Ultimo aggiornamento: 06.06.20

 

Se anche voi avete sentito parlare di trucco bio e volete, pertanto, puntare su ingredienti “green” rispettosi del delicato equilibrio epidermico, nella nostra guida troverete tutte le informazioni sui marchi più quotati del settore e alcuni utili consigli per scegliere i prodotti di bellezza giusti. 

 

Un gesto d’amore verso il proprio corpo è sicuramente quello di rispettare la sua bellezza e salute mediante l’utilizzo di cosmetici naturali formulati esclusivamente con ingredienti sicuri e biologici.

Sebbene questa esigenza si sia maggiormente consolidata assieme alla recente sensibilità verso l’ambiente e il consumo eco-sostenibile, l’impiego di piante ed estratti naturali per preparare prodotti beauty è una pratica che affonda le sue radici fin dall’antichità, soprattutto in virtù delle numerose proprietà benefiche e terapeutiche che la natura da sempre ci offre.

In questo post vi spiegheremo come riconoscere e utilizzare i prodotti di make-up bio, segnalandovi anche le migliori marche “green” in grado di rispondere alle esigenze delle donne di oggi, sempre più attente alla salute e all’ambiente. 

 

Come riconoscere un cosmetico naturale

A differenza di quanto generalmente si pensi, non basta un flacone verde, qualche foglia sull’etichetta o la dicitura “a base di estratti vegetali” per rendere un cosmetico biologico, ma bisogna fare una distinzione tra prodotti “green” e prodotti che lo sono solo in apparenza, magari perché resi accattivanti da packaging ben curati sotto il profilo estetico o da strategie di greenwashing palesemente ingannevoli.

In realtà, per quanto possa sembrare apparentemente difficile, per capire se un cosmetico è davvero naturale l’unica vera accortezza da seguire è leggere con attenzione l’INCI del prodotto e saperlo interpretare.

Intanto, se presenti, possono venirci in aiuto i loghi delle certificazioni biologiche, che attestano appunto il rispetto delle direttive UE in materia di sicurezza e sviluppo sostenibile; ma qualora il prodotto ne fosse sprovvisto bisognerà spulciare la lista degli ingredienti per escludere ogni possibile rischio per la salute e la bellezza della nostra pelle.

Nell’INCI, infatti, vengono segnalate tutte le sostanze utilizzate per la formulazione del cosmetico in ordine decrescente di concentrazione fino all’1%, al di sotto del quale gli ingredienti vengono indicati in ordine sparso.

Questo significa che le materie prime principali, presenti cioè in maggiore quantità, occupano i primi posti dell’elenco e sono quelle che sicuramente possono fare la differenza tra un prodotto e l’altro. Se per prime compaiono sostanze come derivati petrolchimici, parabeni e siliconi, quello che abbiamo tra le mani certamente non è un cosmetico bio.

A contrario, se in cima all’INCI troviamo i nomi latini di piante ed estratti naturali, come per esempio Argania Spinosa, Kernel Oil (Olio di Argan), Butyrospermum Parkii Butter (Burro di Karitè) o Simmondsia Chinensis (Olio di Jojoba), allora si avrà la garanzia di un prodotto naturale che sfrutta una sapiente combinazione di sostanze funzionali, delicate e sicure per la pelle.

Non solo, imparare a leggere l’INCI permette alle persone con cute sensibile o reattiva di identificare facilmente la presenza all’interno del prodotto di elementi che potrebbero scatenare reazioni allergiche o pericolosi sfoghi cutanei.

I vantaggi del trucco biologico

Ciò premesso, veniamo ora alla domanda che in molte si pongono: perché utilizzare un trucco biologico? Innanzitutto, i prodotti naturali per il make-up sono rispettosi del delicato equilibrio idrolipidico della pelle, senza intaccarne il pH naturale né appesantirla.

Inoltre, si tratta di prodotti molto efficaci, anche rispetto a quelli tradizionali che sfruttano sostanze chimiche di sintesi per allungare la durata della composizione e migliorarne le performance. Inoltre, utilizzare un make-up bio rappresenta una vera e propria filosofia di vita, poiché acquistare cosmetici provvisti di un’idonea certificazione biologica significa operare una scelta ecologica, cruelty free e sostenibile, preferendo ingredienti di origine naturale e non testati sugli animali.

Per non parlare, poi, dei numerosi riscontri positivi per la salute: non solo si potrà evitare l’insorgenza di irritazioni e allergie, ma si garantirà alla pelle un plus di attivi nutrienti capaci di renderla liscia e perfettamente idratata, preservandone a lungo la bellezza e rallentando al contempo il processo di invecchiamento cutaneo dovuto alla proliferazione dei radicali liberi.

 

Le migliori marche di make-up bio

Se in passato scegliere prodotti biologici per il make-up significava scendere a compromessi in termini di prestazioni, oggi non si corre più questo rischio. Negli ultimi tempi, infatti, le aziende cosmetiche bio hanno fatto passi da gigante per assicurare buone performance senza rinunciare alla sicurezza e all’eco-sostenibilità.

Ciononostante anche in questi casi vale il detto “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”, quindi è sempre buona norma informarsi sugli ingredienti contenuti nei cosmetici prima di acquistarli. Per rendervi il compito più facile, abbiamo selezionato per voi i migliori prodotti di make-up biologici per viso, occhi e labbra che non vi faranno rimpiangere i cosmetici tradizionali.

 

Per la base

Fino a qualche anno fa, l’unica soluzione per realizzare una base trucco impeccabile senza rischi per la salute e il benessere del derma erano i fondotinta minerali in polvere, mentre oggi le opzioni disponibili si sono quadruplicate. Basti pensare, per esempio, alla nuova BB cream Perfecteur De Teint di So’Bio étic, oppure alle ciprie vendute online da aziende che, da tempo, sono impegnate nel bio come Lavera e Lepo.

Non dovrete neppure rinunciare ai prodotti che fino a ieri erano ad appannaggio esclusivo della cosmesi tradizionale, come il primer (ottimo quello di Alkemilla Eco Bio Cosmetic) e l’illuminante in polvere (il migliore, secondo noi, è il Shade & Glow di Nabla).

 

Trucco occhi “green”

Anche per quanto riguarda il trucco occhi, il settore cosmetico propone un’ampia scelta di ombretti, eyeliner e mascara che vi permetteranno di sfoggiare un look impeccabile a prova di sensibilità cutanea. 

Quali prodotti scegliere? Noi vi consigliamo gli ombretti in cialda di PuroBIO declinati in tante tonalità e palette diverse, mentre se preferite realizzare uno smokey eyes dai toni freddi vi suggeriamo di dare un’occhiata al catalogo “green” di Lily Lolo.

Se avete gli occhi sensibili, invece, potrete puntare sulle matite, gli eyeliner e i mascara oftalmologicamente testati della nuova linea bio di Floralya e Inika, da molte considerate le migliori marche “green” per il trucco occhi. Non mancano neppure le extencion ciglia finte e i primer a effetto opacizzante per dare al make-up un accento molto glamour e stiloso.

Cosmetici naturali per le labbra

Infine, per completare il trucco, potete mettere in risalto le labbra con il rossetto rosso Le Rouge di Avril, certificato bio e formulato senza aggiunta di siliconi e parabeni, oppure con gli stick colorati e nutrienti di Lavera e Inika, che si propongono di idratare la pelle in profondità prevenendo al contempo la comparsa di rughe e inestetismi.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments