Ultimo aggiornamento: 17.11.19

 

Tutti i trucchi e le tecniche per avere capelli mossi in poco tempo.

 

Le beach waves sono ormai una delle tendenze più in voga negli ultimi tempi, soprattutto se si hanno i capelli lisci o particolarmente crespi. Per quanto possa sembrare difficile e complicato, donare volume alla propria chioma con onde morbide e dall’effetto naturale è piuttosto semplice e per ottenere un risultato d’eccellenza ci sono tante tecniche diverse, dai classici metodi casalinghi fai da te a quelli più professionali eseguiti dai parrucchieri esperti.

Uno dei trucchi più vecchi per realizzare riccioli morbidi è quello di raccogliere i capelli ancora bagnati in una o più trecce, che serviranno per creare un mosso leggero con un notevole risparmio di tempo e fatica. Esistono, poi, altre tecniche più innovative che prevedono l’utilizzo di specifici dispositivi tecnologici: è, infatti, possibile realizzare un meraviglioso wavy look utilizzando una buona piastra o l’arricciacapelli più venduto sul mercato, ossia il famoso ferro conico, entrambe utilissimi per una messa in piega veloce e impeccabile.

 

Onde spettinate e casual per capelli più sexy

A differenza delle flat, le beach waves donano alla chioma un effetto assolutamente naturale e anche un po’ “spettinato”, quel tanto che basta per rendere il nostro look sensuale e ricco di appeal. Protagonista indiscusso delle “onde da spiaggia” è il volume, dato che non si avranno ricci artefatti o acconciature super ordinate, ma una chioma che farà della semplicità la sua caratteristica principale.

Anche chi ha i capelli lisci può realizzare delle meravigliose beach waves, anzi paradossalmente è più complicato creare delle onde spettinate partendo da una base riccia che da una liscia. Si tratta, infatti, di una piega dall’effetto naturale e non particolarmente mosso, ma molto dipende, ovviamente, dall’utilizzo della tecnica e dei prodotti giusti. Innanzitutto, è phondamentale usare un cosmetico che aiuti a eliminare, o quantomeno ridurre, l’effetto crespo, per poi distendere la fibra capillare con un conditioner che si occupi di “allentare” il riccio.

È chiaro che realizzare le onde sui capelli lunghi è abbastanza facile, ma non è detto che le donne con un taglio corto non possano esibire un accattivante look da spiaggia: basta qualche piccolo accorgimento in più e un po’ di pratica per donare volume e brio anche al più banale dei caschetti. A ogni modo, per rinnovare il proprio hair style, a prescindere dalla lunghezza e dalla tipologia dei capelli, potete ricorrere ad alcuni semplici trucchi e seguire i nostri consigli.

 

 

1. Onde perfette con il fai da te

Perché spendere soldi dal parrucchiere quando si possono realizzare delle onde perfette standosene tranquillamente a casa? Uno dei metodi più comuni per ottenere delle waves naturali come se foste appena tornate dalla spiaggia, prevede l’utilizzo di una lozione fai da te a base di sale. Sì, avete capito bene, stiamo parlando del comune sale da cucina, il cui compito sarà proprio quello di imitare l’effetto spettinato e voluminoso che la salsedine lascia sui capelli dopo una giornata al mare.

Tutto quello che vi occorre è: un bicchiere d’acqua calda, del sale grosso e dell’olio di mandorle dolci o di cocco per amalgamare il tutto. Dopo aver deterso i capelli con uno shampoo adatto, non dovete far altro che spruzzare la miscela così ottenuta direttamente sulla chioma e procedere con la tradizionale asciugatura; oppure, se volete realizzare un effetto ancora più naturale, potete anche lasciare che i vostri capelli si asciughino all’aria, così da limitare gli effetti dannosi del calore generato dal phon.

