Ultimo aggiornamento: 17.11.19

 

Non sempre si ha il tempo o la voglia per stirare, ma per qualche abito è necessario. Ecco le strategie per evitarlo e non avere pieghe sui vestiti

 

Per molti stirare è un piacere e un’abitudine, tra quelle faccende domestiche, che secondo qualcuno, riesce anche a far rilassare. Ma c’è anche chi non ha il tempo e chi, invece, non ama proprio farlo: il rischio è quello di accumulare panni da stirare e creare confusione in casa. 

Ci sono poi le vacanze o i viaggi di lavoro, per i quali è necessario avere capi stirati. Il ferro non è proprio l’alleato di tutti: se siete alla ricerca di metodi per evitare di usarlo senza lasciare gli abiti sgualciti, qui sotto vi proponiamo dei metodi semplici fai-da-te, per non dover utilizzare questo elettrodomestico. 

Ecco, dunque, i segreti della filosofia no-stiro.

 

Lavaggio e asciugatura no-stiro 

Per evitare di stirare ci sono delle piccole accortezze da adottare prima e durante il lavaggio dei vostri capi. Impostate la lavatrice a massimo 40° e selezionate cicli brevi con forza centrifuga di 800 giri. 

Lavare i panni con temperature troppo alte rovina i materiali e consuma maggiore energia. Cercate inoltre di usare poco detersivo, anche nel rispetto dell’ambiente, e mettete l’aceto invece dell’ammorbidente.

Una volta terminato il lavaggio, prendete gli abiti e stendeteli: non fate il grande errore di lasciarli per ore nel cestello, perché saranno impossibili da stirare senza ferro e rischieranno anche di puzzare di umido. 

I panni vanno sempre sbattuti energicamente prima di essere appesi allo stendino e, se possibile, stesi senza le mollette che lasciano sempre dei segni. Una volta asciutti non lasciateli appesi per giorni, perché rischiate di rovinare prematuramente i tessuti. 

 

 

Stendi bene per non stirare 

Esistono diversi metodi per stendere i panni ed evitare il ferro da stiro: le nostre mamme e le nonne sono tra le persone più esperte in queste tecniche fai-da-te, dove quello che conta è come scuoti i panni e come li stendi. Per garantire un’asciugatura no-stiro è importante iniziare a risvoltare i capi prima di appenderli allo stendino: in questo modo prevenite l’usura dei tessuti e le fibre si allungano.

Per evitare che i pantaloni possano avere delle pieghe, il consiglio è quello di tirare bene entrambi gli orli e stenderli dalla vita. I vestiti leggeri sono perfetti sulle grucce: basta scuoterli un paio di volte appena lavati per evitare di creare grinze. 

Le lenzuola necessitano l’aiuto di un’altra persona per eseguire un lavoro perfetto, vanno sbattute bene e piegate in quattro prima di essere stese, tirando bene il tessuto: la stessa cosa vale per le tovaglie. 

Gli asciugamani non hanno generalmente bisogno di essere stirati, ma se, quando sono asciutti, vi rendete conto che hanno delle pieghe, basta arrotolarli a salsiccia per farle sparire.

E ora le camicie, l’incubo di chi non ama stirare: è necessario allacciare i bottoni e usare le grucce, facendo attenzione al colletto e alle spalle. 

 

Abiti stirati anche in vacanza 

Se avete intenzione di eliminare le pieghe dai vostri panni utilizzando metodi “last minute”, un piccolo segreto da conoscere è quello del vapore acqueo. Avete due opzioni: la prima consiste nel prendere un cubetto di ghiaccio e metterlo in asciugatrice insieme al capo da stirare, al resto ci pensa il vapore acqueo.

Un discorso simile accade in bagno, meglio ancora quando ci facciamo la doccia e si forma quella condensa che combina calore e vapore, proprio come un ferro da stiro, ma senza che voi dobbiate muovere un dito. 

Quindi, se notate pieghe nei vostri panni, una buona soluzione è quella di metterli in bagno subito dopo aver fatto la doccia e lasciarli lì per circa 20 minuti ad auto stirarsi. Un altro metodo poco conosciuto e abbastanza efficace, per provvedere alla scomparsa delle pieghe dai vestiti, consiste nell’usare il fondo di una pentola con dell’acqua bollente al suo interno, e di farla passare come un ferro da stiro sulle pieghe: il risultato potrebbe sorprendervi. 

Anche uno spruzzino riempito con acqua tiepida può aiutare in caso di piccole grinze. Se la vostra maglietta preferita si è sgualcita durante il viaggio potete utilizzare questo metodo, facendo attenzione a tirare bene la piega per farla sparire. Se potete usufruire di un termosifone, appoggiate poi il capo lì vicino ma non sopra. 

 

 

Stirare con piastra e phon

Anche buone piastre per capelli e phon possono essere alleati della pratica no-stiro, soprattutto in vacanza o in situazioni che non ne permettono l’impiego. Le piastre per capelli sono proprio come dei ferri da stiro e sono in grado di far sparire anche le pieghe più ostinate in poche passate. Attenzione ai tessuti e a non usare la massima temperatura se sono delicati. 

I phon sono meno efficaci delle piastre, date anche la forma diversa e le temperature inferiori, ma si possono utilizzare in combinazione al metodo dello spruzzino per asciugare ed appiattire le pieghe. 

Infine, se non avete proprio tempo da dedicare a nessuno di questi metodi, vi resta la fase “piegatura”, altrettanto importante per non fare sgualcire gli abiti. I vestiti e le camicie possono essere arrotolati per evitare la formazione di grinze, oppure, è possibile usare un peso, appoggiarlo sulle parti sgualcite dei capi e lasciarli così per una notte. Il mattino seguente sembrerà che abbiate usato il ferro da stiro.