Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Ecco come si applicano e quanto durano le finte eyelashes, capaci di regalare uno sguardo ammaliante

 

Negli ultimi anni sono letteralmente raddoppiate le tendenze beauty che vedono come protagoniste indiscusse le ciglia, ma se mascara e ombretti non vi bastano per far sì che i vostri occhi comunichino sensualità e mistero potete ricorrere a buone extension ciglia (i migliori modelli).

Il nostro primo consiglio al riguardo è quello di non scegliere un trattamento a caso, magari proposto a un costo vantaggioso o, peggio, eseguito presso un salone di bellezza di dubbia fama: oltre a non ottenere l’effetto desiderato, si rischia di indebolire le ciglia naturali o di provocare diversi effetti collaterali, anche gravi, a pelle e occhi.

Certo, le finte eyelashes sono una splendida invenzione di bellezza che consente a tutte le donne di apparire più attraenti e sensuali senza dover applicare ogni mattina il mascara, ma per contro dobbiamo precisare che questa pratica estetica non è adatta a tutte, e se decidete di sottoporvi al trattamento accertatevi che le vostre ciglia siano sane e forti, altrimenti lo stress a cui verranno sottoposte potrebbe causarvi dei seri danni.

Prima di addentrarci nell’argomento e scoprire tutto quello che c’è da sapere su questa innovativa tecnica estetica, è bene fare una distinzione tra ciglia finte, extension e lash lifting, che sono i trattamenti preferiti dal gentil sesso per sublimare la bellezza dello sguardo e degli occhi.

 

1. Ciglia Finte

Sono la soluzione ideale per chi vuole avere un look spettacolare in specifiche occasioni. In commercio ne esistono di diverse tipologie e lunghezze: folte, extra lunghe, arricchite con piume o strass, a ciuffi, con calamita, e chi più ne ha più ne metta! Nella scelta del prodotto è quindi importante considerare tanto l’effetto che si desidera ottenere quanto la propria personalità e il proprio stile di vita.

Inoltre, rispetto alle extension e al lash lifting, sono una soluzione più economica per donare spessore, volume e curvatura alle ciglia naturali e se rimosse e mantenute con cura si potrà riutilizzarle diverse volte; inoltre, potete applicarle anche da sole senza ricorrere necessariamente a un professionista e non saranno necessari refill né ritocchi.

 

 

2.Extension ciglia

A differenza delle precedenti, le extension imitano in tutto e per tutto le ciglia vere, per cui il risultato sarà più naturale e meno artificioso, e nessuno noterà la differenza. Si tratta, per farla breve, di speciali fibre sintetiche, oppure realizzate in seta o pelo di visone, da applicare direttamente sulle proprie ciglia per inspessirle e renderle più folte.

Attenzione però: il fai dai te è assolutamente bandito – a meno che non siate delle estetiste specializzate – per cui bisognerà rivolgersi a un operatore esperto o a un eyelash designer.

L’effetto è lo stesso che si ottiene con l’applicazione di un comune mascara volumizzante e il trattamento è abbastanza sicuro per la salute, poiché non causa fastidi né irritazioni, premesso ovviamente l’impiego di prodotti e materiali di buona qualità.

 

3. Lash lifting

Il termine anglosassone indica ciò che noi generalmente chiamiamo “permanente”. Ebbene sì, come per i capelli, esiste un procedimento analogo per mettere “in piega” le ciglia, e a tal fine vengono utilizzati particolari sieri e lozioni a base di cheratina, vitamine e, a volte, acido ialuronico. Anche in questo caso, il trattamento viene eseguito direttamente sulle ciglia naturali per dargli una specifica curvatura, e se necessario si potrà utilizzare anche una speciale tintura per intensificarne il colore e dare maggiore risalto allo sguardo.

 

Come si applicano le extension

Bene, ora che sappiamo quali sono i principali trattamenti beauty volti all’allungamento e infoltimento delle ciglia, entriamo nel clou del nostro post, il cui obiettivo è quello di spiegarvi come si applicano e quanto durano le finte eyelashes. Partiamo, dunque, dalla procedura: innanzitutto, la cliente viene fatta stendere su un lettino e dovrà tenere gli occhi chiusi per tutta la durata del trattamento, che in genere va dai 60 ai 120 minuti.

Prima di procedere, bisogna stabilire con l’operatore quale tecnica adottare, scegliendo tra: la “one to one” (letteralmente una a una), che consiste nell’applicare le singole fibre su ciascuna ciglia naturale; e la tecnica “volume”, che prevede l’adesione sulla rima ciliare di piccoli ciuffetti di peli per accentuare al massimo lo sguardo.

Oltre alla tecnica, è fondamentale scegliere anche il tipo di finish che si vuole realizzare. Le soluzioni sono tre: la prima procedura andrà a coprire circa il 50% delle ciglia naturali e viene consigliata nel caso in cui si voglia semplicemente infoltirle; con la seconda, le eyelashes vengono applicate su tutta la rima ciliare per ottenere una copertura al 100%, quindi si andrà a creare maggiore volume per aprire al massimo il taglio degli occhi; infine, c’è la cosiddetta “Russian Technique”, che garantisce un volume ancora più estremo grazie all’applicazione di più fibre sintetiche (nove al massimo) su ogni singola ciglia, così da ottenere un effetto scenografico davvero sorprendente.

A prescindere dalla tecnica e dal finish, il risultato è visibile fin da subito e saprà soddisfare sia chi desidera un effetto più naturale, così come quelle donne che vogliono avere uno sguardo wow.

 

E quanto durano

Se c’è un motivo per cui le extension alle ciglia sono così apprezzate dalle donne di tutto il mondo è sicuramente la durata, sebbene si tratti di un fattore molto soggettivo e che dipende soprattutto dalla cura e dalla manutenzione delle lashes. Indicativamente, la durata varia dalle quattro alle sei settimane, e tra una seduta e l’altra sarà necessario un piccolo refill per dare uniformità alla rima ciliare e colmare eventuali spazi vuoti. Questo perché le fibre sintetiche vengono applicate sulle ciglia naturali ed è quindi chiaro che la loro durata sarà condizionata dal ciclo di vita del pelo.

Ciascuna seduta dura all’incirca una o due ore, e una volta terminato il trattamento le extension doneranno ai lineamenti del vostro viso un effetto straordinario e vi garantiranno uno sguardo intenso e magnetico a prescindere che siate truccate o meno.

 

 

Piccoli accorgimenti per prendersi cura delle extension

Finalmente vi siete decise di sottoporvi al trattamento ma avete timore che l’incantesimo svanisca in un “battito di ciglia”? Non preoccupatevi, basteranno alcuni piccoli accorgimenti e un po’ di attenzione per prolungare la durata delle vostre extension ed evitare quell’antiestetico effetto diradato.

Visto che la procedura prevede l’utilizzo di una speciale colla cosmetica, bisogna darle il tempo necessario affinché si asciughi e si fissi alla perfezione sulla rima ciliare. In genere, sono sufficienti ventiquattr’ore, durante le quali è consigliabile non bagnare né truccare gli occhi.

Un’altra accortezza è quella di non strofinare le palpebre energicamente, soprattutto quando andrete a rimuovere il make up dagli occhi. A tal proposito, evitate di utilizzare cosmetici e prodotti struccanti troppo aggressivi e a base di oli, poiché le sostanze oleose potrebbero reagire con il collante facendogli perdere aderenza.

Con questi piccoli espedienti potrete garantire una lunga vita alle vostre extension, e se volete ottenere il massimo cercate di utilizzare cosmetici più specifici formulati proprio per chi indossa le eyelashes finte.