel mezzo, poi, c’è la cosiddetta pelle mista che presenta le stesse caratteristiche di quella secca, fatta eccezione per la zona T (fronte, naso e mento) dove tende a essere più grassa con imperfezioni, punti neri e pori evidenti.

La base

Bene, ora che abbiamo espletato tutti i passaggi necessari per preparare la pelle al make-up, possiamo dedicarci anima e corpo alla realizzazione del nostro trucco acqua e sapone.

La prima cosa da fare è applicare un buon correttore per coprire le occhiaie ed eventuali brufoli, prestando attenzione però a scegliere un prodotto non eccessivamente chiaro o scuro rispetto al colore della propria carnagione per non enfatizzare le imperfezioni.

Nelle aree del viso con particolari discromie si può ricorrere a un correttore dalla texture fluida per illuminare i lineamenti ed evitare ogni possibile contrasto con l’incarnato. Una volta terminato questo passaggio, si può passare alla stesura del fondotinta, preferendo una tonalità affine al colorito della propria pelle.

Se, poi, preferite un prodotto più idratante che non appesantisca il derma, potete optare per una BB cream o un fondotinta liposolubile. Infine, per ottenere un look più naturale e fare in modo che il trucco duri più a lungo, dopo aver applicato i prodotti in crema dovrete fissarli con la migliore cipria in polvere o un blush ambrato da spennellare sugli zigomi per addolcire i lineamenti.

Occhio, però, a non esagerare perché le correzioni dovranno risultare impercettibili se non addirittura invisibili!

 

Gli occhi

Anche il trucco occhi dovrà essere molto naturale, quindi se non siete avvezze ad applicare ombretti ed eyeliner troppo vistosi potrete anche solo ombreggiare lievemente la piega palpebrale con una matita marrone o un eyeshadow in crema.

Per intensificare lo sguardo senza sembrare truccate è preferibile usare una tonalità sul marrone o sul rosa, purché si realizzi una linea sottilissima e ben sfumata. Se, invece, volete sfoggiare un trucco occhi più colorato e originale potete ricorrere ai classici ombretti in cialda per creare un affascinante gioco di chiaroscuro con zone rientranti o sporgenti, il tutto però sempre seguendo la forma naturale dell’occhio.

E le ciglia? Non temete abbiamo in serbo per voi qualche piccolo tips pensato per valorizzare al massimo le vostre bellissime lashes. Per prima cosa, qualsiasi sia il tipo di mascara che avete scelto, non dimenticate di utilizzare il piegaciglia ed evitate, per quanto possibile, inutili ispessimenti o antiestetiche sbavature, a meno che non vogliate somigliare a Katy Perry, si intende!

Per quanto riguarda il colore del rimmel, molto dipende dall’effetto che si vuole realizzare, per questo lo sceglieremo prendendo in considerazione sia la texture sia lo scovolino, che può essere di diverse forme e grandezze. Infine, per avere ciglia più sinuose è buona norma applicare il mascara partendo dalla radice del pelo e proseguendo fino alle punte con un deciso movimento a zig zag, e in caso di errori potrete sempre correggere le sbavature con un cotton fioc imbevuto di latte detergente o acqua micellare.

Terminiamo con le labbra

Per terminare il vostro make-up no make-up, sì a labbra naturali purché siano morbide e perfettamente idratate, quindi effettuate periodicamente (almeno una o due volte la settimana) uno scrub esfoliante utilizzando un prodotto specifico oppure preparandone uno “home made” a base di miele e zucchero.

Per realizzare un trucco labbra semplice potrete limitarvi anche alla sola stesura del burrocacao, mentre per renderle più luminose e definite vi basterà utilizzare un gloss nude oppure una tinta labbra del vostro colore preferito. 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments