Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Sono finiti i tempi in cui bastava avere un addominale scolpito per essere sexy: oggi sempre più maschi ricorrono alla chirurgia estetica per aumentare il volume delle labbra con iniezioni a base di acido ialuronico

 

Rughe e inestetismi non sono un problema che riguarda solo le donne, e lo dimostra il fatto che sempre più uomini scelgono di sottoporsi a trattamenti estetici per apparire più giovani dell’età anagrafica. Tra le sostanze più utilizzate dall’universo maschile per donare nuova vita alla pelle del viso si colloca l’acido ialuronico, presente nella maggior parte delle creme anti-age maschili e indispensabile per ripristinare la tonicità epidermica.

Ricorrere a filler e iniezioni a base di questa sostanza è una tendenza in costante crescita tra gli uomini: negli ultimi anni sono aumentati esponenzialmente gli interventi maschili di chirurgia estetica per avere labbra più voluminose, mentre negli Stati Uniti sono addirittura raddoppiati i trattamenti a base di filler dermici per la correzione di diversi difetti estetici e per il  ringiovanimento della pelle.

 

Interventi di chirurgia per avere labbra voluminose

L’interesse del sesso forte di voler apparire attraente agli occhi della controparte femminile nonostante l’avanzare dell’età, spinge molti a sottoporsi a trattamenti estetici che fino a qualche anno fa erano inconcepibili. Secondo gli esperti, a far opera di convincimento sugli uomini sono in genere mogli e fidanzate, e il target che decide di farsi ritoccare chirurgicamente labbra, naso e zigomi è sempre più giovane, tra i 20 e 35 anni.

L’acido ialuronico viene iniettato in piccole quantità nella zona interessata mediante una siringa dotata di un ago molto sottile. Le iniezioni vengono eseguite in ambulatorio o presso dei centri estetici specializzati, e il trattamento ha una durata di 15-30 minuti.

In genere, non si fa ricorso all’anestesia locale, ma si può comunque utilizzare una pomata anestetica nel caso in cui il paziente che si sottopone all’intervento presenta una bassa soglia di sopportazione del dolore, sebbene si tratta in genere di procedure poco invasive e per nulla dolorose. Solo nel caso di trattamenti con filler a lungo riassorbimento, come quelli impiegati per eliminare il doppio mento o per trattare la regione degli zigomi, si ricorre a un’anestesia locale o tronculare.

A ogni modo, il risultato è immediato e già dopo le prime sedute si noterà un netto miglioramento del volume e della forma della zona trattata. Non sono stati finora registrati effetti collaterali gravi, ma può comunque manifestarsi un lieve gonfiore nell’area perilabiale nei primi due o tre giorni successivi al trattamento, niente però che non si possa facilmente coprire o nascondere fino al completo riassorbimento.

 

 

Filler all’acido ialuronico anche per la bellezza maschile

L’ottimo acido ialuronico impiegato in medicina estetica è rigorosamente sintetizzato in laboratorio con l’aiuto di particolari tecniche biotecnologiche. Dato che questi filler sono biocompatibili, risultano assolutamente sicuri e privi di controindicazioni, per cui non sarà necessario effettuare alcun test preliminare per scongiurare potenziali reazioni allergiche.

Le iniezioni a base della molecola sono la soluzione ideale quando si tratta di nutrire e idratare la pelle, ripristinare il volume di specifiche zone del volto e scolpire la forma del naso, degli zigomi e del mento.

Inoltre, ha il grande pregio di essere molto malleabile e di adattarsi facilmente alla regione in cui viene inoculata; pertanto, una volta iniettato, il medico potrà massaggiare il filler per garantire che ci sia una distribuzione uniforme tra i tessuti connettivi.

 

Quanto dura un filler a base di acido ialuronico

L’acido ialuronico è una molecola riassorbibile la cui durata varia dai due mesi ai due anni e può essere classificato in base ai tempi di riassorbimento, per cui possiamo fare una distinzione tra: filler a rapido assorbimento, con durata di due/tre mesi; filler a medio riassorbimento, sui cinque/sei mesi; e filler a lento riassorbimento, capaci di garantire effetti visibili anche fino a due anni.

Da qui è già chiaro che l’acido ialuronico non è un riempitivo permanente e questo vuol dire che, una volta inoculato, viene gradualmente metabolizzato dall’organismo, con una tempistica diversa a seconda della particolarità dell’area trattata e del tipo di prodotto impiegato. Una volta che l’effetto riempitivo e volumizzante si sarà attenuato, si potrà ripetere il trattamento periodicamente.

 

Filler dermici: cosa sono e perché anche gli uomini vi ricorrono

Mai sentito parlare di trattamenti estetici con filler dermici per uomini? Si tratta, in pratica, di tecniche non chirurgiche utilizzate per ottenere il ringiovanimento naturale di una specifica zona del corpo senza, però, compromettere la mascolinità. Quella più utilizzata consiste in iniezioni a base di tossina botulinica, che contribuisce a rilassare i muscoli del viso per distendere le rughe e impedirne la ricomparsa. Si tratta di una procedura immediata, poco invasiva ma efficace, che non richiede eccessivi tempi di recupero.

Un altro filler dermico molto apprezzato dagli uomini, soprattutto da quelli che puntano ad aumentare il volume delle labbra e degli zigomi, i primi ad accusare i segni del tempo, sono quelli formulati a base di acido ialuronico e collagene. Una volta iniettate, queste sostanze vanno a costruire una sorta di “impalcatura” molecolare elastica e flessibile, capace di conferire pienezza all’area trattata, assecondando il disegno naturale e i movimenti dei muscoli facciali. Questi trattamenti hanno, in genere, una durati di sei mesi.

Un altro utilizzo dei filler dermici per gli uomini è quello di migliorare il mento o il naso per donare armonia al viso, oppure di curare specifiche malattie della pelle e correggere alcuni difetti, come le macchie solari, i capillari rotti e le cicatrici lasciate dall’acne.

 

 

Acido ialuronico o collagene? Anche gli uomini possono scegliere

La popolarità delle iniezioni di acido ialuronico tra gli uomini è oggi seconda solo a quella delle celebrità che ne fanno ricorso. Di recente, però, in molti hanno riscoperto i vantaggi e i benefici derivanti dall’utilizzo del collagene, tanto è vero che sono sempre di più gli uomini che fanno ricorso ai filler a base di questa fenomenale sostanza proteica.

Proprio come l’acido ialuronico, anche il collagene è una componente proteica naturalmente presente nei tessuti connettivi, che si occupa nello specifico di fornire struttura alla pelle e di concederle le tipiche caratteristiche di resistenza e compattezza.

Dopo l’iniezione, però, la sostanza inoculata non si comporta come il collagene prodotto spontaneamente dalle cellule dell’organismo, ma si propone semplicemente di ripristinare la densità dei tessuti. Inoltre, il collagene contenuto in questi filler è principalmente di origine animale, per cui potrebbero verificarsi pericolosi effetti collaterali dovuti ad allergie o intolleranze, con conseguenti ricadute infiammatorie sull’organismo.