Ultimo aggiornamento: 06.12.19

 

Extension o laminazione? Ecco come scegliere il trattamento giusto per avere uno sguardo irresistibile 

 

Tutte le donne sognano di avere uno sguardo intenso e pieno di appeal. In commercio esistono moltissimi prodotti pensati per soddisfare questa esigenza e tra i più apprezzati dal gentil sesso rientrano le extension ciglia vendute online, ossia delle speciali fibre applicate singolarmente in prossimità della rima ciliare per donare lunghezza e volume alle ciglia naturali, in modo da valorizzare gli occhi e renderli otticamente più grandi ed espressivi.

Oltre alle finte eyelashes, il settore cosmetico offre diversi trattamenti per ottenere risultati simili e, talvolta, anche migliori, come nel caso della laminazione o lash lifting, una speciale pratica estetica che si propone di restituire spessore, volume e curvatura alle ciglia senza bisogno di ricorrere alle extension. Siete curiose? Allora diamo il via al nostro post che vi svelerà tutti i segreti e le curiosità di questo nuovo trattamento beauty.

 

Per chi è adatto questo trattamento?

Prima di spiegarvi nel dettaglio la procedura, la durata e le eventuali controindicazioni di questa particolare tecnica di ispessimento delle ciglia, è bene capire quando farvi ricorso e quali sono i vantaggi che ne derivano. Come già anticipato, si tratta di un trattamento, molto simile alla tradizionale permanente per capelli, che sfrutta una serie di sostanze naturali e non, come la cheratina, l’acido ialuronico e alcune vitamine, per rigenerare la struttura del fusto pilifero e restituire corpo e spessore al pelo.

Viene consigliato in particolare a chi ha le ciglia dritte o spioventi: in questi casi, il lash lifting si occuperà di risollevarle in modo del tutto naturale, facendole apparire visibilmente più folte e corpose, così da poter finalmente dire addio ai tanto temuti mascara volumizzanti e all’odioso piegaciglia. Non solo, anche chi le ha disordinate o irregolari potrà valorizzare la bellezza dei propri occhi, che diventeranno più espressivi e con ciglia perfettamente definite.

Visto, poi, che stiamo parlando di un trattamento a effetto idratante, è chiaro che a trarne i maggiori benefici saranno anche le donne con ciglia molto sfibrate o sottili: già dopo le prime sedute, infatti, il pelo risulterà più sano e robusto.

 

 

In cosa consiste

La laminazione è quindi un trattamento estetico completamente diverso rispetto al tradizionale allungamento con le extension, che non prevede l’applicazione di finte eyelashes ed è molto apprezzato nonostante sia arrivato da pochissimi anni in Italia.

Viene definita anche permanente perché grazie a un particolare bigodino in silicone, lasciato in posa per una decina di minuti sulle ciglia, viene eseguita una curvatura delle stesse, e successivamente si potrà anche colorarle con una tintura specifica.

Ma la cosa più sorprendente è che questo trattamento rappresenta un vero toccasana per le ciglia, dato che vengono impiegate sostanze come la cheratina, il botox e l’acido ialuronico che garantiscono nutrimento e idratazione al fusto pilifero.

Che ne pensate? Non vi viene voglia di provarlo subito? Il risultato sarà davvero sorprendente, e dopo quattro/cinque sedute le vostre ciglia appariranno più voluminose, curvate e anche più definite, il tutto senza aggredire o compromettere la zona interessata.

È bene, però, precisare che si tratta di un procedimento cumulativo e non definitivo, nel senso che per ottenere risultati efficaci e duraturi sarà necessario ripetere la procedura più volte, con tre/quattro sedute circa per un periodo di almeno quattro mesi. Tuttavia, visti i riscontri positivi, pensiamo sia un sacrificio che molte di voi saranno disposte a fare, d’altronde vale anche in questo caso il detto “chi bella vuole apparire, qualche pena deve soffrire”.

 

Come funziona

La laminazione, sebbene si tratti di una tecnica relativamente nuova e ancora poco conosciuta nel nostro Paese, riesce a regalare alle nostre ciglia naturali un look degno di una star del cinema, proprio come farebbero delle comuni extension o un mascara volumizzante. 

Come accennato prima, per realizzare questo particolare lifting vengono utilizzate delle speciali sostanze che vanno a modificare la struttura del pelo affinché assuma un profilo curvo, specie quando le ciglia appaiono dritte o particolarmente sottili. Il procedimento si svolge in diversi step di durata variabile: dopo un’accurata pulizia dell’occhio, viene applicato sotto la palpebra inferiore un patch imbevuto di sostanze idratanti e nutrienti (in genere a base di acido ialuronico), che ha la funzione di separare le ciglia inferiori da quelle superiori, dopo di che vengono incollate sull’arcata superiore delle strisce in silicone imbibite di una speciale colla idrosolubile, in modo da dare alle ciglia una prima parvenza di curvatura.

A questo punto, si può procedere con la permanente vera e proprie e, volendo, anche con una tintura per donare una leggera colorazione al pelo. La prima sostanza applicata è di colore rosa e prende il nome di “permanent lotion”, che andrà lasciata in posa per almeno dieci minuti. Dopo aver eliminato tutti i residui di prodotto con dell’acqua distillata, viene applicata una “setting lotion” di colore blu che ha la funzione di fissare la forma delle ciglia. 

Il tempo necessario al prodotto per agire è di circa mezz’ora, e una volta terminata questa fase, viene stesa una terza lozione a effetto nutriente, che si occuperà di lenire e idratare le zone trattate. Se, poi, si vuole dare alle ciglia una lieve colorazione, l’operatore applicherà una speciale tintura prima dell’ultima fase.

Una volta terminato il trattamento, si avvertirà subito una piacevole sensazione di idratazione e rinvigorimento, ma come ogni altra pratica estetica non si potranno pretendere miracoli già dalla prima seduta: per ottenere risultati visibili, infatti, bisognerà completare tutto il ciclo e ripetere la procedura dopo sei/otto settimane.

 

 

Durata e controindicazioni

Ma quanto dura la laminazione ciglia? Innanzitutto, ogni seduta ha una durata di circa sessanta minuti e, considerato che non stiamo parlando di un trattamento definitivo, l’efficacia ha una validità massima che varia dalle sei alle otto settimane. Si può ricorrere al lash lifting anche una volta al mese e i risultati saranno visibili dopo la terza/quarta seduta.

Raccomandiamo, inoltre, di affidarsi sempre e solo a professionisti specializzati e di accertarsi che vengano impiegati prodotti sicuri e di buona qualità.

In merito alle controindicazioni potete stare tranquille, perché non sono stati registrati particolari effetti collaterali a seguito del trattamento, sebbene in alcuni casi si potrebbero verificare delle lievi irritazioni o gonfiori a carico dell’area interessata, ma nulla che non scompaia spontaneamente nel giro di ventiquattr’ore.

Tuttavia, si consiglia di non ricorrere al lifting in caso di patologie che interessano la zona oftalmica, quando sono in atto infiammazioni delle palpebre e durante la gravidanza o l’allattamento.