Ultimo aggiornamento: 06.04.20

 

Combattere la cellulite è possibile: sono necessari alcuni accorgimenti e tanta costanza. Ecco una guida con 5 mosse astute per fare pace con lo specchio e sentirsi meglio.

 

Conoscere “il nemico” per affrontarlo nel modo giusto

C’è una differenza tra cellulite e ritenzione idrica accumulata nei tessuti: il primo passo verso il trattamento più indicato è saper riconoscere quale sia effettivamente il problema da trattare.

È bene sapere che entrambe sono collegate e la ritenzione idrica può trasformarsi in cellulite se non si interviene. 

Questa è causata dall’accumulo e dal ristagno dei liquidi e delle tossine, che non vengono smaltiti correttamente, provocando un rigonfiamento e un senso di pesantezza alle gambe. In questo caso, occorre agire subito con un programma drenante che stimoli anche la circolazione.

La cellulite invece è un’infiammazione dei tessuti sottocutanei, che causa anche un aumento dell’adipe e la pelle assume un aspetto simile alla buccia d’arancia. Per riconoscerle basta fare un piccolo test sulla coscia, che è una delle zone più critiche: premere con le dita impiegando una certa forza e constatare il formarsi di un alone bianco.

Nel caso di tratti di ritenzione idrica scompare dopo pochi secondi, mentre se siamo in presenza di cellulite, l’alone impiega qualche secondo in più a sparire. Inoltre le zone colpite dalla cellulite sono più fredde al tatto rispetto al resto del corpo e la pelle assume un colorito diverso che potremmo definire “spento”.

L’idea in più: non lasciarsi prendere dallo sconforto è la regola principale per seguire con costanza un programma di “remise en forme” e seguire step by step tutte le contromisure per migliorare il proprio corpo.

 

 

Cellulite, il piano d’attacco inizia a tavola

Che si tratti di cellulite o di ritenzione idrica, è sempre consigliabile adottare una dieta che predilige frutta e verdura a ogni pasto, favorendo il consumo di ortaggi ricchi di bioflavonoidi (vitamine del gruppo P, con potere vasoprotettore) come ad esempio pomodori, peperoni, asparagi e frutta quale ananas, frutti di bosco, kiwi. 

Optare per una dieta ricca di cibi antiossidanti è importante, perché questi contrastano i radicali liberi e fluidificando le membrane cellulari, rendendo gli adipociti più facili da sciogliere. Evitate un eccessivo consumo di alimenti ricchi di sodio poiché questo favorisce la ritenzione di liquidi e scorie, creando gonfiore.

Non è necessario però privarsi di tutto, è sufficiente un po’ di moderazione quando si decide di gustare alimenti e piatti complessi. Non affatto scontato è bere molta acqua: se ne consigliano almeno 2 l al giorno, poiché permette l’eliminazione fisiologica di liquidi in eccesso e delle tossine accumulate, depurando l’organismo.

L’idea in più: preparare degli spuntini di frutta e verdura già lavati e tagliati da tenere in frigo per soddisfare ogni attacco di fame improvviso.

 

Recuperare l’equilibrio

La pigrizia e la sedentarietà sono ottime amiche della cellulite: stare fermi a lungo, per esempio se si lavora in ufficio o si studia, peggiora la situazione perché impedisce il corretto fluire della linfa  il cui compito è pulire l’organismo, evitando i ristagni.

Muoversi e dedicarsi a un’attività sportiva sono dunque un punto fermo del nostro programma anticellullite. Lo sport infatti riattiva la circolazione ma non solo, in quanto sono numerosi gli effetti benefici come la riduzione dello stress, che spesso è una delle cause principali che ci induce a mangiare in modo sbagliato.

Se non praticate sport da molto tempo, è bene ricominciare con delle lunghe passeggiate, aumentando il ritmo, la durata e la velocità di volta in volta. Se l’attività fisica manca tra i vostri impegni quotidiani o settimanali, inseritela subito cercando uno sport che si adatti ai vostri tempi e gusti. 

C’è chi predilige fare del movimento la mattina, chi ha solo la pausa pranzo a disposizione o chi la sera necessita di scaricare lo stress della giornata. L’importante è agire! Non ci sono più scuse anche se si dispone di poco tempo: oggi ci sono delle app che programmano i vostri esercizi fisici in soli 7 minuti al giorno. Non ci crederete ma funzionano!

L’idea in più: avere il look giusto aiuta la motivazione. Via allo shopping dunque, acquistate almeno un top traspirante e del leggings in tessuto tecnico.

 

Prodotti mirati e come utilizzarli al meglio

L’utilizzo di formule cosmetiche ad azione sciogli grasso è indispensabile nel programma che vi proponiamo, ma non solo: vi sono dei piccoli accorgimenti e delle tecniche che possono migliorare l’assorbimento del prodotto e rendere questo step molto piacevole.

Per partire con il piede giusto, prima di iniziare il trattamento con uno o più cosmetici anticellullite che lavorano in sinergia, occorre eseguire un’esfoliazione (o un gommage) del corpo attraverso l’utilizzo di uno scrub oppure con un guanto di crine da massaggiare sotto la doccia. Si consiglia di eseguire movimenti circolari leggeri e prolungati.

Questi accorgimenti non solo levigano la pelle ma eliminano le cellule morte, permettendo ai prodotti successivamente utilizzati di penetrare meglio. È buona regola adottare questo passaggio come abitudine settimanale.

Durante la doccia, oltre l’esfoliazione, è possibile agire per apportare maggiore benessere, con un getto d’acqua fredda, orientandolo prima sul piede e poi salendo verso la coscia e il gluteo.

L’idea in più: arredare il bagno e la zona doccia come una piccola Spa. Munitevi di tutto il necessario per compiere il vostro rituale di bellezza e benessere.

 

 

Creme e fanghi in sinergia

Per far sì che il trattamento sia davvero funzionale ed efficace è importante scegliere almeno due prodotti fondamentali: la crema e i fanghi: a utilizzare da una a due volte a settimana, i fanghi con formule high tech che contengono alghe, Caffeina, Escina. Uno dei prodotti che sicuramente farà la sua parte, giocando un ruolo importante nella riduzione gli accumuli localizzati, sono i fanghi Guam (ecco la lista dei migliori prodotti) venduti online, i più utilizzati e acquistati facilmente sul web con un semplice clic.

Altrettanto facile è la modalità di applicazione: prima di tutto stendere uno strato di fango sulla zona o sulle zone da trattare. Il fango necessita di uno stretto contatto con la pelle, per cui è necessario isolarlo con una pellicola trasparente, meglio se si fa un doppio strato. Infine basta una doccia rigenerante per asportare il prodotto.

La crema deve essere utilizzata con regolarità, programmando due applicazioni quotidiane, se possibile, per almeno 10 giorni consecutivi, passando poi a una sola volta al giorno come mantenimento. Va sempre applicata dopo i fanghi, chiudendo il mini trattamento con un massaggio preferibilmente un po’ energico.

In commercio esistono numerose tipologie di creme snellenti, anticellulite, drenanti che si presentano in texture diverse, dalla consistenza più ricca al gel. A voi la scelta del prodotto che più si addice alle personali necessità. Chi pratica sport può mettere il cosmetico prima o dopo l’allenamento con ottimi risultati.

L’idea in più: la mattina spesso non si ha tempo per applicare con cura e massaggiare la crema a dovere. Acquistate un cosmetico in gel ad assorbimento rapido, mentre la sera rilassatevi con una crema soffice e corposa.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di