 

2. Beach waves con la piastra

Passiamo ora al beauty tool per lo styling più amato dalle donne, un vero e proprio must per i capelli mossi che saprà rendere il momento del brushing facile e piacevole. Di cosa stiamo parlando? Ma della piastra per capelli, naturalmente. Alzi la mano chi non ne ha una nel proprio arsenale! Beh, se non ce l’avete – cosa assai rara al giorno d’oggi – potete acquistarla nei negozi specializzati o su uno dei tanti store online, l’importante è scegliere un modello adatto allo scopo. In effetti, la cosa non dovrebbe essere difficile, dato che molti brand famosi propongono prodotti sempre più innovativi e performanti che si dimostrano, non solo pratici e funzionali, ma anche molto facili da utilizzare.

Tornando a noi, per realizzare delle voluminose beach waves con la piastra, il primo passo è suddividere la chioma in sezioni e pettinare la ciocca selezionata per eliminare tutti i nodi; a questo punto chiudete le lamelle della piastra sulle punte e arrotolate i capelli risalendo verso le radici, fermando lo strumento ad almeno due centimetri dal cuoio capelluto per evitare quell’odioso “effetto bambolina”. Lasciate in posa lo strumento per qualche secondo sulla ciocca per poi srotolarla delicatamente.

Più le lamelle della piastra sono sottili più l’effetto mosso sarà accentuato, mentre per ottenere onde più morbide vi basterà diminuire il numero di ciocche da trattare e mantenere in posa la piastra per pochi secondi. Infine, per fissare l’acconciatura potete utilizzare una comune lacca spray o un olio termoprotettivo che concederà alla vostra chioma un accattivante finish glossy.

 

3. Un look perfetto con forcine e chignon

Volete realizzare delle bellissime onde senza utilizzare piastra e phon? Tranquille, potete sempre ricorrere al trucco dello chignon. Si tratta di un procedimento estremamente semplice che consiste nel raccogliere i capelli in uno chignon alto e stretto prima di andare a dormire. Al risveglio vi basterà sciogliere i vostri capelli per trovarli perfettamente ondulati. Non ci credete? Allora vi sfidiamo a provare questa tecnica, potreste rimanere piacevolmente sorprese nello scoprire come un semplice chignon vi farà risparmiare ore e ore di duro lavoro davanti allo specchio.

Sapevate che si possono realizzare delle beach waves perfette anche utilizzando delle semplici forcine? Ebbene sì, dopo aver asciugato grossolanamente la capigliatura con il phon, sarà sufficiente applicare sui capelli ancora umidi una spuma per ricci, arrotolare le singole ciocche attorno al dito e fermarle con delle forcine. Terminate l’asciugatura e lasciate i capelli in posa per un paio d’ore, dopo di che potete togliere le pinze e fissare l’acconciatura con della lacca per ottenere un effetto più duraturo.

 

 

4. Un piccolo “trucco della nonna”

Infine, esiste un’altra tecnica molto antica che è ancora oggi al centro della scena quando si tratta di realizzare delle onde in perfetto stile spiaggia: basta raccogliere i capelli in una o più trecce, a seconda dell’effetto si vuole ottenere.

Per fissare la piega vi basterà asciugare la chioma con il phon, passare la piastra per qualche secondo sulle trecce e voilà: i vostri capelli saranno perfettamente mossi come se foste appena uscite dal parrucchiere.

 

5. Beach waves per capelli corti

Se avete i capelli corti ma non volete rinunciare a delle meravigliose onde naturali, il trend del momento prevede anche in questo caso l’utilizzo della piastra. Attenzione però: per ottenere l’effetto sperato è consigliabile utilizzare un dispositivo apposito caratterizzato da lamelle molto strette, con una larghezza di circa 2 o 2,5 centimetri al massimo.

Anche in questo caso, il procedimento è molto semplice, ma bisogna prestare attenzione a non avvicinare troppo la piastra rovente al cuoio capelluto, altrimenti saranno dolori.

Dopo aver asciugato la chioma e diviso i capelli in ciocche, procedete con la piastra ruotandola dall’esterno verso l’interno partendo dalle punte, e per un effetto ancora più naturale potete vaporizzare sulla capigliatura una lozione a base di acqua e sale, di cui vi abbiamo parlato nei paragrafi precedenti.